S.W.I.N.E.S.W.I.N.E. 

Finalmente un titolo strategico originale, che ci offre la possibilità di guidare un esercito nientemeno composto da... maiali o conigli! S.W.I.N.E è un gioco permeato da forti dosi di humour e dalla struttura tanto levigata quanto eccellente che, a detta del nostro Stefano Russo potrebbe rappresentare un'ottima scelta per gli appassionati stufi degli strategici sempre uguale a se stessi: scopriamo se siamo d'accordo con lui leggendo la recensione che ci ha preparato.

S.W.I.N.E. S.W.I.N.E.

Guerra!

Prima di buttarvi a capofitto in una delle 2 campagne disponibili, Fishtank Interactive ha inserito un eccellente tutorial dove in una ventina di minuti imparerete tutto quel che vi serve per scendere energici e combattivi sul campo di battaglia; s’inizia con la routine (imparare a gestire le visuali, muovere le vostre truppe, aprire il fuoco,etc), arrivando a compiere, mano a mano, azioni sempre più complesse (riparare un mezzo danneggiato o rifornirlo di armi o carburante, chiamare aerei alleati per borbandare determinate zone ,ect).
Una volta archiviato il tutorial, si gioca, nei panni dei conigli o dei porcellini. Come ogni rts, dovrete avere una spiccata dote di condottiero, sapendo dove indirizzare le vostre truppe, individuare quali obiettivi puntare a scapito di altri e tanto altro ancora.
I mezzi a vostra disposizione sono presenti in buona quantità, s’inizia con i carrarmati, caccia, jeep, lanciamissili fino agli utilissimi trasportatori di carburante ed armi varie, nonché i mezzi adibiti a mò di gru (per trasportare altrove i mezzi danneggiati).
Le missioni sono in tutto 22 (10 se utilizzate i conigli, 12 per i suini), durante le quali avrete la possibilità di entrare, mano a mano, in possesso dei vari mezzi descritti qualche riga più su, oltre a comprare armi e quant’altro può tornarvi utile.
Una volta terminate le 22 missioni pensate per la modalità single player, ci sono anche le modalità realizzate per il gioco multiplayer (accluso nel cd d’installazione vi è l’ottimo programma Gamespy Arcade), ovvero deathmatch, countdown, dominance e capture the flag.
Purtroppo il sottoscritto, affetto da una rara forma di sfortuna acuta, non ha mai trovato nessuno per poter giocare a queste modalità multigiocatore, un vero peccato, perché se di alcune di queste è possibile risalire al loro valore videoludico grazie alla sola dicitura (deatchmatch, capture the flag e dominance), è altrettanto vero che al momento non ci è possibile descrivere la modalità countdown.

S.W.I.N.E. S.W.I.N.E.

Grafica porcellina!

L’engine grafico approntato dai coders tedeschi assicura una fluidità molto buona (una quarantina di frame al secondo di media, frame più, frame meno), raramente intaccata da qualche incertezza, provocata da un abbondanza di effetti particellari, se accoppiata ad un alta definizione delle immagini (dalla risoluzione di 1024x768 in su).
Il character design, supportato da un doppiaggio inglese che definire spassoso equivale ad usare un eufemismo, è ben studiato e le risate sono assicurate, soprattutto quando a parlare sarà il vostro istruttore nel tutorial, col suo accento prettamente francese, al pari degli altri soldati dell’esercito dei conigli. Passando dai nostri combattivi maialini e coniglietti al resto della realizzazione grafica, non si pùò non evidenziare l’eccellente lavoro svolto sui fondali: ponti, case, ruscelli, tutto è stato creato con un sapiente numero di poligoni, sottoposti alle colorazioni più disparate per via dei tanti effetti di luce ed ombra pronti ad abbellirli; le textures ben definite e di sicuro effetto elevano ancor di più S.W.I.N.E. nell’olimpo degli rts più belli, cosmeticamente parlando (assieme al sempreverde Ground Control ed Homeworld).
In un rts, però, non sono tanto i fondali e i piloti a farla da padrone, quanto i mezzi: a che serve un protagonista simpatico e dei fondali ammiccanti, se aerei, carrarmati, elicotteri, lanciamissili e camion sono realizzati in maniera discutibile e sono provvisti di una fisica ridicola? Per nostra fortuna i ragazzi di Fishtank Interactive non hanno di certo lasciato nulla al caso ed anche in questo caso la realizzazione tecnica è davvero di prim’ordine: abbattete un carrarmato e vedrete, tra sbuffi di fumo, fiamme ed effetti particellari veramente eccellenti, i pezzi del mezzo volare per aria per poi far capolino sul campo di battaglia, con una fisica, come già detto, credibilissima.

S.W.I.N.E. S.W.I.N.E.

Oink Oink

Dopo aver analizzato il sorprendente comparto grafico, non c’è gran sorpresa nel constatare l’ottima qualità del doppiaggio e degli effetti sonori ivi presenti.
Innanzitutto c’è da dire che ci sono veramente molte frasi digitalizzate, tutte dal tono decisamente spassoso; sia le frasi dei coniglietti, dall’accento tipico francese, quanto quelle dei maiali dal duro accento tedesco, vi faranno sganasciare dalle risate o quantomeno procurarvi un sempre ben accetto sorrisino, mentre gli effetti sonori sono tra i più appropriati che si potevano chiedere in un rts di stampo umoristico come questo.
Ultima menzione per le musiche, ben fatte ma presenti in quantità troppo esigua per poter dare un giudizio di eccellenza assoluta sul lato sonoro, per fortuna abbondante di parlato e di ottimi effetti sonori.

S.W.I.N.E. S.W.I.N.E.

Requisiti porcellosi di sistema

S.W.I.N.E. richiede come minimo un P2/Celeron a 466 mhz, 96 mb di ram ed una scheda video con almeno 32 mb di ram; siccome con una configurazione simile gli scatti saranno di sicuro all’ordine del giorno, il produttore consiglia un P3 800, 192 mb di ram ed una scheda video non inferiore in prestazioni ad una GeForce 2 Gts o Radeon Ddr.
Il sottoscritto ha testato il gioco con il dettaglio massimo e risoluzione di 1024x768 sul suo P3 933, 256 mb di ram e (guarda caso!) GeForce 2 Gts con 32 mb di ram, senza nessun problema, visto che i pochi scatti presentati sono praticamente impercettibili, se non dotati di occhio estremamente critico e pignolo. Dimenticavamo, liberate almeno un giga di spazio sul vostro fidato disco rigido.
Un ultima cosa prima di passare alle conclusioni: nell’homepage ufficiale del gioco, oltre ad essere disponibile una demo giocabile, c’è anche la patch per portare S.W.I.N.E. alla versione 1.4 che dovrebbe risolvere vari problemi di crash; chi scrive queste righe non ha avuto il minimo problema col gioco, mentre effettivamente qua e là è spuntata la voce di alcuni crash risolti con l’aggiornamento 1.4.
Ribadiamo, a noi non è mai successo nulla di strano, altrimenti lo avremmo segnalato, come già successo con lo scandaloso Giants.

S.W.I.N.E.

Conclusioni conigliesche

Graficamente è una spanna al di sopra della media degli altri rts, il buffo character design ben si sposa con lo spassoso doppiaggio inglese dall’accento francese e tedesco, la giocabiltà è la classica di questo genere di giochi, quindi gli aficionados degli strategici bellici si troveranno a casa loro mentre i neofiti tramite il tutorial in meno di una mezz’ora entreranno subito nel vivo dell’azione.
Un eccellente prodotto consigliato a tutti i fan del genere, i detrattori lo provino prima, l’humour presente, assieme all’ottima realizzazione audio visiva, potrebbe convincere anche loro.

S.W.I.N.E.

Maiali alla riscossa e conigli all’attacco

Swine…..una parola inglese mai sentita nella vita di chi scrive queste righe, dà il nome all’rts programmato da Fishtank Interactive che solo da poco ha trovato in Leader la via della distribuzione in Italia (e quindi un gioco interamente localizzato nella nostra lingua).
Dopo un bel po’ di ore passate a disintegrare carrarmati e tendere tranelli agli eserciti nemici, forse non è neanche più il caso di sorprendersi se i nostri protagonisti, nella forma di spassosissimi coniglietti, devono vedersela con tonnellate di combattivi maiali, tanto teneri quando invocano aiuto, quanto odiosi nel momento in cui faranno a pezzi le vostre fide armate.
Ma andiamo con ordine!

TI POTREBBE INTERESSARE