Xbox LiveXbox Live Vision e TotemBall 

Diamo il benvenuto alla Xbox Live Video Vision, la videocamera che andrà ad arricchire il mondo di Xbox 360. Non perdetevi in conda all'articolo la recensione del primo gioco ad usufruire delle possibilità della camera, TotemBall.

Xbox Live Vision e TotemBall Xbox Live Vision e TotemBall

La Xbox Live Vision completa le possibilità di chat già espresse da Xbox Live, d’ora in avanti due possessori della console e della camera potranno scambiarsi opinioni guardandosi letteralmente in faccia, una video chat vera e propria. Durante le fasi di chiacchierata sarà possibile attivare una serie di effetti grafici particolarmente divertenti, che permettono di modificare l’immagine visualizzata dandole un tocco di volta in volta moderno, irriconoscibile o fumettoso. Durante la chat si può interagire con il nostro interlocutore facendogli vibrare il joypad attraverso la pressione dei trigger dorsali. Una funzione assolutamente inutile che però crediamo possa regalare diversi momenti di ilarità. La video chat funziona benissimo risultando fluida e ancorata ai 30 frame al secondo, durante le sessioni sarà inoltre possibile zoomare su ogni particolare che finisce nell’inquadratura ripresa, si clicca sull’icona della lente di ingrandimento, compare un piccolo rettangolino che va ad indicare l’area da ingrandire, un altro clic e vedremo a tutto schermo il dettaglio scelto. Semplice ed efficace come sistema per mostrare ai vostri amici i particolari della vostra stanza o magari semplicemente per impostare la visualizzazione solo sul vostro viso.

La Xbox Live Vision completa le possibilità di chat già espresse da Xbox Live

La possibilità di scattare foto da memorizzare sull’hard disc di Xbox 360 permette di modificare l’immagine personale associata al nostro tag, tale immagine comunque rimarrà visualizzabile solo per i nostri “amici”, i contatti che abbiamo in lista. Le implicazioni non finiscono qui, dal momento in cui collegheremo la camera sullo sfondo della dashboard di Xbox 360 sarà costantemente visibile l’immagine ripresa in tempo reale. Allo stesso modo quando metteremo in riproduzione qualche brano musicale sfruttando le capacità del 360 sulla nostra televisione apparirà l’immagine ripresa con un effetto grafico molto particolare, una sorta di immagine riprodotta tra mille distorsioni, per chi ha memoria storica sembra ricordare un po’ il deejay virtuale di Super Classifica Show famoso programma televisivo-musicale degli anni ottanta. Le implicazioni future saranno innumerevoli consentendo ad esempio l’inserimento del nostro aspetto ai personaggi virtuali. Il primo esempio lo avremo con Rainbow Six Vegas di Ubisoft che permetterà di inserire la propria faccia sul soldato che utilizzeremo. Da quanto visto, basterà scattare due foto, una frontale e una di profilo per inserire una texture rappresentante il nostro volto sul modello poligonale. La personalizzazione dei giochi sarà sempre più elevata. La Xbox Live Vision rispecchiando l’idea di Microsoft di rendere sempre più convergenti il mondo Windows e quello Xbox è compatibile perfettamente con i tutti i pc dotati di Windows XP con Service Pack 2 e di una porta usb 2.0. Abbiamo riscontrato in fase di installazione alcuni piccoli problemi dati dalla ricerca dei driver per installare la periferica, driver che non vengono trovati dalla ricerca automatica di Windows, ma misteriosamente la camera funziona perfettamente, anche sotto Messenger.

Xbox Live Vision e TotemBall Xbox Live Vision e TotemBall

Recensione Totem Ball

TotemBall è il titolo Live Arcade disponibile gratuitamente per tutti i possessori della Xbox Live Vision. E’ il modo di Microsoft per dare il benvenuto alla nuova piccola creatura che va ad aggiungersi all’universo di Xbox 360. Il gioco sfrutta la camera come una sorta di Eye-toy, riconoscendo i movimenti che il giocatore compie davanti allo schermo. Nel caso di TotemBall si tratta di guidare una piccola tartaruga, che si trova sdraiata su di una sfera colorata, alla cattura dei pezzi di totem sparsi in giro per i livelli. Ogni volta che recupereremo il pezzo di scultura questa si posizionerà sopra la testa della tartaruga e sentiremo una nuova musica di sottofondo, anzi per essere precisi ogni volta che aggiungeremo la parte di totem uno strumento musicale si unirà alla musica di fondo rendendo il ritmo e la melodia sempre più accattivanti.

Xbox Live Vision e TotemBall Xbox Live Vision e TotemBall

La parte fondamentale del gioco è quella che riguarda il collegamento tra il gameplay ed il metodo di controllo Eye Toy-style. Sì perché non useremo il tradizionale joypad ma ci interfacceremo direttamente con la Xbox Live Video Camera. L’interfaccia combina la visuale dell’area di gioco, da classico platform tridimensionale in terza persona, a due grandi indicatori posti ai lati dello schermo, uno a destra e uno a sinistra, che simulano due cascate e che fungeranno da rilevatori dei nostri movimenti “reali” davanti alla camera. In pratica sistemando le nostre braccia, allargate, nelle due cascate potremo decidere i movimenti della sfera, alzando le braccia la sfera avanzerà e abbassandosi prima si fermerà e poi tornerà indietro, alzando un braccio e abbassando allo stesso tempo l’altro la sfera girerà nella direzione del braccio levato al cielo. Tutto questo è molto più facile a farlo che a descriverlo, comunque balza subito all’occhio quello che è il più grosso difetto del titolo Live Arcade, tenere le braccia larghe compiendo movimenti dal basso all’alto e viceversa è abbastanza faticoso, e anche un fisico allenato ne risente decisamente dopo una decina di minuti. Consapevoli di questa problematica i programmatori, quasi per scusarsi di tale difetto, hanno inserito diverse zone di pausa nelle quali è possibile riposarsi per alcuni secondi.

Tenere le braccia sollevate a lungo risulta molto faticoso

I comandi purtroppo non risultano tanto precisi, quindi lo sforzo sarà il più delle volte amplificato dal fatto che la camera traduce in informazioni su video dei movimenti che in realtà non abbiamo compiuto; in altre occasioni invece ci troveremo a sbracciare come matti per far riconoscere il giusto input alla camera. Tecnicamente il gioco pur sfruttando l’alta definizione ha una qualità media che ricorda da vicino le produzioni PlayStation e Nintendo 64, niente di eccezionale ma di sicuro soddisfa ampiamente le finalità per il quale questo motore di gioco è stato creato. TotemBall offre poi numerose varianti di gioco, solo per i giocatori più “in forma”, nel vero senso della parola, come il gioco in cooperative con un altro amico, l’esplorazione senza limiti, la super sfida nella quale dovremo affrontare tutto il gioco con una sola vita e con stretti limiti di tempo. Per concludere è doveroso segnalare una variante del titolo e cioè il flipper, nel quale con il movimento delle braccia faremo alzare ed abbassare i grilletti di gioco scagliando la palla con la tartaruga in giro per lo schermo. Avrebbe potuto essere molto divertente invece purtroppo il ritardo dei tempi di risposta del gioco ai nostri movimenti inficia completamente l’esperienza, rendendo in pratica ingiocabile questo mini gioco.

Xbox Live Vision e TotemBall Xbox Live Vision e TotemBall

Commento

TotemBall risulta essere una simpatica variante al solito gameplay, le idee di fondo sono buone, peccato che siano state implementate nella maniera sbagliata, rendendo il titolo un po’ troppo faticoso dal punto di vista fisico, ma soprattutto rendendolo difficilmente gestibile a causa di un sistema di controllo non accurato. Si capisce di sicuro che questa è solo una dimostrazione di quello che si potrà fare grazie all’interazione con la video camera, di certo non siamo, almeno in questa prima produzione, ai livelli di precisione dell’Eye-Toy di Sony. Pro Primo gioco sviluppato per la Xbox Live Vision Tecnicamente sufficiente Contro Controlli imprecisi e difficilmente gestibili Faticoso e frustrante

Finalmente la tanto attesa web cam per Xbox 360 è arrivata sul mercato europeo. Il piccolo accessorio bianco oltre ad essere molto gradevole dal punto di vista estetico, permette, collegandosi ad una delle prese usb di Xbox 360, di riprendere e trasmettere immagini perfette a 30 frame al secondo, con una risoluzione di 640 x 480 e consente di scattare foto come una buona macchina digitale da 1.3 megapixel. Queste possibilità ovviamente si andranno a ripercuotere su futuri giochi, già le prime novità a livello di gameplay le potrete leggere in fondo all’articolo con la recensione completa di TotemBall, uno dei primi titoli, insieme ad Uno, a sfruttare le capacità offerte dalla Xbox Live Vision.

TI POTREBBE INTERESSARE