This is Football 2003This is Football 2003 

Sony torna in campo con l'edizione 2003 della sua simulazione calcistica. Tanti miglioramenti e numerosi extra per il gioco che ancora una volta prova a sfidare lo strapotere di Konami, ormai leader indiscussa del genere.

This is Football 2003 This is Football 2003
This is Football 2003 This is Football 2003

Le modalità di gioco

Dopo aver avviato la nostra PlayStation 2, accompagnati dalla canzone "In my shoes?" (Kirsty MacColl/Pete Glenister) potremo gustarci la presentazione in cui vengono mostrate una serie di azioni di gioco: dalle rovesciate ai colpi di testa per arrivare alle parate spettacolari. Purtroppo la computer grafica non rende la bellezza della presentazione come riescono ad ottenere PES e Fifa grazie a dei filmati introduttivi veramente stupendi e ben curati. Una volta finito il caricamento ci ritrovremo nel menù principale dove potremo scegliere tra varie opzioni. Le possibilità di gioco sono davvero molto varie, potremo scegliere di intraprendere un'Amichevole, una Stagione (scegliendo tra una delle 15 leghe nazionali presenti nel gioco),una Competizione (Coppa del Mondo, Coppa Europea, Coppa America...) o di scegliere la modalità Carriera (si inizierà prendendo una giovane squadra scolaresca e partecipando al campionato per le scuole, se si arriverà primi si potrà accedere alla lega semiprofessionisti e successivamente alle serie minori delle leghe nazionali). Grazie alla modalità Timewarp potremo disputare competizioni contro i più grandi nomi della storia del calcio e inoltre se vorremo confrontarci con altri appassionati di TIF 2003, potremo scegliere la modalità Sfida in cui ogni partita che giocheremo verrà giudicata con un punteggio che varierà a seconda dei goal, dei gesti tecnici, dei falli e degli errori che commettiamo; successivamente ci verrà dato un codice che dovrà esser inserito nel sito ufficiale (http://www.tif2003.com) dove sarà visualizzabile un tabellone con i record mondiali di tutti gli appassionati di TIF2003. Sempre nel menù principale, sarà disponibile visionare un'intervista di una quindicina di minuti a Fabio Cannavaro ad opera di Bruno Longhi, commentatore di TIF 2003, in cui il fuoriclasse dell'Inter risponderà a varie domande su calcio e videogames.

This is Football 2003 This is Football 2003
This is Football 2003 This is Football 2003

Calcio d'inizio...

Una volta che avremo fatto le nostre scelte, sarà giunto il momento di scendere in campo. A primo impatto, ci renderemo conto dell'immediatezza della gestione dei comandi: il tiro, la scivolata, il contrasto ecc. sono supportati da alcune combinazioni e colpi di classe come il doppiopasso, la veronica e la triangolazione. Quando correremo, salterà subito all'occhio il primo grosso difetto grafico di TIF 2003: le piccole dimensioni del campo. La superficie di gioco non è proporzionale alla grandezza dei giocatori e alla loro velocità, e le azioni si proporranno freneticamente da una parte all'altra dello schermo lasciando poco spazio alla geometria degli schemi. Il sistema dei passaggi è molto intuitivo ma troppo perfetto, attraverso comode frecce che c'appariranno sullo schermo sapremo la posizione in campo dei nostri compagni e difficilmente sbaglieremo il passaggio. Un altro lato negativo della giocabilità, è la totale omogenità dei giocatori nel saper giocare la palla. E' difficile che il pallone si stacchi dal piede del portatore di palla, ed è possibile tramite due passaggi arrivare direttamente in porta e tirare. A differenza dei vari Fifa e PES, non esiste una barra di caricamento per la potenza, ma a seconda di quanto tempo premeremo il tasto si effettuerà un tiro più o meno potente. Tranne per i portieri che troppo spesso compiono voli alla Superman parando l'impossibile, le animazioni dei giocatori sono molto realistiche, evidenziando lo sforzo degli sviluppatori per migliorare il realismo di gioco. Inoltre segnare di rovesciata o colpo di testa sarà fin troppo semplice, per colpa dei cross perfetti che qualunque calciatore saprà realizzare. Le punizioni e i calci d'angolo sono gestite alla maniera di Fifa, tramite una freccia direzionabile che potremo caricare con il tasto del tiro e che almeno il sottoscritto non ha ancora imparato ad usare dopo aver giocato per anni a Fifa. Alla fine di ogni partita avremo in più un quadro completo di tutte le richieste di compra/vendita del calcio mercato. In questo modo potremo comprare qualsiasi giocatore e aggregarlo alla nostra rosa di campioni, oppure vendere un prezzo pregiato della nostra squadra per alleggerire i debiti della società. TIF 2003 si presenta con una modalità per i trasferimenti migliore rispetto ai vari PES o FIFA e "vicina" (metaforicamente parlando...) ai vari PC Calcio e Scudetto.

Sonoro e grafica

Pur avendo la licenza di migliaia e migliaia di nomi di calciatori e squadre, gli sviluppatori del team di Sony non sono riusciti ad implementare le magliette originali dei teams presenti in TIF 2003. Solo i giocatori più famosi saranno caratterizzati dai tratti del viso reali, e la maggior parte avrà dei volti completamente diversi dalla realtà (un esempio è Totti...). Come già detto in precedenza le animazioni del gioco sono state ben curate, i giocatori si muovono fluidamente, i movimenti sono ben cordinati e i replay sono molto belli da vedere. Purtroppo però le telecamere a disposizione saranno solo due (una laterale e una centrale) con l'inquadratura vicina, media e lontana. Gli stadi presenti nel gioco sono circa dieci, tutti estremamente curati nei particolari come per esempio i fumogeni provenienti dagli spalti o le bandiere sventolate dai tifosi. Tralasciando l'aspetto grafico, andiamo a giudicare quello sonoro. Gli effetti sonori in campo sono molto realistici, sentiremo i giocatori festeggiare per un gol o disperarsi quando avranno sbagliato un tiro. Il commento di Bruno Longhi è molto professionale, acuto e realistico; se in PES la voce del telecronista dopo un po' diventava veramente irritante, in TIF 2003 non correrete questo rischio.

This is Football 2003 This is Football 2003
This is Football 2003 This is Football 2003

Conclusioni

Sony è riuscita ancora una volta a migliorare moltissimo la sua simulazione calcistica. Seppur con alcune lacune nella giocabilità e nella grafica, TIF 2003 si presenta come un buon titolo dedicato al mondo del pallone proponendosi ai livelli di Fifa, ma rimanendo ancora lontano al realismo di Pro Evolution Soccer. Il gioco è totalmente localizzato in Italiano, con tantissime opzioni interessanti e un vasto database di giocatori e squadre. I commenti di Bruno Longhi e la colonna sonora fanno da lieto sottofondo ad una simulazione calcistica discreta. Se volete provare una via di mezzo tra il monotono Fifa e il superlativo PES, This is Football 2003 potrebbe fare al caso vostro, riuscendo a sorprendere anche i veterani delle simulazioni calcistiche.

Pro: Tante opzioni di gioco tra cui scegliere Effetti sonori e commento di Bruno Longhi Gestione dei trasferimenti

Contro: Giocabilità ancora da migliorare Campo troppo piccolo rispetto alle proporzioni dei giocatori Grafica e animazioni da migliorare

Un po' di storia...

A pochi giorni dall'uscita del tanto atteso Pro Evolution Soccer 2, Sony ripropone la sua simulazione calcistica nella versione 2003; stiamo parlando di This is Football 2003. This is Football venne pubblicato per la prima volta nel 1999 ad opera del Team Soho, la cui ambizione era quella di dar vita ad un gioco di calcio capace di simulare con efficacia gli aspetti tecnici di questo sport, piuttosto che creare l'ennesimo titolo arcade. Realizzato per PlayStation, TIF (da ora lo chiameremo così) poteva vantare oltre 230 team presenti e 20 competizioni reali incluse. Le squadre e i campionati potevano essere personalizzati a proprio piacimento inserendo e modificando i nomi delle squadre e dei giocatori presenti. Solo l'anno successivo, con la pubblicazione di This is Football 2, il Team Soho riuscì a realizzare un titolo con una giocabilità apprezzabile per un veterano delle simulazioni calcistiche. TIF 2 offriva un gioco più veloce ed avvincente, con ancora più squadre ed una modalità Stagione. Nel 2002 uscì TIF 2002 per PlayStation 2 e segnò la definitiva consacrazione del gioco come terzo polo nelle simulazione calcistiche (dopo PES e Fifa). Il Team di sviluppo stavolta si era concentrato sul realismo nelle espressioni dei giocatori, sugli stadi e gli effetti atmosferici e aveva migliorato ancora una volta la giocabilità rendendo il sistema di passaggi più intuitivo e con più animazioni. Nelle prossime righe, scopriremo insieme come si presenta il nuovissimo This is Football 2003...

TI POTREBBE INTERESSARE