La Soluzione di Torchlight 2  0

Saremo noi la vostra torcia!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana.

Primo Atto

Di seguito, le missioni che vanno a comporre il primo degli atti di gioco.

Evil is Afoot!

La prima missione sarà da considerare come una specie di "tutorial" - dovrete portare delle novità partendo da un punto (denominato come A, verso un campo militare denominato come "Estherian Enclave" e che viene indicato nella mappa come punto "B"). Il percorso lungo il quale dovrete procedere consta di una vallata completamente piena di nemici - particolarmente di Ratlin, Warbeat e Bearmen. Parlate inizialmente con il soldato per ottenere la quest, poi uscite dall'accampamento. Liberatevi dei primi Critter, eventualmente sfruttando il vostro attacco "speciale" che vi vede premere il tasto destro (e sfruttando una pozione quando-se i vostri HP diminuiranno significativamente).
Recuperate inoltre tutte le casse presenti in zona; durante queste fasi iniziali, consigliamo anche di esplorare "lateralmente" le varie zone di gioco, così da poter uccidere i nemici ivi posizionati - riuscirete in tal modo a recuperare una notevole quantità di punti-esperienza ed aumentare velocemente di livello. Ogni volta che aumenterete di un livello, consigliamo di effettuare un upgrade sia delle vostre statistiche base, che delle vostre abilità. Quando vi troverete a combattere contro i Bearmen, consigliamo vivamente l'utilizzo di attacchi che vanno a colpire un'intera "area" di gioco - essi si posizionano molto spesso in gruppetti, che potrete uccidere senza problemi.
Raggiunti i paraggi della cassa "chiusa", prelevate la chiave dal vicino gruppetto di nemici. Dunque, apritela per recuperare uno degli oggetti necessari al proseguo della missione. Prestate ulteriore attenzione ai nemici dotati di uno specifico "nome" - interagire con essi vi consente di aumentare notevolmente i vostri punti-esperienza, nonostante la battaglia non sia significativamente più complessa rispetto allo "standard".
E' inoltre possibile che andiate ad incontrare un negoziante/mercante: in tal caso, proteggetelo dagli attacchi dei nemici, per poi parlare brevemente con lui - potrete dunque scegliere un oggetto tra una grande quantità. Raggiunta infine la civiltà, localizzate il Grand Regent.

Protect the Guardian

La quest verrà ottenuta all'interno dell'Enclave. Prima di andarvene, accertatevi di esaminare le casse al centro, nonché di parlare con i vari mercanti. Parlate anche con il soggetto dotato di una "Q" curvata sopra la sua testa - egli vi consente di modificare in maniera piuttosto semplice il "posizionamento" delle vostre specifiche abilità; siate sicuri di fermarvi prima di aver raggiunto il quarto livello di esperienza, così da evitare ogni spreco di punti-abilità.
Procedendo verso il tempio di Wellspring, troverete un percorso fittamente popolato da creature non-morte piuttosto deboli. Consigliamo vivamente di attaccare gli arcieri e/o gli altri soggetti specializzati nei colpi a medio lungo raggio con la massima priorità, per passare dunque ai combattenti corpo-a-corpo solo in un secondo momento. Esaminate dunque tutti gli angoli della zona di gioco per recuperare le rocce e le casse. Nel caso in cui vi troviate di fronte ad una cassa con cui non è possibile interagire, consigliamo di tornare indietro ed eliminare alcuni gruppi di nemici, uno di essi potrebbe essere in possesso della chiave.
Tenete inoltre sempre gli occhi aperti per localizzare le caverne e le tende visibili in zona - i nemici usciranno da esse in maniera del tutto "spontanea". Vi troverete poi nel bel mezzo di alcune "steppe" associate al tempio. Nel caso in cui non abbiate particolare fretta, potrete qui passare una certa quantità di tempo in pura esplorazione. Consigliamo inoltre di attivare il checkpoint, non appena lo avrete superato ed avrete con esso interagito.
Vi troverete dunque di fronte ad alcuni "fori" da utilizzare per la pesca. Liberatevi dei nemici nei dintorni, cliccando poi con il mouse a ripetizione, per "catturare" il cerchio pulsante a cui è associata un'icona di un gancio. Sarà dunque necessario prestare attenzione alle trappole - sono fittamente sparse lungo tutta la zona di gioco, spesso nascoste sotto un ampio strato erboso. Quado/se sarete abbastanza veloci, riuscirete a correre sopra tali trappole senza finire nelle loro ganasce - si tratta tuttavia di un'operazione da noi non raccomandata o raccomandabile, è sempre meglio evitarle in toto. Procedete dunque verso il tempio, notando come la sua entrata sia completamente circondata da corpi di soldati uccisi. Il tempio stesso sarà composto da due piani fitti di labirinti. Consigliamo di esaminare ogni angolo di questa zona di gioco, dato che molti di essi conterranno degli oggetti per voi preziosi. Sarà inoltre possibile scoprire delle aree di gioco segrete, non necessariamente visibili sulla mappa.
Scendendo verso il secondo livello, potrete trovare la tana del generale Grell. Cercate dunque di "riempire" i vostri HP progressivamente, prima di affrontarlo. Entrati nella sua stanza, eliminate anzitutto i suoi sottoposti, dunque colpite il nemico in persona. Tutte le volte che nuovi soggetti (avversari) appariranno, consigliamo di muovervi lateralmente rispetto a Grell ed occuparvi direttamente di tali soldati. In un secondo luogo, dovrete procedere ad eliminare i soldati in maniera diretta. Sconfitti tali avversari "minori", potrete tornare a focalizzare la vostra attenzione sul boss principale; egli potrà dunque essere eliminato senza eccessivi problemi.
Avendolo terminato, esaminate gli angoli della stanza per trovare dei tesori di livello "minore". Aprite la cassa del boss, dunque parlate con il guardiano e la sua compagna. Fate dunque ritorno all'Enclave, utilizzando il portale.

Regroup at the Enclave

Trattasi di una quest "minore": dopo aver sconfitto il Generale Grell, parlate con il guardiano e la sua compagna, ottenendo la quest riguardante l'Enclave. Camminate dunque attraverso il portale, parlando con la donna posizionata accanto al grande cancello stesso. Prelevate dunque la vostra ricompensa, andando in tal modo a completare del tutto la quest.

Trail of the Grand Regent

Troverete qui il Grand Regent che procede verso il tempio di Watchwald. Il vostro obiettivo dovrà essere inseguirlo e raggiungerlo, per poi catturarlo. Procedete dunque lungo il percorso che va ad attraversare il passo del corvo; in zona, incontrerete per la prima volta i ragni - alcuni di essi saranno di dimensioni notevoli, ma non fatevi spaventare, si riveleranno inusualmente mansueti se-quando equipaggerete un oggetto atto alla resistenza al veleno.
In zona, potrete anche rintracciare un nemico con "nome" nei pressi di uno degli stretti passaggi. Prestate sempre attenzione alle abilità specifiche dell'avversario, che verranno indicati nei pressi della sezione inferiore delle "barre degli HP" avversarie - modificando dunque il vostro equipaggiamento in maniera tale da massimizzare i danni inflitti.
Lungo le successive zone, vi troverete a dover respingere dei ragni che escono dagli svariati fori sparsi per l'area di gioco. Contrariamente a quanto possa essere "intuibile", i ragni di dimensioni maggiori non risulteranno essere particolarmente potenti - dovrete preoccuparvi in maniera più chiara delle vere e proprie "orde" di piccoli ragni che popolano la zona di gioco. Sfruttate degli attacchi con effetto area per eliminarli. Quando-se troverete il santuario mostruoso, consigliamo di avvicinarlo con cautela - svariate creature si avvicineranno a voi per attaccarvi.
Comunque, una volta che raggiungerete l'area di gioco vostro obiettivo, noterete come il Regent sia andato via. Procedete dunque verso le Ember Keys, per procedere con il gioco.

Video - Trailer "The New Heroes will Arise!"

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

The Ember Keys

Per attivare il teletrasporto del tempio, sarà necessario recuperare ben due oggetti. La chiave-pass di Ember si trova all'interno della zona conosciuta come "Slaver's Stockade"; dunque, l'ambra di Watchweald potrà essere rintracciata nei pressi delle miniere di Emberscratch. Entrambe queste aree sono delle sotto-zone delle ampie "Frosted Hills". Purtroppo, percorrendo tali colline ve la dovrete vedere contro dei nemici piuttosto potenti - i più potenti che avete finora affrontato. Particolare attenzione va riservata ai cosiddetti "Mikra Frostbinders", degli incantatori in grado di circolare delle trappole che consentono loro di evocare degli altri nemici. Non appena noterete un pentagramma di colore blu che si forma attorno a voi, consigliamo di correre velocemente verso uno dei due lati della zona di gioco, evitando in tal modo di essere colpiti dalle sfere che sparano proiettili.
Respingete dunque i banditi nei pressi dell'accampamento degli Slavers. Attenzione agli assassini che si teletrasportano attraverso i muri, vi possono cogliere estremamente di sorpresa. Dopo averli terminati in maniera totale, consigliamo di andare a prelevare tutti gli oggetti sparsi nelle casse del tesoro, lungo l'accampamento.
Potrete dunque proiettarvi verso l'entrata dello Stockade; prima di entrare, consigliamo di effettuare un "Buff" sui vostri personaggi. Lungo tutti i corridoi dello Stockade potrete combattere contro i Named Bandits; consigliamo vivamente di utilizzare una grande quantità di pozioni. Avendo sconfitto i nemici, prelevate l'ambra che verrà da loro rilasciata. Dunque, aprite (una ad una) le varie celle visibili in zona. Date del cibo ai prigioneri, i quali vi offriranno come ricompensa alcuni favori.
Fate dunque ritorno alle Frosted Hills, procedendo dunque verso le miniere. Attenzione alle creature all'esterno, si tratta di nemici molto pericolosi. Procedete dunque verso la zona ad elevazione inferiore, la quale rappresenta l'entrata alle miniere. Esse sono letteralmente invase da grandi quantità di Goblin; evitate di sottostimare tali avversari, sono in grado di sparare degli esplosivi che vi possono polverizzare con un solo colpo. Attenzione inoltre alle bombe lanciate dal Golbin Foremen - cercate di mantenere i vostri punti-vita ad un livello elevato, distruggendo le creature non appena esse entrano nel vostro campo visivo. Eguale attenzione dovrà essere devoluta all'ampia presenza di barili di dinamite (TNT), i quali esploderanno pochi istanti dopo il vostro contatto con essi.
Ve la dovrete dunque vedere con King Pogg. Trattasi di personaggio particolarmente fastidioso, dotato di un attacco con notevole raggio d'azione - consigliamo di distruggere tutti i barili di TNT nei dintorni prima di procedere all'attacco, uccidendo anche tutti i Goblin Foremen nei dintorni.
Avendo ucciso il Re e avendo prelevato l'ambra, consigliamo di esaminare la stanza del trono per localizzare alcuni tesori. Seguite dunque la vostra mini-mappa attraverso le colline, raggiungendo il teletrasporto. Sfruttate l'ambra per attivare il portale, procedendo dunque verso la quest successiva.

Mission of Mercy

Il tempio di Watchweald è un Dungeon a due piani, popolato da creature di tipo "Nether", nonché svariati nemici di elevato rango. Molti di questi sono dotati di attacchi capaci di togliervi il 50% dei punti-vita con un solo colpo; fortunatamente, ogni colpo sarà preceduto da una chiara animazione, dunque potrete quasi sempre schivarli con facilità. Dunque, prima di entrare nella camera del Grand Regent, consigliamo di recuperare una sufficiente quantità di mana. Nel caso in cui vi riusciate, consigliamo inoltre di trasformare il vostro Pet in un Vampiric Spider. Data la maggior quantità di HP a vostra disposizione, i successivi combattimenti risulteranno più semplici.
Dei tentacoli emergeranno dal centro della stanza non appena entrerete. Cercate di rimanere sempre lontani dal bordi del burrone, o tali tentacoli vi lanceranno giù. Attendete l'emersione del Regent, poi aspettate che flutti verso il suolo sopra di voi ed attaccatelo.
Il Grand Regent non è dotato di una resistenza particolarmente "intensa": avendo a disposizione una buona quantità di pozioni, un'armatura vampirica e/o un Pet vampirico, riuscirete a terminare il boss senza alcun problema. Consigliamo - contro-intuitivamente - di dare la massima priorità agli attacchi contro i "sottoposti" del boss; solo dopo che li avrete completamente terminati, dovrete procedere a focalizzare la vostra attenzione sul boss.
Quando il nemico sarà KO, apparirà un Guardian. Parlate con lui, causando l'apertura del portale (non prima di aver prelevato anche il contenuto della vicina cassa).

Return to the Enclave

Dopo aver sconfitto il Grand Regent, parlate con il guardiano, procedete attraverso il portale, dunque conversate con il comandante Vale dall'altro lato.

Onward to Zeryphesh!

Quest molto veloce: procedete attraverso l'Enclave e la città deserta di Zeryphesh. Localizzate l'agente di trasporto nei pressi dell'angolo dell'Enclave. Vi consentirà di accedere alla ferrovia. Procederete dunque lungo questa ferrovia, osservando la scena d'intermezzo. Avendo raggiunto Zeryphesh, parlate con il guardiano all'interno dell'entrata della città, completando così la missione.

Secondo Atto

Di seguito, le missioni che vanno a comporre il secondo degli atti di gioco.

The Eve of War

Raggiungerete con tale quest il secondo Atto. Consigliamo anzitutto di esaminare la città, per localizzare i negozi che vendono gli oggetti di livello superiore. Parlate con il guardiano, cominciando dunque la quest "The Eve of War". Dovrete dunque effettuare un viaggio attraverso le zone sabbiose, andando così a parlare con la Sfinge. Attenzione dunque a tale zona "desertica", molto più pericolosa rispetto alle zone di gioco precedenti. I nemici usciranno fuori dalla sabbia, avendo come obiettivo d'effettuare un'imboscata. I Jackal e i banditi procederanno a fuggire, per poi voltarsi ed attaccarvi. Ulteriore attenzione dovrà essere rivolta alle trappole particolari presenti nel deserto. Seguite dunque la mini-mappa fino alla Sfinge, ottenendo poi la vostra ricompensa. Continuate dunque avanti per vedervela con il Manticore.

Lair of the Manticore

Seguendo la mini-mappa, partite dalla Sfinge per raggiugere la tana della Manticore. Si tratta di un grande dungeon composto da un solo piano. Prima di entrare, consigliamo vivamente di raggiungere almeno il livello minimo necessario. Se/quando tale livello non sarà stato raggiunto, consigliamo vivamente di tornare al deserto e cercare di aumentare velocemente il vostro livello. Forte attenzione dovrà essere dedicata alle armi avvelenate, che sono utilizzate da molti nemici. Equipaggiate dunque un qualche tipo di armatura resistente al veleno. Quando-se troverete dei nemici di tipo "cecchino", consigliamo di correre velocemente aldilà di essi, uccidendo dunque gli arcieri, così da minimizzare l'esposizione alle frecce.
Prima di attaccare direttamente la Manticore, consigliamo di effettuare una certa quantità di operazioni particolari: buffate anzitutto il vostro "Pet", dunque avvicinatevi al nemico e colpitelo a ripetizione senza avere "pietà". Cercate di mantenere i vostri HP particolarmente alti, dato che - durante la battaglia - subirete una "sorpresa" non particolarmente positiva. Purtroppo, la Manticore dispone di una compagna - consigliamo vivamente di continuare ad attaccare la Manticore. Cercare di "dividere" la vostra attenzione causerà unicamente degli ulteriori problemi. Quando il mostro sarà stato eliminato, correte velocemente avanti per esaminare in dettaglio la loro tana, recuperando tutto l'oro che sarà sparso attraverso il foro causato dalla compagna della Manticore. Tornate dunque nei paraggi della Sfinge, per ottenere delle informazioni sulla vostra quest successiva.

Artifice of Evil

Il palazzo dell'Artificer è un complesso sotterraneo a due piani. E' ulteriormente composto da una grande quantità di stretti passaggi - consigliamo di esplorarli in toto, così da prelevare i tesori in essi nascosti. Per quanto concerne i vostri nemici, consigliamo vivamente di avvicinarsi alla massima velocità - prestando tuttavia attenzione agli attacchi "rallentanti" che li caratterizzano. Polverizzate inoltre le grandi torrette presenti in zona.
Tale zona di gioco risulterà inoltre essere la prima con "fitta" presenza di trappole. Ne esistono quattro tipi principali: delle colonne che "escono" dal pavimento, per poi bombardarvi con dei lampi. Non appena vedrete una di tali colonne salire dal suolo, lasciate a terra tutto il possibile e colpitela con forza. Vi saranno poi delle specie di "lame" che escono da dalle foglie, troverete tali lame spesso e volentieri esattamente sotto i vostri piedi. Conviene correre velocemente in avanti per evitarle.
Un altro genere di trappola piuttosto scocciante è rappresentato da alcuni condotti di ventilazione che "emettono" una notevole quantità di piccoli robot. Ognuno di tali robot contiene una carica auto-distruttva. Consigliamo di colpire tali avversari con delle magie in grado di essere efficaci su un'intera zona di gioco.
Successivamente, vi saranno delle "coppie" di statue capaci di sparare delle sfere di energia dai loro occhi, ad intervalli regolari. Consigliamo di procedere in mezzo ad esse quando-se saranno disattivate.

Shades of the Southern Oracle

Ve la dovrete vedere quasi immediatamente con il cosiddetto "Artificer". Trattasi di soggetto che dispone di una grande quantità di attacchi: può effettuare un teletrasporto, sparare un raggio di colore blu, nonché "prendervi" usando un arco di catene. Un ottimo modo per massimizzare le vostre possibilità di completare il livello con successo, consiste nel posizionarvi subito dietro a lui, per brevi periodi di tempo.
Egli dispone di un notevole vantaggio quando-se la sua schiena sarà rivolta verso uno degli angoli della zona di gioco - in questi momenti, evitare i suoi attacchi risulterà molto complicato. Se-quando le torrette "saliranno" dal suolo durante il combattimento, distruggetele. Quando il nemico sarà KO, esaminate in dettaglio la stanza, aprendo la cassa nei paraggi. Fate dunque ritorno a Zeryphesh.

Meet the Djinni

Tale "Djinni" è un soggetto di enormi dimensioni che vive nei pressi delle pianure di sale. Lo dovrete cercare per uno specifico motivo: è in grado di "invertire" i danni causati dall'Alchimista. Uscite dunque dalla città, procedendo verso nord-ovest. Superate dunque il deserto.
In questa nuova zona desertica, dovrete vedervela con alcune trappole piuttosto rognose: si tratta di "pile" di detriti posizionate sopra dei pozzi, le quali vanno a creare in continuazione dei nuovi mostri. Analogamente ai "generatori di nemici", tali zone di respawn andranno ad emettere grandi quantità di avversari, fino a che non le avrete completamente distrutte. Consigliamo di sfruttare degli effetti capaci di colpire un'intera "zona" di gioco per polverizzare le trappole senza problemi. Attenzione inoltre alle "gabbie" che emergeranno dal suolo per poi intrappolare il vostro eroe: dovrete cliccare ripetutamente sul vostro personaggio per uscire (distruggendole), cercando inoltre di essere massicciamente veloci, dato che i cecchini cercheranno subito di colpirvi.
Giunti di fronte al Djinni, non dovrete fortunatamente combatterlo: egli vi chiederà semplicemente di completare tre obiettivi.

Djinni's First Task

Il primo obiettivo sarà una semplice missione "seek and destroy". Seguite dunque le indicazioni sulla vostra mini-mappa per raggiungere la tana di Aruk. Troverete tale nemico nei pressi di una piccola caverna; per sconfiggerlo, consigliamo di correre semplicemente avanti per superare le sue guardie, per poi colpire a ripetizione il nemico principale. Prestate attenzione agli attacchi basati sulle "tempeste di sabbia" - essi tenderanno a spostarvi velocemente rispetto al vostro "obiettivo", causandovi svariati danni. Attenzione inoltre anche alle trappole - quando-se Aruk riuscirà ad intrappolarvi in una di esse, potrebbe eliminarvi in pochi istanti.
Morto Aruk, esaminate la sua tana per ottenere degli utili oggetti, e/o dei prigioneri. Fate dunque ritorno al cospetto del Djinni, il quale vi assegnerà ora un secondo obiettivo.

Djinni's Second Task

Per tale quest, il Djinni vi spedirà (attraverso un portale) verso un'arena extra-dimensionale. Durante la prima sezione, sarete obbligati ad essere posizionati in un piccolo cerchio di luce. Uscendo da esso, il vostro personaggio subirà dei notevoli danni - sconsigliamo vivamente di farlo. I nemici cercheranno al contrario di ostacolare il vostro procedere, impedendovi di rimanere all'interno del cerchio. Cercate di stare il più vicini possibili al "bordo" mobile. I pavimenti meccanici si muoveranno in maniera corrispondente.
Svariati nemici presenti in zona si collocheranno proprio sul bordo del loro "cerchio" per poi attaccarvi. Consigliamo di utilizzare il tasto Shift per controllare con più accuratezza i vostri movimenti. Distruggete le torri elettriche non appena appaiono; avendo a disposizione una magia di tipo "elementale", utilizzatela senza remore. Superando dunque la zona con delle trappole a forma di lame, consigliamo di utilizzare in continuazione delle pozioni ristora-HP per evitare di essere tagliuzzati e distrutti.
Giunti alla seconda sezione, dovrete semplicemente respingere delle ondate di nemici; l'ultimo di essi sarà una specie di boss - si tratta del Manticore. Avendolo eliminato, potrete dunque tornare da Djinni, che vi assegnerà l'ultimo obiettivo.

Djinni's Final Task

Come missione finale, dovrete distruggere il rivale principale di Djinni, ovvero Ezrek. Il Djinni fornirà un portale che conduce direttamente alla tana di Ezrek, popolata da svariati piccoli nemici. Consigliamo di utilizzare mosse capaci di colpire un'intera "area" per distruggere i tentacoli; sfruttate dunque degli attacchi rallentanti per limitare il resto dei mostri. Passando ad Ezrek, egli - subito dopo essere sceso dal cielo - andrà a creare svariati sottoposti. Consigliamo di uccidere con la massima priorità i soggetti adibiti a "sparare" i proiettili magici. Successivamente, dovrete colpire a ripetizione lo Djinni stesso. Avendo inflitto sufficienti danni, Ezrek si teletrasporterà verso la direzione opposta.
Andrà dunque ad evocare due sue immagini "speculari". Esse sono dotate (per vostra fortuna) di una quantità minore di HP rispetto ad Ezrek, ma (purtroppo) delle medesime tipologie di attacchi. Consigliamo vivamente di ignorarli, focalizzandovi invece solo sul nemico principale. Egli si teletrasporterà verso i dintorni, cercando di confondervi - ogni volta, dovrete muovere velocemente il mouse verso il nemico, così da "identificarlo" e capire se si tratta del "vero" nemico, oppure no. Ripetete dunque tale procedura fino alla dipartita definitiva del nemico. Djinni apparirà dunque nuovamente, offrendovi una ricompensa. Prendetela, dunque tornate dal guardiano in quel di Zerypesh.

Breaking the Siege

Partendo da Zerypheseh, viaggiate per fare ritorno al deserto di sale, continuando dunque fino a Witherways. Si tratta di una zona fittamente popolata da creature-artefatto. Consigliamo di massimizzare la vostra protezione elettrica, neutralizzando dunque gli attacchi sia delle torrette, che delle altre torri.
Prima di raggiungere la residenza principale del guardiano, consigliamo di effettuare un buff sul vostro Pet principale, preferibilmente di tipo Vampirico. La successiva battaglia, contro il Siege Guardian, si rivelerà in gran parte essere unicamente un test di resistenza. Il nemico vi colpirà periodicamente in maniera diretta, in altre istanze con dei colpi ampi e veloci.
Periodicamente, potrete tuffarvi verso i vicini pilastri per evitare una delle cariche nemiche. Cercate di massimizzare le vostre difese "elementali" quando-se possibile, ignorando le torrette. Focalizzatevi in maniera principale sul guardiano. Dopo 3 minuti di attacco ininterrotto, dovreste eliminarlo.

On to Grunhheim!

Avendo sconfitto il Siege Guardian ed avendo parlato con l'Air Guardian in quel di Zeryphesh, camminate verso la stazione ferroviaria nei paraggi. Parlate con il soggetto ivi posizionato, dunque continuate il vostro viaggio verso l'accampamento imperiale per completare questa breve missione.

Video - Il Berserker

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Terzo atto

Di seguito, le missioni che vanno a comporre il terzo degli atti di gioco.

Alchemist's Rage

Procedete verso l'accampamento imperiale, dunque avvicinatevi all'assistente del comandante e provate ad interagire con esso. La missione sarà subito completata, in seguito a questa breve interazione.

Some Assembly Required

Il vostro primo obiettivo sarà quello di localizzare una batteria per il vostro Keybot "Automaton", sicché egli possa svolgere la sua propria funzione - ovvero aprire le porte bloccate da una magia. Procedete dunque lungo il Rotted Path, superando i Blightbog. Data la fitta presenza di nemici la cui principale fonte di nutrimento è il veleno, posizionarvi in un dato luogo per una quantità di tempo eccessiva vi potrà causare dei notevoli problemi - situazione che consigliamo di evitare. Attenzione anche ai fumi tossici che vi troverete a respirare lungo tutto il sentiero.
Vi ritroverete dunque all'interno delle paludi. I nemici presenti in zona risulteranno essere tutt'altro che docili; il vostro obiettivo rimane comunque localizzare uno dei soldati. Vi indicherà in maniera precisa la caverna verso cui dovete procedere per localizzare la dinamite di cui necessitate per continuare. Completata anche questa parte, tornate indietro e fate esplodere le cariche, liberando così il sentiero. Otterrete in tal modo l'accesso alla miniera centrale; lì, consigliamo di utilizzare magie di tipo ghiaccio per liberarvi dei nemici.
Dovrete anche vedervela con Bloatfang, il boss della zona - ovvero una specie di mosca gigante. Cercate di rimanere sempre lontani dai cadaveri, sono dotati di poca mobilità, ma possono infliggere notevoli quantità di danni per colpo. Per quanto concerne invece il nemico principale, si tratta di una "macchietta" che verrà da voi eliminata con pochi, semplici colpi ben piazzati. Prelevate dunque la carica "Automaton", facendo poi ritorno verso il campo imperiale.

The Cave In

Trattasi di una sub-quest di "Some Assembly Required". Avvicinatevi dunque al mulino abbandonato; giunti in zona, vi troverete a dover affrontare una grande quantità di lupi e licantropi. Data la notevole velocità di questi soggetti, consigliamo di "buffare" sfruttando dei colpi rallentanti e/o stordenti, cercando inoltre di liberarvene mentre compongono dei gruppetti di dimensioni minori. Avendo eliminato tutte le minacce possibili, fate ritorno verso il soldato nei paraggi di Blightbob, distruggendo dunque il passo per poi procedere verso la seconda parte della missione.

The Sundered Battlefield

La Sorgente del potere dovrà da voi essere caricata; di conseguenza, dovrete procedere verso Emberworks per recuperare il necessario. Anzitutto, procederete attraverso Ravenskull Gorge: attenzione agli svariati nemici dotati di armatura. Consigliamo di focalizzare il vostro "equipaggiamento" sulle abilità capaci di distruggere l'armatura degli avversari. Nel caso in cui non abbiate nulla del genere a vostra disposizione, consigliamo invece di "cecchinare" i nemici da lontano.
Attenzione ai Gargoyle: quando si proietteranno in aria, dovrete spostarvi all'indietro per evitare che vi "prendano" all'improvviso. Raggiunti dunque gli Emberwork, potrete parlare con il droide del palazzo di Jabba: egli vi spedirà in missione per completare un'ultima quest, prima di consentirvi l'apertura della porta.

Enter the Emberworks

Per ottenere l'accesso agli Emberworks, sarà necessario recuperare la corona dalle Forgotten Halls. Superate dunque il "Sundered Battlefield" per localizzare tali Forgotten Halls. Troverete dunque in zona svariati avversari non-morti: purtroppo, noterete immediatamente come essi siano particolarmente resistenti. Rallentateli ed attaccateli preferibilmente dalla distanza. L'avversario finale sarà un dragone, molto potente e dotato di notevole resistenza. Dovrete dunque cercare di evitare il suo respiro acido, non dimenticandovi mai di dedicare un po' di tempo all'eliminazione dei suoi sottoposti, i quali possono velocemente diventare molto dannosi e scoccianti.
Avendolo sconfitto, potrete prendere possesso della sua corona, facendo poi ritorno agli Emberworks.

The Power Source

Il Dungeon in questione è popolato da delle specie di grandi Nani. Data la loro notevole capacità d'attacco, consigliamo vivamente di assegnare la massima priorità ad una loro veloce eliminazione, colpiteli senza la minima pietà e cercate di non avvicinarvi ad un "gruppetto" di questi nani, pena la quasi sicura sconfitta. Nel caso in cui il vostro sentiero sia bloccato da un flusso di vapore, consigliamo di guardarvi attorno per localizzare una valvola e chiuderla velocemente. Una medesima considerazione vale per i "campi di forza" che bloccheranno periodicamente il vostro procedere. Vi troverete dunque di fronte al boss, il War Titan. E' dotato di una quantità davvero notevole di punti-vita: partite colpendo a ripetizione la sua armatura, con l'intento di distruggerla - quando/se sarà ancora integra non potrete infliggere quasi nessun danno al nemico.
Dunque, quando apparirà in zona la torretta, distruggetela alla massima velocità - essa rende il War Titan del tutto invulnerabile! Avendolo sconfitto, recuperate la vicina ricarica per fare dunque ritorno all'accampamento imperiale.

Pass Through the Gate

Parlate subito con il professore all'interno dell'accampamento imperiale. Apparirà immediatamente un Automaton, il quale vi aprirà il passaggio che conduce alla Minehead. Seguite l'Automaton per raggiungere il guardiano, conversate dunque con lui per completare del tutto la quest. Procedete dunque verso l'Alchimista.

Into the Dark

Trattasi della battaglia finale contro l'Alchimista. Sarà anzitutto necessario scendere verso il quarto piano delle miniere; durante i primi tre piani, sarà necessario respingere una grande quantità di nani - dato che quasi tutti saranno specializzati in attacchi di tipo fuoco, consigliamo di usare l'ambra infuocata per massimizzare i danni a loro inflitti. Raggiunto il quarto piano, dovrete procedere dritti attraverso svariati teletrasporti, per raggiungere le valvole. Girando le valvole otterrete l'accesso a vari "segmenti" del medesimo ponte, e potrete procedere lungo il sentiero che conduce al teletrasporto finale, il quale vi conduce a sua volta al cospetto dell'Alchimista.
Prima di procedere a combatterlo, consigliamo di equipaggiare una grande quantità di oggetti in grado di ripristinare i vostri HP, nonché delle pozioni di mana. La successiva battaglia contro l'Alchimista si svolgerà in tre livelli successivi: inizialmente, massimizzate le vostre difese "elementali" prima di ogni incontro - durante la prima sezione, sarà necessario distruggere i frammenti di fiamma fluttuanti che verranno evocati dall'alchimista. Avvicinatevi dunque progressivamente per arrivare all'interno del raggio di combattimento, ed attaccate direttamente l'Alchimista stesso. Passerete dunque alla seconda parte - si svolgerà all'interno di una piattaforma, associata ad un condotto di ventilazione, lungo il quale verranno letteralmente "sparate" delle fiamme. Sarà necessario spostarvi velocemente ai lati, per evitare di incappare nelle fiamme. Quando le fiamme si interromperanno, potrete dunque attaccare in maniera diretta il nemico. La procedura rimane sempre tale e quale; dopo una breve animazione, passerete alla terza parte del combattimento.
A questo punto, l'Alchimista non avrà più delle nuove "cartucce" a disposizione, di conseguenza vi dovrete limitare ad attaccarlo ripetutamente. Quando sarà stato messo KO, consigliamo di tornare velocemente in città per recuperare un po' di HP, scendendo solo in un secondo momento verso la seconda parte delle miniere.

The Heart of the World

Dovrete procedere alla discesa lungo gli ultimi tre "piani" delle miniere, localizzando dunque il Clockwork Core esattamente al centro delle miniere stesse. Dato che non avete un "obiettivo finale" sotto forma di boss che vi attende, consigliamo di eliminare gli avversari in zona con la dovuta calma.
Il combattimento contro il Netherlord si svolgerà in due "fasi" - durante la prima, consigliamo di sfruttare delle difese di tipo elementale per respingere il suo respiro di ghiaccio, andando anche ad evocare tutti gli alleati presenti nei paraggi ed assegnando al vostro "Pet" tutti i buff più potenti.
Avendo azzerato una prima volta la sua barra degli HP, il Netherlord aumenterà notevolmente di dimensioni, e i suoi HP cominceranno nuovamente ad aumentare, mentre egli comincerà ad utilizzare la sua enorme spada. La strategia generale non dovrà tuttavia essere modificata: utilizzate svariate pozioni per aumentare i vostri punti-vita, aumentate anche i punti-mana, e procedete dunque ad attaccare. Ripetete tale procedura fino alla dipartita del boss - il gioco, quantomeno nella sua quest "principale", potrà dunque dirsi completato!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Frosted Hills

Soluzione Video - Watchweald Temple