X-MEN: Reign of Apocalypse  0

Il mondo mutante dilaga anche su GBA in una lotta per cercare la giusta strada verso la loro dimensione.

MUTANT POWER

La Digital Eclipse ha realizzato un beat'em up a scorrimento su licenza Marvel
. Gli X-Men che avremo l'onore di poter dirigere sul campo sono 4: Cyclops, Wolverine, Rogue, Storm. Ognuno si differenzia notevolmente nella battaglia e ben presto si scopre che non sono bilanciati tra di loro. Sono previsti due attacchi normali, prese, la possibilità di saltare e compiere un attacco, una mossa combinata che però attinge all'energia del personaggio ed un colpo proiettile. Una feature interessante è quella di poter portare un "Attacco Furioso": sfruttando un gauge meter che si carica picchiando gli avversari, è possibile sferrare un danno micidiale con l'energia mutante che è in noi. L'idea di visualizzare la barra energetica di chi si sta malmenando è una presenza sempre gradita. Il salvataggio avviene automaticamente al termine di ogni partita su cartuccia.
Non sono però tutte rose e fiori. Infatti, il titolo risulta piuttosto frustante nel punto nevralgico di ogni videogames: la giocabilità. I movimenti risultano pesanti e scomodi, a volte è impossibile realizzare alcune mosse, la struttura del GameBoyAdvance di certo non aiuta questa situazione. La grafica è piacevole e ben realizzata, soprattutto negli sfondi. Ogni stage è una locazione ben caratterizzata e rifinita. Le animazioni, gli sprite ed i frame, andrebbero invece rivisti, per ottenere una maggiore pulizia e dettaglio.
Il vero punto di forza di quest'opera è l'aspetto musicale: la colonna sonora è tra le migliori udite finora su GBA, tanto che la qualità (oltre alla bellezza di alcuni pezzi), presenterà dei nuovi standard. Gli effetti sonori sono invece nella media.

GIOCHIAMO ASSIEME

Nel multiplayer il gioco presenta pregi inaspettati. Nella modalità Versus è possibile malmenare un proprio conoscente, scegliendo tra i vari X-Men i dotazione, ma anche quelli che abbiamo affrontato durante la canonica modalità adventure. Anche le arene nelle quali possiamo affrontarci, sono sbloccabili giocando. L'opzione Co-Op ci permette invece di rigiocare l'avventura in due, collaborando verso la distruzione di Apocalypse.
La fregatura in tutto ciò è che avrete bisogno di due GamePak per accedere al multiplayer...

X-END

Il prodotto Digital Eclipse è abbondantemente sopra la sufficienza, ma la sensazione che si ha giocandolo, è quella di un progetto embrionale dal punto di vista tecnico, non ancora totalmente maturo. Sono evidenti gli sforzi che sono stati profusi nella realizzazione, non fermandosi a sfruttare l'hype della mera licenza. Il titolo, se confrontato con il recente Final Fight One, ne esce sconfitto sotto tutti i punti di vista, tranne che per quel appeal proprio, targato X-Men.
Gioco piacevole e bene realizzato, ma che non soddisferà i più esigenti.

    PRO
  • Grande colonna sonora
  • Elementi innovativi nel Multiplayer
    CONTRO
  • Giocabilità non soddisfacente
  • Animazioni da rivedere

CHE COSA STA SUCCEDENDO?

Gli X-Men si trovavano in missine in un mondo lontano, ma ebbero un contrattempo nel loro ritorno alla X-Mansion. Il loro veicolo Blackbird non rientrerà infatti nelle zone a loro note, ma in una terra in rovina, devastata dalla guerra. Che cosa è successo? Chi è l'artefice di questa distruzione? Ben presto la figura di Apocalypse si delinea come un oscuro fautore. Occorre trovarlo, fermarlo e riuscire a rientrare nel gate per tornare alle vera dimensione d'origine.