Star Trek Voyager: Elite ForceStar Trek Elite Force Expansion Pack 

Riuscirà il pacchetto di espansione di Elite Force, uno degli FPS più apprezzati della scorsa stagione, a convincere gli appassionati trekker a ritornare a bordo della Voyager?

Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack

Qualcosa di diverso dal solito.

Aprendo la confezione di un qualunque pacchetto di espansione di un gioco a caso, quello che ci si aspetta è generalmente un miglioramento di quello che nel titolo originale mancava o era malamente realizzato. Vuoi la storia, vuoi la grafica, vuoi la varietà degli elementi del titolo, qualcosa non aveva funzionato e doveva essere migliorato.
L'Elite Force Expansion Pack tradisce in realtà questa aspettativa quasi subito, poichè delude tutti coloro che avevano sperato in un prolungamento dell'avventura single dell'equipaggio... anche se ciò non corrisponde esattamente alla verità. Infatti la parte singleplayer dell'espansione è presente, ma è rappresentata da novità piuttosto particolari, che potrebbe interessare solo quella fetta dei giocatori del titolo originale appassionata dell'universo Trekker.
Al giocatore viene offerta la possibilità di esplorare la nave tramite un "Virtual Tour", che permette, oltre che di girovagare per la Voyager chiacchierando con gli NPC presenti (dal capitano al mozzo...), di portare a termine una serie di mini-missioni (teletrasportare degli oggetti, aggiustare delle parti, attivare alcuni elementi) che potremmo definire "lavorativi". Nulla a che vedere con l'azione e con gli enigmi che avevano contraddistinto il titolo originale.
Tutto qua? Quasi.
Infatti oltre a girare per la nave curiosando ed interagendo con tutte le strutture elettroniche (anche con il replicatore e con il nostro tricorder, con il quale ci divertiremo ad analizzare qualunque cosa ci capiti a tiro), potremo andare nel ponte ologrammi ed attivare ben (è ironico, non illudetevi) quattro programmi: i primi due saranno assolutamente inutili (il primo è la rappresentazione pacifica del luogo di relax creato da Neelix, il secondo la sala di esercitazione tiri dove colpire dei bersagli mobili), il terzo ci condurrà in una brevissima ricreazione di un telefilm amatissimo da Perish (capitan Proton, dove in bianco e nero passeremo cinque minuti prima di arrivare alla fine del tutto) ed il quarto, forse l'unico suggestivo, che ci porta in un avamposto Klingon (evidentemente gli indigeni sono affetti da amnesia e si sono dimenticati dei buoni rapporti con la Federazione). Facendo le somme di questa parte dell'espansione, che rappresenta l'unica vera attrattiva per i NON trekker-dipendenti bramosi di avventure Singleplayer, il giudizio non può essere molto soddisfacente: il divertimento del Virtual Mode, valido solo se si è interessati alla astronave, è piuttosto fiacco, e le Oloavventure troppo brevi, e prive di storia, non rappresentano nulla di più di un diversivo.
Le cose naturalmente cambiano se siete davvero degli appassionati Trekker (soprattutto di questa serie, che in America ha appena visto la sua conclusione, poichè girare per l'astronave e curiosare in quella che è una perfetta riproduzione degli ambienti visti nei telefilm, interagire con i personaggi NPC risulta molto di atmosfera (anche se quando NON dovete parlare con loro per qualche specifica missione assegnatavi vi si rivolgeranno in maniera piuttosto rude), e graficamente la loro rappresentazione è davvero splendida. Per quanto riguarda le missioni che dovrete compiere sui vari ponti, la loro quotidanietà aumenta la sensazione di fare davvero parte dell'equipaggio. A condire il tutto, c'è anche la possibilità di collezionare delle Holofigure nascoste in alcune stanze della nave, che tuttavia sembra rappresentare qualcosa di molto marginale.
Se sia valido o no questo pacchetto sotto il punto di vista del singleplayer è una domanda da un milione di dollari. Per chiarire un pò le mie impressioni riguardo questo aspetto del gioco, non posso che sottolineare come in realtà alla Raven si siano distanziati dal progetto originario che aveva fatto apprezzare moltissimo Elite Force. Elite era infatti un gioco "per tutti", o per lo meno per TUTTI gli appassionati FPS. Questa espansione risulta invece consigliabile solamente ai Trekker, a quelli interessati a conoscere la Voyager nei minimi particolari: e agli altri?
No, purtroppo no. E nemmeno la presenza della voce originale della Ryan (l'interprete di Seven of Nine, forse il personaggio più azzeccato dalla serie), tra l'altro aggiungibile anche scaricando una patch dalla rete, rappresenta qualcosa di interessante.

Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack

Elite ed il Multiplayer

Il vero punto di forza dell'Expansion pack è in realtà, così come è successo per Halls of Valhalla (l'espansione di Rune recensita su questi stessi byte), è il multiplayer.
Infatti, una volta installato il pacchetto, avremo la possibilità non solo di poter giocare ad alcune mappe nuove (21), magari utilizzando i nuovi modelli presenti (anche quelli dell'avventura Olografica di Capitan Proton... il migliore di tutti è quello di Tuvok "borghizzato"), ma soprattutto avremo modo di utilizzare alcuni interessanti Mod: Assimilation, Action Hero, Specialties, Elimination, Disintegration.
In Action Hero uno dei giocatori è casualmente selezionato all'inizio, ed ad esso vengono affidate più armi, più salute e più poteri degli altri. Colui che è uccide l'Eroe guadagna ben cinque Frag, e non è difficile capire quanto questo possa influire sulla classifica finale in un tempo relativamente breve; tuttavia lo stesso si guadagna anche il titolo di Eroe, e da quel momento sarà cacciato dagli altri a vista d'occhio. Il Mod è sicuramente divertente ed originale, ma porta con sè un piccolo difetto: dopo che l'Eroe ha passato un pò di tempo ad uccidere, generalmente si crea un personaggio molto più forte degli altri, che ha facilmente il sopravvento sugli avversari (uhm, Holy Wars? n.d.Pucci).
Il Mod Elimination è forse il più debole del pacchetto: chi viene ucciso semplicemente non può più partecipare fino alla fine del round e può solamente fare da spettatore.
D'altro carisma è il Mod Assimilation, sicuramente il più divertente ed originale, che stuzzicherà il palato della maggior parte dei trekker. All'inizio del Match i giocatori si dividono in due Team, uno che rappresenta la Federazione, l'altro i Borg: mentre i primi cercano di uccidere la Regina Borg, i secondo si impegnano per assimilare i vari membri della federazione, che passano così dalla parte dei Borg, creando un gruppo sempre più ampio...Quello che rende realistico il tutto è che i Borg sono molto meno veloci della federazione, ma hanno la capacità di teletrasportarsi per cogliere il nemico di sorpresa.
Disintegration non è null'altro che la possibilità di uccidere con un colpo solo, ed in questo Unreal Tournament ha fatto scuola da molto tempo.
Particolare è invece l'ultimo Mod, Specialties, nel quale i giocatori avranno la possibilità all'inizio di scegliere una particolare specialità, avendo capacità diverse e diverse armi.
Va detto che il supporto del gioco in rete è attrezzatissimo, e per fortuna anche l'IA dei BOT, è degna di nota (ricalca, come è normale che sia, l'IA di Quake3 ).
In definitiva la parte Multiplayer di questo pacchetto d' Espansione è realizzata molto bene... ma ci rimane qualche dubbio.
Già, perchè l'idea di pagare 60.000 lire per quello che molti altri titoli hanno offerto gratuitamente con un download dalla rete, non è per nulla allettante: addirittura alcune mappe nuove sono state realizzate dagli appassionati, e questo la dice lunga sulla qualità, in alcuni casi, di quanto aggiunto.

Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack

Conclusioni

Come ho accennato prima, il fatto che questo pacchetto sia stato realizzato per gli appassionati trekker e non, come era stato per il titolo originale, per quelli FPS in generale, pesa molto sulla valutazione finale del prodotto.
A differenza infatti di altri expansion pack dedicati, il fatto di offrire per il singleplayer (che, ricordo per l'ennesima volta, in Elite Force era decisamente eccellente) praticamente solo il Virtual tour della Voyager, limita il target d'acquisto dello stesso. Se i trekker non avranno difficoltà ad apprezzare una scelta del genere (attenti perchè bisogna essere davvero appassionati e desiderosi di esplorare la nave), gli altri non avranno molti stimoli verso l'acquisto del titolo.
Discorso leggermente diverso per quanto riguarda l'offerta multiplayer del pacchetto, che come abbiamo visto è in grado di garantire diverse novità piuttosto rilevanti; in questo caso il valore aggiunto è discreto, anche se rimane il dubbio che facilmente si sarebbe potuto trovare qualcosa di molto simile sulla Rete.
Personalmente l'Expansion Pack non mi ha garantito che poche ore di divertimento, e tutte nate dalle partite Online che ho potuto fare: anche se appassionato dell'universo di Star Trek, e della serie Voyager, non sono riuscito ad apprezzare totalmente il Virtual Tour e le piccole missioni disponibili. Tuttavia, ciò che io ho giudicato "deludente", è stato invece visto come assolutamente positivo dal mio buon amico Pittarello (di cui tempo fa avevamo potuto leggere una splendida anteprima di Neverwinter Nights proprio qui su M.it).
Ciò di fatto lascia ampio spazio di interpretazione del valore aggiunto dall'Expansion Pack in questione, anche conoscendo le ottime doti critiche del sopracitato Pittarello, Trekker ancora più di quanto lo sia io. In definitiva il giudizio finale non può che essere lasciato a voi, perchè mai come in questo caso le aspettative personali possono valorizzirare o meno un eventuale acquisto: io spero solamente di avervi potuto offrire una chiave di lettura di quanto offerto.
E, naturalmente, lunga vita e prosperità.

Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack
Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack
Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack
Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack
Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack
Star Trek Elite Force Expansion Pack Star Trek Elite Force Expansion Pack

Rotta verso l'ignoto

Elite Force, vale la pena ricordarlo, è stato uno degli FPS più apprezzati dagli appassionati del genere durante la scorsa stagione videoludica. Con la sua storia appassionante, l'interazione del personaggio principale con gli altri personaggi del Team, il background assolutamente intrigante, un aspetto grafico sopra le righe (era il primo titolo ad utilizzare il motore di Quake3 in licenza), ma soprattutto con la sua giocabilità quasi perfetta, fu capace di soddisfare le attese del popolo trekker, che fino ad allora aveva potuto godere di prodotti, ispirati all'universo di Star Trek, di dubbia fattura. Ma il vero merito dei programmatori, fu in realtà la capacità di attirare verso il titolo anche gli appassionati FPS che della serie non avevano mai saputo parlare, regalandogli un prodotto per certi versi unico.
L'unico difetto del titolo, che ha goduto di una parte multiplayer più che buona, era la longevità singleplayer, in quanto per terminare le avventure del capitano Janeway e del suo equipaggio bastavano solo pochi giorni di gioco intenso. Cosa meglio di un pacchetto di espansione per aggiustare il tiro? Che cosa più azzeccato di altre settimane di gioco singleplayer, spese magari partecipando ad un'altra avventura della Voyager? Purtroppo, e va detto subito, non è quello che devono avere pensato alla Raven...
Infatti, come avremo modo di scoprire, l'Expansion Pack (che non ha nemmeno un titolo) ci offre qualcosa di particolare, ma non possiede nessun elemento singleplayer degno di nota. Accendiamo i motori e partiamo.

TI POTREBBE INTERESSARE