Viewtiful Joe  0

L’eroico Joe arriva finalmente anche su PlayStation 2: preparatevi a giocare con un titolo decisamente insolito. Henshin!

La politica delle esclusive, a quanto pare, non si è rivelata redditizia per Capcom, che per ovvi motivi di ritorno economico ha deciso di pubblicare una versione PS2 di Viewtiful Joe e ha già annunciato per la console Sony non solo il relativo seguito, ma anche l’uscita dell’attesissimo Resident Evil 4. Un’ottima notizia, non trovate? Be’, a meno che non siate possessori di un GameCube… Ad ogni modo, Viewtiful Joe in versione PlayStation 2 non solo non fa rimpiangere quanto visto su GC, ma aggiunge alcuni elementi bonus di grande interesse.
Joe, un fanatico dei film d’azione giapponesi del genere “supereroi e mostri di gomma”, è al cinema con la sua Silvia per gustarsi la proiezione di un classico del genere. Ad un tratto, però, il cattivo del film fuoriesce dallo schermo e rapisce la ragazza, portandola nel suo mondo. Incredulo, anche Joe si ritrova nella pellicola: seguendo gli illuminanti consigli del suo idolo, Captain Blue, dovrà risvegliare i propri istinti eroici per salvare non solo Silvia, ma il mondo intero da un terribile piano malvagio. Tutto chiaro?

It’s a Viewtiful day

Ogni livello di gioco è diviso in diverse sezioni, completate le quali si procederà allo scontro con un boss. A parte qualche variazione sul tema (ad esempio la sezione shoot’em up), generalmente tutto si svolge secondo una logica “classica” e che riprende situazioni rese famose dai titoli Capcom del passato: si affrontano orde di nemici simili, sostituiti gradualmente da altri più furbi o resistenti, con poche sorprese ma tanta sostanza. Al riguardo, non può non essere citata una trama dai risvolti semplici ma arricchita da spunti di umorismo demenziale, che si esplicano nelle numerose sequenze animate. E non dimentichiamo il Potenziatore, ovvero la possibilità di acquistare, tra un livello e l’altro, una serie di poteri, abilità e oggetti spendendo i punti acquisiti. Infine, questa versione PS2 del gioco include la possibilità di sbloccare dei personaggi che è poi possibile utilizzare per portare nuovamente a termine l’avventura, e fra questi spicca Dante, il protagonista di Devil May Cry.
Per quanto concerne la tecnica, Viewtiful Joe sfoggia una grafica molto ben fatta, realizzata secondo uno stile preciso e ricca di apprezzabili tocchi di classe. I livelli sono belli da vedere e i nemici si susseguono con un ritmo frenetico, mentre Joe si produce in spettacolari acrobazie al rallentatore. Tutto ciò è coadiuvato da un comparto sonoro efficace, che non fa gridare al miracolo ma neanche sfigura in confronto al resto. La versione italiana del gioco, da noi provata, vanta una completa traduzione del testo a schermo in Italiano.

Commento

Capcom è riuscita a realizzare un videogame che è l’esaltazione di un particolare genere, una festa di acrobazie e colpi spettacolari che cerca in tutti i modi di non essere ripetitiva e fondamentalmente riesce nell’impresa. Ottimo tecnicamente, originalissimo nel design e innovativo nel gameplay, Viewtiful Joe conquisterà sicuramente il pubblico dei possessori di PS2, dopo aver fatto strage di cuori tra gli utenti GameCube. Tra l’altro, gli extra presenti in questa versione offrono anche a chi già conosce il gioco un motivo valido per acquistarlo. Decisamente consigliato.

    Pro:
  • Ottima grafica, dallo stile strambo ma efficace
  • Giocabilità da classico
  • Versione arricchita da alcuni extra
    Contro:
  • Inevitabilmente, è un po’ ripetitivo

Tutto questo è Viewtiful

Se non avete giocato a Viewtiful Joe su GameCube, dovete sapere che si tratta di un action game bidimensionale che strizza l’occhio ai platform classici pur basando la propria meccanica soprattutto sui combattimenti. Il protagonista, Joe, si trasforma in un supereroe vestito di rosso non appena l’importantissimo indicatore VFX (che sta per “Viewtiful Effects”) raggiunge una certa soglia, e rimane tale finché la relativa energia non si esaurisce per l’abuso dei super poteri da essa derivanti. Quando ciò accade, il personaggio torna pericolosamente normale, almeno finché l’indicatore non raggiunge automaticamente un certo livello.
Si parlava di super poteri non a sproposito, in quanto il loro utilizzo è la chiave della giocabilità di Viewtiful Joe. Stiamo parlando di tre tipi di abilità diverse: il “VFX Ralenti”, la “Velocità Mach VFX” e lo “Zoom VFX”, che vengono attivate mediante un apposito pulsante e che vi consentono una numerosa serie di attacchi spettacolari quanto efficaci. Il VFX Ralenti, primo super potere acquisito da Joe, rallenta drasticamente il movimento di oggetti e nemici, aumentando in modo proporzionale la potenza del vostro attacco. In modalità Ralenti potrete anche schivare gli attacchi nemici o addirittura deviare proiettili e missili, il tutto con lo scopo di generare sequenze di difesa e attacco efficaci quanto belle da vedere, che frutteranno punti preziosi per innalzare il limite massimo dell’indicatore VFX. La Velocità Mach VFX è un potere forse meno importante del Ralenti nella meccanica di gioco, ma ugualmente spettacolare: aumenta la velocità del personaggio fino a trasformarlo in una frenetica macchina da guerra, che addirittura si sdoppia e si infiamma per arrecare danno agli avversari. Lo Zoom VFX, infine, può essere usato in combinazione con gli altri super poteri per creare nuove manovre d’attacco e rendere il tutto più efficace.
Tutte e tre le abilità speciali si prestano a numerosi utilizzi oltre a quello offensivo, modificando di fatto le leggi della fisica del mondo virtuale in cui si muove Joe: il Ralenti VFX, ad esempio, influenza la forza di gravità nonché il funzionamento di razzi e reattori; diversamente, la Velocità Mach VFX rende gli oggetti più leggeri e vi aiuta a spegnere eventuali incendi.