Darksiders II - The Demon Lord BelialLa soluzione di Darksiders II - The Demon Lord Belial 

Il signore dei demoni non fa più paura!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco per Xbox 360, potrebbero esserci dunque divergenze rispetto ad altre versioni.

Town of Ash

Dopo aver avviato il DLC dal menù principale, riprendete l'avventura ritrovandovi nuovamente sulla Terra. Incamminatevi dunque lungo la strada fino a sbucare in uno spiazzo dove ha luogo una battaglia tra angeli e demoni. Aiutate i cherubini ad avere la meglio sugli esseri venuti dagli inferi, poi assistete alla cut-scene che conclude la battaglia. Alla ripresa del gioco potete ricorrere al Serpente Tome, qualora ne abbiate bisogno, oppure rivolgervi a Uriel, che d'ora in poi svolgerà il ruolo di mercante in quest'area. Avanzate dunque aprendo la porta sul lato opposto rispetto a quello da cui siete arrivati e fate conoscenza coi Ravanger, nuova tipologia di nemico che affrontate ora per la prima volta. Il gruppo è composto da circa otto elementi: fate attenzione all'asta magica che impugnano la quale può essere usata sia come strumento offensivo nel corpo a corpo sia come strumento magico per evocare una pioggia di bombe che serve a ricacciarvi indietro qualora vi avviciniate troppo. Con un pò di attenzione dovreste comunque riuscire a liberarvi abbastanza in fretta di loro. Fatto ciò, dirigetevi verso le scale e risalite verso la piattaforma superiore. Per prima cosa cercate la cassa nascosta in una nicchia ad est, poi dirigetevi verso il centro della stanza ed eseguite un "wall run" verso l'anello a cui potete aggrapparvi e che vi consentirà di raggiungere la piattaforma ad ovest. Aprite la cassa a breve distanza, poi imboccate il corridoio. Lì raccogliete la bomba, quindi ritornate sui vostri passi e scendete nella stanza inferiore per usare subito la bomba appena raccolta sui "corruption crystal", creando così un passaggio attraverso cui proseguire.
Avanzate dunque lungo il corridoio e svoltate a destra, quando potete, per accucciarvi in un cunicolo e trovare così una cassa. Tornate poi sul corridoio e raggiungete la porta sul fondo. Oltre la soglia vi attende un branco di Hell Slave che dovrete levare rapidamente di torno per proseguire. Usate quindi il Death Grip per raggiungere il lato opposto della sala. Imboccate successivamente un altro corridoio ed avanzate fino alla sua conclusione per trovare una cassa, dopodichè tornate sui vostri passi e cercate il tunnel laterale che conduce ad ovest, scendete le scale ed entrate nella sala successiva. Qui sbarazzatevi di tutti gli Hell Slave e notate la Skeleton Door, poi aprite la porta a nord per trovare oltre la soglia una serie di casse. Al vostro ritorno nella stanza precedente, l'azione sarà interrotta da una cut-scene. Al termine vi ritroverete faccia a faccia con un nuovo nemico, il Defiler: questi mostri non sono particolarmente più forti dei comuni Legion Soldier, tuttavia presentano un paio di novità che potrebbero facilmente ingannarvi. La prima è un tipo di arma da lancio che segue la traiettoria di un boomerang e che potrebbe colpirvi alle spalle quando meno ve l'aspettate. La seconda è un attacco rotante che attivano quando vi avvicinate eccessivamente. Sarete dunque costretti a fare presto la loro conoscenza perché dovrete sconfiggere l'intero gruppetto che vi viene inviato contro per sbloccare le scale e tornare nella stanza precedente. Lì scendete la scalinata a sud e ricorrete al Death grip per superare il baratro. Ora voltatevi ad osservare l'anello al muro che vi ha consentito di accedere a quest'area, noterete una piattaforma sulla destra che rappresenta la vostra prossima meta: correte sul muro di sinistra e attendete il momento giusto per saltare e raggiungerla. La soluzione di Darksiders II - The Demon Lord Belial Muovetevi dunque verso il corridoio e percorretelo fino a trovare una bomba sul lato sinistro, incastonata tra i cristalli. Usate il Death Grip per arrivarci e liberatela, poi distruggete i cristalli al di sotto per scoprire una cassa. Prima di arrivare sul fondo del corridoio raccogliete dunque un'altra bomba, poi svoltate a destra e lanciate la bomba verso l'interruttore, provocando l'abbassamento della barriera che vi impediva di proseguire sulla sinistra. Muovetevi dunque su quel lato, usando un altro Death Grip per arrivare a una cassa. Raccogliete la Skeleteon Key al suo interno e ripercorrete al contrario il percorso compiuto finora per arrivare alla Skeleton Door e aprirla. All'interno della stanza uccidete tutti gli Slave, dopodichè esplorate l'ambiente ed aprite ogni cassa, infine superate la porta nella parte superiore per passare all'area successiva.

Finding the Hunter

Questa sezione inizia all'esterno. Incamminatevi inizialmente lungo la strada che parte alla vostra destra e, dopo una cut-scene, affrontate Hell Spawn e Defiler che compaiono a darvi noia. Quando avrete finito procedete oltre, fino al termine della via dove affrontate un Ravager. Quando la situazione sarà dunque tornata tranquilla aprite la porta alla vostra sinistra. Percorrete l'intero corridoio e, giunti al termine, lanciatevi dentro lo specchio d'acqua. Immergetevi fino a individuare l'accesso a un tunnel sotterraneo. Al termine del condotto subacqueo potrete riemergere. Notate subito il blocco posto al di sopra di un muro. Usate l'abilità di correre sul muro per raggiungerlo, dopodichè da lì ricorrete al Death Grip per arrivare alla piattaforma superiore. La cassa lì sopra contiene la Hell Maul, un'arma leggendaria. Prima di andarvene giratevi ed osservate sul lato opposto un passaggio bloccato dalla caduta di una porta. Per arrivare al piccolo pertugio che scorgete al di sopra della porta saltate sul muro di sinistra, poi arrivate alla piattaforma col Wall Jump: a quel punto basta un salto per superare l'ostacolo costituito dalla porta e aprire un'altra cassa.
Fatto ciò rituffatevi nello specchio d'acqua sotto di voi e ritornate a nuoto verso l'area acquatica centrale. Osservate da lì il lato opposto rispetto a quello in cui siete entrati in questa zona per scorgere un blocco su cui potete salire ricorrendo al Wall Run. Per fare ciò dovrete in ogni caso salire sul margine superiore dell'area, quindi entrare nella porta sulla sinistra e da lì spingere il blocco di sotto in modo da creare una scorciatoia. Quando avrete concluso questa operazione potrete tornare indietro ed aprire in questa occasione l'altra porta. Scendete ora le scale, muovetevi col Death Grip sul lato opposto e raggiungete in questo modo la rampa di scale che si trova lì. In cima aprite la porta e avanzate per lanciarvi nel buco sul pavimento: in breve verrà avviata una sequenza in cui vi sarà richiesto di raggiungere l'altra estremità della stanza attraverso una visuale molto più lontana rispetto al solito. Dopo aver visualizzato la cut-scene che vi ricompensa per il vostro successo, tornate in controllo del personaggio ed avanzate fino alla fine del corridoio, poi lanciatevi nello specchio d'acqua sotto di voi, quindi usate il Wall Run sulla parete lontana per arrivare alla porta.

Questa nuova sezione si svolge ora nel sottosuolo. Iniziate liberandovi degli Hell Slave che vi accolgono, poi raggiungete il limite estremo della stanza per osservare il teschio sulla sinistra. Scalate dunque le scale e ricorrete al Wall Run per arrivare al margine, sopra le scale si trova una cassa. Afferratene il contenuto, poi scendete e aprite infine la porta. Vi ritrovate ora su una balconata. Spostatevi sul lato sinistra, usate il Wall Run per superare il baratro all'estremità su quel lato. Lì afferrate il blocco di pietra e spostatelo da sinistra e destra, trainandolo finché non attiverà la mattonella a pressione. Così facendo avrete aperto il cancello ad est, posto tra una serie di spuntoni, alle cui spalle era nascosta una cassa. Dopo aver raccolto il bottino, afferrate nuovamente il masso o spingetelo fino al limite estremo, all'interno dell'apertura che si trova a nord. Dopodichè spostatevi sul lato opposto e da lì scendete nella stanza sottostante: adesso il vostro obiettivo è spostarvi sul lato nord, che è divenuto ora accessibile grazie al masso che avete fatto cadere poco fa. La soluzione di Darksiders II - The Demon Lord Belial Salite quindi sulla piattaforma superiore e poi, una volta lì, seguite la ringhiera per poter scendere nella piattaforma inferiore. Aprite dunque la porta e raggiungete la cassa sul lato opposto, non prima però di aver ucciso ogni Hell Slave che ancora infesta l'area. Salite quindi la rampa di scale a nord e utilizzate la porta lassù in cima per tornare all'esterno in strada.
Svoltate subito a sinistra per avere l'opportunità di scendere a un livello inferiore dove alcuni demoni vi attendono per un confronto. Al termite una cut-scene interromperà l'azione: osservatela bene perché dovrete presto raggiungere il punto in cui il pezzo di cemento si è schiantato al suolo per trovare delle scale che scendono nel sottosuolo, fino al punto in cui affronterete il boss di questo livello.

The Warmaster dispone di diversi attacchi: una carica, segnalata dal suo lampeggiare in rosso; un colpo d'ascia che tende a portare in volo e che, all'impatto al suolo, farà emergere una serie di lame; infine un colpo melee, piuttosto potente, accompagnato anch'esso dall'emersione di alcune lame. Abituati ai precedenti boss fight, non dovreste avere grossi problemi a sconfiggere The Warmaster: evitate i suoi attacchi e infilate un paio di colpi prima che termini l'animazione d'attacco del boss. Questa strategia non dovrà cambiare nemmeno quando il boss entrerà in "rage mode", riempiendo nuovamente la sua barra d'energia che avevate consumato a metà. Memorizzate la sequenza dei loro attacchi e imparate come evitarli: la chiave della vostra vittoria risiede qui.

The Demon Lord Belial

Al termine della cut-scene che ha concluso il vostro scontro con The Warmaster aprite la porta nella stanza in cui vi trovate per scoprire una cesta contenente la Ice Reaver, un'altra arma leggendaria. Risalite poi le scale e riemergete al livello della strada. Entrate subito nella stanza a destra e proseguite lungo il percorso per arrivare nuovamente al sottosuolo. Avanzate fino a raggiungere la Skeleton Door e apritela usando la Skeleton Key, quindi procedete lungo il corridoio e lanciatevi nel buco nel muro a sinistra, procedendo poi grazie al Death Grip per arrivare al punto d'accesso al Belial's Lair. Lì seguite i binari per arrivare a una grossa stanza dove verrete assaliti da Hell Slave. Dopo averli messi a tacere, saltate sulla piattaforma sulla sinistra e dirigetevi verso la porta aperta che scorgete a breve distanza. Lungo il tragitto, non dimenticate di raccogliere il lancia granate che si trova al suolo di fronte alla porta. Salite le scale facendovi largo tra i diversi nemici che vi attaccano, un nutrito gruppo di Hell Slave e Defiler di cui potrete liberarvi facendo fuoco senza tanti complimenti. Al termine del massacro una cut-scene vi introduce alla fase finale del DLC. Delle due aperture mostrate nel corso del filmato, esplorate per prima cosa quella di destra per aprire una cassa, poi entrate in quella sinistra e raggiungete la fine del cunicolo ed accedere così all'ampio spiazzo dove ha luogo la battaglia finale con Belial. La soluzione di Darksiders II - The Demon Lord Belial
Per prima cosa, imparate bene i suoi attacchi, i loro effetti, e le animazioni che li compongono. Temete il suo tridente, e i colpi di energia che può lanciare dalle sue punte, infilzandovi anche dalla distanza. Ricordate poi che può trasformare la sua coda in un'arma, per colpirvi qualora proviate a sorprenderlo alle spalle. Nel suo parco mosse rientra anche lo Spin Toss, che Belial eseguirà ruotando vertiginosamente emanando colpi di energia. Rimanendo troppo a lungo nelle sue vicinanze, inoltre rischierete di essere vittima di alcune lame che il demone farà emergere nei suoi dintorni. State poi lontani dalle sfere blu lampeggianti che pianta nel pavimento: sono bombe. Infine, cercate di non cadere nei fiumi di lava che farà emergere colpendo il terreno col tridente.
Esattamente come in precedenza, per avere la meglio su Belial dovrete scansare i suoi attacchi ed approfittare degli spiragli per infilare rapidamente qualche colpo prima di ritirarvi alla distanza. La stazza di Belial e la sua lentezza vi avvantaggiano, ma non prendete sotto gamba il demone, i suoi attacchi possono raggiungervi sia da vicino che da lontano. Quando Belial diventerà intangibile tenete sott'occhio la sfera blu: dovrete infatti distruggerla sparando prima che questa possa detonare ferendovi. Fatto ciò ritornate alla tecnica della stoccata e fuga, resa ancora più complicata in questa situazione dal suo nuovo attacco che fa emergere fiumi di lava. Dopo aver ridotto ulteriormente la sua barra della salute, Belial si trasformerà nuovamente: dovrete dunque ripetere quanto fatto prima distruggendo la sfera blu, facendo però ora attenzione anche a un ulteriore attacco energetico. La fase finale del confronto risulterà sostanzialmente identica alle precedenti, con la sola differenza che una volta abbattuta la barra d'energia di Bilal durante la sua fase di intangibilità la sfera blu sarà mobile e non più statica.
Quando avrete finalmente ucciso il demone, raccogliete il bottino dal suo cadavere, poi lanciatevi nel teletrasporto e parlate col PNG nel dungeon per chiudere l'avventura. Sappiate inoltre che troverete un'ultima arma leggendaria, il Belial's Trident, nella vostra mailbox.
Congratulazioni, avete finito Darksiders II - The Demon Lord Belial!

Video della soluzione - Prima parte

TI POTREBBE INTERESSARE