UNO challengeUNO Challenge 

Non avete mai giocato a UNO? Il re dei giochi di carte, il più abusato nelle serate tra amici finalmente arriva nella sua versione elettronica dedicata al mercato mobile, grazie agli sforzi congiunti di Mattel e di Oasys Mobile.

La versione originale di UNO è stata creata da Merle Robbins nel 1971 ed è stata in seguito distribuita con successo dalla Mattel. Si gioca con delle carte speciali distribuite tra più giocatori, lo scopo primo e unico è quello di finire prima di tutti gli altri le card del proprio mazzo. A disposizione ne avremo 7, le altre rimarranno in un gruppo di distribuzione oppure andranno a creare il mucchio di scarto. Quando è il proprio turno, ogni partecipante alla sfida deve scartare una carta che abbia o lo stesso numero o lo stesso colore di quella già presente in tavola, in mancanza di una di queste due tipologie dovrà pescarne una. Quando si ritroverà con solo due carte, al momento di scartare la penultima dovrà informare gli altri giocatori pronunciando la parola UNO. Questo in estrema sintesi il gioco tradizionale, che nella sua versione per il mercato dei telefoni cellulari lo rispecchia fedelmente. Con le dovute differenze, ovviamente non servirà urlare UNO ma basterà evidenziare tale possibilità sul nostro tastierino (con il tasto 1). Se un giocatore non chiama UNO chi lo seguirà potrà a sua volta sfidarlo andando così a penalizzare il primo di 2 carte. Ci sono poi card speciali che rendono avvincente il gioco, facendo saltare il turno all'avversario successivo, invertendo il giro di distribuzione, il jolly che permette di scegliere il colore con il quale continuare a giocare o quello penalizzante che colpisce il concorrente seguente con 4 carte in più.

Il titolo prevede la possibilità di scegliere un avatar e giocare contro altri tre avversari guidati dalla I.A. oppure con persone in carne ed ossa; possiamo affermare senza timore di smentite che purtroppo competere contro il computer in giochi di questo genere è abbastanza deprimente, dal momento che manca tutto quello che rende le sfide tra amici indimenticabili risultando un'esperienza abbastanza monotona. La modalità multiplayer è presente e si risolve nella semplice pratica del "pass the phone", ovvero il passaggio del telefono ad ognuno dei giocatori umani (fino a 4). La realizzazione tecnica per quanto elementare è accettabile anche se non certo elettrizzante soprattutto per quanto riguarda le fattezze degli avatar. Nella schermata sono mostrate le nostre carte, gli altri giocatori e il loro numero di assi nella manica; nulla da dire invece per l'interfaccia che compie in maniera ottima il suo lavoro rendendo tutto chiaro e immediatamente accessibile.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Il classico gioco di carte arriva sui nostri cellulari,e l'impresa di conversione è riuscita decisamente bene. Tutte le componenti del gioco sono rimaste pressoché intatte, ma ovviamente un gioco di questo tipo ha senso solo se giocato contro amici in carne e ossa...

Pietro Quattrone

Pro

Contro

Pro

  • UNO sui nostri cellulari
  • Buon Multiplayer

Contro

  • Tecnicamente migliorabile
  • In singolo è inutile

TI POTREBBE INTERESSARE