Tin Tin Prisonier of the sunTin Tin Prisonier of the sun 

Uno dei tanti cartoni animati francesi, convertito su GBA

Il protagonista è TinTin, scaltro ragazzo belga di professione giornalista che si trova suo malgrado sempre coinvolto in una qualche mistero e che viene spesso accompagnato da un suo vecchio amico lupo di mare e dal suo piccolo cane, Milù: il personaggio fa impazzire da quasi 30 anni (e forse di più) l’Europa e, anche da noi è discretamente conosciuto, complice la messa in onda sulla televisione pubblica di cartoni animati a lui dedicati (anche se purtroppo, i suoi fumetti non sono mai stati tradotti per il pubblico italiano). Proprio come nella precedente versione, anche questo “remake videoludico” può contare su diversi elementi interessanti visto che miscela diversi stili di gioco per far risultare sempre vario il prodotto, alternando alle predominanti sezioni platform anche alcune in cui, si dovrà interagire con diversa gente, cercare indizi essenziali o prendere il controllo di un veicolo (un’automobile e una canoa).

Uno dei tanti cartoni animati francesi, convertito su GBA

Il cambiamento più evidente è comunque dato dalla difficoltà, la quale è stata abbassata in favore di un pubblico di giovanissimi (diciamo sui 6-12 anni) che, potranno anche contare su un comodo sistema di password riuscendo così ad arrivare alla fine a risolvere un mistero antico quasi quanto come il mondo e, capendo cosa ha fatto ammalare sette esploratori appena tornati dal Perù dopo essere stati alla ricerca di tombe del popolo degli Inca. La grafica risulta semplice ma davvero carina, così come la giocabilità si attesta su ottimi livelli. Essendo un prodotto per una fascia di età bassa, lo consigliamo caldamente ai genitori che volgiono fare un regalo “certo” ai figli, mentre ai giocatori più smaliziati, consigliamo di guardare altrove. Purtroppo il gioco è solo per Game Boy Color ma chi vuole, può recuperare la versione precedente, accontentandosi dell’oramai vecchio ma sempre affascinante, bianco e nero…

Uno dei tanti cartoni animati francesi, convertito su GBA

Dopo una lunga pausa di quattro anni, uno dei giochi che vendette di più sul portatilino Nintendo nel 1996 sta per tornare in una nuova versione riveduta e corretta.