Race Driver: Grid  0

Messa agli archivi l'ottima versione mobile di Dirt, arriva sui nostri cellulari la conversione di un altro titolo di punta targato Codemasters, ovvero Race Driver: Grid. Dotato di un'ambientazione urbana, questo gioco di corse ci vedrà creare un pilota per poi lanciarci in una serie di gare e tornei in giro per il mondo. L'obiettivo è sempre lo stesso: tagliare il traguardo per primi.

I vari publisher guardano verso il mercato dei videogame per cellulare con sempre maggiore interesse: alcuni hanno già da tempo creato una propria divisione mobile, altri si sono affidati a team di sviluppo dalla comprovata esperienza. È il caso di Codemasters, che per la conversione dei propri giochi di corse sembra si sia messa completamente nelle mani di Glu, azienda che si è fatta un nome nel campo del mobile gaming grazie soprattutto alla qualità tecnica raggiunta dai suoi titoli. La versione per cellulare di Dirt è arrivata decisamente in ritardo rispetto all'uscita del gioco su console, ma l'attesa è stata ben ripagata: si tratta di un titolo dall'ottima grafica, molto giocabile e ricco di sostanza. Per la conversione di Race Driver: Dirt, si è deciso di accelerare i tempi e preparare il tutto per un lancio in contemporanea su tutti i formati: una decisione saggia oppure no?

La schermata di avvio del gioco ci permette di scegliere fra una corsa libera e la modalità carriera. Nella prima potremo fare un po' di pratica con le auto e le piste inizialmente disponibili, mentre la seconda rappresenta il fulcro del gioco: dopo aver creato un pilota, potremo accedere a una serie di tornei composti da più gare, con l'obiettivo di vincerli tutti. Più corse vinceremo, più eventi e vetture riusciremo a sbloccare. Per quanto concerne le auto, la cosa è particolarmente importante: quelle disponibili all'inizio sono piuttosto lente, e sarà davvero difficile non solo sorpassare i propri avversari, ma anche e soprattutto impedirgli di riconquistare la posizione. È proprio in questo frangente, nell'approccio alla corsa, che questa versione mobile di Race Driver: Grid gioca la carta della diversità: su cellulare siamo sempre stati abituati a giochi di corse "facili", in cui il sorpasso viene naturale e basta mantenere una guida pulita per portare a casa la vittoria. Le cose, qui, stanno diversamente: sulla pista ci sono solo cinque piloti oltre al nostro, ma guadagnare ogni posizione sarà tutt'altro che un'impresa facile. La nostra vettura si rivela in grado di superare le altre solo in rettilineo, mentre in curva perde molta velocità e finisce quasi sempre per essere ripresa. Questo accade sia adottato una soluzione "netta", ovvero sterzando quanto necessario per riguadagnare immediatamente una traiettoria dritta, sia curvando poco a poco, a brevi intervalli. Il sistema di controllo, ad ogni modo, ci viene in aiuto: l'accelerazione è automatica, mentre per sterzare o frenare si può agire sul joystick, senza bisogno di altri pulsanti.

Il gioco è disponibile sia in versione 3D che in versione 2D. Nel primo caso, la grafica è completamente poligonale eccezion fatta per l'immagine di sfondo, che cambia a seconda del circuito e "pilota" i colori scelti per l'ambientazione. Ad ogni modo, gli elementi in movimento sono davvero tanti e non sfuggono a una serie di problemi più o meno gravi: l'effetto pop-up talvolta è davvero troppo marcato (appaiono d'un colpo anche interi edifici, e tutto questo non in lontananza ma anche da una media distanza) e le "linee" che scorrono via appaiono "deformate". L'impressione generale è che il motore grafico non sia ben ottimizzato, visto che si muove lentamente su terminali che invece fanno schizzare Dirt alla massima velocità. Questo può dipendere dal maggior numero di poligoni sullo schermo, ma la sensazione è che si potesse fare decisamente di meglio per rendere il gioco fruibile anche da chi non possiede un cellulare di fascia alta. Per quanto concerne la versione 2D, si passa letteralmente dalle stelle alle stalle, con una grafica essenziale e molto spoglia, ben al di sotto della media.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori (2)

5.5

Il tuo voto

Questa versione mobile di Race Driver: Grid purtroppo risulta ben al di sotto degli standard per quanto concerne i giochi di corse su cellulare. Da un lato la cosa è dovuta a una realizzazione tecnica forse troppo "entusiastica", che nel tentativo di offrire uno spettacolo paragonabile a quello visto su console (con le dovute proporzioni) mostra il fianco a pesanti effetti pop-up e non riesce a scorrere veloce se non sui terminali più potenti. Dall'altro, il gameplay si basa su approccio fondamentalmente sbagliato, con una difficoltà sproporzionata fin dalle prime corse. A salvare un po' le cose c'è l'ottimo sistema di controllo, che risponde prontamente agli input ed è dotato di accelerazione automatica: quantomeno, fare pratica non sarà faticoso. Un prodotto forse troppo ambizioso, in definitiva: se volete un racer ben fatto e ricco di sostanza, meglio optare per l'ottimo Dirt.

PRO

CONTRO

PRO

  • Buona selezione di auto e tracciati

CONTRO

  • Grafica piuttosto complessa...
  • ...ma afflitta da diversi difetti
  • Richieste hardware elevate
  • Troppo difficile