Star Wars: Battlefront 2Star Wars Battlefront 2 - Recensione 

Il seguito del titolo di Star Wars più venduto di sempre è tra noi.

Star Wars Battlefront 2 - Recensione Star Wars Battlefront 2 - Recensione

Si continua da dove ci eravamo lasciati, un’ambientazione straordinaria, quale solo gli infiniti universi di Lucas sanno regalare, e tutti i mezzi, i personaggi, i pianeti tanto cari agli appassionati della saga. Il grosso problema di un seguito, come già anticipato, oltre al fatto di riuscire difficilmente a lasciare di stucco i videogiocatori è il fatto di dover per forza di cose migliorare quanto già visto fino a quel momento. Star Wars Battlefront 2 non ci ha convinto fino in fondo, certi problemi sono stati risolti, ma difficilmente sarà questo il gioco che catturerà tutti i milioni di fan di Guerre Stellari. Il gioco offline è diviso in tre tipologie principali: l’Ascesa dell’Impero, la Conquista Galattica e l’Azione immediata. Quest’ultima semplicemente ci consente di iniziare velocemente una battaglia a nostra scelta, catapultandoci su alcuni “terreni caldi”. Con l’Ascesa dell’Impero potremo ripercorrere la storia della conquista del potere dell’impero. L’Ascesa dell’Impero, che è la vera e propria novità di Battlefront 2, ci mette nei panni della 501esima legione della fanteria dei cloni alle prese con parecchie battaglie e diversi obiettivi. Inizia con un semplice tutorial su Geonosis per poi portarci a viaggiare in tutta la galassia. Tutta la vicenda ci viene narrata attraverso gli occhi di un soldato clone, e dobbiamo riconoscere che questa particolare campagna funziona decisamente bene non solo come introduzione ai principali meccanismi di Battlefront 2, ma anche come “esperienza” da vivere stand-alone. Molto interessanti infatti sono le sotto-trame più o meno nascoste nell’Ascesa: le pazze idee del supremo cancelliere Palpatine, i segreti nascosti dagli Jedi e la natura assolutamente troppo devota di tutti i cloni.

L’Ascesa dell’Impero è la vera e propria novità di Battlefront 2

La modalità principale resta comunque la Conquista Galattica, che è stata ampliata e improntata ad una maggiore libertà, nella quale attraverso mosse strategiche dovremo cercare di prendere il controllo della galassia, iniziando con soli due pianeti ed una flotta. Ci sono quattro configurazioni galattiche, una per ognuna delle quattro fazioni: la nascita della Ribellione, la rivolta della Confederazione, la sovranità della Repubblica e l’oscuro regno dell’Impero. Entrambe le modalità principali si basano sullo stesso schema di gioco già presente in Battlefront e cioè occupare più rapidamente possibile i posti di comando. I posti di comando sono obiettivi strategici fondamentali per lo sviluppo della missione, che ci vedranno rinascere se uccisi, consentendoci anche di cambiare classe di personaggio; inoltre i rinforzi arriveranno sempre nelle vicinanze di queste postazioni tattiche, quindi se la nostra squadra avrà il controllo del maggior numero di queste zone poco alla volta il nemico si troverà schiacciato dalla mancanza di rinforzi. Semplice ma efficace come sistema di gioco, capace di regalare un po’ di strategia ad uno sparatutto molto frenetico. Consideriamo poi che alle innumerevoli tipologie di soldati già presenti, sono stati finalmente aggiunti i Cavalieri Jedi e i caccia stellari starfighter.

Star Wars Battlefront 2 - Recensione Star Wars Battlefront 2 - Recensione

Tecnicamente il gioco è discreto, con modelli poligonali ben fatti e scenari che ricreano con cura i paesaggi già noti e comparsi nella saga di Lucas, tutto questo, sommato alle ottime musiche e agli spezzoni filmati che “vanno in onda tra una missione e l’altra”, non fa che comunicarci una sensazione di deja vù costante, certamente emozionante ma alla lunga un po’ stancante. Sarebbe stato meglio inserire anche qualche livello inedito, su qualche pianeta sconosciuto, almeno per uscire dalla routine. Il sistema di controllo è strutturato bene, è possibile giocare in terza persona oppure, premendo lo stick analogico destro, passare rapidamente ad una visuale sopra la spalla sinistra del nostro personaggio. Guidare i Jedi ed i personaggi speciali come Han o Luke dà un sacco di adrenalina, meno piacevoli risultano le battaglie spaziali nelle quali il paragone con Jedi Starfighter nasce spontaneo, il sistema di puntamento funziona abbastanza bene anche se è tutto l’insieme che dà troppo un’idea di caoticità; nel multiplayer online poi le cose si complicano notevolmente a causa di un lag sempre persistente e server non all’altezza. Le partite online sono previste su tutte e tre le piattaforme: su Xbox, fino a 32 giocatori, su PlayStation 2 con 24 giocatori collegati contemporaneamente e su Personal Computer. I match che abbiamo disputato sono risultati sì abbastanza divertenti, ma rovinati dalla presenza di un lag troppo pesante, addirittura maggiore sul circuito Xbox Live che sulla rete di Sony. Risultano quasi più interessanti le partite in split screen, previste in entrambe le versioni. Un discorso a parte merita invece la versione per PC che è quella che online si è comportata meglio, potendo sfruttare una rete di server migliori e offrendo così una migliore esperienza di gioco, non ottima ma comunque soddisfacente.

Star Wars Battlefront 2 - Recensione Star Wars Battlefront 2 - Recensione

Commento

Starwars Battlefront 2, è inutile negarlo, ci ha lasciato un po' di amaro in bocca. Come il primo episodio della serie ci aveva fatto esultare, essendo davvero ciò che tutti i fan di Star Wars stavano aspettando, così questo seguito non riesce a bissarne il successo. I motivi? Fondamentalmente il fatto che il gioco non presenta nulla di nuovo che valga davvero la pena di essere giocato. Certo l’inserimento dei Jedi e degli Starfighter sono una bella cosa, ma un po' troppo poco per chi abbia già giocato al primo episodio. Non parliamo poi della parte tecnica che, se discreta nel single player, una volta sbarcati nel mondo online soffre molto, sciupando l’esperienza di gioco. Resta comunque un titolo consigliato a chi non abbia provato il precedente episodio e abbia voglia di cimentarsi in questo shooter ambientato nell'universo di Star Wars. Pro L’Ascesa dell’Impero Fuoriesce Star Wars da ogni angolo I cavalieri Jedi Contro Online trascurato Troppo poco innovativo rispetto al prequel

Multipiattaforma

Il gioco come anticipato in sede di recensione è uscito su Xbox, PlayStation 2 e PC. Non ci sono grosse differenze tra le tre versioni, con stranamente l’online a favore della console Sony e con alcuni dettagli grafici migliori ed i caricamenti più veloci per la console Microsoft. Tecnicamente la conversione PC è migliore, come anche il gioco online che è stato ottimizzato e basato su server più performanti. In sostanza le due versioni "consolare" sono praticamente identiche, mentre un piccolo gradino in su risulta essere quella PC.

Il seguito di uno dei giochi di Star Wars di maggior successo sbarca sui lidi nostrani in versione Xbox,PlayStation 2 e PC, sempre a cura dei Pandemic Studios che dopo l’ottimo Full Spectrum Warrior e Star Wars Battlefront ci riprovano. Battlefront II è un sequel ed il grosso problema di tutti i sequel è proprio intrinseco nella loro natura, vengo dopo, non possono sorprendere, certo possono migliorare il predecessore ma perdono un po' l'effetto sorpresa degli esordi. E questa nuova prova di Lucas, pur valida, non sfugge a questa regola.