Test Drive Unlimited - Recensione  1

Atari porta su Xbox360 un gioco di corse automobilistiche innovativo e fresco sviluppato dagli esperti Eden Studios: atterriamo alle Isole Hawaii per farci un giretto nel mondo di Test Drive Unlimited!

Massive Multiplayer Online Racing

Su console non si era mai visto qualcosa del genere. Test Drive scrive un nuovo capitolo della storia dei videogiochi andando a creare un intero genere inedito ai giochi di guida. L'implementazione della componente online era già stata affrontata da diverso tempo. Lo fece Sega per prima con il suo "Link" per Saturn, con scarso successo però. Subito dopo con Dreamcast ed a seguire la nascita del "Live" di Xbox. I primi titoli ad usufruire di opzioni del genere si limitavano alle sole sfide tra utenti. Si poteva fare molto di più. Per unire il concetto di "MMORPG" molto caro negli ambienti PC a quello di corse il passo è stato veramente breve. Il gioco Atari si può quindi definire un "Massive Multiplayer Online Racing", in quanto l'ambientazione è costituita da un'intera isola delle Hawaii letteralmente colonizzata da giocatori di ogni parte del mondo, che uniti in clan o semplicemente da soli, si sfideranno a colpi di sportellate e motori potenziati.

in ambito console, mai ci eravamo trovati di fronte a tale ampiezza, senza scomodare, ovviamente, gli infiniti RPG Bethesda

Massive Multiplayer Online Racing

L'area di gioco è per questo impressionante ed è studiata per ospitare due grandi server colmi di persone dagli Stati Uniti e dall'Europa. In ambito console, mai ci eravamo trovati di fronte a tale ampiezza, senza scomodare, ovviamente, gli infiniti RPG Bethesda. Eden Studios è riuscita a creare digitalmente l'isola più grande dell'arcipelago delle Hawaii, che comprende città, paesi, strade, stradine ed autostrade, colline, boschi, spiaggie soleggiate e distese di palme e di fiori. Il colpo d'occhio è semplicemente stupendo e d'effetto. Non è un caso il fatto che esista una modalità "fotografia", d'altronde. Test Drive Unlimited è un gioco che funziona anche in single player. In pratica possiamo decidere di affrontare le varie missioni che ci verranno poste, di correre e girare liberamente, oppure di affrontare qualche altro utente che in quel momento passerà proprio in quella strada. Praticamente si tratta di un perfetto ibrido tra gioco offline ed online, in quanto saremo noi stessi a decidere in ogni momento se dedicarci alla "storia" oppure alle gare.

Test Drive Unlimited è un gioco che si presta a numerose chiavi di lettura, ognuna di esse allo stesso tempo affascinante e integrata nell'altra. Lascia la più completa libertà al giocatore e in questo senso è veramente "senza limiti". E' insieme un gioco di corse automobilistiche, ma allo stesso tempo vi potrete dedicare al single player, incrementanto i record di pista (e relativo ranking online), oppure guadagnare soldi con le missioni ed aumentare il proprio parco macchine, i vestiti, gli accessori, le componenti per la vostra vettura. Oppure si potrebbe "semplicemente" visitare l'isola girandola in lungo e in largo, scattando foto e osservando luoghi e strade fedelmente riprodotti sulla nostra TV. Come già detto, tutto ciò è perfettamente integrato e non diviso in compartimenti stagni.

Le gare

Analizziamo una delle caratteristiche più importanti di Test Drive, le gare. Ci sono quattro tipi di modalità per poter gareggiare. La prima, ovviamente, è quella offline che ci vede protagonisti nell'affrontare svariati duelli e battaglie. Possiamo però sfruttare la potenza del nuovo Live di Xbox 360 entrando in una "room" di giocatori pronti a partire ed iniziare una corsa con altre persone. Questi punti di ritrovo sono sparsi un pò per tutta la mappa e non sarà difficile trovarne. E' possibile settare le proprie preferenze di ricerca, ovviamente. Vincere il maggior numero di sfide online fa anche parte di una serie di importanti obiettivi da sbloccare, e vi assicuriamo che non sarà tanto facile!

ecco che all'improvviso un qualsiasi sconosciuto, uscendo dal nulla, può sfidarci a singolar tenzone a colpi di freno e gas

Le gare

Mentre poi giriamo spensierati per le colline in fiore, i boschetti delle Hawaii o sul lungo mare dando bella mostra del nostro bolide, ecco che all'improvviso un qualsiasi sconosciuto, uscendo dal nulla, può sfidarci a singolar tenzone a colpi di freno e gas. Parte così la sfida, dove possiamo anche decidere se puntare o meno dei soldi. La particolarità di questi duelli è che saremo proprio noi a decidere la pista, segnando l'arrivo dove più ci aggrada. Se perdessimo, ecco attivarsi l'opzione "vendetta", per una rapida sfida "di ritorno". L'ultimo modo per gareggiare in Test Drive è quello di fondare un Club e andare a cercare qualche scuderia rivale. Per fondarne uno sono necessari diversi soldi, ed è per questo che non sarà possibile farlo sin da subito.

La potenza è nulla senza controllo!

Un'altra importante componente di Test Drive è la componente offline. Riguarda le numerose missioni disponibili, che spaziano dall'accompagnare persone da un luogo all'altro, fare delle commissioni, portare automobili a qualcuno o dare passaggi. L'esplorazione della mappa è altrettanto importante, se non altro perchè saremo ricompensati da nuovi obiettivi sparsi per l'isola. Si tratta pur sempre di un gioco di "corse", e quindi diamo un'occhiata alle automobili! La lista è varia e variegata e comprende le leggendarie Aston Martin, Ferrari, Alfa Romeo, Lamborghini, Lotus ed una lunga carrellata di super sportive, fino ad arrivare alle moto, anch'esse da competizione. Lo stile di guida e la "manovrabilità" non sono sicuramente stupendi. Gli sviluppatori dovevano forse concentrarsi maggiormente sulla fisica delle autovetture e sul loro comportamento sull'asfalto, ma evidentemente la grossa parte del lavoro è stata svolta sull'area di gioco. Con le macchine "entry level", ovvero dal livello principiante fino a quello medio (sono cinque in totale), le nostre vetture saranno letteralmente delle belve indomabili della strada. Nel senso che sarà molto facile uscire dalla carreggiata dopo una curva o un dosso. Le auto tendono a sbandare molto e a "schizzare" in aria forse troppo irrealisticamente. Il modello di guida pare una via di mezzo tra quello di Project Gotham e Grand Theft Auto, sicuramente molto arcade.

essendo una mappa aperta, è anche possibile non seguire le strade ufficiali ma passare attraverso boschi e prati, data la natura libera del gioco è quindi facile incastrarsi in qualche burrone o bloccarsi a causa di qualche pietra

La potenza è nulla senza controllo!

Con i bolidi più costosi l'effetto di ingovernabilità diminuirà progressivamente man mano che la voce "handling" aumenterà nelle caretteristiche tecniche. Essendo una mappa aperta, è anche possibile non seguire le strade ufficiali ma passare attraverso boschi e prati, data la natura libera del gioco è quindi facile incastrarsi in qualche burrone o bloccarsi a causa di qualche pietra, i programmatori ci hanno voluto bene inserendo il tasto "torna in pista" accanto all'anello di luce sul joypad. Come detto, la giocabilità vera e propria non è eccelsa e sarebbe sicuramente da migliorare. Fortunatamente Test Drive non è un gioco di corse "puro", ma come detto in apertura può essere apprezzato attraverso svariate chiavi di lettura, e per questo motivo il difetto è meno penalizzante rispetto ad un Arcade classico in stile Burnout o Need For Speed. Va anche detto che una volta presa la mano, questo controllo risulterà comunque godibile.

Una via per ritrovare sè stessi

Data l'enormità dell'isola, premendo il tasto destro del digitale richiameremo a noi la dettagliatissima mappa di gioco. Ecco che la telecamera andrà ad effettuare una potentissima zoomata all'indietro, facendoci così capire, con nostro stupore, che la cartina è fatta con il motore grafico vero e proprio. Con i trigger è possibile zoomare ulteriormente avanti ed indietro e richiamare dei punti chiave come concessionarie, meccanici, drive-in (che fungono da punti di ritrovo), automobili avversarie e luoghi per le sfide. Una nota curiosa: in Test Drive è presente la polizia. Al primo incidente scatta l'avvertimento, al secondo inizieranno a darci la caccia ma non sarà difficile seminarla, mentre al "terzo livello" di allerta scattano i posti di blocco con relativa multa salatissima.

l'ispirazione a GTA è quasi palese. Anche nella caratterizzazione del nostro personaggio

Una via per ritrovare sè stessi

L'idea è ottima e serve anche a scoraggiare gli utenti online a comportarsi come fossero in "Carmageddon" piuttosto che nel titolo Atari. L'ispirazione a GTA è quasi palese. Anche nella caratterizzazione del nostro personaggio. All'inizio il gioco parte in un aeroporto, pronti per il volo in direzione Hawaii. Al Check-in si trova una fila di persone tra le quali possiamo scegliere il nostro alter ego virtuale. Una volta arrivati nell'isola, sarà nostro dovere acquistare una casa (ci servirà per il garage, anche), vestiti ed accessori per personalizzare il personaggio ed affittare subito un'auto con la quale iniziare. Nello spogliatoio di casa è possibile far partire un completissimo editor del personaggio che ci permetterà di modificare fattezze ed abiti. I modelli poligonali non sono incredibili, ma comunque efficaci (pur sempre si tratta di un gioco di guida).

Nel boschetto della mia fantasia

Parliamo un pò delle caratteristiche tecniche di Test Drive. Sicuramente si tratta di un titolo molto controverso, per molti aspetti. La sensazione generale è che faccia parte di quella grande categoria dei giochi sui quali gli sviluppatori hanno lavorato anni ed anni, ma mancano di una "pulizia" generale. I modelli poligonali delle auto sono molto buoni, così come quelli dei loro interni visibili con la telecamera in soggettiva. Il motore grafico ha qualche incertezza di troppo, però. Il frame rate pare essere di poco inferiore ai 30 FPS, con numerosi "microscatti" nei pressi delle zone più affollate come le città o presso gli incroci stradali. Il dettaglio dell'ambiente circostante è notevole: dai volatili alle carte che volano in terra, ai fili della luce mossi dal vento per arrivare agli stupendi boschetti che sembrano usciti da Oblivion, con alberi, cespugli, erba e fiori. Inoltre avvicinandosi ad una città, in prossimità dei grattacieli o dei palazzi è possibile notare numerosi e vistosi pop-up.

il frame rate pare essere di poco inferiore ai 30 FPS, con numerosi "microscatti" nei pressi delle zone più affollate

Nel boschetto della mia fantasia

Detto ciò, è anche comprensibile che una mappa di tale vastità abbia delle controindicazioni. Il colpo d'occhio è però sempre spettacolare e d'atmosfera. Le condizioni meteo sono variabili ed influiscono sull'illuminazione ed il vento, la luce cala al tramonto ed è più forte a mezza giornata, creando degli splendidi scorci di mare. La sensazione di "vivere" nell'isola è molto forte ed è assolutamente da apprezzare vista la natura prettamente automobilistica del gioco. Analizzando le caratteristiche sonore, c'è da dire che i brani inseriti nel titolo Atari sono ascoltabili sulle radio presenti nelle auto. Purtroppo sono solo 30 e quindi vengono spesso ripetute. Gli effetti sonori sono assolutamente nella norma, anche se molti "rombi" dei motori sembrano piuttosto simili tra loro. Assolutamente da disattivare la voce che guida il GPS, ovvero il sistema di navigazione che possiamo utilizzare in qualsiasi momento per arrivare in un punto prescelto sulla mappa.

Gli obiettivi di Test Drive

Il massimo punteggio ottenibile è ancora una volta 1000. Gli obiettivi sono 46 e spaziano tra diverse categorie. Molti si sbloccano vincendo gare online, gare in club e gare offline. Altri completando le missioni del single player. Fare una collezione di auto è importante perchè ci vengono regalati punti obiettivo ogni qual volta il nostro parco macchine si ingrandisce. Acquistare accessori, vestiti o parti di ricambio è un altro modo per sbloccare dei punti. Gli obiettivi "turista" invece si ottengono percorrendo kilometri di strade, ce ne sono quattro rispettivamente superati i 48, 320, 640 e 1600 Km d'asfalto. I primi 100 punti saranno relativamente semplici da conseguire ed occorreranno solo poche ore.

Commento finale

Test Drive Unlimited ha così tanti elementi innovativi da meritare particolare attenzione da parte di ogni giocatore. Rappresenta in sè un piccolo sogno che in molti abbiamo sempre avuto: un intero gioco di corse automobilistiche online, da giocare come fosse un Massive Multiplayer insieme a migliaia di altre persone, contemporaneamente. La componente single player rimane comunque forte ed appassionante. L'esperimento di Eden è riuscito negli intenti ma meno nella realizzazione tecnica, purtroppo. Il gioco soffre di qualche problemino nel motore grafico e nel sistema di controllo della vetture, la cui fisica approssimativa le rende troppo indomabili. Test Drive è comunque da apprezzare anche per la vastità dell'isola su cui è ambientato, per l'atmosfera ricreata e per la grande quantità di opzioni di gioco che ne fanno un titolo godibile e completo.

Pro

  • Un mondo online persistente
  • Mappa vastissima
  • Tantissime missioni e sfide
Contro
  • Sistema di controllo migliorabile
  • Qualche incertezza nel motore grafico
  • Colonna sonora ai minimi termini

Riscaldiamo i motori

Test Drive Unlimited è appena uscito anche nel vecchio continente sull'unica console di nuova generazione sul mercato: Xbox 360. Annunciato fin dagli albori del progetto Microsoft, dopo una lunga gestazione, Eden Studios ha finalmente partorito la sua creatura. Questo team di sviluppo ha una discreta esperienza nel settore dei giochi di guida, ha infatti programmato Need for Speed: Porsche Unleashed per PSX e il buon vecchio V-Rally 3 sulle ultime console. Xbox 360 potrebbe essere proprio la piattaforma ideale per il decisivo salto di qualità: grafica, audio, ma sopratutto online sono i fattori chiave di questo nuovo gioco di corse. Scopriamo quanto si sono spinti avanti e se siano riusciti a creare veramente una simulazione "senza limiti"!