Shadow ZoneShadow Zone 

Gli strategici in tempo reale stanno prendendo piede nel mercato mobile, e questo nuovo titolo sviluppato dai NewGround ci mette nei panni di alcuni avventurieri che dopo trent'anni tornano nella zona devastata dall'esplosione della centrale nucleare di Chernobyl del 1986. Per riuscire nella nostra impresa dovremo affrontare creature ostili e una setta che vuole la distruzione dell'umanità.

Nel 1986 avvenne l'esplosione del quarto reattore della centrale nucleare di Chernobyl. Come misura cautelativa dopo il disastro venne creata una zona chiamata Rifugio, ampia 30 chilometri e idonea isolare l'origine delle radiazioni dal resto del mondo. Da allora nessuno è più entrato nel Rifugio. Nel 2008 si venne a sapere che animali all'interno della zona avevano subito strane mutazioni. Nel 2010 avventurieri da tutto il mondo si sfidarono nell'esplorazione dell'area isolata, allo scopo di recuperare specie viventi ed oggetti da mettere in vendita. Nel 2012 il Rifugio iniziò a ripopolarsi in modo stabile, molti esploratori ne fecero la loro base, si sposarono e costruirono le loro abitazioni. Nel 2014 le cose iniziarono a cambiare, il livello di radioattività del Rifugio salì misteriosamente. A noi il compito di scoprire cosa successe nei pressi del quarto reattore. Dovremo affrontare non solo le creature mutate nate nella zona isolata ma anche una setta che voleva l'apocalisse e la distruzione dell'umanità. Questa in sintesi la trama di questo interessante RTS pubblicato da Ojom GbmH. Il gioco si situa nel solco della tradizione degli strategici bidimensionali, con movimenti e scontri che si svolgono a turni. Ci troveremo così a muovere Robot Guerrieri e coraggiosi combattenti umani nelle lande desolate e devastate dalle radiazioni. Potremo occupare gli edifici che incontreremo sia per difenderci sia per formare delle basi, nelle quali costruire nuovi robot che ci aiuteranno nell'esplorazione. Prima muoveremo le nostre "pedine" decidendo quale zona esplorare e una volta "finito il turno" aspetteremo la reazione delle truppe nemiche. I guerrieri saliranno di livello portando a termine più combattimenti e le loro abilità miglioreranno di conseguenza. In sostanza in Shadow Zone potremo pianificare accuratamente ogni mossa prima di agire, una sorta di partita virtuale a scacchi in cui non avremo pedoni e alfieri ma robot e guerriglieri. La trama che vi abbiamo solo accennato è in realtà abbastanza articolata e coinvolge pienamente il giocatore. Dal punto di vista tecnico non abbiamo di che lamentarci del titolo Ojom, gli sprite sono ben definiti e ricchi di dettagli, il motore di gioco è stabile e riesce a regalare qualche piccola perla come gli effetti dedicati alle esplosioni. Shadow Zone è completamente adattato in italiano e in questo modo l'esperienza è certamente più coinvolgente. L'unica vera pecca che abbiamo trovato nel titolo pubblicato da Ojom GbmH, eccetto forse per la difficoltà male impostata in certi frangenti, è la sua scarsa idoneità a partite rapide e concise come di solito richiesto dagli utenti del mondo mobile. Ve lo consigliamo.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Shadow Zone è un RTS vecchia maniera, ottima ambientazione, buon livello tecnico e combattimenti a turni. Gli amanti degli strategici lo devono avere, chi invece cerca il classico divertimento breve ed immediato offerto normalmente nei giochi per mobile può tranquillamente guardare altrove.

Pietro Quattrone

Pro

Contro

Pro

  • Buona grafica
  • Localizzato in italiano

Contro

  • Non per una "partita al volo"
  • Difficoltà talvolta mal calibrata

TI POTREBBE INTERESSARE