9.5

Redazione

9.4

Lettori (490)


  • 520
  • 12
  • 612
  • 88

The Legend of Zelda: Ocarina of TimeLa Soluzione di The Legend of Zelda: Ocarina of Time 15

Sconfiggere Ganondorf rimane il nostro obiettivo, anche dopo tanti anni!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per 3DS del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Kokiri Forest

Dopo la scena iniziale, parlate con Saria. Prima di poter entrare nel Deku Tree, dovrete recuperare una spada e uno scudo. Dunque avvicinatevi alla staccionata, in cima alla collina, e localizzate un piccolo buco ove potrete infilarvi - alla fine del percorso potrete trovare la spada e lo scudo richiesti. Esplorate poi il villaggio, cercando di recuperare un po' di rupie, rintracciabili in ogni casa. Parlate dunque con Mido per avere accesso al Deku Tree.

Deku Tree

Usate la prima serie di rampicanti per raggiungere una piattaforma, poi prendete la mappa dalla cassa a destra. Superate la cassa per raggiungere una porta, entrate - essa si chiuderà dietro di voi. Per sconfiggere il Deku dovrete usare lo scudo per rispedire al mittente le noccioline che egli vi lancia. Parlate dunque con lui per avere accesso alla seguente stanza.
Saltate velocemente sulla piattaforma centrale per raggiungere il lato opposto, piattaforma che collasserà a causa del vostro peso. Nei paraggi, una cassa: potrete ottenere la fionda. Assegnatela subito ad uno dei tasti, poi scalate la liana sulla sinistra, recuperando un cuore dalla cassa del tesoro. Poi lanciate una fiondata verso la scaletta per causare la sua discesa, e procedete verso l'alto.
La fionda vi consentirà di rimuovere gli Skulltula che bloccavano il sentiero, procedendo poi lungo la passerella a destra. Superate la porta, salite sull'interruttore dorato, poi scalate le piattaforme fino a raggiungere una cassa del tesoro. Essa contiene la bussola. Dunque, per uscire dalla stanza, dovrete usare il bastone Deku per accendere l'unica torcia presente nella stanza, trasferendo poi la fiamma sui vari bracieri in zona. Quando la porta si sbloccherà, usate il buco al centro della nuova stanza per scendere giù: la ragnatela attutirà l'impatto. Premete un altro interruttore dorato per accendere le luci attorno alla ragnatela, poi accendete un altro bastoncino Deku per procedere attraverso lo stagno: vi servirà per bruciare la ragnatela. Entrate poi nella porta davanti a voi, sparate all'occhio d'argento sopra la porta per sbloccarla. Premete dunque l'interruttore subacquee prima fluttuando sopra ad esso, poi tenendo premuto il tasto A per tuffarvi e premerlo. Poi correte verso il lato opposto della stanza, uccidete gli Skulltula, tirate giù la cassa per raggiungere la piattaforma presente nella seguente stanza. Accendete i due bracieri, fatevi strada avanti.
Accendete un bastone Deku, poi bruciate la ragnatela sulla destra. Fatevi strada nel foro, premete il blocco in maniera tale da farlo cadere dalla piattaforma. Accendete un'altra torcia, poi usate il blocco appena spostato per tornare alla piattaforma precedente, quindi bruciate la ragnatela per crearvi un accesso verso la nuova stanza. Ora dovrete colpire i tre Deku nel seguente ordine: due, tre, uno - si aprirà il portone che conduce al boss.

Boss: Queen Gohma
L'arma più efficace per danneggiare la regina è indubbiamente la fionda. Mirate ed aspettate che il suo occhio si colori di rosso. Quando lo farà, sparate un seme al suo interno, stordendola. Potrete così avvicinarvi e colpirla ripetutamente, spostandovi al momento del suo risveglio. Tornerà poi al soffitto, voi dovrete badare a schivare i suoi colpi fino a quando scenderà ancora, solo in quel momento potrete tornare a colpirla, fino a sconfiggerla. Recuperate dunque il contenitore di cuori nei paraggi prima di uscire dalla stanza.

Dopo essere stati riportati al villaggio, proseguite fino al castello di Hyrule.

Hyrule Castle

Superato il ponte levatoio vi troverete davanti al mercato di Hyrule. Parlate con Malon, stazionante nella parte centrale del mercato; verrete a sapere che non vede suo padre da lungo tempo. Poiché non potrete per ora entrare nel castello, uscite e rientrate. Malon vi mostrerà dei rampicanti che procedono lungo il muro. Parlate due volte con lei per ottenere un uovo, necessario per svegliare suo padre.
Scalate i rampicanti, avvicinatevi al burrone, saltate dalla cima del cancello verso il suolo sottostante. Tagliate attraverso l'aiuola per raggiungere una rampa di scale, ma non salite: è preferibile utilizzare i rampicanti sul muro a sinistra, poi nuotare fino all'angolo opposto. Fatevi dunque strada fino alla fine del sentiero, lì troverete il padre di Malon, ovvero Talon. Cercate di svegliarlo usando l'animale che sarà uscito dall'uovo donatovi da Malon. Parlate con Talon, poi impilate le casse per creare una piattaforma che vi consenta di raggiungere il foro lungo il muro del castello. Entrate. In questa zona dovrete focalizzarvi sull'evitare gli sguardi delle guardie, mentre percorrete il cortile del castello (il percorso effettuato dalle guardie è fortemente deterministico, dunque non avrete problemi ad identificarlo).
Giunti alla parte centrale del cortile, avvicinatevi a Zelda. Vi chiederà di trovare le due pietre spirituali, dandovi poi una lettera. Parlate dunque con Impa, che vi insegnerà una canzone - la ninna nanna di Zelda. Vi porterà dunque al ponte levatoio, dicendovi di raggiungere Death Mountain.

Lost Woods

Dall'entrata della foresta prendete a destra, sinistra, destra, poi ancora sinistra, dritti, sinistra, destra. Raggiungerete le pianure della foresta sacra. Il seguente sentiero, pur apparendo come un labirinto, è completamente lineare: attenzione solo ai nemici che occupano gli angoli dell'area di gioco, tenete lo scudo a portata di mano per ribattere i loro colpi. Salendo le ultime scale, potrete incontrare Saria, che vi insegnerà una nuova canzone. Usate poi la vicina scaletta per raggiungere la nuova zona di gioco, che vi riporterà poi al castello. Da lì, potrete tornare al villaggio ove - volendo - sarà possibile completare alcune side-quest.

Video - Trailer giapponese

The Legend of Zeld: Ocarina of Time 3D - Nuovo trailer giapponese The Legend of Zeld: Ocarina of Time 3D - Nuovo trailer giapponese

Death Mountain Trail

Quando vi sentirete pronti ad accedere alla Death Mountain, andate a parlare con il soldato posto di guardia nei pressi del cancello, mostrandogli la lettera di Zelda. Superate il cancello, cominciando l'ascesa fino a Goron City.

Goron City

Giunti al cospetto di Darunia, suonate la canzone di Saria per ottenere la sua attenzione. Usate poi il braccialetto per rimuovere i fiori-bomba dal letto. Avvicinatevi dunque all'urna nella parte centrale del livello, circondata da alcuni bracieri: entrate nella stanza di Darunia e recuperate la fiamma, usandola per accendere i bracieri. L'urna comincerà a girare, voi dovrete lanciare una bomba al suo interno per fermarla; riprovate fino ad ottenere una faccia sorridente, la quale vi donerà un cuore aggiuntivo. Uscite dunque da Goron City, avventurandovi verso la caverna dei Dodongo.

Dodongo Cavern

Inizialmente potrete notare come l'entrata alla caverna sia bloccata da un enorme masso. Dopo essere usciti da Goron City, procedete verso destra, localizzando un fiore-bomba. Prendetelo e lanciatelo aldilà della staccionata, sicché vada a colpire il masso sottostante, polverizzandolo. Scendete lungo la montagna, entrate nella caverna.
Usate poi le piattaforme disposte in maniera circolare per raggiungere la piattaforma centrale, non dimenticandovi anche di recuperare la cassa posizionata aldilà del muro crepato, nella parte sinistra della stanza. Potrete ora notare una porta completamente bloccata: saltate verso il lato opposto della stanza, liberatevi del Beamos con un fiore-bomba, poi usatene un secondo per far esplodere il muro a destra. Avvicinatevi all'interruttore, spostando una delle statue sopra ad esso, sicché rimanga attivato in maniera permanente. Sbloccate la porta in alto, poi superatene altre due. Sfruttate la vostra spada per respingere i due Lizalfos, la loro dipartita vi consentirà l'accesso ad una porta.
Per liberarvi dei Dodongo consigliamo di usare un potente colpo di spada senza indugio, piuttosto che approcciarli con un'attitudine difensiva - magari colpendo la loro coda, l'assenza di armatura li rende più vulnerabili in quella specifica zona. Accendete poi i bracieri collocati lungo la stanza per farvi strada verso la porta, per ora bloccata. Colpite l'interruttore (dall'altro lato), poi saltate giù e continuate aldilà del passaggio, ora accessibile. Salite sull'interruttore, poi avviatevi verso la stanza nella parte destra della mappa, ove si sarà aperto un passaggio.
Prendete uno dei fiori-bomba dal terreno, collocatelo sullo spazio libero davanti a voi per causare una prima reazione a catena: la scala verrà distrutta. Prima di continuare, consigliamo di distruggere il debole muro che copre il perimetro della stanza, andando a prendere la bussola alla fine del percorso che così si aprirà. Localizzate la statua davanti alla scaletta, tiratela via e saliteci sopra per raggiungere l'interruttore. Superate la porta, tornando alla stanza principale, ove noterete un ponte. Percorretelo per raggiungere la seguente zona.
Raggiungerete una zona ove il pavimento, composto da piattaforme, "scivola". Saltate aldilà della prima partendo dalla scaletta, poi aspettate che la successiva si muova prima di procedere verso la scaletta sul lato opposto. Tirate fuori il blocco dal muro, usatelo per raggiungere la piattaforma sopra di voi. Prendete il fiore-bomba, lanciatelo in maniera tale che esploda accanto al muro distrutto. Superate l'apertura, sparate all'occhio con la fionda per rimuovere il campo energetico. Percorrete il corridoio fino alla seguente stanza, schivando i Dodongo. Dovrete poi sparare verso altri due occhi, uno esattamente davanti a voi, uno nell'alcova sul muro a sinistra. Aprite la cassa del tesoro sul lato opposto, prendendo il sacchetto per le bombe.
Giunti alla stanza centrale, usate l'interruttore per estendere la piattaforma semovente fino alla cima della stanza. Arrivati lì, girate a destra e percorrete il ponte di legno, lanciando delle bombe nei pressi dei "buchi" lungo il ponte stesso. Ad un certo punto, gli occhi del Dodongo diventeranno rossi e la sua bocca si aprirà. Lasciatevi cadere verso il livello inferiore, entrate nella bocca del Dodongo, premete l'interruttore al centro della stanza, poi salite fino alla piattaforma a destra.
Superate il corridoio e scalate i blocchi lungo la parete est della stanza. Recuperate la fata da uno dei contenitori, seguite il sentiero fino ad un blocco posizionato su una piattaforma, lanciatelo verso la stanza sottostante, poi portatelo fino all'interruttore. Sbloccherete in questo modo una porta. Collocate una bomba sul quadrato scolorito, rivelando un foro che funge da entrata per la sala ove si trova il boss.

Boss: King Dodongo
La strategia di combattimento del nemico lo vede inalare una grande quantità d'aria, che verrà poi usata per alimentare una potente fiamma, uscente dalla sua bocca. Il vostro stile di combattimento impone che lanciate una bomba nella bocca proprio durante l'inalazione, sicché l'esplosione lo vada a stordire, e possiate poi colpirlo con la vostra spada. Ripetete questa mossa per tre volte, completando il combattimento.

Dopo esservi teletrasportati all'esterno, parlate con Darunia per ottenere la pietra del fuoco.

Death Mountain

Prima di poter procedere verso il seguente scenario, sarà necessario recuperare alcuni oggetti che risulteranno indispensabili nel proseguo della missione. Salite lungo il fianco della montagna, raggiungendo una bandiera rossa. Usate le bombe per rimuovere i massi, poi schivate le rocce che cadranno lungo il percorso seguente. Raggiungerete un muro che potrete scalare; ascoltate il gufo, poi portate una bomba verso il muro scolorito a sinistra, fatela esplodere per rivelare la presenza di un passaggio. Posizionatevi accanto alla fontana e suonate la ninna-nanna di Zelda. La Grande Fata giungerà in scena, garantendovi due nuovi poteri - l'utilizzo della magia e un attacco corpo-a-corpo consistente in una giravolta.
Uscite e parlate nuovamente con il gufo, poi fatevi trasportare giù lungo la montagna. Muovetevi verso il muro sul retro, poi localizzate la piattaforma accanto all'entrata del cimitero. Giunti alla casa, potrete prendere possesso di un pezzo di cuore, accanto alla mucca.

Lon Lon Ranch

Due sono i motivi che vi spingeranno a visitare il Lon Lon Ranch: recuperare una bottiglia ed ottenere una nuova canzone. Per la bottiglia, entrate nel ranch durante il giorno, proseguite verso il fienile sulla sinistra, poi partecipate al minigioco: dovrete riconoscere i super cucco tra una miriade di cucco standard; per farlo in maniera semplice dovrete parlare con Talon "prendendolo" da dietro le spalle, così potrete subito capire la zona dove sono stati tirati i super cucco. Otterrete così una nuova bottiglia piena di latte.
Poi andate a parlare con Malon, che staziona al centro della fattoria. Parlate con Epona, tirate fuori la vostra Ocarina, sicché vi insegni la sua canzone: potrete in seguito usarla per evocarla a piacimento.

Zora's Domain

Seguite il fiume che esce dal villaggio di Kakariko, parlate con Kaepora, poi polverizzate le rocce facendo ricorso alle solite bombe. Potrete dunque comprare dei fagioli magici, vi consentono di raggiungere delle zone precedentemente inaccessibili. Provateli subito all'interno del cimitero di Kakariko, vi condurranno a due cuori aggiuntivi.
Fatevi strada fino alla cascata, salite fino alla sua cima, poi guardatevi intorno localizzando un cuore su una piccola piattaforma: saltate e recuperatelo. Poi avvicinatevi alla scaletta e procedete fino all'icona della Triforce, davanti alla cascata. Suonate la ninna-nanna di Zelda per visualizzare l'entrata dello Zora's Domain. La Soluzione di The Legend of Zelda: Ocarina of Time Seguite il sentiero, poi girate a sinistra per raggiungere la camera di Zora. Superate l'entrata, ancora a sinistra, parlate con Zora sul bordo della cascata. Accettate la sua offerta, partecipando ad un facile minigioco basato sui tuffi: tuffatevi e recuperate un po' di rupie, Zora vi donerà in cambio una nuova armatura, che vi permette di tuffarvi molto più in profondità.
L'armatura appena acquisita vi consente di esplorare un tunnel subacqueo che conduce a Lake Hylia. Prendete la bottiglia, che contiene una lettera da Ruto. Tornate a Zora e mostrate la lettera al Re, posizionandovi sulla piattaforma e tirando fuori la bottiglia. Vi consentirà l'accesso alla fontana di Zora, ove risiede Jabu-Jabu.
Prima di entrare nella pancia di Jabu-Jabu, consigliamo di nuotare fino al suo didietro. Collocate una bomba accanto all'enorme pietra nei pressi dell'albero, rivelando la presenza di una fontana. Suonate la ninna nanna di Zelda, la fata vi darà un nuovo oggetto - Farore Wind, consente di creare dei checkpoint nei dungeon, dai quali ricomincerete in caso di morte.
Per entrare nella bocca di Jabu-Jabu dovrete prima prendere un pesce e metterlo nella bottiglia. Il pesce può essere rintracciato nel laghetto, nella parte bassa di Zora. Liberatelo poi davanti a Jabu-Jabu ed entrate.

Jabu Jabu

Equipaggiate lo scudo Deku, vi servirà fin da subito per respingere i proiettili che verranno lanciati dagli Octorok e dagli Shabom. Premete dunque l'interruttore bianco per rimuovere la barriera dalla porta davanti a voi. Parlate con la principessa Ruto, poi seguitela nella sua caduta. Conversate fino a convincerla a lasciarsi portare in braccio da voi.
Superate la vicina porta, poi lasciate a terra Ruto e cominciate a scoppiare le bolle. Saltate in acqua, lanciate Ruto verso il lato opposto della zona di gioco, prima di premere l'interruttore. Poi premetelo per causare l'aumento del livello dell'acqua, così da potervi avvicinare a Ruto in maniera automatica. Percorrete il seguente tunnel prestando attenzione agli Shabom, sparate verso l'interruttore sul soffitto usando la fionda, poi entrate nella seguente stanza, uccidendo l'Octrock.
Aspettate che una piattaforma scenda verso di voi, poi lasciatevi trasportare verso il piano superiore. Tornate dunque nella stanza ove avete trovato Ruto, entrate nella porta sul lato opposto rispetto a quello d'entrata. Al bivio, prendete a destra, salite sull'interruttore. Entrati nella stanza, mettete a terra la principessa, uccidete i nemici usando la fionda, poi portate Ruto con voi lungo l'unico sentiero non bloccato da un tentacolo. Posizionate la principessa sull'interruttore, sicché lo tenga premuto. Poi scendete e procedete aldilà della porta. Usate una fionda per colpire il tentacolo, dopo che lo avrete sconfitto potrete prelevare la mappa del dungeon. Ora tornate alla stanza-bivio. Entrate nella porta a sinistra, polverizzate gli Shabom usando il boomerang; otterrete così la bussola. Prendete Ruto e conducetela lungo il corridoio, ora il tentacolo rosso che prima lo bloccava sarà stato rimosso, ma ne troverete uno di colore blu, da terminare sempre facendo ricorso alla fionda. Ne troverete un terzo - e ultimo - aldilà della successiva porta, stavolta accompagnato da un gruppo di Biri, da uccidere tramite boomerang.
Di nuovo nella stanza-bivio, lasciatevi cadere nel buco ad ovest, prima occupato da un tentacolo. Portate la principessa aldilà della porta, lanciatela verso la piattaforma per andare a prendere la spirit stone. Apparirà purtroppo un boss.

Mini-Boss: Bigocto La piattaforma al centro della zona di gioco comincerà a girare, Bigocto si sposterà autonomamente, condotto dalla forza centripeta. Il suo punto debole è la schiena. Per riuscire a colpirlo con efficacia dovrete correre lungo la direzione opposta rispetto alla vorticosità della piattaforma, trovandovi così naturalmente dietro alla schiena di Bigcoto; sparate poi con la fionda, colpendo i gioielli verdi sulla sua schiena. Ripetendo questa procedura, riuscirete ad eliminarlo. Fatevi dunque strada verso il centro della stanza, usando l'ascensore per salire.

Superata la porta, lanciate una fiondata all'Octorok, poi usate il boomerang per pietrificare le piattaforme gelatinose. Prendete una cassa dalla piattaforma sul lato opposto, collocatela sull'interruttore, entrate nella stanza successiva. Uccidete tutti i Biri con il boomerang, salite i rampicanti, poi lanciate il boomerang verso l'interruttore (andrà ad infrangere il vetro che lo protegge). Si aprirà una porta a nord, che conduce al boss.

Boss: Barinade Muovetevi in cerchio attorno a Barinade per evitare il campo elettrico causato dai suoi tentacoli, poi usate il boomerang per tagliare la materia organica che lo connette al soffitto. In questo modo il corpo centrale della medusa verrà reso vulnerabile, voi potrete ripetutamente colpirlo con il vostro boomerang. Quando rimarrà solo Barinade, passate alla spada per terminare velocemente il combattimento.

Ruto vi donerà dunque l'ultima pietra spirituale, la spiritual stone of water.

Temple of Time

Procedete verso il castello di Hyrule, osservando una scenetta. Recuperate l'ocarina dal ruscello ove era stata gettata da Zelda, imparando una nuova canzone - la canzone del tempo. Prima di procedere verso il Temple of Time, consigliamo di andare a recuperare alcuni oggetti dai dintorni, che risulteranno indispensabili per il proseguo.
Dal mercato procedete verso nord, giungendo alla parte centrale del castello. Scalate i rampicanti, superate il cancello, fate esplodere il masso sulla destra per ottenere l'accesso ad un'altra fontana. Suonate la canzone di Zelda nei pressi del simbolo della triforza, ottenendo così una nuova magia - il fuoco di Din, mossa che crea un muro di fuoco attorno a voi, capace di danneggiare i nemici ed accendere le torcie.
Per raggiungere il tempio del tempo dovrete procedere lungo il sentiero a destra del negozio di maschere. Giunti all'interno, suonate la canzone del tempo mentre siete davanti all'altare, aprendovi la porta verso la Master Sword. Prendetela, poi guardate la scenetta ove incontrerete Rauru, che vi chiederà di andare a trovare gli altri saggi. Parlate con Sheik, poi tornate al villaggio di Kakariko.

Kakariko Village

Tornati al villaggio, andate a visitare il cimitero, spostatevi verso la sua parte nord e rimuovete la tomba con i fiori. Troverete lo spirito di Dampe. Inseguitelo lungo il percorso in macchina, ottenendo l'Hookshot. Giunti davanti ai blocchi con il simbolo del tempio del tempo, suonate la canzone del tempo per dissolverli, così da poter raggiungere il mulino. Parlate con il tizio pelato, tirate fuori l'Ocarina per imparare una nuova canzone - la canzone dei temporali.
Salite dunque lungo l'edera dietro alla casa di Mido, raggiungendo i Lost Woods. Destra, sinistra, destra. Usate la canzone di Saria per causare lo spostamento di Mido, poi procedete avanti, sinistra, destra, giungendo alle pianure della foresta sacra. Servitevi di Hookshot per eliminare i nemici che popolano la zona, poi - usciti dal labirinto - avvicinatevi a Sheik, che vi insegnerà un'altra canzone, il minuetto della foresta. Sparate dunque l'Hookshot verso le radici dell'albero sopra la piattaforma, così da raggiungere l'entrata vera e propria del tempio.

Forest Temple

Colpite i due Wolfo alla schiena, causando la loro immediata morte. Scalate poi l'edera a destra, usate l'hookshot sulla cassa per recuperare la piccola chiave. Superate la porta - i Poe ruberanno le luci dalle torce presenti nella stanza, disattivando l'ascensore. Dovrete riuscire a trovarli e sconfiggerli per riottenere l'utilizzo dell'ascensore in questione.
Entrate nella stanza davanti a voi, uccidete il blue bubble usando l'hookshoot, poi tenete lo scudo alzato per riuscire a terminare gli Stalfos. Otterrete una seconda chiave. Tornate alla stanza principale, poi avvicinatevi al blocco blu nell'angolo a destra. Suonate la canzone del tempo, entrate nella stanza seguente, scalate l'edera fino alla sua cima, liberando il sentiero dagli Skulltula. Otterrete così la cassa con la mappa del dungeon, poi via dritti.
Giunti al balcone, sparate l'hookshot verso l'obiettivo sul balcone a sinistra. Salite sull'interruttore rosso per causare la scomparsa dell'acqua dal pozzo. Saltate dal balcone verso il terreno in basso. Scendete la scaletta per raggiungere il fondo del pozzo, recuperate la chiave alla fine del tunnel. Scalate l'edera, tornando alla sala principale; sbloccate la porta in cima alle scale a destra, poi eliminate il blue bubble. Salite altre scalette, fino al secondo piano. Seguite le direzioni indicate dalle frecce sul terreno, poi muovete il blocco fino all'alcova.
Potrete così salire fino ad una scaletta che conduce ad un corridoio, spostando il blocco rosso finchè, anche in questo caso, raggiungerà il muro. Usate il blocco blu per lanciarvi verso il livello superiore, poi girate a destra. Salite altre scalette, sbloccate la porta, camminate lungo il corridoio. Attenzione alle mani che, uscendo dal muro, cercheranno di prendervi. Saltate aldilà delle piattaforme, sbloccate la porta, scendete le scale. Uccisi i due Stalfos, otterrete la balestra delle fate. Dovrete ora andare alla ricerca della sorella blu.
Uscite sul lato opposto, localizzate i tre dipinti sui gradini - su uno di essi troverete ciò che state cercando. Sparate fino a che il Poe verrà rilasciato, scendete le scale e combattete la sorella usando la balestra appena recuperata. In questo modo una delle fiamme verrà riportata al salone centrale. Ora tornate alla stanza ove avete combattuto gli Stalfos, entrate nella porta sul lato opposto, trovando altri tre dipinti - stavolta uno di essi contiene la Red Poe. Ripetete la procedura indicata per la precedente sorella, ottenendo la chiave.
Salite le scale, saltate le piattaforme, superate il corridoio, poi sparate all'occhio per riallineare il percorso. Entrate nella stanza successiva per localizzare il tesoro colorato, sul pavimento sottostante, che contiene la chiave per il boss. Dopo averla presa, saltate nel buco e procedete aldilà della porta. Superate la porta di legno, uccidete il Floormaster, aprite la cassa per un'altra chiave.
Uscite, destra. Salite fino all'entrata del corridoio tortuoso, colpite ancora l'occhio, poi dritti, tornando alla zona ove avete combattuto il Poe blu. Superate la porta, ora sbloccata. Saltate verso destra, percorrete le piattaforme rotanti, sfruttate il fuoco di Din sull'occhio congelato. Correte attraverso il corridoio, poi saltate nel buco nell'angolo nord-ovest della stanza. Lasciate che la prima sezione del soffitto cada, poi correte verso la mattonella con l'interruttore. Poi correte verso la mattonella a sinistra, prendete la freccia. Lasciate che un altro pezzo del soffitto cada, poi correte verso la porta. Sparate al dipinto con il Poe verde, dunque alcuni blocchi cadranno dal soffitto: cominciate ad unirli, avete un minuto per farlo; apparirà dunque il Poe verde, sconfiggetelo come fatto con i precedenti. Aldilà della porta polverizzate lo Skulltula, saltate dal balcone, combattendo contro l'ultima sorella Poe.
Il combattimento sarà leggermente diverso: si clonerà e i suoi cloni vi circonderanno, cercando di bloccare la vostra avanzata. Potrete distinguere la "vera" Poe dalla sua tendenza a volteggiare ogni volta che apparirà: colpitela con la vostra fionda per cinque volte, sicché anche l'ultima fiamma torni al suo posto. Usate poi l'ascensore per scendere verso la stanza sottostante.
Prima di raggiungere il boss dovrete superare un ultimo puzzle: premete un pilastro in senso antiorario, rivelando un interruttore. Premetelo, poi ruotate la stanza in senso antiorario, rivelando un secondo interruttore. Premete anche questo, poi ruotate ancora la stanza nella medesima direzione, aprendovi una stanza verso lo Skulltula. Dopo averlo preso, premete il pilastro per un'ultima volta per avere accesso all'ultimo interruttore, che aprirà l'accesso verso la stanza del boss.

Boss: Phantom Ganon
Salite le scale, procedete verso il centro della stanza per trovarvi di fronte a Phantom Ganon. Si getterà verso uno dei dipinti: voi dovrete equipaggiare il vostro arco e tenerlo puntato verso di essi. Ad un certo punto, ben due Ganon usciranno dai dipinti, correndo verso di voi - uno di essi reale, l'altro no. Potrete riconoscere quello "vero" dalla colorazione più intensa, sparate la vostra freccia nella sua direzione. Ripetete per tre volte per passare alla seconda parte del combattimento: Ganon scenderà dal cavallo, sparando un singolo proiettile che voi dovrete ribattere usando la vostra spada. Infliggendo al nemico due colpi di questo genere, egli perirà.

Parlate dunque con Saria per ottenere il medaglione della foresta. Verrete ritrasportati nei paraggi dell'albero Deku. Tornate al villaggio di Kakariko per cominciare il cammino verso il Fire Temple.

Fire Temple

Visitate il mercato del villaggio per recuperare degli oggetti, dunque procedete verso il sentiero che costeggia Death Mountain, arrivando a Goron City. Parlate con l'unico Goron rimasto, che vi darà la tunica Goron. Dunque dirigetevi verso l'interno della stanza di Darunia, rimuovendo la statua per rivelare un passaggio che conduce al cratere. Equipaggiate subito la tunica per resistere all'intenso calore. Avvicinatevi al ponte semi-distrutto, lanciate un hookshot per superare il burrone. Parlate con Sheik, vi insegnerà una nuova canzone - Bolero of Fire. Scendete la scaletta a sinistra per entrare nel tempio.
Salite le scale, poi entrate nella stanza a sinistra. Parlate con Darunia, avvicinatevi all'angolo a sinistra saltando di piattaforma in piattaforma. Usate l'interruttore per liberare il Goron, poi recuperate la chiave dalla cassa dietro di lui. Uscite da dove siete entrati, ora potrete procedere aldilà di una porta prima bloccata (proprio davanti a voi). Bombardate il muro a sud per ottenere una seconda chiave, poi uscite da questa stanza ed entrate nell'enorme casone sul lato opposto.
Entrate nella porta segnata dal grande blocco blu, liberate il Goron per la terza chiave. Seguite il ponte fino alla porta bloccata, scivolate lungo il pianoro, girate a destra, salite il muro fino alla piattaforma sopra di voi. Uccisi i due Keese, saltate verso la piattaforma sottostante. Premete il blocco sul geyser di fiamme, creando una specie di ascensore che vi consente di raggiungere la zona subito sopra di voi. Sbloccate la porta per arrivare ad una nuova sezione del tempio.
Fatevi strada lungo le piattaforme a sinistra, muovete il blocco aldilà del bordo, poi portatelo fino al piccolo burrone, situazione che vi consentirà di raggiungere il muro coperto di catene. Lasciatevi cadere verso la piattaforma sottostante, sopra l'interruttore a forma di diamante. Colpitelo con l'hookshot per estinguere le fiamme, salite lungo il muro e superate la porta per raggiungere la seguente stanza.
Schivate poi i massi, procedete a destra seguendo il muro, localizzando infine un Goron intrappolato. Salite sull'interruttore per liberarlo e prendere poi la chiave. Usciti dalla gabbia, riprendete a seguire il muro nella stessa direzione, fino a localizzare un'alcova che contiene l'ennesima accoppiata di goron e chiave. Voltatevi, entrate nella porta che avete prima superato. Sparate all'occhio sopra ad essa, facendovi strada verso la mappa del dungeon.
Ora continuate aldilà della porta che avete superato mentre percorrevate la stanza precedente, correndo lungo le piattaforme incatenate. Saltate verso la piattaforma che contiene la torcia, causate la distruzione del muro, poi liberate il Goron e prendete la chiave dalla cassa. Salite nuovamente verso la piattaforma con l'interruttore, premetelo, prendete la chiave liberando il Goron.
Seguite la parte destra del muro, fino alla bussola. Poi spostatevi verso sud, usate la chiave per aprire la porta apparentemente bloccata. Superate con indifferenza il Goron, avvicinatevi all'interruttore, correte aldilà del muro di fuoco, poi usate una bomba sulla "finta" porta davanti a voi, rivelando una porta vera, che potrete sbloccare con la chiave. Per eliminare l'avversario che apparirà dovrete colpire il suo "nucleo" posizionato al centro del petto. Poi salite sulla piattaforma che si sarà attivata, continuando fino al quarto piano. Premete i due consecutivi interruttori, rimuovendo così le fiamme che circondano la cassa del tesoro, che contiene il Megaton Hammer. Usatelo sulla piattaforma quadrata per rivelare una nuova stanza.
Rimuovete, sempre grazie al martello, la statua che blocca la porta. Polverizzate il pilastro per creare delle scale, che conducono ad un interruttore. Prendete una cassa e posizionatela sopra l'interruttore in questione, causando la comparsa di un altro passaggio. Fatevi strada tra le fiamme, saltate fino al blocco blu, suonate la canzone del tempo per muoverlo verso l'interruttore. Un altro Goron verrà così liberato, voi potrete prendere la chiave, salire sul blocco blu e tornare indietro attraverso la porta da cui siete arrivati. Saltate verso la piattaforma davanti a voi, colpitela con il martello per farla scendere. Saltate giù per tornare alla stanza ove avete parlato con Darunia. Avete così creato un passaggio verso la stanza del boss, ma vi manca la chiave per entrare.
Tornate alla zona d'ingresso del tempio del fuoco, scendete le scale fino alla statua tribale, sulla destra. Polverizzate gli strati successivi, arrivando ad una porta inizialmente serrata, ma per cui disponete la chiave. Sbloccatela, poi colpite l'ingranaggio arrugginito con il Megaton Hammer per liberare l'ultimo Goron, che vi assegnerà la chiave in questione. Ora fatevi strada fino alla stanza ove avete conosciuto Darunia, potrete finalmente raggiungere il boss.

Boss: Volvagia
La strategia d'attacco di Volvagia consiste nel lanciarsi sottoterra, per poi riemergere da uno dei tanti fori nel terreno. Potrete anticipare il suo arrivo osservando la lava emessa dai fori (quando Volvagia starà per uscire, il foro avrà più lava). Dovrete dunque colpirla con il martello Megaton, stordendola. Ripetendo questa procedura, otterrete la vittoria con una certa facilità.

Prendete il contenitore di cuori, poi saltate sul trasportatore per incontrare un saggio e Darunia, ottenendo anche il medaglione di fuoco. Prima di lasciare il cratere, sarà necessario effettuare altri compiti. Usate l'hookshot per procedere aldilà del ponte, poi sinistra, percorrete un altro breve ponte. Distruggete i massi a destra utilizzando il martello Megaton, rivelando l'entrata alla fontana delle fate. Suonate la canzone di Zelda rimanendo vicini all'icona della triforza, facendo in modo che la fata causi un raddoppio della barra della magia.
Ora, con l'obiettivo di dirigervi al tempio dell'acqua, dovrete prima attraversare un piccolo dungeon, la caverna di ghiaccio - accessibile dalla fontana di Zora.

Video - Trailer del gameplay

The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D - Trailer del gameplay (off-screen) The Legend of Zelda: Ocarina of Time 3D - Trailer del gameplay (off-screen)

Ice Cavern

La caverna in questione è completamente piena di stalagmiti, che dovrete distruggere con la spada per riuscire a farvi strada. Giunti alla prima stanza, liberatevi dei Freezard usando il fuoco di Din. Poi procedete dritti, recuperando tutte le rupie, fino a sbloccare un passaggio. Saltate lungo le piattaforme fino al fuoco blu, che deve essere usato per sciogliere il ghiaccio rosso: potrete così recuperare sia la mappa del dungeon, sia alcune rupie, e anche una cassa del tesoro.
Imbottigliate dell'altro fuoco blu, tornate alla stanza precedente, usatelo per aprirvi il passaggio che procede verso est. Riempite ora almeno due bottiglie con il fuoco, tornate alla stanza con la lama rotante, sciogliete il ghiaccio per farvi strada verso la zona seguente.
Muovete verso ovest il blocco, poi nord, recuperate la rupia d'argento all'interno del blocco di ghiaccio rosso. Lanciate il blocco di ghiaccio nell'abisso per farlo tornare alla sua posizione originaria. Muovetelo dunque verso ovest, sud, ovest, fino ad un fuoco blu. Riempite nuovamente le bottiglie, poi muovete il blocco verso sud, prendete le rupie, spostatevi ad ovest, altre rupie, nord, est. Spostate tutto verso sud, usate il fuoco per sciogliere il ghiaccio che blocca la porta, entrate nella stanza successiva.
Sconfitti i lupi, prendete gli stivali di ferro dalla cassa, poi fatevi insegnare la serenata da Shiek. Potrete dunque uscire dalla caverna. Tornate a Zora, usate il fuoco per scongelare il Re, che vi donerà la tunica come ricompensa. Ora suonate la serenata dell'acqua per essere trasportati verso Lake Hylia, qui tuffatevi e lasciatevi cadere con gli stivali di ferro, poi lanciate l'hookshot verso l'entrata del tempio dell'acqua, e trascinatevi fino ad essa.

Water Temple

Consiglio iniziale: equipaggiate sempre la tunica Zora, vi consente di non annegare. Entrati nel tempo, nuotate verso la piattaforma a destra, tuffandovi nello specchio d'acqua in zona. Troverete un blocco di pietra, da tirare fino al suo forzoso bloccaggio. Equipaggiate gli stivali di ferro, lasciatevi cadere giù. Correte attraverso il passaggio fino ad incontrare Ruto. Nuoterà fino a farvi avvicinare al primo interruttore. Rimuovete gli stivali di ferro, poi lasciatevi trasportare fino a dove si trova Ruto. Sul muro potrete vedere un simbolo della triforza, accanto ad esso dovrete cominciare a suonare la canzone di Zelda, facendo scendere l'acqua. Poi superate la porta, usate l'hookshot per liberarvi del nemici, recuperate la mappa del dungeon. Esplorate la stanza sotto di voi.
Sparate una freccia verso i bracieri spenti, ai due lati, sbloccando la porta. Aspettate che le conchiglie si aprano, attaccate il loro interno, prendete la chiave. Uscite e procedete fino al passaggio ostruito da un blocco. Premetelo lateralmente, fino a quando cadrà giù. Fatevi strada attraverso il tunnel, arrivando ad una nuova stanza.
Usate il flusso d'acqua per saltare aldilà del burrone. Ora, ri-equipaggiate i vostri stivali, posizionatevi sul tubo, colpite l'interruttore accanto alla bocca del dragone usando l'hookshot, così da colpire l'obiettivo nel tunnel subacqueo, poi fatevi trascinare aldilà del cancello. Fluttuate fino alla stanza, prendete la chiave dalla cassa, premete poi ancora l'interruttore per riaprire il cancello. Tornate alla stanza centrale del tempio, superando l'unica porta bloccata. Usate l'hookshot per raggiungere il simbolo della triforza, poi suonate la ninna nanna di Zelda per aumentare il livello dell'acqua. Quando tempio sarà mezzo pieno, uscite dalla stanza e localizzate la piattaforma ove sono visibili due vasi allineati. Lanciate l'hookshot verso di essa, poi continuate a seguire gli obiettivi in sequenza, fino ad una piccola stanza con una cassa del tesoro: colpite l'interruttore-diamante per andare a prelevare la bussola dall'interno della cassa.
Rientrate nella stanza ove avete alzato il livello dell'acqua fino a metà, equipaggiate gli stivali di ferro, e lasciatevi affondare fino al foro che conduce alla stanza sotterranea. Colpite l'interruttore-diamante per causare il rilascio di alcune conchiglie e aculei, eliminatele tutte sfruttando l'hookshot e sbloccando il cancello all'angolo, che vi condurrà alla chiave. Tornate alla zona ove avete incontrato Ruto, fluttuate fino in superficie, usate una bomba per farvi strada attraverso il muro distrutto, recuperando una chiave. Tornate alla stanza principale, superate la porta, stazionate sul flusso d'acqua uscente dal terreno e sparate all'interruttore-diamante usando una freccia. Raggiungerete così un altro simbolo della triforza, suonate la ninna-nanna per procedere. Saltate verso il blocco semovente, poi lanciate l'hookshot per colpire l'obiettivo nella zona seguente.
Al centro di questa stanza potrete notare un interruttore, che controlla il livello dell'acqua solo della sala in questione. Aumentatelo inizialmente, per raggiungere la prima piattaforma. Abbassatelo per arrivare alla successiva, abbassatelo ancora per andare avanti, alzatelo per giungere all'ultima, abbassatelo per saltare sulla testa del dragone, dunque premetelo un'ultima volta per farvi strada fino all'ultima piattaforma. Superate la porta per incontrare Dark Link: non si tratta di un "vero" combattimento, sarà sufficiente riuscire a colpirlo un po' di volte per porre fine all'interazione. Prendete poi la Longshot dalla cassa (una versione 2.0 dell'hookshot, capace di colpire più lontano). Nuotate attraverso il fiume, saltate sulla piattaforma a sinistra, colpite con una freccia l'occhio dorato per aprirvi la via verso il cancello. Sparate un longshot verso la cassa del tesoro, prendete la chiave al suo interno.
Dovrete ora rialzare nuovamente l'acqua per riuscire a raggiungere il boss. Avviatevi verso la stanza principale del tempio d'acqua, visualizzate il lato del muro bloccato dal cancello metallico nero: in alto noterete un interruttore-occhio - sparate una freccia verso di esso. Entrate e recuperate la chiave dalla cassa. Essa va a sbloccare una porta posizionata all'estremo nord della mappa, al piano terra. Giunti in zona, uccidete i Tektites usando le frecce per facilitare il vostro procedere lungo la zona di gioco, poi aprite la porta dall'altro lato. Ora correte tra i due lati della mappa, tirando e spingendo il blocco in zona, finché cadrà sull'interruttore subacqueo. Il livello dell'acqua della stanza si alzerà, voi potrete raggiungere la porta in cima alla gradinata.
Uccidete i Tektite, poi usate l'interruttore per attivare i flussi d'acqua. Potrete così facilmente attraversare il burrone. Saltate nel buco immediatamente sotto alla zona da cui i massi scendono, poi lanciatevi aldilà dell'unica porta presente, che nasconde la chiave per accedere alla sala del boss. Ora dovrete raggiungere il terzo simbolo della triforza e suonare la canzone di Link, alzando così il livello dell'acqua: il boss è al terzo piano.
Agganciatevi alla statua del dragone con l'hookshot, percorrete poi il piano inclinato per trovarvi di fronte al nemico.

Boss: Morpha
Il punto debole del boss coincide col nucleo rosso al centro dell'ameboide. Voi dovrete sempre rimanere ben lontani dai suoi tentacoli, principale arma d'attacco, usando longshot per bombardare di colpi il nucleo del boss. Poiché esso si "muove" lungo il suo corpo, è bene tentare di infliggere i danni quando si trova nei pressi di una delle estremità del tentacolo, ovvero a voi più vicino.

Eliminato Morpha, prendete il contenitore di cuori, poi tornate a Lake Hylia. Parlate con Sheik, dunque leggete l'incisione nei pressi del teletrasporto, che indica una fantomatica capacità di "sparare" la luce mattutina. Volgete lo sguardo all'isola, suonate la canzone del sole, dunque sparate una freccia verso il sole sorgente. Nuotate per recuperare le frecce del fuoco.

Well

Giunti in zona, superate la porta invisibile, schivate le bolle verdi, poi avvicinatevi alla zona completamente riempita d'acqua, raggiungendo il simbolo della triforza. Suonate la ninna-nanna di Zelda per fare in modo che il livello dell'acqua scenda, poi procedete fino alla sezione sud-est, entrate nel foro per iniziare un combattimento contro Deadhand. Avvicinatevi ad una delle mani giganti, lasciatevi prendere, poi premete velocemente tutti i tasti del pad per liberarvi; Deadhand si avvicinerà nuovamente, abbassando la testa verso di voi: colpitela ripetutamente per danneggiarlo. Ripetete questa tecnica per altre due volte; la sua morte vi fornirà la lente della verità, che vi consente di visualizzare i passaggi segreti.

Shadow Temple

Tornate a Kakariko, guardate la scena d'intermezzo con Sheik come protagonista. Andrete ad imparare una nuova canzone - Nocturne of Shadows. Usatela per raggiungere il tempio, poi accendete tutte le torce con il fuoco di Din, aprendo la porta d'accesso. Usate l'hookshoot sul dipinto per passarci attraverso, entrate a sinistra, poi usate la lente per localizzare un passaggio a destra. Uccidendo i nemici in zona, potrete ottenere la mappa. Ora uscite e procedete verso il muro ovest, poi ancora ovest. Terminate il Deadhand, dunque recuperate gli stivali dalla cassa - vi consentono di fluttuare ad un livello più alto rispetto al terreno. Uscite e tornate alla stanza attorniata da torce scheletriche. Sfruttate la lente per localizzare l'unica torcia che non è un'illusione, muovete la statua dell'uccello fino a che sarà rivolta verso la faccia "reale", sbloccando così la porta ad est. Fluttuate nella sua direzione grazie ai nuovi stivali, poi continuate fino all'interno del tempio.
Entrate nel passaggio a sinistra, recuperate le rupie per ottenere l'accesso ad una chiave. Proseguite a destra, uccidete le mummie per prelevare la bussola. Tornate alla stanza ove avete combattuto i Beamos, usate delle bombe per liberarvi l'accesso al sentiero davanti a voi. Scardinate la porta, scendete lungo il passaggio. Saltate lungo le piattaforme aiutandovi con gli stivali, prelevate le rupie per causare l'apertura dell'ultima porta. Proseguite lungo il corridoio, poi usate la lente per trovare un blocco staccabile dal muro, usatelo come scudo per evitare gli aculei. Superati questi ostacoli, salite sul blocco e saltate fino all'interruttore, che sbloccherà una cassa, contenente la chiave.
Tornate alla zona fitta di ghigliottine, percorrete la piattaforma rocciosa a sinistra. Correte velocemente per non essere investiti dal colpo della ghigliottina stessa, equipaggiate dunque sia gli stivali, sia le lenti. Saltate sulla piattaforma invisibile, proseguite fino a quella semovente, correte verso la porta bloccata, entrate. Prendete le rupie per sbloccare il passaggio, salite le scale, recuperate un fiore-bomba e lanciatelo verso il teschio, la cui esplosione libererà una chiave.
Usate la lente per localizzare un interruttore sopra la porta, che dovrete premere facendo ricorso al Longshot. Tiratevi poi su, superate un altra porta, equipaggiate gli stivali, correte aldilà delle ventole. Aspettate che l'ultima serie di ventole si fermi, saltate giù, sparate una freccia all'occhio, correte nella sua direzione. Equipaggiate ancora gli stivali, tirate fuori la lente, localizzate un foro sul muro, poi correte proprio verso di esso. Uccidete le mummie, bombardate la spazzatura nei pressi della porta, recuperando una chiave. Usate le lenti per localizzare un blocco sul muro, spostatelo fino alla scaletta, salite sul blocco, poi fino al tetto.
Procedete fino alla barca, suonate la ninna nanna di Zelda nei pressi del simbolo della triforza, poi usate gli stivali volanti per raggiungere la piattaforma a sinistra. Superate la porta, altro piccolo labirinto con dei muri invisibili, ma voi potrete equipaggiare le lenti magiche. Entrate nella porta macchiata di sangue, uccidete il nemico, prendete la chiave. Poi entrate nella terza porta, lanciate il fuoco di Din per interrompere la corsa degli aculei, e recuperate la chiave del boss dalla cassa. Tornate alla piattaforma accanto alla nave, localizzate la statua circondata da fiori-bomba, sparate una freccia per farli esplodere: la statua creerà un ponte per voi, potrete così raggiungere la porta.

Boss: Bongo Bongo
Equipaggiate l'arco e la lente della verità, dunque rimanendo sempre ben lontani dalle mani di Bongo Bongo, sparate verso una di esse con il vostro arco. Dopo averla colpita, passate alla mano alternativa. Quando entrambe saranno blu, usate la lente per visualizzare l'occhio al centro, lanciate una freccia verso di esso per colpirlo, poi avvicinatevi e colpitelo con la spada. Ripetete questa strategia fino alla vittoria. Otterrete così lo shadow medallion.

Recuperare lo Spirit Medallion

Partendo dalla valle di Gerudo, superate il primo ponte portando Epona con voi, così da raggiungere in velocità la fortezza Gerudo. Fatevi notare da una guardia, vi getterà in cella. Volgete lo sguardo verso l'alto, sparate con il longshot nell'alcova sul soffitto. Lasciatevi dunque cadere giù, entrate nella porta a sinistra. Salite a destra, parlate con il soggetto che staziona nella cella. Un Gerudo scenderà dal soffitto, aspettate che attacchi, bloccate, eseguite un attacco-salto come risposta. Prendete la chiave dal suo "cadavere", poi uscite a sinistra, girate a destra, sparate alla guardia. Continuate dritti, salite lungo la rampa a destra, poi girate a sinistra. Saltate sulla piattaforma, superate velocemente la porta.
Trovata un'altra cella, colpite il guerriero, liberando il carpentiere. Sinistra, scendete di un livello, continuate ad andare dritti fino a raggiungere una porta. Liberate un altro carpentiere colpendo il Gerudo, tornate fuori, salite l'edera, superate la porta e procedete lungo il percorso che conduce all'ultimo dei carpentieri. Altro Gerudo da terminare, così da ottenere una specie di badge che vi consente di percorrere la zona di gioco in libertà. Fatevi strada verso l'ampio cancello, salendo la scaletta, per poi parlare con la Gerudo che aprirà il passaggio per consentirvi di accedere. Equipaggiate dunque gli stivali, superando il fiume di sabbia. Seguite le bandiere allineate, raggiungendo una struttura composta di pietra. Servitevi della lente per localizzare un Poe sulla sua cima, seguitelo per alcuni minuti, vi farà raggiungere il deserto dei Colossi.
Provate ad entrare nello Spirit Temple, fermandovi però quando Sheik vi interromperà: andrà ad insegnarvi una nuova canzone. Dopodiché, suonate il preludio della luce per tornare al tempio del tempo, collocate la Master Sword nella sua custodia per tornare bambini. Suonate la canzone che vi ha appena insegnato Sheik, sarete condotti allo Spirit Temple.

Spirit Temple - Link Bambino

Salite le scale, parlate con Nabooru. Poi entrate nel foro, uccidete i Keese e gli Armos, sbloccando le porte. Entrate a sinistra. Eliminate lo Skull Bubble, lanciate il Boomerang verso l'interruttore, si abbasserà un ponte. Percorretelo per raggiungere una porta, correte verso l'Anubus, notando come si muova in maniera a voi speculare. Fate in modo che raggiunga la porta sbarrata, dunque usate il Boomerang sull'interruttore di cristallo per creare un muro di fuoco, uccidere l'Anubis, aprite la porta.
Recuperate le cinque rupie, causando la discesa di un ponte. Accendete il bastone Deku, poi tutte le torce. Prendete la chiave dalla cassa, uscite dalla stanza, entrate nel buco sul muro che sarà ora accessibile, data la presenza di una porta. Sfruttate la fionda per liberarvi degli Skullwalltulla, scalate il muro, uccidete tutti i nemici, lanciate una bomba verso la crepa sul soffitto, l'esplosione causerà la sua apertura.
Lanciate Armos dalla piattaforma sicché atterri su un interruttore, salite le scale, accendete un bastone Deku, lasciatevi nuovamente cadere. Accendete anche le torce, causando l'apparizione di una mappa. Salite nuovamente le scale, superate la porta. Spostate dunque il blocco verso il raggio di sole, aprendovi così l'uscita. Prelevate le rupie, accendendo una torcia. Accendete anche una fiamma deku, poi tutte le torce nei dintorni, ottenendo una cassa con una chiave. Uscite dalla stanza. Salite le scale, colpite ripetutamente l'Iron Knuckle, ottenendo i guanti d'argento. Suonate il preludio della luce per tornare al tempio del tempo, ove dovrete estrarre la Master Sword, così da tornare adulto, e dunque suonare l'ultima canzone insegnatavi da Shriek per raggiungere il tempo dello spirito.

Spirit Temple - Link Adulto

Salite le scale, destra, spostate il blocco grigio fino a che cadrà nel burrone. Salite le scale, bombardate il Beamos. Guardate in alto, verso la zona ove si trovava il Beamos. Sparate l'interruttore di cristallo con il longshot, entrate nella porta a sinistra. Suonate la ninna nanna di Zelda nei pressi del simbolo della triforza, usate longshot per raggiungere la cassa che cadrà, prendete la bussola al suo interno, tornate alla stanza dei Beamos.
Destra, schivate i massi prendendo le rupie argentate. Superate la porta, recuperate la chiave dalla cassa, poi ancora verso la stanza dei Beamos. Aprite la porta, superate Like Like, scalate il muro, usate la lente per localizzare il nemico che corre lungo la stanza: uccidetelo, poi muovete la statua del cobra in maniera tale che il raggio di luce vada a colpire l'interruttore solare.
Salite le scale, fluttuate fino al simbolo della triforza, poi suonate la ninna nanna di Zelda per causare la caduta di una cassa. Prendete il suo contenuto usando longshot, poi salite le scale, superate un'altra porta. Uccidete tutti i nemici, sbloccando la porta. Sparate un longshot verso un Armos, così da raggiungere l'interruttore. Poi tenetelo abbassato, in maniera tale da poter raggiungere la stanza seguente. Otterrete lo scudo-specchio, che consente di riflettere i raggi di luce. Tornate alla stanza precedente, sfruttate subito lo scudo per deviare la luce verso l'interruttore solare. La porta si aprirà, dunque entrate e prendete la chiave.
Procedete fino alla stanza ove avete ucciso gli Anubis, superate la porta bloccata, scalate il muro usando il longshot per bilanciarvi. Altra porta entro la quale procedere. Dunque collocatevi sul simbolo più vicino, suonate la ninna nanna di Zelda. Avanti, rompete le porte con il vostro martello, sparate all'occhio, usate ancora il longshot per raggiungere la cima dei blocchi di ghiaccio. Salite sull'interruttore, lasciatevi cadere giù ed aprite la cassa per ottenere la chiave del boss.
Usciti dalla stanza, superate la porta davanti a voi, effettuate un attacco-salto sull'interruttore di cristallo all'interno della gabbia. Si aprirà la porta, uccidete i Lizalfos e spostate la statua del cobra verso la roccia, sul muro, facendo in modo che la luce vada ad impattare su di essa. Bombardate la roccia, dunque tornate alla stanza ove si trova la seconda statua del cobra.
Riflettete la luce verso l'interruttore del sole, sicché il pavimento scenda. Potrete così orientare il vostro scudo per dirigere la luce verso la faccia della statua. Dopo qualche minuto, la faccia si scioglierà, e voi potrete accedere all'area ove staziona il boss.

Boss: Twinrova
Saltate verso una piattaforma laterale. Quando una delle due streghe attaccherà, usate lo scudo per deviare il raggio verso l'altra strega. Le due streghe si uniranno, creando un unico nemico di dimensioni maggiori, che spareranno alternativamente fuoco o ghiaccio. Ciò che dovrete fare è assorbire tre di questi attacchi - dello stesso tipo - accumulando energia che dovrà poi essere ribattuta verso il "mittente". Le streghe verranno stordite, e voi potrete attaccare direttamente, ottenendo la vittoria. Suonata la melodia del preludio della luce per raggiungere il tempio del tempo. Parlate con Sheik, ottenendo le frecce della luce, che vi serviranno per combattere Ganondorf.

Dungeon Finale

Scendete le scale, superate la porta, prendete a destra per raggiungere la barriera. Usate il fuoco di Din per accendere tutte le torce al primo piano. Guardate su, sparate una freccia alla torcia in alto, aprendo la porta. Nella seguente stanza usate il longshot combinato agli stivali per recuperare tutte le rupie che vi permetteranno di passare agli immediati dintorni della barriera, la quale potrà essere distrutta facendo ricorso ad una freccia di luce. Liberatevi dei Freezard, polverizzate le stalattiti che circondano il fuoco al centro della stanza, poi versatene un po' in una bottiglia. Fate sciogliere il ghiaccio che blocca l'uscita, riempite nuovamente la bottiglia, premete i blocchi attorno a voi fino a raggiungere il ghiaccio rosso. Sciogliete anche questo, arrivando alla barriera d'acqua, anch'essa da abbattere sparando una freccia di luce.
La Soluzione di The Legend of Zelda: Ocarina of Time
Nella nuova zona, guardate a destra e sparate una freccia di fuoco verso la torcia. Verrà creato un ponte, superatelo per arrivare alla piattaforma, poi usate longshot per raggiungere la successiva. Voltatevi, sparate una freccia alla torcia, saltate verso le scale, salite sull'interruttore. Quando scenderà la cassa, usate longshot per prenderla, recuperando i guanti dorati. Usate la lente per localizzare un sentiero segreto, fino alla barriera dell'ombra. Sparate una freccia nella sua direzione.
Usate i guanti per sollevare l'enorme blocco che vi separa dal gruppo di rupie argentate, poi prendetele e fatevi strada verso la barriera infuocata. Distruggete anche questa sparando le usuali frecce. Sfruttate la lente per uccidere tutti i Keese, poi suonate la ninna nanna di Zelda per causare la caduta di una cassa, contenente una chiave. Prendetela, proseguite fino alla successiva stanza, usate la lente per localizzare il sentiero nascosto che conduce alla barriera della luce, da polverizzare. Fate vostre tutte le rupie attorno a voi, poi colpite il primo interruttore per far scendere una cassa. Prelevate la bomba e lanciatela verso il buco nel soffitto, raggiungendo il secondo interruttore.
Sparate alle ragnatele che invadono la stanza seguente, usando una freccia infuocata. Poi deviate la luce, facendo in modo che colpisca l'interruttore del sole. Distruggete l'ultima barriera, la barriera dello spirito, per raggiungere la torre di Ganon. Salite le scale, liberatevi dei Dinalfos, poi degli Stalfoso. Recuperate la chiave del boss, procedete aldilà della porta alla fine del percorso.

Boss: Ganondorf
Posizionatevi su uno dei blocchi esterni, mentre Ganon comincerà a sparare delle cariche elettriche. Ribattete queste sfere di elettricità, stordendolo, poi colpitelo con delle frecce di luce. Poi saltate sulla sua schiena, continuate a colpirlo con la vostra spada. Poi ripetete questa strategia, fino a farlo fuori. Seguite Zelda, schivando le rocce in caduta, uccidendo i due Salfos. Usciti dal castello, vi troverete di fronte a Ganon.

Boss: Ganon
Sparate le frecce della luce verso la fronte di Ganon; quando sarà stordito, camminate attorno a lui e colpite la sua coda, ripetutamente. Riuscirete così a riprendere la vostra Master Sword: colpitelo con essa, poi - quando tornerà in piedi - correte sotto le sue gambe, colpitelo alla coda. Zelda lo terrà fermo, dategli il colpo di grazia per godervi il finale.

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prologo

Soluzione Video - Finale