Spider-Man: The MovieSpiderman: The Movie 

Spiderman: un eroe, un super-eroe, un'icona dei retti principi di un uomo, un ragazzo normale che per un curioso gioco del destino matura e diviene un uomo speciale; sarete pronti a calarvi nei suoi panni?
Sarete pronti ad imparare l'eterna lezione della vita e gestire i vostri grandi poteri da cui derivano grandi responsabilità?
Sarete capaci di portare a termine la vostra vendetta?
Entriamo nel fantastico regno dell'uomo ragno grazie alla splendida recensione curata dal virtuoso Luca Martini.

Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie

Un pò di continuity Marvel

Chi è l'uomo ragno?
(Attenzione, spoiler per chi non ha visto il film)
Nel videogioco di Spiderman, così come nel film, viene innanzitutto spiegata la nascita di un superuomo e poi la sua maturazione, dovuta ad una profonda tragedia umana, che lo porta a diventare un supereroe; il tutto ricalca abbastanza fedelmente la continuity della serie originale Marvel con qualche piccola modifica per ottenere una storia più accattivante e, di conseguenza, un gioco più avvincente. Ma per capire bene chi è Spiderman dobbiamo partire dal principio, dalle origini...
Peter Parker vive nel Queens (un quartiere di New York), e viene cresciuto come un figlio dagli zii Ben e May, essendo rimasto orfano di entrambi i genitori in tenera età. Il ragazzo frequenta il liceo dimostrando subito un carattere molto generoso, una mente più che brillante ma rivelandosi decisamente impacciato nei comportamenti. Un problema che lo porta a diventare ben presto la vittima degli scherzi dei tipici bulli della scuola, uno dei quali è il ragazzo della donna di cui egli è innamorato: una splendida Mary Jane. Ma un giorno qualcosa nella vita del ragazzo cambia per sempre: durante una visita scolastica alla OsCorp, azienda dove si effettuano sperimentazioni di modifica genetica sui ragni, uno di questi punge il nostro eroe cambiandone la vita per sempre. Peter infatti, si sveglierà il giorno successivo con dei poteri fantastici e stupefacenti: potrà d'ora in poi arrampicarsi sui muri a mani nude, sparare una sostanza simile alla tela di un ragno dai polsi, mentre il suo fisico diventerà super-atletico permettendogli l'acquisizione della forza di un ragno (ovviamente in proporzione) e di un sesto senso che gli farà intuire i pericoli in anticipo.
E' il momento di mettere alla prova questi grandi poteri!

Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie

Il "ragno umano"? No, "Amazing Spiderman"!

Il nostro Peter inizialmente utilizzerà questi poteri per poter guadagnare qualche dollaro nel circuito del wrestling professionistico, indossando i panni di un guerriero mascherato dall'eccentrico nome di ragno umano ma, proprio alla fine di uno scontro, lascerà scappare un malvivente, non essendo un suo problema. Purtroppo tornando a casa, Peter scoprirà che suo zio Ben è stato ucciso da quello stesso malvivente durante un tentativo di rapina.
Da quel momento qualcosa in Peter muore; ma dall'incredibile dolore nasce un eroe, nasce The amazing Spiderman, un guerrierò che vivrà con la colpa nel cuore e con le ultime parole dell'amato Zio Ben nella mente: "da grandi poteri derivano grandi responsabilità".
Questo l'antefatto. Voi inizierete il gioco nel momento in cui Peter sta cercando l'assassino di Zio Ben e vivrete in prima persona la nascita dell'eroe prima di vedervela con i grandi supercriminali storici della serie, in un turbine di eventi che si susseguiranno fino alla fine del gioco.
Se pensate che Spiderman possa essere un titolo arcade nel senso stretto del genere e quindi senza alcuna componente strategica o ragionata, sbagliate di grosso perchè il gioco si propone come vario e completo. Passeremo infatti da missioni nelle quali si dovrà agire in modalità Stealth per non farsi individuare dai nemici, a corse contro il tempo, essenziali per difendere ostaggi in pericolo, passando poi attraverso azioni di combattimento aereo e terrestre o scontri con gli spietati Boss di turno.

Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie

Di tetto in tetto, di tela in tela

Dopo l'overview sulla storia del personaggio e più in generale sulla costruzione del gioco in sè non rimane che analizzare il prodotto sotto l'aspetto che più aveva perplesso gli esperti del settore nel periodo antecedente all'uscita del gioco, ovvero il comparto tecnico- grafico.br> Posso, senza timore di smentita alcuna, affermare che l'aspetto grafico ha indubbiamente offerto una più che piacevole sorpresa, con un Xbox che svolge un lavoro pressochè impeccabile: texture belle e definite, grattacieli con ottime superfici riflettenti dalla resa perfetta, una linea di visuale profonda e senza alcuna imperfezione,acqua ed esplosioni che rendono magistralmente l'idea. Tutto, insomma, si assesta su qualità pressochè ottima compreso il sistema di controllo durante il volo, l'ottimo sistema di orientamento bussola-altimetro ed il coinvolgente sistema di combo su cui si basa il combattimento a terra. Unica piccola perplessità da muovere al gioco è la gestione della telecamera che fa di tutto per tentare di seguire il nostro eroe nelle sue acrobazie, non riuscendo però sempre ad essere puntuale e precisa.
Comunque se non avete giocato uno dei precedenti capitoli, sicuramente il controllo del personaggio inizialmente potrebbe sembrarvi abbastanza complesso, ma vi posso assicurare che sia nella versione classica che in quella avanzata (le due configurazioni fisse del pad tra cui potrete scegliere) il controller Xbox è sfruttatto nel miglior modo possibile.
Mentre ai quattro pulsanti principali X, B, Y, A sono assegnate rispettivamente le funzioni pugno, calcio, tela e salto, la combinazione del tasto Y con le quattro direzioni principali vi permetterà di utilizzare la ragnatela non solo per immobilizzare il nemico ma per azioni avanzate come i guanti di ragnatela, la cupola o la ragnatela ad impatto, il tutto senza contare la possibilità di lanciare la ragnatela ad un nemico ed attirarlo poi verso di voi. A queste azioni si affianca poi la possibilità di volare con i fili di ragnatela col tasto R, lanciare verticalmente il filo di ragnatela col tasto L, attivare il Lock-on su un nemico con il tasto bianco o spostare la telecamera dietro voi con quello nero. E se siete proprio dei maghi del joypad eseguire lo Yo-Yo Spidey, appendendovi ad un soffitto e lentamente muovendovi in basso o in alto per non essere scorti dal nemico.
(La descrizione dei comandi è relativa alla modalità classica, per la modalità avanzata le differenze sono lievi)

Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie

Il vostro amichevole uomo ragno di quartiere ed il folletto verde

Spiderman è quindi, riassumendo, un ottimo gioco, accompagnato da un entusiasmo ed un appeal da grande capolavoro holliwoodiano, con molti pregi (missioni varie ed intelligenti, un personaggio principale simpatico, ben caratterizzato, ammiccante e fantastico da controllare, una totale libertà di movimento a 360° ed un controllo relativamente user-friendly) e qualche difetto di non eccessivo peso (una telecamera a volte claudicante ed alcuni momenti di gioco leggermente frustranti).
Ma Treyarch, lo sviluppatore, non si è accontentato di sfruttare un'ottima licenza ed ha ben pensato di infarcire il gioco con autentici tocchi di classe e bonus per i più persistenti: nuovi costumi, filmati, gallery art ed il vero e proprio "State of the Art": un bonus che premia il giocatore che ha la bravura e la costanza di terminare il gioco in modalità Hero con la possibilità di rivivere la storia ed il gioco stesso con un nuovo personaggio dotato di nuove mosse, abilità e controlli e quindi uno schema di gioco completamente nuovo e rinnovato.
Esatto! Se riuscirete nell'impresa di terminare il gioco con Spidey in modalità Hero farà la sua comparsa Harry Osborn, figlio di Norman, che nei panni del Goblin, in sella al suo biplano ed armato di bombe zucca, rivivrà un'avventura nuova e diversa ripercorrendo le stesse locazioni da voi superate con Spiderman ma riuscendo, comunque, a farle sembrare nuove e mai completate grazie al cambio di prospettiva e stile di gioco, che si avrà approcciandole nei panni del folletto verde.

Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie

Concludendo

Arrivando alle conclusioni ed analizzando pro e contro dopo questa ampia panoramica, non posso far altro che consigliarvi il titolo: vale tutti i soldi che costa, vi offrirà un'avventura eccitante tra tetti di grattacieli e fogne infestate da malviventi; il personaggio principale vi catturerà subito con la sua simpatia sia che siate appassionati della serie a fumetti che newbie del mondo dei comics. Sarà in ogni caso impossibile rimanere impassibili davanti ai classici nemici del ragnetto, tutti ottimamente realizzati.
Ultimo consiglio, se ancora non avete visto il film, guardatevelo e poi andate dal vostro negoziante di fiducia per mettere le mani su una copia di Spiderman per Xbox (lo dico apertamente dopo averle visionate tutte, straccia di parecchie lunghezze sia la controparte PS2 che quella GC). Un'avventura intensa ed emozionante vi attende!!!
Pro: Personaggio ottimamente caratterizzato Comparto grafico ottimo e ben curato Un'ampia gamma di azioni disponibili Contro: A volte la telecamera vi farà venire il mal di mare Dovrete vestire una calzamaglia rosso-blu Totale mancanza di localizzazione (almeno i sottotitoli potevano farli in italiano...) Materiali: Screenshots Speciale Screenshots Trailer Tips Spideman nei comics Spiderman sul grande schermo Spiderman su console Trucchi

Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie
Spiderman: The Movie Spiderman: The Movie

Dal grande schermo alla console

E' grande l'hype che gira attorno a questo titolo, soprattutto dopo l'uscita dello spettacoloso film diretto da quel geniaccio di Sam Raimi e interpretato da attori del calibro di Tobey Maguire (Peter Parker/Spiderman), Kirsten Dust (Mary Jane Watson), Willem Dafoe (Norman Osborn/Goblin) e J.K. Simmons (un fantastico J. Jonah Jameson).
Molti potrebbero non avere troppa fiducia su questo gioco dato che solitamente i film tratti dai fumetti sono quasi penosi (X-Men ha comunque invertito il trend) ed a loro volta i videogiochi tratti dai film sono sempre una grossa incognita a parte alcune rare sorprese in positivo. Questo significa che il videogioco su licenza di un film tratto da un fumetto potrebbe essere un'obbrobrio?
Sicuramente non in questo caso. Da appassionato della serie su carta stampata posso tranquillamente affermare che il film è piuttosto fedele e riesce a trasmettere con buona approssimazione le sensazioni trasmesse dal fumetto. E per quanto riguarda il videogame, chiederete voi?
Fortunatamente ci sono tutti gli elementi del film ma non solo: vi aspetteranno molta più azione e molti più nemici di grosso calibro, tutti tratti dalla serie a fumetti, a partire dall'Avvoltoio per arrivare a Goblin, passando tra vari criminali e supercriminali più o meno agguerriti, con la piacevole ed interessante "chicca" rappresentata da Kraven il cacciatore, esclusiva per Xbox. Siete quindi pronti ad indossare la vostra calzamaglia ed a svolazzare tra i grattacieli di New York?