Poco più di un anno fa veniva messa in vendita la conversione per pc del celeberrimo V-rally. Per quei dinosauri che si sono risvegliati ora da un letargo durato almeno 3 anni specifichiamo dettagliatamente cosa ha significato questo gioco per l'utenza Playstation; buona lettura!

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Il pessimo prequel..

Ma si sa, la vita non è tutta rose e fiori: la spina arrivò quando nell'estate 1999 le conversioni per pc e per Gameboy color furono immesse sugli scaffali dei negozi; sorprendentemente carina la versione portatile (tenendo a mente le potenzialità dell'otto bit Nintendo), sorprendentemente mediocre quella per pc, caratterizzata da una grafica non all'altezza della concorrenza per personal computer, scarsamente ottimizzata per le potenzialità del pc (scattava anche su sistemi di tutto rispetto per quell'anno!), un sistema di controllo stranamente peggiorato e il benché minimo segno di una qualsiasi nuova feature che era d'uopo aspettarsi dopo tanta attesa; come se tutto ciò non bastasse il colpo di grazia per Infogrames venne dalla conversione di Toca 2 di Codemasters semplicemente stupenda che fu premiata tanto quanto fu stroncata quella del rally targato Infogrames.

Nella primavera del 1999, contemporaneamente a questa disgraziata conversione uscì il sequel per Playstation, migliorato sotto tutti i punti di vista, che porta l'esperienza videoludica del racing game di tipo rallystico ad altissimi livelli, senza contare la conversione mozzafiato su Dreamcast; forte di un motore grafico ancorato ai 60 fps, di un numero di piste pauroso e 2 modalità di gioco (arcade e campionato), il racing game della francese Infogrames disintegra la conversione di Sega Rally 2 sotto tutti i punti di vista assurgendo al miglior gioco di rally casalingo.
La versione pc sarà paragonabile a questo fantastico port a 128 bit, sarà mediocre come il prequel su macchine con sistema operativo Microsoft o sarà la migliore versione disponibile?

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

..e il gran sequel!

Una cosa sulla quale non avrei mai scommesso riguardava il lasso di tempo che differenziava l'utenza casalinga e quella delle sale giochi in termini di coin-op automobilistici; innumerevoli sono state le volte che rimanevo a contemplare colleghi videogiocatori alle prese con mostri grafici mossi a 640x480 a 60 fps, in cabinati così complessi che solo sofware house come Sega poteva sfornare eppure già Sega rally 2 nella doppia versione casalinga Dreamcast-Pc aveva già fatto intuire che i tempi non erano così prematuri come credevo e anche se qualche rallentamento (su pc, su Dreamcast c'è addirittura il cheat per giocare a 30 fps fissi!) è sempre alle porte, si può oramai affermare che anche a casa si possono avere dei perfetti coin-op e penso che mi avete oramai letto nel pensiero: V-rally 2 è proprio appartenente a questa categoria, visto che al prezzo di qualche rallentamento potrete vantarvi di avere un piccolo coin-op nel vostro hd.

I requisiti minimi parlano di un P2 300, 32 mb di ram, scheda video accellerata da 8 mb che comunque non rendono giustizia a questa fatica Infogrames, quindi eccovi i requisiti consigliati che parlano di un P2 400, 64 mb di ram e scheda video accellerata da 16 mb. Personalmente ho potuto testare il gioco con un P2 350, 64 mb di ram, Voodoo 2 da 12 mb e ad 640x480 con tutti i dettagli a livello medio il gioco si è comportato discretamente così come ad 800x600, abbassando ulteriormente i valori di mip mapping e ombre; col mio P3 500, 256 mb di ram e G400 max non ho avuto nessun problema a 640x480 con tutto il dettaglio al massimo (ovviamente, mi vien da aggiungere) ma già aumentando ad 800x 600 iniziano a sorgere dei rallentamenti che in caso di innalzamento della risoluzione a 1024x768 (sempre con tutti i dettagli al massimo e le Eax attivate, beninteso) iniziano a infastidire non poco; il consiglio di chi vi scrive queste righe è quello di bilanciare un'alta risoluzione con l'abbassamento di alcuni dettagli o, viceversa, non cercate di andare oltre la 800x 600 con tutti i dettagli al massimo, a meno che non abbiate un pc come l'ultimo usato per testare il game: P3 700@ 933, 128 mb di ram e Geforce d.d.r. per non avere nessun problema di sorta.

Infastidiscono comunque il fatto che non sia possibile attivare il colore a 32 bit e un bug rilevato nel caso si giochi in modalità multigiocatore. La modalità multigiocatore di V-rally 2, ahimè, non prevede fantastiche sfide in Lan o in rete ma solo tramite split screen fino a 4 giocatori. Se come me possedete un (o più) pad Sidewinder di Microsoft avrete seri problemi nel giocare con gli amici perché non potrete settare le funzioni su tasti di ugual nome (es: la svolta a sinistra sulla freccia sinistra del joypad potrà essere abilitata su di un solo joypad), impedendo di usare più pad e purtroppo non conosco altre periferiche con l'uscita per un altro joypad sulle stesse. Non finisce qui: se nel pannello di controllo del gioco, alla voce periferiche, deselezionerete la spunta "none" con quella (ovvia per il 99% del genere umano!) "keyboard and joypad", il controllo del vostro mezzo sarà impossibile, sbanderà peggio del maggiolino pazzo del film di Walt Disney.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

..e il gran sequel!

Non esente da difetti è anche il motore grafico, con qualche effettaccio di pop up mentre un bad clipping applicato a determinati terreni, fa sembrare di correre in mezzo a una palude (o meglio dentro il terreno) o far compenetrare la nostra auto nelle montagnette a bordo pista dopo l'ennesimo schiantamento (visto che come il prequel V-rally è tutt'altro che facile). Volendo essere pignoli (e qui lo siamo), la colonna sonora, per quanto sia fatta da gente che se ne intende davvero di musica, risulta abbastanza fuoriluogo a tratti (alcuni cori non stonerebbero con degli rpg), ed anche la varietà (che spazia dall'hard rock alla trance) non è certo da strapparsi i capelli; menzione finale del lato sonoro per le discrete voci dei navigatori (una voce maschile ed una femminile), il cui reparto vocale si limita all'essenziale come è sempre stato dai tempi di Sega Rally.
Ma V-rally 2 non è per niente un brutto gioco e per questo è arrivato il momento di svelare tutti...

I lati positivi!

Il titolo fa riferimento ad un'applicazione di pochi mega che il setup del gioco raccomanderà d'installare (tanto dopo 640 mb di installazione, che cosa può mai essere 10 di mega di spazio dell' hd in meno?) e che vi consente di lasciare i vostri record online (dopo che vi sarete registrati ed avrete avuto nickname e password) in modo da stupire il mondo intero ma non solo: potrete uploadare e downloadare livelli extra da tanti ragazzi appassionati che già staranno lavorandoci sopra.

L'editor

Già visto anche nell'edizione per il 128 bit di Sega, questo potente, ma soprattutto facile tool, vi permette di creare livelli extra in modo abbastanza simile allo Scapex del meraviglioso Sacrifice con la differenza che se non vorrete creare una pista da 0, il programma vi darà anche la possibilità di creare nuove piste dai fondali delle nazioni già esistenti, magari aggiungendoci l'azione di solito deleteria di agenti atmosferici come pioggia, neve o la scelta se giocarci di giorno o notte.

[***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***][***dati incompleti: scheda gioco o num immagine mancante***]

Easy choice!

Graficamente ottimo, dotato di un'ottima controllabilità (a patto che seguiate il mio consiglio nel pannello di controllo del gioco), di una longevità irraggiungibile per i suoi diretti avversari (Rally masters e Sega rally 2) e di un editor per nulla ostico da utilizzare, V-rally2 è un titolo praticamente obbligatorio se sorvolerete su qualche magagna grafica, sul sonoro a tratti "epico", se avete la possibilità di giocare con tanti amici (anche se avremmo di certo preferito la possibilità di giocare online come Rally Masters e comunque avrete bisogno di un pc abbastanza potente per giocare ottimamente in 4) ma soprattutto se amate i giochi di guida arcade dedicati all'affascinante mondo del rally.
Concludo dicendo che l'attesa per il sequel di Colin Mc Rae Rally può essere praticamente sorvolata giocando questo capolavoro Infogrames che, da varie telefonate nei negozi specializzati di vendita di giochi per pc, viene venduto ad un prezzo più basso del 20% circa rispetto alle novità videoludiche! "Checkpoooint!"

Il pessimo prequel..

Poco più di un anno fa veniva messa in vendita la conversione per pc del celeberrimo V-rally.
Per quei dinosauri che si sono risvegliati ora da un letargo durato almeno 3 anni specifichiamo dettagliatamente cosa ha significato questo gioco per l'utenza Playstation: la fine degli sberleffi di tutti i possessori di Sega Saturn che potevano vantarsi di possedere una conversione praticamente perfetta di quell'oramai famosissimo arcade rallystico chiamato Sega Rally; per i possessori del 32 bit Sony non c'era in effetti prima del 1997 (mi pare) un racing game a base di gare da rally come nel capolavoro del mitico team interno di Sega AM3 (che in questi anni ha cambiato più volte nome fino ad assumere quello di Hit Maker) finché, appunto, Infogrames non rilasciò l'oramai noto V-rally. Caratterizzato da un'ottima veste grafica, un numero per i tempi abnorme di auto e circuiti, la presenza di agenti atmosferici come pioggia, nebbia e neve (inseriti poi in Sega Rally 2, convertito su pc meglio che su Dreamcast) nonché la modalità a 2 giocatori in split- screen, V-rally fu un vero campione d'incassi, osannatissimo dalla stampa europea con votazioni da capogiro e in seguito venduto nella collana platinum di Sony e importato anche in Giappone.

TI POTREBBE INTERESSARE