Shogun: Total War  0

La mappa tattica

Questa si rivelerà la modalità principale della campagna, è infatti da qui che vengono gestiti tutti gli aspetti tattici del gioco. Da qui si può gestire l'economia attraverso l'applicazione delle tasse ai sudditi: naturalmente un alto livello di tasse produrrà insoddisfazione da parte della popolazione con possibilità di rivolte. Sempre dalla mappa tattica è possibile gestire lo spionaggio attraverso l'impiego degli shinobi e l'assassinio di altri generali e emissari con l'impiego dei Ninja.
L'assassinio non verrà controllato direttamente da voi ma verrà gestito interamente dal computer in base al livello di esperienza del vostro ninja. Appena sceglierete di assassinare qualcuno si aprirà una finestra con un filmato in cui vedrete il vostro uomo in azione: se avrà successo assisterete alla morte del vostro obiettivo altrimenti vedrete la fine del vostro ninja.

Oltre all'assassinio e allo spionaggio dovrete gestire anche le alleanze con le altre fazioni. Il tutto viene portato avanti dall'emissario: basterà posizionarlo sopra ad un Daimyo avversario perché entri in azione ed inizi le trattative per le alleanze. Sempre dalla mappa tattica potrete gestire la costruzione degli edifici nelle varie provincie e l'addestramento di nuove unità. L'edificio principale della provincia è il castello che può essere evoluto fino a diventare una Cittadella, più grande sarà il vostro castello più edifici potrete costruire e avrete migliori possibilità di resistere ad un assedio.
Oltre al castello potrete costruire i vari Dojo nei quali addestrare le vostre truppe, le armerie, i templi buddisti oppure le chiese cristiane ed i porti con i quali commerciare con i mercanti portoghesi ed olandesi che in cambio di oro vi forniranno moschetti ed archibugi. Infine potrete controllare la disposizione degli eserciti, se fonderli assieme ed attaccare o occupare le provincie.

Che la battaglia abbia inizio..

Appena sceglierete di attaccare una provincia nemica vi verrà chiesto se volete gestire l'attacco direttamente voi oppure se lo deve gestire il Pc. Nel caso lasciate il compito di gestire la battaglia al computer rimarrete sempre sulla mappa strategica e vedrete su una finestra l'esito della battaglia, se invece opterete per gestire direttamente il combattimento (scelta che consiglio a tutti) accederete alla sezione in tempo reale del gioco, in cui in una mappa in 3D vedrete schierato il vostro esercito. Quando siete voi ad attaccare avrete un tempo limite a disposizione entro il quale dovrete sconfiggere il vostro avversario.

La modalità in tempo reale devo ammettere è veramente spettacolare , con un dettaglio elevato del paesaggio e una rappresentazione veramente fedele degli eserciti.
Vedere migliaia di uomini che si muovono sotto i vostri comandi è veramente appagante. Gli eserciti sono composti da arcieri samurai, armati di arco letali per affrontare a distanza il nemico (la cui efficienza diminuisce notevolmente in caso di pioggia o vento). Oltre agli arcieri avrete a disposizione diverse truppe a piedi, armate di spade e lance, tra questi vi sono gli Yari Ashigaru, i Samurai ed i temibili Monaci guerrieri. Vi sono poi le truppe a cavallo armate di frecce, spade e lance che si rivelano micidiali negli assalti all'esercito avversario.
Appena la battaglia ha inizio potrete scegliere come disporre l'esercito, attraverso un apposito menù nel quale scegliere la formazione più adeguata a seconda della situazione, si va dal quadrato alle formazioni difensive a quelle di attacco. La scelta di come disporre le truppe in campo si rivela di importanza vitale e può significare la totale disfatta o la vittoria del vostro esercito. Naturalmente se scegliete di giocare ad un livello facile la scelta si rivela meno importante e se avete un esercito sufficientemente potente un attacco frontale si rivela quasi sempre vincente, le cose invece cambiano se scegliete di giocare a livelli più elevati, in questo caso le scelte strategiche sono fondamentali.
Oltre alla campagna potrete combattere una battaglia storica in cui potrete partecipare ad alcune delle principale battaglie avvenute in Giappone, tutte caratterizzate da una notevole ricostruzione storica, oppure potrete scegliere di creare una vostra battagli personalizzata nella quale potrete scegliere il luogo dove combattere e la costituzione del vostro esercito e di quello avversario.

Intelligenza umana Vs Intelligenza umana

Ultima modalità presente, ma non meno importante, è quella multiplayer, in questa modalità potrete scegliere se utilizzare una LAN o un collegamento seriale o giocare via Internet. Se scegliete di giocare via Internet potrete utilizzare esclusivamente EA NET, un servizio messo a disposizione di EA per i giochi in multiplayer. In questa modalità appena entrerete su EA NET vi ritroverete all'interno di un menù di selezione delle chat room nel quale è possibile scegliere a quale delle chat room aggregarsi oppure crearne una nuova, una volta all'interno della chat si possono creare delle battaglie singole oppure prendere parte ad una già esistente. Si avranno a disposizione un numero limitato di Koku (la moneta locale dell'epoca) con i quali formare il proprio esercito, una volta che tutti i giocatori avranno formato il proprio esercito la battaglia ha inizio.
Molto interessante nella modalità multiplayer è la presenza del ROLL OF HONOUR (una specie di ladder n.d.Pucci) una classifica in cui sono presenti tutti i giocatori che hanno preso parte alla battaglie multiplayer.

I pro e i contro

Andiamo ora ad esaminare i pregi ed i difetti di questo gioco. Per quanto riguarda la giocabilità va detto che è sempre ai massimi livelli; il sonoro è molto ben realizzato con musiche di origine giapponese di sottofondo e degli ottimi effetti.
Sentire le urla dei vostri uomini che si lanciano all'assalto confuse fra il rumore degli zoccoli dei cavalli, quello delle spade e i vari rumori dell'ambiente circostante contribuisce ad elevare il livello di realismo della scena. Altra chicca per quanto riguarda il sonoro è la possibilità di mettere il parlato delle vostre truppe in giapponese.
Una grave mancanza è stata invece la mancata localizzazione del gioco da parte del distributore italiano, dopo aver visto le prime demo completamente in italiano ci si sarebbe aspettati una traduzione totale del gioco nella nostra lingua, invece alla CTO hanno preferito mantenerlo con il parlato ed i sottotitoli in inglese. Per quanto molte volte le versioni in inglese siano migliori rispetto alle localizzazioni in italiano, questo pregiudica la possibilità di godere pienamente del gioco da parte di chi non conosce perfettamente l'inglese.

I pro e i contro

Per quanto riguarda l'aspetto grafico il risultato della mappa tattica non è male anche se lo spostare un'unità sopra un'altra per attaccarla oppure per fonderla assieme ad un'altra risulta a volte difficoltoso, inoltre si sarebbero potuti evidenziare meglio i territori conquistati dalle varie fazioni. Nella modalità in tempo reale il paesaggio è realizzato in 3D con una buona cura per i dettagli. Tutte le unità sono invece degli sprite bidimensionali, che si sono rivelati una scelta quasi obbligata visto che una battaglia può contenere anche diverse migliaia di unità: se si fossero realizzate in forma poligonale il gioco sarebbe risultato molto pesante. Se fate uno zoom ravvicinato alle unità la loro definizione decade abbastanza.
Sempre parlando di zoom personalmente avrei preferito che fosse possibile avere una visuale in cui si potesse avere sott'occhio una parte maggiore della mappa rispetto a quella massima consentita, in maniera da poter controllare i movimenti anche di un esercito numeroso. L'interfaccia di controllo all'inizio si rivela un po' ostica ma dopo un po' di pratica risulta abbastanza comoda e permette di fare quasi tutte le operazioni anche via mouse, l'unica cosa che avrei gradito sarebbe stata la possibilità di utilizzare anche la rotellina del mouse.

Nel complesso Shogun si rivela un ottimo strategico ed un buon compromesso fra i vari generi. Se siete amanti degli strategici orientati più all'azione come ad esempio i vari Tiberian Sun e Starcraft forse Shogun non è il più adatto a voi; se invece amate pianificare al massimo i vostri scontri, siete amanti della strategia oppure volete qualche cosa di più profondo allora potrete prendere Shogun ad occhi chiusi.

Introduzione

Il mondo degli strategici è sempre stato diviso in maniera piuttosto marcata fra quelli a turni e quelli in tempo reale, i primi più orientati alla pianificazione pura mentre i secondi più orientati all'azione con una più ridotta componente strategica.
Shogun sembra tentare, e a quanto pare riuscire abbastanza bene, di unificare le due tipologie di strategici: infatti nella campagna del gioco dovrete affrontare delle sezioni a turni ed altre in tempo reale.
Va detto che Shogun non è il primo strategico a tentare questo approccio. Un suo illustre predecessore è stato Centurion, uscito nell'ormai lontano 1990, che utilizzava lo stesso approccio con la differenza di essere ambientato nell'impero romano. Shogun è il primo capitolo della serie Total War, un progetto ambizioso della EA destinato col passare del tempo a coprire diversi periodi storici, ed il prossimo a quanto sembra sarà proprio l'Antica Roma, anche se non è chiaro se quella imperiale o quella repubblicana.
Veniamo ora a Shogun. Il gioco è ambientato nel Giappone del 16° secolo, nel periodo Sengoku Jidai, la cui traduzione letterale è "Il Tempo del Paese in Guerra". In quell'epoca infatti pur essendo l'Imperatore a capo della nazione, il Giappone era diviso in molte province ognuna delle quali sotto il controllo di un Daimyo la cui speranza era di prevalere su tutti gli altri per divenire lo Shogun. Per l'esattezza, i Daimyo e i relativi clan presenti in Shogun sono sette, ognuno con le proprie caratteristiche. Una volta fatto partire il gioco ci troveremo a scegliere se intraprendere la Campagna completa, prendere parte ad una battaglia storica, realizzare una battaglia personalizzata oppure prendere parte ad uno scontro in multiplayer.
Andiamo ad esaminare il singleplayer di Shogun.
La parte principale è la modalità Campagna completa nella quale il gioco da il meglio di se, è infatti questa l'unica modalità in cui sono presenti la parte a turni e quella in tempo reale. Una volta scelto il clan di appartenenza (il quale influisce sulle risorse, i mezzi e le strategie) si viene introdotti nella modalità a turni nella quale si vede la mappa dell'intero Giappone dall'alto.