God of War: Chains of OlympusLa soluzione di God of War: Chains of Olympus 

Raggiungi l'Olimpo degli Dei della Guerra!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Alcuni termini pertanto potrebbero non corrispendere a quelli della versione italiana.

Shores of Attica

Eliminate la prima ondata di nemici utilizzando la Plume of Prometheus (quadrato quadrato triangolo). Dunque, distruggete tutti coloro che circondano la balestra, prendendone poi possesso con il tasto cerchio, sparando con lo stick analogico. Entrate nel buco che si creerà, aprite la porta con cerchio, dunque stesso tasto per evitare i colpi del ciclope.
Eccovi al confronto con l'orco. Cercate di colpirlo alla testa; non appena vedrete che l'avversario prenderà una leggera rincorsa, premete il tasto L per parare. Nel caso in cui vediate partire una palla di fuoco, premete R per fare sì che Kratos eviti il colpo. Dunque, correte vicino a lui quando vedrete un cerchio apparire, e premete i tasti come indicato dalla sequenza su schermo.
Tirategli addosso il pilone per disfarvene. Correte lungo la spiaggia, utilizzando l'ariete per spaccare tutte le porte.

Gates of Attica

Superate la piscina e colpite i soldati. Girate l'ingranaggio in senso antiorario, aprendo il cancello, e tuffatevi per riuscire a passare. Prendete le sfere dalla struttura di legno sulla destra; sinistra, aprite l'edificio, salite le scalette, dunque continuate verso destra, ritrovandovi su un tubo lungo il quale dovrete camminare con una certa attenzione. Premete cerchio per aprire la porta.
Dovrete affrontare il guerriero persiano; nonostante possieda degli uomini, attaccate solo il nemico principale, dato che gli HP degli uomini sono connessi ai suoi; la mossa migliore è senza dubbio la Plume of Prometheus.
Come per il precedente nemico, l'arrivo di un attacco sarà segnalato da un passo all'indietro dell'avversario; schivate (nella direzione a voi più gradita) per non cadere vittime del colpo. Nel caso in cui tenti la magia, allontanatevi velocemente da lui: il colpo ha un raggio d'azione relativamente limitato. Come in precedenza, avvicinatevi quando vedrete il tasto cerchio segnalato vicino alla sua testa, eseguendo la combo di tasti su schermo. Eliminate le guardie ed entrate nel cancello a sinistra.

Fallen Stronghold

Uscite dalla porta, servitevi del Plume per decimare gli avversari, e spaccate le scalette con cerchio. Prendete la balestra, ed utilizzatela per eliminare il mostro visibile sulla distanza. Destra, vi troverete in una stanza con un ingranaggio. Giratelo in senso antiorario, scendete con l'ascensore, e via lungo il corridoio fino al cortile. Fronteggiate il ciclope come fatto durante il primo livello, e percorrete il corridoio che vi si svelerà immediatamente dopo per arrivare alla fine della sezione.

Siege of Attica

Salite il muro subito dopo il save point, e rompete le scalette per fermare il flusso di nemici. Utilizzate il buco sul muro per arrivare ai vicini arcieri, eliminateli e prelevate la sfera dalla cassa. Tornate alle muro, spaccate la paratia sulla destra, tirate la leva e scendete (forzatamente) con l'ascensore. Sinistra, prendete la sfera dalla cassa, e salite le scale.
Aprite la porta premendo cerchio, eliminate gli avversari, e prendete il corpo lasciato dal basilisk, nei pressi della cassa. Usate la cassa per premere l'interruttore a terra, entrando nel seguente cancello. Prendete il corpo del basilisk, e portatelo attraverso il cancello; posizionatelo sull'interruttore, rendendo così possibile il vostro passaggio attraverso la porta; sinistra, fino al save point.

The Basilisk Strikes

Procedete lungo il corridoio, aprite la porta, e continuate dritti. Combatterete contro basilisks. Servitevi sempre di Plume of Prometheus, cercando di schivare al meglio - non esiste una precisa strategia in grado di garantirvi il successo. Nel caso in cui vi lanci una fiamma, attendete che essa sia vicina a voi, eseguendo dunque un doppio salto - in caso di diversa strategia, la fiamma vi inseguirà, colpendovi.
Quando vi prenderà in bocca, premete velocemente i tasti L ed R. L'ultimo degli attacchi vi verrà sferrato mentre state dando il colpo finale; sarà preceduto da un movimento del suo braccio destro: non appena noterete qualcosa di insolito, rotolate indietro per evitare il colpo. Come sempre, il finale richiede la pressione di una sequenza di tasti.

Cliffs of Marathon

Aprite la cassa vicino al punto d'inizio del livello, facendo vostra la piuma al suo interno. Sinistra, salite il muro, e salvate il gioco. Spaccate la porta, eliminate il Legionario servendovi delle nuove combo acquisite, procedendo dunque fino alla fine del corridoio. Distruggete il muro, e tornate al corridoio, dunque sinistra. Non appena vi troverete a fronteggiare legionari assieme ad arcieri, attirate i primi verso un posto sicuro, fateli fuori, dunque tornate a combattere i secondi in maniera separata.
Alla fine del vicolo, dovrete cercare di evitare la nebbia nera. Per farlo, si consiglia di utilizzare una cassa per aprirvi la strada. Entrate nella porta, destra, dunque uccidete il banshee con una delle solite sequenze di tasti. Girate l'ingranaggio alla fine del giardino (in senso antiorario). Destra, saltate come dei forsennati per non essere colpiti dagli arcieri. Quando sarete sufficientemente vicini a loro, potrete ucciderli con efficacia. Tornate all'ingranaggio, prendete la torcia sulla sinistra, ed utilizzatela per accedere la luce del carrello. In questo modo, ve ne potrete servire per superare la nebbia, cercando chiaramente di evitare i colpi degli arcieri.
Continuate a servirvi del carrello per poter procedere avanti; eliminate la bestia, cercando di evitare i suoi attacchi quando possibile (il più temibile è una magia dalla colorazione bluastra, conviene rotolare all'indietro per non essere coinvolti). Procedete lungo il sentiero a destra, eliminate i due arcieri, prendete la sfera rossa dalla cassa a sinistra, e salite sul muro per arrivare ad una piattaforma ove potrete salvare. La soluzione di God of War: Chains of Olympus

Steed Shrine

Prendete il sentiero a sinistra, voltate l'angolo, eliminate i legionari, ed eseguite alcune combo aeree per rendere il banshee inoffensivo. Continuate dunque aldilà della barriera. Salite il muro sulla destra, fino alla prima sezione, dunque date un'occhiata sulla sinistra, noterete un altro muro sul quale salire. Guardate la scenetta, poi sinistra attraversando la piscina; saltando sulle varie piattaforme, potrete arrivare all'entrata del tempio, al cui interno si concluderà questa sezione.

Temple of Helios

Tirate la leva, arrivando al piano superiore. Siate pronti a schivare le fiamme, avvicinandovi velocemente ai satyr - eliminateli con colpi melee, sempre i più efficaci contro questo genere di nemico. Tornate all'ascensore, cercate un sentiero nascosti sulla sinistra, e tirate la leva.
Tornate all'ascensore, fatelo scendere verso la piattaforma sottostante; salite le scale a sinistra, eliminate i satyr, dunque ancora scale e via attraverso il cancello.
Seguite il sentiero, tirate la leva, aprite il cancello e procedete verso il cortile immediatamente sopra. Aprite la porta davanti a voi, percorrete il corridoio, colpite le arpie con attacchi melee per una veloce uccisione; cercate una cassa con una sfera rossa sulla sinistra. Spostate le statue, tirate le leve così rivelate, procedendo all'interno del passaggio sulla destra. Tirate la leva alla fine del percorso, tornate alla precedente stanza; stavolta prendete il percorso a sinistra, completando anche questa sezione.

Grand Hallway

Percorrete il lungo corridoio, scendete le sale, cercate la cassa e dirigetevi verso la piattaforma circolare al centro della stanza. Distruggete i lucchetti; eseguite il mini-gioco atto ad eliminare i soldati che invaderanno la zona, dunque passate a Plume of Prometheus per rendere inoffensiva anche la vicina guardia. Recuperate discrete quantità di sfere rosse prima di procedere (la locazione è disseminata di casse). Salite le scale, prendete a sinistra, prendete le sfere, e premete il pilastro con cerchio. Usatelo come ponte; collocatevi in cima al successivo pilastro, di nuovo cerchio; arriverete, finalmente, dall'altro lato della stanza.
Al centro della successiva passerella, destra, colpite il trono nella seguente stanza. Prendete possesso dello Scudo del sole (premendo cerchio). Eliminate gli avversari (si consigliano le combo aeree), sinistra fino ad una cassa con una sfera rossa. Salite le seguenti scale, entrate nel passaggio alla loro fine, prendete l'occhio di gorgon e tornate giù, continuando dritti (servendovi dello Scudo del Sole per aprire la porta).

The Throne Room

Salvate il gioco, salendo dunque le scale a spirale. Fuori dal tempio, ancora scale, eliminate gli arcieri cogliendoli alle spalle. Un Morpheus comparirà, ma senza aiuto degli arcieri non vi potrà mettere in difficoltà in alcun modo. Eliminato anche il suo compagno, premete cerchio nei pressi della luce, creando altre scale, che dovrete scendere.
Aprite la porta, prendete la sfera a sinistra, e portate avanti le due statue. Il muro brillerà, premete cerchio in sua corrispondenza, e tirate verso indietro. Si creeranno delle piattaforme, sulle quali potrete salire per arrivare in cima. Aprite la porta in cima, prendete le due casse, scendete al livello inferiore e tirate le piattaforme di nuovo. Percorretele verso sinistra, e posizionatevi dentro l'alcova. Al ritiro delle piattaforme, potrete tirare indietro il più possibile le due statue. Quando i due pali saranno puntati verso il muro, saltate sulla piattaforma dall'altro lato e premete il tasto cerchio nei pressi della luce. Fate in modo che il tubo si inserisca nel muro assieme alle piattaforme.
Tornate alla precedente locazione, salite le piattaforme, premete cerchio davanti alla statua, e vedrete delle nuove scale. Scendetele, e continuate lungo il corridoio. Entrate nel dipinto.

Caves of Olympus

Saltate in acqua, cominciando a nuotare verso destra. Sinistra (notate la torcia), salite il muro; arrivati alla statua di tritone, premete cerchio per ottenere la sua lancia. Scendete verso l'acqua, quadrato. Cercate delle sbarre divelte, che quando superate vi condurranno ad una stanzetta (premete R per passare).
Superate il corridoio, in totale dovrete attraversare quattro barre. Nuotate verso il pavimento, tirate una leva premendo il tasto cerchio; dunque uscite fuori dalla stanzina, fino alla superficie acquatica. Saltate verso la una delle alcove, salendo il muro. Sinistra al bivio; salite fino ad una caverna, alla fine della quale vi sarà una porta; fortunatamente, potrete forzarne l'apertura.
Entrati, cercate di saltare per evitare gli attacchi del minotauro. La priorità è evitare i suoi attacchi; per questo motivo, consigliamo un'offensiva di tipo aereo, eseguibile mentre saltate. Non appena i punti vita del minotauro saranno abbastanza bassi, potrete usare il tasto cerchio per finirlo. Dunque, girate l'ingranaggio (sempre senso antiorario), e superate il ponte. Aprite la porta, seguite l'acqua, eliminate i legionari, e procedete verso la nuova sezione.

Guardians of the Fire

Procedete lungo la caverna, notando un oggetto luccicante al suo centro. Premete cerchio nei suoi paraggi; otterrete l'accesso a Primordial Fire (oggetto da utilizzare per una più semplice parry dei proiettili). E' possibile sperimentare l'oggetto grazie alle tre statue che vi circondano (premete L non appena vedrete una palle di fuoco partire da una delle statue).
Eliminate le statue, cercate di uccidere gli avversari con Light of Dawn, dunque destra - entrando nel buco sul muro, ove potrete fare scorta di sfere. Procedete all'interno del passaggio principale, aprite la porta con lo scudo, scendete giù, eliminate i legionari, e via sempre giù, incontrando una pozza d'acqua. Avanti a voi, un save point, nonché la seguente sezione di gioco. La soluzione di God of War: Chains of Olympus

Return to Helios

Tornate indietro verso il tempio di Helios, servendovi del ritratto mutaforma. Create un ponte, premendo cerchio nei pressi del punto lampeggiante. Utilizzatelo per giungere alla piattaforma centrale, dunque sinistra - percorrete il ponte invisibile. Aprite la porta (usando lo scudo), scendete le scale; premete cerchio in mezzo alla piattaforma.
Eliminate le arpie (con attacchi corpo-a-corpo), dunque salite le scale in cima alla piattaforma-ascensore. Destra, prendete gli oggetti dalla cassa, e salvate nei pressi dell'apposito punto.

Temple Courtyard

Salvate il gioco, aprite la porta. Eliminate l'Hyperion nel seguente cortile. Verrete bombardati da proiettili: fortunatamente, avete appreso come sfruttare appieno la parry: rispedite i proiettili al mittente.
Eliminati tutti i nemici, localizzate il punto scintillante, premete il tasto cerchio rivelando così un raggio che potete muovere. Giratelo in senso anti-orario, in maniera tale che punti verso una delle porte: è in grado di aprite le porte al mero tocco. Tirate la statua sull'interruttore immediatamente sotto ad esso, dunque prendete il raggio, e fategli colpire la statua. Si sposterà verso una nuova porta; voi potrete prendere una nuova statua, e spostarla verso l'interruttore immediatamente a destra del precedente.
Ora collocate le statue che volgono a nord sugli interruttori a sud. Dunque, quelle rivolte ad est ed ovest sui due interruttori mancanti (fate in modo che si guardino). Una nuova statua apparirà, al centro. Fate sì che il raggio punti verso essa, colpirà tutte le altre statue e si stabilizzerà.
Posizionatevi sotto ai tubi incrociati, voltatevi verso nord, tirate fuori lo scudo e cominciate a premere il tasto cerchio, così da concentrare il raggio. La statua si illuminerà: premete cerchio in corrispondenza del luogo in cui si illuminerà, per poi procedere verso sud. Attivate l'ascensore, tornando al tempio.
Prendete il ponte (invisibile) a destra, aprite la porta, continuate lungo il corridoio. Salite le scale, muovete la statua avanti, sicché sia proprio davanti ad una statua molto simile. Colpitela, spaccandola ancora di più. Salite sulla piattaforma che sarà così rivelata. Tirate fuori lo scudo, e focalizzate il raggio in maniera tale che passi attraverso il buco nel muro.
Salite il muro ed attivate la statua con lo scudo. Superate il corridoio; arrivati all'esterno, scendete lungo il muro. Eliminate i soldati (si consigliano gli attacchi aerei), dunque tornate verso l'esterno. Uccidete gli arcieri, per arrivare all'ultima arena di gioco. Si consiglia di attaccare i banshee in via prioritaria, per poi poter uccidere gli altri con facilità. Sinistra, verso la seguente sezione.

Release of the Steeds

Girate tutti gli ingranaggi in senso anti-orario. Premete cerchio nei pressi della luce che così apparirà.

Falls of Oceanum

Scalate il muro dopo il save point, procedendo dunque verso sinistra, attraversando il tetto. Distruggete le rocce, sinistra, superate il pozzo di lava. Guardando verso l'alto, dovreste riuscire a scorgere una superficie sfruttabile per poter salire; utilizzandola, arriverete ad una sfera rossa. Tornate indietro, continuando dritti. Dalle passerelle, saltate sul muro a sinistra, dunque scalate verso destra. Utilizzate il tasto quadrato per uccidere i nemici che vedrete lungo il muro.
In cima alla collina, vi attendono alcuni gorgon. Si consiglia l'utilizzo di parry per renderli inoffensivi. L'unica eccezione è rappresentata dai momenti in cui tenteranno di eseguire il loro attacco-raggio: in quei casi cercate semplicemente di rotolare velocemente via. Seguite dunque la rampa di scale; un legionario ed un ciclope tenteranno di fronteggiarvi; in questa specifica occasione, è consigliato cercare di attirare lontano il legionario, occupandovene in singolar istanza, così da godere di maggior liberà di movimento nella distruzione del ciclope. Esplorate la locazione alla ricerca di sfere rosse, dunque via verso il seguente spiazzo, popolato da aripe. Sapete ormai bene come eliminarle: la pressione del tasto cerchio vi consentirà di eseguire un efficace attacco melee.
Localizzato aldilà di alcune rovine potrete rintracciare un blocco, sul quale è possibile aggrapparsi. Potrete da lì eseguire una serie di balzi, che vi condurranno aldilà della cascata rossa.
Scendete giù, eliminate i legionari, dunque cominciate a distruggere il pilastro sulla destra. Non appena noterete che comincerà a penzolare, cominciate a premere il tasto cerchio facendo sì che cada verso la successiva stanza, formando un ponte di cui vi potrete agevolmente servire.

Ruins of Asphodel

Salite in cima al pilastro, posizione che vi consentirà di arrivare alla piattaforma sopra di voi. Destra, salite il muro fino alla cima del burrone, per poi incamminarvi lungo il sentiero standard. Uccidete, in primo luogo, le arpie - i soliti attacchi melee saranno sufficienti - occupandovi solo dopo degli Hyperion.
Sinistra, una nuova porta sarà accessibile. Percorrete il sentiero, entrate nel seguente edificio. Dalla prima stanza, prelevate un gorgon eye; nella seconda, evitate di stazionare sulle linee (indicano il percorso di alcune lame), ed uccidete le arpie come ormai siete soliti fare. Aldilà dell'uscita troverete un punto di salvataggio.

Dock of Chadron

Dirigetevi verso la campana luccicante, e premete il tasto cerchio. Cominciate il combattimento con Charon, ma sappiate che non è possibile vincere. Provate a colpirlo con il Rampage of the Furies, ma non appena vedrete che si dirigerà verso la cima della nave, sappiate che il conseguente attacco sarà forzatamente letale. La soluzione di God of War: Chains of Olympus

Imprisonment

Liberatevi dal muro, salvate, dunque - nel caso in cui sia necessario - uccidete dei prigionieri per guadagnare qualche punto vita. Al bivio, prendete a sinistra. Dopo la scenetta, sarete assaliti da una grande quantità di arpie. Si consiglia un approccio prettamente offensivo, dato che non si tratta di arpie standard. Cyclone of Chaos dovrebbe ucciderne una alla volta.
Sinistra, lungo il corridoio, e via attraverso la porta alla sua fine. Attaccate gli arcieri con il vostro Cyclone of Chaos, dunque percorrete il ponte sulla sinistra.

Temple of Gods

Salite il muro sulla destra, salvate il gioco. Eseguite degli attacchi con il tasto quadrato per eliminare gli avversari, dunque respingete le arpie in cima al muro. Utilizzate delle combo aeree per neutralizzare il gorgon; dunque prendete le sfere nella cassa a sinistra. Tirate fuori le statue a sinistra e destra, spostandole fino a che non si saranno completamente stabilizzate; a quel punto, girate l'ingranaggio che apparirà al centro della stanza. La statua di Zeus si volterà, e rivelerà una camera sul suo retro. Entrate nella camera, la statua ruoterà di nuovo, e potrete sfruttare il passaggio così creato per procedere lungo il successivo corridoio senza impedimenti di sorta.
Entrate nella stanza, eliminate i minotauri - lasciando per ora perdere gli arciere - servendovi di Rampage of the Furies; dunque uccidete l'arciere con un attacco corpo-a-corpo (cerchio). Seguite le scale a sinistra, arrivando ad una stanza con un legionario. Disfatevene, dunque salvate il gioco.

The Crypt

Distruggete la porzione del muro sulla destra del punto di salvataggio, ed entrate nel buco così creato. Procedete lungo la passerella, muovendovi verso le schermo, prendendo poi possesso della sfera all'interno della cassa. Scivolate dunque lungo il muro, verso destra.
Raggiunta la sezione destra della stanza, potrete distruggere un altro pezzo di muro; dunque tirate la leva, ed entrate nel cancello che vi conduce al piano inferiore. Entrate nella vicina porta, seguite il corridoio, eliminando i quattro arcieri; tirate la seguente leva, la quale anch'essa apre un cancello.
Procedete lungo il percorso, arrivando ad un cadavere, localizzato proprio sopra ad un trono. Aprite la cassa, prelevate l'occhio di gorgon, dunque - dopo esservi collocati davanti al trono - premete il tasto cerchio. Premetelo furiosamente, fino a che il trono non sarà stato gettato giù della piattaforma. Prendete la chiave dal muro sulla destra, ed entrate nel cancello, situazione che vi consentirà di tornare al piano principale della sezione di gioco.
Prendete il corpo a terra, e collocatelo sull' interruttore. In questo modo, potrete prendere la chiave dal piedistallo, e premere il tasto cerchio, utilizzando la chiave che avete appena preso dal muro; essa vi consentirà di creare una piattaforma che vi farà procedere.

Temple of Zeus

Dopo aver percorso il ponte nella sua interezza, prendete il tesoro dalle casse sulla destra, e fate il vostro ingresso nel tempio, ove vi attendono due guardie Hyperion. Dopo averle eliminate, collocatevi al centro della stanza e premete cerchio: causerete la distruzione della statua di Zeus, ottenendo il Gauntlet of Zeus, arma che vi sarà d'ora in poi molto utile.
Potrete subito sperimentarlo sui legionari che tenteranno di fermare la vostra avanzata. Tornate indietro utilizzando il ponte, localizzate il muro luccicante, e distruggetelo con il Gauntlet. Sarete subito presi in mezzo dalla chiusura di un muro con aculei. Rotalte verso destra, e distruggete il muro. Vi troverete dietro alla statua di Zeus; distruggetela con il Gauntlet. Lo stesso trattamento dovrà essere riservato alla statua di Hades, così da poter accedere al seguente corridoio.
Eliminate le arpie, dunque servitevi del muro sulla sinistra per far salire Kratos. Arrivati in cima, girate l'ingranaggio in senso antiorario, per poi tornare giù lungo il muro, fino al terreno sottostante. Noterete l'apparizione di una catena, che potrà essere da voi sfruttata per raggiungere il save point.

Jails of Tartarus

Percorrete il passaggio a sinistra, eliminando le arpie lungo il percorso. Plume of Prometheus è l'attacco di scelta per l'eliminazione del ciclope. Prendete la cassa con la sfera, sulla sinistra. Girate l'ingranaggio, dunque spaccate la roccia sulla sinistra; girate l'ingranaggio così rivelato; tornate alla precedente parte di caverna, da dove avrete accesso alla nuova piattaforma.
Saltate verso destra, aprite la porta (con la forza), eliminate gli arcieri, dunque destra. Continuate dritti, fino ad imbattervi in una scenetta. Destra, cercate di localizzare la cassa con l'occhio di gorgon, per poi salire sul vicino muro; seguite il sentiero dritto se volete continuare con il livello, prendete a sinistra per recuperare alcune sfere. Cercate di attirare il minotauro verso una locazione ove lo possiate uccidere in sicurezza, così da non rischiare nulla, ed uccidere gli arcieri in un secondo momento.
Utilizzate l'ingranaggio collegato alla catena per arrivare alla successiva zona.

Shackles of Hyperion

Procedete lungo il corridoio, superando il punto di salvataggio; alla sua fine, troverete una porta, dopo la quale vi attendono alcuni nemici, nulla di cui preoccuparsi. Tirate le leve, utilizzate il passaggio, dunque scalate il muro sulla destra. Arrivarti alla piattaforma immediatamente sopra di voi, dirigetevi all'interno della caverna, la quale conterrà una cassa con gorgon eye.
Entrate nella caverna, tirate la leva per rilasciare Atlas. Tornate alla stanza precedente, sinistra, guardate la scenetta; salite il muro, eliminate i legionari, salvate il gioco. La soluzione di God of War: Chains of Olympus

Chains of Atlas

Saltate sulla piattaforma simil-ingranaggio, eliminate le arpie, girate l'ingranaggio in senso antiorario. Eliminate i nemici in arrivo, e continuate a muovere la piattaforma lungo la catena. Saltate verso sinistra.
Muovete l'ingranaggio in senso orario per far muovere la piattaforma immediatamente seguente. Arrivati alla fine, saltate verso destra; via verso il successivo passaggio, premete velocemente il tasto cerchio nei pressi dell'oggetto scintillante, il quale agirà da pote sicché voi possiate superare il dirupo.
Guardate la scenetta, salite il muro, poi dritti. Spaccate il muro, mirando alla sezione scintillante. Giunti alla stanza con lame uscenti dal muro, distruggete le sezioni di supporto delle lame stesse, servendovi del Gauntlet, per poi uccidere in tranquillità le arpie, e procedere verso destra, nei pressi del porto di Charon.

Dock of Chadron

Servitevi del Gauntlet of Zeus per distruggere il cancello. Vi attende un combattimento con Charon. Utilizzate Rampage of the Furies per terminarlo velocemente - tutti i suoi attacchi sono a livello-terra, dunque rimanere in aria vi renderà pressoché immuni ad essi.
Quando lo avrete danneggiato a sufficienza, si dirigerà verso il ponte della nave per cercare di ricaricare i suoi punti vita, nonché per eseguire un attacco piuttosto micidiale. Si consiglia l'utilizzo del Gauntlet of Zeus per spaccare i pilastri che reggono il pontile, così da diminuire notevolmente la sua capacità di ricarica.
Distrutti due pilastri, Charon imparerà a teletrasportarsi, eseguendo dei piccoli attacchi-shock al completamento del suo trasporto. Attenzione: nonostante gli shock normali siano trascurabili, dovrete cercare di saltare il più possibile quando lo vedrete al centro del ponte, dato che da lì potrà lanciare un attacco molto più temibile del solito.
Premete cerchio quando vi sarà indicato, per arrivare all'ultima parte del combattimento. I proiettili che vi lancerà potranno essere a lui rimandati bloccando all'ultimo secondo. Non appena vedrete ri-apparire cerchio, sarà il segno dell'inizio del mini-game di pressione-di-tasti-in-sequenza, preludio al completamento della sezione. Uscite dalla nave.

Temple of Persephone

Entrati nel tempio, prendetele casse a destra e sinistra. Salite le scale, eliminate i nemici con il Gauntlet. Esaminate con attenzione la parte sinistra della stanza, ove potrete trovare un'alcova con un gorgon eye.
Ancora scale, attraversate la porta, vi attenderanno alcuni satyr uniti ad arpie. Per combattere questa micidiale combinazione si consiglia di servirsi di Gauntlet - per neutralizzare le teste sulla parte della stanza - unite ad Olympic Strike, adeguato all'eliminazione di arpie e compagnia bella. Aprite la porta, salite le scale, salvate il gioco.

Chasing Calliope

Superate il save point, cominciando a combattere in sequenza i vari ciclopi. Focalizzatevi solo su quest'ultimi, dato che le arpie sono da loro dipendenti. Si consiglia l'utilizzo di Olympic Strike. Prendete la stanza a destra, e preparatevi ad un combattimento analogo a quello appena superato. Eliminati anche questi avversari, la sfida non sarà ancora terminata. Nella seguente sezione sarete attaccati da ben due minotauri. Si consiglia la Plume of Prometheus per intaccare le loro armature, e solo dopo un attacco aereo, come Rampage of the Furies.
Prendete la porta a destra. Muovete l'ingranaggio in senso antiorario per far funzionare l'ascensore. Spaccate il muro all'altezza della terza crepa, prelevando il gorgon eye. In cima, usate attacchi melee per le arpie, ed eliminate i gorgon con Olympic Strike. L'ultima parte del combattimento vi vedrà completare uno dei soliti mini-giochi. Aprite la porta a sinistra.

Groves of Persephone

Superate la stanza di salvataggio, continuando all'esterno. Arrivati al cortile, parlate con Persefone. Premete cerchio stazionando di fronte all'albero. Eseguite la sequenza di comandi che apparirà sullo schermo, dunque entrate nel ritratto a sinistra.
Verrete privati di tutte le vostre armi, ma non disperate: tutti i nemici presenti in questa sezione esterna possono essere eliminati con attacchi melee senza perdita di efficacia. Continuate verso l'arena circolare. Alcuni legionari ed un Hyperion cercheranno di fermarvi, ma il vostro Olympic Strike avrà la meglio.

Fields of Elysum

Salite le scale, vi attende una battaglia con Persefone. Saltate immediatamente verso Persfone, eseguendo la Tartarus Rage. Continuate con questa tattica fino almeno a metà del combattimento: rimanendo in aria Persefone non può colpirvi. Quando le sue riserve saranno ridotte al 50% dei suoi originari punti vita, sarete presi nella sua morsa: come ormai da abitudine, la pressione contemporanea di L ed R vi consentirà di scampare alla presa. Subito dopo esservi liberati, dovrete eseguire un semplice mini-gioco consistente in un pattern di tasti.
Il pattern d'attacco di Persefone cambierà leggermente: si librerà in aria e preferirà gli attacchi di tipo proiettile. Il primo, un semplice raggio laser: la sua staticità consente che possiate evitarlo semplicemente correndo in cerchio attorno all'arena. Il secondo, un proiettile blu, può essere rispedito al mittente parando giusto prima che esso vi colpisca.
Dopo aver subito un po' di danni, tornerà a terra; a questo punto, riprendete a trattarla con la Tartarus Rage. Purtroppo, sarà in grado anche di evocare pilastri di luce dal terreno. Per questo motivo, dovrete cercare di evitare come la peste i segni neri e verdi che appaiono sul terreno: sono forieri di grossi problemi.
Persefone cadrà a terra, voi dovrete procedere verso il cerchio giallo, premere L furiosamente, premere cerchio furiosamente, premere i tasti indicati sullo schermo, et voilà: God of War: Chains Of Olympus sarà completato!

Video della battaglia con Persephone

Video della battaglia con Charon

Video della battaglia Finale

TI POTREBBE INTERESSARE