World Championship Snooker 2004  0

Siete amanti del gioco della “stecca” ma i vostri amici lo detestano? Oppure la fidanzata non vuole che frequentiate le bische poiché popolate da gente rozza? Niente paura, perché la Codemasters ha pensato proprio a voi: arriva infatti su Ps2 World Championship Snooker 2004, simulatore del biliardo! Sarà in grado di farvi divertire? Scopriamolo insieme!

Quali regole usiamo?

Come ben sapranno i veterani nel biliardo ci sono numerose tipologie di gioco, dove l’assegnazione dei punti varia secondo le regole della modalità usata. Andiamo a vedere quali tipi di sfide potrete selezionare:
Snooker: in questa modalità sono presenti in maggioranza delle bilie rosse più alcune colorate. I giocatori devono per prima cosa cercare di imbucare una palla rossa, che vale un punto. Quando uno dei partecipanti azzecca un tiro con una bilia rossa può tentare di mandar a segno una delle palle colorate, le quali hanno un diverso valore di punteggio a seconda della loro colorazione. Alla fine della partita vince chi ha più punti.
8 ball: qui ci sono quindici bocce numerate dal 1 al 15. Un giocatore deve imbucare tutte le palle che vanno dal 1 al 7 (piene), mentre l’altro il gruppo che comprende le bilie dal 9 al 15 (a strisce). Chi mette a segno per primo tutte le palle della serie prescelta e poi la 8 vince la partita.
9 ball: i concorrenti devono imbucare le bocce partendo dal numero più basso (solitamente sono numerate dal 1 al 9).
Altra opzione disponibile è la Bonus Games, creata per il multiplayer, dove potete sfidare un amico in un incontro con alcune particolari variazioni: potete per esempio inserire un countdown per ogni turno, oppure impostare una durata ben precisa di un match e cose simili. Ciò rappresenta sicuramente un buon espediente per rompere la monotonia. Se comunque tutte le opzioni elencate fin’ora non vi bastano il titolo della Codemasters annovera una modalità carriera, nella quale avrete la possibilità di sfidare i più grandi giocatori di biliardo, guadagnando fama e denaro. Quest’ultimo può essere speso in uno shop che offre opzioni segrete, nuovi tavoli, video ed altri bonus. Buone notizie per i fan della grande rete: la softco ha inserito il gioco online per sfidare gli utenti di tutto il mondo!

Il sistema di controllo si presenta piuttosto agevole e facile da padroneggiare, e dopo dieci minuti circa si possono eseguire abbastanza tranquillamente molti tipi di tiri, compresi quelli più raffinati come le sponde o carambole

L'olimpo dei campioni

World Championship Snooker 2004 annovera i più grandi giocatori professionisti esistenti: ecco perciò che troverete gente come David Gray, Mark Williams, Peter Ebdon, Ronnie O’ Sullivan, Stephen Endry e molti altri volti noti. Ma non finisce qua: infatti grazie all’opzione denominata Classic games avete la possibilità di rivivere le più grandi finali della storia del biliardo, dove il vostro obbiettivo è emulare le gesta dei passati campioni.
Come avrete potuto notare, il prodotto della Codemaster contiene un numero sufficiente d’opzioni e modalità per soddisfare l’appassionato del biliardo. Ciò è sicuramente un punto a favore del prodotto, che da questo punto di vista può vantare un certo realismo. Un appunto però devo farlo riguardo alla mancata traduzione nel nostro idioma: sicuramente la lingua del parlato non è mai stata fondamentale negli sportivi, ma un utente poco esperto della disciplina e che non mastica al meglio l’inglese potrebbe avere delle difficoltà a comprendere le regole.

Inizia la partita!

Finalmente entriamo nel vivo del gioco, ossia la partita vera e propria. Innanzitutto c’è da segnalare un sistema di visuale modificabile con i tasti direzionali ed il pulsante triangolo, in modo da avere una panoramica completa della situazione. Nel momento in cui ci si accinge a colpire una bilia, su di essa appaiono due linee, una bianca e una gialla: la prima delinea il percorso che seguirà la palla bianca, mentre la seconda quello della boccia da colpire. Per far partire il tiro bisogna premere il tasto X, ed una volta fatto questo apparirà sulla sinistra dello schermo una barra dove potrete regolare la potenza del vostro tiro. Volendo comunque si può perfezione ulteriormente il proprio colpo dando l’effetto con il tasto quadrato, il quale farà comparire un’icona della bilia bianca per selezionare il punto preciso da colpire. Infine con il tasto cerchio è possibile regolare l’altezza della stecca.
Inutile dire che fattori come la potenza e l’effetto rivestiranno un ruolo fondamentale per la riuscita di un tiro: non vi basterà infatti indirizzare il cursore giallo verso una buca, ma dovrete dosare al meglio la forza del tiro nonché l’effetto al fine di non vedere la palla bianca finire allegramente in buca insieme al bersaglio o magari da tutt’altra parte! In ogni caso il sistema di controllo si presenta piuttosto agevole e facile da padroneggiare, e dopo dieci minuti circa si possono eseguire abbastanza tranquillamente svariati colpi, compresi quelli più raffinati come le sponde o carambole. Il tutto avviene senza inficiare il realismo del gioco, il quale anzi si mantiene alto grazie anche ad un’IA della cpu ben congegnata: vi assicuro che i vostri avversari raramente commettono errori madornali!

World Championship Snooker 2004 annovera i più grandi giocatori professionisti esistenti: ecco perciò che troverete gente come David Gray, Mark Williams, Peter Ebdon, Ronnie O’ Sullivan, Stephen Endry e molti altri volti noti.

Tecnicamente parlando....

Sfortunatamente il comparto grafico è il lato meno brillante del titolo Codemasters. I poligoni utilizzati dall’engine non sono molti, e nonostante questo il frame-rate si presenta piuttosto basso. Inoltre l’odioso aliasing è ben visibile sui bordi del tavolo e sulle stecche, denotando una cura della grafica superficiale. La situazione migliora un po’ con le texture dei personaggi, le quali nonostante non siano da urlo appaiono perlomeno pulite e abbastanza dettagliate. Da elogiare invece la fisica delle bilie, assolutamente realistica: quando esse sono colpite possono assumere qualsiasi posizione pensabile, compreso il fermarsi ad un millimetro dalla buca! Tipiche situazioni da partita di biliardo, non trovate? Per quanto concerne il reparto audio, ci sono da segnalare degli fx molto convincenti e realistici, mentre le colonne sonore sono quasi del tutto assenti salvo un anonimo brano musicale che accompagna il menù iniziale.

Commento

In definitiva World Championshisp Snooker 2004 si presenta come un titolo idoneo a soddisfare le esigenze degli amanti del biliardo, grazie al suo realismo espresso sia nella modalità di gioco offerte, sia nel gameplay vero e proprio. Peccato per la realizzazione tecnica non esaltante, dove sicuramente si poteva fare qualcosa in più, ma nonostante questo l’esperienza ludica risulta piacevole e coinvolgente. Insomma, se cercavate da tempo un simulatore del biliardo il prodotto della Codemastes fa al caso vostro.

    Pro
  • Molto realistico
  • Semplice ed immediato
  • Buon numero di modalità
    Contro
  • Graficamente non eccelso
  • Manca la traduzione in italiano

World Championship Snooker 2004 è il terzo episodio della saga giunto sul monolite nero. I due precedenti capitoli (le versioni 2002 e 2003) hanno ricevuto un buon giudizio dalla critica, grazie soprattutto all'elevato grado di realismo che offrivano. Vediamo dunque se anche quest’anno i ragazzi della Codemasters hanno svolto un buon lavoro o meno.