7.3

Redazione

8.2

Lettori (147)


  • 169
  • 6
  • 329
  • 20

Star Wars: Il Potere della ForzaStar Wars: Il Potere della Forza - Recensione 0

Abbraccia il lato oscuro della Forza apprendista....

Commento

Star Wars: Il Potere della Forza è controverso proprio come un qualsivoglia Jedi combattuto tra forza e lato oscuro. Per larghi tratti più che valido graficamente, con scorci mozzafiato e citazioni ben riuscite, interessante dal punto di vista narrativo, grazie anche ad ottime sequenze cinematiche, divertente e appagante per tutti i poteri a disposizione del protagonista principale. Menomato però da un'intelligenza artificiale spesso insufficiente, da un livello di difficoltà che "bara" e non propone una reale sfida e da un'approssimazione di menu e del contorno figlia di giochi di altri tempi. Il titolo prodotto da LucasArt fa quindi il suo lavoro come action senza infamia e senza lode, ma indubbiamente può essere preso in maggiore considerazione dagli estimatori di Star Wars, che siamo sicuri ne troveranno un titolo godibile. La forza scorre potente in questo gioco, peccato che sia lungi dall'essere pienamente espressa. Pro Buono tecnicamente Tanti poteri divertenti da usare Ottimo impianto narrativo Contro Realizzazione approssimativa delle parti di contorno Intelligenza artificiale sotto della media Poco vario

L'evoluzione della Forza

Lo schema di gioco e l'aspetto grafico seguono di pari passo l'evoluzione narrativa, con il potenziamento dei poteri dell'apprendista, i suoi dubbi su quale lato della forza abbracciare e chi combattere, per un titolo che come impostazione è un'avventura con pone forte accento sulla fase action, senza concessioni ad altri generi o variazioni sul tema che vanno al di fuori del combattimento e del raggiungimento di un determinato punto. Ma questa caratteristica è anche uno dei punti di forza, dove grazie anche alla tecnologia di PlayStation 3 e Xbox 360 usare i poteri della Forza non è stato mai così divertente e spettacolare. All'inizio del gioco si parte con la fidata Light Saber (di colore rosso...) con la quale è possibile eseguire alcune combinazioni di attacchi, e con i primi rudimenti dei poteri della Forza stessa, ma già molto interessanti. Tenendo premuto il tasto R2 infatti (è possibile cambiare l'impostazione nelle opzioni) è possibile bloccare e far levitare una grande quantità di oggetti su schermo e perfino i nemici più "leggeri", sradicando anche elementi dello scenario e scaraventandoli contro AT-AT, strutture e così via. Dopo aver fatto la dovuta pratica, minata invero da un sistema di agganciamento tutt'altro che perfetto, utilizzare questo potere risulta al contempo utile e divertente, e spesso necessario per avere la meglio quando ci sono diversi avversari davanti. Ad ogni modo i poteri non si limitano certo qui, col tasto cerchio ad esempio è possibile rilasciare un'onda d'urto devastante che scaraventa lontano i nemici e oggetti più piccoli, col triangolo invece scariche elettriche e così via, secondo un sistema di potenziamento progressivo e di stampo ruolistico. Proseguendo infatti nell'avventura si ottengono punti della Forza, che servono per salire di livello e per acquisire alcune sfere che possono essere spese in potenziamenti, che sono di tre tipi: quelli per imparare nuove combo, quelli per potenziare le caratteristiche fisiche del proprio personaggio e quelli infine per espandere i poteri della Forza, come ad esempio la possibilità di effettuare la presa su più nemici in contemporanea. Non manca un completo database interno, la possibilità di utilizzare diversi costumi tra quelli che vengono sbloccati e nuovi cristalli per la propria spada, che da un lato ne modificano il colore e dall'altro aggiungono bonus nell'attacco o nella difesa.

Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione

Le approssimazioni della Forza

In taluni casi questo difetto è ancora più accentuato, come per i nemici di dimensioni maggiori, che sono dotati di pochissime varianti offensive e possono essere uccisi con semplici trucchi come il nascondersi dietro asperità oppure allontanarsi al punto tale da non essere inseguiti e quindi colpirli a distanza con massi e altri oggetti. In tutto questo si assesta il livello di difficoltà, dove il gioco è sempre piuttosto facile tranne quando l'IA "bara" non aumentando il livello di sfida, ma bensì il numero di nemici presenti su schermo, cosa che porta a ripetere più volte alcuni passaggi con frustrazione piuttosto che sfruttare i bachi attaccando da lontano o nascosti. Anche il sistema di combattimento, oltre ai già citati piccoli problemi di lock sui nemici e oggetti, rimane poco sviuppato in quello corpo a corpo, che si risolve nel solito frenetico spingi bottone, con la strategia ridotta al minimo. Insomma, tutta una serie di approssimazioni che rendono il gioco lungi dall'essere valido in ogni suo aspetto, pur venendo sorretto da un discreto divertimento derivato dal portare a termine l'avventura. Anche perché tecnicamente Star Wars: Il Potere della Forza è molto buono, e non sono pochi gli scorci mozzafiato, realizzati con una profondità visiva perfetta, ottima scelta dei colori e in generale un impatto decisamente soddisfacente. A dir poco appagante è poi rilasciare ad esempio una potente onda d'urto della Forza, e vedere parte cospicua dello scenario sgretolarsi e muoversi grazie all'ottimo motore fisico, dando quel senso di potenza che un solo un Sith o un Jedi possono restituire. Il sonoro gode di tracce inedite e altre riarrangiate dalla colonna sonora originale, e in generale è ottimo anche per quanto riguarda effetti e doppiaggio. Chiudiamo con le informazioni segnalando che il gioco supporta pienamente il Dual Shock 3 , ma non i trofei.

Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione

Crepe nella Forza

A fare da spalla per l'apprendista c'è Proxy, robot in grado di prendere la forma di altri personaggi, che regala diverse battute assieme protagonista, mentre i livelli variano da stazioni spaziali al bellissimo livello dei funghi, fino a qualche ben conosciuta nave spaziale, in un misto di citazioni e personaggi che faranno gongolare i fan di Star Wars. Il fluire del gioco viene ovviamente arricchito dai combattimenti contro i boss, nei quali spesso la visuale rimane fissa e bisogna utilizzare con più discrezione le combo e i poteri a propria disposizione, combattimento che si conclude con il classico evento interattivo che prevede la pressione dei pulsanti al momento giusto, messo li per pura spettacolarità e null'altro (visto che può essere ripetuto finchè non si porta a termine con successo) e che anzi talvolta distoglie l'attenzione da quello che accade a schermo. Il titolo arriva così ad essere portato a termine in 8-10 ore, per poi accedere ad un quarto livello di difficoltà e alla possibilità di ricominciare l'avventura con tutti i potenzialmenti e i vestiti sbloccati, mentre è assente qualsivoglia modalità in multiplayer o aggiuntiva all'infuori di quella principale. Pur essendo a senso unico, Il Potere della Forza si porta a termine senza alcun problema, grazie ai poteri che sono comunque divertenti da utilizzare e all'ambientazione che attinge a piene mani dall'universo di Star Wars. Su questo punto però finisco i pregi del gioco e ne cominciano altrettanti difetti che purtroppo incidono non poco sulla valutazione finale. A cominciare dall'approssimazione con la quale è realizzato il contorno, con i menu più che scarni all'inizio fino a quelli poco accessibili durante il gioco, che hanno l'aggravante dei caricamenti da un menu all'altro (!) anche sulla versione PlayStation 3 (che si installa su disco fisso), e che denotano poca ottimizzazione del tutto. Il problema maggiore però risiede nella struttura dei livelli e nell'intelligenza artificiale, fattori che abbassano notevolmente la sfida e i punti memorabili da ricordare. Nel primo caso spesso e volentieri è possibile affrontare un livello "di corsa", senza preoccuparsi dei nemici che ad un certo punto smettono di inseguire il giocatore, nel secondo questi non brillano per reattività o per essere competitivi, ma si limitano ad essere sparring partner per le scorribande del giocatore che utilizza la forza.

Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione Star Wars: Il Potere della Forza - Recensione