S.V.

Redazione

8.3

Lettori (116)


  • 212
  • 13
  • 168
  • 20

The Elder Scrolls V: Skyrim - DawnguardLa Soluzione di The Elder Scrolls V: Skyrim - Dawnguard 13

Non siete abituati ai vampiri nel mondo di Elder Scrolls? Provvediamo a guidarvi in questa nuova avventura!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per PC del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Dawnguard

Cominciando la vostra avventura in quel di Dawnguard, dovrete parlare con la guardia della fazione Riften che custodisce i segreti di questa zona. Vi parlerà a sua volta di un forte, localizzato anch'esso in quel di Riften, verso il quale dovrete procedere per cominciare. Tirate fuori la mappa, dunque volgete il vostro sguardo verso sud ed "attivate" l'opzione che vi richiede di conversare con il rappresentante di Dawnguard.
Proseguite dunque verso est, scendendo lungo il sentiero e superando il ponte, arrivando all'apertura del Canyon di Dayspring. Continuate dunque a scendere, parlando con Admoer non appena lo raggiungerete. Verrete dunque avvisati della scoperta effettiva di Fort Dawnguard, durante il proseguo lungo il sentiero. Conversate nuovamente con Durak per ottenere delle informazioni aggiuntive riguardanti il cacciatore di vampiri, altresì conosciuto come Dawnguard; purtroppo, non sarà possibile avere delle risposte completamente definitive, di conseguenza sarà necessario andare a localizzare Isran. Fatevi dunque strada lungo l'unica via disponibile, localizzando Isran per poi cominciare a conversare con lui - nonostante la presenza di una relazione di subordinazione tra di voi, consigliamo un approccio per così dire "orizzontale" - non fatevi intimidire! Durak vi donerà dunque arco e frecce, armi che risulteranno estremamente utili durante il proseguo della missione. Tornati dunque al sentiero, usate l'arco e frecce che vi sono stati donati, conversate con Celann che vi parlerà di Isran.
Quando avrà terminato la sua lamentela, potrete procedere all'interno. Dopo la scena d'intermezzo, che introdurrà per voi Isran, potrete parlare con lui e chiedergli se potete unirvi a Dawnguard. Poiché necessita di qualcuno che sia stabilmente posizionato "sul campo", acconsentirà alla vostra richiesta e voi potrete considerare la quest come completata! Procedete dunque verso Awakening.

Video - Videoanteprima E3

The Elder Scrolls V: Skyrim - Dawnguard - Videoanteprima E3 2012 The Elder Scrolls V: Skyrim - Dawnguard - Videoanteprima E3 2012

Awakening

Dopo il dialogo iniziale, piuttosto teso, cominciate a colpire le casse con la vostra balestra per comprendere il suo utilizzo. Il vostro successivo primo obiettivo consiste nel capire cosa stiano cercando precisamente i vampiri. Uscite dunque verso il Canyon di Dayspring, tirate fuori la mappa per farvi strada verso la Torre di Mzark. Salite lungo il sentiero nevoso, cercando di mantenere la vostra direzione verso nord.
Il sentiero non risulterà essere affatto corto, anzi: tuttavia, tenendo sempre d'occhio la vostra bussola, riuscirete a procedere senza problemi verso nord, usandolo sempre come punto di riferimento. Raggiunta dunque la cripta di Dimhollow, salite la vicina rampetta di scale, esaminando il vicino crepaccio per farvi strada verso l'interno della cripta di Dimhollow. Entrate nella cripta e udite dunque la conversazione che avverrà tra i vicini vampiri. Muovetevi dunque attorno all'ampia struttura visibile al centro della stanza, così da rimanere sempre esterni rispetto alla vista dei vampiri. Potrete così sparare a loro senza che essi dispongano del tempo sufficiente per reagire. Scendete dunque lungo il vicino sentiero, percorrendo due rampe di scale. Esaminate la cassa visibile al centro della stanza, recuperando gli oggetti al suo interno. Attivate dunque la catena visibile dritta di fronte a voi.
Scendete lungo il passaggio a destra, accertandovi di avere pronta con voi una balestra, da usare non appena giungerete all'esterno: dovrete infatti sconfiggere una grande quantità di scheletri e vampiri. Usate a ripetizione i vari pilastri visibili dentro la struttura per riuscire ad attaccare le varie ondate di nemici senza che essi possano di converso colpire voi. Attivate dunque la successiva catena, entrate nella porta e scendete lungo il passaggio. Una volta usciti, vi troverete di fronte ad una serie di cascate, a cui sono associati degli scheletri, che dovrete ovviamente terminare senza alcuna pietà. Continuate dunque a percorrere il corridoio e uccidete anche il cane di colore nero che uscirà in zona, nonché i vampiri nei paraggi. Esaminate la stanza accanto al vampiro Nightmaster per ottenere la pozione, gli stivali e l'oro. Avendo preso il tesoro, proseguite verso l'interno della stanza del vampiro Nightmaster, uccidendolo senza pietà. Voltate dunque l'angolo, aprite la porta che conduce alla caverna di Dimhollow.
Recuperate la pergamena del Fire Storm, visibile al centro della stanza. Fatto ciò, attivate la leva visibile all'angolo, aprendo in tal modo il cancello. Scendete le vicine scale, eliminate i due nemici lungo la via, esaminate i loro cadaveri per ottenere svariati oggetti.
Avvicinatevi dunque progressivamente al piccolo pilastro visibile al centro della stanza, esaminatelo a ripetizione, attirando in tal modo l'attenzione di un vampiro vostro avversario: uccidetelo alla massima velocità, dunque godetevi la scena d'intermezzo che seguirà. Provate ora ad interagire nuovamente con l'interruttore visibile al centro della stanza. Muovete i bracieri verso la loro zona "appropriata" - è possibile che la riuscita di questa manovra richieda dei tentativi multipli, ma non fatevi scoraggiare, provare a ripetizione vi garantisce il successo. Quando tutti i bracieri saranno stati correttamente posizionati, attivate il monolite di pietra visibile al centro della stanza. Osservate la breve scena d'intermezzo seguente, dunque conversate con la donna misteriosa che sarà apparsa, andando così a completare la quest denominata come "Awakening".

Bloodline

Serana comincerà a parlare con voi sin dall'inizio della quest. Nella vostra situazione odierna, è possibile ottenere una grande quantità di informazioni da Serana, sopratutto riguardanti tutte le storie che si "intrecciano" con la principale. Consigliamo di cogliere l'opportunità, poiché non ne esistono molte di simili durante il proseguo di questo DLC. Scendete dunque lungo il sentiero e liberatevi dei Gargoyle, usando preferibilmente una combinazione di arco e frecce per poterli eliminare dalla distanza - si tratta di avversari che danno il loro "meglio" durante le fasi offensive corpo-a-corpo, di conseguenza colpendoli dalla distanza dovreste riuscire ad ottenere un discreto vantaggio su di loro.
Procedete ulteriormente lungo il corridoio, aprendo la porta di legno. Scendete lungo il passaggio, salite le due rampe di scale, attivate la leva visibile sulla destra. Verrete subito "colpiti" da una vera e propria ondata di nemici: respingeteli senza remore, ma prestate attenzione al livello di resistenza del vostro personaggio, facendo in modo che non scenda sotto il livello di guardia minimo. Comunque, una volta distrutti i nemici, procedete verso la zona a cui è associata una luce di colore blu. Vi verrà lì insegnata una nuova magia, ovvero "Word of Power - Stamina", capace di "succhiare" dell'energia vitale ai vostri nemici.
Spostatevi dunque velocemente verso sinistra, andando ad aprire un'altra cassa per recuperare degli altri oggetti. Avendo preso questi, continuate aldilà della porta visibile direttamente di fronte a voi. Tirate la catena per aprire il portale, poi percorrete lentamente il sentiero nevoso, raggiungendo una schermata di caricamento; dopo averla visualizzata, procedete a visualizzare anche la seguente scena d'intermezzo avente Serana come protagonista. A questo punto, il vostro obiettivo verrà leggermente modificato: dovrete riportare a casa Serana. Tirate dunque fuori la vostra mappa, proiettandovi in velocità verso Lower Steepfall. Scendete dunque lungo l'ennesimo sentiero nevoso, fino a raggiungere un lago. Nuotate attraverso il lago stesso, poi continuate dritti fino a raggiungere la spiaggia. Saltate dunque sulla barca, facendovi trasportare verso il corso d'acqua che conduce al castello Volkhar.
Avvicinatevi al portale del castello, parlate con Serana, la quale vi chiederà di seguirla una volta che avrete raggiunto l'interno del castello. Aprite dunque la porta che conduce alla fortezza di Volkihar, guardate la schermata di transizione che seguirà. Parlate successivamente con Harkon, continuando dunque con la storia. Potrete accettare o meno il regalo che vi verrà fatto da Harkon - nel caso in cui scegliate di accettare, vi risveglierete in uno strano posto, e comincerete un allenamento con Harkon, il quale andrà a costituire una specie di "tutorial" mirato al veloce cambiamento tra modalità "magica" e modalità "corpo-a-corpo".
Harkon vi fornirà dunque delle nuove informazioni riguardanti l'essere Vampiri; vi verrà ora data la possibilità di combattere per il Lato Oscuro, e completerete in maniera automatica la quest denominata "Bloodline"!

Seeking Disclosure

Parlate con Goron, discutendo del messaggio di Lord Harkon. Seguite dunque Goron mentre vi porta con voi, per recuperare il Chalice. Dopo la successiva conversazione, dovrete riportare il Chalice verso Redwater Spring.
Ripreso il controllo del vostro personaggio, salite le vicine scale, uscite dunque dalla vicina doppia porta che conduce verso Skyrim. Tirate fuori la mappa e viaggiate verso il Darkwater Pass (la zona di gioco "standard" più vicina a Redwater Spring). Dunque, deviate verso sud-est e seguite il sentiero che conduce alla prima parte della vostra zona-obiettivo (ovvero, Redwater Den). Aprite la vicina botola, scendete le scale per raggiungere la cantina del nascondiglio di Redwater. Esaminate dunque le armi visibili nei pressi della porta, aprite poi la porta di legno e scendete progressivamente. Sbloccate anche la porta successiva; ora, prima di raggiungere la piattaforma, accovacciatevi e sfruttate una combinazione di arco e frecce per colpire i vampiri nei dintorni. Voltate il vicino angolo, tirate la leva e procedete lungo il ponte. Scendete lungo l'ennesimo corridoio, liberatevi dei vicini vampiri, dunque esaminate l'oggetto visibile alla fine del percorso, interagendo con esso per aprirvi la via che conduce alla successiva zona di gioco. Scendete ancora lungo il corridoio, uccidendo i due neimici nei pressi della zona luminosa, sulla sinistra. Scendete ancora, fino a raggiungere la porta successiva. Avendola aperta, raggiungete Redwater Spring.
Dopo la conversazione tra i vampiri, scendete le vicine scale, percorrete il sentiero e schivate i pendoli che procederanno minacciosi verso la vostra posizione. Avvicinatevi dunque alla porta a cui sono associati degli "avvisi" di morte, salendo le vicine scale a spirale. Arrivati a due sentieri tra loro adiacenti, proseguite lungo quello a destra, attivando la leva associata. Esaminate dunque la cassa visibile nella stanza, recuperando degli oggetti di valore. Procedete dritti attraverso il nuovo cancello, colpite poi tutti i nemici presenti nei dintorni - consigliamo vivamente di preferire degli attacchi "silenziosi", così da non rimanere vittime dei loro tentativi. Giunti alla fine del sentiero, tirate la catena per aprire l'associato cancello. Entrati nella successiva stanza, aprite la porta a destra. Avvicinatevi dunque alla fine di questa stanza, aprendo un'altra porta di ferro, vedendovela dunque con un gruppo di vampiri. Anche in questo caso, è ampiamente consigliabile effettuare degli attacchi silenziosi.
Esaminate dunque i cadaveri di tutti i nemici da voi eliminati, ottenendo la chiave di Redwater Wellspring. Ne avrete in seguito bisogno, per aprire la porta alla fine della stanza. Avvicinatevi dunque alla porta medesima, dunque alla vicina fontana. Riempite il calice con del sangue di vampiro; seguirà subito dopo il combattimento contro un boss. L'avversario va preferibilmente affrontato dalla distanza, data la sua notevole potenza nel corpo a corpo, unita tuttavia ad una scarsa capacità di sopportare colpi da lontano. Consigliamo dunque di usare la vostra balestra, unita alle frecce, per colpire direttamente il "cuore" del boss: con un trattamento del genere, 2-3 tentativi dovrebbero essere sufficienti per azzerarlo in maniera totale. Dopo il combattimento, dovrete riportare il calice a Goron. Aprite dunque la porta che conduce a Redwater Den, aprite poi la successiva porta alla fine del sentiero, e apritene infine un'ultima (proprio accanto al commerciante apparentemente molto preoccupato).
Muovetevi verso sinistra lungo il muro, aprendo anche la porta seguente per arrivare all'esterno. Tornate dunque al castello di Volkihar, superando il ponte per effettuare il vostro ingresso. Conversate ora con Goron - il dialogo sarà molto breve, potrete dopo poco salire le vicine scale e parlare dunque con Harkon. Quando avrà finito la sua conversazione, seguitelo verso l'esterno; ascoltatelo dunque mentre parla, completando in tal modo definitivamente la quest. La Soluzione di The Elder Scrolls V: Skyrim - Dawnguard

Prophet

Durante le fasi iniziali, il vostro obiettivo sarà la localizzazione del Moth Priest. Conversate con Serana, dunque fatevi strada verso la porta e uscite verso Skyrim. Parlate con i cittadini in zona, cercando di ottenere delle indicazioni riguardanti proprio il posizionamento del Moth Priest. Purtroppo, durante il vostro procedere lungo la città, verrete interrotti da una battaglia, e dovrete cominciare a difendere Skyrim.
Salite dunque lungo il sentiero e parlate con il ragazzo di nome Clinton - pare che egli abbia visto un soggetto che potrebbe somigliare al Moth Priest. Percorrete dunque il ponte, raggiungendo la scena dell'omicidio; in zona, troverete un avviso da parte di un Vampiro. Continuate dunque verso il nascondiglio di Forebear, entrandoci mentre percorrete il crepaccio. Scendete ulteriormente lungo il sentiero, raggiungendo la successiva ampia area di gioco. Potrete qui attaccare di sorpresa i nemici in zona, utilizzando preferibilmente una combinazione di arco e frecce.
Muovetevi verso l'alto e salite le scale, liberandovi di Vanik e Dawnguard. Usate dunque una nuova combinazione di arco e frecce per eliminarli. Avvicinatevi alla cassa contenente l'oro, dunque il tomo delle magie, nonché il piatto di acciaio. Avvicinatevi dunque al corpo di Malcus, al centro della stanza; esaminate il suo cadavere recuperando svariati oggetti. Proseguendo ulteriormente verso la successiva area di gioco, respingete il Moth Priest. Dopo la battaglia, usate "charm". Conversate dunque ulteriormente con Dexion Evicus, il quale sarà felice di ubbidirvi. Avendo portato il Moth Priest sotto la vostra ala protettiva, dovrete riferire del vostro successo ad Harkon.
Tornate dunque indietro da dove siete venuti, procedendo all'interno dell'apertura che conduce a Skyrim. Proseguite verso il castello di Volkihar, superando il ponte gigante nei pressi della sua sezione anteriore. Entrati, conversate con Lord Horkon - vi chiederà di dare ordini al Monaco, in maniera tale che egli vada a leggere la Elder Scroll. Dopo aver completato tale lettura, parlate nuovamente con Harkon - completerete in tal modo la quest del Profeta, definitivamente.

Chasing Echoes

Conversate con Serana e visualizzate la scena d'intermezzo che segue. Tra le varie opzioni disponibili, sarà necessario scegliere "dirigersi verso il castello" per poter continuare con il gioco. Il seguente obiettivo sarà dunque raggiungere il castello di Volkihar, localizzando Valerica all'interno del cortile; ella dispone di una delle Elder Scroll. Per poter arrivare in zona senza problemi, sarà necessario utilizzare l'entrata nascosta sul retro dell'isola, così da evitare di essere visti da Harkon.
Giunti effettivamente all'esterno, saltate in acqua e nuotate attorno all'isolotto, per raggiungere dunque il retro dell'isola. Salite le scale, liberatevi degli scheletri e continuate avanti. Giunti alla fine del sentiero, aprite la porta per fare il vostro ingresso in quel di Volkihar Undercroft. Arrivati all'interno, liberatevi dei nemici e procedete lungo il passaggio pieno d'acqua, scendendo poi le scale. Giunti al corridoio completamente colorato in marrone, popolato fittamente da ragnatele, entrate nella stanza accanto al ragno gigante e tirate la leva per aprire la porta che conduce alla zona di gioco successiva. Scendete ulteriormente lungo il sentiero, arrivando alla porta che conduce al cortile di Volkihar.
Parlate con Serana, ascoltando le sue lamentele. Posizionate le "creste" mancanti nella loro zona appropriata. La vostra destinazione successiva saranno le rovine di Volkihar. Tirate la catena per aprire la porta alla fine del percorso, poi salite lungo la rampa di scale seguente. Aprite la porta di legno alla sua fine; giunti all'area seguente, accovacciatevi e sfruttate una combinazione di arco e frecce per colpire a ripetizione i nemici. Salite dunque lungo le rampe di scale consecutive che seguono, arrivando ad un'ampia stanza quasi completamente ricoperta da una ragnatela. Prestate ora attenzione ad una potenziale imboscata, da parte di un gargoyle. Aprite la porta alla fine della stanza; dunque, giunti alla stanza seguente, scendete fino alla sua fine ed esaminate la porta sulla sinistra, scassinandola. Liberatevi delle successive ondate di scheletri, mentre scendete progressivamente nelle rovine. Tirate la leva visibile subito sopra alla statua del gargoyle, distruggendolo non appena tornerà in vita. Continuate a salire le scale, fino a raggiungere una porta associata ad un lucchetto - anch'esso da scassinare. Procedete ancora dritti. Quando Serana comincerà a parlare della presenza di un passaggio nelle vicinanze, proseguite verso la candela e giratela per sbloccare la seguente sezione del sentiero.
Giunti a destinazione, esaminate la libreria a destra, recuperando il giornale di Serana. Osservando dunque gli scaffali nei dintorni, potrete recuperare i frammenti di gemma, la carne con ossobuco e dei sali purificati. Avendo preso tutto, posizionate gli ingredienti nel vascello. Parlate poi nuovamente con Serana, saltando nel portale gigante al centro della stanza, il quale corrisponde alla zona di fine missione.

Video - Trailer di presentazione

The Elder Scrolls V: Skyrim - Dawnguard - Trailer di presentazione The Elder Scrolls V: Skyrim - Dawnguard - Trailer di presentazione

Beyond Death

Parlate con le anime attorno a voi, procedete lungo la strada e colpite preferibilmente alle spalle i nemici nei vostri paraggi. Continuate a scendere lungo le rovine, finché la luce non aumenterà il luminosità, assumendo anche una colorazione "magenta". Parlate con Valerica non appena sarete riusciti a trovarla, dunque osservate la scena d'intermezzo che seguirà. Il vostro seguente obiettivo sarà la localizzazione del teschio di Arvak.
Raggiungete dunque il cimitero, liberandovi dei tre guardiani che troverete in zona - localizzarli sarà abbastanza facile, posto che correranno letteralmente verso la vostra posizione. Parlate dunque con Valerica, e cominciate a seguirla. Fatto ciò, potrete parlare con l'Anima e riconsegnare il teschio. Quando sarete infine pronti, aprite la porta verso il campo dei Teschi, continuando dunque a conversare con Valerica.
Dopo la successiva breve battaglia, parlate ancora con Valerica, ricominciando a seguirla. Recuperate l'Elder Scroll, dunque procedete verso l'alto lungo il sentiero, entrando nell'unica porta presente in zona per recuperare il Soul Carin. Parlate dunque con Durnehviir, salite la vicina rampa di scale, fate ritorno alle rovine Volkihar per completare la quest.

Unseen Visions

Entrate nel castello di Volkihar, lì potrete conversare con Dexion Evicus. Vi fornirà delle informazioni molto utili riguardanti la torre, cominciando in tal modo la quest. Aprite dunque la porta, uscendo da Skyrim. Tirate fuori la mappa, viaggiate verso Falkreath. Viaggiate ripetutamente verso ovest, arrivando alla torre denominata "Peak's Shade". Continuate aldilà di essa raggiungendo la vostra destinazione (consigliamo di usare Arvak per effettuare questo viaggio, rendendolo in tal modo più gestibile).
Continuate dunque a viaggiare usando la mappa come riferimento. Partendo da Falkreath, fatevi strada verso le Ancestral Glades, esaminando l'apertura associata per entrare. Proseguite lungo il sentiero, avvicinandovi alla struttura al centro, localizzando lì il coltello di cui avete bisogno. Sarà ora necessario andare a prelevare ben 7 gruppi di falene: guardatevi attorno, li troverete con estrema facilità, sono chiaramente sparsi lungo tutta l'area di gioco! Quando vi avvicinerete a loro, vi seguiranno senza che dobbiate fare nulla di speciale. Avvicinatevi dunque al pilastro di luce, nei pressi del quale potrete godervi una scena d'intermezzo.

Touching the Sky

Conversate con Serana; dopo la battaglia, procedete all'interno dell'apertura che condurrà a Skyrim, di nuovo. Avvicinatevi dunque alla zona di Bruca, facendovi strada verso nord-ovest come direzione preferita e preferibile. Consigliamo di utilizzare Arvak. Percorrete l'intera caverna tagliando le ragnatele che si sono formate, dunque salite lungo la formazione rocciosa che forma il bordo della zona collinare - attenzione al numero di incontri casuali che andrà ad aumentare notevolmente durante queste fasi!
Comunque, localizzata la balestra di Auriel, parlate con Gelebor. Dopo l'ennesima sequenza d'intermezzo che seguirà, vi comincerà a parlare del santuario. Parlate ora nuovamente con Gelabor dunque, quando vi sentite pronti, aprite la vicina porta e proseguite attraverso il passaggio di Darkfall. Ve la vedrete dunque con un certo numero di Chaurus - ma non preoccupatevi, i passaggi sono generalmente stretti e i vostri alleati si occuperanno di una grande quantità di nemici, lasciando al vostro cospetto solo dei "rimasugli" che voi potrete eliminare con estrema facilità. Scendete ulteriormente lungo il passaggio, arrivando al ponte che procede attraverso la cascata. Completato il passaggio, conversate con il prelato, dunque cominciate a riempire la vostra coppa con il liquido che esce dalla struttura al centro. Proseguite dunque verso l'esterno; sarà necessario trovare degli altri luoghi ove poter "riempire" la vostra coppa. Sono tutti negli immediati paraggi, nonché chiaramente segnalati sulla vostra mappa.
Dunque, per raggiungere l'ultima zona di gioco, dovrete percorrere il crepaccio glaciale, superando poi il cancello e scendendo ulteriormente verso la valle dimenticata. Scendete fino alla fine della valle, recuperate dunque dell'acqua dal bacino, e continuate verso l'entrata nel santuario centrale. Superate la statua gigante, esaminate dunque il bacino e procedete aldilà della vicina ampia porta. Il vostro obiettivo ora cambierà: dovrete localizzare Vyrthur. Scendete lungo il sentiero, entrando nel crepaccio che conduce alla cappella di Auriel. Troverete lì finalmente Vyrthur: avvicinatevi a lui ed esaminatelo. Seguente dunque Seranna, per localizzare Vyrthur dopo il combattimento - lo troverete sopra il balcone, è riuscito a salire fino a lì. Dovrete dunque combattere contro Vrythur un'altra volta, per poi parlare ancora con Gelebor a riguardo della riparazione del santuario.
Dopo l'ennesima sequenza animata, potrete dire di aver completato la quest Touching the Sky - congratulazioni!

Kindred Judgement

Nonostante si tratti della quest finale, risulterà essere piuttosto breve, e vi vedrà principalmente vedervela con Harkon - prima durante una conversazione, anche se non del tutto amichevole - ed in seguito durante una battaglia. Attendete dunque la fine della conversazione con Gelebor, e cominciate a parlare con Serana. Quando anche Serana avrà terminato, salite le scale dietro di lei ed aprite il portale che conduce alla caverna di Darkfall. Percorrete l'intera caverna, rimanendo però sempre nei pressi del sentiero. Tirate dunque la catena, aprendo la porta di roccia. Proseguite verso l'interno, cercando di rimanere sempre sul sentiero per evitare degli incontri particolarmente pericolosi. Raggiungerete infine l'ingresso verso Skyrim.
Tirate fuori la mappa, e viaggiate dunque verso il castello Volkahir. Liberatevi dei nemici all'esterno del castello stesso, superate dunque il ponte per fare il vostro ingresso. Entrate nel castello e localizzare Harkon, guardate dunque la scena d'intermezzo che seguirà, piuttosto intensa.
Dovrete ora, finalmente, affrontare Harkon in persona. Il combattimento non risulterà essere molto semplice, ma non tanto a causa della potenza dell'avversario principale, piuttosto per la presenza di una grande quantità di scheletri che vi assaliranno mentre combattete contro Harkon. Contrariamente a quanto è normale usualmente fare, consigliamo dunque di uccidere prima gli scheletri, e solo in un secondo momento dirigere tutte le vostre attenzioni verso il boss. Seguendo questa strategia generale, riuscirete ad eliminarlo senza eccessivi sforzi, e completare così anche l'ultima quest di questa espansione!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prima Missione

Soluzione Video - Seconda Missione