Table TennisTable Tennis - Recensione 

Chi l'ha detto che il ping pong è uno sport statico?

Quando si nomina il nome di Rockstar Games di solito vengono in mente tre cose: Grand Theft Auto, i guai di Manhunt e l'ormai consumato concetto di violenza nei videogiochi. E' quindi strano, se non ironico, ritrovarsi a recensire il primo gioco di Rockstar per Nintendo Wii, un gioco che non sfrutta furti d'auto, baci tra compagni di college o pali in ferro, ma semplicemente un gioco di Table Tennis o per dirla in una maniera più conosciuta: un gioco di Ping Pong. Brillante intuizione di Rockstar che si è gettata a capofitto nel mondo di Wii Sport e affini? Nient'affatto, il gioco uscito da poco sugli scaffali dei negozi nien'altro è che la trasposizione in chiave Wii di uno dei primi (ed ancora visivamente più incredibili) giochi per Xbox360, realizzato quasi a dimostrare al mondo che Rockstar non è solo GTA, ma è uno sviluppatore capace di creare a tuttotondo. Ora la softco sbarca quindi in WiiLandia, alla corte dei giochi non-hardcore per eccellenza; sarà in grado il suo Table Tennis di superare indenne anche questo set? Wii-mote in mano, si comincia...

Table Tennis - Recensione Table Tennis - Recensione Table Tennis - Recensione

Smanettone o cecchino?

La prima -importantissima- cosa che va detta riguardo a Table Tennis in versione Wii è che le speranze relative ai giorni dell'annuncio del gioco, sono state per metà soddisfatte: i sogni di chi si aspettava un Table Tennis con i comandi 'figli' di quel Wii Sport (che ancora oggi è il massimo mattatore della console casalinga di Nintendo) si infrangono sul muro dei primi momenti di gioco, in cui diventa evidente quanto il gioco sfrutti per i comandi una mappatura del tutto simile a quella già vista su 360, con l'evidente plus dell'utilizzo del wiimote per direzionare i propri colpi. Perchè quindi soddisfatta per metà? Il gioco mette a disposizione diverse modalità di controllo del proprio personaggio, modalità dagli altisonanti nomi come 'standard', 'smanettone' e 'cecchino'; l'utilizzo dei controlli standard implica il solo uso del wii-mote per rispondere ai colpi dell'avversario, muovendolo nelle sei diverse direzioni possibili (colpi lunghi a sinistra, destra e centro, colpi corti a destra, sinistra e centro) ed aiutandosi con il d-pad per imprimere gli effetti di taglio alla palla (su 360, si usavano i grilletti). I controlli da 'smanettone' sfruttano oltre che il telecomando, anche il nunchuk con il cui stick si muove il personaggio e con i grilletti dorsali si attivano i colpi a concentrazione massima. L'ultimo -e probabilmente più semplicistico- sistema di controllo, prevede sempre l'utilizzo della coppia wiimote/nunchuk, con il grilletto di quest'ultimo dedicato al piazzamento della palla, ed il telecomando declassato a normale indicatore di colpo, ovvero utilizzato con un movimento qualsiasi solo per indicare al proprio giocatore di colpire la pallina. Niente movimenti quindi per eseguire palle tagliate, colpi forti o deboli: in ciascuno dei tre sistemi di controllo previsti dal gioco, tutti questi comportamenti legati ai propri colpi sono gestiti direttamente dal giocatore tramite un altro tipo di movimento fisico (ben più classico), premendo i pulsanti presenti su wiimote e nunchuk.

Table Tennis - Recensione Table Tennis - Recensione Table Tennis - Recensione

C'è...c'è...c'è...manca!

Questa versione Wii di Table Tennis può fregiarsi di avere praticamente tutto ciò che aveva caratterizzato la versione per 360: stessi personaggi, stessi stadi, stessi elementi da sbloccare e stessi tornei. Il 'praticamente' che precede la frase precedente però pesa come un macigno sulla valutazione finale del gioco dal momento che Rockstar, per via di evidente carenze di Nintendo stessa, si è ritrovata a tagliare uno dei pilastri di Table tennis: la modalità online. Le infrastrutture online di Nintendo non sono ancora ultimate, e così Table tennis diventa -alla stregua di molti altri- un gioco da salotto, da fare con amici e parenti, senza la possibilità di sfidare temibili giocatori cinesi o ragazzini americani che si allenano per svariate ore ogni giorno. A braccetto con la 'scomparsa' della modalità online, è purtroppo evidente il downgrade grafico operato da Rockstar per venire incontro alle potenzialità del Wii, nel tentativo di non perdere nemmeno un punto in fludità di gioco. Ai tempi della sua uscita, un ulteriore punto di forza della versione gemella era stato l'incredibile comparto grafico, capace di stupire con personaggi curatissimi, visi fotorealistici, magliette che seguivano i movimenti dei personaggi e che si riempivano di sudore con l'avanzare della sfida; tutto questo su Wii viene a mancare, o meglio è come se venisse artificialmente deteriorato: le ambientazioni si fanno meno ampie visivamente, i personaggi meno dettagliati, quasi che l'azione di gioco venga registrata da una telecamera meno performante. Gli elementi audio e gli effetti sonori non risentono del passaggio tra console, e -come in ogni altro gioco di Rockstar- riescono a dipingere alla perfezione quelle che sono le atmosfere del gioco.

Table Tennis - Recensione Table Tennis - Recensione Table Tennis - Recensione

Chi si aspetta di trovare in Table Tennis un degno successore di Wii Tennis, potrebbe restare parzialmente deluso.
Il bicchiere di Table Tennis è quindi mezzo pieno o mezzo vuoto? Dipende da molti fattori. L'aver già giocato il titolo su 360 rende questa trasposizione per Wii purtroppo evitabilissima, sia per l'evidente downgrade grafico, che per la perdita della modalità online (decisamente una delle carte vincenti ai tempi della sua uscita nel 2006). Chi si aspetta di trovare in Table Tennis un degno successore di Wii Tennis, potrebbe restare parzialmente deluso: per quanto i comandi siano intuitivi e veloci da assimilare, il Ping Pong di Rockstar non riesce ad emulare alla perfezione l'assieme di elementi pick-up&play che ancora oggi rendono Wii Sport un caposaldo di molti salotti in giro per il mondo. Resta il fatto innegabile che Table Tennis è un gioco più profondo, molto meno casual e che rappresenta senza dubbio la migliore trasposizione del ping pong mai creata. Se questo vi basti o meno, decidetelo voi...

Commento

Porting. Basta solo questa parola a racchiudere molti degli aspetti rappresentati da questo Table Tennis per Wii. Il sistema di controllo è stato adattato per l'utilizzo del Wii-mote, ma ancora rappresenta un ibrido (funzionale ma davvero poco coraggioso) tra i controlli tradizionali da pad e Wii Sport. Con poche modalità di gioco a suo carico ed il taglio della modalità online, a Table Tennis resta il prezzo aggressivo, l'immediatezza e molte ore di divertimento, rappresentando senza dubbio un ottima scelta per chi abbia il profondo desiderio di farsi una partita a ping-pong sulla console Nintendo.

Pro Buona conversione della versione 360 Sistema di controllo che ben si adatta al Wii-mote Decisamente divertente in multiplayer Contro Si poteva fare qualcosa di più per il controllo dei giocatori Evidente downgrade grafico rispetto alla versione per 360 Nel single player, alla lunga diventa monotono e noioso Niente online