Rayman: Raving RabbidsRayman Raving Rabbids 

Mai fidarsi dei conigli, dietro quella apparente innocenza si cela un'anima diabolica, da "Sam & Max" della LucasArts al recente "Wallace & Gromit: la maledizione del coniglio mannaro" ne abbiamo avuto inconfutabile testimonianza, per i più duri di comprendonio arriva sul vostro cellulare questo spiritoso "Rayman Raving Rabbids" in cui il biondo eroe d'Oltralpe deve vedersela con dei "rabbids" antropomorfi che hanno ingabbiato e rapito i suoi amici.

A dispetto delle arzigogolate creazioni tecnologiche che mettono in campo (bizzarre macchine volanti e pericolosi robot costruiti a loro immagine e somiglianza, fino alla minacciosa fortezza finale irta di pericoli che dovrete espugnare) i perfidi roditori non hanno l'aria di essere molto svegli e si mostreranno alquanto inebetiti ogni volta che li sbaragliate. Questa breve trama cela il più classico dei tondi e pacioccosi titoli platform di Rayman: all'interno degli otto livelli di gioco troviamo un'ampia gamma di mosse speciali, combo ed oggetti con cui il nostro beniamino interagisce con insospettabile dimestichezza sfruttando al meglio ogni tasto del telefonino, in particolare l'utilizzo del tasto 5 cambia a seconda del contesto e passa dal pugno semplice, al mega-pugno, all'arma in vostro possesso fino ad un uso degli anelli più spregiudicato di Jury Chechi. I grafici di Gameloft non si sono risparmiati e le animazioni sono sia accurate che estremamente varie in tutti i personaggi, il sonoro invece è composto solo di effetti a parte i jingles iniziali di ogni quadro e non avrebbe stonato la presenza di un motivo di sottofondo continuo.

RRR rende omaggio al ramo frenetico e veloce dei giochi di piattaforme con citazioni sia dai classici che dai titoli meno conosciuti (dalle "ruote della morte" alle evoluzioni attorno alla pertica), i primi sei livelli scorrono letteralmente via in un lampo con un sacco di divertenti sequenze, di fatto automatiche, nelle quali possiamo lasciare il joypad salvo riservare la sfida più dura ed impegnativa per gli ultimi due dove l'azione si fa più lenta ed impegnativa e dovrete calibrare al pixel la precisione delle vostre mosse o ne pagherete con morte prematura le conseguenze. Avrei preferito una curva di difficoltà più omogenea piuttosto che compensare coi "Continue" infiniti, magari dei checkpoint sarebbero stati la soluzione ideale, in particolar modo nei due schermi finali.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

1.0

Lettori (1)

Se RRR vi piacerà o meno questo dipende molto da quanta simpatia o antipatia nutriate per il suo protagonista e il genere cui appartiene questo gioco, chi di voi (e mi aspetto siano tanti) abbia già giocato Rayman sa cosa aspettarsi e questa nuova release conferma la strada già intrapresa arricchendola della presenza di questi buffi conigli e di livelli come la cavalcata del maiale che rendono l'idea di un game design frizzante e variegato, qualsiasi critica si possa muovergli di certo non vi annoierete.

La Redazione
 

Pro

Contro

Pro

  • Rayman ne fa di tutti i colori

Contro

  • Curva della difficoltà sbilanciata
  • Lo finirete presto

TI POTREBBE INTERESSARE