Surf's Up - Recensione  0

Direttamente dal nuovo film d'animazione Sony Pictures, arriva una combriccola di animali strambi che condividono la passione per il surf. Sì, avete capito bene.

Surf Kart

Nel film animato il tema del surf è centrale, ed è probabile che le versioni del gioco per console “maggiori” vadano in quella direzione, con una struttura basata sul controllo della tavola e sull'esecuzione di trick. Tutto ciò non accade su Nintendo DS, in quanto gli sviluppatori Ubisoft hanno pensato di trasformare tutto in un semplicissimo gioco di corse, nella fattispecie un clone di Super Mario Kart con l'unica differenza di avere i surf al posto delle auto. Una volta in gara, infatti, dovremo premere ripetutamente il pulsante A per lanciarci con la nostra tavola, dopodiché l'accelerazione sarà automatica e non dovremo far altro che trovare le traiettorie migliori per affrontare i percorsi, non disdegnando salti e punti di accelerazione. In caso di collisione con un ostacolo, dovremo nuovamente “nuotare” per riprendere velocità, magari usando i tasti dorsali (che fanno fare al nostro personaggio una “curva stretta”) la volta successiva che non riusciremo a prendere la giusta direzione per tempo. I partecipanti a ogni gara sono numerosi, e per sconfiggerli dovremo non solo essere veloci, ma anche furbi: lungo il tracciato si trovano delle armi esattamente come in Super Mario Kart, che è poi possibile “sparare” verso chi ci sta davanti o lasciarli dietro di noi e aspettare che qualcuno ci si scontri. Le armi in questione sono ovviamente a tema: pericolosi pesci palla, ampolle di liquido accecante, razzi teleguidati o capaci di farci prendere velocità, ecc. ecc. Le corse possono essere influenzate anche da un altro fattore: entrando in collisione con un “fiore”, avremo la possibilità di premere sul touch screen una sequenza che può fornirci un potenziamento decisivo.

Il gioco

Surf's Up è un gioco estremamente semplice ed è chiaro fin da subito che gli sviluppatori hanno pensato a una struttura “a premi”, con nuovi personaggi, nuove tavole da surf e nuovi percorsi che si sbloccano ad ogni vittoria. I personaggi sono appunto quelli che compaiono del film, ognuno con caratteristiche differenti che possono modificare il nostro approccio alle gare. Nella realtà, il gioco non vanta uno spessore tale da giustificare una scelta piuttosto che un'altra, quindi si procede di gara in gara essenzialmente per “vedere tutto”, anche le sequenze animate (di buona qualità). Purtroppo tutto ciò non dura molto: il livello di difficoltà è limato verso il basso, probabilmente per via del target di destinazione del prodotto, e si finisce per completare tutto in poche ore. Il problema è che oltre alla modalità di gioco principale non c'è altro, se si esclude il multiplayer. Quest'ultimo funziona necessariamente con due copie del gioco, mentre è semplice come al solito mettere su una sessione online via Nintendo Wi-Fi Connection.

Realizzazione tecnica

A livello tecnico, Surf's Up si rivela come un prodotto di discreta qualità. I personaggi sono disegnati bene, pur non differenziandosi molto l'uno dall'altro, ma non vantano chissà quale set di animazioni, anzi. Il design delle “piste”, invece, lascia a desiderare... non tanto per la qualità generale, piuttosto per il fatto che si somigliano un po' tutte. Per il resto, il motore grafico riesce a gestire i poligoni in modo efficace, mantenendo sempre un buon frame rate se senza rallentamenti di sorta. Per quanto concerne il sonoro, non c'è molto di cui parlare: le musiche sono decisamente anonime e non lasciano il segno, mentre gli effetti sono discreti ma si contano sulle dita di una mano. Il sistema di controllo non fa uso delle peculiarità del Nintendo DS, se non in rarissime occasioni. Il personaggio viene controllato utilizzando la croce direzionale, e il touch screen viene chiamato in causa solo quando bisogna inserire delle sequenze che possono farci guadagnare un potenziamento.

Commento

Pur non rientrando nell'ordine dei tie-in senza arte né parte, Surf's Up offre un po' troppo poco. Nella fattispecie, abbiamo una sola modalità di gioco oltre al multiplayer: il risultato è che si finisce per completare tutto dopo qualche ora. A poco servono i diversi personaggi e le tavole da surf disponibili, perché durante le gare non si vede una grandissima differenza. E le gare stesse sono piuttosto ripetitive, con un sistema di armi e potenziamenti che non riesce a rendere l'azione più vivace. E' chiaro che gli sviluppatori hanno pensato di realizzare un prodotto rivolto ai giocatori più giovani, approfittando anche della licenza importante. E la cosa viene confermata dal fatto che la realizzazione tecnica, pur discreta, non fa leva su alcuna delle caratteristiche peculiari del Nintendo DS.

    Pro:
  • Tecnicamente discreto
  • Struttura “a premi”
  • Tratto da un film in uscita
    Contro:
  • Troppo semplice
  • Molto poco longevo
  • La console non viene sfruttata

Surf's Up è disponibile per Nintendo DS, Nintendo Wii, PC, PSP, PlayStation 2, PlayStation 3, Xbox 360.
La versione testata è quella per Nintendo DS.

Sono numerosi i lungometraggi animati in CG che hanno decretato il successo del genere, tanto che ormai anche chi si intende di grafica non si stupisce della qualità tecnica (elevatissima) raggiunta dagli studios americani. Surf's Up non è che l'ultimo esponente del genere, in uscita nei cinema da ottobre, e in concomitanza con il suo arrivo ci sono i vari tie-in per tutti i sistemi da gioco. E il Nintendo DS non fa eccezione, ovviamente.