Serious Sam  0

Dopo lo strepitoso successo ottenuto su tutti i pc del pianeta, Serious Sam approda su XBox in una versione che raccoglie entrambi gli episodi della "serious" saga. Scopriamo insieme se la conversione da computer a console è avvenuta nel migliore dei modi.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

2 giochi in 1

Questa la trama su cui è fondato il progetto di alcuni programmatori croati, fino a poco più di un anno fa sconosciuti ed ora creatori di uno dei titoli per computer più sorprendenti della passata stagione, Serious Sam, cui è succeduto quest’anno un altrettanto entusiasmante seguito. Entrambi i capitoli della “Serious” saga, approdano ora su XBox in una conversione che nasce come porting, ma che regala molto di più ai possessori della console di Microsoft amanti degli sparatutto in prima persona. Due giochi nel medesimo disco, 36 livelli incredibilmente vasti, una nuova modalità multiplayer, ricca di nuove arene e di opzioni inedite, e la stessa, irrefrenabile, azione all’ennesima potenza. Questo è quanto ha da offrirci Serious Sam su XBox. Rispetto all’originale sono inoltre state aggiunte numerose scene animate, caratterizzate dall’immancabile umorismo che caratterizza il gioco, alcune migliorie grafiche, seppure non troppo evidenti, e il sistema di mira automatica, che rende meno traumatico del previsto il passaggio da mouse e tastiera al controller XBox. Tutto il resto è rimasto invariato e, ancora una volta, ci troveremo coinvolti in una colossale guerra per la salvezza della Terra che toccherà varie regioni del pianeta ed epoche temporali distanti tra loro centinaia, se non migliaia, di anni. Un misterioso artefatto, ritrovato tra le rovine di un’antica civiltà, ci permetterà infatti di viaggiare nel tempo visitando, tra gli altri, antico Egitto, sud America ed Europa.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Mettetevi in fila per favore!

Serious Sam è uno sparatutto in prima persona vecchio stampo, di un genere di cui sembrava si fossero perse le tracce negli ultimi anni. Non appena ho impugnato il controller, la mia mente è corsa indietro nel tempo ai giorni in cui trascorrevo ore e ore in compagnia di Duke Nukem, titolo dotato di un concept di gioco tanto semplice quanto irresistibile. Proprio con Duke Nukem, lo sparatutto della Croteam sembra avere più di un’analogia, a cominciare dai due personaggi, molto simili tra di loro, dall’umorismo che accompagna tutto lo svolgersi del gioco e dalla struttura, più basata sull’azione pura che sulla risoluzione di enigmi e sulla strategia. Serious Sam non vuole certo ambire a raggiungere il medesimo livello di profondità di altre produzioni, né a farci rivivere l’emozione di trovarsi in una pellicola cinematografica, come invece avviene con Halo. Qui troverete pochi elementi, ma tutto ciò che vi serve per divertirvi, tanta azione, delle battaglie epiche e una sana dose di comicità, che non guasta mai.
Buona parte del gioco si svolge in ambientazioni dalla sconfinata vastità, tra le dune di un insidioso deserto oppure nelle immense sale di antichi templi, che in un batter di ciglia si popoleranno di tanti, pericolosissimi, mostri quanti probabilmente non riuscirete a contare. Ciò che colpisce in Serious Sam, oltre al numero di personaggi su schermo, è la notevole diversificazione dei nemici che i programmatori hanno stimato nel numero di 150. Ciascuno di essi è dotato, oltre che di un aspetto notevolmente diverso dagli altri, di armi, attacchi differenti e di un caratteristico urlo di battaglia che ci consentirà di identificarne immediatamente l’arrivo. Decine, centinaia di creature, dalle più disparate dimensioni, ci si pareranno davanti, dietro ed in ogni direzione possibile, tanto che in molti casi sembrerà impossibile uscirne vivi da situazioni divenute ormai problematiche. Fortunatamente, il nostro eroe ha a disposizione un arsenale di armi da fare invidia ai reparti speciali dell’esercito americano: pugnale militare, sega elettrica, doppietta, fucile a pompa, minigun, fucile mitragliatore M1-A2, lanciarazzi XPML21, lanciagranate MKIII, lanciafiamme XOP, pistola laser XL2 e le letali Serious bombe. Ma le armi, da sole, non riusciranno ad esservi di grande aiuto, se non sarete in grado di fare ricorso anche a sangue freddo, prontezza di riflessi e, soprattutto, pazienza. A dire il vero, tanta azione avrebbe potuto essere accompagnata da una maggiore varietà delle situazioni e qualcuno potrebbe cedere di fronte alla ripetitività dello schema di gioco e, soprattutto, delle battaglie che ci costringeranno a sparare, sparare e ancora sparare, sempre contro i medesimi bersagli. Ciononostante, Serious Sam sa divertire e coinvolgere come pochi altri titoli del medesimo genere sono stati in grado di fare in passato.

Multiplayer per tutti i gusti

Serious Sam è dotato di una modalità multiplayer in grado di appassionare come, e forse anche di più del single-player. Non poteva mancare il gioco cooperativo, già presente nell’originale, che vi permetterà di affrontate tutte e 36 le missioni accompagnati da un vostro amico. Se invece disponete di 4 controller e di 3 compagni di gioco, non potrete resistere alla tentazione di sfidare i vostri amici in intensissime sfide deathmatch nelle numerose arene che il gioco mette a disposizione. Oltre al deathmatch, sono inoltre presenti altre modalità di gioco che dovrebbero contribuire a rendere piacevole, e lunga, l’esperienza di gioco offerta da Serious Sam.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Il tempo che passa...

Dal punto di vista grafico, Serious Sam conserva la pulizia e la freschezza della versione originale, con il medesimo impatto visivo nonostante la minore risoluzione video. A distanza di un anno e mezzo, fanno ancora scalpore gli infiniti scenari aperti che il motore grafico riesce a gestire agevolmente nonostante il numero di personaggi presenti su schermo sia incredibile. Il peso dell’età comincia però a farsi sentire e soprattutto le texture non sembrano all’altezza delle ultime produzioni XBox, così come i modelli poligonali dei personaggi, piuttosto primitivi e non certo molto dettagliati.
Il sonoro è, invece, uno degli aspetti più convincenti del gioco. Serious Sam è stato completamente localizzato in italiano, aspettatevi quindi uno spassosissimo doppiaggio della voce del protagonista nella nostra lingua. Le musiche, sempre coinvolgenti, sembrano perfette per il tipo di gioco, mentre gli effetti sonori, delle armi e dei nemici, sono ben realizzati e spettacolari. E’ presente, inoltre, il supporto per lo standard audio Dolby Digital 5.1, i possessori di sistema multicanale potranno quindi godere oltre che di una qualità sonora superiore, anche della possibilità di riconoscere la direzione di provenienza dei nemici.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Commento

Ci troviamo indubbiamente di fronte ad una perfetta conversione dei due titoli usciti per PC. Serious Sam ha davvero tanto da offrire agli appassionati degli sparatutto, a cominciare da due episodi, lunghi e avvincenti, per poi continuare con una modalità multiplayer che andrebbe la pena essere considerata come un gioco a sé stante. Non mancano comunque i difetti, attribuibili al concept di gioco, non proprio originalissimo e spesso ripetitivo, e ad una realizzazione tecnica ormai datata. Se però cercate un gioco impegnativo, spettacolare e fortemente votato all’azione, avete probabilmente trovato il regalo più prezioso per il vostro Natale.

    Pro:
  • Perfetta conversione dell'originale
  • Due giochi in un uno!
  • Frenetico, spettacolare, non concede pause...
  • Ottimo sistema di controllo
  • Modalità multiplayer ben realizzare
  • Localizzato in Italiano
    Contro:
  • Ripetitivo alla lunga
  • Grafica un po' datata

Una storia "seria"

Nel corso del 21esimo secolo, l’umanità scoprì di non essere stata la prima specie “intelligente” ad abitare il pianeta Terra. Tracce di una civiltà precedente, incredibilmente evoluta, furono scoperte in numerosi luoghi e antiche tecnologie ritrovarono la luce dopo essere state sepolte per migliaia di anni. Con il contributo delle tecnologie rinvenute, l’uomo riuscì finalmente a varcare i confini del nostro sistema solare e a scoprire nuovi pianeti, colonizzandoli per sfruttarne le risorse. Nella anno 2104, le colonie spaziali più remote vennero però attaccate e invase da una misteriosa razza aliena che, inesorabilmente, annientò tutti gli eserciti terrestri fino a giungere sul nostro pianeta. Gli alieni, per lo più mostri terrificanti, pensavano di avere vita facile anche sulla Terra, ma non avevano fatto i conti con Sam “Serious” Stone, ultimo baluardo della resistenza terrestre ed invincibile macchina da guerra…