Pure  0

I giochi di corse su quad, motocross e quant'altro rappresentano un po' un genere di culto per il pubblico dei videogiocatori americani, e l'imminente Pure sembra aver catturato nel modo più spettacolare lo spirito di queste competizioni. Le versioni PC, PS3 e Xbox 360, comunque, vengono anticipate dalla riduzione mobile del gioco, sviluppata da Living Mobile: una conversione "obbligata" o un prodotto di qualità?

Mettete in un videogame un veicolo "acrobatico" (quad, motocross o persino BMX), riempitelo di trick spettacolari e aggiungete al tutto una colonna sonora firmata, preferibilmente punk: otterrete un probabile blockbuster negli USA. Non si sa bene per quali motivi, i videogiocatori americani sono da sempre molto attratti da questo genere di racer, anche quando si tratta di prodotti che tecnicamente lasciano a desiderare. Non sembra comunque il caso di Pure, che uscirà qui in Italia il 26 settembre (nelle sole versioni per PC, PlayStation 3 e Xbox 360) e che promette davvero spettacolo. Non per l'ovvia e immancabile presenza di trick e acrobazie ai limiti del possibile, ma per un mix di grafica e gameplay che sembra straordinario e probabilmente verrà affiancato da una struttura solida e ricca di sostanza. La riduzione mobile, curata dalle mani esperte di Living Mobile, riuscirà a garantire il medesimo impatto?

Dalla schermata di avvio, Pure ci permette di lanciarci subito con una partita veloce, dai valori casuali, oppure iniziare una modalità carriera piuttosto ricca e sfaccettata. Dopo aver scelto il nostro personaggio fra quelli disponibili, infatti, avremo modo di controllare una mappa mondiale su cui man mano compariranno nuovi eventi e sfide da affrontare. Ogni gara superata ci fa guadagnare "punti stima", che potremo spendere per acquistare eventi, nuove acrobazie e nuovi quad. Una volta in pista, dovremo produrci in una serie di trick spettacolari e contendere la vittoria a una serie di avversari sempre più agguerriti. Molto spesso riceveremo delle lettere di invito a eventi particolari, dove per la prima volta faremo la conoscenza di ambientazioni diverse dal solito: terriccio, ghiaccio, erba alta, acqua... non c'è limite agli ostacoli naturali che dovremo superare prima di tagliare il traguardo. Le modalità per riuscirci sono diverse: nel caso ci siano degli avversari, la corsa si dividerà in tante sezioni quanti sono gli altri piloti coinvolti, inquadrate come veri e propri "duelli" in cui dovremo riuscire a effettuare un sorpasso, scegliendo le zone migliori del tracciato per non perdere velocità e approfittando di tutti i salti per poter caricare dei piccoli ma preziosi boost. Arrivati di fronte a delle grosse rampe, passeremo ai trick veri e propri: dovremo sceglierne uno fra quattro (vengono catalogati in ordine di importanza, ma si può averne ben più in "archivio") premendo la relativa direzione sul d-pad, quindi agire sempre sul d-pad per mantenere al centro l'indicatore dell'equilibrio. Benché gli scontri fisici non godano di un'importanza fondamentale in questa versione mobile di Pure, dovremo sempre tenere d'occhio la barra dell'energia del nostro quad: una volta esaurita, infatti, saremo costretti al ritiro.

Al di là di un comparto sonoro purtroppo nella media, ma che quantomeno dispone della regolazione del volume indipendente, questo nuovo titolo sviluppato da Living Mobile vanta una realizzazione tecnica di tutto rispetto. In primo luogo, gli sprite sono molto ben disegnati e vantano un buon numero di animazioni, che vengono mostrate in particolare attraverso l'esecuzione dei vari trick. L'elemento di maggiore impatto, comunque, è rappresentato dalle location: ce ne sono davvero tante, e sono tutte diverse fra loro; non per mera estetica, ma per una questione funzionale. Il ghiaccio, l'erba e l'acqua costituiscono delle variabili importanti all'interno di ogni corsa, e bisogna affrontarne l'impatto nel modo migliore per costruirsi un vantaggio sull'avversario.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Pure è un gran bel gioco di corse, e a livello tecnico raggiunge risultati che raramente è possibile riscontrare in un videogame per cellulare: ogni tracciato fa storia a sé non per i suoi colori o per l'immagine di sfondo, bensì per gli elementi interagibili che lo costellano; e la suddivisione della corsa in tanti "duelli" quanti sono gli avversari aggiunge un pizzico di strategia al gameplay. Il tutto viene condito da un background di grande spessore e sostanza, con gli eventi che vanno acquistati spendendo i "punti fama" guadagnati, così come i trick e i veicoli. La modalità di esecuzione delle acrobazie è molto semplice e intuitiva, anche se un po' limitata rispetto ad altri prodotti similari. Ad ogni modo, ci troviamo di fronte a un prodotto vivamente consigliato a chiunque abbia voglia di un racer solido, divertente e longevo.

PRO

CONTRO

PRO

  • Tracciati molto diversi l'uno dall'altro
  • Buon numero di eventi, trick e veicoli
  • Tecnicamente ottimo

CONTRO

  • Sonoro anonimo
  • Sistema di esecuzione dei trick limitato
  • Talvolta frustrante