8.8

Redazione

8.9

Lettori (93)


  • 100
  • 5
  • 145
  • 9
  • Data di uscita: 28 settembre 2011
  • Piattaforme: pc
  • Tipologia di gioco: Action, Sparatutto

The Binding of IsaacLa Soluzione di The Binding of Isaac 7

Il vostro piccolo Isaac vi pare inadatto a sconfiggere il Diavolo in persona? Ecco come fare!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana.

Prima Parte - La Cantina

Cominciando il gioco, supporremmo che stiate utilizzando Isaac. Posto che disponete di una sola bomba, evitate assolutamente di sprecarla subito: vi servirà negli istanti successivi. Un secondo appunto: la costruzione delle varie aree di gioco è, per larga parte, casuale - per questo motivo, forniremo delle indicazioni relativamente vaghe per quanto concerne il vero e proprio procedere lungo le varie stanze, preferendo invece concentrarci sul fornire istruzioni più dettagliate riguardanti il combattimento contro i vari boss di fine livello.
Comunque, dalla stanza iniziale potrete vedere delle porte che procedono verso una delle quattro direzioni - superate immediatamente una di queste porte e preparatevi ad usare per la prima volta le vostre armi. Nella stanza che seguirà, vi troverete di fronte a nemici piuttosto semplici da eliminare - consigliamo di focalizzarvi prima sulle teste fluttuanti e sugli zombie, per poi passare ai meno tenaci insetti volanti. In ogni caso, la struttura di questa zona vi mostra quella che sarà anche la struttura dei livelli successivi, i quali conterranno sempre: una stanza del tesoro, un negozio, una stanza con un boss all'interno, ed una stanza segreta. Ricordatevi che, subito dopo la vostra entrata, tutte le stanze si bloccheranno e dovrete dunque uccidere i nemici al loro interno senza indugiare.
Esplorate dunque il livello fino a raggiungere la stanza del tesoro; sarà associata ad una corona d'oro (sulla mappa) e una porta d'oro (visibile sullo schermo). Anche da usare come riferimento per i livelli futuri, si tratterà sempre della stanza più importante e dovrete conseguentemente tenere sempre da parte una chiave per aprirvi l'accesso ad essa. Per quanto concerne le chiavi, esse hanno 3 usi principali - aprirvi l'accesso ai negozi, alle casse dorate e alle pietre-chiave. Comunque, procedendo lungo il livello vi troverete probabilmente a dover interagire con uno dei mini-boss; usualmente, si tratterà di uno dei "Seven Deadly Sins" - nonostante non siano davvero letali, è bene non prenderli sottogamba durante le prime fasi di gioco. Dopo averne affrontato uno, consigliamo di recuperare quanti più possibili oggetti di cura presenti nei dintorni, facendovi dunque velocemente strada verso la sala del boss. Anche in questo caso, non è possibile fornire delle indicazioni precise riguardanti il boss, dato che verrà selezionato in maniera casuale da un'ampia rosa, che contiene nella maggior parte dei casi Gemini, Larry Jr, Duke of Flies, the Fallen (se/quando vi capiterà The Fallen, consigliamo vivamente di ricaricare - è troppo forte per il vostro livello di potenza attuale).
Dunque, fate riferimento alla sezione relativa ai boss per capire come affrontare chi vi capiterà. Completato il primo piano, consigliamo di usare eventuali chiavi rimaste per andare a sbloccare il negozio e prelevare degli oggetti che vi possono sembrare utili.
Procedendo verso il secondo piano, vi troverete ad esplorare una quantità di stanze pari a 13. La loro struttura è generalmente simile a quanto visto per il primo piano, tuttavia la grandezza delle singole stanze e - di conseguenza - la numerosità dei nemici sarà indubbiamente più elevata. Cercate sempre di percorrere una stanza alla volta: visitarne due in contemporanea potrebbe rivelarsi come un grande errore, la quantità cumulata di avversari potrebbe mettervi in seria difficoltà. Superate le prime 12 stanze, vi troverete di fronte al boss che in questo caso potrà essere Monstro, Gemini, Duke of Flies o Larry Jr. Anche in questo caso, fate riferimento alla nostra sezione "Boss" per ottenere delle informazioni più precise. Avendolo sconfitto, recuperate il tesoro e fatevi strada verso le caverne, la seconda sezione.

Seconda Parte - Le Caverne

Trattasi di zona notevolmente più ampia e pericolosa rispetto alla Cantina, data la presenza di una quantità superiore di nemici, stanze più ampie e boss più forti, nonché oggetti più complessi da raggiungere (ovvero che richiederanno un numero maggiore di chiavi). Detto ciò, la struttura generale del livello non sarà fortemente dissimile dal precedente: continuate a procedere avanti, uccidendo i nemici e tenendo sempre d'occhio i tesori presenti in zona; a questo punto, oltre che puramente "accumulare" oggetti, potrete anche tranquillamente pensare a spenderli.
Nel caso in cui iniziaste ad avere problemi di punti-vita, consigliamo di fermarvi nei pressi di una macchina convertitrice sangue/denaro - liberatevi di un po' di tesori per ottenere dei punti-vita aggiuntivi. Per quanto concerne i boss, come detto in precedenza, non è possibile identificare in maniera univoca quale sarà il boss selezionato dal motore del gioco - fate dunque riferimento alla sezione apposita per ottenere delle delucidazioni.

Terza Parte - Le Profondità

Un'aggiunta peculiare che caratterizza il livello "The Depths" è l'ampia presenza di statue capaci di sputare sangue verso il giocatore - non perdete tempo cercando di distruggerle! E' totalmente impossibile. Risulta invece preferibile schivare il sangue che viene verso di voi lanciato. Appariranno inoltre periodicamente dei blocchi associati alle porte, che impediscono l'accesso alle casse-bonus. In linea generale, possiamo inoltre garantire che il primo boss di questa parte sarà Loki o Monstro II - nel peggiore dei casi, si tratterà di uno dei boss precedenti, ma ad un livello di difficoltà superiore.
Raggiunti gli ultimi livelli di The Depths, vi troverete nei pressi dell'ultimo negozio e/o dell'ultima stanza del tesoro: vi incoraggiamo dunque a visitare entrambi i luoghi, compatibilmente alle vostre priorità. Nel caso in cui abbiate dei soldi da spendere, sarà anche bene utilizzarli in toto, o quasi. Nella preparazione per lo scontro contro il boss, accertatevi di aver completato tutti i pre-obiettivi necessari. Il secondo boss di questa sezione sarà sempre The Mom: date un'occhiata alla sezione riguardante i boss per ottenere delle informazioni a riguardo, in questo caso risulteranno quasi indispensabili - The Mom è un boss realmente complesso.

Quarta Parte - Il Grembo

Questa zona è caratterizzata dall'ampia presenza di boss di svariato genere; si tratta di una zona che può essere considerata come "bonus", ove il vostro focus sarà fortemente indirizzato verso il puro combattimento, piuttosto che l'esplorazione dei vari ambienti per cercare di ritrovare oggetti preziosi e bonus di vario genere. Percorrete dunque in maniera lineare il primo piano, fino a localizzare il primo boss - che sarà Blastocyst oppure Scolex; in entrambi i casi, la difficoltà risulterà essere minore del combattimento contro Mom. Fate comunque riferimento alla nostra sezione riguardante i boss per ottenere delle ulteriori informazioni. Procedendo dunque verso il secondo piano, ve la dovrete vedere con una variante di Mom...il Cuore di Mom. Anche in questo caso, il riferimento alla sezione dei boss è d'obbligo.
Avendola sconfitta, vi verrà offerta la cassa dorata: apritela per ottenere la vostra ricompensa; in aggiunta, nel caso in cui vi sia rimasto un numero sufficiente di punti vita (ovvero superiore al 10% del vostro totale) potrete accedere alla Devil's Room. All'interno della Devil's Room vi sarà una botola che conduce verso il vero ultimo livello di gioco - ovvero Sheol.

Quinta Parte - Sheol

E' la vera zona finale "segreta"; ciò che la caratterizza è la completa assenza di punti di salvataggio, nonché di negozi ove poter rimpinzare a pagamento i vostri HP, così come di bonus di vario genere. In linea generale, vi troverete di fronte a svariati boss e mini-boss di potenza superiore alla media. Il consiglio generale più importante che possiamo offrire è: cercate di favorire sempre un approccio strettamente difensivo durante il vostro procedere. L'assenza di punti di salvataggio, nonché di possibilità di rimpinzare i vostri punti-vita, coincide con la necessità di subire il minor numero possibile di colpi. Il boss finale di questa zona (nonché, possiamo finalmente affermarlo, dell'intero gioco) sarà sempre Satan. Dopo averlo sconfitto, potrete infine godervi la scena di fine gioco!

BOSS - La Cantina

Di seguito, forniamo delle indicazioni utili per superare la più complessa prova della storia di The Binding of Isaac, ovvero i boss che saranno sparsi lungo il livello. Partiamo dal primo livello, ovvero La Cantina.

Monstro

E' uno dei vostri papabili "primi" boss. Nonostante questo genere di ruolo, si tratta di un boss potenzialmente piuttosto complesso - specialmente se si tratta della vostra prima esperienza di gioco. Nonostante i suoi debolissimi attacchi e la sua facilità con cui essi potranno da voi essere schivati, il boss è dotato di notevoli punti-vita e di un'ottima difesa, dunque i vostri colpi non riusciranno a danneggiarli seriamente - sarà necessario del tempo per azzerare i suoi HP. La strategia che "paga" maggiormente vi vede muovervi in cerchio attorno al nemico attaccandolo continuamente, cercando di spostarvi ulteriormente solo quando noterete che egli sta effettivamente per eseguire un attacco. Continuando ad impiegare tale strategia, lo sconfiggerete sicuramente - seppur non velocemente.

Video - Trailer di annuncio

The Binding of Isaac: Wrath of the Lamb - Il trailer di annuncio The Binding of Isaac: Wrath of the Lamb - Il trailer di annuncio

Larry Jr.

Trattasi di uno dei boss più comuni del gioco - nonché, per vostra fortuna, uno dei più semplici. Limitatevi a mantenervi sufficientemente distanti, uccidendo i sottoposti di Harry uno alla volta - di solito, egli andrà a "creare" 2 o 3 corpi alla volta, di grandezza casuale. Colpendolo a ripetizione, svariati "pezzi" di corpo andranno persi e Larry diventerà progressivamente più debole, fino alla sua definitiva morte.

The Duke of Flies

Cercate di prestare particolare attenzione alle "mosche" associate al Duca: uccidete tutte quelle che vi andranno ad attaccare in maniera diretta, così da riuscire anche a sfoltire la massa di mosche che popola gli immediati dintorni del Duca medesimo - esse infatti impediscono ai vostri colpi di raggiungerlo. In linea generale, il Duca dispone di una bassissima quantità di punti-vita; sarà spesso possibile ucciderlo lanciando una semplice bomba - la difficoltà risiede invece nel trovare un "buco" tra le sue ampie difese a base di mosche, ma con un po' di pazienza ci riuscirete di sicuro.

Gemini

Gemini è "composto" da due diversi boss, tra di loro separati - ma che vi battaglieranno sempre e comunque in congiunzione. Il Gemini maggiormente "anziano" - Gemini Sr. - vi seguirà lungo la stanza, caricandovi periodicamente - attenzione alla velocità della sua carica, davvero notevole! Al contempo, il Gemini Jr. sputerà del sangue verso Gemini Sr., accumulando poi "rabbia" nel caso in cui non riesca a colpirvi - e quando diventerà tremendamente rosso in faccia, si fionderà verso di voi per cercare di colpirvi.
In generale, consigliamo di focalizzarvi su uno dei due avversari alla volta - quantomeno negli attacchi (purtroppo, tenderanno spesso ad attaccarvi in congiunzione, dunque è molto probabile che andrete a subire dei danni al momento di difendere). Quando uno dei due morirà, prestate attenzione alla pioggia di sangue che ne conseguirà - schivatela integralmente per evitare i danni che ne conseguirebbero.

Boss - Le Caverne

Di seguito, i boss che incontrerete durante il secondo livello.

Chub

Tra tutti i boss presenti nelle caverne, Chub è probabilmente il più semplice. Nonostante il discreto numero di punti-vita a sua disposizione, quasi tutti i suoi colpi possono essere schivati con facilità, data la sua lentezza. Dispone essenzialmente di due colpi: una carica, colpo che vede Chub "estendersi" completamente e fiondarsi con violenza verso di voi - oltre ad essere una mossa facilmente prevedibile, dato che noterete immediatamente quando Chub tenterà di "estendersi", essa può essere sfruttata a vostro vantaggio: quando schiverete Chub egli potrà colpire e uccidere altri nemici, nonché causare l'esplosione delle mine lungo il percorso, danneggiando in tal modo se stesso!
La seconda mossa a disposizione di Chub lo vede effettivamente "creare" dei nemici dal suo sedere - ne usciranno un minimo di uno e un massimo di 3. Se possibile, consigliamo di evitare il combattimento: è invece preferibile muoversi in continuazione in cerchio e continuare a concentrarvi su Chub, eventualmente respingendo i nemici solo quando/se essi si avvicineranno eccessivamente al vostro personaggio.

Fistula

Trattasi di una palla di carne gigante; similmente a Envy, fluttuerà periodicamente lungo tutta la stanza, lanciandosi verso i muri e rimbalzando addosso ad essi. In generale, Fistula non vi può attaccare in maniera diretta: gli unici danni che subirete saranno conseguenza del vostro scontro con Fistula durante uno dei suoi repentini movimenti e/o conseguenti rimbalzi. Proprio per questo motivo, un approccio fortemente offensivo è sempre da preferire. Dopo che avrete inflitto una quantità sufficiente di colpi a Fistula, egli si dividerà in 4 ulteriori parti - continuate a colpirle come avete fatto con il nemico principale, causando dunque la loro ulteriore decomposizione in 2 ulteriori piccole parti. Attenzione: quando avrete eliminato queste otto parti, ognuna di essere si trasformerà in un Charger che esploderà al momento del contatto con voi, dunque cercate di spostarvi velocemente in un'altra direzione.

Peep

Peep utilizzerà con notevole frequenza una mossa denominata "circle spray". Si tratta di un colpo in grado di raggiungere sempre tutti gli immediati dintorni di Peep stesso; di conseguenza, schivarlo risulterà essere quasi impossibile. Uno dei modi per ovviare a questo problema consiste nel mantenere sempre una discreta distanza da Peep - sfruttate la copertura "naturale" fornita dalla stanza per evitare gli attacchi, mentre cercate di colpirlo negli istanti che intercorrono tra un attacco e il successivo. Una volta che Peep avrà perso un occhio (o anche due), ricordatevi che gli occhi sono dotati di "vita propria", sono dunque in grado di bloccare i vostri colpi e infliggervi seri danni nel caso in cui vi troviate in una zona di passaggio di uno degli occhi - schivarli dovrà dunque essere la vostra priorità numero uno.

Gurdy

Uno dei boss più complessi da affrontare, nell'intero gioco. Per la maggior parte del tempo, si posizionerà esattamente al centro della stanza, cominciando a colpirvi sfruttando dei lampi nella vostra direzione. Nonostante la sua completa immobilità, Gurdy può effettuare una grande quantità di attacchi - partendo da Blood wave, mossa che vedrà Gurdy arrotolarsi su sé stessa per poi proiettarsi in alto e uscire da uno dei due lati dello schermo, per poi sparare velocemente una sfera di sangue verso di voi; mossa difficile da evitare, dovrete subito volgere il vostro sguardo a uno di questi due lati dello schermo e notare da dove Gurdy uscirà per poi proiettarvi velocemente verso l'alto e schivare il suo colpo. Gurdy è inoltre capace di "creare" sia delle mosche, che dei Pooters, nonché dei semplici Boils. Questi nemici andranno perlopiù ignorati, dovranno essere attaccati in maniera diretta solo quando/se tenteranno di attaccare voi.
Purtroppo, uno dei problemi principali associati a Gurdy è la quantità notevole di punti-vita a sua disposizione. Dovrete dunque in ogni occasione, se/quando possibile, ignorare i suoi sottoposti e attaccare direttamente il vostro avversario.

Boss - Le Profondità

Di seguito, i boss appartenenti al livello "Le Profondità".

Loki

Trattasi di boss piuttosto complesso da localizzare: tipicamente, apparirà dal quinto capitolo in poi. La sua raffigurazione standard è quella di un piccolo folletto rosso che fluttua lungo la zona di gioco, attaccando poi i vari personaggi in maniera apparentemente casuale. In linea generale, i suoi attacchi si possono riassumere nella maniera seguente: la capacità di teletrasportarsi lungo tutta la stanza, la capacità di "sparare" un attacco in qualsiasi direzione verso di voi, nonché la possibilità di effettuare un triplo attacco 4-direzionale. In generale, tuttavia, Loki è dotato di un bassissimo livello di punti-vita, situazione che potrete sfruttare grandemente a vostro vantaggio, preferendo dunque un approccio alla battaglia strettamente offensivo, che vi consentirà di liberarvi di Loki in 3-4 minuti.

Monstro II

Per eliminare Monstro II in maniera facile, dovrete collocarvi nella zona direttamente opposta a quella ove risiede la bestia, attendendo che egli vada a preparare il suo temibile colpo "Blood Beam" - saprete che lo sta per lanciare dalla presenza di un sorriso sulla sua bocca. Schivatelo dunque con prontezza, muovendovi lateralmente in maniera improvvisa e spostandovi circolarmente fino a raggiungere la sua schiena, colpendolo. Monstro II si volterà, cercando di colpirvi con un altro Blood Beam: ripetete semplicemente la procedura per danneggiarli di nuovo. Ripetete poi nuovamente la medesima procedura, fino a ridurre a zero i suoi punti-vita. La Soluzione di The Binding of Isaac

Mom

Trattasi di uno dei boss più complicati del gioco, ma anche essenziali per riuscire a sbloccare la sua parte finale. Il combattimento con Mom inizierà sempre con un suo tentativo di schiacciarvi sbattendo a terra il suo piede. Schivate tale tentativo per passare alla seconda parte del combattimento. Dunque, partirà la sfida vera e propria: Mom dispone di 4 diverse parti del corpo che appariranno in zona casualmente. Il suo piede è in grado di effettuare una breve "ricerca di calore" per localizzare la vostra posizione, per poi lanciarsi verso terra e distruggere tutte le rocce nei dintorni (ma, cosa positiva, anche i vostri avversari!). Il suo occhio, che uscirà da una delle porte, anch'esso periodicamente, è completamente indifeso: attaccatelo a ripetizione per infliggere dei danni gratuiti a Mom, senza rischiare nulla.
La carne della Madre è indifesa tanto quanto l'occhio, ma è in grado di "creare" dei nemici per difendersi - consigliamo, in linea del tutto generale, di colpire a ripetizione la carne finché è esposta, cambiando poi bersaglio (mirando ovvero ai nemici "emessi" dalla carne) non appena ne avrete la possibilità. In generale, il vostro approccio alla battaglia con Mom dovrà essere fortemente offensivo, è l'unico approccio in grado di fornirvi delle buone probabilità di vittoria.

Gish

Si tratta di una vera e propria replica di Monstro II: l'unica vera differenza è data dalla sua capacità di "emettere" svariati Mini Gish, che possono infastidirvi durante il combattimento - consigliamo personalmente di ignorarli il più possibile (ovvero, finché non saranno loro ad attaccarvi in maniera diretta), concentrandovi sul nemico principale.

Boss - Il Grembo

Di seguito, i boss appartenenti al livello "Il Grembo".

Scolex

Si tratta del boss più debole tra quelli che incontrerete giocando a "The Binding of Isaac". Possiede una quantità di HP realmente bassa - in alcuni casi, può essere azzerato anche con una sola bomba e/o un attacco particolarmente forte. Tuttavia, esiste una particolarità: la coda è il suo punto debole, colpirlo in qualsiasi altra zona del suo corpo non sortirà alcun effetto. Il pattern d'attacco generale vede Scolex saltare dentro e fuori dalla stanza un certo numero di volte; dopo un pò, sposterà verso l'esterno la sua testa o la sua coda urlando "Attack!" per tentare di colpirvi; dunque, si tufferà nuovamente. Il momento migliore per attaccarlo, come tipico di queste situazioni, coincide con i momenti immediatamente seguenti al suo tentativo di attacco: vi dovrete spostare in velocità verso uno dei due lati, schivando il colpo ed andando invece voi a colpire la sua coda. Ripetendo questa procedura, lo sconfiggerete senza problemi.

Blastocyst

Boss notevolmente più complesso rispetto a Scolex, almeno in potenziale. Si tratta di un nemico di tipo "Embryo" incastonato in una specie di sfera di gelatina. L'avversario si getterà periodicamente lungo i vari lati della zona di gioco, sparando del sangue - sangue caustico, che dovrete sempre cercare di evitare. Purtroppo, ucciderlo una sola volta non sarà sufficiente a risolvere la questione in maniera definitiva: si spezzetterà infatti in 2 parti, le quali potranno comunque sparare del sangue in quattro direzioni diverse attorno a loro. Colpendo anche queste quattro parti, ne usciranno altre due, che spareranno un solo "flusso" di sangue ciascuna.
Uccidendo poi anche queste piccole parti verranno creati degli embrioni singoli, i quali - fortunatamente - non possono neppure muoversi; vi potrete limitare ad ucciderli. Per riuscire ad eliminare con successo tale avversario, la chiave di volta è una sola: cercare di uccidere il più velocemente possibile la sua forma iniziale. Fatto ciò, egli non avrà più la possibilità di colpire diagonalmente; di conseguenza, voi potrete schivare con notevole facilità i suoi colpi, trattandosi anche di colpi relativamente lenti. Quando passerete ad affrontare le quattro piccole "versioni" del nemico, consigliamo di rimanere sul "chi va là" per 2-3 minuti, in maniera tale da farvi un'idea riguardante i pattern d'attacco degli avversari e posizionarvi dunque nei pressi dell'unica zona ove non subirete alcun fuoco incrociato da parte dei nemici. Spesso e volentieri, questa zona corrisponde alla parte centrale della stanza - avendola localizzata, consigliamo di rimanere lì per quanto più tempo possibile, riducendo gli avversari a meri embrioni, che potrete poi schiacciare con semplicità per ottenere la vittoria.

Il Cuore di Mom

Cominciando la battaglia, potrete vedere il cuore di Mom associato a due occhi, ai suoi lati: distruggete prima questi, è necessario per evitare di avere poi dei problemi particolarmente gravi. In generale, il comportamento di Mom's Heart è relativamente prevedibile: nel caso in cui ci siano nemici ad essa associati (come i summenzionati occhi), il cuore salirà verso l'esterno dello schermo, procedendo a nascondersi. Nel caso in cui non vi siano nemici, il cuore procederà in discesa e ne evocherà altri. In pratica, gli unici momenti in cui potrete colpire il cuore con facilità sono gli istanti compresi tra il momento in cui ucciderete i suoi sottoposti e il momento in cui il cuore salirà su per "crearne" degli altri. Cercate - in questi istanti - di accumulare quanti più danni possibili.
Quando i suoi HP saranno stati ridotti a circa il 33% del totale, udirete la Madre urlare il nome di Isaac e - da qui in poi - la battaglia diventerà progressivamente più complessa. Il cuore infatti non si nasconderà più, rimarrà invece nella piccola zona d'ombra, evocando periodicamente svariati nemici che appariranno attorno a voi. Nonostante l'aumento della complessità, il vostro pattern d'attacco generale dovrà rimanere del tutto invariato, ovvero - colpite l'avversario nei momenti in cui non siete impegnati ad eliminare i nemici nei dintorni.

It Lives!

Si tratta di una versione 2.0 di "Mom's Heart": in pratica, è identica ma la difficoltà viene aumentata dal suo spawnare dei veri e propri boss, al posto di nemici standard. Chiaramente, è dunque un nemico che va affrontato dopo che avrete acquisito una certa esperienza - ma la tipologia generale d'attacco adeguata rimane la medesima, ovvero dovrete colpire It Lives! negli istanti subito successivi all'eliminazione dei suoi sottoposti.

Boss - Sheol

Di seguito, i boss appartenenti al livello "Il Grembo".

Satan

Come potete immaginarvi, si tratta del combattimento finale. La battaglia sarà divisa in tre fasi; prima di cominciarla, consigliamo vivamente di accumulare una certa quantità di punti-vita. Inoltre, nel caso in cui disponiate di una Bibbia, è necessario utilizzarla prima di entrare nella stanza di Satan: in caso contrario, verreste uccisi all'istante.

Prima Parte
Durante questa prima fase, Satan andrà ad evocare il Fallen associato a due sanguisughe capaci di esplodere. Focalizzatevi inizialmente sulle sanguisughe, dato che possono causare svariati danni al Fallen nel caso in cui le facciate "esplodere" al momento giusto - in pratica, possono essere utilizzate come un vero e proprio equivalente delle "bombe". Per il resto, chiediamo di fare riferimento alla sezione relativa al Fallen, poiché il combattimento si dipanerà esattamente nello stesso modo.

Seconda Parte
Avendo eliminato gli assistenti di Satan, il diavolo in persona deciderà di attaccarvi. Salirà dal suo piedistallo, trasformandosi in un enorme demone. La sua forma iniziale si posizionerà in maniera adiacente al muro posteriore, viaggiando poi in entrambe le direzioni, periodicamente. L'avversario "sputerà" periodicamente due enormi sfere di sangue, le quali infliggono 1 punto di danni ciascuna, se/quando andranno a colpirvi.
Attenzione anche al vostro periodico passaggio davanti al viso di Satan: in quel caso potreste subire un veloce, letale attacco in cui Satan sputerà un flusso di sangue dalla sua bocca e sparerà due "raggi" dalle sue mani - consigliamo dunque di non passare davanti al viso, poiché l'attacco verrà effettuato molto velocemente ed è dunque richiesto un tempo di reazione quasi disumano. Cercando di rimanere sempre fedeli a questo accorgimento, nonché schivando le altre sfere di sangue, riuscirete ad azzerare i suoi HP in maniera lenta, metodica, ma efficace.

Terza Parte
Satan cadrà al suolo dopo aver azzerato i suoi punti vita. Subito dopo, tuttavia, riuscirà a saltare fuori e comincerà a ridere in maniera isterica. Questo comportamento segna l'arrivo della reale fase finale di gioco. Satan, disponendo di una specie di zona d'appoggio sopraelevata, cercherà di schiacciarvi usando i suoi piedi - in maniera analoga a quanto visto nella battaglia contro la Madre.
Quando i piedi raggiungeranno il terreno, rilasceranno nei dintorni un'enorme esplosione. Le gambe poi scenderanno in zona ripetutamente, una dopo l'altra. Mentre siete impegnati a schivare tutto questo ben di dio, Satan evocherà in continuazione delle sanguisughe esplosive (fino a 2 alla volta), le quali possono causare svariati danni se non prestate forte attenzione. In linea generale, la vostra strategia di battaglia si può riassumere nella maniera seguente: dovrete cercare di evitare tutti questi letali colpi da parte di Satan e sfruttare tutti gli istanti di breve "interruzione" tra un colpo e un altro per infliggere dei danni. La battaglia si protrarrà per lunghissimo tempo, ma riuscirete con sicurezza ad eliminare l'avversario, senza dover effettuare innumerevoli tentativi.

Video - Trailer

The Binding of Isaac - Trailer The Binding of Isaac - Trailer

Boss - Rider

Di seguito, i boss appartenenti alla tipologia "Rider" - essi possono apparire in qualsiasi livello (o quasi), prendendo il posto di altri boss standard.

Pestilence

Si tratta del "Rider" che popola le caverne. Lo vedrete fluttuare in zona aiutato dal suo cavallo, periodicamente evocando delle cariche e dei "sottoposti" attorno a lui. Egli lascerà anche attorno a sé una traccia di melma scivolosa: attenzione, è tossica e vi danneggerà quando/se la toccherete! Il suo attacco finale consiste in una sfera di melma lanciata verso di voi, la quale va ad esplodere non appena entrerà in contatto con il suolo, lasciando in zona dell'ulteriore melma - non appena vedrete la sfera apparire nei pressi della testa del nemico, attendete un secondo per capire la traiettoria verso cui viene lanciata, dunque spostatevi lateralmente alla massima velocità per schivarla.
In generale, il metodo migliore per occuparvene consiste nell'ignorare i nemici che vengono da lui creati, prestando invece maggiore attenzione alle tracce di melma lasciate a terra - nonché alle sue temibili granate: infatti, se verrete colpiti in pieno da una di queste granate, verrete ulteriormente frenati nel vostro procedere dalla presenza della melma attaccata alle vostre membra. Avendo evitato questi due colpi, potrete concentrare tutta la vostra attenzione sul nemico, riuscendo così ad eliminarlo in velocità - subirete sicuramente dei danni da parte dei suoi sottoposti, ma si tratta comunque di danni.

War

Si tratta del "Rider" che troverete nel livello "The Depths". In generale, i suoi attacchi possono essere identificati nei seguenti: è in grado di sparare circolarmente delle sfere di sangue capaci di muoversi a notevole velocità; è inoltre in grado di volare in aria uscendo dallo schermo, rilasciando poi sei bombe-troll lungo l'intera stanza. Potrete inoltre provocarlo in maniera tale che effettui una carica: in tal caso, attaccherà prima orizzontalmente fino a metà stanza, poi si abbasserà e tornerà indietro attaccando di nuovo in maniera orizzontale lungo la parte di stanza rimanente, per tornare infine alla sua posizione iniziale (avendo compreso il pattern, potrete saltare ed abbassarvi in maniera congrua per evitare i colpi).
Dopo aver subito una quantità sufficiente di danni, War perderà il suo cavallo - in questa condizione sarà tremendamente vulnerabile, consigliamo dunque vivamente di massimizzare le vostre capacità d'attacco per poterlo polverizzare completamente.

Death

Si tratta dell'ultimo avversario della serie dei Rider. Apparirà nei pressi del quarto Capitolo, The Womb. Egli è in grado di evocare degli Scythes per attaccarvi dal lato opposto della stanza - spesso in coppie, altre volte in quartetti che viaggeranno lungo l'intera stanza. Death è anche in grado di "sparare" una specie di clessidra, la quale è in grado di rallentare sia voi, che i vostri attacchi. Quando sarete riusciti a diminuire del 50% i suoi punti-vita, Death procederà ad evocare delle coppie di cavalieri - piuttosto fastidiosi, consigliamo di continuare a focalizzarvi sul nemico principale, unico vero modo per non perdere inutilmente del tempo.
In generale, la strategia di combattimento che funziona meglio vi vede cercare di schivare sempre gli Scythes, focalizzando gli attacchi solo su quelli che vi stanno attivamente infastidendo, nonché - più di tutti gli altri - su Death stesso. Avendolo poi ridotto alla sua forma "finale", la strategia generale rimarrà la stessa, ma dovrete ulteriormente prestare attenzione al cavallo che tenterà periodicamente di caricarvi. Anch'esso potrà essere ignorato fino a che non avrete terminato Death stesso, sarete così in grado di combatterlo in un secondo momento, con maggiore tranquillità.

The Headless Horseman

Trattasi di un boss speciale, analogamente al Fallen esso può rimpiazzare qualsiasi Rider. La sua forma è effettivamente quella di un cavaliere senza testa: il suo corpo si comporta in maniera simile alla seconda "forma" di Pestilence, spuntando delle palle di sangue che lasciano in zona delle pozze, sempre di sangue. La testa, al contrario, fluttuerà in aria sparando periodicamente una specie di "ventola" composta da tre sfere di sangue; in alcune occasioni, effettuerà anche una carica tripla - facilmente schivabile, quantomeno le prime due "fasi" della carica lo sono.
Consigliamo in ultima analisi di eliminare primariamente il corpo; il momento migliore per attaccarlo sono gli istanti in cui la testa è occupata a caricare ripetutamente, voi sarete infatti indirettamente obbligati a seguire il corpo, ma in questo modo schiverete senza accorgervene gli attacchi della testa.

The Fallen

Trattasi di un cosiddetto "Angelo Oscuro"; il problema principale collegato a questo personaggio è la possibilità che appaia in uno dei piani dello scantinato - in maniera analoga all'"Headless Horseman". Cogliendovi di sorpresa durante i momenti iniziali di gioco, il soggetto vi potrebbe creare dei problemi realmente insormontabili. Il suo pattern d'attacco generale lo vede "volare" lungo la stanza per poi sputare delle periodiche sfere di sangue. Occasionalmente, il Fallen interromperà il suo continuo fuoco, andando invece a "caricarvi" in maniera analoga a quanto fatto da Gemini: potrete comunque notare un rallentamento nelle sue mosse proprio al momento della sua preparazione, dunque potrete schivare i colpi spostandovi lateralmente in velocità.
Quando i suoi punti-vita avranno raggiunto il 50%, egli si dividerà in due versioni autonome più piccole, le quali si comporteranno in maniera identica alla versione di dimensioni maggiori - consigliamo in questi frangenti di muovervi continuamente in cerchio, solo così potrete evitare il fuoco incrociato dei due soggetti.

Krampus

Questo soggetto apparirà periodicamente all'interno della Devil's Room, sostituendosi spesso a Satan. In generale, i suoi pattern di difesa e di attacco sono simili a quelli di "The Fallen", tuttavia vi sono alcune chiare differenze: egli sparerà una sfera di sangue in più per ogni attacco, non cercherà mai di rincorrervi e non sputerà in reazione ad un vostro colpo.
Purtroppo, esiste una difficoltà in più nel difendervi dai colpi di Krampus, rispetto a quanto siete abituati a fare con Fallen: Krampus è infatti facilmente in grado di colpirvi mentre vi muovete in cerchio; ciononostante, muoversi in cerchio rimane indubbiamente la strategia più efficace, ma dovrete periodicamente saltare per schivare i suoi raggi a base di sangue. Per quanto concerne la strategia d'attacco, la parola d'ordine è "cautela": pensate sempre prima a difendervi, solo in secondo luogo ad attaccare; sarà necessario un po' più di tempo, ma ne varrà la pena.

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - La Cantina

Soluzione Video - Le Caverne