Zone of the Enders HD CollectionLa soluzione di Zone of the Enders HD Collection 

Vecchio classico, nuova soluzione!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per PlayStation 3 del gioco, potrebbero dunque esserci differenze rispetto ad altre versioni.

Enter Leo

Dopo il filmato introduttivo, venite immediatamente lanciati in battaglia: per superare questo primo scontro vi basterà muovervi usando lo stick sinistro e usare il tasto Quadrato per sparare. La distruzione del Raptor probabilmente non richiederà molta fatica. Al termine vi verrà richiesto di prendere parte a un tutorial suddiviso in brevi missioni, utile soprattutto qualora non abbiate mai giocato a ZoE in precedenza. Al termine del tutorial riprendete il controllo di Jehuty. Il vostro obiettivo primario in questo momento è la raccolta del Metatron Ore. Avanzate quindi verso la scatola e seguite i comandi di ADA: per uscire dall'hangar potete affidarvi alle frecce che vi guidano verso il passaggio sul soffitto che raggiungete in volo premendo il tasto Triangolo. All'esterno verrete subito attaccati da una coppia di Raptor: mette in pratica quanto appreso durante il tutorial e, quando possibile, ricorrete alla spada, decisamente più potente rispetto alla pistola. Questo primo scontro filerà via liscio, ma al termine verrete attaccati da altri nemici, tra cui i Mummyhead, decisamente più ostici dei Raptor. Rimanete sempre in movimento per evitare di trasformarvi in un facile bersaglio e infilate fendenti di spada appena possibile. Il peggio ad ogni modo deve ancora venire: Viola, già vista nel filmato introduttivo, arriva a bordo dell'Orbital Frame Neith. Si tratta di un avversario molto più potente rispetto a quelli già affrontati, ma in questo frangente il compito non è sconfiggerla, ma solamente sopravvivere finché non deciderà di lasciare il campo di battaglia. Ora che l'area è sgombra, potete dedicare qualche momento all'esplorazione. Per prima cosa rintracciate il server seguendo la freccia e fermatevi dove indicato per installare il nuovo modulo che vi consente di lockare i nemici durante la battaglia. Se volete inoltre potete seguire un ulteriore tutorial e salvare la vostra partita nel menù principale.
Come avrete notato, a questo punto vi verrà segnalato un nuovo obiettivo. Per prima cosa dovrete dunque cercare un altro server da cui ottenere un modulo che vi consenta di attraversare la colonia. Nello specifico, il server che vi interessa è protetto da un PASSCODE in possesso di una delle quattro squadriglie che controllano l'area. Volendo, potete individuare solo quella in possesso del codice - vi viene segnalata a video come Passcode Squad - anche se nessuno vi vieta di distruggerle tutte e quattro per la gioia di farlo. Anzi, è decisamente consigliabile ingaggiare quanti più scontri in questa fase iniziale, per migliorare le vostre abilità approfittando della scarsa resistenza offerta dai nemici. Se avete bisogno di ripristinare l'energia, individuate la Metatron Squad o la cassa di Metatron nella zona sud. Infine, dopo aver ottenuto il codice, andate a nord per individuare il server: il nuovo modulo vi consentirà di lasciare la Factory ed accedere al resto della colonia, semplicemente selezionando la voce Area Chance nel menù principale.
Selezionate dunque Town.1 e preparatevi alla prima boss battle del gioco. Tempest si rivelerà in realtà piuttosto malleabile. Inizialmente limitatevi a sparare dalla distanza, poiché la sua forma rende eccessivamente rischioso avvicinarsi con la spada. Mantenetevi sempre in movimento per evitare di finire arrostiti sotto il fuoco del lanciafiamme e dimezzate l'energia del boss per entrare nella seconda fase dello scontro. Durante le prime fase dello scontro verrete bersagliati da palle di fuoco che potrete evitare ricorrendo al dash, oppure rendere innocue grazie alla parata. In breve, Tempest si alzerà in volo per poi scagliarsi a tutta velocità verso di voi: ovviamente scansatevi per evitare l'impatto, poi approfittate del momento in cui la sua testa è scoperta ed attaccatelo in quel punto sensibile. Ripetete queste dinamiche fino a termine dello scontro.
Al termine raccogliete subito il Metatron che si trova proprio di fronte a voi, dopodichè adeguatevi al vostro nuovo obiettivo, in realtà abbastanza simile al precedente: trovare la Squad in possesso del passcode necessario ad abbandonare quest'area. Ancora una volta, concentratevi sulla squadra che detiene il codice se siete interessati alla mera progressione, altrimenti eliminatele tutte, male non può farvi, e in aggiunta potreste avere un'anteprima della nuova tipologia di nemici, i Cyclop. La soluzione di Zone of the Enders HD Collection Con la password in mano, dirigetevi alla zona centrale della cittadina e interagite col server per sbloccare una nuova arma, anzi una sub-weapon. Il Javelin è esattamente un giavellotto, può essere scagliato verso i nemici con una traiettoria arcuata: infligge una quantità di danno discreto e si rivela piuttosto utile dalla distanza. Prima di passare oltre, ad ogni modo, eliminate i nemici qui presenti per raccogliere alcuni proiettili.

Prima di procedere verso la missione successiva, potete ora dedicarvi a una Rescue Mission opzionale. Ciò significa che non è necessario portarla a termine per raggiungere il finale del gioco, ma il suo completamento inciderà sulla valutazione finale. Il vostro scopo è impedire la distruzione della cittadina da parte di cinque squadre di nemici. Il modo migliore per affrontare il compito affidatovi è attirare i gruppi di nemici lontano dai palazzi ed evitare l'uso di armi da fuoco, poiché i colpi andati a vuoto potrebbero finire sulle strutture danneggiandole. Concentratevi ovviamente per prima cosa su Mummyhead e Raptor, le tipologie di nemici più inclini alla distruzione ambientale. Il completamento della missione viene premiato con un codice per scaricare una nuova sub-weapon dal server.

Terminata la Rescue Missione dirigetevi a Factory.1 ed ascoltate i consigli di ADA. Ancora una volta, dirigetevi verso la squadriglia che possiede il passcode di cui necessitate, ma fate attenzione perché i nemici saranno più forti rispetto ai precedenti. Usate poi la pass sul server a sinistra e raccogliete il Metatron. A questo punto una scena d'intermezzo interrompe il gioco: dopo aver ascoltato bene ciò che ADA ha da dirvi, decidete se procedere al secondo capitolo, o svolgere una seconda Rescue Mission.

Purtroppo per voi questa seconda Rescue Mission tiene conto dei danni causati durante lo scontro con Tempest, perciò in alcuni casi estremi potreste essere impossibilitati a portarla a termine. Questa volta attirate ciascuna delle sei Squad nell'area al centro della cittadina, facendo attenzione a non procurare danni accidentali allo scenario.

Meeting with the Atlantis

All'avvio del capitolo, ADA si premura di spiegarvi che il campo di forza costituisce un ostacolo da abbattere. Il vostro compito è la distruzione dell'EPS attraverso l'uso di un'arma a lungo raggio, che tuttavia per ora non possedete. Abbandonate dunque per il momento City.1 e fate ritorno a Town.2. Dopo esservi spostati usando la world map, ascoltate ancora una volte le spiegazioni di ADA: sostanzialmente, in città si trovano dei Porters che dovete distruggere. Prima però è consigliabile distruggere i diversi gruppi di nemici che gironzolano nei paraggi per facilitarvi il compito. Fate parecchia attenzione ai Mummyhead, in ogni caso, poiché da questo punto del gioco potranno contare su una nuova arma, un Plasma Cannon molto potente. Inoltre, se avete completato la Rescue Mission ambientata in questo scenario in precedenza potrete ora riscattare la vostra nuova sub-weapon, Phalanx: si tratta di una mitragliatrice che reagisce alla pressione del tasto di fuoco. Premendo con forza infatti sparerà un raggio unico e teso di colpi, premendo più leggermente invece il raggio sarà più ampio e disperso.
Eliminate dunque tutti i nemici nei paraggi, poi preparatevi alla distruzione dei Porters: atterrate davanti a ciascuno di essi, usate lo stick analogico destro per mirare ed attendete che il reticolo di mira si ingrossi prima di esplodere i due/tre colpi necessari alla distruzione di ciascuno di essi. Quando li avrete distrutti tutti e sei, potrete infine raccogliere lo Sniper, con cui finalmente sarete in grado distruggere gli EPS, ma che può decisamente tornare utile anche in battaglia. Ad ogni modo, il vostro compito primario in questo momento riguarda gli EPS, quindi spostatevi a City.1 e posizionatevi di fronte alla grossa struttura centrale rotante. I vostri obiettivi sono i cerchi bianchi: ancora una volta allineate il mirino ed attendete che il reticolo si allarghi per sparare. Mirate con attenzione, perché qualora esauriste i venti colpi a vostra disposizione prima di distruggere gli otto EPS dovrete tornare a Town.2 alla ricerca di proiettili, perdendo al contempo tutti i progressi compiuti a City.1. La distruzione del campo di forza viene inoltre premiata con un passcode per ricevere una nuova sub-weapon, Geyser, arma che sprigiona una serie di laser molto utile sulla breve distanza.

La vostra prossima meta è quella indicata sulla world map col nome EPS.1. Lì fatevi largo fino al satellite sul lato opposto dell'ambientazione, per scoprire che il vostro semplice laser è sostanzialmente inutile. Occupatevi ovviamente dei nemici che incontrate nell'area e, se volete, distruggete anche gli EPS in cui vi imbattete: così facendo potreste ottenere il passcode per una nuova sub-weapon, Halbert, arma simile al Plasma Cannon dei Mummyhead, spara un forte raggio energetico che tuttavia può essere attivato solo da fermi. Ora seguite dunque le indicazioni di ADA e individuate il passaggio alle spalle delle montagne, segnalato da quelle che appaiono come tre frecce. La soluzione di Zone of the Enders HD Collection Eliminate gli sporadici nemici che incontrate lungo il cammino fino ad arrivare alla stanza del generatore. Esaminate un po' l'ambiente nei paraggi e individuate - credo senza grosse difficoltà - il generatore che altro non è se non quel grosso macchinario a forma di ventola. Piazzatevi davanti e iniziate a sparare finché ADA non vi avvisa dell'avvenuta distruzione del generatore. Ben fatto, ripercorrete al contrario il sentiero da cui siete giunti e fate ritorno in superficie. Prima di visitare EPS.2, fate una deviazione verso City.1 dove potete trovare sotto la grossa struttura che ne domina la parte centrale un passcode per una nuova sub-weapon, Mummy. Simile alle armi usate dai Mummyhead, questa aggiunta al vostro equipaggiamento ci consente non solo di ripararvi dai nemici, ma di recuperare anche energia nel mentre.

Ora potete dirigervi verso EPS per distruggere il secondo generatore. EP.2 è sostanzialmente identica all'ambientazione precedente, perciò non dovrete fare altro che ripetere quando già compiuto poco fa: anche l'accesso al cunicolo sotterraneo si trova esattamente nello stesso punto. Tuttavia, il vostro incedere sarà presto interrotto da un imprevisto campo di forza. Tornate dunque in superficie e sbarazzatevi dei Cyclop che vi attendono - potrebbero essere un po' più forti rispetto a quanto vi ricordate -, poi raccogliete il passcode che ottenete al termine della battaglia e spostatevi a Town.1. Qui si aggirano cinque diverse Squad di nemici. Ancora una volta potete decidere se affrontarle tutte o andare alla ricerca solamente di quella in possesso della seconda metà del passcode di cui necessitate. Quando avrete ottenuto ciò per cui siete venuti lasciate City.1 e fate ritorno a EPS.1. Lì affrontate, se volete, le diverse squadriglie nemiche, dopodichè recatevi all'ingresso del passaggio sotterranea e percorretelo fino alla prima possibilità di svolta a destra, dove interagendo con un server ottenere un dispositivo che vi consente di impossessarvi di un Raptor. Usciti dal tunnel vi attende una gran quantità di nemici, soprattutto Mummyhead e Raptor, che potrete tenere a bada ricorrendo al Geyser. Accedete appena possibile alla world map e scegliete Town.2 come destinazione. Avanzate fino a intravedere la scatola rossa che contiene munizioni per lo sniper, poi girate lo sguardo: quel Raptor incustodito sta per diventare vostro.
Appena saliti a bordo del Raptor, ADA si preoccuperà di teletrasportarvi a EPS.2. Il Raptor non è esattamente potente quanto il vostro fido Jehuty, perciò evitate tutte le battaglie non necessarie: purtroppo per voi, all'interno del cunicolo non avrete altra scelta che ingaggiare una battaglia con i vostri avversari. Cercate di sopravvivere al primo scontro, poi svoltate a destra appena possibile per vedervela con alcuni Cyclop. A questo punto potrete raccogliere un dispositivo tramite il server il quale vi consente di scorgere degli EPS in precedenza invisibile che dovrete ovviamente distruggere. Ora avanzate fino alla sala del generatore, usando il dash per irrompere attraverso il muro che blocca l'accesso, e distruggete la seconda grande ventola per chiudere questo secondo capitolo.

Infected

Dall'overworld volate oltre EPS.1 ed EPS.2 verso le montagne, mentre nel frattempo ascoltate il racconto di ADA. Osservate ora la singola squadriglia nemica in movimento: si tratta del vostro bersaglio qualora abbiate voglia di portare a termine una Rescue Mission. Attiratela al fiume e assicuratevi che la loro distruzione avvenga lì, senza causare danni. A questo punto anche le altre dieci Squad presenti in zona si sveglieranno dal torpore. Attiratele tutti presso il corso d'acqua e ricordate di evitare le armi da fuoco per non provocare danni involontari. Noterete presto un nemico particolarmente imponente. Evitate il contatto, non c'è modo di sconfiggerlo ora, perciò ritiratevi e tornate alla world map appena possibile. Ora, poiché Jehuty è stato infettato con un virus, la vostra sola speranza di salvezza è una visita a Factory.2. Prima potete tuttavia svolgere un'altra Rescue Mission: i nemici saranno di livello 1, ma il virus che limita il vostro mezzo renderà lo scontro ugualmente ostico. La soluzione di Zone of the Enders HD Collection
Ad ogni modo, arrivati a Factory.2 muovetevi con molta attenzione: debilitato dal virus, il vostro Jehuty potrebbe essere abbattuto anche da un solo proiettile vagante. Tenetevi a debita distanza dai nemici e cercate di individuare quanto prima la freccia sulla mappa, all'interno di un magazzino, e dirigetevi lì il prima possibile. Nel caso veniate intercettati da un nemico liberatevi dal lock premendo L1 e fuggite. All'interno, un Raptor di Livello 1 protegge un server. Avvicinatevi senza che il nemico vi noti e finitelo con un colpo secco di melee. La sua uccisione viene premiata con un passcode che, una volta usato con un server, vi inietterà il vaccino di cui necessitate. Per il momento non c'è altro da fare qui, se non affrontare una Rescue Missioni a City.1. Ci sono cinque Squad che dovete tenere lontane dalla struttura centrale: i consigli sono gli stessi di sempre, cercate di affrontare una squadriglia alla volta e fate affidamento principalmente sulla spada per evitare danni collaterali.

Tyrant

Il gigantesco nemico visto in precedenza è un Orbital Frame e per affrontarlo il vostro Jehuty necessita di migliori strumenti di difesa. A questo fine dirigetevi a City.2 dove dovrete trovare la solita squadriglia in possesso del passcode di cui avete bisogno. Fate attenzione, ora i nemici sono molto più forti e furbi rispetto a prima, perciò potreste facilmente finire in difficoltà durante i combattimenti qualora non teniate particolarmente alta la soglia dell'attenzione. Oltre al passcode, in quest'area potrete mettere le mani anche su una nuova sub-weapon, a patto però che distruggiate i nove Porters presenti. La sub-weapon in questione si chiama Comet, e come il nome lascia intendere si tratta di una gigantesca sfera d'energia che ingloba i nemici.
Dopo aver ottenuto Comet non rimane altro da fare che lasciare l'area e dirigersi a Town.3. Qualora veniate immediatamente attaccati da alcuni Orbital Frame fantasma, sappiate che non avete modo di controbattere, perciò tornate rapidi alla world map e ascoltate la spiegazione di ADA. La vostra meta successiva sarà nuovamente EPS.2. Ancora una volta accedete all'ormai famoso tunnel e dirigetevi alla sala del generatore, evitando quando possibile gli scontri con i nemici. Lì trovate il Raptor che avete usato poco fa: questa volta non dovrete manovrarlo, ma sconfiggerlo. All'esterno, distruggete i Porters apparsi nel frattempo per ottenere un passcode per una nuova sub-weapon, riscattabile dal vicino sever: Gauntlet lancia un singolo colpo molto potente verso il nemico che può infliggere un'ingente quantità di danni.
Grazie al modulo anti-stealth ottenuto dopo lo scontro col Raptor potete ora fare ritorno a Town.3 e affrontare i nemici in precedenza inavvicinabili. Affidatevi al lock per individuare i nemici che, nonostante il modulo attivo, restano tuttavia poco visibili. Una volta ottenuto il passcode in loro possesso dirigetevi a Factory.2, scendete nella struttura sotterranea e distruggete il Raptor per far apparire i server per riscattare il Decoy, la sub-weapon difensiva necessaria per lo scontro col Tyrant. Una volta all'esterno non dimenticate di distruggere i Porters per ottenere munizioni di scorta. Equipaggiate dunque il Decoy e preparatevi allo scontro con Tyrant.
Per iniziare, colpitelo con un dash, stando pronti ad evitare i suoi laser con scatti laterali. La soluzione di Zone of the Enders HD Collection Quando noterete un flash rosso, rilasciate un Decoy e spostatevi velocemente di lato, quindi scatenate su Tyrant tutta la potenza di fuoco di cui disponete. Per evitare l'altro laser tenete premuto il tasto di dash e ruotate intorno alla sua testa, colpendolo quando vi trovate sul lato frontale. A metà combattimento le meccaniche cambieranno in seguito alla trasformazione di Tyrant in una battleship. Dimenticatevi dunque il Decoy, non più utile in questo frangente, e passate al Geyser. Usatene subito un paio mentre Tyrant vi carica ed assicuratevi di spostarvi in tempo prima di essere travolti. Continuate a evitare laser e missili attendendo il momento buono per rispondere con dash e burst attacck caricato al massimo. Il pericolo peggiore, ad ogni modo, è rappresentato dalle sfere di energia che vi immobilizzino qualora entrino in contatto col vostro Jehuty. Per evitare ogni genere di guai, scansate e contrattaccate finché il Tyrant non verrà distrutto, poi prestate molta attenzione al filmato che chiude lo scontro prima di volare verso le montagne.

Life and Death

All'ingresso dell'area chiamata Mountain.1 vi attende subito una cassa di Metatron Ore molto utile per aiutarvi a recuperare l'energia dopo la difficoltosa battaglia con cui si è concluso il precedente capitolo. Eventualmente, trovate un'altra cassa dello stesso prezioso materiale sulla destra: tenetelo a mente perché vi tornerà utile in futuro. Raccogliete allora la cassa rossa, che contiene munizioni per le armi secondarie di Jehuty, e procedete poi seguendo il corso del fiume. Tenete alto il livello dell'attenzione appena giunti nelle vicinanze di una cassa di Metatron Ore perché in quel punto verrete assaliti da un trio di nemici. Dopo averli sconfitti riprendete l'avanzata fino alla cassa di munizioni che preannuncia l'arrivo a un vicolo cieco. Lì un paio di Cyclop sbucano del nulla, ma fortunatamente non costituiranno un grosso problema per voi a questo punto del gioco. Al termine della battaglia raccogliete il passcode lasciato al suolo dai nemici ed usatelo col vicino server, posto sopra di voi, per sbloccare l'ultima sub-weapon del gioco. Si tratta del Bounder, una gigantesca sfera d'energia che viaggia ad alta velocità verso il suo bersaglio. Queste caratteristiche la rendono particolarmente utile, e letale, negli ambienti chiusi. Ora che possedete anche quest'arma fate ritorno alla zona iniziale di quest'area e prendete la volta a destra ignorata in precedenza. Potete naturalmente decidere se vedervela con i nemici che vi attaccheranno mentre tornate o semplicemente sgattaiolare via arrivando quanto prima alla vostra meta. Raccogliete se necessario il Metatron ore che avete lasciato integro ad inizio capitolo e usatelo per garantirvi la sopravvivenza fino al fondo del nuovo vicolo cieco in cui vi incamminate, assediati dalle squadriglie nemiche. Grazie all'ambientazione stretta e angusta potrete sfruttare i vantaggi garantiti in questi frangenti dal Geyser. Arrivati sul fondo, entrate nella fessura nel muro e raccogliete le munizioni Decoy, dopodichè sfruttando un burst attack caricato al massimo, create voi stessi un pertugio nel muro, mirando ai due quadrati che appaiono.
Sul lato opposto avanzate raccogliendo proiettili e rispondendo al fuoco dei nemici che provano a fermarvi. In questa sezione, in realtà, non dovreste incontrare eccessive difficoltà. I gruppi di nemici non sono mai composti da un numero di unità superiori ai due o tre, mentre il sentiero che percorrete è letteralmente lastricato di Metatron Ore, il che vi consente di curare immediatamente le eventuali ferite subite. Ancora una volta arriverete faccia a faccia con un vicolo cieco, ma scrutando il muro individuerete presto un punto debole che potrà essere sfruttato nuovamente per aprire un varco. Qualora non lo notiate, utilizzate la mappa e cercate la provvidenziale freccia di segnalazione. Sul lato da cui uscite vi sembrerà di essere imprigionati, ma sfondando un'altra parete vi troverete infine a pochi passi dal magazzino che rappresenta la vostra meta: svoltate a sinistra e sfruttate il foro alla base della diga per irrompere all'interno.

A questo punto del gioco hanno inizio una serie di boss battle. La prima vi vede contrapposti a Nebula. La sua strategia prevede una toccata e fuga, con una ritirata strategica tra le montagne dove non potrete ferirlo. Nei momenti in cui si arriva a tiro, muovetevi senza sosta bersagliandolo coi laser. Ripetete questa sequenza finché non cambierà la sua strategia di attacco ricorrendo a un insidioso assalto in caduta libera. Sfruttate la vostra abilità con il dash per schivare il suo affondo, mantenendovi sempre in movimento finché non potrete colpire la sua coda con dash e brust attack. Per costringerlo ad estrarre la coda potete anche eseguire un burst attack caricato in pieno volto.

Al termine dello scontro salvate e preparatevi per un'altra battaglia con un boss, probabilmente la più difficile del gioco. Neith è ora velocissimo, ciò significa che sarete costretti ad abbandonare gli attacchi dalla distanza e affidarvi al corpo a corpo. Affondate a raffica con la spada, sempre pronti a sfuggire ai suoi fendenti usando l'attacco in dash. Attendete inoltre l'attimo di disattenzione che segue il suo burst attack e sfruttatelo per mettere a segno quanti più colpi vi sarà possibile. Anche in questo caso, rimanete sempre in movimento, sfruttando anche i diversi piani d'altezza che il livello vi offre.

Nella sezione che segue dovrete disattivare alcune bombe e al contempo vedervela con un gran numero di nemici. La posizione delle bombe vi sarà segnalata da ADA: quando ciò avviene abbandonate senza remore lo scontro a cui state partecipando e precipitatevi sul luogo indicato il prima possibile: avrete circa un minuto dal momento in cui ADA vi segnala la posizione dell'ordigno alla sua detonazione, che con ogni probabilità vi condurrà al game over. Lockate dunque la bomba con L2 poi premete Cerchio per afferrarla: non mollatela mai prima di aver finito, e qualora veniate attaccati assicuratevi di raccoglierla quanto prima. Dopo esservi occupati di tutte e quattro le bombe e aver eliminato ogni singolo nemico presente nell'area, Viola tornerà a farvi visita con una versione zombie di Neith. La strategia usata in precedenza è ancora valida, nonostante i nuovi attacchi usati ora da Zombie Neith. Ora, ad esempio, ricorrerà molto spesso a colpi di Bounder, scagliati tuttavia dalla lunghissima distanza. Per vostra fortuna, anche in versione zombie, Neith pare accora affascinato dal burst attack che lo lascia esposto per qualche secondo, e totalmente vulnerabile, ai vostri colpi. Ad ogni modo, avvicinatevi e utilizzate la spada sulla breve distanza, questo è ancora il modo migliore per uscire vincitori dallo scontro.

Prima della conclusione del gioco dovrete però superare un'altra sfida. In realtà, battere il vostro avversario, Anubis, è impossibile. Tutto ciò che dovrete fare è sopravvivere per un certo periodo di tempo. Considerando però che anche un singolo attacco di Anubis è potenzialmente letale, difendersi è inutile ed attaccare in sostanza non provoca alcun risultato, la cosa migliore da fare è mantenere in ogni momento la maggior distanza possibile tra lui e voi, scansando i colpi dalla distanza. Tenete duro ed attendete l'avvio del filmato conclusivo.
Congratulazioni, avete finito Zone of the Enders HD Collection!

Video della soluzione - Primo episodio

TI POTREBBE INTERESSARE