Snakes  0

N-Gage tira fuori il suo asso nella manica col remake di un videogioco preistorico.

The snakes are out!

Introdotto da un accattivante battage pubblicitario, Snakes si presenta paradossalmente come il più semplice e al tempo stesso più completo prodotto disponibile per N-Gage. Scaricabile gratuitamente all’indirizzo http://www.snakesoutbreak.com/, liberamente distribuibile ad altri utenti via Bluetooth (sul menu di principale campeggia infatti l’emblematica voce “Invia Gioco”) e completo di una modalità multiplayer per quattro utenti, il titolo Nokia meriterebbe un plauso a priori anche solo per queste tre caratteristiche. Ma Snakes va oltre, regalando –è proprio il caso di dirlo- ai possessori di N-Gage un gioco che sfrutta alla grande le capacità della console, non tanto in termini di realizzazione tecnica quanto a livello concettuale: un prodotto dunque dal gameplay semplice ma appassionante, ideale nei ritagli di tempo fuori casa (teoricamente funzione primaria dei videogiochi portatili) ed ottimo interprete delle potenzialità della tecnologia Bluetooth. Le fondamenta della struttura di gioco sono rimaste le stesse del vecchio Snake, con il serpente ancora impegnato ad ingurgitare bonus al fine di allungarsi ed incrementare così il punteggio, ma con delle preziose innovazioni. La modalità single player è divisa in una trentina di missioni, per completare le quali l’utente dovrà immagazzinare una quantità stabilita di punti entro un tempo limite. Operazione che si esplica non solo nella raccolta di bonus classici, ma anche nel passaggio sopra a strisce colorate che, se seguite nella loro interezza, conferiscono moltiplicatori di punteggio di entità crescente. Sparsi all’interno dello scenario si possono trovare poi item quali vite extra o lettere componenti le parole “N-Gage” e “Snake”, utili a massimizzare lo score e a sbloccare livelli segreti. Non solo, il nuovo serpente di Snakes è in grado di effettuare una serie molto più articolata di mosse, completa di accelerazione, freno, curva stretta ed utilizzo di oggetti, ed è perfino capace di distruggere alcune pareti per accedere ad aree di gioco circoscritte. Il tutto sempre facendo attenzione a non urtare contro barriere infrangibili o a ritorcersi contro una parte del corpo del serpente, pena la perdita di energia -o peggio- una vita. Insomma, vecchio e nuovo si fondono con armonia in questo nuovo Snakes.

Spread the snakes

Semplice ed accattivante nella sua modalità single player, Snakes non è certamente da meno per quanto riguarda l’opzione per più giocatori. Fino a quattro utenti possono sfidarsi contemporaneamente via Bluetooth all’interno di arene apposite, con l’evidente compito di totalizzare più punti degli avversari. Ciò è possibile sia raccogliendo un maggiore numero di bonus rispetto agli altri, sia sconfiggendo un serpente antagonista servendosi di una serie di diversi power-up. Divertente seppur afflitta da qualche rallentamento in situazioni affollate, la modalità multiplayer di Snakes è un passatempo poco impegnativo ma estremamente efficace, intelligente e di immediata assimilazione. E se a livello squisitamente ludico Snakes stupisca per il suo invidiabile rapporto qualità/prezzo, anche sotto l’aspetto della realizzazione tecnica il titolo sviluppato da Iomo non può certo sollevare critiche. Caratterizzato da uno stile futuristico-minimalista per certi versi simile a Tron, Snakes presenta scenari composti da pannelli quadrati ed esagonali colorati sui quali si muove un serpente dai tratti fortemente geometricizzati, ripreso da una visuale in terza persona fruibile in quattro diverse altezze. Il tutto si muove a 25 frame al secondo, con alcuni effetti visivi anche pregevoli, come le esplosioni in caso di morte del serpente o la rotazione dell’asse di gioco al raggiungimento del bordo di un’arena. Sul fronte sonoro si registrano invece effetti che ben si sposano con lo stile grafico del gioco e solo un paio di tracce audio, comunque anch’esse in perfetta sintonia con il look minimal di Snakes. Per essere un gioco freeware, insomma, ci si può ritenere certamente più che soddisfatti.

Commento

Snakes è un ottimo prodotto freeware che sfrutta il grosso delle potenzialità di N-Gage, al punto che non si può non considerare un vero peccato il fatto che sia stato rilasciato solo ora e non al lancio della console. Semplice nel concept e nella realizzazione ma assai accattivante sia nelle modalità single che multiplayer, Snakes arriva con disarmante facilità ad un traguardo che diverse altre produzioni non hanno invece saputo raggiungere. L’esperimento gratis e free-sharing di Nokia è dunque perfettamente riuscito, nella speranza che vi siano ulteriori titoli capaci di seguire questo esempio.

    Pro:
  • Gameplay vincente in single e multiplayer
  • Realizzazione tecnica apprezzabile
  • Completamente gratuito da scaricare e distribuire
    Contro:
  • Qualche calo occasionale di frame rate
  • Sistema di controllo a volte un po’ impreciso.

Originariamente nato come un esperimento di un gruppo di studenti, Snake è divenuto nel corso degli anni uno dei videogiochi più famosi del mondo, forte anche della sua presenza fissa all’interno del software dei cellulari Nokia. Proprio per questo motivo, sorprende quasi il fatto che questo Snakes, naturale evoluzione del titolo originale, giunga solo in questo momento su N-Gage, a considerevole distanza dal suo lancio sul mercato. Anche se in ritardo, comunque, il figlio dell’indiscusso re del mobile gaming è arrivato, semplice, divertente e soprattutto gratis…