Saint Stone Knights LegendSaint Stone Knights Legend 

Un giovane che vuole diventare un eroe, una dea reincarnata in una ragazza, un re che mette il futuro del suo regno nelle loro mani. Sono questi gli ingredienti di Saint Stone Knights Legend, un gioco di ruolo per cellulare sviluppato da un team cinese ma che strizza l'occhio ai classici giapponesi del genere. Riusciranno i protagonisti a ricacciare il Demone della Distruzione, che è stato liberato dalla propria prigione?

La Cina è uno dei paesi in cui i giochi di ruolo, soprattutto online, hanno davvero fatto breccia nel cuore della gente. Non è un caso, quindi, che numerosi sviluppatori cinesi abbiano da tempo cominciato a cimentarsi con questo genere di prodotti. Era solo questione di tempo perché arrivasse qualcosa anche qui da noi, seppure limitatamente all'ambito mobile. Saint Stone Knights Legend è un ottimo esempio di RPG, dotato di una struttura semplice ma molto robusta, nonché ricca di spessore. Certo, la trama su cui si basa questa nuova avventura non riceverà alcun premio per la propria originalità: c'è il solito demone che si libera e minaccia il mondo, nonché il solito orfano che scopre di discendere da una stirpe di guerrieri, imbraccia una spada e di punto in bianco si trova a essere il paladino del regno...

Come scritto poc'anzi, il gioco è dotato di una struttura semplice, che ben si adatta a una fruizione estemporanea: premendo il tasto asterisco, infatti, potremo in qualsiasi momento controllare la quest attiva, oltretutto con delle indicazioni geografiche utili al suo perseguimento. Da buon RPG classico, Saint Stone Knights Legend ci chiede di parlare con tutti i personaggi per scoprire quali missioni ancora ci attendono, quindi spostarci da una location all'altra per proseguire nella storia. Ovviamente il nostro alter ego può (e deve) crescere man mano che si va avanti, salendo di livello grazie ai combattimenti. Questi ultimi non sono casuali, oltretutto: i nemici sono ben visibili sullo schermo, dunque potremo decidere se ingaggiare o meno un duello con il mostro di turno, valutando eventualmente la quantità di energia vitale residua. Il sistema di combattimento è tutto in tempo reale, dunque aggiunge un simpatico elemento action al prodotto: premendo il tasto 5 (o FIRE) possiamo attaccare (volendo, dopo aver "agganciato" il bersaglio con il tasto 0), facendo attenzione a spostarci prima che il nemico risponda per non subire danni. Ogni scontro vinto si traduce in un certo numero di punti esperienza, e a ogni level-up potremo decidere di aumentare il valore della nostra forza, della nostra agilità o dell'energia magica. Il modo in cui decidiamo di potenziare il personaggio si rifletterà sulla sua inclinazione a essere un guerriero, un cavaliere o un mago.

La realizzazione tecnica del gioco è buona, diciamo che la grafica rientra nella media per i giochi di ruolo su cellulare: ambientazioni un po' banali e ripetitive per quanto riguarda la disposizione degli elementi, con un buon uso dei colori e uno scrolling discreto. I personaggi sono molto piccoli e dunque poveri nel dettaglio, ma dotati di animazioni di qualità sufficiente. Un ottimo lavoro è stato svolto per i nemici, piuttosto vari e curiosi nell'aspetto. Ci sono numerosi testi a schermo in Inglese, che per fortuna usano un carattere abbastanza grande e leggibile anche nella versione contraddistinta dalla risoluzione più alta. Il comparto sonoro è fatto di alti e bassi, in quanto composto solo da musiche di qualità altalenante: alcune buone, altre decisamente brevi, ripetitive e poco adatte al contesto in cui sono state inserite (una musica in stile circense quando ci si trova nella foresta e si combatte?). Il sistema di controllo, infine, è davvero semplice e immediato. Oltretutto, il gioco ci dà la possibilità di personalizzarlo a piacimento...

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Saint Stone Knights Legend è un buon gioco di ruolo, capace di intrattenere per diverse ore. Non è sicuramente un prodotto imprescindibile, in quanto si basa su di una trama davvero banale e possiede una realizzazione tecnica nella media, che non brilla sotto alcun aspetto. Però ha una buona quantità di quest (principali e secondarie), un simpatico sistema di combattimento in tempo reale e un'attenzione particolare allo sviluppo delle capacità del personaggio. Non il miglior RPG in circolazione, dunque, ma comunque un prodotto degno dell'attenzione di chi ama il genere.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Semplice e immediato
  • Buona quantità di quest
  • Simpatici elementi action

Contro

  • Tecnicamente nella media
  • Trama molto banale
  • Fin troppo semplice

TI POTREBBE INTERESSARE