Warriors Orochi 2Guerre medioevali nel Sol Levante 

Gli sviluppatori di Dinasty Warrior tornano con un altro picchiaduro a scorrimento, il seguito di quel Warrior Orochi che certo non aveva incantanto un anno fa. Riuscirà questo secondo capitolo ad invertire il trend? Scopritelo insieme a noi.

C'era una volta Warriors Orochi, nato dalla mente degli sviluppatori Koei come titolo che mettesse insieme le caratteristiche dei tanto amati hack 'n slash Dinasty Warriors e Samurai Warriors. Guerre medioevali nel Sol Levante Il prodotto uscito all'incirca un anno fa faceva purtroppo rimpiangere gli originali apparsi nella precedente generazione di console (PlayStation 2 su tutti) non solo per il fatto che le innovazioni portate erano insufficienti e il gioco risultava l'ennesimo clone, ma soprattutto perchè in Koei non erano riusciti a sfruttare il nuovo hardware di Microsoft. Questo seguito si propone di migliorare quanto mostrato in precedenza e di sfruttare meglio Xbox 360 e PlayStation 2.

Storia e gameplay

La storia di Warriors Orochi 2 in pratica è parallela a quella narrata nel primo capitolo. L'ambientazione è come sempre storica, vengono mescolati due differenti periodi, i Tre Regni cinesi e il periodo Sengoku giapponese. In breve, e comunque la trama non è certamente uno dei punti di forza del gioco, le forze demoniache stanno terrorizzando la zona e i valorosi guerrieri dei due popoli si alleano per distruggere il male. La differenza è che in questo caso Orochi (il vero e proprio imperatore del male) non lo incontriamo in quasi tutta l'avventura visto che venne sconfitto proprio nel corso del precedente episodio. Guerre medioevali nel Sol Levante Per chi non conoscesse le due serie dalle quali prende il via questo nuovo franchise è giusto precisare che si tratta di due titoli che basano la propria fortuna sull'essere stati impostati come picchiaduro a scorrimento con alcuni elementi RPG. Warriors Orochi 2 risulta essere proprio come tutti i precedenti hack 'n slash di Koei, con l'inserimento della possibilità di alternare in tempo reale tre differenti personaggi sul campo di battaglia. Non è una certo una novità dato che Warriors Orochi prevedeva la medesima opportunità. Una volta creato il team, scegliendo tra più di 90 personaggi, potremo iniziare la storia vera e propria che presenta alcuni percorsi alternativi guidati però da un filo comune costituito dagli eventi principali. La trama prevede 5 differenti intrecci, uno per ciascuno dei Tre Regni cinesi, uno per il Samurai giapponese e uno su Orochi che in pratica è anche il prequel del precedente episodio. Il gameplay come detto non offre nulla di nuovo, la nostra squadra si muove passando da una zona all'altra del campo di battaglia, con il nostro eroe alle prese con innumerevoli avversari e molteplici scontri che portano come consuetudine al boss che controlla il territorio. Una volta sconfitto un esercito ed il relativo generale si entra in in possesso della zona per poi passare immediatamente alla conquista di quella successiva. Durante le battaglie che più di una volta ci vedranno lottare contro vere e proprie orde di samurai e guerrieri potremo raccogliere ed utilizzare nuove armi, scudi, oggetti e pozioni. Dopo ogni scontro il nostro eroe diventerà sempre più forte e potremo farlo sviluppare nelle proprie abilità, imparando così nuovi colpi d'attacco e nuove combo. Ogni personaggio ha un numero di attacchi standard e altri speciali che offrono qualche breve attimo di esaltazione. Un nuovo tipo di attacco ci permetterà di utilizzare tutti e tre i personaggi insieme, ma nella sostanza non cambia quasi nulla e non basta certo per annotarlo tra le note di merito del gioco.

Risultato?

Oltre alla modalità Storia sono presenti altre 3 possibilità: il Dream mode, il Free mode, il Tag Team e l'Elimination Mode. Nel Dream mode potremo completare nuovi scenari diversi da quelli dell'avventura principale. Nel Free mode potremo combattere negli scenari sbloccati con uno qualsiasi degli oltre 90 personaggi a disposizione. Negli ultimi due invece il gioco cambia radicalmente diventando in realtà un vero e proprio picchiaduro. E' ora possibile giocare non solo in cooperativa via schermo diviso ma anche via Xbox Live e come è noto giocare in compagnia rende tutto più bello, ed è cosi anche nel caso di Warriors Orochi 2. Guerre medioevali nel Sol Levante Tecnicamente siamo in presenza di un prodotto che è ampiamente insufficiente, sia la versione Xbox 360 che quella dedicata a PlayStation 2 sono particolarmente difficili da digerire. Siamo in presenza di un motore grafico vetusto che anche su Xbox 360 rallenta palesemente durante il coop in split screen, texture poco definite effetti di luce solo sufficienti e modelli poligonali molto scarni rendono il quadro complessivo davvero blando. L'intelligenza artificiale è quella che, in verità, delude maggiormente di questo nuovo titolo Koei dato che le orde nemiche sembrano paralizzate quando ci vedono arrivare, aspettano esclusivamente di essere falciate dai colpi delle nostre armi, non presentando mai un vero pericolo. Anche dal punto di vista della colonna sonora non ci sono new entry di rilievo, anzi molte tracce sono una mera riproposizione di quelle del primo episodio. Il doppiaggio è in inglese e non c'è nessuna possibilità di poter ascoltare le voci originali giapponesi. La nuova modalità Versus uno contro uno prova un po' a forzare il combat system in quello di un tradizionale picchiaduro con risultati quantomeno discutibili.

Clicca per votare!
4.8

Redazione

8.1

Lettori (2)

Warriors Orochi 2 è in poche parole un gioco dedicato esclusivamente ai veri appassionati di piacchiaduro a scorrimento come quelli della saga di Dinasty Warriors. Non presenta novità o meglio ce ne sono pochissime e nessuna di rilievo, alla fine è una copia del primo capitolo che a sua volta prendeva spunto da Samurai Warriors e Dinasty Warriors. Sia su Xbox 360 che su PlayStation 2 dal punto di vista tecnico siamo in presenza di un gioco non sufficiente, di sicuro non allineato ai canoni del momento. La mancanza di novità è il vero grosso problema di Warriors Orochi 2, ed è assurdo che gli sviluppatori di Koei continuino a far uscire titoli tutti uguali tra loro, al cospetto dei quali anche il videogiocatore più paziente può innervosirsi. Non può bastare una scelta eccezionalmente alta di personaggi giocabili per giustificare l'acquisto del gioco. A meno di non amare alla follia la saga.

Pietro Quattrone

Pro

  • Oltre 90 personaggi selezionabili
  • Giocabile in cooperativa

Contro

  • Nessuna novità
  • Tecnicamente insufficiente

Xbox 360 - Obiettivi

I 1000 punti a disposizione sono stati divisi questa volta in 27 obiettivi. Dovremo finire il gioco più volte per poterli ottenere tutti, dovremo completare tutte e 5 le diverse storyline, raggiungere un determinato sviluppo del personaggio, terminare il Dream mode ed il Survival Mode. Ci vorrà tempo e molta pazienza.

TI POTREBBE INTERESSARE