La Soluzione di Dead Island  6

Spaventati dall'isola dei morti? Non dovrete avere più paura!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per Xbox 360 del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Chaos Overture

Dopo la scelta del personaggio, vi ritroverete in una camera di un hotel. Recuperate il kit medico dal bagno, poi aprite la mini-mappa. Percorrendo il corridoio, procedete inizialmente a sinistra, entrando in una stanza ricca di oggetti. Seguite dunque i puntini bianchi. Entrate nella stanza a sinistra, accendete la vostra torcia. Dopo aver anche qui recuperato gli oggetti, provate ad aprire la successiva porta: bloccata. Tenete premuto lo stick destro, vedrete una linea muoversi sullo schermo: quando è a metà della barra lungo cui scorre, muovete lo stick verso l'alto, distruggendo la porta. Dunque avanti, fino a delle doppie porte. Uscite verso il balcone, poi procedete fino all'ascensore, aprite la botola in cima ad esso, saltateci dentro. Guardate la scenetta seguente, poi accovacciatevi per uscire dall'ascensore. Destra, percorrete il corridoio, eliminate gli zombie. Voltatevi e tornate da dove siete venuti, fino ad essere interrotti da una scena d'intermezzo.

Blood on the Sand

Recuperate la bevanda energetica dal bagno, dunque l'araldo da una delle casse a voi vicine. Parlate dunque con Jeannine, la ragazza che conversa con Wayne: vi assegnerà una nuova missione. Superate dunque la porta, recuperate l'arma accanto ad essa. Liberatevi degli zombie muovendo la vostra arma con il trigger destro; è anche possibile usare il pulsante posteriore sinistro per tirare calci ai nemici. La missione finirà molto velocemente, non appena avrete ucciso tutti gli zombie che stavano attaccando Sinamoi.

Passport to Life

Parlate con Sinamoi, vi assegnerà la quest. Seguite i puntini bianchi per raggiungere i bungalow, liberandovi degli zombie attorno a voi - attenzione però: sembrano morti finché non vi avvicinate in maniera considerevole. Raggiunto il bungalow, potrete notare Ted all'interno della piscina. Parlate con lui, dunque entrate nel bungalow; respingete lo zombie, buttate giù la porta bloccata, dunque esaminate il bagno. Recuperate il badge del bagnino, tornate da Sinamoi.

Exodus

Parlate ancora con Sianmoi per ottenere la quest. Procedete lungo la spiaggia, fino alla torre del bagnino. Uccidete tutti gli zombie attorno al tizio intrappolato nel camion, poi fatevi condurre verso l'edificio seguente. Recuperate gli oggetti, poi riparate le vostre armi facendo ricorso al tavolo da lavoro. Tornate alla spiaggia e cercate di percorrerla. Vi troverete davanti ad un nuovo genere di zombie - gli infettati: si tratta di soggetti molto veloci e potenti, ma fortunatamente incominceranno ad "urlare" non appena vi vedranno, dunque saprete sempre quando essi stanno per attaccarvi. Prima di entrare nel faro, consigliamo di piazzare due taniche di propano nei pressi dell'entrata. Poi usate il tastierino numerico per aprire la porta, equipaggiate un coltellino, entrate. Quando il nuovo tipo di zombie vi attaccherà, mirate alla tanica per causare la sua esplosione, sicché vada ad uccidere tutti gli zombie. Entrate poi nella torre, facendovi strada fino al tavolo da lavoro (nel garage). Recuperate gli oggetti, poi parlate con Sinamoi per completare la quest.

To Kill Time

La quest si scompone in due side-quest: dovrete aiutare Mike e Dominic a completare delle richieste. Per localizzare Dominic, dirigetevi verso il tetto, percorrendo la scaletta che consente l'accesso all'antenna. Otterrete la quest "On The Air". Mike, invece, si trova all'esterno della torre del bagnino - nei pressi della pila di corpi. Otterrete la quest "Ashes to Ashes". E' anche possibile parlare con Hunk all'interno del garage, vi dirà che se recuperate quattro componenti da macchine distrutte egli si occuperà di ripristinare il funzionamento del camion.

On The Air
Procedete lungo la strada che conduce al faro, liberandovi degli zombie che intervallano il percorso. Noterete - ad un certo punto - un'area con una pavimentazione bianca. Lì sono presenti tre veicoli, usatene uno per raggiungere il faro. Parlate con Colin, vi chiederà di seguirlo all'interno. Salite fino alla cima e parlate con James; conversate dunque con i soggetti nei dintorni per ottenere delle side-quest. Parlate con Darvin, dunque entrate nel magazzino. Recuperate l'amplificatore, dunque tornate da Dominic per completare la quest.

A Ray of Hope
Parlate con Darvin, davanti alla porta del magazzino. Avvicinatevi dunque ai bungalow dorati, raggiungendo Marcus. Sarà completamente circondato da zombie. Uccideteli, vi chiederà di andare a riparare il trasformatore. Giunti in zona, scendete le scale, accendete i generatori. Tornati all'esterno, preparatevi a respingere i due Infected. Poi tornate da Marcus, parlate con lui e recuperate il necessario. Tornate dunque da Darvin.

Ashes to Ashes
Fatevi strada verso la stazione di benzina, parlate con il ragazzo sulla finestra, che vi aprirà la porta. Sul retro, potrete trovare Dan Mark. Conversate con lui, tornate verso lo zombie. Lanciate la tanica di propano verso il tetto, salite su, poi lanciate la tanica di propano nel foro che conduce al magazzino, così da eliminare gli zombie al suo interno. Dopo aver ripulito la zona dalla presenza di nemici, rimuovete le barriere che impediscono l'accesso alle porte. Accendete la luce, recuperate il contenitore vuoto, collocatelo accanto alla stazione di benzina. Quattro Infected giungeranno in zona, liberatevene, dunque riempite il contenitore usando la pompa. Posizionate il contenitore sul retro del camion che si trovava nel magazzino, e riportate il tutto a Mike.

A Piece of Cake

L'obiettivo della missione è portare del cibo in scatola a Sinamoi. Potrete trovarlo in tutta l'isola; due contenitori escono dall'acqua proprio nei pressi della spiaggia, poi un altro è rintracciabile accanto al bungalow.

Seek'N'Loot

Dovrete prendere delle scatole di succo dalle due stazioni di benzina. Raggiungete la prima, posizionatevi nei pressi della porta ed eliminate gli zombie. Poi recuperate la scatola di succo dietro al bancone. Continuate verso la seconda stazione, completamente chiusa da assi di legno. Sarà necessario disattivare la corrente elettrica per poter percorrere la scaletta che conduce al tetto. Il primo interruttore si trova nella baracca alla destra della stazione; il secondo interruttore nel recinto chiuso dietro la stazione - usate la vicina tanica di propano per eliminare gli zombie all'interno, prima di procedere. Il terzo interruttore è a nord-est della stazione, in cima ad un tunnel "chiuso", fittamente popolato da "infected" - poiché tendono a rigenerarsi, consigliamo di non perdere tempo inutilmente per cercare di terminarli. Usate il camion come supporto per arrivare in cima al tunnel, poi premete l'interruttore e tornate alla stazione. Salite sul tetto, rompete il vetro, lasciatevi cadere nel negozio. Caricate il camion, poi tornate alla torre del bagnino. Collocate i pacchi di succo nel garage, parlate con Sinamoi.

Born to be Wild

Tornate all'hotel, eliminate i due avversari, recuperate il badge da terra, subito all'esterno dell'hotel. Poi proseguite verso l'interno, parlate con Mike Davies. Vi chiederà di trovare Ken. Lasciatevi cadere nell'ascensore tra voi e Mike, continuate avanti, fino alla cucina. Quando vi troverete all'interno dei muri, attenzione agli infected; localizzate la stanza con il tavolo da lavoro, riparate le vostre armi, dunque continuate verso la piscina. Salite le scale, respingendo gli zombie che incombono dall'alto. Distruggete la porta bloccata, parlate con Ken, che vi chiederà di recuperare della morfina da uno dei tanti kit medici. Continuate ancora avanti, troverete la morfina quasi immediatamente. Dopo averla riportata a Ken, procedete fino alla sala di controllo per tornare a parlare con Mike Davies. Vi manderà alla stanza dei server; anzitutto respingete i nemici, poi usate i quattro computer attorno a voi per far ripartire il server, tornate da Davies, fatevi strada verso il parcheggio, saltate sul camion per uscire dall'hotel. Dopo la scenetta tornate nel camion, eliminate gli infected, tornate da Sinamoi per completare la quest.

Black Hawk Down

Sinamoi vi manderà a localizzare i resti di un elicottero. Salite verso il faro, poi scendete velocemente verso l'elicottero. Una scenetta vi mostrerà un nuovo tipo di zombie - il suicider, uno zombie kamikaze. Si avvicinano a voi ed esplodono, causando gravi danni. Raggiungerete infine Nikolai, da scortare fino al bunker - non dovreste incontrare difficoltà, vi troverete a fronteggiare solo zombie "standard". Recuperate gli oggetti dal tavolo da lavoro, poi tornate da Sinamoi per completare la quest.

Video - Gameplay

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Misery Wagon

Avendo parlato con Sinamoi, salite sul camion e fatevi strada verso il magazzino. Uccidete gli zombie investendoli, poi - usciti dal camion - attenzione agli infected. Quando li avrete uccisi, il magazzino verrà aperto e voi potrete procedere al suo interno senza problemi.

Only the Strong Survive

Parlate con il meccanico, uscite dal magazzino, lasciando che la porta si chiuda dietro di voi. Dovrete ora respingere alcune ondate di zombie infected - consigliamo di saltare sui barili per risultare meno vulnerabili ai loro attacchi, che altrimenti rischiano di eliminarvi velocemente. Nel caso in cui preferiate attacchi da lontano, è possibile procedere lungo le scalette per raggiungere una postazione meno vulnerabile.

On the Road

Dopo la conversazione con Jin, saltate sul camion. Il vostro obiettivo durante la quest consiste nel farvi strada verso la città. Arrivati, salite le scale. Il cortile sarà popolato da un nuovo potente zombie - il "ram", capace di caricarvi e danneggiarvi pesantemente; consigliamo l'utilizzo della vicina tanica di propano (sulla destra) per danneggiarlo senza troppi problemi. Quando il cortile sarà scevro da nemici, entrate nella chiesa.

Sacred Silence

Parlate con madre Helen, vi indicherà una porta bloccata. Dovrete raggiungere la stanza successiva, eliminare lo zombie al suo interno, recuperare le chiavi, usare il pannello di controllo per disattivare le campane. Ricordatevi anche di prendere il progetto per il mod "Toxic" dal tavolo.

Drowned Hope

Dopo la conversazione con Helen, dirigetevi verso la stazione di pompaggio - più o meno dall'altro lato della mappa. Consigliamo di viaggiare per le strade in maniera più o meno casuale, liberandovi in sequenza dei gruppi di zombie. Attenzione ai suicider: nel caso in cui le vostre armi non siano sufficienti ad eliminarli, consigliamo di avvicinarvi per "attivare" il loro timer, poi fuggire repentinamente per scampare all'esplosione. Giunti alla stazione, dovrete affrontare una gang di umani. Correte verso la porta anteriore, eliminate il tizio che ne uscirà, recuperate la sua arma ed usatela per eliminare il resto dei nemici (attenzione a quelli sul tetto). Tenete premuto il trigger sinistro per mirare automaticamente. Entrate dunque nella stazione, percorrendo la via obbligata mentre uccidere diversi nemici. Usciti dal lato opposto, liberate Antonio - intrappolato nell'edificio. Seguitelo verso la stanza di controllo per terminare la quest.

Drop by Drop

Vi verrà chiesto di chiudere alcuni idranti. Il primo è accanto a voi, uccidete il walker e l'infected senza problemi. Per il secondo, leggermente più avanti, consigliamo di utilizzare un fucile e/o una pistola per terminare velocemente gli infected "infiammati". Nel caso in cui non l'abbiate, potrete sfruttare la tanica di propano. Il terzo idrante richiede uno spostamento più ingente; arrivati in zona, ricorrete o alle armi o alla tanica di propano anche qui disponibile. Raggiunto il quarto, continuate leggermente a nord per arrivare ad un cancello sbarrato: accanto ad esso c'è la tanica di propano da usare per aiutarvi nell'eliminazione dei nemici. Il quinto - e ultimo - è sorvegliato da uno degli zombie capaci di caricarvi: è bene cercare di schivarli piuttosto che sprecare energie nell'affrontarli. Tornate da Helen per completare la quest.

Way of Salvation

Parlate con Joseph mentre egli si trova nel cortile. Vi chiederà di scortarlo fino all'entrata delle fogne. Lungo il percorso, ve la dovrete vedere con una grande quantità di zombie - fortunatamente tutti "standard", dunque non particolarmente complessi da sconfiggere. Focalizzatevi sul seguire Joseph, piuttosto che sul cercare di terminare gli zombie. Arrivati all'entrata delle fogne, chiedete i soldi a Joseph poi procedete al loro interno.

Let the Waters Flow

Dirigetevi verso la scaletta e procedete fino alla sua cima. Girate le valvole, uccidete i due zombie. Quando saranno state girate in maniera completa, il flusso d'acqua si fermerà, voi potrete scendere la scaletta e superare la passerella. Salite ancora, arrivando alla sala di controllo. Schivate l'attacco del suicider, poi interagite con i controlli per prosciugare la stanza principale. Tornate lì, dovendovela così vedere con un nuovo nemico - il floater, capace di spruzzare acido verso di voi. Fortunatamente, la loro morte non coincide con un esplosione, dunque è possibile terminarli senza troppi problemi. Aperta la successiva porta, raggiungerete una zona piena di zombie, accompagnati da un floater. Lasciate che gli zombie "standard" si avvicinino a voi, sicché li possiate eliminare lasciando il floater come ultimo. Continuando avanti, scendete lungo la rampa, poi superate il cancello. Entrate nell'unica stanza disponibile, procedete poi verso sinistra, interagite con il tavolo da lavoro, percorrete i tunnel davanti a voi prestando attenzione ai suicider. Dopo averne uccisi un po', arriverete alla fine del livello.

Supermarket Journey

Salite le scale, parlate con il sindaco, poi con Josh. Dunque scendete le scale e parlate con la guardia, vi chiederà di portargli una bottiglia di alcohol. E' possibile trovarne un po' all'interno dell'ufficio del sindaco, sul tavolo. Riportatela alla guardia, vi lascerà passare. Tornate dunque alle fogne, attenzione però all'acqua, tossica - fortunatamente, il vostro viaggio durerà poco. Giunti all'uscita, girate la valvola, poi fatevi strada verso il supermercato, pieno di membri della gang. Eliminate il primo che vi verrà incontro, recuperando la sua pistola. Nonostante la grande quantità di avversari, avrete anche a disposizione un buon numero di kit medici, se necessario. Quando i nemici bloccheranno il vostro avanzare, procedete lungo uno dei sentieri laterali, liberandovi degli zombie lungo il percorso. Quando vi troverete nella stanza con una porta bloccata ed un ariete, cercate di ignorare il nemico e sbloccare velocemente la porta, cercare di ucciderlo potrebbe costarvi la vita. Attenzione dunque ai nemici dotati di fucile d'assalto: è bene cercare di eliminarli uno ad uno, per non subire eccessivi danni. Quando ve ne sarete liberati, recuperate il necessario (ovvero tutte le provviste sparse lungo la zona di gioco) per completare la quest.

Bitter Return

Tornati alle fogne, liberatevi dei due zombie, poi procedete dritti fino all'entrata al municipio. Noterete come sia completamente piena di zombie. Eliminate uno dei primi, poi recuperate la granata dal suo corpo, e sfruttatela per eliminare gli arieti che vi stanno per caricare. Fatevi strada attorno all'ufficio del sindaco, poi recuperate la mitragliatrice e liberatevi degli zombie sotto di voi. Giunti nei paraggi di Todd - il sindaco - noterete come anche lui sia stato contagiato dagli zombie. Dopo averlo terminato, recuperate la chiave che custodiva, così da poter entrare nel suo ufficio e prelevare il contenuto. Tornate da dove siete venuti, scendete le scale, liberatevi degli infected e degli zombie standard. Se le vostre armi avessero problemi, potrete sfruttare il tavolo da lavoro per ripristinarle. Poi entrate nelle fogne, e fatevi strada fino alla chiesa, dove la quest finirà.

Lady in Trouble

Parlate con Helen, poi uscite e localizzate Joseph a terra, nella parte inferiore delle scale. Parlate con lui; vi chiederà di seguirlo mentre raggiunge le fogne, per l'ennesima volta. Combattete i vostri avversari lungo le vie della città, non dovreste avere problemi a sconfiggerli. Raggiunto il tombino, saltateci dentro per arrivare alle fogne vere e proprie. Attenzione agli infected, terminateli immediatamente così da non avere scocciature durante gli istanti seguenti.
Raggiunto l'interno della stazione di polizia, noterete subito come gli infected ne abbiano preso possesso. Dopo averli azzerati, giungeranno in scena anche alcuni umani - gli usuali membri delle gang. Fatti fuori anche loro, aprite la porta finale per far partire una scenetta. Parlate con Jin per concludere la missione.

Home Sweet Home

Parlate con Jin, dunque con Helen. Tornate alla macchina, saltateci dentro per essere riportati all'albergo. Viaggiate dunque verso la torre del bagnino, ove potrete conversare con Sinamoi; vi manderà a visitare l'hotel. Interagite con la porta anteriore (porta d'entrata), guardate la scenetta. Fatto ciò, tornate alla torre del bagnino, parlate con Mike sul tetto. Creerà per voi una bomba. Scendete e parlate con Jin per completare la missione.

Devastator

Saltate nel camion assieme a Jin, fatevi strada verso il checkpoint. Uscite e cercate di proteggere Jin mentre vi dirigete verso il bunker. Dovrete respingere una certa quantità di infected per arrivare senza troppi problemi. Giunti in zona, azzerate anche i thug, dunque esaminate gli esplosivi sulla porta, attivandoli. Salite le scale, aspettate che Jin si avvicini a voi, dunque attendete la detonazione degli esplosivi per dichiarare la quest completa.

Welcome to the Jungle

Entrate nel bunker, usate il tavolo da lavoro al suo interno, poi procedete nel tombino fino ad arrivare alla giungla. Saltate nella jeep e fatevi strada verso il checkpoint. Giunti in zona, uscite e terminate gli zombie attorno a voi, stazionando sotto al ponte - otterrete così una naturale copertura dai loro colpi. Seguite dunque Jin fino al villaggio.

Chasing Shadows

Ottenuta la quest, fatevi strada lungo il canyon, respingendo gli zombie, fino ad arrivare ad un villaggio. Consigliamo qui di recuperate la tanica di propano, poi portarla avanti fino ad essere interrotti da una scena d'intermezzo. Vi verrà presentato un nuovo tipo di nemico - il butcher, veloce e potente. Sfruttate dunque la tanica per liberarvene in velocità. Superato il ponte di legno, vi troverete dietro ad un gruppetto di uomini; ignorate il combattimento, preferendo continuare a scendere verso il corso d'acqua. Attenzione agli zombie, alcuni sono posizionati sotto il corso d'acqua. Raggiungete poi il lato opposto del fiume, localizzando una jeep con una cassa di armi dietro ad essa. Caricate la cassa nella jeep, riportatela dall'altro lato, dunque caricate l'altra cassa e tornate da Matutero. Scaricate le casse posizionandole all'esterno della capanna, parlate con Matutero per completare la quest.

Soldiers of Fortune

Saltate nella jeep e fatevi strada verso il villaggio di Afran. Liberatevi dei suoi uomini lungo la strada, stanno attaccando un tizio, egli vi donerà dei soldi in cambio del vostro aiuto. Giunti al villaggio, eliminate le due guardie collocate nelle opposite torri, poi salite fino alla cima. Sfruttate la mitragliatrice che troverete all'interno della torre per uccidere tutti i nemici nella zona a voi di fronte, poi lasciatevi cadere verso il villaggio e continuate a combattere fino a raggiungere Afran. Il combattimento si rivelerà piuttosto lungo, sopratutto a causa della grande resistenza di Afran: consigliamo di usare una pistola a medio-lungo raggio per colpirlo, mentre recuperate i kit medici sparsi per la zona di gioco, così da mantenere ad un buon livello i vostri punti vita. Uccidete anche i suoi assistenti, dunque sferrate un calcio alla porta per causare la sua apertura, recuperate il mod phoenix, dunque saltate sulla barca ed avviatevi verso la fine della quest.

King of the Swamp

Parlate con Matutero, verrete poi diretti verso la zona centrale della residenza di Mowen. Parlate con lui, dunque tornate alla barca e servitevene per raggiungere il successivo porto. Deviate dunque verso destra, saltate sulla jeep, superate le orde di zombie che vi verranno incontro, fino a raggiungere il laboratorio. Anche qui saranno presenti diversi zombie: azzerateli magari usando l'altra jeep qui presente. Parlate con il dottor West per finire la quest.

House of Science

La missione si compone di due side-quest durante le quali dovrete aiutare un gruppo di scienziati.

Rats in the Lab
Parlate con Bobo, dunque entrate nella camera di decontaminazione. Liberatevi degli zombie che popolano il corridoio, dunque tornate da Bob per ratificare il completamento della quest.

Power Slaves
Parlate con Will; ignorate inizialmente i puntini bianchi sulla mappa, preferendo procedere verso l'esterno, uscire dalla porta e continuare avanti. Avviatevi lungo la parte destra dell'edificio, superate il cancello, scendete lungo la rampa, arrivando ad un magazzino. Attenzione allo zombie-ariete al suo interno, schivate i suoi attacchi e recuperate i fusibili sul retro della stanza. Scendete poi le scale ed uccidete i walker; inserite il fusibile nel pannello apposito, dunque tornate al laboratorio per completare la missione.

Man of Faith

Saltate sulla jeep, facendovi poi strada verso il checkpoint. Quando lo avrete raggiunto, noterete come purtroppo il cancello principale sia chiuso. Inoltratevi lungo il sentiero a sinistra, raggiungendo il villaggio. Arrivati in zona, saltate nell'arena per cominciare a respingere le varie ondate di nemici. Alla fine dovrete affrontare un warrior: dopo averlo ucciso, recuperate un campione del suo sangue e portatelo a West, completando la quest.

Demonic Science

La missione è composta da alcune side-quest:

Substance of Matter
Parlate con Frank per farvi assegnare la quest. Raggiungete il magazzino dietro all'edificio principale, liberandovi degli zombie lungo il percorso. Entrati nel magazzino, altri walker tenteranno di intercettarvi: respingete anche loro. Prendete il container e riportatelo a Frank, dunque posizionatelo nei pressi della porta per completare la quest.

Rotting Flesh
Parlate con lo scienziato che staziona nella sala operatoria per ottenere la quest. Raggiungete la casa in cima alla collina, dietro al laboratorio. Per riuscire ad entrare, dovrete respingere alcuni zombie; facendo il vostro ingresso in zona, verrete purtroppo raggiunti dalla versione zombie di Nick e John. Dopo averli uccisi, prendete i campioni di tessuto organico dai corpi di entrambi, tornate dallo scienziato per completare la quest.

Pure Blood

Consigliamo di portare con voi una bomba molotov e/o una granata, in generale un'arma capace di colpire vaste zone di gioco. Procedete verso il villaggio di Ope e parlate con lui. Dovrete dunque scortarlo fino alla barca, respingendo gli zombie lungo il percorso. Dopo la barca, raggiungerete il villaggio; la quantità di nemici non è particolarmente elevata, ma Ope può subire pochissimi danni prima di morire, dunque è necessario prestare un bel po' di attenzione: è il momento giusto per utilizzare la molotov e/o la granata di cui parlavamo in precedenza. Quando vi sarete liberati di questo problema, continuate avanti. Uccisi degli altri zombie, dovrete percorrere due ponti - il secondo dei quali sarà alzato, dunque non potrete passare in maniera diretta. Lasciatevi cadere verso il rigagnolo sottostante, superate il burrone, poi usate la scaletta per risalire lungo il lato opposto. Tirate la leva, poi continuate avanti facendo partire una scenetta.
Seguite Yerema mentre procede lungo il sentiero pieno di zombie, cercando di correre più velocemente di loro. In alcuni istanti, Yerema si fermerà senza alcun apparente motivo: dovrete per forza fermarvi anche voi, in caso contrario Yerema rischierà la vita. Quando partirà la successiva scenetta, dovrete andare ad aiutare Mowen. E' dotato di una resistenza notevolmente migliore rispetto a quella di Ope, dunque non rischierete il game over a causa della sua debolezza. Tornati alla giungla, dovrete occuparvi di fungere da scorta per Yerema, attraversando qualche gruppetto degli usuali zombie. Arrivati al ponte di metallo si paleserà l'ultimo scontro, mirate al butcher per velocizzare la procedura, il resto dei nemici può essere terminato senza eccessivi problemi. Tornate dunque al laboratorio per ratificare il completamento della quest (parlando con West).

Video - Trailer E3

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Hard Talk

Parlate con Mowen, dunque servitevi della barca per tornare alla città. Fatevi strada fino al benzinaio che avete già visitato in precedenza. Noterete una ruota gialla sulla vostra mappa che segnala la presenza di un camion: entrateci, poi procedete avanti per uccidere tutti gli zombie. Seguite il percorso che conduce al porto, dunque uccidete gli zombie e usate la scaletta per arrivare alla cima dei container. Recuperate il pacco dall'ultimo dei container, dunque tornate indietro verso il benzinaio - attenzione però agli zombie-kamikaze, sono in grado di ostacolarvi anche mentre utilizzate un sicuro mezzo di trasporto. Giunti al benzinaio, riempite le due taniche di benzina e caricatele sul retro di un camion, poi trasportate il tutto fino a Mowen. Parlate con lui, usate la barca per tornare a casa.

Back in Black

Fatevi strada verso il retro del magazzino, respingendo nuovamente le ondate di zombie. Recuperate le barre metalliche presenti sul retro, devono essere riportate alla barca. Tornati in zona, guardate la scenetta si attiverà in maniera automatica. Verrete dunque trasportati verso la giungla.

No Time to Talk

Saltate sulla jeep e fatevi strada attraverso le ondate di zombie, fino al laboratorio. Entrate e cominciate a terminare i walker; dopo averli uccisi tutti, sfruttate il computer nei pressi del tavolo al centro della zona di gioco per liberare Yerema. Avrete ora bisogno dell'antidoto, recuperabile da uno dei mini-frigoriferi presenti nella stanza (esattamente l'unico la cui porta si apre "completamente" in seguito al suo utilizzo). Sfruttate poi la radio per completare definitivamente la missione.

The Green Mile

Raggiungete Titus e parlate con lui, poi continuate verso le celle. Vi troverete ad eliminare gli usuali zombie, attenzione però all'ariete - conviene ignorarlo piuttosto che combatterlo. Salite fino all'ultima cella, parlate con Alvaro. Continuate verso la sala di controllo, da qui potrete ordinare l'apertura di tutte le celle in zona, causando l'attivazione dell'allarme. Dovrete ora liberarvi di grandi quantità di nemici; consigliamo di posizionarvi nei pressi di uno degli "angoli" tra stanza e corridoio, così da poterli uccidere uno ad uno. Fermato l'allarme, salite fino alla cella di Alvaro, dunque uccidete gli ultimi nemici e tornate da Titus per completare la missione.

Full Metal Jacket

Salite al piano superiore, ove verrete affrontati da una grande quantità di zombie - dopo averli uccisi tutti, continuate verso l'armeria, ove potrete parlare con Kevin. Vi indicherà la direzione lungo la quale procedere; alla fine del percorso incontrerete una certa quantità di guardie armate. Dopo averle uccise, recuperate la chiave sul tavolo, poi tornate da Kevin. Dovrete respingere ora un gruppo di infected; consigliamo di sfruttare le taniche di propano per massimizzare le vostre probabilità di riuscita, posizionandole lungo il corridoio sicché l'espansione del gas vada a colpire i nemici. Uccidete poi lo zombie solitario che rimarrà in zona, entrate nella seconda armeria e prendete la scatola di armi. Tornate alla zona d'inizio della missione per ratificare il suo completamento.

Dante's Kitchen

Una quest strutturalmente molto semplice: dirigetevi verso la cucina, uccidendo anzitutto i walker che troverete nella prima zona che percorrerete. Superate dunque una porta per tornare da Titus, dove la quest finirà.

Devil's Labyrinth

Scendete le scale, poi localizzate subito la tanica di propano: segnala l'incombente arrivo degli zombie. Sfruttatela immediatamente per liberarvene, poi continuate avanti senza remore. Troverete un altro gruppo di nemici da eliminare, raggiungendo dunque una stanza contenente un gruppo di guardie. Uccidetele, superate le porte scendendo al piano inferiore, usate un'altra tanica di propano per facilitare l'eliminazione degli avversari.
Vi ritroverete dunque in un secondo gruppo di celle; poiché non sarà possibile entrare direttamente nella sala di controllo, scendete le scale, poi fatevi strada procedendo dal lato opposto - nel caso in cui i nemici vi creino problemi, sfruttate l'usuale tanica di propano per respingerli. Giunti alla sala di controllo, vi verrà indicata la nuova direzione verso cui procedere dalla "voce". Prima di continuare, interagite con il tavolo da lavoro per riparare le armi. Scendete verso le fogne, respingete nuovamente gli zombie, poi fatevi strada fino alla scaletta che vi riconduce alle prigioni. Dopo esservi liberati di un altro gruppo di walker, potrete parlare con Yerema e Jin; seguendoli nell'ascensore, la quest potrà considerarsi terminata.

Chasing the White Rabbit

Proseguite dritti fino a raggiungere un primo gruppo di zombie; data la presenza di parecchi arieti, sconsigliamo lo scontro frontale: è preferibile ignorarli, per quanto possibile.
Salite le scale, interagite con il tavolo di lavoro, poi fiondatevi lungo il corridoio; superate il primo ignorando i nemici, poi fermatevi al secondo per battagliare gli arieti che vi impediscono l'accesso al tetto. Salite dunque le scale per raggiungerlo.

On the Edge

Arrivati al tetto, entrate nella stanza accanto per interagire con un tavolo da lavoro e recuperare dei kit medici. Uccidete i soldati e gli infected, poi superate la staccionata per raggiungere il boss finale. E' sia veloce che potente; consigliamo l'utilizzo di un'arma a medio-lungo raggio, nonché di una tattica essenzialmente difensiva: aspettate che White "carichi" verso di voi, schivate il corpo, poi rilasciate tutta la vostra potenza di fuoco sul nemico mentre egli cerca di riposare. Ripetendo questa procedura lo ucciderete, completando il gioco!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Passport to Life

Soluzione Video - Exodus