9.5

Redazione

9.0

Lettori (353)


  • 657
  • 34
  • 588
  • 76

Mass Effect 3La Soluzione di Mass Effect 3 0

I Cerberus non ci potranno intimorire!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per Xbox 360 del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Terra: Canada

La primissima sezione di gioco può essere considerata come un tutorial per il combattimento e il movimento. Subito dopo la scena d'intermezzo, Anderson sarà il vostro compagno di squadra e disporrete inizialmente solo di una pistola Predator di livello base. Seguite Anderson uccidendo gli Husk che salgono lungo il muro; dato che probabilmente le vostre munizioni finiranno, dovrete poi passare al corpo-a-corpo per eliminare gli Husk nella zona immediatamente sottostante.
Entrate dunque nella sala che sta andando a fuoco, recuperate il gel medico rimanente. Cercate dunque di aprire la successiva porta, verrete interrotti immediatamente da un altro Husk - uccidetelo e procedete avanti. Giunti alla zona seguente dovrete affrontare un altro tipo di Reape - il Cannibal. Si tratta di un soggetto dotato di fucile e di lanciagranate, nonché capace di mangiare i suoi consimili per recuperare degli HP. Nonostante la descrizione paurosa, consigliamo un approccio fortemente offensivo: non dispongono infatti di alcuno scudo e/o armatura, dunque possono essere uccisi con estrema facilità, sfruttando la vostra pistola "standard".
Dirigetevi dunque verso la zona dell'impatto, equipaggiando il fucile Avenger. Esaminate dunque la radio. Verrete attaccati da un grandissimo numero di Cannibals - proverranno quasi esclusivamente dallo shuttle semi-distrutto, dunque dirigete immediatamente in zona tutta la vostra potenza di fuoco per farne velocemente piazza pulita. Verrete poi (fortunatamente) aiutati da Joker a superare gli ultimi, complessi istanti di gioco.

The Citadel

Tornati alla Citadel, il vostro obiettivo sarà parlare con il consiglio. Dalla baia D24, parlate con Diana Allers. Dovrete dunque procedere verso le ambasciate e gli ospedali in zona.

Le Ambasciate
Giunti all'ambasciata, consigliamo inizialmente di visitare l'ufficio di Bailey, andando a conversare con il comandante. Oterrete una certa quantità di punti esperienza e di punti-fiducia. Il vostro obiettivo sarà ora andare a parlare con Udina, assieme ai componenti del consiglio attuali. Non vi forniscono moltissime informazioni, ma vi re-introdurranno allo Spectre. In tal modo potrete avere accesso all'ufficio Spectre, lungo la sezione sud del gruppo di ambasciate - in seguito potrete lì comprare una grande quantità di oggetti.
Comunque, tornati all'entrata dell'ascensore, parlate con James Vega per aumentare il vostro livello di reputazione; cercate di rimanere ancora un pò nei paraggi dell'ascensore, trovandovi così di fronte a Khalisah Al-Jilani. Potrete scegliere se usare il Renegade o il Paragon (anche a seconda delle vostre capacità nelle due distinte specialità): preferendo il Renegade, combatterete - attenzione dunque perché l'avversario riuscirà a schivare il primo colpo, dunque dovrete per forza infliggerne due per metterla completamente KO. Preferendo invece la via diplomatica, andrete a guadagnare un possibile alleato.

Huerta Memorial Hospital
Andate a parlare con il Dr. Michel per ottenere un livello superiore di reputazione. Inoltre, andate a visitare Ashley (o Kaiden), che si starà riprendendo dall'infortunio. Anche questa visita, seppur apparentemente disinteressata, influirà in maniera positiva sulla vostra reputazione. E' anche possibile visitare il negozio "Sirta Supplies": potrete qui comprare dei miglioramenti per la vostra capacità di assorbire il gel medico, molto utili in futuro. Avendo completato anche questa serie di obiettivi, tornate alla Normandy.

Mass Effect 3 - Trailer di lancio

Mass Effect 3 - Trailer di lancio in italiano Mass Effect 3 - Trailer di lancio in italiano

Marte

Data l'esiguità del numero dei membri del vostro team, non avrete qui enormi margini di manovra per implementare strategie differenziate. Consigliamo tuttavia di migliorare le vostre capacità offensive o difensive, diciamo la vera e propria "base" delle vostre capacità. Scendete dunque lungo la rampa ed eliminate il primo gruppo di soldati Cerberus. Consigliamo di eliminare inizialmente i "Trooper", più deboli, per poi in secondo luogo passare agli avversari dotati di scudo. Entrati nella base marziana, passerete dunque ad usare Liara. Usate la sua mossa "Singularity" per far uscire allo scoperto i successivi Cerberus, così da poterli eliminare in maniera definitiva facendo ricorso alle vostre capacità offensive standard (ovvero, pistole e mitragliatrici).
Dopo il combattimento, interagite con i controlli dell'oggetto adibito al sollevamento dei veicoli, facendo procedere verso l'alto la macchina. Creerete così un ponte verso la zona successiva. Usate la seguente stanza come copertura, uccidendo così senza farvi notare il successivo gruppo di nemici. E' tuttavia molto probabile che, ad un certo punto, il resto dei Cerberus vi noti. Entrate nella stanza di sicurezza, recuperate l'M4-Shuriken e i guanti tecnologici. Esaminate il terminale di sicurezza, poi procedete verso l'esterno e superate le due scalette, senza dimenticarvi di recuperare la protezione per la cassa toracica fabbricata da Kassa. Superate dunque il portellone a tenuta stagna chiuso, esaminate il pad contenente i dati, ottenendo dei punti esperienza. Nascondetevi dietro al lavandino, attendete il successivo gruppo di Cerberus - giungeranno già raggruppati, dunque un solo colpo di Singularity dovrebbe essere sufficiente a farli procedere allo scoperto così da poterli terminare con le vostre pistole.
Entrate nella stanza a destra. Recuperate il gel medico, esaminate il pannello di controllo delle condizioni ambientali, aprendo così il passaggio successivo. Giunti alla seguente area di transizione, procedete aldilà della barriera cangiante, recuperando i materiali ultra-leggeri. Per combattere gli avversari lungo il successivo corridoio, consigliamo di usare il controllo mentale coniugato ad armi capaci di colpire a lungo raggio: in questo modo prima farete raggruppare di proposito i nemici, poi li ucciderete sfruttando le armi a lungo raggio. Rimarrà sicuramente qualche piccolo gruppetto di avversari, da eliminare con armi a corto raggio. I guardiani, nemici principali da eliminare, sono simili ai Trooper ma dotati di uno scudo gigante - il "trucco" per evitare che questo scudo vi causi problemi, consiste nel sollevarli con le vostre abilità mentali, così da poter colpire le parti del corpo maggiormente esposte.
Raggiunta la sterilizzazione, attendete che i raggi sblocchino l'accesso alle porte, dunque interagite con i controlli a lato. Entrati nella stanza, recuperate la Shotgun, il registratore di dati che vi consente di ottenere buoni punti esperienza, nonché il gel medico. Superate la porta sulla sinistra, seguendo Ashley mentre vi tuffate dietro ai pilastri e alle casse, schivando il fuoco delle torrette. Nel caso in cui veniate colpiti, evitate mosse azzardate: dovrete sempre attendere la completa ricarica dei vostri scudi e solo dopo potrete procedere. Entrati nella sala di controllo, uccidete i seguenti Trooper e il Centurion sfruttando colpi capaci di colpire un'estesa aerea di gioco (le truppe saranno molto concentrate, dunque questo genere di colpi andrà a massimizzare la vostra efficienza). Recuperate i medkit e il modulo per il fucile da cecchino. Premete l'interruttore nella stanza, guardate la scena d'intermezzo. Seguendo i consigli di Ashley, posizionate entrambi i vostri compagni di team in stato d'attesa. Dirigetevi verso il lato opposto della stanza, preparandovi a distruggere i nemici che giungeranno di lì a breve in zona. I vostri compagni riusciranno a stordire i nemici, dunque essi non potranno in alcun modo infliggervi dei danni.
Saltate nel tram, godendovi il procedere. Subirete dunque una seconda imboscata, ma fortunatamente i nemici saranno solo cinque, dunque non risulterà neppure necessario prepararvi in maniera appropriata. Procedete dunque verso la zona adibita al combattimento finale. Nonostante la nomea di "combattimento finale", esso risulta piuttosto simile a tutti i precedenti, eccetto per la numerosità di avversari, in questo caso notevolmente più elevata. Dovrete dunque prestare attenzione all'alto numero di granate che vi verranno lanciate addosso - è dunque bene cercare di rimanere nascosti dietro una delle tante colonne in zona, mentre cercate di stordire gli avversari facendo uso dell'usuale abilità "Biotics". Dopo il combattimento, ricordatevi di prelevare tutto il contenuto della piccola stanza al centro della zona di gioco, specialmente dagli scaffali normalmente non visibili. Superate dunque la porta davanti a voi, trovandovi di fronte a Dr. Eva ed Illusive Man. Esiste un semplice metodo che vi consente di non perdere tempo in questo combattimento: inseguite Eva senza badare ai tentativi di attacco da parte dei Cerberus. Raggiungerete il tetto. Eva tenterà di attaccarvi ed inizierà un momento in slow-motion: colpitela per terminare la missione in maniera definitiva.

Normandy & Palaven

Consigliamo di fare un giro all'interno della Normandy per conoscere meglio i componenti della truppa, così da migliorare i vostri livelli di reputazione/paragon/renegade. All'interno della sezione medica vi potrete occupare della re-distribuzione dei punti abilità, nonché dell'assegnazione di poteri speciali sbloccati in seguito all'interazione con i vostri compagni di squadra. All'interno della cabina di Liara, potrete ottenere delle informazioni addizionali fornite dai vostri "servizi segreti", nonché degli upgrade peculiari.
Dirigetevi dunque verso il centro di informazioni della truppa, lì potrete parlare con Traynor ed ottenere informazioni sul livello del morale della truppa. Procedendo dunque verso la sala della guerra, vi potrete interessare a riguardo degli oggetti accumulati durante la vostra campagna - si tratta tuttavia di informazioni più rilevanti per la modalità multiplayer. Dirigetevi dunque verso Palaven, all'interno della galassia Apien Crest.

Menae

Purtroppo scoprirete che Palaven è stato preso d'assedio, dunque dovrete atterrare su Menae, la luna più vicina. Prima di scegliere i vostri compagni di team, prestate attenzione ai diversi bonus a cui corrispondono e cercate di scegliere chi risulta più "in linea" al vostro stile di combattimento connaturato. Appena atterrati dovrete vedervela con gli Husk: come usuale, è consigliabile colpirli usando delle armi a lungo raggio, prima che si possano avvicinare in maniera pericolosa. Nel caso in cui riescano effettivamente ad avvicinarsi, consigliamo l'utilizzo della Singolarità di Liara. Il combattimento, nel suo totale, risulta piuttosto semplice e riuscirete a raggiungere l'accampamento in breve tempo. Esaminate in dettaglio la zona per trovare dei dischi di dati capaci di fornirvi sia esperienza che monete, nonché alcuni medikit e un M-97 Viper.
Quando vi sentirete pronti, potrete parlare con il generale, posizionato lungo il lato destro dell'accampamento. Vi fornirà una discreta quantità di reputazione, consentendovi di procedere verso la zona di gioco successiva. Avvicinatevi dunque alla torre, eliminate gli Husk attorno a voi. Quando vi sarete avvicinati in maniera significativa, noterete come la torre sia completamente danneggiata: dovrete mandare i vostri compagni di squadra a ripararla - consigliamo di mandare James, sicché Liara rimanga accanto a voi, le sue abilità vi consentono di difendere in maniera efficace la zona di gioco - di lì a poco giungerà infatti una seconda ondata di Husk, dunque dovrete impiegare tutte le vostre capacità di "controllo" mentale per evitare che i nemici, avvicinandosi troppo, vadano ad infliggere gravi danni nel corpo-a-corpo con i vostri personaggi e compagni di team.
Non appena il vostro compagno di team ritornerà, giungerà in scena una terza ondata di Husk. Stavolta non avrete problemi, posto che verrete aiutati da due Turian. Tornate al campo principale, parlate nuovamente con Corinthus. Garrus si unirà dunque al vostro party, mentre Liara tornerà alla nave. Procedete verso la zona di atterraggio, il vostro obiettivo consiste nel difenderla contro l'attacco dei Reaper. Durante il processo, incontrerete i Marauder, un nuovo genere di nemico - si tratta di una versione degli Husk leggermente modificata, appartenente ai Turion. Dovrete dunque per forza colpirli con delle armi e/o della tecnologia. Consigliamo di concentrarvi su chiunque sia dotato di una pistola, solo in seguito passare agli Husk disarmati. Avendo eliminato tutto il possibile, vi appresterete ad uscire dalla zona di gioco. Prima di farlo in maniera definitiva, accertatevi di avere preso l'upgrade per il fucile d'assalto. Tornati all'accampamento, dirigetevi verso la barricata ed usate la torretta mitragliatrice statica: il vostro obiettivo sarà ora la totale eliminazione degli Husk che popolano la zona di gioco attorno a voi. Avrete il supporto di James e Garrus - anche se la loro potenza di fuoco è fortemente limitata rispetto alla vostra, dunque loro si occuperanno della distrazione dei nemici, e voi ne approfitterete per eliminarli.
Il seguente avversario sarà una specie di gigante, dotato di armatura: equipaggiate immediatamente delle armi pesanti e potenti, nonché dei Tech avanzati - solo così riuscirete ad infliggere dei seri danni. Inoltre, un approccio di tipo difensivo è fortemente consigliato, posto che gli attacchi corpo-a-corpo dell'avversario possono togliervi una quantità enorme di punti vita e distruggere il vostro scudo in maniera irreparabile; fortunatamente, il nemico non è molto veloce, dunque spesso rotolare lateralmente risulta più efficace rispetto al proiettarvi in avanti.
Dirigetevi dunque verso Victus, accertandovi di aver preso sia il Medi-Gel che il fucile da cecchino. Dovrete ora eliminare alcuni Cannibal e Marauder: un approccio offensivo è fortemente incoraggiato, data l'ampia presenza in zona di kit medici capaci di ripristinare il livello dei vostri punti vita. Seguiranno poi alcuni Brute: li potrete eliminare con facilità usando un trucco, ovvero attirandoli verso l'entrata della caverna - non riusciranno a passare e rimarranno incastrati, voi li potrete eliminare senza correre il minimo rischio. Ricordatevi infine di recuperare l'upgrade per il fucile da cecchino, per poi tornare tranquillamente dal generale e comunicare la piena riuscita della missione. La Soluzione di Mass Effect 3

Sur'Kesh

Tornati alla Normandy, la nave subirà immediatamente un black-out, dunque non vi potrete spostare verso alcun loco. Scendete verso la zona dell'infermeria per capire cosa stia succedendo. Dopo una breve scena d'intermezzo, EDI si unirà a voi come membro del vostro gruppo. Potrete anche parlare al resto della ciurma per migliorare il vostro livello di fiducia (o meglio, il livello di fiducia che loro ripongono in voi).
Dirigetevi dunque verso il bacino di Annos, ove potrete parlare con i diplomatici che operano in zona - rappresentativi dei Turian, Salarian e Krogan. Avendo parlato con tutti e tre, dovrete poi dirigervi verso Sur'Kesh. Parlate con Wiks, procedete fino al laboratorio. Lì potrete conversare con Mordin, nonché il Korgan donna - aumentando così il vostro livello di Renegade o Paragon. Recuperate anche il fucile d'assalto dal barile, nei pressi dei vicini scaffali.
Procedete dunque avanti. Verrete presto attaccati da alcune truppe Cerberus, che utilizzeranno principalmente delle granate fumogene. Data questa caratteristica piuttosto fastidiosa, consigliamo di deviare verso destra, così da percorrere una parte di laboratorio completamente "protetta" e poterli dunque colpire alle spalle. Giunti all'area seguente, saltate aldilà del muro a sinistra per raggiungere il fuoco, recuperate poi l'upgrade per le munizioni della Shotgun. Continuando avanti, incontrerete altri Trooper - il vostro obiettivo in questa zona sarà la protezione della piattaforma che viene utilizzata dalla Krogan donna; la vostra protezione dovrà essere completa e totale, poiché nel caso in cui il pad venga distrutto, la missione verrà considerata come fallita. Eliminate dunque i nemici alla massima velocità, ricorrendo a tutte le forme disponibili di controllo mentale: vi serviranno per mantenere lontani i nemici, soprattutto Biotics e Tech.
Recuperate dunque il contenitore di dati sul lato opposto della zona di gioco, aiutate dunque Mordin a procedere verso la successiva area. Attenzione ai nemici provenienti da sinistra. Salite dunque la scala, trovandovi di fronte ad un ingegnere capace di costruire delle torrette. Consigliamo come prima cosa di eliminare lui, proprio per la sua capacità sia di costruire che di ripristinare delle torrette (cercate di procedere lungo il colonnato a destra dell'area di gioco centrale, così da poter attaccare il nemico alla schiena. Lungo il seguente corridoio sarà anche possibile utilizzare il kit medico. Avanti verso la stanza successiva, consigliamo di salire le scale e uccidere i nemici al piano inferiore, partendo dall'alto. Potrete anche recuperare un M-13 Raptor accanto al Turian morto, nonché una pistola con mirino nei pressi di uno dei vicini tavoli. Dirigetevi poi verso il terminale e lì recuperate una pistola Scorpion, nonché del gel medico.
Liberatevi dunque delle due brevi ondate di Cerberus, per poi continuare dritti. Il combattimento seguente vi vedrà essere protagonisti all'interno di un ampio cortile - collocatevi lungo uno dei suoi lati, sicché i nemici non possano circondarvi. Dopodiché, vi troverete a fronteggiare un Atlas di dimensioni considerevoli. Usate anzitutto una modalità di fuoco veloce, la più veloce possibile, per distruggere gli scudi e l'armatura del nemico. Solo quando la protezione sarà stata azzerata potrete passare ad un approccio più attivo, attaccandolo in maniera tale da azzerare completamente le sue difese.

Tuchanka

L'obiettivo in quel di Tuchanka consiste nel trovare una cura per il Genophage. Accertatevi di aver completato tutte le missioni di vostro interesse all'interno della cittadella, poiché la maggior parte di esse non sarà poi più disponibile. Scesi verso il pianeta, distruggete gli Husk che vi attenderanno. Come gli altri Husk incontrati in zona, anche questi risulteranno facili da eliminare se/quando rimarrete alla giusta distanza.
Dopo la successiva fase di trasporto verrete fermati nei pressi di una strada semi-distrutta. Recuperate tutti gli oggetti attorno a voi; poi parlate con il Krogan per avanzare. Percorrete le rovine ed esaminate i tre dipinti per ottenere dei crediti aggiuntivi. Esaminate dunque il Ravager morto, procedete verso l'esterno. Vi troverete di fronte a due Ravager e tre cannibali, nel cortile. Cercate di attirarli verso l'esterno, muovendovi in cerchio verso sinistra, per poi tornare due volte indietro a destra e colpirli lateralmente senza che abbiano alcuno scampo.
Essendovi liberati degli altri sei cannibali, giungerà in scena un Bruto. Saltate aldilà del burrone per eliminarlo dalla distanza, in maniera tale che egli non vi possa in alcun modo colpire. Giunti alla zona seguente, rimanete sotto copertura per liberarvi dei cannibali. Avendoli uccisi, giungerà in scena anche un gruppo di Husk, nemici comunque del tutto standard e facilmente terminabili. Entrate nella zona seguente, recuperate il mirino per il fucile da cecchino visibile a sinistra, nonché l'estensione per il fucile d'assalto. Muovetevi verso gli autocarri. Dopo la scena d'intermezzo, cercate di rimanere fermi, liberando velocemente di tutti i Cannibal che giungeranno dall'alto.
Procedete dunque lungo le scale a sinistra, recuperate l'M-5 Phalanx. Continuando avanti, il vostro obiettivo sarà attivare i due controlli del martello ai lati della mappa. Consigliamo di ignorare completamente i nemici, andando direttamente a premere i due interruttori per completare il processo con la massima velocità.

Turian Survivors

Trattasi di una missione suddivisa in due parti: la prima vi vede fungere d'aiuto per il salvataggio di una squadra di Tuians, poi dovrete assisterli nel compimento della loro missione in quel di Tuchanka. Entrati nel campo di battaglia, i Reaper saranno inizialmente occupati e non noteranno il vostro arrivo. Consigliamo dunque di cominciare immediatamente a colpire gli Husk e i Cannibal, nei pressi dell'entrata. Giungerà in scena un Havester, a quel punto consigliamo di percorrere la scaletta sulla sinistra e di prendere le munizioni del fucile da cecchino tra i detriti, usando poi il suddetto fucile per eliminare gli avversari attorno all'Harvester. Avendo fatto ciò, tornate giù e difendete l'assalto della piattaforma Turian sfruttando tutte le armi pesanti a vostra disposizione.
Percorrete la seguente piattaforma in leggera discesa, recuperando tutti gli oggetti attorno a voi. Poco più avanti alcuni Husk tenteranno di fermarvi, consigliamo l'utilizzo di armi potenti e precise (come il fucile d'assalto potenziato) per penetrare velocemente la loro armatura ed eliminarli senza problemi. Avvicinatevi dunque all'Harvester, prima che riesca a battere in ritirata: se ci riuscisse infatti rilascerebbe un'enorme quantità di Cannibals ed utilizzerebbe il suo cannone capace di sparare/colpire a longa distanza. L'utilizzo di armi capaci di penetrare un'armatura è essenziale per terminare l'Harvester con successo.
Continuate avanti, poi destra, recuperate l'upgrade per il fucile da cecchino. Nella seguente zona, dovrete prestare estrema attenzione al Brute: consigliamo di ucciderlo usando il fucile da cecchino, sicché non abbia la possibilità di avvicinarsi e - conseguentemente - infliggervi notevoli danni. Contemporaneamente, purtroppo, i Cannibal lanceranno grandi quantità di granate e voi dovrete per forza cercare una copertura per evitare problemi. Coniugando le due necessità, è bene posizionarsi nei pressi della copertura più vicina, e colpire da lì il Brute, poi uscire allo scoperto e terminare velocemente i Cannibal. Giungerà infine in scena un Harvester: prelevate immediatamente il Reaper Blackstar accanto alla zona da cui procederà e sfruttatelo per terminare l'Harvester con un solo potente colpo. Parlate dunque con Victus per migliorare il vostro livello reputazionale. Tornate dunque alla Normandy.

Video - Trailer del gameplay

Mass Effect 3 - Trailer del gameplay Mass Effect 3 - Trailer del gameplay

Locate Bomb

Subito dopo essere stati lasciati giù, dovrete combattere contro i Cerberus e i Centurion. Questi soggetti verranno ulteriormente protetti da alcune barriere: consigliamo dunque di colpire preventivamente i generatori di tali barriere; in questo modo potrete infliggere dei seri danni usando delle armi capaci di colpire un'intera zona di gioco, piuttosto che dover forzatamente mirare ai singoli. Cercate però di scansare le granate che vengono spesso lanciate verso di voi.
Salite dunque lungo le varie rampe che consentono di raggiungere l'interno dell'edificio vero e proprio; prelevate il miglioramento per la Shotgun, dunque procedete verso l'area seguente. Attenzione agli ingegneri, capaci qui di "creare" delle torrette: da eliminare dunque con notevole priorità. Anche in questo caso, colpire i generatori - creando un'esplosione che vada a danneggiare anche i nemici - risulta essere la strategia più funzionale.
Dunque, prima di avanzare, recuperate i Gauntlet a destra e procedete lungo la rampa verso la zona seguente. Eliminate le truppe al secondo piano, recuperate il gel medico e l'upgrade per la pistola, tra le casse. Nella zona seguente i Cerberus causeranno la discesa di svariati nemici tramite un trasportatore; per fortuna, la loro discesa sarà lenta, dunque ne potrete eliminare la maggior parte prima del loro atterraggio - per la terza volta, polverizzare i generatori vi consente di avere un notevole vantaggio. Liberatevi poi di un altro gruppetto proveniente dalla sinistra, recuperate i soldi in zona, avanzate lungo la successiva rampa. Recuperate il fucile da cecchino, salite la seguente scaletta e prendete anche la pistola stordente dietro la cassa a destra.
Distruggete le torrette sottostanti, prendete il gel medico, nonché lo schema di costruzione per le torrette automatizzate. Percorrete dunque il successivo corridoio, incontrando il tenente Victus. Dovrete proteggerlo dall'arrivo di svariati Cerberus. Nonostante i nemici siano piuttosto deboli rispetto alle vostre capacità, possono risultare molto dannosi per Victus, dunque dovrete dedicare un bel po' di energie alla sua protezione - il metodo migliore consiste nell'avvicinarsi notevolmente alle navi di trasporto e polverizzare i nemici prima che scendano giù.
Ad un certo punto i Cerberus faranno scendere anche un Atlas: le sue capacità difensive sono eccessive rispetto alle vostre abilità offensive, dunque consigliamo vivamente di mandare i vostri compagni di squadra ad occuparsi di Atlas, mentre voi continuerete a protegger Victus dai nemici "minori". Quando sarà rimasto in scena solo l'Atlas, scaricate su di lui tutte le munizioni rimanenti per completare la missione.

Rachni

Verrà richiesto il vostro aiuto all'interno della galassia Ninmah, in quel di Utukku. La difficoltà della missione può cambiare a seconda della sopravvivenza (o meno) di Rachni e/o Grunt. Comunque, parlate con il comandante Korgan ed entrate nella tenda a sinistra, recuperando una mitragliatrice e i soldi. Poi continuate avanti, raggiungendo il barile che contiene svariati ottimi oggetti. Lasciatevi cadere giù verso l'interno della seguente area di gioco, recuperare il Firestorm M-451 dal Krogan morto.
Lo potrete utilizzare per distruggere le ragnatele che bloccano il passaggio collocato davanti a voi. Giunti all'area seguente, distruggete le piattaforme contenenti le spore prima di avvicinarvi ad esse: infatti esploderanno non appena vi avvicinerete, i danni sarebbero in tale caso garantiti. Ve la vedrete dunque con svariati Ravager - questi nemici dispongono di cannoni piuttosto efficaci e sono in grado di "generare" dei sottoposti on-the-fly. Il metodo migliore per occuparvi di loro consiste nel distruggere il "sacco" agganciato al loro corpo, che usano per generare i loro sottoposti. Il campo di battaglia sarà dunque più libero e voi potrete eliminare i nemici senza troppe difficoltà.
Esaminate dunque la zona di gioco recuperando un altro Firestorm, nonché un upgrade per la Shotgun. Percorrete le seguenti piattaforme, liberandovi di due ragnatele. Polverizzate il pannello di controllo associato alla barriera, in questo modo riuscirete a rivelare la seguente zona di gioco. Muovetevi lungo il sentiero e ricordatevi di polverizzare le ragnatele sulla sinistra. Troverete anche un Krogan morto, dietro le ragnatele nella successiva stanza. Esaminatelo per trovare un bigliettino con i suoi ultimi desideri. Recuperate un altro Firestorm, dunque preparatevi ad un nuovo incontro con i Ravager. Stavolta verranno aiutati dai Cannibal - ma la strategia di gioco generale rimarrà comunque identica; a causa della notevole distanza da cui appariranno, consigliamo però di utilizzare un fucile, piuttosto che il Firestorm, meno efficace in questo specifico caso.
Continuando avanti, recuperate le munizioni per la Shotgun dal Krogan morto. Attenzione mentre procedete in avanti, le piattaforme successive possono sia esplodere che andare (in contemporanea) a creare degli Swarmer. Avendoli terminati, procedete aldilà della successiva ragnatela e recuperate il gel medico nonché la pistola. Distruggete la barriera, localizzando Grunt. Percorrete lo stretto passaggio seguente, trovandovi all'interno della tana del Rachni.
Colpite il "nodo" connesso al Reaper visibile in alto, causando la distruzione del muro sulla sinistra, da cui proverranno svariati Husk, Cannibal e Ravager. Sapendo del loro arrivo, potrete spammare in precedenza una grande quantità di granate in zona, sicché essi vengano uccisi ancora prima di poter essere definitivamente operativi. Distruggete il secondo "nodo", così da polverizzare la parte destra del muro nella zona d'entrata. Dunque tornate lì e ripetete la medesima procedura, liberandovi dei Ravager. Altro nodo, dunque usate il Firestorm per polverizzare i Rachni che giungeranno in zona. Tornate al centro dell'area di gioco, lì dovrete scegliere se aiutare i Korgan o i Rachni - in entrambi i casi la potenza totale della vostra armata aumenterà di 25 punti, dunque la dicotomia non risulta problematica.

The Citadel - Attacco

Cortez vi lascerà nella zona di atterraggio, al centro della battaglia tra Cerberus e C-SEC. Saltate immediatamente dietro la copertura più vicina, eliminando l'ingegnere che controlla la torretta. Procedete dunque verso l'alto, usando una delle due rampe disponibili (sinistra o destra). Potrete così colpire da lato i Trooper, senza che possano reagire in alcun modo. Parlate con Bailey, superate la porta seguente.
Altri due Trooper giungeranno in scena, eliminateli in velocità. Dei Guardian e un ingegnere usciranno dalle scale a sinistra: usate immediatamente Tech e Biotic per polverizzare le loro difese. Eliminate anche i successivi soldati, in discesa dal secondo piano. Prima di hackerare la porta, consigliamo di procedere verso la zona destra della stanza per recuperare il kit medico e l'upgrade per il fucile d'assalto. Fatevi dunque strada verso la successiva stanza, completamente allagata. Tuffatevi a sinistra, all'interno dei bagni. Recuperate l'M-76 accanto al lavandino, poi aprite l'armadietto per ottenere dei soldi addizionali. Tornate alla stanza allagata, colpite l'ingegnere in zona con la massima priorità, per poi passare agli altri soggetti attorno a lui. Recuperate il medkit all'interno dell'infermeria, percorrete il corridoio, saltate a sinistra superando la finestra rotta. Otterrete così un upgrade del fucile da cecchino e potrete interagire con i vicini controlli che consentono l'apertura dell'ascensore prima sigillato. Giunti al piano seguente, entrate nella porta a sinistra ed eliminate (colpendolo alle spalle) il Trooper che percorre il corridoio. Procedete dunque dritto, poi entrate nella cucina a destra. Recuperate i soldi e il gel, poi cominciate a respingere i successivi Cerberus che proverranno in massima parte dal bar - dunque sparate in quella direzione ancora prima che compaiano.
I trasportatori Cerberus porteranno dunque in zona un nuovo tipo di nemico: i Phantom. Sono dotati sia di un'ottima velocità di movimento che di una barriera e un "mantello" capace di renderli semi-invisibili. Presentano tuttavia una debolezza chiave: devono forzatamente avvicinarsi a voi, in caso contrario non vi potranno in alcun modo colpire. La vostra strategia di combattimento dovrà dunque basarsi sul rimanere sempre abbastanza lontani e colpirli con armi a medio-lungo raggio. Vi consigliamo dunque di saltare aldilà del burrone, sicché gli avversari siano anche obbligati a saltare per raggiungervi e voi li possiate colpire proprio mentre tentano di superare il burrone in questione.
Fatto ciò, procedete avanti superando le zone distrutte della Citadel. Altri due Cerberus: un Engineer e un Atlas. Eliminate immediatamente l'Engineer, le sue scarse capacità difensive vi facilitano notevolmente il progresso. Passate dunque all'Atlas - sfruttate la prima stanza a sinistra come copertura, colpendo l'Atlas durante il suo avvicinamento. Non appena i suoi scudi saranno stati eliminati, un trasportatore nemico giungerà in zona rilasciando una discreta quantità di Trooper - sarebbe bene ignorarli ed eliminare con la massima priorità l'Atlas.
Saltate sull'ascensore e fatevi portare fino alla zona di residenza dei membri del consiglio. Per evitare che le truppe Cerberus vi raggiungano, potrete semplicemente distruggere i generatori dell'ascensore, posizionati subito sotto l'ascensore stesso. Appena usciti dall'ascensore, usate un livello medio di Renegade o Paragon per discutere con i membri del consiglio: in questo modo Ashley (o Kaiden) potrà essere salvata. Poi entrate nel Normandy per godervi le scene finali!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist

Soluzione Video - Introduzione

Soluzione Video - Scontro con Dr. Eva