MagickaLa Soluzione di Magicka 

Diventerete i re delle combo magiche!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci delle divergenze dalla versione italiana.

Capitolo 1

Superato il tutorial, verrete riportati al castello, ove vi verranno assegnate alcune magie extra - Revive e Meteor Shower. Uscite dal castello, poi svoltate a sinistra, localizzando una porta: rompetela usando la spada, recuperate la staffa al suo interno. Esaminate l'alce, localizzando poi una torre, con accanto un laghetto. Congelatelo con la magia, così da poterlo percorrere (lentamente: il ghiaccio è scivoloso).
Arrivati alla seguente schermata, noterete una donna con un punto esclamativo sulla sua testa: interagite con lei. Uccidete i folletti, poi aprite il cancello ad ovest, ove troverete Excalibur. Continuate lungo il sentiero, verso nord, arrivando ad un accampamento, ove dovrete affrontare il primo boss.

Boss: Ygg
E' consigliabile utilizzare delle magie basate sul fuoco, alle quali è particolarmente sensibile e che consentono anche di diminuire la velocità di rigenerazione dei suoi HP. I suoi colpi risulteranno piuttosto deboli, dunque è bene impostare una strategia quasi completamente offensiva. Dopo il combattimento, otterrete l'ascia, ma noi consigliamo di mantenere Excalibur come equipaggiamento principale.

Capitolo 2

Eliminato il primo gruppo di goblin, giungerete nei pressi di una caverna. Liberatevi dei presenti, ottenendo la magia "pioggia" dalla caverna. Per poterla castare, dovrete usare la combinazione acqua, acqua, fuoco (l'unione di acqua e fuoco genera il vapore). Per ora, non vi servirà a molto: dovrete attendere la comparsa di nemici sensibili all'elettricità. Giunti al villaggio, attenzione alle bombe al suolo - focalizzatevi sull'evitarle, piuttosto che sul respingere i goblin. Dopo il combattimento, potrete - volendo - recuperare un martello da guerra, sopra la forgia di Gram. Vi addentrerete dunque in una foresta; verrete subito fermati da una coppia di nemici, composta da un troll e da un cervo. Consigliamo di usare il raggio di fuoco - combinando l'arcano al fuoco - per azzerare il troll.
Esaminate il secondo cervo, ma lasciate perdere la spada. Liberatevi dell'ennesimo gruppo di goblin, dunque procedete verso nord partendo dal ponte, congelando il laghetto grazie alle usuali magie.
Raggiungerete un largo spiazzo d'erba, che contiene la spada dei maestri - che consigliamo di prendere ed equipaggiare subito. Facendovi poi strada lungo l'usuale percorso, verrete interrotti dall'ennesimo accampamento di goblin. Consigliamo l'utilizzo di una qualche magia in grado di colpire un'intera area di gioco, dato che la sfida si svolgerà in luoghi piuttosto stretti.
Dovrete poi vedervela con un mago: evitate gli attacchi elettrici e l'utilizzo dei raggi, è in grado di rispedirli al mittente; al contrario, tutte le magie "diffuse", capaci di colpire un'intera zona, riusciranno a danneggiare il mago senza che lui possa difendersi. Sconfitto questo avversario, appropriatevi della magia "Nullify" interagendo con il libro. Eliminate i troll, poi entrate nella caverna a nord. Recuperate il bastone del gelo, equipaggiatelo se siete interessati alla resistenza al freddo. Dovrete poi combattere un altro boss.

Boss: Jormungandr
E' un boss complesso: può avvelenarvi, e non può essere colpito con magie che prendono la forma di un raggio. E' bene utilizzare in continuazione la runa "Life", mantenendo a livelli elevati i vostri punti vita. Attenzione all'avvelenamento: è riconoscibile dalla colorazione della vostra barra degli HP, che diventerà verde. Consigliamo di combinare degli scudi con la magia "Earth" - effettuabile combinando E, D e un click destro. La zona verso cui dovrete dirigere questo colpo corrisponde al suo punto di "uscita", posto che periodicamente viaggerà sotto la superficie terrestre.

Video - Videoanteprima

Capitolo 3

Incamminatevi verso il mulino, respingendo i Beast Men in zona - l'utilizzo della combo Rx4 + D è conveniente. Verrete condotti verso una nave volante, che sarà subito attaccata. Lanciate degli esplosivi capaci di agire da lontano per evitare gli attacchi. La vostra aeronave verrà distrutta. Tornati in superficie, procedete verso nord-est. Uccidete MacLeod per prelevare la sua lama esotica. Ve la vedrete dunque contro un gruppo di druidi, che utilizzano frequentemente la magia "Rain" - dovrete allora evitare attacchi basati sul tuono. Consigliamo delle tipiche combo capaci di colpire un'ampia zona, non associate a peculiari elementi.
Eliminati i druidi, otterrete la magia "Thunder Bolt". Prima di continuare, ricordatevi di interagire con l'alce in zona. I seguenti combattimenti vi vedranno avversare principalmente dei Beast Men: evitare di farvi circondare, utilizzando delle magie capaci di agire in un'intera zona di gioco. Salite le scale, sarete fermati da un druido piuttosto potente - usate la combo R + Q + R + Q + R + Q + R + R per polverizzarlo. Subito dopo, sarete posti di fronte al boss.

Boss: Jotunn
L'utilizzo delle magie di ghiaccio può rallentare i movimenti di Jotunn, facilitandovi notevolmente il compito. Quando sarà rallentato, colpitelo con Thunder Bolt per peggiorare ulteriormente le sue condizioni di vita. Cercate al contempo di rimanere sempre ben distanti da Jotunn, vi può uccidere con soli due colpi. Ripetete dunque una strategia composta da queste due magie per azzerare il nemico in velocità.

Capitolo 4

Prima di superare l'entrata alla città, recuperate il libro accanto alla nave volante, che contiene la magia "Tornado" (la combinazione di tasti associata è D + Q + F + Q + Q + F). Procedete dunque a sinistra, interagite con il cervo. Parlate con Agnar, poi entrate nella pensione, come da consiglio. Guardate la scenetta, poi esaminate l'armadietto accanto all'uscita, recuperando un nuovo scudo. Usciti, spostatevi verso ovest, liberandovi dei goblin facendo ricorso a magie che combinino gli elementi terra e fuoco. Al bivio, prendete a nord. Superata la fontana e il checkpoint, utilizzate ripetutamente Earth per liberarvi degli orchi. Passate dunque al Disciple, nemico più pericoloso. Evitate di ricorrere ai fulmini, vi bagnerà spesso; una soluzione vi vedrà sparare un Earth per disorientare il nemico, poi - quando sarà stordito - lanciate un po' di raggi, evitando l'elemento lampo.
Ucciso il Disciple, potrete mettere le mani sul bastone della guerra, molto potente. Lanciate un po' d'acqua per spegnere le fiamme, ricorrendo al bastone della guerra per linciare il Town Grinder, un nuovo tipo di orco. Est, poi entrate nella locanda. Accanto al focolare, potrete ottenere la magia "Conflagration" (combo associata: F + Q + F + F + Q + F + F + Q). Non potrete sperimentarla subito, è bene usare magie a base di ghiaccio per terminare gli orchi. Entrate poi nel castello, ove vi attende il boss.

Boss: Machine & Warlock
Inizialmente, evitate di perdere tempo con i Disciple che vi verranno incontro. Colpite invece la macchina con alcune cariche, fino a distruggerla. Passerete dunque al Warlock, una versione 2.0 dei normali Disciple. Erigete subito uno scudo, sfruttando anche i detriti della macchina da voi distrutta per evitare i colpi del nemico. Arriverà ora il momento di sfruttare la nuova magia, Conflagration, molto efficace nei confronti del Warlock. Castatela ripetutamente per sconfiggerlo.

Capitolo 5

Superato il ponte e la barriera, godetevi la scenetta. Svoltate verso ovest, recuperando la magia "Time Warp" - castandola con R + E + Spazio, rallenterete lo scorrere del tempo, situazione che vi consente di eseguire le combo con più calma, diminuendo il numero di errori.
Cominciando il viaggio verso nord-est, verrete interrotti da un Troll dotato di cannone - il colpo migliore per eliminarlo è A + A + R + R + S seguito da qualche attacco corpo-a-corpo. Per quanto riguarda gli arcieri, possono essere polverizzati in massa facendo ricorso a Conflagration. Gli orchi armati, al contrario, devono essere prima rallentati grazie a Time Warp, poi finiti con delle combo a piacimento.
Spostatevi ora verso nord, avvicinandovi al villaggio. Liberatevi del Troll, poi seguite il sentiero, fino all'alce, con cui dovrete interagire. Percorrete il bordo del fiume congelato, scongelatelo a tratti per causare lo sprofondamento ed annegamento dei nemici. Dopo la battaglia, attraversate il fiume e superate la staccionata: potrete prelevare il coltello del contrattacco, un'arma estremamente utile poiché, se combinata a Time Warp, velocizza i vostri movimenti andando contemporaneamente a rallentare quelli degli altri.
Continuate poi a polverizzare i troll con il raggio shockante + combo magica. Superato il ponte, interagite con il checkpoint, poi tornate indietro, prima del ponte: una grande quantità di troll sciamerà in scena, ma voi potrete utilizzare il passaggio come collo di bottiglia, facendo in modo che i troll vengano da esso bloccati, così da poterli uccidere uno ad uno. Combinate Time Warp all'utilizzo massiccio di lampi, cambiando strategia solo se doveste bagnarvi.

Boss: Warlord Kahn
La battaglia può essere scocciante, dato che Khan è specializzato nel corpo a corpo: inizialmente, vi potrà sembrare che il vostro mago non abbia speranze di farcela. Esiste però un trucco: infiammare il personaggio! Premete F + tasto centrale del mouse per farlo; Kahn non riuscirà a colpirvi, e voi potrete prima spruzzargli dell'acqua, poi congelarlo con la combo A + A + R + R + S, dunque colpirlo una sola volta per ucciderlo.

Capitolo 6

La prima cosa da fare è accertarsi di prendere l'unica magia che potrete trovare in questo capitolo, ovvero Blizzard. Castate Cold sul lago visibile a nord-est, poi percorretelo - ora che sarà ghiacciato - e recuperate Blizzard, visibile sull'isoletta. Tornate poi indietro e procedete verso nord, incontrando un Adept lungo il vostro percorso. Uccidendolo, potrete mettere le mani sul bastone della vita - che vi consigliamo di prendere ed equipaggiare, data la sua capacità di raddoppiare sia i vostri punti vita, sia la resistenza ai colpi degli avversari.
La Soluzione di Magicka
Spostandovi ancora verso nord, interagire con il primo demone. Noterete subito una delle loro caratteristiche più scoccianti, ovvero la capacità di scomparire verso il piano etereo, divenendo immuni ad ogni tipo di danno. Durante quei momenti, non è possibile colpirli in alcun modo; dovrete dunque attendere che tornino alla realtà. Esiste una sola magia che mette loro fine senza correre il rischio di una riproduzione incontrollata, ovvero evitando che la morte di un demone causi la comparsa di altri tre mostri omologhi, ed è la combo F + Q + S + S + A + A, che li farà esplodere in pezzi.
Salite le scale, attenzione alla mancanza di supporti ai loro lati: una caduta corrisponde all'immediata morte del vostro personaggio. Nella zona seguente ve la vedrete con diversi demoni di piccole dimensioni, che si materializzeranno sempre nelle vostre immediate vicinanze. Per evitare di essere sopraffatti, è bene utilizzare la combo F + S + A + A + A + Shift + mouse destro, potente e in grado di colpire un'ampia zona di gioco, infliggendo così enormi danni.
Percorrete dunque la serie di piattaforme fluttuanti, fino a raggiungere un checkpoint. Subito dopo questa breve interruzione, potrete visualizzare un ponte, nei pressi del quale la statua di un mago tiene in mano il bastone della riflessione: può essere utile quando combattete contro altri maghi, ma il bastone della guerra è, per il momento, ancora consigliabile. Poco più avanti verrete fermati da un Demon Lord, facile da eliminare - la magia da usare è identica a quella usata per gli altri demoni "standard", ovvero composta da F + Q + S + S + A + A.
Fatevi strada verso la seguente isola; comincerà a muoversi non appena ci avrete messo un piede sopra, compariranno anche quattro demoni sul suo lato ovest. Uccideteli tutti in velocità, aspettando che l'isola si fermi, quando avrà raggiunto la sua destinazione. Guardatevi poi intorno, localizzando il settimo cervo, leggermente più a nord. Interagite con il checkpoint, poi continuate avanti, fino ad una piattaforma rotante.
Procedete verso nord-ovest, ove si trova l'uscita; per continuare, dovrete forzatamente castare Haste - premendo A + S + F + Spazio. Cominciate a farlo non appena le due piattaforme si saranno avvicinate a sufficienza, proiettatevi in avanti, poi ripetete per le piattaforme che seguiranno. Parlate con Vlad, vi introdurrà al combattimento contro il boss di fine livello.

Boss: Grimnir
E' probabilmente il combattimento più ostico dell'intero gioco. Le basi necessarie per riuscire ad affrontarlo con successo sono essenzialmente due: erigere lo scudo personale - combinando E al tasto centrale del mouse - ed utilizzare gli spruzzi d'acqua - con la combinazione Q x 5. La prima parte della sfida vi vedrà fronteggiare 6 maghi di diverso genere; il problema centrale riguarda la dimensione delle isole che compongono la zona di gioco, estremamente esigua: c'è il concreto rischio di cadere in continuazione, e ogni caduta vi costringerà a ricominciare daccapo il combattimento. Per questo motivo, gli spruzzi d'acqua dovranno essere utilizzati in maniera massiccia: vi consentono di far cadere i nemici nel burrone, senza dovervi a loro avvicinare (mettendo a repentaglio la vostra stessa stabilità).
Mentre impiegate con solerzia questa strategia, ricordatevi però di mantenere attivo lo scudo, dato che gli avversari da affrontare sono molto, molto potenti: un solo loro colpo può uccidere il vostro personaggio. Completata questa prima parte della battaglia, giungerà in scena il vero avversario, cioè Grimnir.
Stranamente, la sfida contro di lui sarà molto meno complessa rispetto a quanto avete dovuto appena superare. Anzitutto, consigliamo di mantenere una discreta distanza tra voi e il Boss. Inoltre, dovrete tenere sempre alzato lo scudo, identicamente a quanto fatto poco fa. Terzo, cercate di castare Nullify (S + E + Spazio) per attutire l'impatto delle sue potenti magie. Casterà periodicamente Tornado e Conflagration; per capire il momento in cui starà per farlo, sarà sufficiente osservare la sua colorazione - tenderà a lampeggiare poco prima di sparare il suo colpo - combinate dunque Nullify allo scudo per assorbire completamente i danni.
Per colpirlo in maniera diretta la scelta più indicata è la combo F + Q + F + Q + A + A + S, da eseguire subito dopo che avrà completato uno dei suoi attacchi (ricordatevi però di asciugare il vostro personaggio prima di effettuarla, pena la sua morte).

Capitolo 7

Guardate la scenetta, dunque preparatevi ad un capitolo estremamente corto rispetto ai precedenti. Supponendo abbiate già recuperato tutti i tesori presenti nel primo capitolo, dovrete semplicemente utilizzare tutti i teletrasporti in zona per arrivare fino all'accampamento militare, ove avete combattuto Ygg durante il primo capitolo. Lì vi verrà indicata un'uscita alternativa, che vi condurrà alle miniere di Jarn.

Capitolo 8

Liberatevi anzitutto dei goblin collocati a nord, sul ponte - dovrete prima distruggere il loro scudo, poi colpirli al petto. Subito dietro a loro noterete alcuni arcieri: Conflagration è la mossa più efficace per riuscire a liberarvene, solitamente un solo colpo è sufficiente ad azzerare i loro punti-vita. Spostatevi poi ancora verso nord, recuperando la magia "Thunder Storm" dalla caverna, leggermente sopra la zona di gioco principale.
Dovrete percorrere l'ennesimo ponte, anche lì avverrà un combattimento. Castate Conflagration per disperdere i nemici, sicché non corriate il rischio di essere da loro circondati. Nel caso in cui non sia sufficiente, continuate l'opera con la combo R x 5, capace di congelare i nemici. Quando li avrete eliminati, teletrasportatevi verso il ponte rialzato, ad est. La battaglia che avverrà qui, sarà simile a quella appena superata; è però bene utilizzare il teletrasporto quando necessario, poiché la numerosità degli avversari sarà maggiore - aumentando anche la probabilità di essere indebitamente circondati. Giunti sul lato opposto, procedete lungo il sentiero sud, recuperando la magia "Summon Phoenix" - eseguibile con W + A + F + Spazio, causa la caduta improvvisa di una fenice, che causa danni a chiunque si trovi negli immediati dintorni del punto d'impatto. E' specialmente utile contro gli altri maghi, che verranno da essa uccisi in un sol colpo. Spostatevi poi verso nord, attivate il checkpoint, utilizzate il teletrasporto per superare il burrone.
Il combattimento che seguirà potrà risultare complesso, data la contemporanea presenza di goblin che usciranno dalla caverna e di arcieri che tenteranno di colpirvi dall'alto. Sfruttate Thunder Bolt - F + Q + A + S + A + Spazio - per azzerare l'offensiva degli arcieri, poi congelate il comandante dei goblin per causare il panico tra i membri della sua armata, così da ucciderli in velocità. Entrati nelle miniere, usate un raggio a base di fuoco per causare l'esplosione dei barili collocati attorno a voi, che andranno così ad uccidere tutti gli avversari - chiaramente, dovrete essere certi di aver posto un po' di distanza tra voi e gli avversari. Giunti ai recessi più reconditi delle miniere, tutte le vostre magie basate su elementi di stampo meteorologico smetteranno di funzionare. Due strategie possono rimpiazzarle: anzitutto, mirate sempre e subito ai goblin-bomba, sicché la loro esplosione causi contemporaneamente la morte di alcuni dei loro alleati; in secondo luogo, la combo A + A + A + F + F è perfetta per annientare interi gruppi di goblin disarmati, senza doversi prodigare in particolari sforzi.
Superate il ponte, recuperate il bastone del fuoco - nel caso in cui siate fortemente interessati all'immunità da magie fuoco, inseritelo nell'inventario. Distruggete poi la porta sul lato opposto, facendovi strada aldilà di essa. La seguente zona è caratterizzata da forte oscurità, ma potrete utilizzare il generatore a nord per garantirvi una certa quantità di luce. Altro ponte da attraversare - se la luce del generatore dovesse risultare insufficiente, castate "Fire" per migliorare la visibilità. ll seguente ponte dovrà fungere da collo di bottiglia per l'attacco di Troll che seguirà subito dopo. A sinistra, potrete notare una torre d'acqua: sparate un Conflagration verso nord per eliminare gli arcieri, poi castate svariate magie verso le "gambe" della torre in questione, che andrà infine a cadere, creando una specie di ponte. Percorrendolo, potrete accedere ad una delle armi speciali, ovvero Stung - decidete in autonomia se scambiarla con il coltello che state ora equipaggiando.
L'area che seguirà è popolata da un mago - dato che riuscirete ad individuarlo da una certa distanza, potrete combinare Fulmine con Arcane e Cold per polverizzarlo in velocità; Conflagration potrà dunque essere sfruttata per eliminare tutti i suoi assistenti. Nella stessa stanza, ricordatevi di interagire con l'ottavo alce. Poi, a nord-est, c'è il checkpoint da visitare. In una piattaforma leggermente più a sud potrete recuperare il bastone dell'invisibilità - fatela vostra solo nello sciagurato caso in cui non abbiate già recuperato l'omonima magia. Il Troll che vi aggredirà andrà - come usuale - stordito con una magia a base di ghiaccio, per poi abbattere il resto degli avversari con un veloce Conflagrate. Distruggete la serratura a nord, arrivando così al cospetto del boss.

Boss: Goblin Wizards
Uno dei combattimenti più lunghi dell'intero gioco. Verrete attaccati da una decina di Wizard - non contemporaneamente, dovrete affrontare alcuni gruppetti, uno dopo l'altro. Per fortuna, possono essere uccisi con facilità facendo ricorso all'usuale raggio conseguente la combo F + Q + F + Q + A + A + S + Shift + Destro. Ripetete la mossa in continuazione, cercando di dirigere i vostri colpi proprio verso il centro della stanza, zona dalla quale la maggior parte di questi nemici proverrà. Durante la seconda parte del combattimento potrete notare la comparsa di alcuni maghi vestiti di nero: nonostante l'aspetto più minaccioso, sono esattamente equivalenti alle loro controparti in bianco, non fatevi ingannare.

Capitolo 9

Liberatevi dei Ghoul, usando magie di elemento tuono. Procedendo lungo le paludi che seguiranno, abbandonate questa strategia: l'acqua la renderebbe letale, per il vostro personaggio. Sarà preferibile ricorrere a colpi di tipo terra. Sfruttate poi qualche colpo di tipo "vita" per liberarvi degli scheletri. Entrati nella seconda zona, superate il ponte, interagite con il checkpoint, dunque castate delle magie in grado di agire su un'intera zona di gioco per liberarvi velocemente degli zombie, data la loro notevole quantità. Distruggete la serratura, entrate nella chiesa.
Verrete probabilmente circondati, ma esiste una soluzione semplice: potrete ricorrere al teletrasporto - A + S + A, poi Spazio - per raggiungere una zona meno fittamente popolata dal nemici, dalla quale lanciare una qualche magia capace di agire su ampi spazi. Esplorate dunque la sezione nord della stanza, ove potrete recuperare la magia "Raise Dead". Uscite dalla porta est, guardate la scenetta, poi percorrete il campo, sempre verso est.
Consigliamo di procedere con una certa lentezza, schivando le armate di non-morti - combatterle sarebbe uno spreco di energie. Entrati nel villaggio, evitate di castare magie che non siano direttamente collegate alla cura degli abitanti, dato che i loro buoni propositi nei vostri confronti saranno indispensabili per poter procedere. Dopo aver curato 6 abitanti, entrate nel castello. Recuperate due magie dalla prima stanza: Fear, sotto il divano; Charm, dalla libreria. La seconda vi sarà indispensabile nel proseguo dell'avventura. Entrando nella stanza che seguirà, entrerete in contatto con Vlad, il boss.

Boss: Vlad
Esistono due possibili approcci al combattimento: semplice o complesso. Il primo approccio vi vede castare Charm sul nemico fin dall'inizio del combattimento: egli non vi attaccherà, voi lo potrete uccidere senza subire danni. Il secondo vi vede combattere in maniera più onesta; in tal caso, consigliamo di mantenere sempre lo scudo alzato, colpendo poi con una tipica combinazione F + Q + F + Q + A + A + S - evitate l'utilizzo di magie di tipo arcano, preferendo invece il ghiaccio e/o la terra.

Video - Trailer ufficiale

Capitolo 10

Incamminatevi verso est, localizzando un ammasso di detriti. Usandolo come punto di riferimento, procedete verso sud-est, localizzando la decima alce. Poco più a nord, l'uscita - un ponte, che conduce alla città dei non morti. Ognuno dei nemici presenti in zona è associato ad un particolare elemento, voi dovrete servirvi dell'opposto - sotto forma di proiettile - per ucciderli in un sol colpo. Vlad vi introdurrà Death, il boss.

Boss: Death
E' un combattimento complesso, poiché le strategie usate da Death saranno piuttosto diverse rispetto all'usuale. L'avversario è in grado di trasmutare verso la dimensione incorporea, dunque potrà essere danneggiato solo quando starà castando una magia. Tenete sempre attivo un elemento di tipo luce, e - con buoni riflessi - cercate di colpire Death subito dopo la trasmutazione in forma corporea, fermando così ogni suo attacco. Quando Death produrrà alcune copie di sé stesso (ovvero, quando i suoi HP raggiungeranno i dintorni di zero) la strategia dovrà rimanere la stessa: dovrete attaccare ogni copia di Death, quando colpirete il reale nemico infliggerete una piccola quantità di danni, ma andrete a distruggere l'illusione.

Capitolo 11

Il capitolo è segnato (piagato) dalla presenza di uno dei nemici più scoccianti dell'intero gioco, ovvero lo Yeti. Può eliminarvi in un solo colpo, e popola fittamente molte zone di gioco. Esistono due modi per evitare definitivamente i loro attacchi: il primo vi vedere usare la combo F + tasto centrale del mouse, sicché il vostro mago prenda fuoco - lo Yeti non lo toccherà, e voi potrete castare l'usuale combinazione F + Q + A + A + S + S. Un'altra possibIlità vi vede castare Charm, premendo W + E + D + Spazio, seguito da un raggio a vostro piacimento - è la scelta migliore, dato che funziona meglio quando gli Yeti in zona saranno più di uno.
Cominciate a procedere verso nord-est, arrivando nei pressi di alcune braci ardenti. Sud, liberatevi dello Yeti, continuate nella stessa direzione. Recuperate l'invisibilità (da castare con S + E + F + Q + S), usatela subito per raggiungere il cancello. Premete F per cinque volte, si aprirà una porta, che vi condurrà verso la zona seguente. Esaminate il cervo a nord, dunque sfruttate Charm per tenere lontani gli Yeti. La zona seguente vi porrà di fronte ad alcuni nani - usate lo scudo per indebolire le loro capacità nel corpo-a-corpo. Poi usate Charm sul Beholder, sicché vi aiuti nel combattimento contro i guerrieri. Castate una magia di tipo "fuoco" sul cerchio inciso nella porta, poi recuperate l'evocazione.
Uscite verso sud, respingete i due Yeti, percorrete il corridoio tenendo sempre lo scudo alzato per respingere i colpi dei beholder e degli stregoni. Superate poi la porta a nord, raggiungendo una zona potenzialmente dannosa, data la presenza di pozzi di lava, un po' ovunque. Servitevi dell'invisibilità per avere la certezza di scampare ai colpi dei nemici, poi l'immunità al fuoco - F + E + tasto centrale del mouse - per ottenere un po' di protezione dagli attacchi delle salamandre. Salvate al checkpoint, incamminatevi verso il pilastro semi-distrutto. Ricordatevi di mantenere attivo lo scudo, mentre attaccate le salamandre in zona ed usate Charm sul mago, così da eliminarlo senza dover combattere. Rendetevi invisibili, camminate verso sud-ovest, superate i detriti con il teletrasporto, giungendo di fronte al boss.

Boss: Fafnir
Il suo punto debole coincide con la pancia. Nel caso in cui abbiate conservato la spada Gram (improbabile), basterà un solo colpo alla sua pancia per renderlo inerme. Per evitare le fiamme provenienti dalla sua bocca, dovrete notare il momento in cui porterà indietro la testa: significa che sta per emettere il flusso di fuoco, dunque eseguite un F + E + tasto centrale del mouse, ottenendo l'immunità dai danni di tipo fuoco. Subito dopo, l'avversario avrà un momento di sconforto: sfruttatelo per teletrasportarvi dietro la sua schiena, usando poi la combo F + Q + F + Q + S + S + A, la più letale. Supponendo che riusciate a mantenere la protezione dal fuoco durante tutta la battaglia, potrete superarla senza subire alcun danno.

Capitolo 12

Il capitolo è composto da tre consecutive battaglie contro dei boss. Il primo è Vlad.

Boss: Vlad
Il combattimento è analogo a quanto affrontato durante il capitolo 9. L'usuale combo letale F + Q + F + Q + S + S + A è la migliore per cercare di azzerare i suoi HP; è probabile che, se sarete sufficientemente veloci, lo riuscirete ad uccidere senza subire alcun danno.
La Soluzione di Magicka
Boss: Grimnir
Come visto per Vlad, anche in questo caso il combattimento si svolge in maniera simile a quello che avete già affrontato. Castate continuamente Thunderbolt, rispondendo poi con Nullify non appena evocherà le sue immagini, per poi castare ancora Tornado. Tenete sempre alzato lo scudo personale, così da evitare i danni derivanti dall'uso di Conflagration da parte del nemico. Quando Assatur apparirà, dovrete sfruttare Corporealize - S + F + Q + A + E + S + Spazio - per materializzarlo, sicché possa essere colpito.

Boss: Assatur
E' una battaglia piuttosto dura. Consigliamo anzitutto di spostarvi verso la parte destra dello scenario, così da schivare il Vortex che casterà. Tenete lo scudo sempre alzato, combinando il tasto E con il tasto centrale del mouse. Se/quando verrà distrutto, erigetelo nuovamente e curate subito i danni subiti. Lanciate del vapore o dell'acqua verso Assatur, bagnandolo; poi bombardatelo di fulmini, causando circa 10000 danni al colpo - cinque di questi colpi lo metteranno definitivamente KO!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prima Parte

Soluzione Video - Il salvataggio del Re