VanquishLa Soluzione di Vanquish 

E anche i vostri avversari svaniranno!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per Xbox 360 del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

ATTO 1

Di seguito, le missioni che compongono il primo atto.

Landing

Nulla più che procedere lungo il breve corridoio, mentre i marines vengono risucchiati verso lo spazio aperto. Guardate dunque la seguente scenetta.

Breach

Prendete inizialmente a sinistra, spostandovi verso il fumo rosso. Saltate aldilà della trincea, eliminate il Mech dall'altro lato. Saltate dunque verso la torretta, e sparate ai barili esplosivi sulla sinistra, nonché a quelli davanti a voi (ma al livello inferiore). Dunque mirate alla distruzione dei Gorgies e Moa, il Mech bipede. E' consigliabile annientare il guidatore, sicché possiate poi saltare sul Moa ed utilizzarlo contro i nemici stessi. Attenzione al barra immediatamente sotto il reticolo: essa segnala quante munizioni vi rimangono. Dopo un po', una nave amica giungerà in zona, distruggendo la porta dietro di voi: procedete all'interno del nuovo passaggio. Ve la vedrete con diversi Mech ed un Moa. Attenzione alle passerelle, possono cadere se colpite duramente. Se necessario, potrete sfruttare le casse di armi, una posizionata nella sezione sinistra del trasportatore, l'altra accanto alla porta d'uscita. Procedete poi verso l'esterno.

Giant

Salite le scale, distruggete i Mech che troverete di fronte a voi, sfruttando magari i barili esplosivi per facilitarvi il lavoro. Salite una seconda rampa, poi prestate attenzione al veicolo volante che sarà spedito in vostra direzione. Prelevate le armi dalla piattaforma sulla destra. Un trasportatore di notevoli dimensioni lascerà cadere diversi Mech, fateli a pezzi, così come i Moa e le torrette nei dintorni. Altri Mech verranno teletrasportati nell'arena, continuate a combatterli, ve la vedrete dunque con Romanov - un Mech di dimensioni maggiori, e sopratutto dotato di elevate quantità di HP. Schivate i missili, e cercate di colpirlo sulla sua schiena, ove si trova il punto debole. Quando tutti i Mech in zona saranno stati annientati, visualizzerete una breve scena d'intermezzo. Procedete verso la sezione centrale del cortile, prelevando le armi. Purtroppo, non avrete pace: due trasportatori, pieni di Mech, si fermeranno quasi immediatamente accanto a voi, ovviamente riversando il loro contenuto nel cortile, contenuto che dovrete eliminare. E' consigliabile spostarsi verso uno dei due lati della zona di gioco, procedendo alla sistematica eliminazione da una specifica direzione. Fatti a pezzi anche loro, ve la dovrete vedere con il boss di fine livello.
Apparirà improvvisamente al centro del cortile; si tratta di un Mech di grandi dimensioni, a forma di ragno. L'arma che utilizzerà con maggior frequenza sono i missili - potrete capire quando staranno per arrivare dal cambiamento di colorazione del cannone, che lampeggerà diventando giallo. Egli può anche lanciare dei "grappoli" di bombe, che esploderanno dopo qualche secondo (delle specie di mine a tempo). Il metodo migliore per azzerare i suoi HP consiste nel mirare al componente rosso, proprio sopra il cannone. Per facilitare il processo, è possibile inizialmente mirare alle gambe (le parti giallo lampeggiante), sicché l'avversario venga stordito, e vi possiate dedicare al cannone senza problemi. Quando i suoi HP saranno stati ridotti a zero, egli si trasformerà in un umanoide, e la battaglia si complicherà. Tale umanoide è in grado di sparare un laser molto preciso lungo tutto il campo di battaglia, laser che può causarvi molti danni (e che fa incendiare tutto il suo percorso - anche le conseguenti fiamme possono causare danni). Può anche lanciare diversi tipi di missile, come la sua forma precedente. Dovrete sparare forzatamente alle sue braccia e gambe, dato che il petto sarà inizialmente coperto. Dopo aver subito un po' di colpi, lo rivelerà e voi potrete (dovrete) crivellarlo di colpi, fino alla sua dipartita.

Rescue

Anzitutto, esplorate il vicino cortile nonché la zona popolata da torrette, subito dopo la sconfitta di Argus - potrete infatti recuperare diverse armi. Appena pronti, procedete aldilà della porta. Seguite Burns, prestando attenzione alla frequente comparsa dei Mech (attenzione anche alla torretta sul lato opposto). Burns girerà poi verso destra dal centro della piattaforma; consigliamo di non seguirlo, preferendo invece procedere dritti, superare i detriti, e recuperare il Disk Launcher dal contenitore di armi. Poi tornate indietro e stavolta sì, seguite il vostro compagno. Un Romanov scenderà da sinistra; quando tutti saranno morti, recuperare le munizioni dalla zona di gioco e seguite Burns lungo le scale. In cima, dovrete salvare tre marines. Procedete in senso orario, partendo da Kennedy, eliminando tutti i Mech sul lato corrispondente, per poi continuare fino al ponte. Sfruttate i barili esplosivi per velocizzare il processo. Colpite il pannello davanti a Kennedy, così liberandolo dalla sua prigione. Non dimenticatevi di riportarlo in vita, sicché possa unirsi al combattimento. Muovetevi dunque verso James, poiché nel frattempo un trasportatore avrà rilasciato una discreta quantità di Mech nei suoi dintorni. Ovviamente, distruggeteli, e dunque liberate gli ultimi due prigionieri, procedendo assieme a loro verso la porta che si sta aprendo. Altri Mech verranno rilasciati sulla piattaforma alla vostra destra; anche una nave trasportatrice si collocherà proprio sopra di voi. Fate a pezzi tutto il possibile, poi continuate verso la successiva stanza per portare la missione a compimento.

Trust

Voltatevi e prelevate la cassa di armi, dalla piattaforma dietro di voi. Ne potrete trovare un'altra nei pressi del controlli al cancello. Aprite il cancello, eliminate tutti i Mech dietro ad esso. Salite sulla piccola piattaforma alla fine di questa zona di gioco, così da guadagnare un vantaggio di elevazione rispetto ai vostri nemici. Dopo averli eliminati, voltate l'angolo, ve la dovrete vedere con Chicane - si tratta di un robot a forma di rettangolo/scatola, in grado di sparare raggi laser. Ve la vedrete dunque con diversi nemici, posti a guardia del cancello. Dopo averli distrutti, dovrete difendere il medesimo cancello dall'assalto di un altro gruppo di nemici, evidentemente una terza fazione. Attenzione particolare va riservata al Romanov al suo interno; quando il cancello di chiuderà, la sessione sarà completato. Dopo la seguente scenetta, verrete lanciati all'interno di un secondo gruppo di nemici. Eliminate inizialmente l'RPG, e solo dopo le torrette. Continuate verso l'apertura, preparandovi per l'incontro con un simil-boss di fine livello. Eliminate con massima priorità i vari Mech, sia a terra sia sopra il carro armato. In questo modo vi potrete muovere più o meno liberamente all'interno dell'area di gioco, in maniera tale da poter distruggere il carro armato in libertà. Attenzione alla sua capacità di utilizzare le lame per farvi a pezzi, nonostante la sua lentezza vi può "caricare" improvvisamente aumentando la sua velocità, cogliendovi di sorpresa. Il suo principale punto debole è sul retro, prestando attenzione alla possibilità di "carica" è consigliabile cercare di raggiungerlo e colpirlo, può consentirvi di eliminarlo nella metà del tempo.

Darkness

Date un'occhiata interessata al cortile, prelevando le armi nei dintorni. Procedete poi lungo la rampa, e collocate una carica sul blocco stradale, così da poter procedere senza problemi dopo averlo fatto esplodere. Percorrete il tunnel, dunque guardate la scenetta. Il vostro nuovo obiettivo sarà distruggere un veicolo dall'assalto di svariati avversari. La prima ondata sarà essenzialmente composta da meduse, dei robot quadrupedi di facile eliminazione (attenzione, tuttavia, alla loro capacità di "attaccarsi" all'esterno del carro armato e farsi esplodere, causando così notevoli danni). Dunque ve la vedrete con due avversari analoghi, ma di dimensioni maggiori, la cui capacità principale consiste nel "mangiare" i vostri proiettili - è dunque consigliabile muoversi velocemente lungo la zona di gioco, sicché non possano facilmente intercettare i vostri colpi con la loro bocca. Dopodiché, raggiungerete una grande porta a mo' di fortezza. Distruggete tutti i Mech a livello del terreno (dando la priorità al Romanov, dotato di martello e di lanciafiamme). Sparate anche ai due carri armati sulle retrovie, la loro esplosione può causare danni "diffusi" a tutta l'armata nemica. Posizionate dunque la prima bomba. Muovetevi dunque verso la cima della porta, e distruggete la torretta. Un trasportatore rilascerà diversi Mech proprio davanti all' APC. Mirate immediatamente verso il basso non appena lo vedrete comparire in zona. Poi raggiungete il successivo veicolo e fate esplodere il cancello. Muovetevi attraverso le rovine; quando vi avvicinerete all'autobus, attenzione ai due trasportatori nemici che giungeranno in scena improvvisamente. Ve la vedrete dopo contro quattro meduse grandi, alcune meduse piccole, ed un Romanov. Come solito, il Romanov è da distruggere per primo, data la sua elevata minacciosità. Dopo questa battaglia, procedete avanti per completare la missione in via definitiva.

Video - Gameplay

Seismic

Incamminatevi verso la successiva piattaforma, preparandovi ad un notevole combattimento. Una grande quantità di Mech vi verrà incontro, assistiti da due cecchini (sulla sinistra) e due torrette (nella medesima direzione). Dopodiché, arriveranno tre Romanov - dotati di una nuova arma, un missile ad inseguimento (la cui presenza è riconoscibile da un caratteristico suono intermittente). Fortunatamente, il veicolo vostro alleato comincerà poi ad utilizzare la sua Railgun, sicché è eventualmente possibile rimanere "coperti" fino a quel momento. Quando la piattaforma sarà stata completamente ripulita, un robot enorme giungerà in scena uscendo dal pozzo al centro, lanciando nella zona di gioco altri Mech, nonché un Romanov identico al precedente. Fate fuori anche questi avversari per finire la missione.

Hostile

Attivate l'ascensore, e fatelo scendere. Sarete automaticamente fermati da un gruppo di Mech, che giungeranno dall'altro ascensore. Eliminateli, sicché l'ascensore possa proseguire la sua corsa. Procedete nella seguente stanza, eliminate i Romanov (in secondo luogo, anche i Mech). Candide giungerà in scena, accompagnato sia da Mech, sia da RPG (concentratevi su questi ultimi, chiaramente). Distrutti tutti gli avversari, ve la dovrete vedere con Zaitsev. Possiede un'armatura simile alla vostra, dotata però di un potere aggiuntivo: può volare lungo l'area di gioco, cosa che non vi è permessa. Sparerà verso di voi con un laser integrato nell'armatura, e - se molto vicino a voi - vi potrà colpire con una spada energetica. Quando i suoi HP saranno sufficientemente bassi, comincerà un evento "predeterminato": voi dovrete premere X il più velocemente possibile per riuscire a vincerlo, concludendo sia il combattimento, sia il capitolo.

ATTO 2

Di seguito, le missioni che compongono il secondo atto.

River

Attivato l'ascensore, procedete fino alla cima dell'area di gioco. Eliminate la torretta e il cecchino; occupatevi solo dopo degli altri Mech. Superate la doppia porta, e saltate sul nastro trasportatore che segue. Giungerete ad una prima stanza; al suo interno, due torrette (al centro) e alcuni Mech (ai lati). Avanzate dunque verso la successiva, caratterizzata da analoghe presenze. Salite dunque le scale; il cancello si chiuderà poi dietro di voi. Prelevate le armi sulla sinistra, e continuate a salire. Giungerete ad una piattaforma, in compagnia di due Romanov, ed una torretta alle vostre spalle. Voltatevi ed azzeratela, dunque usate le sue macerie come copertura per eliminare il Romanov.

Rapids

Salite sulla torretta libera, e cominciate a distruggere i nemici che volano nella vostra direzione. Due trasportatori giungeranno dunque in scena, accompagnati dai cosiddetti "View Hounds", nuovi nemici volanti. Distrutti questi, attenzione al treno che comparirà accanto a voi, anch'esso sarà assolutamente pieno di nemici. Esiste un limite di tempo per poter superare questa zona, dunque cercate di essere veloci e distruggere tutti i Mech. Dopo aver neutralizzato il treno nemico, il vostro si fermerà. Muovetevi verso la sua sezione anteriore, dato che la parte posteriore sarà invasa da nemici. Morti tutti gli avversari, gli edifici sulla sinistra cominceranno a riempirsi, sempre di nemici, ovviamente. Eliminate anzitutto le torrette e i Moa, per poi focalizzarvi sul resto, se rimanente. Saltate verso l'altro lato, comincerà dunque un evento "predeterminato", durante il quale dovrete premere X il più velocemente possibile. Dopo la seguente scenetta, vi troverete all'interno di un trasportatore avversario. Noterete la presenza di un reticolo di mira, esso serve a controllare il fuoco delle torrette, usatelo per quanto possibile così da non sprecare munizioni. Dato che i Romanov si concentreranno sui veicoli navali, li potrete eliminare senza subire danni.

Nightmare

Scendete le scale. Ve la dovrete vedere con diversi Mech ed un nuovo genere di nemici, le sfere A-2: sono appunto "sfere" che, alla fine del loro percorso, si tramutano in torrette - potrete danneggiarle solo nella loro "forma finale", e questo è ciò che le rende pericolose. Poi dovrete attivare un pannello di controllo per aprire la vicina porta. Giunti alla stanza seguente, ripetete la procedura, stavolta prestando un po' più di attenzione, causa presenza del Romanov in scena. Attenzione: se sarà in grado di avvicinarsi molto, dovrete partecipare ad uno dei soliti eventi "preordinati" durante il quale dovrete roteare il più velocemente possibile il joypad. Superate le altre porte, ve la dovrete vedere contro due robot Argus, uno in versione umanoide, l'altro in versione "ragno". Rimanete vicini alla porta dalla quale arriverete, così da poterli fronteggiare uno alla volta. Eliminate prima il ragno, poiché l'umanoide sarà inizialmente tenuto occupato dai vostri alleati. Mirate inizialmente alle gambe, sarà così semplice sconfiggerlo in seguito. Per distruggerli, dovrete affrontare degli eventi in quicktime: il primo vi vedrà roteare molto velocemente il joystick; il secondo, premere X il più velocemente possibile.

Struggle

Usciti dall'ascensore, procedete aldilà della successiva porta, eliminando i Mech e i Moa. Attenzione alle granate. Continuate dunque aldilà della porta. Attenzione ai cecchini nella successiva zona, sono i nemici più pericolosi, senza alcun dubbio. Salite poi verso il centro del bunker; al suo interno, altri Mech. Raggiungete il tetto, poi entrate nel cortile dei container. Dietro i container si trovano molti Mech, che a priva vista non potrete localizzare proprio a causa della loro posizione. Eliminateli preparandovi allo scontro, conoscendo questo particolare. Percorrete le successive rampe, arrivando ad un secondo bunker, ove si ripeterà un combattimento analogo a quanto visto nel primo; fortunatamente, i cecchini sono stati sostituiti da torrette, notevolmente più "malleabili". Premete l'interruttore, poi tornate fuori, girate a destra e distruggete l'ennesimo gruppetto di Mech. Quando la porta sarà esplosa, la missione potrà ritenersi completata.

Assault

Attivate l'ascensore. Giunti in cima, percorrete la passerella a forma di semicerchio. Verrete attaccati da un trasportatore nemico; ignoratelo, per ora, preferendo scendere con l'ascensore successivo. Vi troverete alla base di una collina; un Argus, dall'alto, lancia detriti in vostra direzione. Voi dovrete schivarli, e al contempo distruggere i Mech che popolano la zona di gioco adiacente. Spostatevi dunque verso l'uscita, a sinistra. Salite la rampa per completare la missione.

Stronghold

Verrete rilasciati proprio nel bel mezzo di una battaglia. Cominciatela abbattendo i mech ai vostri lati, ovviamente dando la priorità agli avversari più vicini a voi. Un Romanov giungerà poi dalla porta sulla sinistra; eliminatelo, ne arriveranno altri due, sia da destra che da sinistra. Fatti fuori anche loro, ve la dovrete vedere con i Bia - nemici che possono mutare di forma, da scorpione ad umanoide. Generalmente, è sufficiente rimanere abbastanza lontani (utilizzando, dunque, dei colpi non corpo-a-corpo) per evitare la sua trasformazione in scorpione (molto più dannoso dell'umanoide). Eliminato anche Bia, esaminate la zona di gioco per recuperare le munizioni. Salite poi sull'ascensore, assieme a Burns. Dopo la scenetta, eliminate i due Romanov dotati di lanciafiamme, che appariranno sulla sinistra. Fate anche fuori i due cannoni, non stanno sparando direttamente a voi, ma vogliono distruggere dei convogli alleati. Ora dovrete distruggere l'aereo radar. Alzate lo sguardo, noterete un velivolo che lancia dei laser viola, al cui centro si trova una sfera rossa. Sparate proprio a questa sfera, evitando ovviamente i laser viola. Non risulta così semplice: dovrete usare i pilastri come copertura, poiché il laser è dotato di guida automatica, sicché vi inseguirà durante il vostri spostamenti. Dopo aver distrutto la prima parte del velivolo, diverse sfere A-2 giungeranno in scena. Eliminatele in toto; scenderanno dunque due container, completamente pieni di Mech. A questo punto, un altra sezione di velivolo sarà disponibile per la distruzione - attenzione nuovamente ai laser viola, mirate al suo centro (sempre di colore rosso). Due Romanov giungeranno dunque da destra, e anche l'ultimo pezzo di velivolo. La sua modalità d'attacco cambierà: non più laser viola, bensì mitragliatrici. Distruggete prima proprio le armi (dotate di pochi HP, ma molto dannose), e poi fate a pezzi - come usuale - il suo centro. La missione sarà dunque completata.

ATTO 3

Di seguito, le missioni che compongono il terzo atto.

Forward

Avanti, poi scendete le scale, incontrando i primi nemici, diverse torrette e due Romanov. Facendoli fuori, i Romanov verranno sostituiti da un altro suo simile. Eliminando anche lui, potrete muoversi verso la barriera. Comparirà una nuova tipologia di nemici, i Gorgies: sono in grado di "fluttuare" per la zona di gioco, usando le shotgun per eliminare gli avversari. Comunque, se presi singolarmente, non risultano eccessivamente complessi.
La Soluzione di Vanquish
Superata la barriera, attenzione ai trasportatori nemici sulla sinistra, fate fuori sia loro, sia i cecchini. Appariranno in scena altri due Romanov, capaci di scavare tunnel sotterranei. Dovrete prendere un ulteriore accorgimento per liberarvene senza correre rischi: non appena li vedrete "scendere", sarà necessario cominciare a muoversi molto velocemente in ogni direzione, non venendo così colpiti al momento dell'emersione. Fortunatamente, non sono in grado di sparare, dunque da questo punto di vista la loro eliminazione sarà semplice.

Attack

Dopo la scenetta, verrete lanciati in un combattimento. Distruggete i due Romanov, poi gli altri mech al centro della piattaforma possono essere eliminati in seguito. Procedete lungo il ponte, verrete dopo poco interrotti da una macchina che emergerà dal suolo, "emettendo" dei Mech verso la zona di gioco. Dopo averli azzerati, attenzione agli RPG che giungeranno in scena. Fate fuori anche loro, e ve la dovrete vedere con un carro armato dotato di "lame" sulla parte frontale. Rimanete sulla piattaforma centrale, se possibile, dato che è il punto dotato di maggior copertura. Il suo punto debole è sul retro, consigliabile dirigersi subito in sua direzione poiché lì sarete anche "immunizzati" dagli attacchi delle torrette. Distrutto il carro, la missione sarà completata.

Vertigo

Uscite dalla piazza, salendo sull'ascensore. Eliminate gli avversari dotati di RPG & Air Gatling con la massima priorità, sono in grado di mettervi in grave difficoltà. Dopo la loro morte, sarete interrotti da una scenetta. Verrete lanciati verso un ponte instabile, cercate di correre velocemente avanti verso la zona seguente. Non appena vi avvicinerete ai marines, il ponte comincerà a crollare. Velocizzate ulteriormente il vostro procedere, se possibile. Rimuovete i due Romanov, solo dopo cominciando a colpire i Mech. Il ponte ricomincerà a collassare, e voi dovrete saltare per riuscire a raggiungere una velocità adeguata. Evitate di ingaggiare i Mech sulla sinistra, cadreste assieme al ponte. E' preferibile invece raggiungere le sacche di sabbia, e - utilizzandole come copertura - polverizzare il Romanov. Attendete che Burns si avvicini al gruppo di Romanov, dunque cominciate a seguirlo. Dopo un po', la missione finirà.

Dragon

L'intera missione si svolgerà su una monorotaia, sempre in movimento. Durante la prima sezione, il vostro compito consiste nella distruzione delle torri di guardia, prima che queste vi possano localizzare. E' chiaramente consigliabile l'utilizzo del fucile da cecchino, la sua precisione vi consentirà di portare a termine il compito senza intoppi. Un trasportatore nemico volerà dunque sopra di voi, ignoratelo per ora, continuando a distruggere le luci di sorveglianza. Solo dopo averle completamente rimosse dovrete cominciare a colpire il trasportatore, liberamente, non è strettamente necessario distruggerlo. Arriverete dunque alla stazione centrale. Scendete dalla monorotaia, fate esplodere il cancello, ovviamente non prima di esservi liberati dei mech. La piattaforma che vi si parerà davanti verrà per due volte riempita di mech: disintegrateli in entrambi i casi. Fate esplodere un secondo cancello (piazzando le apposite cariche) per raggiungere nuovamente il treno che percorre la monorotaia. Nella seguente zona ve la dovrete vedere con Buzzard - dovrete farlo a pezzi prima che egli riesca a distruggere la monorotaia. Usate un fucile d'assalto al massimo della potenza (accumulando eventualmente le munizioni, presenti negli immediati dintorni) per riuscire nel compito, purtroppo non presenta particolare punti deboli, la strategia migliore consiste indubbiamente nell'eliminarlo il più velocemente possibile.

Despair

Procedete inizialmente verso l'alto, annientando i Mech. Attenzione estrema al laser gigante di Kreon: se colpiti, vi ucciderà istantaneamente. Potrete anticipare la direzione di fuoco grazie ai tre laser da lui emessi, che "punteranno" verso di essa. Procedete avanti, salite la rampa, e saltate sulla torretta. Ve ne dovrete servire per difendere i tre APC - gli obiettivi principali del vostro attacco dovranno essere i carri dotati di lame frontali, molto pericolosi per gli APC. Poi spostatevi verso le gambe del Kreon. Il suo punto debole si trova sulla pianta del piede, dunque per colpirlo dovrete aspettare che la sollevi. Attenzione: riportando il piede a terra può schiacciarvi. Distrutto il punto debole, visualizzerete una scenetta. Nella nuova zona di gioco, salite sul ponte per raggiungere una copertura adeguata all'ampia quantità di nemici in zona. Distruggete i Mech sulla piattaforma, compresi i Romanov. Attenzione anche alle torrette (e mech) sul lato opposto (sinistro) del ponte, cercate di eliminare anche loro finché vi trovate in una zona sicura. Fatti fuori anche loro, il Kreon comincerà a lanciare missili. Salite lungo la rampa, distruggete i Mech sulla piattaforma, e scendete lungo la rampa successiva per concludere la missione.

Infiltrate

Saltate sul tram, azzerate i mech in zona (localizzati specialmente nei dintorni dei tubi), percorrendo al contempo il tunnel. Per ora, è consigliabile ignorare il "boss" (cioè l'insieme di spazzatura vi lancia oggetti). Quando il tram si fermerà, aprite la porta; giungerà ora il momento di distruggere il boss. Colpite il suo punto debole, segnato in rosso. E' consigliabile utilizzare gli emettitori EMP & modalità AR. Il boss attacca tramite proiettili e laser gialli in vostra direzione; non molto pericolosi, per fortuna. Il vero pericolo è rappresentato dal corpo-a-corpo. Dopo un po' di stanze, diversi Mech si teletrasporteranno in zona. Erasateli, dovrete poi procedere lungo le piattaforme con il giusto tempismo, saltando contemporaneamente al sollevamento del pistone. Prestate attenzione anche al bot che causerà l'attivazione dell'allarme - se il laser rosso da lui emesso vi colpirà. Nell'ultima sessione di plataforming, dovrete prestare attenzione agli Air Gatling. Salite dunque sull'ascensore ed usatelo per salire. Attivate dunque la piattaforma mobile. Procedete fino al seguente pannello di controllo, attivate anche quello. Scenderà un ascensore, popolato da Mech e Romanov: eliminateli e salite su di esso, arrivando alla seguente zona. Ripetete qui la procedura (chiamate l'ascensore, poi "ripulitelo") per completare anche la missione.

Phantoms

Distruggete i Mech che circondano i trasportatori, attendete dunque l'attivazione dell'ascensore. Giunti in cima, ve la dovrete vedere contro diversi Romanov. Uccideteli tutti, dunque procedete avanti. Un ascensore (in discesa) rivelerà altri tre Romanov; fortunatamente, un aereo da trasporto dei Marines irromperà in scena, facendo fuori gli avversari. Salite sull'ascensore. Arrivati in alto, eliminate i guidatori dei trasportatori per una loro veloce neutralizzazione. Arriveranno poi alcuni Mech, tra cui uno dotato sia di RPG, sia di lanciagranate. Fateli fuori, poi raggiungete l'ascensore - che non funziona. Dovrete dunque usare il sostituto trasportatore di colore arancione, sulla sinistra, per arrivare al pannello di controllo. Attivatelo e poi salite. Altri robot da eliminare, dunque noterete alcuni rottami cadere dal soffitto. Si tratta di un nemico particolare, l'Unknown, che avete comunque già affrontato in precedenza. E' caldamente consigliato l'utilizzo degli emettitori EMP, unito alla modalità AR. Salite sull'ennesimo ascensore, e premete velocemente X per rimuovere i vari pezzi. Dopo aver distrutto il condotto, la missione verrà considerata completata.

ATTO 4

Di seguito, le missioni che compongono il quarto atto.

Video - Teaser di debutto

Silence

Procedete dritti, eliminando i Mech e le torrette attorno a voi, nonché i cecchini ai lati. Continuate poi aldilà del cancello, attenzione ai Romanov che appariranno in scena. Fatti fuori anche loro, continuate verso l'alto, premendo i due interruttori lungo il percorso. Preparatevi a combattere diversi soggetti, quasi tutti localizzati nella zona erbosa seguente. Dopo questa ondata, due trasportatori cercheranno di sfidarvi, lanciando in scena un folto gruppo di Mech. Fatti fuori anche loro, salite sull'ascensore, premendo l'interruttore quando anche Burns sarà arrivato.

Brink

Eliminate anzitutto i View Hound. Dopo la scenetta, ve la dovrete vedere con un Buzzard. Attenzione al suo laser giallo: da un lato, potrete colpire i suoi punti deboli con maggior facilità, data la vostra posizione; dall'altro, lui vi potrà individuare con maggior facilità. Muovetevi poi lungo il ponte, aldilà della stanza, e lungo la passerella. Scendete le scale, ve la dovrete ora vedere con i due Air Gatling. Avvicinandovi alla zona seguente, un robot Argus vi intercetterà, provenendo dalle vostre spalle. Mirate alla sua parte centrale, dunque quando si trasformerà, sparate in direzione dei suoi occhi. Prelevate dunque le armi e continuate fino alla cima delle scale, occupata da due Mech ed una torretta, nonché alcune sfere A-2. Ormai sapete come sbarazzarvene, dopo averlo fatto ripetete con i due Bia (mirate immediatamente ai loro punti deboli - ucciderne due risulta altrimenti complicato). La missione finirà subito dopo la loro morte.

Manuever

Percorrete il corridoio, pieno di nemici (quasi tutti semplici da sconfiggere, eccetto una torretta piuttosto minacciosa, dotata di Air Gatling - focalizzatevi fin da subito sulla sua eliminazione). Dopo il corridoio, diversi Mech cominceranno a popolare i cornicioni attorno a voi: sapendolo, saprete anche dove mirare - attenzione anche al cecchino visibile sulla distanza. Scendete la rampa, e terminate i due Romanov-scavatori che popolano il cortile. Giungeranno in scena un carro armato e due mech "volanti". Distruggeteli tutti, poi procedete aldilà della porta.

Slave

Cominciate a percorrere la passerella, che presto comincerà ad essere piena di Mech. Arriverete ad una zona ove sarà necessario scendere. Fate fuori tutti i Mech prima di farlo. Ve la dovrete infatti vedere con Crystal Viper, un nuovo nemico - possiede una tuta simile alla vostra, ma con meno opzioni - può solo correre lungo il livello usando la spada per fare danni, oppure utilizzare la telecinesi per spostare sia voi, sia gli oggetti. In questo caso, dovrete premere X con il giusto tempismo per sfuggire alla sua morsa psicologica. Se riuscirete ad avvicinarvi notevolmente, premendo X con altrettanto tempismo, potrete partecipare ad un evento quicktime; vincendolo, il boss rimarrà stordito, e voi potrete dargli il colpo di grazia. La missione finirà subito dopo la sua sconfitta.

Emancipation

Servitevi del pannello di controllo, verrete dunque proiettati verso un corridoio a zero gravità. Diversi Mech popolano la prima sezione, eliminateli ed attendete l'arrivo in scena di un Romanov. Fate a pezzi anche lui, poi continuate verso la successiva stanza. Ve la dovrete vedere con un Unknown; utilizzate le usuali strategie per giungere alla sua distruzione (schivare i colpi, colpire il suo punto debole segnalato in rosso). Attenzione particolare va riservata ai suoi attacchi corpo-a-corpo, data l'esiguità dello spazio a disposizione potreste subirne più del dovuto / voluto. Procedete dunque aldilà della porta, completando la missione.

ATTO 5

Di seguito, le missioni che compongono il quinto atto.

Denouement

Attivate i due pannelli di controllo per procedere aldilà delle porte. Sarete proiettati in un'arena di combattimento piuttosto "intensa". E' consigliabile dirigersi immediatamente verso la stanza a sinistra, ove si trova il Buzzard. Distruggete le torrette, e poi concentratevi sul Buzzard stesso, come al solito verso il suo "punto debole" al centro della corazza. Continuate verso la seguente zona, anch'essa ampiamente infestata da avversari. Noterete anche due laser, ma non preoccupatevi troppo: vi possono colpire solo quando vi trovate sul ponte, dunque durante la prima parte potrete fare fuori i nemici senza preoccuparvi eccessivamente. Poi saltate verso l'altro lato, sinistra, su per la rampa, aprite la porta. Posizionate la prima bomba. Verrete automaticamente intrappolati in una stanza con un Bia. Per ucciderlo, è consigliabile recuperare la Shotgun e tenerlo lontano da voi, al contempo cercando di avvicinarvi al lanciarazzi (si trova dall'altro lato della stanza rispetto a quello da dove siete entrati). Con esso potrete eliminare il nemico senza dovervi sforzare troppo. Posizionate dunque la seconda bomba, e continuate dritti. Fate esplodere tutto; giungeranno in scena alcuni Marines alleati. Diversi nemici li seguiranno, ed è vostro obiettivo fare in modo che non riescano a raggiungerli. Focalizzatevi sugli A-2 e sui Romanov (qui dotati di lanciafiamme, dunque pericolosi). Percorrete poi il corridoio, fino alla sala di controllo. Ve la dovrete vedere con un altro Crystal Viper, leggermente potenziato: diventerà invisibile nei momenti in cui non attacca. Ciò significa che potrà avvicinarsi a voi (senza farsi vedere) e colpirvi ripetutamente con il coltello. Dunque, nei momenti in cui si renderà invisibile, è consigliabile muoversi in continuazione, sicché non abbia il tempo di colpirvi. Uccidetelo per completare la missione.

Soldier

Interagite con il pannello di controllo per poi procedere all'interno della stanza. Guardate la scenetta, dopodiché ve la vedrete con Burns e i suoi Marines - attenzione al jetpack in possesso di questi ultimi. Dopo un po', si lancerà verso un treno in corsa, e voi dovrete seguirlo. Seguirà una specie di mini-gioco, ove dovrete girare velocemente il vostro joystick per evitare di essere lanciati fuori strada. Scenderete dunque dal mezzo e comincerete ad inseguire Burns a piedi. Saltate sulla prima piattaforma, percorrete dunque il successivo corridoio. Attenzione alle possibili imboscate che vi saranno tese dai marines, attorno a voi. Nella successiva stanza ci sarà lo showdown finale con Burns. E' veloce, e può infliggere parecchi danni - volerà lungo il livello lanciandovi missili e oggetti. Quando si aggrapperà alla vostra testa, dovrete roteare velocemente il joystick per liberarvi dalla letale morsa. E' consigliabile una condotta di combattimento molto cauta, che vi vedrà colpire Burns solo quando sarete certi di portare a segno l'attacco - potreste infatti essere colti da un letale contrattacco. Con la dovuta cautela, lo eliminerete senza subire troppi danni, anche se probabilmente ci vorrà un po' di tempo.

Deception

Prelevate le armi, poi correte lungo il corridoio, fino ad essere interrotti da una scenetta. Ve la dovrete vedere con due Bogeys in contemporanea. E' consigliabile usare l'emettitore EMP per colpire continuamente uno di loro, così da potervi concentrare su un solo nemico alla volta - è essenziale per riuscire a vincere la battaglia.
La Soluzione di Vanquish
Quando il Bogey rimarrà con pochissimi HP, verrete proiettati in una scenetta interattiva che vi vedrà premere il tasto X il più velocemente possibile. Dopo averne ucciso uno, la vostra armatura verrà potenziata, e utilizzando anche la modalità AR renderete il combattimento notevolmente più semplice. Ripetete la scenetta interattiva anche con il secondo Bogey per raggiungere la fine del gioco!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prologo

Soluzione Video - Atto 4, Missione 5