Spider-Man 3  0

I tie-in, croce e delizia del mondo videoludico, sembrano aver trovato la propria dimensione ideale nel supporto mobile, e un blockbuster di razza come Spider-Man 3 non poteva certo esimersi dalla pratica...

Essendo stato distribuito prima dell'uscita del film nelle sale, Spider-Man 3 presenta una struttura narrativa talmente timorosa di sfociare in qualche spoiler da risultare pressoché inesistente: i 14 livelli di cui è composta l'avventura sono dunque quasi totalmente slegati tra loro, e gli obiettivi delle singole missioni appaiono nebulosi nel migliore dei casi. Non andremo comunque certo a criticare eccessivamente un titolo mobile come Spider-Man 3 per le proprie deficienze riguardanti lo storyline, vista la cronica antipatia dei cellulari per le trame minimamente elaborate od originali: punteremo invece sul gameplay e sulla realizzazione tecnica del prodotto Sony Online Entertainment, forniti al punto giusto di elementi opinabili. Partiamo proprio dalla cosmesi di Spider-Man 3, a tutti gli effetti piuttosto spoglia e datata: gli scenari sono molto anonimi, squadrati e sviliti da una palette di colori smorti, mentre gli sprite di Spidey e dei vari nemici su schermo non brillano per definizione e qualità nelle animazioni, per quanto globalmente accettabili. Nonostante il quadro appena descritto, Spider-Man 3 si permetteva persino di scattare sul Nokia N70 che abbiamo usato per la recensione, segno lampante di una programmazione davvero non impeccabile.

Nemmeno il sonoro sfugge alla gogna, essendo costituito solamente da musiche molto spartane che fortunatamente terminano in breve tempo lasciando un silenzio perfetto. Ma passiamo alla struttura ludica di Spider-Man 3, che sembrerebbe essere quella trita e ritrita di un action game bidimensionale: così è infatti, e l'utente si ritrova a dover ripetere ciò che ha già fatto milioni di volte in altrettanti prodotti uguali. Si corre, si salta, ci si arrampica sui muri e si preme il tasto OK per lanciare palle di ragnatele o picchiare i nemici a mani nude servendosi di basilari combo. Il level design tutt'altro che originale e i noiosi combattimenti trascinerebbero inesorabilmente Spider-Man 3 nel baratro, se non fosse per due elementi che risollevano un po' la situazione. Trattasi rispettivamente dell'abilità di spidey di usare le proprie ragnatele a mo' di liana (un aspetto che rende l'attraversamento dei vari livelli quantomeno un po' più dinamico) e della presenza in alcuni stage avanzati della fantomatica black suit vista nel film. In questa veste, la potenza di Spider-Man aumenta considerevolmente, ma allo stesso tempo è necessario "ricaricarsi" periodicamente raccogliendo degli orb neri sparsi qua e là. Spider-Man 3 fondamentalmente è tutto qui: se si escludono una manciata di boss-fight indigesti, alcune mosse realizzabili con semplici combinazioni di tasti e certi spezzoni di gioco nei quali bisogna abbandonare le scazzottate per salvare dei civili, il titolo arranca su questo tenore fino alla conclusione.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Spider-Man 3 è un tie-in mediocre, inferiore a molti altri action game disponibili per cellulare e probabilmente anche a gran parte dei titoli mobile finora dedicati all'uomo ragno. Alcune buone idee della produzione Sony vengono ingiustamente affossate da una realizzazione tecnica sotto gli standard e un gameplay raffazzonato, per un risultato globale che forse solo i fan sfegatati di Spidey riusciranno a digerire.

PRO

CONTRO

PRO

  • Fare web swinging è divertente
  • Animazioni decorose

CONTRO

  • Tecnicamente discutibile
  • Gameplay piatto
  • Storyline inesistente