Playwize poker and casino - Recensione  0

Per gli amanti del gioco d'azzardo è arrivato Playwize! L'esperienza videoludica in un casinò sarà equivalente a quella reale?

I love casinos!

Da una simulazione di gioco d’azzardo non ci si aspettano grandi cose per quel che concerne l’aspetto grafico e sonoro, infatti tutto quello che deve essere realizzato è un menù semplice ed intuitivo, e soprattutto una fedele riproduzione delle carte, dei tavoli da gioco, delle roulette, delle slot machines, e di tutto quel che riguarda le “discipline” d’azzardo. Playwize ricrea tutto questo in modo impeccabile, aggiungendo un tocco di simulazione in più, ovvero ci da la possibilità di creare il nostro personaggio come in un gioco di ruolo, con il quale potersi muovere liberamente nei casinò per decidere a quale gioco prendere parte, oppure ascoltare i discorsi e i pensieri dei giocatori che si trovano nella sala. Esteticamente parlando, Playwize risulta molto curato, i casinò sono molto chic ed estremamente belli da vedere; tecnicamente parlando invece la qualità non è eccelsa: i modelli sono poco dettagliati e resi in modo leggermente grezzo, le animazioni sono legnose e un po’ goffe, le texture non sono il massimo in quanto a definizione, e la resa dei colori è poco vivace. Sfortunatamente anche l’audio di Playwize non merita di essere elogiato, non tanto per la qualità, ma più che altro a causa della limitata presenza degli effetti sonori di un casinò: tutto quel che sentirete è il vociferare dei croupier e dei giocatori (tra cui anche dei commenti veri e propri su come sta andando la loro partita), e il suono generato dalle carte, dai dadi e dalla roulette. A spezzare la monotonia dei suoni del casinò, vi è una colonna sonora discretamente realizzata che ci terrà compagnia per tutto il tempo.

Gamble! Gamble! Gamble!

Prima di iniziare la nostra avventura nel mondo del gioco d’azzardo dovremo creare il nostro personaggio, e successivamente selezionare uno dei casinò disponibili (all’inizio se ne potrà scegliere soltanto uno, ma gli altri saranno sbloccabili in seguito). All’interno del casinò ci si potrà spostare con il proprio personaggio in modo da dirigerci verso il tavolo con il gioco da noi prescelto, ma volendo possiamo anche avvicinarci alle persone nella sala e ascoltare quello che dicono, ad esempio c’è chi si lamenta per aver sbagliato la puntata e c’è chi sta tentando di rimorchiare una bella fanciulla. Ovviamente il nostro obbiettivo è quello di puntare e vincere denaro, quindi per prima cosa sceglieremo dove sfidare la fortuna: c’è un buon numero di giochi a cui partecipare, e più precisamente sono la roulette, il blackjack, il baccarat, il red dog, le slot machine, la ruota della fortuna e il videopoker. In aggiunta c’è una sala apposita in cui si svolgono diverse tipologie di poker (ovvero Texas Hold’em, Omaha high, Super hold’em, Pinapple e Crazy Pinapple), in cui si seleziona la puntata massima, il numero di contendenti, la puntata per il piccolo e grande buio e poi si comincia a giocare. Il fatto di non poter puntare soldi reali, rende alcuni dei giochi praticamente inutili, pensate alla slot machine, che divertimento c’è a giocarci sapendo che non si può vincere nulla? Nessuno! Lo stesso vale soprattutto per la ruota della fortuna e per la roulette, ma anche per tutti gli altri giochi diventa noioso seguirli senza avere la possibilità di interagire con altre persone e fare vere scommesse. Per dare la possibilità al giocatore di sfruttare le proprie vincite, è stata inserita una boutique nella quale acquistare indumenti per il nostro personaggio, tra cui occhiali da sole, cappelli e giacche, in modo da cambiare il look secondo le nostre preferenze. Di certo la boutique non è un elemento che può risollevare le sorti di Playwize, i cui difetti, dovuti ad ovvi limiti di implementazione, lo faranno sprofondare nell’oblio.

Commento finale

Playwize è un gioco che tenta con tutte le sue forze di ricreare il mondo dei casinò e del gioco d’azzardo, e da un certo punto di vista ci riesce davvero bene. Il problema, come spiegato in precedenza, sta tutto nell’impossibilità di effettuare delle vere scommesse, e quindi di rinunciare al “thrill” che si prova puntando vere fiches in un vero casinò. La maggior parte dei giochi in un casinò non ha bisogno di nessun tipo di abilità particolare per essere svolto, è quasi esclusivamente una questione di fortuna, ed è facile intuire che sfidare la fortuna senza mettere in palio nulla è decisamente poco emozionante e divertente, soprattutto se si gioca da soli, e la mancanza di una modalità multiplayer impedisce ogni possibilità di giocare con altre persone. Playwize è quindi per coloro che si accontentano di giocare senza dover preoccuparsi di finire in bancarotta, oppure per coloro che vogliono testare il mondo del giocatore d’azzardo. In ogni caso la noia prenderà inesorabilmente il sopravvento, e se avete voglia di giocare, è sicuramente molto più appassionante organizzare una partitina a poker tra amici, anche usando le caramelle al posto dei soldi veri…

    Pro:
  • Molti giochi a cui partecipare
  • Casinò ben realizzati
    Contro:
  • Realizzazione tecnica scadente
  • Impossibilità di scommettere soldi veri

Le simulazioni videoludiche hanno da sempre dato la possibilità di farci vivere esperienze che altrimenti non avremmo mai potuto sperimentare nella realtà. Questo è dovuto al fatto che nella maggior parte dei casi ci troviamo di fronte a situazioni troppo pericolose e difficilmente simulabili (basti pensare ad un action/stealth in stile Metal Gear o ad una simulazione di aerei e Formula1), che ci costringono ad usufruire di un apparecchio elettronico per poterle “vivere”. Purtroppo, per quanto una simulazione possa essere ben congeniata e realizzata, ci saranno sempre dei limiti dovuti ai mezzi con in quali essa viene rappresentata, che non permettono di riprodurre ogni minimo dettaglio…e questo lo si può ben intendere quando si parla di videogiochi che ricreano l’esperienza del gioco d’azzardo. Playwize tenta di riprodurre l’atmosfera che si crea durante una partita a poker, un blackjack, o una manche di roulette, ma purtroppo i mezzi elettronici non permettono all’utente di puntare dei soldi e provare il vero brivido del gioco d’azzardo. Che senso ha fissare nervosamente la pallina della roulette, quando non ci si può scommettere neppure un Euro? Che senso ha giocare a poker senza poter testare la nostra abilità di bluffer? Che senso ha tirare i dadi senza una vera folla che ci incita?