Real Football 2008  0

Il re dei giochi di calcio su cellulare torna anche in questa stagione per la gioia di tutti gli appassionati. Ma sarà stata Gameloft in grado di mantenere lo scettro senza farsi intimorire dagli assalti dei pretendenti al trono? Scopriamolo assieme...

Nel mercato del mobile gaming su cellulari, per quanto riguarda il filone dei titoli calcistici abbiamo finora assistito fondamentalmente ad una sfida a due tra il deludente adattamento di Fifa di Electronic Arts è il più convincente Real Football di Gameloft. E se la consapevolezza dell'arrivo del temibilissimo Pro Evolution Soccer non ha dato un sufficiente stimolo ad EA Sports per far fare il salto qualitativo al suo franchise nell'edizione 2008, Gameloft ha al contrario perfezionato il proprio prodotto migliorando sotto praticamente ogni aspetto quello che già era IL calcio da avere sul proprio telefonino. Rispetto al concorrente Fifa, certamente Real Football 2008 esce sconfitto in maniera netta sul fronte licenze e squadre disponibili; di fronte all'abbondanza e alla fedeltà di Fifa, il titolo della casa francese restituisce solo i nomi dei giocatori autentici -e nemmeno tutti-, lasciando semplicemente associati alle città di appartenenza quelli degli stadi e dei club. Un sacrificio evidentemente dettato dal budget limitato, ma che comunque si può accettare più che di buon grado vista la qualità di tutto il resto. Il gioco è offerto in due edizioni, bidimensionale o 3d per chi possiede un terminale potente; le differenze sono comunque praticamente solo di carattere estetico, dal momento che contenuti e giocabilità restano invariati. Le modalità di gioco abbondano, offrendo coppe, campionati, amichevoli, allenamenti in aggiunta a Verso il 2008 (in pratica Euro 2008 a partire dai gironi di qualificazione) e a Sfida, con cui affrontare una serie di scenari di difficoltà variabile nel tentativo di risolvere situazioni già più o meno compromesse.

Un esempio? Prendere il controllo della Francia durante l'ultima finale mondiale dopo l'espulsione di Zidane e cercare di portarla alla vittoria. Certamente non la missione ideale per noi italiani, ma sufficiente per suggerire il carattere di questa stimolante modalità. Il sistema di controllo è quello dell'anno scorso, quindi decisamente valido considerata la scarsa duttilità delle tastiere: coi tasti numerici, ad eccezione del 5 delegato al passaggio (e tenuto premuto il filtrante), si dirigono i movimenti di giocatori, e la doppia pressione degli stessi determina lo scatto in velocità. Il cancelletto per i cross e passaggi lunghi, lo 0 per i tiri e l'asterisco invece per le giocate e i trick. Le novità stanno quindi soprattutto negli aspetti di contorno, come il commento -scritto- del telecronista durante le fasi salienti, i messaggi in sovraimpressione con le statistiche dell'incontro, i segni delle scivolate sul terreno e una generale maggiore raffinatezza nella modellazione dei giocatori e nella realizzazione delle loro animazioni. Interessante inoltre la superiore diversificazione delle varie squadre, che ora hanno caratteristiche ben delineate alla stregua di alcuni giocatori di particolare classe dei quali viene segnalata magari l'abilità nelle punizioni o nei dribbling. Leggermente migliorata rispetto all'anno scorso, anche se ancora lontana dalla perfezione è invece l'intelligenza artificiale tanto di compagni che di avversari; vi consigliamo in ogni caso di scegliere fin dal principio solo i due livelli di difficoltà più elevati, per poter godere di un minimo di sfida altrimenti del tutto assente. Dispiace molto infine dover denotare che nemmeno in questa edizione è stato inserito alcun supporto multiplayer; continuiamo a trovare davvero assurda questa mancanza a fronte della disponibilità della tecnologia bluetooth ormai praticamente su tutti i device.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Real Football 2008, in attesa del debutto su cellulari di Pro Evolution Soccer, resta l'incontrastato leader nel settore dei giochi di calcio su questa piattaforma. In ogni caso anche nell'eventualità (e nella speranza) che Konami voglia confezionare un grandissimo prodotto, la fatica di Gameloft potrà essere senza dubbio considerata come un acquisto obbligato per ogni amante del genere vista la sua indiscussa qualità. Il voto finale non è quindi eccellente solamente per la nostra volontà di bacchettare la casa transalpina di fronte alla grave mancanza di una modalità multigiocatore via bluetooth, che avrebbe reso Real Football 2008 un gioco quasi perfetto.

PRO

CONTRO

PRO

  • Ad oggi il miglior calcio su cellulare
  • Curato sotto ogni aspetto
  • Molto divertente

CONTRO

  • Ancora niente multiplayer
  • Licenze molto lacunose
  • Troppo facile quasi a tutti i livelli di difficoltà