Earth Defense Force: Insect ArmageddonLa Soluzione di Earth Defense Force: Insect Armageddon 

Fermeremo l'Armageddon di insettoidi!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per Xbox 360 del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Capitolo 1 - Missione 1

Eliminate le vicine formiche facendo ricorso alla mitragliatrice, viaggiando dunque verso il Lander che è stato distrutto. Esaminate il triangolo giallo sul vostro display tattico, nell'angolo in alto a destra dello schermo; avvicinatevi ad esso, eliminando al contempo le formiche. Proseguite fino al velivolo distrutto, attivate il modulo del trasponder. Localizzate la luce verde lampeggiante per trovare il trasponder stesso. Tenete premuto il tasto assegnato all'interazione con l'ambiente per avviare la sequenza di autodistruzione. Deviate verso ovest, lì vedrete del fumo verde. Orientate nuovamente la vostra icona a forma di teschio, visibile sul display tattico. Sparate alle staccionate e ai muri lungo il sentiero, facendovi strada verso la collina delle formiche. Avvicinatevi e piantate una carica sulla collina, causando la sua esplosione (premendo i tasti che appariranno sullo schermo).
Altre formiche vi attaccheranno da dietro, dopo esservi liberati anche di loro proseguite verso ovest. Troverete altre truppe guidate dall'intelligenza artificiale, proseguite verso il checkpoint ove troverete una seconda collina di formiche, scavata all'interno del terreno. Lasciatevi cadere nella "grotta" formata dalla collina, eliminate l'avversario. Tornate dunque al triangolo giallo che appare sul vostro display, ove potrete prendere diversi oggetti per l'armatura e/o gli HP. Il primo robot di tipo "Hector" vi attaccherà - mirate ai punti deboli colorati in rosso sul suo petto per massimizzare i danni inflitti, consigliamo l'utilizzo di un lanciamissili, molto più adeguato alla situazione rispetto ad analoghe alternative.
Proseguite poi verso il punto di "estrazione", usando il fumo verde per fare in modo che gli avversari non vi intercettino.

Capitolo 1 - Missione 2

Procedete velocemente fino al primo checkpoint, evitando di perdere troppo tempo nell'eliminazione di ogni singolo nemico che incontrerete lungo il percorso - la maggior parte di loro proviene dalla colonia di formiche, dunque non è possibile fermarli con efficacia. Sparate alla macchina nei pressi del Ravagare, causando un esplosione che andrà ad uccidere la maggior parte dei nemici.
Preparatevi dunque a difendere la base Clyde, specialmente dai Ravager stessi. Saltate nella torretta automatica per massimizzare la vostra potenza di fuoco. Mentre sparate dalla torretta dovrete usare dei colpi veloci e controllati, evitando di surriscaldare il cannone. Quando i rinforzi cominceranno ad arrivare in zona, otterrete il supporto di una torretta anti-carri che vi consentirà un maggior livello di tranquillità. Purtroppo, la nuova potenza di fuoco dovrà essere immediatamente utilizzata per distruggere un robot che giungerà in scena - Hector. Mirate al petto, suo punto più sensibile, così da azzerare le sue chances in velocità. Ripetete questa procedura sul seguente robot, un altro Hector. Eliminate queste minacce, Sabre prenderà il controllo della base. Proseguite verso nord, liberatevi delle formiche, poi dei Ravager. Avvicinatevi alla prima tana di formiche, un Ravager apparirà nel cielo, sopra di voi, sparando - non fatevi distrarre, il vostro obiettivo rimane la polverizzazione della tana di formiche.
Proseguite lungo la strada a nord, polverizzate l'ennesimo formicaio, esaminate il vostro schermo tattico per procedere ulteriormente. Liberatevi degli ostacoli sul sentiero, collocando dunque i vostri esplosivi sull'ultima tana. Avvicinatevi al checkpoint, proseguite dunque verso il cumulo di fumo verde visibile nei pressi del prato d'erba, completando la missione.

Capitolo 1 - Missione 3

Usate le indicazioni che vi verranno fornite dai vostri compagni per raggiungere una zona completamente sicura, esterna al percorso tracciato dai trasportatori. Neutralizzate le navi da guerra, poi proseguite verso nord. Liberatevi delle formiche, avvicinatevi al monumento, notando come diversi trasportatori appaiano nel cielo. Non fatevi distrarre! Gruppi di formiche cominceranno a sciamare dai lati della vostra posizione, mettendovi in serio pericolo. Rimanete in movimento, piuttosto che fermarvi a guardare verso l'alto per terminare l'unico nemico lì posizionato. Ricordatevi inoltre che, contro-intuitivamente, le navi da battaglia hanno grosse difficoltà nello schivare i proiettili - mentre riescono tranquillamente ad evitare i razzi e i missili.
Tornate dunque indietro, combattendo i nemici lungo il percorso. Troverete anche dei rinforzi, sotto forma di torrette anti-aeree, nei pressi della base "Abraham". Saltate dentro una di queste torrette, vi consentirà di polverizzare i rimanenti avversari senza troppi sforzi. Quando le formiche cominceranno a sciamare in gran numero, sarà giunto il momento di andarvene, verso la posizione ove viene segnalato l'arrivo di un trasportatore. Per distruggerlo dovrete attendere l'apertura del suo garage principale, da cui cercherà di emettere delle navi da battaglia: sparate ripetutamente verso l'interno del convoglio, godetevi poi l'esplosione. Per liberarvi dei ragni giganti, che verranno rilasciati dal trasportatore, dovrete utilizzare una combinazione di shotgun e fucile d'assalto. Saltate dunque nella riserva, avvicinatevi al fumo nero visibile sulla distanza. Dovrete prestare attenzione alla possibilità che i vostri uomini vengano feriti - quando li vedrete cadere a terra, dovrete velocemente andare a riportarli in vita (se tutti e tre verranno messi KO, la missione sarà considerata prematuramente terminata).
Avvicinatevi dunque verso il tubo di scarico, respingete i ragni. Giunti al checkpoint, il passaggio che consente di proseguire sarà bloccato. Fermatevi e cercate di respingere le incombenti orde di nemici, mentre i vostri compagni cercano di hackerare il pannello di controllo. Ci riusciranno a breve: entrate nel tubo di scarico per completare la missione!

Video - Trailer E3

Capitolo 1 - Missione 4

Saltate su uno dei mech, cominciate a liberarvi dei Ravager in zona, uccidendo qualsiasi cosa si trovi lungo il vostro percorso. Scendete verso il canale, preparandovi all'arrivo di uno dei robot "Hector". Colpitelo immediatamente al petto, suo punto debole, facendo ricorso alla mitragliatrice - una delle vostre armi più prestanti.
Sarà immediatamente seguito da un secondo Hector, purtroppo. Ripetete la procedura prevista per il precedente avversario. Proseguite lungo il canale, sparate alla tana delle formiche, poi giungerà in scena un terzo Hector. E' possibile che, a questo punto, non disponiate del mech: equipaggiate dunque un lanciarazzi, massimamente efficace. Continuando il vostro procedere lungo il canale, dovrete collocare una carica nei pressi dei detriti, così da liberarvi la strada per procedere. Dopo essere entrati nel tunnel, deviate immediatamente verso sinistra, polverizzate la tana di formiche nei pressi dell'entrata, muovetevi verso nord lungo il tunnel, ove troverete una seconda tana. Proseguite lungo il tunnel a nord-ovest, salite ed uscite dal tunnel stesso. Muovetevi verso la seguente sezione del canale, guardate a destra, salite le scale sotto al cumulo di fumo verde. Fatevi strada lungo il ponte a nord-est, arrivando alla pompa di benzina. Verrete intercettati da delle vespe giganti - nonostante siano presenti in zona diversi tipi di nemici, consigliamo di mirare esclusivamente alle vespe, molto più dannose del resto degli avversari.
Avviatevi poi verso il teschio delineato sul vostro display tattico. Cercate di colpire ripetutamente il suo punto debole, causando la sua caduta, come ormai sapete ben fare. Correte dunque verso il punto di estrazione per completare la missione.

Capitolo 1 - Missione 5

Liberatevi dei nemici nella prima zona di gioco, poi proseguite verso nord, ove è visibile il primo checkpoint. Attenzione alle macchine che "voleranno" lungo il percorso, potrebbero colpirvi e danneggiarvi improvvisamente. Salite sul Mech che vi attende lungo la via, attenzione al Ravager-ragno che incombe. Respingete le navi da battaglia, poi usate le potenti armi a disposizione del Mech per causare l'esplosione del trasportatore - come usuale, dovrete attendere l'apertura delle porte che delimitano il suo "magazzino", noto punto debole.
Dopo aver effettuato una notevole pulizia dei dintorni, giungeranno in scena delle vespe giganti, accompagnate da alcuni robot di tipo "Hector", vostre vecchie conoscenze. Mirate immediatamente agli Hector, possono risultare molto pericolosi - cercate di terminarli facendo ricorso ai missili e/o ai razzi, ricordandovi anche di prendere i boost per gli HP. Prendete gli oggetti in zona, poi correte velocemente verso il punto di estrazione.

Capitolo 2 - Missione 1

Saltate sul carro armato che verrà rilasciato dal trasportatore, fatevi strada verso il checkpoint successivo, eliminando tutte le formiche lungo il percorso. Due trasportatori appartenenti alla fazione avversaria si faranno ora vedere, dovrete forzatamente cercare di polverizzare le navi da battaglia, sicché anche i trasportatori siano azzerati in contemporanea. Avrete qui due possibilità: rimanere all'interno del carro armato e colpire ripetutamente il punto debole del vostro nemico, utilizzando il vostro cannone; oppure saltare fuori dal carro e passare ad utilizzare i lanciamissili. Nel caso in cui edifici particolarmente alti blocchino la vostra linea visiva, non esitate a distruggerli - non andranno a diminuire il vostro punteggio finale. Quando entrambi i trasportatori saranno stati distrutti, assieme a tutte le altre navi da battaglia, saltate verso il primo dei trasportatori distrutti ed interagite con il trasmettitore al suo interno: sarà visibile dalla presenza di una luce verde lampeggiante. Attivate dunque la sequenza di autodistruzione.
Fate a pezzi anche l'Hector in arrivo, poi superate il ponte fino a raggiungere il checkpoint, dove il resto dei membri della ciurma sarà rintracciabile. Quando riuscirete finalmente ad interagire con il checkpoint, dovrete cercare di mantenere vivi tutti i vostri compagni - un buon metodo per assicurarvi che ciò succeda consiste nel posizionare sia delle torrette che delle mine lungo il "perimetro" della zona ove la maggior parte degli alleati staziona.
Quando il ragno bombardiere arriverà, ricordatevi di mirare alla sua ghiandola, punto debole, per ottenere la massima efficacia nel riuscire a terminarlo. L'utilizzo di missili e/o di granate è particolarmente consigliato per velocizzare la procedura. Ricordatevi anche di prendere i bonus che verranno da esso rilasciati dopo la sua morte, facendovi poi strada fino al seguente punto d'estrazione, che coincide con la fine della missione.

Capitolo 2 - Missione 2

Procedete verso nord, avvicinandovi alla zona d'impatto, eliminando i Ravager che popolano il percorso. Il primo checkpoint vi vede cercare di liberarvi del ragno bombardiere che si avvicinerà minacciosamente da est. Equipaggiate subito i missili e sparate ripetutamente, anche quando l'avversario sarà abbastanza lontano, sicché sia stato sufficientemente danneggiato al momento del vostro avvicinamento.
Nel caso in cui riesca a raggiungervi prima che lo abbiate terminato, dovrete usare ripetutamente la corsa e la schivata - i suoi colpi sono estremamente potenti, non fate gli spavaldi. Dopo averlo terminato, prendete i pacchi di bonus che avrà rilasciato, poi proseguite verso il seguente checkpoint (altri insetti giungeranno in scena, ma dovreste riuscire ad azzerarli senza eccessivi problemi). Diverse formiche cercheranno di bloccare il vostro procedere; guardatevi attorno, notando la presenza di svariate macchine, che possono agire da involontarie "bombe", perfette per amplificare la potenza dei vostri colpi. Giunti ai resti del trasportatore, giungeranno in scena grandi quantità di ragni, capaci anche di lanciare macchine verso di voi e i vostri compagni. Posizionatevi lateralmente sicché gli autoveicoli non vi colpiscano, dunque eliminatele quando avranno raggiunto la parte centrale della zona di gioco, da dove le potrete colpire con estrema facilità.
Dopo esservi liberati anche di questo problema, ne giungerà immediatamente un altro: un robot gigante chiamato la mantide. Può essere danneggiata solo facendo ricorso al lanciarazzi o lanciamissili; contemporaneamente, svariati gruppi di formiche si avvicineranno a voi con fare minaccioso - dato che è necessario ricorrere al fucile d'assalto per riuscire a terminarle, è bene cercare l'aiuto dei vostri compagni di squadra mentre voi impiegate il lanciarazzi per terminare la mantide.
Prelevate i bonus, dunque preparatevi ad un'altra ondata di nemici, portati in scena da un trasportatore che rilascerà un enorme flusso di ragni. Posizionatevi esattamente sotto il suo "magazzino", sparate una grande quantità di missili subito dopo la sua apertura, dato che all'interno sarà visibile il punto debole. Terminati i trasportatori, vi troverete di fronte ad un altro bombardiere, affiancato da una mantide. Continuate a muovervi, sparando senza soluzione di continuità i vostri razzi, ricordandovi anche di recuperare i bonus per gli HP sparsi in zona. Quando avrete terminato la mantide, vi potrete occupare delle vespe rimanenti, completando così la missione!

Capitolo 2 - Missione 3

Spostatevi verso nord, eliminate le formiche che escono dai buchi attorno a voi. Proseguite dritti, poi fatevi strada fino al primo trasportatore semi-distrutto. Il vostro obiettivo è l'attivazione del transponder, come ormai usuale. Quando vi avvicinerete, tuttavia, sarete subito assaliti da diversi gruppi di ragni. Colpiteli preferibilmente da lontano, poi superate il ponte per procedere fino all'esterno della rovina. Attenzione alle ragnatele che vi vengono lanciate dai ragni stessi, oltre ad intrappolarvi in una data zona, possono anche causare dei seri danni al personaggio. Attenzione anche ai ragni che procedono lungo i lati degli edifici, un buon metodo per neutralizzarli consiste nel distruggere gli edifici stessi, sicché gli insettoidi rimangano "seppelliti". Completata l'attivazione del transponder, uscite dal trasportatore, dunque muovetevi verso la luce verde lampeggiante visibile sulla parte laterale del materiale da carico.
La Soluzione di Earth Defense Force: Insect Armageddon
Verrete informati a riguardo della possibilità di utilizzare il trasportatore. Verrà mandato in zona anche un nuovo gruppo di alleati - saranno tuttavia necessari due minuti per il loro arrivo. Cercate di tenere duro per questa frazione di tempo, preferibilmente utilizzando una combinazione di missili e fucile d'assalto - il fucile d'assalto è l'arma preferenziale per terminare le navi d'assalto, si spostano troppo velocemente per essere colpite dal resto dei soggetti.
Quando vi sarete liberati delle navi, diversi ragni giungeranno nei pressi della vostra postazione. Cercate di muovervi velocemente, prestando speciale attenzione agli attacchi a lungo raggio tipici dei ragni (specialmente il loro "salto", riuscirà a colpirvi anche quando siete a notevole distanza). Seguirà una seconda ondata di navi da battaglia - dirigete il vostro fuoco verso la parte anteriore delle navi, potrete vedere la loro totale esplosione. Una seconda ondata di ragni si unirà a voi, potrete dunque passare al lanciarazzi non appena i due Hector giungeranno in scena. Dovrebbero ora arrivare i vostri alleati. Avvicinatevi al trasportatore, saliteci dentro per cominciare il viaggio. Prenderete subito il controllo della torretta FS-4611. Sparate ai Ravager-ragno, che non potranno in alcun modo rispondere al vostro fuoco, dato il loro forte svantaggio di altitudine. Continuate a camminare fino alla seguente zona di "atterraggio" - o meglio, tentativo di atterraggio. Liberatevi della maggior quantità possibile di formiche, spostandovi lateralmente con la torretta per evitare di dover fronteggiare gruppi di formiche troppo "grossi", per così dire.
Quando Sully vi lascerà giù - assieme ai vostri compagni - verrà indicato sulla mappa il seguente checkpoint. Liberatevi velocemente delle formiche, muovetevi poi verso il trasportatore distrutto. Destra, localizzate il trasponder nel bel mezzo della carcassa del trasportatore, attivate il modulo. Diversi nemici giungeranno in scena da ogni direzione, respingeteli per evitare che fermino il conto alla rovescia del trasponder. Potrete così vedere un trasportatore in movimento, che rilascerà un vero e proprio "carico" di formiche. Focalizzatevi subito sul loro capo, riconoscibile dalle lunghe gambe - è in grado di sparare un laser nella vostra direzione, conviene colpire il suo punto debole ripetutamente per ottenere la massimizzazione dei danni inflitti.

Capitolo 2 - Missione 4

Procedete verso l'esterno, ove verrete affrontati da alcuni ragni inseriti in una specie di contenitore di metallo. Attenzione ai veicoli volanti, fateli velocemente a pezzi nel caso in cui si avvicinino troppo al vostro personaggio. Spostatevi verso nord, raggiungendo il checkpoint. Prendete l'armatura, poi attendete l'attacco del nuovo robot Hector - una versione 2.0 di quelli che avete annichilito fino ad ora, molto più forte di essi. Saltate all'interno della vicina torretta, dunque colpite ripetutamente il gigante alla cassa toracica, suo punto debole. Un ragno giungerà in scena, cercando di assistere l'Hector. Nel caso in cui abbiate problemi con la torretta - ovvero la sua riserva di energia si sarà azzerata - potrete comunque utilizzare il vicino carro armato. Cercate di mantenere in vita i vostri alleati, risulteranno preziosi per eliminare le vespe robot che giungeranno in zona.
Quando avrete terminato l'Hector, prendete le armi sperimentali, nonché alcune riserve cumulate di punti vita. Terminate i ragni rimanenti, raggiungete il successivo checkpoint per completare la missione in maniera definitiva.

Capitolo 2 - Missione 5

Spostatevi subito verso nord, ove si trova il primo checkpoint, distruggendo i ragni metallici durante il vostro procedere - ricordatevi anche di schivare le ragnatele che verranno lanciate verso di voi, nonché le macchine volanti. Cercate di muovervi velocemente, così da non essere schiacciati dalla barriera metallica degli alieni che andrà a bloccare il passaggio. Uccisi i ragni, muovetevi verso la zona del (mancato) atterraggio, cauterizzando le formiche che hanno invaso il circondario.
Proseguite a destra, attivate il trasportatore. Quando sarà in funzione, potrete cominciare a recuperare i dati. Vi verrà richiesto di attivare la sequenza di autodistruzione. Fatelo, poi avvicinatevi alla nuova via che verrà tracciata, la quale conduce sempre ad un checkpoint. Dovrete qui affrontare una certa quantità di Hector - ovvero due, che giungeranno consecutivamente in scena. Quando vi sarete liberati di loro, un trasportatore amico vi raggiungerà, voi potrete usarlo per continuare verso il checkpoint che segue. Saltati sul carro armato, cominciate a terminare le formiche facendo ricorso al suo cannone. Scendete lungo l'arena, dove vi attendono gli alleati. Verrete raggiunti da un nuovo tipo di formica - la formica metallica, in grado di colpire in maniera molto più forte e subire anche più danni prima di capitolare. Distruggetele senza pietà, dunque avvicinatevi alla tana dei ragni metallici.
Liberatevi di un buon numero di questi ragni, specialmente coloro che si trovano nei vostri immediati dintorni. Piazzate dunque delle cariche per cominciare l'opera di sterminio. Fatto ciò, sarete raggiunti da una coppia di ragni bombardieri, nonché due Hector di tipo "mantide". Saltate nel vicino carro armato, prendete tutti i bonus per gli HP, ed usate il lanciarazzi per cercare di diminuire velocemente il livello di punti vita dei nemici. Uccisi tutti gli avversari, parlate con Sully per farvi portare in salvo, completando la missione.

Capitolo 3 - Missione 1

Spostatevi verso nord, ove si trova il primo checkpoint, liberandovi dei Ravager lungo il sentiero. Attenzione particolare va riservata alle vespe Ravager, cercate di liberarvene senza "strafare", ovvero rimanendo cautamente coperti nel caso in cui la loro numerosità dovesse improvvisamente aumentare.
La vostra destinazione è un ampio riquadro erboso, circondato da alti edifici. Appena giungerete in scena, verrete "salutati" dall'arrivo di grandi quantità di formiche e ragni bombardieri. Saltate sulla torretta anti-aerea per liberarvi dei bombardieri, più resistenti. Il resto della ciurma nemica potrà tranquillamente essere azzerata facendo ricorso ad armi di tipo standard.
Un altro bombardiere giungerà prontamente in scena: saltate nuovamente in una delle torrette in zona, liberandovi del nemico. Potrete dunque recuperare diversi bonus sparsi per la zona di gioco. A questo punto, verrete assaliti da una certa quantità di trasportatori. Il loro punto debole corrisponde sempre alla porta del "container", da dove rilasciano la loro "progenie". Evitate di focalizzarvi sui nemici da loro rilasciati, preferendo invece mirare direttamente all'avversario. La zona di gioco presenta anche diversi bonus, usando i quali potrete mantenere elevato il vostro livello di punti vita. Quando vi sarete liberati anche di questi avversari, passerete alla missione successiva.

Capitolo 3 - Missione 2

Verrete subito informati a riguardo dell'incombente arrivo di diversi Hector. Fortunatamente, avrete accesso sia ad un carro armato che ad un mech; saltate sul mech, muovetevi in cerchio attorno al primo Hector, fino a che cadrà nell'oblio - ricordatevi che il suo punto debole corrisponde al suo petto. Un secondo Hector si avvicinerà, ma ricordatevi che è necessario riuscire a terminare il primo, solo poi dovrete passare al seguente. Distrutti gli Hector, verrete indirizzati verso il seguente obiettivo, ovvero la distruzione di tre tane di formiche. Spostatevi così verso il primo punto interrogativo giallo, visibile sullo schermo. Purtroppo, il vostro percorso verrà bloccato da un ragno bombardiere - mirate alle sue ghiandole, la sacca gigante sotto la sua pancia, per ottenere il massimo livello di danneggiamento per colpo.
Potrete dunque collocare le vostre cariche in corrispondenza della prima tana. Nelle vicinanze sarà visibile anche la seconda, potrete ripetere la distruzione. Per la terza, dovrete prestare ulteriore attenzione ai ragni metallici che escono da essa - cercate di azzerarne una certa quantità prima di procedere, risulta necessario per non essere colpiti a morte. Dunque, per direzionarvi ulteriormente, dovrete usare il fumo verde visibile nei pressi della cittadina poco più avanti. Lì potrete incontrare Echo, che vi rifornirà di tutto il necessario. Spostatevi dunque verso il checkpoint, lì verrete intercettati da alcune navi da battaglia - avvicinatevi al ponte e correte velocemente per superare le rovine. Piantate le cariche esplosive in corrispondenza delle tane, accanto agli altissimi edifici.
Un Hector giungerà in zona - il vostro obiettivo dovrà essere lanciare svariati missili verso il suo petto, cercando al contempo di evitare i suoi continui tentativi di colpirvi (attenzione ai momenti in cui lancerà le sue braccia in aria, cercando di colpire il suolo - schivate velocemente!). Quando vi sarete liberati anche di questo Hector, prendete tutti i pacchi di bonus che rilascerà, proseguite verso il checkpoint seguente, che funge anche da punto di "estrazione".

Video - Trailer della modalità Survival

Capitolo 3 - Missione 3

Avvicinatevi al primo checkpoint, liberandovi delle formiche lungo la via. Noterete in zona un trasportatore distrutto. Eliminate tutti i Ravager attorno a voi, muovendovi in cerchio per massimizzare la vostra efficacia - è anche possibile collocarsi in cima al trasportatore per ottenere una buona visuale sul campo di battaglia.
Dirigetevi poi verso il nuovo checkpoint, ove verrete intercettati da altri sciami di formiche e ragni. Spostatevi verso nord, usando l'icona a forma di teschio come indicazione principale. Intercetterete un secondo trasportatore distrutto, anche in questo caso dovrete posizionarvi in cima a ciò che rimane di esso, poi da lì liberatevi degli avversari che sciamano attorno a voi.
Sparatevi dunque verso il checkpoint seguente, dove saranno presenti tre Ravager-mantide. Passate al vostro lanciarazzi, prestate attenzione ai flussi di energia che vengono sparati dalla mantide - correte lateralmente per evitare il peggio. Recuperato il tesoro, lanciatevi verso la quarta zona di gioco. Troverete l'oggetto che vi era stato richiesto all'inizio della missione, che potrete così considerare del tutto completata.

Capitolo 3 - Missione 4

Cominciate subito a correre, proseguendo verso nord-ovest, ove si trova il teschio (visibile sul display tattico). Distruggete le macchine, dunque attenzione ai ragni che giungeranno in scena - prestate speciale attenzione alla loro capacità di "saltare". Giunti al checkpoint, tre Hector arriveranno in scena - sarà il momento di usare solo i lanciarazzi, nonché di mirare solo agli Hector. Quando avrete decimato gli avversari, fatevi strada verso il nuovo checkpoint, notando un'area coperta da fango e rocce - è la vostra zona-obiettivo. Avvicinandovi noterete purtroppo come la realtà sia peggio della fantasia - sarete coinvolti in una battaglia con una regina-formica. I suoi punti deboli corrispondono alle ghiandole, dei sacchi a forma di bulbo visibile sopra la sua testa, da colpire usando i vostri missili.
Durante il combattimento, dovrete anche polverizzare tre tane: la prima si trova immediatamente a destra della regina, la seconda è riconoscibile a causa della sua continua "emissione" di ragni metallici, la terza può essere rintracciata spostandovi ulteriormente verso destra dalla zona ove avete distrutto la seconda. Potrete ora concentrare la vostra potenza di fuoco sulla regina, che non godrà più di alcun supporto esterno. Morta lei, potrete attendere l'arrivo di un trasportatore, che rilascerà la bomba. Il vostro compito è attivarla. Avvicinatevi, localizzate la luce verde lampeggiante. Premete il tasto associato all'interazione per completare l'obiettivo.
Continuate verso l'alto, uscite dall'alveare, avvicinandovi al fumo verde. Il trasportatore che si avvicinerà a voi esploderà dopo il tentativo di atterraggio. Guardate la scena di fine livello.

Capitolo 3 - Missione 5

Spostatevi subito verso il primo checkpoint, uccidete le formiche, dunque schivate l'attacco del ragno. Quando avrete respinto la prima ondata, cercate di orientare nuovamente il vostro personaggio, sicché sia diretto verso l'icona a forma di teschio. Verrete "lanciati" verso il checkpoint seguente, ove Echo vi attende. Usate dunque il "fumo" come indicazione per capire la direzione verso cui procedere. Vi verrà dunque indicato il seguente checkpoint. Purtroppo, il percorso tra la vostra posizione e il checkpoint in questione è pieno di ostacoli - principalmente Hector, ma anche Mech nemici di alto livello. Equipaggiate subito dei lanciarazzi potenti, poi cercate di rimanere vicini ai vostri alleati, il loro aiuto risulterà fondamentale. E' specialmente necessario riuscire ad evitare la loro morte - rivitalizzateli non appena li vedrete cadere a terra.
Quando avrete respinto la prima ondata di Hector, verrà collocato sulla mappa un nuovo checkpoint. Aiutate la vostra squadra a superare l'ammasso di rovine; purtroppo, dall'altro lato, saranno visibili altri Hector: colpiteli con la massima forza, cercando di basarvi specialmente sull'attacco missilistico. Giunti al checkpoint finale, purtroppo non vi troverete davanti ad una nave alleata pronta ad "estrarvi", bensì ad una enorme nave madre Ravager. I vostri compagni vi comunicheranno l'attivazione di un nuovo checkpoint, suggerendovi di raggiungerlo prontamente. Correte alla massima velocità verso di esso, si tratta di un specie di piazza erbosa, riparata ad un monumento a forma di arco.
La Soluzione di Earth Defense Force: Insect Armageddon
Si svolgerà qui una delle ultimissime battaglie. Il vostro obiettivo rimane la pura sopravvivenza, cercate di respingere gli attacchi nemici che arriveranno in massa. Quando le vostre chances di rimanere in vita sembreranno azzerarsi, noterete giungere aiuto dal cielo - da parte di Sully. Cercate di azzerare il resto dei Ravager, inclusi i ragni metallici e gli Hector - polverizzando questi ultimi, ricordatevi di recuperare i boost che rilasceranno, ne avrete bisogno per sopravvivere senza problemi. Quando l'ultimo Ravager sarà stato terminato, Sully disporrà dello spazio necessario per atterrare e prelevarvi dalla zona di gioco. Correte verso la navicella, saltateci dentro e godetevi la scena finale!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prima parte

Soluzione Video - Seconda parte

TI POTREBBE INTERESSARE