Ys VIILa Soluzione di Ys 7 

Tra dragoni e foreste, potrete procedere ad occhi chiusi!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci delle divergenze con la versione italiana.

Arrival in Altago City

Giunti al porto, parlate con tutti i soggetti negli immediati dintorni, ricevendo in tal modo una buona introduzione riguardante la trama. Uscite dunque dalla zona del porto; comprate dei fiori dalla ragazza che li offrirà. Spostatevi dunque verso il palazzo, per visualizzare una scenetta. Dopodiché, vi verrà assegnata la prima missione: andare a controllare una caverna per conto del re. Uscite dalla città, raggiungendo le pianure. Familiarizzate immediatamente con i monumenti di pietra, servono per riportare al massimo livello le statistiche dei vostri personaggi. Recuperate le due casse dalla sezione nord-est delle pianure, contengono degli oggetti preziosi (specialmente l'estratto Iko, atto a curare i vostri personaggi). Entrate dunque nella caverna, procedendo lungo il sentiero, alla fine del quale troverete un santuario (e una cassa). Toccate il santuario; questa azione causerà la comparsa di un boss, una specie di tartaruga a due teste - Val Klar.

Boss: Val Klar
Possiede due mosse: - la prima vedrà la tartaruga roteare su sè stessa, creando un vortice che vi farà automaticamente avvicinare a lei; per evitare di essere coinvolti, dovrete semplicemente allontanarvi da lei quando la vedrete cominciare a roteare; - la seconda vedrà la tartaruga ruggire ed evocare degli aculei dal suolo, che occuperanno la sezione di gioco verso la quale rivolge il suo sguardo; non appena sentirete il ruggito, muovetevi velocemente per non essere coinvolti. Attaccatela durante i momenti di ricarica, saranno piuttosto frequenti. Per finirla, dovrete necessariamente usare Lunar Blade, l'abilità speciale di Adol.

The Tangeld Woods of Shannoa

Dopo la scenetta, andate a parlare con il Re per procedere con la storia. Prelevate la lettera che vi donerà. Dovrete ora procedere verso le Altago Plains; attraversatele in direzione sud-est, poiché è lì che si trova la foresta di Shannoa, luogo verso il quale vi dovete dirigere. Recuperate immediatamente il Power Wrist dalla cassa ad est, poi cercate di raggiungere l'uscita nord. Parlate con il ragazzino che fermerà Adol e Dogi. Fategli vedere la lettera dal Re, poi cominciate ad inseguirlo (scapperà improvvisamente). Est, fino al passaggio nascosto. Recuperate la cassa, dunque superate il ponte di corde. Prima di continuare l'inseguimento, ripristinate i vostri HP utilizzando il monumento di pietra. Lungo la strada, incontrerete una specie di mini-boss, denominato Gallion - cercate di evitare un posizionamento direttamente di fronte a lui, usando Strenght Blast e eventualmente Lunar Blade per terminarlo in velocità. Dopo la sconfitta di Gallion, il ragazzino vi ridarà la lettera da lui rubata. Continuate dunque in direzione sud-est, giungendo nei pressi di una pozza di considerevoli dimensioni. Recuperate la cassa (visibile a pelo dell'acqua). Poi girate attorno al lago per arrivare ai cancelli del villaggio. Parlate con Fatima, il capo - datele la lettera. Vi donerà la chiave per l'Ancient Tree; sarete accompagnati da Elk fino ad esso. Date anche la medicina di Tia a Fatima, nel caso in cui abbiate accettato la side-quest relativa.
Quando vi sentirete pronti, uscite verso est, raggiungendo l'Ancient Tree. Durante il percorso, ricordatevi di prestare attenzione alle due casse leggermente più a est, contengono un Iko e uno Shield Ring. Non provate neppure a percorrere il sentiero inferiore, poiché presenta un passaggio subacqueo, situazione che non potete ancora affrontare. Raggiunto il cancello, guardate il tutorial. Entrate dunque nell'albero, prestando comunque attenzione alla mappa. Spostatevi verso nord-est, eliminando i nemici. Uscite verso est, attenzione agli arcieri. Cominciate a salire, evitando le spine dei Viwhorl. Recuperate la cassa a sud-est, poi continuate verso ovest. Prelevate la resina, necessaria per procedere lungo le sezioni successive del dungeon. Tornate verso l'entrata, usate la resina per spostarvi verso est. Eliminate il Viwhorl, recuperate l'estratto di Salimera, e procedete verso l'alto. Dunque, nord, usate la resina per raggiungere il gruppo di uova. Prendete la cassa, evitando le larve che infestano la zona. Raggiungete il monumento di pietra, accanto ad esso una porta, nella quale potrete procedere.
Percorrete le piattaforme, respingendo gli attacchi da parte delle Viwhorl. Sud, fate vostri la Panacea e le monete d'oro. Scendete lungo la pianta di vite, poi usate la resina per creare un ponte. Avanti, dunque riutilizzate le viti per salire (ma prima, una breve deviazione verso il basso per recuperare la Silver Feather, necessaria per evitare lo status "Heavy"). Prendete i Diamond Boots, vi consentiranno di procedere lungo gli aculei senza subire i loro effetti deleteri. Seguite il sentiero di aculei, recuperando l'estratto di Kamika. Tornate al ponte d'acqua, sempre usando la resina per aiutarvi, utilizzando gli stivali per procedere lungo il sentiero di spine. Salvate il gioco, vi attende il combattimento contro un boss.

Boss - Zeran Fith
Il vostro obiettivo è tagliare le gambe del nemico, sicché esso cada a terra indifeso, e voi possiate colpirlo senza pietà. Equipaggiate la Silver Feather - le ragnatele create dal nemico possono alterare il vostro status, ma la piuma vi permette di evitare qualsiasi alterazione. Per il resto, dovrete sempre "semplicemente" mirare alle sue gambe, fino a quando lo vedrete cadere a terra, momento che praticamente segnerà la vostra vittoria (dato che per lui risulterà impossibile difendersi).

Dopo averlo sconfitto, guardate la scenetta. Tornate dal capo del villaggio, parlate con lei per capire gli effetti della benedizione del dragone. Vi dirà di andare a parlare con il generale Dreisen per ottenere ulteriori informazioni.

Video - Filmato Demo

Dry and Dangerous Segram Desert

Combattete i mostri che minacciano Tia, dunque aiutatela a tornare a casa. Poi procedete verso il palazzo, ove potrete conversare con il generale Dreisen. Vi scriverà una lettera di raccomandazione per il nuovo Saggio Maestro. Poi dirigetevi verso la taverna, e parlate con Kevin Lassiter - vi parlerà di un mostro presente in uno dei tunnel, che voi dovrete in seguito eliminare. Uscite dalla città, parlate con la ragazza che vi fermerà immediatamente dopo. Tornate un attimo in città, comprate arco e frecce per il nuovo membro del vostro party (la ragazza appena incontrata, Aisha). Prima di andarvene definitivamente, parlate nuovamente con Tia per recuperare la Pietra Luminosa. La caverna verso la quale vi dovete dirigere si trova nella sezione sud-ovest delle Altago Plains. Una volta giunti in zona, cominciate a combattere gli svariati nemici. Recuperate dalla cassa il vestito per Aisha. Alla fine del percorso, dovrete combattere contro una specie di mini-boss, Ghilda Ros. Il suo punto debole principale è la prevedibilità degli attacchi: senza essere troppo aggressivi, riuscirete a schivarne la quasi totalità, unicamente prestando attenzione al momento in cui egli si muoverà in vostra direzione. Con la dovuta pazienza, non avrete problemi ad ucciderlo.
Procedete dunque verso ovest, lungo il deserto di Segrem. Recuperate tutte le casse che troverete lungo il percorso (evitate tuttavia di avventurarvi troppo in basso: i nemici si fanno tanto più forti quanto più le sabbie diventano dense). Spostatevi dunque verso sud-est per raggiungere il villaggio di Segram. Parlate con alcuni abitanti, venendo a conoscenza degli attacchi giornalieri da parte dei Titano. Entrate dunque nell'edificio accanto al tempo, ove risiede il Vecchio Saggio. In realtà, non è vecchio: troverete una giovane ragazza di nome Cruxie. Guardate la scenetta. Otterrete un nuovo membro all'interno del vostro party: Mustafa, con il quale dovrete raggiungere il Santuario del Fuoco. Uscite dunque dalla cittadina, procedendo inizialmente verso est. Sconfiggete i mostri, cercando al contempo di recuperare anche tutte le casse nei dintorni, in numero piuttosto elevato. Salite al livello superiore, poi nord nei pressi del burrone. Ancora dritti, raggiungerete l'entrata del santuario. Destra, saccheggiate la cassa. Poi ancora avanti, raggiungendo un sentiero sottostante il flusso di lava. Rimanete sempre ben lontani dalla lava, dato che non possedete ancora l'immunità ai suoi effetti. Dopo la grata semovente, prendete a sinistra, recuperando la Silver Feather. Prima di prendere l'ascensore, continuate leggermente più avanti, premendo il vicino interruttore che causerà la discesa del cancello.

Boss: Stohl Bram
La maggior parte dei suoi attacchi può essere ricollegata alla categoria delle "cariche"; nonostante siano concettualmente semplici, il boss è molto veloce, dunque non è sempre facile evitare di essere coinvolti. Fortunatamente, potrete unire le abilità di Dogi e Mustafa per causare lo stordimento dell'avversario, momento perfetto per poi scatenare l'Earth Breaker e / o lo Strenght Burst. Dopo la battaglia, recuperate l'Ice Mist Crystal.

Procedete verso la successiva camera. Destra, premete l'interruttore, poi usate la leva per portare a pari livello le due pozze di lava. Continuate dunque avanti, ora sarà possibile passare attraverso i cancelli. Premete l'interruttore a terra, il ponte si rialzerà. Sinistra, altra cassa, poi l'ultima stanza prima dell'altare. Ve la vedrete contro un altro boss: Levard Galem.

Boss: Levard Galem
Portate Dogi e Mustafa con voi; cercate di colpire continuamente la pancia del nemico. Posizionatevi direttamente davanti alla pancia, in tal modo la maggior parte degli attacchi nemici non andrà a segno, in maniera automatica. Martellate la pancia senza pensare ad altro, e il nemico sarà sconfitto molto facilmente.

Interagite dunque con l'Altare del Fuoco. Potrete ora utilizzare il teletrasporto. Dopo la scenetta con Mustafa, dovrete tornare a Altago City.

Dark and Damp Old Waterway

Parlate con Tia e Maya nei pressi della piazza centrale. Maya avrà un malore: portatela alla città vecchia, le verrà diagnosticata la stessa malattia di Cruxie. Dopo una lunga scenetta, doverete dirigervi alla Old Waterway, per trovare la medicina che può curare Maya. Si tratta di una specie di labirinto. Fortunatamente, i vostri compagni vi scorteranno e voi non dovrete faticare per trovare la via (ricordatevi comunque di abbassare il ponte levatoio, ottenendo così una scorciatoia per il momento dell'uscita). Alla fine del percorso, incontrerete il boss.

Boss: Valisa Luti
Si tratta di un nemico estremamente lento, dunque tutti i suoi attacchi potranno essere evitati, con un minimo di prudenza. Usate attacchi speciali a volontà, possiede una buona quantità di punti vita e potreste trovare la battaglia piuttosto lunga nel caso in cui decideste di utilizzare solo colpi standard.

Recuperate la medicina e riportatela in città per curare Mayard.

Kilos Village

Dopo la scenetta, vi dovrete dirigere verso Kiros (nella parte nord-ovest della Altago Plains). Prima di raggiungerlo, dovrete superare alcune caverne, il percorso è tuttavia completamente lineare. Alla fine, dovrete combattere brevemente con Geis. Consigliamo di focalizzarsi sul contrattacco, è il metodo più veloce per azzerarlo. Usate la corda per superare il burrone. Parlate con i personaggi presenti all'interno del villaggio di Kylos. Visitate la sua parte nord-est per incontrare Mishera. Dopo una breve discussione, dovrete andare assieme a lei verso l'altare, all'interno degli Holy Precincts of Wind. Si unirà dunque al vostro party - usate il suo attacco "Tornado", molto potente, appena possibile. Cominciate ora a percorrere i cosiddetti "Holy Precincts of Wind", delle piattaforme connesse da ponticelli, in pratica. Aprite subito l'accesso al ponte a nord, poi attenzione ai nemici posizionati all'interno delle torri, i cosiddetti Bataluf. Seguite il sentiero, poi scendete nella spirale al centro, recuperando tutto il contenuto della cassa. Servitevi del Wind Cape, appena preso, sfruttando così il vento - sicché possiate facilmente arrivare al centro della caverna. Percorrete tutta la torre centrale, poi est. Recuperate il contenuto della cassa blu, cioè i Rune Earrings. Poco più avanti, un'altra cassa contiene il Titano Fluid, anch'esso essenziale per una felice prosecuzione della vostra avventura. Lasciatevi cadere verso la zona centrale, recuperate il Wind Pipe (dopo aver ucciso l'avversario posto a sua guardia). Subito addentratevi nel sentiero accanto. Salite sull'interruttore, aprendovi così una scorciatoia. Teletrasportatevi in cima, e cercate di modificare la direzione dell'aria sparata dalle ventole, facendo in modo che vadano a soffiare verso il meccanismo sottostante. Si tratta di una specie di organo, che può essere "suonato" dal vento - vi aprirà così il sentiero verso la nuova zona. Lì comincerà la battaglia contro Kava Kelos. Portate con voi Aisha e Mishera.

Boss: Kava Kelos
Equipaggiate i Gold Pendants, vi proteggono contro l'alterazione di status "Pietrificazione". Attenzione ai momenti in cui Kava Kelos rilascerà verso terra le sue uova, colpitele subito molto velocemente - lasciandole maturare, appariranno altri nemici in zona, tutt'altro che semplici da distruggere (al contrario, fare a pezzi l'uovo richiederà un solo colpo). Per quanto riguarda l'attacco, Aisha e Mishera sono particolarmente forti contro gli avversari "aerei", dunque suggeriamo caldamente di servirvene.

Guardate poi la scenetta, nei pressi dell'Altare del Vento. Tornate ad Altago.

Sea Dragon's Altar

Giunti a palazzo, conversate con il Re. Vi verrà detto che l'Altare dei Dragoni del Mare si trova a Ruins Island. Raggiungetela (è molto vicina ad Altago). Parlate con Geis, si unirà al vostro party come guida. Entrate nella cittadella, poi sinistra, recuperando un estratto di Nadly. Procedete verso l'interno. Evitate di scendere: sareste obbligati ad un percorso subacqueo, che non potete ancora affrontare. Usate il Royal Signet sull'emblema degli Altago, aprendo una porta segreta. Eliminate i due animali, recuperate lo Scudo Ogre dalla vicina cassa, nonché il Grattheos Talisman. Procedete aldilà del corso d'acqua, poi salite lungo le rampe, ed equipaggiate la Wind Cape non appena avrete raggiunto gli immediati paraggi della ventola. Prelevate la Knight Crest dalla cassa così raggiungibile. Sempre lungo le rampe, potrete anche recuperare una Estoc per Adol - utilizzatela un po' di volte, cercando di imparare l'abilità "Scud Sword", risulterà molto utile nei successivi combattimenti contro i boss.
La Soluzione di Ys 7
Dunque, via verso sinistra, fino a poter mettere le mani sulla cosiddetta "Naiad Statue" - necessaria a controllare le correnti all'interno della città. Poco più sopra, un interruttore vi consente di attivare un ponte, che vi permetterà di tornare indietro senza dover ripetere l'intero percorso. Posizionate la statua Naiad proprio accanto alla cassa dalla quale avete recuperato il Wind Cape. Entrate nel passaggio che si aprirà e fate vostri gli oggetti che lì troverete. Poi uscite fuori, tornando verso il corso d' acqua caratterizzato dalla forte presenza di turbolenze - fortunatamente, la statua Naiad sarà in grado di calmarle. Poi destra, scendete la scaletta. Salvate il gioco, poco più avanti dovrete forzatamente affrontare un boss - Avari El.

Boss - Avari El
Si tratta di un calamaro gigante. Effettuerà i suoi attacchi servendosi dei tentacoli. Il vostro obiettivo, al contrario, è la sezione centrale del suo corpo, l'unica realmente sensibile ai vostri colpi. E' particolarmente vulnerabile durante i movimenti (poiché non può bloccare i colpi con i suoi tentacoli), dunque dovrete cercare di sfruttare quei momenti per danneggiarlo irreversibilmente. Per schivare i colpi, sarà sufficiente allontanarsi dal nemico non appena egli si fermerà - ciò indica l'incombenza di un colpo in vostra direzione.

Completata la battaglia, si aprirà la via verso il Sea Altar. Mentre procedete verso la spiaggia, sarete interrotti da una specie di uomo-lucertola. L'abilità "Scud Sword", da poco acquisita da Adol, ne farà pezzetti molto velocemente. Egualmente utile si rivelerà la cosiddetta "Sword Dance". Sconfitto questo mostro, giungeranno in scena altri avversari, ma parteciperanno - per ora - solamente ad una scenetta.

Waking the Dragons

Dopo la scenetta, vi troverete direttamente a fronteggiare un boss.

Boss - Ygses Toluga
Anzitutto, servitevi immediatamente di "Flash Guard", in grado di potenziare notevolmente la vostra capacità d'attacco. La maggior parte dei colpi del nemico possono essere anticipati semplicemente dal suo movimento. Eccezione: la "carica rotolante", d'esecuzione molto veloce - quando vi troverete presi in mezzo, provate ad utilizzare la Scud Sword per contrattaccare, ma potrebbe anche essere necessario rassegnarsi a subire i danni. Non appena la barra dell'Extra sarà caricata, procedete ad eseguire Lunar Crystal Blade.

Dopo l'ennesima scenetta, viaggiate verso ovest, raggiungendo le Highlands. Parlate con Gias. L'obiettivo diventa raggiungere i tre santuari e svegliare i Dragoni. Procedete anzitutto verso la sezione ovest della Altago Plains. Nonostante i Dragon Knights non vi vogliano far passare, voi potrete utilizzare la Moonsong Bell per far loro cambiare idea. Continuate poi verso sud-ovest, visualizzando la scenetta avente Sigroon e Adol come protagonisti. Subito dopo, avviatevi verso Cave Bypass, la quale conduce al "Moonlight Path". Seguendolo in maniera pedissequa, raggiungerete il villaggio Shannoa. Parlate con Fatima, vi fornirà informazioni preziose riguardanti l'entrata al santuario della terra. Dovrete inoltre ripristinare la connessione al santuario delle origini. Tornate indietro fino alla zona nord-est delle Altago Plains, scendendo nella caverna lì presente. Sarete dunque pronti per entrare nel primo santuario.

Earth Sanctum

Cominciate l'avventura avviandovi verso l'entrata inferiore dell' Ancient Tree. Spostatevi verso ovest, recuperate la cassa contenente il White Talisman. Entrate dunque nell'Earth Altar, dopo aver attivato i due monumenti di pietra. Servitevi della resina per "risvegliare" i fiori, che andranno ad aprire nuovi sentieri (lungo i quali vi dovrete, prima o poi, avventurare). Dall'inizio del percorso, scendete verso il basso, recuperando una Panacea. Poi, usando la resina, potrete arrivare alla prima piattaforma. Ora sud, recuperando lo Shield Ring II. Nord, scendete lungo la vite. Distruggete le due tane di parassiti, dunque scendete ancora, aiutandovi con la resina. Altri due fiori da attivare davanti a voi, con dei parassiti da distruggere (fortunatamente, pochi). Ricordatevi di tornare indietro, al primo fiore, per ottenere un Poison Ring. Poi scalate la sezione sinistra, usando la resina sui due boccioli. Usate il sigillo per raggiungere la zona seguente. Destra, salite lungo la radice, prelevate il contenuto della cassa. Equipaggiate la Lumious Stone per visualizzare la sezione di gioco seguente (in caso contrario, potrebbe risultare complicato individuare i mostri). Recuperate il Training Ring dalla cassa. Poco più avanti, un monumento di pietra andrà a segnare la sezione finale del santuario. Dovrete combattere contro l'Earth Dragon.

Boss: Earth Dragon
Prima di poter intaccare i suoi HP, sarà necessario distruggere i quattro cristalli posizionati ai lati delle sue gambe. E' piuttosto facile capire la direzione verso la quale cercherà di "schiacciarvi" con la sua zampa - schiverete senza problemi. Attenzione invece alle viti che tenteranno di imprigionarvi, scaturendo proprio dal punto d'impatto della zampa del dragone con il terreno. Dopo aver rotto i cristalli, dovrete mirare alla sua testa, punto più vulnerabile. Evitate al contempo le sue palle di fuoco e raggi che escono dagi occhi; il momento migliore per colpirlo sarà proprio quando "abbasserà" la testa, subito dopo avervi mancati.

Dopo la battaglia, vi verrà donata la pietra associata al dragone. Tornate a Shannoa per annunciare il vostro successo, prima di procedere verso il successivo santuario.

Flame Sanctum

Visitate il Flame Shrine in quel di Segram, ove avverrà una scenetta che vi trasporterà automaticamente verso l'interno del Flame Sanctum. Continuate dunque dritti, fino a raggiungere una sezione di pavimento di colore rosso. Utilizzate l'Ice Mist per procedere senza danni. Prendete il sentiero in basso, recuperate il Flame Ring. Poi tornate al bivio, e prendete la via sottostante tutte le altre (è l'unica a non essere un vero "marciapiede"). Procedete lungo la successiva stanza, servendovi nuovamente dell'Ice Mist per respingere il fuoco proveniente dalle pareti. Giungerete ad una stanza a forma di spirale. Cercate di percorrerla velocemente, giungerà in scena un enorme mostro che vi inseguirà lungo tutta la zona. Raggiungerete dunque l'ultima camera del Sanctum, ove dovrete combattere il Dragone.

Boss: Flame Dragon
Consigliamo l'utilizzo massiccio del martello di Mustafa, data la debolezza del dragone ai danni di tipo "fisico". Scaricate poi Inferno sulle sue gambe per causare perdite davvero ingenti; stessa cosa per quanto riguarda Dragon Blaze. La maggior parte dei suoi attacchi è preceduta da un ampio e chiaro movimento dell'intero corpo, sicché voi potrete evitarli molto semplicemente - allontanandovi dal nemico. Equipaggiate l'Ice Mist lungo tutta la durata del combattimento, farà in modo che il terreno non vi possa causare danni, facilitando notevolmente il processo.

La sconfitta del dragone vi frutterà la pietra, come visto per l'Earth Dragon. Tornate a Segram, cercando di aiutare Cruxie. Si unirà al vostro party, al posto di Mustafa (con le stesse sue abilità). Tornate da Criarius, dunque avviatevi verso il successivo santuario.

Wind Sanctum

Si tratta di un insieme di sentieri rocciosi, connessi da teletrasporti. Usate il Wind Cape per procedere lungo le prime zone, in maniera del tutto lineare. Quando il vento calerà, premete il tasto quadrato per procedere comunque, più lentamente. Giunti alle rocce fluttuanti, usate ancora il Wind Cape, "saltellando" tra di esse. Premete poi l'interruttore, aprendo il cancello di cristallo. Attraversatelo per arrivare alla base della torre. Procedete dritti, fino ad un tunnel del vento. Lasciatevi cadere giù, arrivando al teletrasporto. Usatelo, poi sud e sinistra. Premete l'interruttore, tornate al tunnel del vento, usatelo per arrivare in cima, poi voltatevi nuovamente verso sud, servitevi ancora una volta del teletrasporto. Altro interruttore, altro cancello che si aprirà. Ovest, premete ancora un tasto. Tornate al primo cancello, recuperate l'estratto dalla cassa. Scendete lungo il sentiero, giungendo alla piattaforma. Teletrasportatevi indietro, salite in cima. Premete i due interruttori, tornate su, entrate nel teletrasporto. Percorrete i tunnel del vento, destra, interruttore. Al bivio, destra. Usate la ventola per giungere alla piattaforma, poi lasciatevi cadere fino alla cassa. Al bivio, prendete il sentiero centrale. Premete i due interruttori, uno accanto all'altro, per causare l'apertura dell'ultimo crystal gate. Attivate il monumento di pietra. Nella successiva zona, vi dovrete servire del Wind Cape per evitare le lame, al contempo cercando di atterrare sulle piattaforme. Lungo il percorso, sarà anche necessario premere i due interruttori. Arriverete ad un'altra statua; saliteci sopra, poi eliminate Rio Farga (una specie di mini-boss, ma molto facile: prestate attenzione a schivare la sua "lingua", e non avrete problemi nell'azzerarlo). Raggiungerete dunque la zona finale del Sanctum.

Boss: Wind Dragon
Nemico che può risultare problematico, specialmente a causa della sua abitudine di librarsi in aria, lasciando "scoperta" solo la parte più bassa della sua coda. La utilizzerà per creare dei vortici che colpiranno i vostri personaggi, essi costituiscono il suo attacco principale; dopo aver colpito un personaggio, lo "ingoierà", causando un alterazione di status (veleno). Purtroppo, è difficile evitare questa mossa: l'unico vero consiglio che possiamo fornirvi consiste nel muovervi velocemente da lato a lato dello schermo. Per quanto riguarda i vostri attacchi, consigliamo l'utilizzo di Dragon Blaze, Aerial Orb e Domination.

Otterrete anche in questo caso la pietra associata all'elemento del dragone. Tornate da Ciarius per visualizzare una scena d'intermezzo.

Video - Filmato d'apertura

Return to Altago City

Raggiunta la città, addentratevi fino ad Old Town, difendendo Maya dall'attacco di un gruppo di mostri. Dovrete dunque cercare Tia, apparentemente scomparsa. Esplorate la città per ritrovare i membri del vostro party. Jue vi avviserà che un uomo impazzito sta terrorizzando il palazzo. Avviatevi verso la sala del trono, ove si trova Scias, il responsabile del disastro. Provate a combatterlo, ma tranquilli - il gioco prevede che il combattimento non vada a buon fine. Dopo una lunga scena d'intermezzo, verrete diretti verso il Sea Sanctum.

Sea Sanctum

Raggiunta Ruins Island, procedete verso l'altare, percorrendo i sentieri da voi aperti durante l'ultima visita. Arrivati alle Edona Ruins, voltate a sinistra, entrando nell'ascensore. Sinistra ancora, poi scendete la scaletta. Entrate nell'altare, dal quale potrete accedere al Sea Sanctum. Scalate le passerelle sulla destra, poi girate verso sud. Destra, premete l'interruttore sul pavimento, causando lo scioglimento del ghiaccio. Usate Pierce (con Aisha) per eliminare i mostri in zona, sono peculiarmente sensibili a questa mossa. Continuate cautamente a percorrere la zona successiva, sempre sciogliendo le piattaforme. Toccate il monumento di pietra nei pressi delle scale, spostandolo verso sinistra. Avanti, raggiungendo una zona composta da diverse passerelle e piattaforme, piuttosto intricate. Destra, premete l'interruttore a terra, attivando un ponte. Dunque nord, altro ponte, percorrendo il quale potrete mettere le mani sull'arma più potente di Aisha - l'Albatross. Sud, ennesimo interruttore, dunque una cassa contenente il Flash Ring III, che consigliamo vivamente di prelevare. Uscite dunque verso sud-ovest, giungendo ad un gruppo di caverne di ghiaccio.
Percorretele rettilinearmente, salendo dunque le scale. Attraversate i ponti di ghiaccio senza stazionarvi sopra per eccessivo tempo, dato che diventeranno tanto meno solidi quanto più progredirete nel gioco. Ricordatevi di prendere gli Steel Hooks, una specie di ramponi che vi doneranno elevata stabilità lungo i sentieri ghiacciati. Grazie ad essi, potrete subito raggiungere la cassa contenente la Chaos Sword, estremamente potente. Potrete ora scalare anche una rampa a cui precedentemente avete dovuto rinunciare causa eccessiva scivolosità. Attivate il Grattheos Talisman prima di scendere sott'acqua. Est, premete l'interruttore, poi avanti. Attenzione a non cadere nei turbini d'acqua sottostanti. Raggiungerete una lunga scala a spirale, che conduce ad un monumento. Lì si trova il Sea Dragon.

Boss: Sea Dragon
Il dragone tenderà a stare quasi sempre sott'acqua, uscendo principalmente dai buchi presenti sul muro. Noterete circa una dozzina di "punti sensibili" sul corpo del nemico - dovrete mirare proprio a quelli. Il corpo del nemico è completamente elettrificato, dunque cercate di non rimanere per troppo tempo accanto a lui, pena il perdere progressivamente HP. Dopo che avrete distrutto tutti i "punti deboli" lungo il suo corpo, chiuderà le due aperture della caverna, cominciando a combattere solo dal muro. Giungeranno anche in scena dei piccoli mostriciattoli, che cercheranno di attirare la vostra attenzione. Consigliamo l'utilizzo di Pentagram o Dragon Blaze per massimizzare i danni inflitti sia a loro, sia al Sea Dragon stesso.

Otterrete infine anche la pietra del Sea Dragon.

Moon Dragon's Call

Tornati ad Altago, cercate Ciarus. Dovrete raggiungere Iska per potergli parlare. Dopo la scenetta, fate nuovamente ritorno ad Altago, cercando Tia. Non la troverete, ma potrete recuperare una sua forcina per capelli. Portatela all'Altare della Luna, aprendovi così l'accesso all'ultimo santuario, ove risiede il Moon Dragon.

Boss: Moon Dragon
Inizialmente, l'avversario sferrerà principalmente attacchi che proverranno dalle sue ali - creerà dei veri e propri "vortici" in vostra direzione, che pur essendo piuttosto dannosi, potranno essere schivati abbastanza facilmente. Dopo che gli avrete inflitto una certa quantità di danni, comincerà a servirsi anche di due "sfere", che emetteranno dei raggi laser in vostra direzione. Continuando a combattere, il dragone si "scioglierà" al suolo, assumendo una forma del tutto particolare, le cui mosse andranno a causare "onde shock" nei confronti dei personaggi. Mirate alla coda, è l'unica zona che rimarrà vulnerabile ai vostri colpi. Dopo un po', apparirà un gioiello al centro della fronte del dragone. E' il suo nuovo punto debole: cominciate a martellarlo con Pentagram, Sword Dance e Dragon Blaze per terminarlo.

Otterrete la pietra della luna, e Adol raggiungerà il massimo livello di abilità nell'utilizzo della Lunar Dragon Blade.

Well of Souls

Entrati nel Well of Souls, prendete il sentiero a sud-ovest e recuperate lo Striga Extract. Tornate indietro, poi interagite con il sigillo sul muro per procedere, raggiungendo una specie di antica città sotterranea. Prendete a nord alla prima svolta, poi recuperate il talismano e premete l'interruttore, il quale fermerà la rotazione dei tubi. Ovest, dunque nord, poi ancora ovest - lì si troverà un secondo interruttore, premete anche quello. Interagite con il sigillo che apparirà sul terreno per procedere, verso il basso. Troverete un puzzle - dovrete muovere i raggi in maniera tale da causare l'apertura delle barriere. Anzittutto aprite quella a sud-ovest, recuperando una nuova arma - il Dueler. Poi aprite il cancello nord. Poi est, dunque sud (da quest'ultimo potrete recuperare diversi oggetti). Salite dunque le scale ad est. Eliminate i nemici, poi ve la dovrete vedere contro due specie di mini-boss - i "Souls of the Fallen". Utilizzate in maniera massiccia Pentagram e Dragon Blazer per annientarli in velocità.
La Soluzione di Ys 7
Equipaggiate dunque il talismano Grattheos; prelevate il contenuto delle due casse a nord e sud. Poi equipaggiate i Diamond Boots, spostandovi verso est. Spaccate il blocco, scendete verso il ponte. Rimanete lontani dalle aree più ventose. Fate vostre le casse, poi percorrete l'intera caverna, raggiungendo nuovamente l'esterno. Interagite con il sigillo poco più avanti, recuperate il talismano dalla cassa che apparirà. Usate nuovamente la campana sulla sinistra, aprendovi l'accesso ad una rampa di scale. Tornate alla zona ove avete trovato il talismano, percorrete il sentiero ventoso. Saltate lungo le piattaforme, evitando le pozze d'acqua (verreste ricondotti alla caverna subacquea). Aldilà della porta, una nuova caverna. Esplorate i dintorni per svariate casse, poco più avanti troverete la parte più bassa del Well of Souls. Ve la dovrete vedere con Scias.

Boss: Scias
I suoi attacchi sono simili a quanto avete visto durante il combattimento precedente, eccettuata la velocità, che sarà notevolmente aumentata. Attenzione particolare va rivolta alla sua mossa chiamata "Energy Slash" - può creare dei cloni e infliggere forti danni, da tutti i lati - quando lo vedrete saltare, cominciate a correre in maniera semi-casuale e schivare a ripetizione per evitare l'attacco. Consigliamo Pentagram e Dragon Blaze per massimizzare i danni. E' anche possibile utilizzare l'abilità extra di Elk, uno scudo che dona l'invincibilità. Subito dopo, vi troverete davanti un secondo boss.

Boss: Tialuna
Focalizzatevi inizialmente sui suoi due uomini di pietra, piuttosto forti. Come usuale, conviene sempre eliminarli in sequenza, piuttosto che "spargere" la vostra potenza di fuoco su entrambi, ottenendo un risultato complessivo inferiore. Tialuna stessa è sensibile principalmente alle stesse magie di Scias, dunque martellatela con Pentagram e Dragon Blaze.

Finale

Durante la prima parte, i vostri personaggi dovranno colpire in continuazione le quattro teste del dragone, che "coprono" il loro vero obiettivo. Usate Flash Guard per migliorare il vostro livello di potenza, sicché ogni colpo vada ad infliggere una maggior quantità di danni. Il focus si sposterà poi verso la sezione superiore. Attenzione ai pilastri di fuoco che verranno "emessi" dalle mani dell'avversario: sono in grado di inseguire il vostro party lungo il campo di battaglia, dunque schivarli una sola volta non è sufficiente - dovrete attendere che abbiano completamente esaurito la loro potenza. Cercate di mirare al riempimento della barra "Extra", utilizzando poi l'attacco speciale di Cruxie per danneggiare ulteriormente il nemico. Quando i suoi HP raggiungeranno i 2/3 del totale, cercherà di risucchiarvi all'interno del suo stomaco (il tentativo sarà preceduto da un urlo): correte via il più velocemente possibile per evitare di essere ingeriti. Quando gli HP scenderanno ad 1/3, verranno lanciate in vostra direzione delle "barriere" di fulmini: localizzate immediatamente la piccola "uscita" (un buco nella barriera), di cui vi potrete agilmente servire per non essere danneggiati. L'ultima parte vedrà protagonista unicamente Adol. Dovrà eliminare quattro obiettivi lungo l'area di gioco - purtroppo, tutti piuttosto resistenti (o meglio - dotati di elevato livello di HP). Continuate sempre a muovere il personaggio lungo l'arena di gioco, è il metodo migliore per non essere seriamente feriti dagli attacchi avversari. Eliminati i quattro obiettivi, Rul-Ende diverrà vulnerabile. Noterete una griglia al suolo; focalizzando l'energia, è in grado di trasformare alcuni quadrati in zone di "danno puro", capaci di azzerare (o quasi) gli HP del vostro personaggio. Cercate assolutamente di evitarle (non sarà complicato, il flusso di energia è chiaramente visibile). Attaccate in maniera standard, tutte le sue parti del corpo sono vulnerabili ai vostri colpi. Azzerando i suoi HP, avrete completato Ys 7!

TI POTREBBE INTERESSARE