Stress AttackStress Attack 

In ambito videoludico, anche su cellulare, finora abbiamo visto il proliferare dei cosiddetti "brain trainer", che in alcuni casi ci offrono persino una misurazione dello stress, magari con qualche consiglio per ridurlo. Stress Attack si pone il medesimo obiettivo, ma lo fa con un approccio decisamente più pratico. Ti senti stressato? Allora vieni nel nostro parco a tema: potrai sfogarti quanto ti pare, distruggendo ogni cosa...

La breve introduzione di Stress Attack è chiara, con un impiegato che finisce per impazzire per via dell'eccessivo stress lavorativo e si reca in un posto molto particolare per "curare" la propria malattia. In questo parco a tema davvero unico, il nostro personaggio avrà a che fare con delle ambientazioni urbane e non, popolate da robot che simulano il comportamento degli esseri umani. In questo caso, però, si potrà randellarli a piacimento, farli a pezzi e spargerne i circuiti sull'asfalto. Del resto ci stiamo curando, no? E così quello che all'apparenza sembrava essere un videogame "cerebrale" si rivela essere nientemeno che un picchiaduro a scorrimento...

Una volta avviato il gioco, ci troveremo a prendere confidenza con un sistema di controllo davvero semplice e immediato, con il joystick che muove il nostro simpatico impiegato, il tasto 5 per attaccare e una serie di combinazioni che possono produrre colpi particolari. Premendo nella stessa direzione due volte o agendo sui tasti 7 e 9, potremo infatti partire in scivolata e spazzare i nemici che si trovano nelle vicinanze. Premendo il joystick in su due volte o utilizzando i tasti 1 e 3, invece, il personaggio si produrrà in un calcio volante. Spostandoci verso gli avversari verticalmente, riusciremo ad afferrarli e quindi ad azionare delle combo anche piuttosto spettacolari, tipo quella in cui si strappa il "cuore" elettronico del nemico. Gli indicatori a cui prestare attenzione sono due: uno nella parte alta dello schermo, che indica il livello di stress ovvero il numero di colpi subiti (quando si riempie, scatta il game over), e uno in basso per l'esecuzione della supermossa. Quest'ultima si attiva con il tasto asterisco: una volta premuto, parte una schermata in cui dobbiamo fermare degli indicatori come in una slot machine, e a seconda del risultato può partire una manovra tanto devastante quanto demenziale (un super peto ammorbante piuttosto che un coniglio ninja, per dirne solo un paio). Nel caso non si fermino tre simboli uguali, tutto si può anche tradurre in una magra figura, testimoniata dall'espressione disperata del personaggio. Nel gioco ci troveremo ad affrontare davvero un gran numero di nemici: si tratta sempre di robot, che imitano determinati comportamenti umani (c'è quello che si comporta come una vecchia signora, quello che imita un bullo, ecc.), ma ognuno è dotato di un modus operandi differente nonché di differenti tipi di attacco. Al termine di ogni stage, inoltre, ci sarà il classico combattimento con un boss.

La grafica di Stress Attack è davvero sorprendente, sia per quantità che per qualità. Il design dei personaggi e delle ambientazioni è molto in stile "Lucasarts", con le geometrie strambe tipiche di certe avventure "punta e clicca" nonché un uso eccezionale dei colori. Ne risulta un look cartoonesco e simpatico, che conquista già dopo pochi istanti. Sia il protagonista che i suoi avversari sono dotati di un gran numero di animazioni, sicuramente sopra la media per quanto concerne il mobile gaming. E non mancano i tocchi di classe, rappresentati dalle mosse speciali e dalle combo in presa. Insomma, gli sviluppatori hanno davvero svolto un lavoro egregio, che viene accompagnato da un commento sonoro non strabiliante ma adeguato: un tema musicale orecchiabile, che non disturba assolutamente e risulta molto azzeccato nel contesto. Del sistema di controllo si è già parlato: semplice e immediato, solo con qualche incertezza nella risposta ai comandi.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Stress Attack è davvero una bella sorpresa, non tanto per il genere di appartenenza (ci sono già diversi picchiaduro a scorrimento molto validi per cellulare), quanto per il modo in cui è stato realizzato, per la cura che contraddistingue ognuno dei suoi aspetti. Tutti i personaggi, anche quelli di importanza marginale, vantano un ottimo design, sono ben animati e possono usare una serie di oggetti interagibili (armi, casse). Le location sono simpatiche, colorate, disegnate con gusto. Si può eseguire un gran numero di mosse, con un sistema piuttosto originale per l'attivazione degli attacchi speciali. Non ci troviamo di fronte a un capolavoro assoluto, in quanto l'IA lascia a desiderare e l'azione, in generale, è un po' troppo lenta per risultare coinvolgente. Se vi piacciono i piacchiaduro a scorrimento e gli action game, però, Stress Attack è sicuramente un titolo da tenere in debita considerazione.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Grafica ottima per quantità e qualità
  • Un gran numero di mosse
  • Ricco di tocchi di classe

Contro

  • Azione piuttosto lenta
  • IA dei nemici troppo limitata
  • Poco longevo