White Knight Chronicles IILa Soluzione di White Knight Chronicles II 

Un cavaliere bianco ora infallibile!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco, quindi potrebbero esserci delle divergenze dalla versione italiana.

Archduchy of Faria

Prenderete subito il controllo di Scardigne; superate il gruppo di soldati, deviando poi verso il ponte a destra. Raggiungerete un cancello, guardate la scenetta. Vi troverete all'interno di una nave, controllando Leonard. Resettate i punti-abilità e/o mettete ordine nel vostro inventario, dunque procedete avanti, entrando in quel di Faria.

The Lost Forest

Guardate la scena di intermezzo, eliminate tutti i soldati; durante la battaglia, Leonard diventerà un Cavaliere Bianco. Dopo aver sconfitto i due nemici, Scardigne e Miu si introdurranno a voi, unendosi al vostro party come "ospiti". Salite la collina, dunque - al primo bivio - deviate verso destra. Esaminate la mappa, notando come l'obiettivo sia segnalato da una stella. Sarà necessario seguire il sentiero "standard", poiché è impossibile superare le barriere viola.
Evitate di correre velocemente lungo il sentiero, l'unico risultato sarà l'accumulazione di una grande quantità di nemici da affrontare. I più potenti potranno essere eliminati facendo ricorso al cavaliere bianco, evitando che gli altri personaggi subiscano dei gravi danni. Superate le due guardie, vi troverete all'accampamento di Ban Lorias. Vi chiederà di trovare e distruggere i due cristalli Zore in zona - sono segnati chiaramente sulla vostra mappa, a forma di stelle. Alcune delle barriere viola che prima impedivano il vostro accesso, sono ora state abbattute, dunque potrete percorrere il sentiero che si snoda verso nord per raggiungere la prima stella. I cristalli possono essere distrutti con semplicità, lanciate ripetutamente degli attacchi, magari sfruttando il Cavaliere Bianco per velocizzare la procedura.
Cercando di raggiungere il secondo cristallo, dovrete percorrere una zona nevosa, popolata fittamente da nemici. Piuttosto che tentare di eliminarli tutti in una sola tornata, consigliamo di eliminarne metà, poi fare ritorno alla pietra logica per curarvi e ripristinare il vostro livello di HP, infine farvi nuovamente strada verso il cristallo. Avendolo distrutto, potrete tornare tranquillamente all'accampamento. Esaminate poi la mappa per localizzare la nuova stella - per arrivare in zona, dovrete percorrere la via che conduceva al secondo cristallo, poi continuare lungo il sentiero dopo la fine della zona nevosa, e deviare verso sinistra per raggiungere l'uscita.

Archduchy of Faria - Seconda Visita

Correte verso il centro, poi deviate lungo il sentiero a destra, esaminando la mappa per localizzare la stella, vostro obiettivo. Seguite il sentiero fino alla sua naturale fine, accertandovi di essere pronti per una battaglia contro una specie di mini-boss. Eliminate anzitutto i soldati normali, per poi essere intercettati dal Duca. Ricordatevi di inserire il curatore all'interno del party, è una figura essenziale.
Usando il cavaliere bianco, attaccate la testa del duca, con colpi progressivamente più potenti. Quando i vostri punti magia si saranno abbassati parecchio (sotto i 20), dovrete cominciare ad utilizzare dei colpi che ne sprecano di meno (l'unico colpo che richiede solo un punto magia per essere completato, ad esempio). Se/quando il duca farà partire un attacco particolarmente potente, potrete notare una specie di pulsazione colorata attorno a lui - colpitelo alla massima velocità per evitare che sferri questo colpo, potreste infatti rimanere uccisi.
Eliminato il duca, colpite ripetutamente i due cristalli Zore, fino a distruggerli. Vi verrà dunque permesso di esplorare liberamente Faria. Consigliamo di usare questi istanti per effettuare un upgrade delle vostre armi, oppure per localizzare le casse del tesoro attorno a voi. Fatto ciò, andate a parlare con Miu, collocata sul lato opposto della zona di gioco. Salvate il gioco prima di cominciare la conversazione.

Kingdom of Balandor - Passato

Il vostro obiettivo iniziale sarà andare a parlare con dei soggetti residenti nella cittadina, ottenendo delle informazioni riguardanti la possibilità di entrare nel castello. Cominciate a parlare con i soggetti che risiedono nei pressi della fontana, accanto alla piazza iniziale. Salite le scale a sinistra del cancello, parlate con Greg. Tornate indietro, fino al cancello. Parlate con le guardie all'entrata. Lasciate la piazza, scendete verso la strada accanto alla gilda e al negozio di armi. Troverete un soldato reale nei pressi della strada ad angolo - parlate con lui per ottenere delle informazioni su Lucious.
Purtroppo, dovrete spostarvi verso Parma. Usate la più vicina pietra logica per fare ritorno alla mappa del mondo, poi verso Parma. Nei pressi dell'entrata del villaggio, parlate con Daisy. Apparentemente Lucius non è rintracciabile neppure in questa zona. Sfruttate l'alternativa uscita per raggiungere le pianure di Balastor.

Video - Trailer

Balastor Plain - Passato

Lucius si trova nei pressi dell'entrata alla città di Parma. Parlate con lui, accettate di aiutarlo. Percorrete dunque il ponte a destra; esaminate il punto luminoso al suolo, per localizzare una traccia. Muovetevi verso sinistra, raggiungendo la vicina foresta. Potrete raggiungere l'accampamento dei soldati - potrete accertare la giusta direzione dalla presenza di svariati puntini luminosi al suolo. Per abbattere i soldati nemici più tenaci consigliamo di utilizzare il Cavaliere Bianco. Tornati a Parma, parlate con Lucius per ottenere finalmente delle informazioni sulla vostra vera "missione". Tornate a Balandor, procedete fino al save point sulla destra, superate la porta per raggiungere il lato opposto della città. Localizzate la stella sulla vostra mappa, seguite la strada che vi farà raggiungere il canale. Scendete lateralmente verso il corso d'acqua, notando una porta segreta. Esaminatela per entrare.

Balandor Underground - Passato

Uno dei dungeon più complessi, a causa specialmente della presenza degli scheletri. Dovrete affrontarli uno ad uno, sono infatti molto tenaci e vi inseguiranno nel caso in cui tentiate di fuggire. Il metodo migliore per riuscire ad ucciderli consiste nell'indebolirli con una magia - o con un qualsiasi attacco elementale. Quando cadranno a terra, potrete attaccarli normalmente; nel migliore dei casi, potrete anche sfruttare una magia di elemento sacro (avendola a disposizione). Il metodo migliore per percorrere il dungeon consiste nell'avere in mente la posizione della "stella" (segnata sulla mappa), rispetto alla vostra. Poi, dovrete cercare di spostarvi verso la stella, ignorando le leve e cambiando percorso nel caso in cui raggiungiate delle porte bloccate.
Alla sua fine, incontrerete l'arciduca, che si unirà al vostro party - almeno per ora. Ora dirigetevi verso le celle, nella parte destra della mappa - sono raffigurate da una specie di rettangolo. Giunti in zona, respingete gli scheletri, entrando nella quarta cella in basso a destra. Esaminate il retro della cella, localizzando un tunnel segreto che conduce quasi direttamente all'uscita.

Greydall Plain - Passato

Esaminando nuovamente la mappa, dirigetevi verso la stella. Salvate il gioco nei pressi della pietra logica, poiché vi attende un combattimento complesso. Superate il ponte per incontrare Belcitane, assieme ai suoi soldati - delle bestie giganti. Focalizzatevi anzitutto sui soldati, sicché non sia necessario "sprecare" l'energia del cavaliere bianco per terminarli. Passate dunque a Belcitane - stavolta sì che potrete trasformarvi in cavaliere bianco senza problemi, e sconfiggerlo in velocità. Dopo la battaglia, dovrete fare ritorno al presente, Miu lascerà il vostro party.

Lost Forest

Dopo la scena d'intermezzo, avvicinatevi alla più vicina pietra logica per uscire verso la mappa del mondo. L'obiettivo è raggiungere Greede, sarà tuttavia necessario girare abbastanza. Procedete verso la foresta perduta, esaminate la mappa per trovare una stella. Dirigetevi dunque verso la zona dove avete iniziato il gioco, per trovare un altro passaggio disponibile. Entrate per raggiungere Dogma Rift.

Dogma Rift

La zona pullula di nemici "elementali", dunque dovrete sfruttare l'elemento opposto per sconfiggerli. Data la velocità di riempimento della barra dei punti magia, consigliamo di sfruttare spesso il cavaliere bianco per farvi strada. Un metodo peculiare per evitare di dover lottare contro nemici di grandi dimensioni consiste nel seminarli attraverso uno dei corridoi, non è per loro possibile passare. Raggiungerete presto la fine di questa zona.

Frass Chasm

Parlate con i Papitaur, dunque esaminate la mappa per localizzare l'usuale stella. Fatevi strada verso il grande fiore, che potrete utilizzare per raggiungere il lato opposto del burrone (aspettate però che il vento soffi verso sud).
Aprite la cassa del tesoro, poi deviate a sinistra, percorrendo il tunnel. Usate il cavaliere bianco per sconfiggere i nemici; la posizione della stella vi farà raggiungere Greede. Dopo la scenetta, avvicinatevi subito alla grande porta che segna l'uscita, parlate con Steward. Uscite da Greede e procedete verso Flandar Trail.

Flandar Trail

Parlate inizialmente con i turisti, cercando di individuare la posizione di Caesar. Parleranno di una casupola, che verrà subito segnata sulla vostra mappa da una stella. Raggiungetela, usando il cavaliere bianco per terminare i dragoni. Arrivati alla piccola casa di montagna, parlate con Paplio - vi dirà che Caesar se n'è appena andato. Riesaminando la mappa, noterete il riposizionamento della stella - fatevi strada verso quella zona, cercando anche di intercettare una pietra logica lungo il percorso per ricaricare sia i vostri HP che i vostri punti-magia.
Vi troverete di fronte ad un monumento di pietra. Esaminatelo per bene, dunque saltate nel buco e seguite il sentiero. Scegliete "Frass Chasm" come successivo obiettivo, dato che proprio lì si è diretto Caesar. La Soluzione di White Knight Chronicles II

Frass Chasm - Seconda Visita

Parlate con Moreau, accanto alla pietra logica. Continuate verso la seguente pietra, notando un soffione. Superate il burrone - trovando una zona ove il vento soffia verso nord. Seguite il sentiero, tornando al villaggio Papitaur. Parlate con Nanaco, davanti alla capanna, accanto al punto di salvataggio. Purtroppo vi dirà che Caesar è già fuggito. Sinistra, fino al bordo del villaggio. Usate il soffione - aspettando che il vento soffi verso nord. Continuate a procedere fino a superare un altra pietra logica, poi andate avanti ancora con il soffione, aspettando che il vento soffi sempre verso nord (la sua direzione cambia ogni minuto). Sfruttate il soffione più vicino per superare il burrone a nord. Ripetete per raggiungere l'area seguente, poi seguite il sentiero che conduce al lato opposto, fino ad arrivare ad una pietra logica - sempre grazie all'aiuto dei soffioni. Dopo esservi curati ed aver salvato, sfruttate il soffione sulla sinistra, aspettando come sempre che il vento proceda verso nord.
Atterrati, prendete il soffione a destra, poi procedete fino al lato opposto, servendovi dell'ultimo soffione per continuare verso nord. Alla fine del sentiero, troverete l'ultima pietra logica. Salvate il gioco, poi avanti. Riuscirete finalmente a trovare Caesar, ma sarete subito intercettati da una Wyvern. Attaccatela normalmente, dunque trasformatevi in cavaliere bianco solo quando comincerà a volare verso l'alto. Colpitela ripetutamente mentre si trova in aria. Quando sarà atterrata, tornate ad usare colpi "standard" - morirà velocemente.
Caesar si unirà poi al gruppo. Tornate a Greede assieme a lui. La città verrà attaccata dal Netherwyrm: prendendo il controllo di Caesar, vi potrete trasformare nel cavaliere dragone. La potenza di questo personaggio rende il combattimento semplice, molto più semplice del precedente. Colpite ripetutamente il nemico per diminuire il suo livello di HP e curatevi ogni tanto - evitando di usare attacchi particolarmente potenti, sicché i punti-magia vengano da voi utilizzati per curarvi. Dopo averlo eliminato, andate a parlare con Caesar nei pressi del portone del maniero, dicendogli che siete pronti ad andare. Verrete proiettatevi verso il passato - dirigetevi verso il Bunker Lode Caverns.

Bunker Lode Caverns - Passato

Dungeon piuttosto breve, ma fittamente popolato da nemici, molti dei quali di notevoli dimensioni. Procedete inizialmente lungo il lineare sentiero che conduce all'ascensore - al momento non funzionante. Continuate a seguire il sentiero fino alla sua fine, ove troverete la prima leva - sarà necessario sconfiggere tutti i nemici per poterla muovere. Tornate dunque alla pietra logica, curandovi. Al bivio, proseguite verso sinistra, superando il portone. Entrate a destra, percorrete il sentiero, fino alla seconda leva. Dopo averla tirata, dovrete tornare indietro e stavolta procedere dritti, arrivando al dragone - sfruttate uno dei vostri cavalieri per terminarlo, senza badare troppo alla spesa di HP. Tirate la terza leva, facendo partire l'ascensore.
Scendete giù, saltate nell'ascensore, esaminate il meccanismo per scendere di un livello. Fatevi strada verso il bivio, poi prendete a destra per arrivare alla stella. Salvate il gioco, poiché vi attende un serio combattimento contro la dragonessa matriarca. Consigliamo di inserire sia Leonard che Caesar nel party, nonché il curatore più forte a vostra disposizione. Iniziata la sfida, trasformate subito uno dei due soggetti in cavaliere, cominciando a colpirlo blandamente - senza consumare troppi punti magia. Attendete che il boss prepari il suo attacco speciale - potrete notare un'aura di colore viola attorno a lui; proprio in quell'istante, premete Triangolo per interrompere il suo turno e cancellare il suo attacco, è un potere speciale riservato ai cavalieri.
Le sue gambe cominceranno ad emettere una strana luce, attaccatele e l'avversario cadrà al suolo. Poi colpite la sua testa, ripetutamente - consumando con maggior libertà dei punti magia. Passate dunque ad utilizzare il vostro altro personaggio come cavaliere principale, e ripetete l'intera strategia fino alla completa sconfitta del nemico.

Greede's Underbelly

Tornati a Greede, lasciate la stazione usando la porta a sinistra, accanto alla pietra logica. Saltate sull'ascensore, salite verso il treno che conduce al quartiere dei mercanti. Esaminate la mappa per localizzare la stella, dirigetevi verso l'entrata della pancia di Greede. Si tratta di uno dei dungeon più complessi dell'intero gioco, dunque consigliamo di seguire le indicazioni in maniera pedissequa, per evitare difficoltà eccessive nella sua risoluzione. Consigliamo di sfruttare attacchi di tipo magico per eliminare gli scheletri, finendoli poi con un attacco di tipo "sacro". Passando al dungeon, partirete da una stanza associata ad un pannello con quattro leve. Consigliamo - per ora - di ignorarlo, non è indispensabile per un proseguo di successo.
Partendo dalla stanza a nord-ovest (naturale partenza del gioco) potrete notare quattro stanze quadrate attorno a voi. Entrate nella stanza in alto a sinistra, lasciatevi cadere nel foro qui presente. Giunti al piano inferiore, correte verso la stanza leggermente più in alto. Sconfiggete il ragno, attivate la leva. Ora tornate al centro della mappa, ove si trovano la pietra logica e l'ascensore. Potrete notare come sia ancora rimasta una stella sulla vostra mappa, nell'angolo nord-ovest. Dirigetevi lì; noterete come non sia possibile aprire la porta della stanza. Esaminate dunque tutte le stanzine posizionate lungo il corridoio, localizzandone una con una leva all'interno. Tiratela, dunque tornate fino alla porta che in precedenza non si apriva - la stessa stanza contiene tre leve, che prima non si potevano muovere, ma che ora possono essere mosse.
Muovete quella più a sinistra, poi quella più a destra. Si sbloccherà la porta. Entrate nella stanza, sconfiggete il ragno, attivate la leva. Tornate all'ascensore, chiamatelo, poi scendete fino al terzo piano. Salvate, curatevi nei pressi della pietra logica. Percorrete il sentiero a nord, attivate un'altra leva. Sconfitto il golem e i nemici nella stanza leggermente in alto, noterete due sentieri, uno a sinistra e uno a destra, con due sotto-sentieri che originano da essi, per un totale di quattro zone. Alla fine di ognuna è presente una leva - tiratele tutte. Potrete così percorrere il sentiero che conduce alla stella, anche in questo troverete quattro sentieri che conducono a quattro leve. Giunti alla stanza finale, godetevi la scena di intermezzo che segna la fine di questo labirinto. Potrete dunque tornare a Greede, raggiungendo la mappa del mondo per fare ulteriormente ritorno verso Bunker Lode Caverns.

Bunker Lode Caverns - Seconda Visita

Procedete verso l'ascensore, scendete verso il primo piano. Deviate verso sinistra, localizzando un secondo ascensore. Scendete fino al secondo piano. Troverete una grande stanza con tre ascensori. Salite in quello al centro, non prima però di aver recuperato la cassa del tesoro dalla zona a sinistra. Salvate il gioco nei pressi della pietra logica, poi fatevi strada verso la stanza in alto.
Dovrete combattere contro il Netherwyrm - il combattimento è molto simile a quello superato per sconfiggere il matriarca dragone femmina, dunque consigliamo di utilizzare esattamente le medesime strategie. Portate con voi sia Leonard che Caesar, sarà necessario che si diano il cambio nel diventare cavalieri "speciali", solo così il combattimento verrà completato con successo.
Partite con uno dei due personaggi, facendolo subito diventare cavaliere. Attaccate il boss fino a che comincerà a lampeggiare, poi sfruttate il comando "Turn Break" per fermare subito il suo attacco. Poi continuate ad attaccarlo in maniera standard, fino a finire i vostri punti magia. Passate dunque all'altro personaggio, trasformando anche lui immediatamente in cavaliere, ripetete dunque l'intera procedura fino ad andare a sconfiggere il nemico. Greede verrà dunque eliminata, usate la mappa del mondo per tornare a Flandar Trail. Fatevi dunque strada verso il Lagnish Desert.

Video - Gameplay

Lagnish Desert - Sezione sud

Dopo la vostra entrata, camminate verso il ponte dove potete vedere le tartarughe. Verrete subito attaccati da una specie di vecchia macchina da guerra. Consigliamo di sfruttare l'ormai collaudata strategia che vi vede combinare i poteri dei due cavalieri, ovvero il bianco e il dragone, per cercare di finire il nemico - possiede una grande quantità di punti vita, dunque il combattimento durerà di più rispetto a quanto siete abituati. Come usuale, impiegate "Turn Break" per fermare i suoi attacchi speciali, e colpite anche le torrette per evitare che vadano lentamente ad azzerare i vostri punti vita. Completato il combattimento, parlate con le tartarughe, vi diranno che tre dei vostri amici sono andati perduti e voi dovete recuperarli, viaggiando nel deserto. Parlate con le tartarughe nei pressi dell'entrata, una di essi vi dirà che la prima tartaruga è stata vista per l'ultima volta nei pressi delle rovine. Una stella apparirà sulla vostra mappa, corrispondente alla posizione delle rovine. Sono piuttosto vicine - raggiungetele senza troppi sforzi. Salite gli scalini, parlate con le tartarughe, facendo apparire una seconda stella sulla vostra mappa - nell'angolo sud-est.
Percorrete l'area di gioco fino a raggiungere questa stella, parlate con la tartaruga che troverete in zona. Vi chiederà di aiutarla, dunque sconfiggete tutti i mostri attorno a voi - per quanto concerne il Black Knave, unico mostro leggermente più complesso da eliminare, consigliamo di sfruttare l'usuale combinazione di cavaliere bianco e cavaliere del dragone.
Parlate poi nuovamente con l'animale, chiederà che voi salviate i suoi due amici. Esaminate la mappa un'altra volta, notando la presenza di altre due stelle. Avvicinatevi alla seconda stella per trovare uno degli amici di cui si parlava. Aiutatelo, sconfiggendo l'altro Black Knave e il resto dei nemici in zona. Passando ora alla terza stella, ci saranno degli altri nemici da sconfiggere, nonché un'ultima macchina da guerra antica, anche se fortunatamente con una quantità di punti vita minore rispetto alla analoga precedente che avete dovuto eliminare - non sarà necessario che Caesar o Leonard si trasformino in cavalieri. Parlate con l'animale nei dintorni, vi dirà di andare a parlare con il suo compagno con cui avete parlato prima. Dunque dirigetevi in zona, venendo così a conoscenza della presenza di un'ultima tartaruga da salvare - si trova nella zona est della mappa.
Esaminate dunque la vostra mappa, notando la comparsa di un'altra stella, ad est delle rovine. Viaggiate in sua direzione, verrete intercettati da una tigre di grandi dimensioni, da sconfiggere utilizzando il vostro cavaliere - uno dei due, la precisa scelta non varia la conclusione del gioco. Parlate con l'animale che dovete salvare, dunque potrete andarvene dal deserto, avendo completato le richieste della missione. Prima di farlo, consigliamo di raggiungere una delle pietre logiche più vicine, così da salvare il gioco e curare il vostro personaggio - nonché combattere contro i nemici in zona per riempire la vostra barra d'azione. Aprendo ora la mappa, noterete come la stella-obiettivo si sia spostata a nord delle rovine. Fatevi strada verso quella zona, parlate con tutti gli animali all'entrata della città, affermando che siete pronti ad andare.

Desert Town of Albana

Entrati in città, dovrete immediatamente cominciare a combattere. Attorno a voi potrete notare una grande quantità di soldati: sfruttate una combinazione dei cavalieri bianco e dragone per ucciderli velocemente, dato che non avrete bisogno della loro energia nell'immediato proseguo, dunque potrete "sprecarla" senza troppi problemi.
Dovrete ora distruggere tutte le tende nemiche attorno a voi, specialmente la torre nera al centro della stanza - la maggior parte degli avversari vi attaccherà proprio da quella zona, quando l'avrete distrutta non sapranno più dove basarsi per far partire i loro colpi. Data la resistenza di questa struttura, consigliamo di assegnare un qualche soggetto alla cura dei vostri due cavalieri, sarebbe stupido far diminuire eccessivamente i loro HP per una situazione di questo genere.
Quando la zona sarà stata completamente liberata dai nemici, verrete spostati verso la città. Parlate con Phibianacci, poi esplorate la città per localizzare un po' di casse del tesoro, specialmente lungo le zone laterali. Usciti da Albana attraverso l'entrata alternativa, vi ritroverete nella sezione nord del deserto.

Lagnish Desert - Parte nord

Esaminando la mappa, potrete notare la stella nell'angolo nord-ovest. Seguite l'unico sentiero disponibile per raggiungerla. Giunti in zona, noterete che l'esercito ha bloccato l'uscita verso i tunnel di Nordia. Prima di procedere, consigliamo di salvare nei pressi della pietra logica. Il seguente passo consiste nel distruggere tutte le torri d'assedio in zona, nonché i nemici e le loro tende. Partite dalla zona a sinistra, trasformando subito in cavaliere uno dei personaggi. Procedete dietro alla torre sinistra, distruggetela - non è tanto resistente quanto quelle di Albana, dunque non dovreste incontrare dei problemi rilevanti. Quando sarà stata distrutta, liberatevi anche dei vicini cannoni, poi di tutti i soldati che popolano le strade (questo ordine d'uccisione è il più conveniente). Distruggete infine anche la tenda.
Completata questa sezione, passate ad usare l'altro cavaliere, avvicinandovi alla torre d'assedio centrale. Polverizzate entrambi i cannoni nella sua parte frontale, contemporaneamente. Posizionandovi in maniera congrua, potreste riuscire a colpire nello stesso momento sia i cannoni che la torre. In ogni caso, dovrete infine polverizzare anche le tende e i nemici rimanenti. Non dimenticate di usare la vicina pietra logica per curarvi. Completato tutto ciò, si sbloccherà un nuovo sentiero - uscite verso la mappa del mondo, selezionate i "Nordia Tunnels".

Nordia Tunnels

Localizzate la stella, dirigendovi dunque verso nord (questa è la sua posizione), fino a raggiungere l'uscita. Arriverete così a Balastor Plain. Ricominciate a procedere verso la stella, fino a localizzare il cavaliere nero - dovrete combattere contro di lui. Prenderete subito il controllo del cavaliere bianco e il dragone vi aiuterà. Il combattimento si rivelerà dunque piuttosto facile. Consigliamo di colpire il cavaliere nero alla testa, suo punto più sensibile - e di curarvi periodicamente, dato che i suoi colpi possono risultare piuttosto dannosi.
Dopo averlo sconfitto, guardate le scene d'intermezzo per poi procedere verso Faria. Parlate con Miu nei pressi del tempio, poi con Scardigne. Inseritelo nel vostro party così da poterlo controllare con facilità. Quando sarete pronti, tornate alla mappa del mondo e selezionate "Van Haven Waste". La Soluzione di White Knight Chronicles II

Van Haven Waste

Esaminate la parte frontale delle case, notando delle zone lampeggianti. Alcune di esse appariranno solo subordinatamente alla comparsa delle altre, dunque esaminate ogni angolo delle rovine ripetutamente, fino a localizzarle tutte. Guardate dunque la scenetta, poi procedete giù per entrare in quel di Van Haven Waste. Si tratta di una delle zone più grandi dell'intero gioco, diverse caverne connettono le diverse zone.
Entrate nella caverna di fronte a voi. Ignorate il primo sentiero a destra, continuando verso il bivio a nord. Destra, cercando di evitare i nemici di dimensioni maggiori, data l'indisponibilità dei cavalieri. Giunti alla seconda zona del deserto, percorretela completamente, rientrando nella caverna sul lato opposto. Giunti al primo bivio, prendete a destra, uscendo di nuovo. Troverete la stella-obiettivo: salvate nei pressi della pietra logica, dunque cercate di raggiungere la stella in questione. Dovrete combattere contro due Wyvern; il combattimento si rivelerà leggermente complesso, dato l'impossibile utilizzo dei cavalieri. Dovreste comunque possedere un personaggio in grado di usare la balestra per eseguire "Dark Shot": si tratta di un attacco che rende l'avversario cieco, impedendogli di eseguire degli attacchi corpo-a-corpo, molto utile dunque per questo genere di combattimento. Accertatevi anche di avere a disposizione un soggetto capace di utilizzare una magia elementale, come Disintegration ed Electrocution, colpi molto dannosi se eseguiti sulle Wyvern. La Ventus è infatti debole rispetto all'elemento terra, mentre la Solum è debole rispetto all'elemento vento. Avrete anche bisogno di molte pozioni di Mana, dato che queste magie consumano velocemente i vostri punti-magia.
La strategia generale vi vede cominciare il combattimento con un Dark Shot, diretto ad entrambi gli avversari. Dunque, vi dovrete concentrare su una Wyvern alla volta, sfruttando le magie sopra elencate (o, più generalmente, una qualsiasi combinazione di magie composta da una di tipo terra e una di tipo vento). Consigliamo inoltre di utilizzare il comando "Auto Heal", sicché i personaggi se ne occupino senza che voi dobbiate fornire il vostro input. Nel caso in cui incontriate problemi, consigliamo di sfruttare delle magie con buffer positivo - in generale, personaggi dal livello 45 in su, dovrebbero riuscire a completare il combattimento con facilità. Potrete dunque dirigervi verso Dogma Rift.

Dogma Rift

Procedete dritti, fino ad essere interrotti da una scena d'intermezzo. Ve la dovrete poi subito vedere con Pyrademos Rex. Anzitutto, cominciate ad attaccarlo alle gambe, posto che inizialmente parrà essere "intrappolato" in una data posizione. Attenzione al momento in cui la sua bocca comincerà a colorarsi progressivamente di viola: sarà il momento di posizionarsi in mezzo alle sue gambe, sicché la sua carica non vada a buon fine. Dopo aver schivato la prima carica, vi dovrete trasformare in cavaliere dragone. Colpitelo ripetutamente alle gambe per rallentare i suoi movimenti, passando poi al busto, e infine alla testa. Nel frattempo, il curatore dovrà intervenire ripetutamente sul personaggio impegnato nel combattimento. Quando i punti magia del cavaliere dragone saranno esauriti, il suo compagno dovrà prendere l'iniziativa. I colpi finali andranno sferrati al busto del nemico.
Potrete dunque raggiungere il vero Dogma Rift. Fatevi strada lungo i corridoi, mirando come usuale alla "stella", posizionata a nord-ovest. Come già avete potuto notare durante la precedente esplorazione, la maggior parte dei nemici è collegata ad uno specifico elemento, dunque - se possibile - conviene attaccarli sfruttando l'elemento opposto. Dopo una lunga scena d'intermezzo, riprenderete il controllo del personaggio. Fatevi strada verso nord, deviando però ad ovest nella stanza che contiene la piattaforma adibita al teletrasporto.
Vi troverete ad affrontare due guardiani, non particolarmente semplici da sconfiggere. Consigliamo di posizionarvi esattamente in mezzo alle loro gambe, per rendere più difficoltosi i loro movimenti e i loro attacchi - essendo di grandi dimensioni, i loro spostamenti sono complessi e lenti. La battaglia si riduce essenzialmente nell'impostare Caesar come attaccante principale, mentre gli altri due personaggi si occupano di curarlo in continuazione per lenire le (gravose) ferite causate dai due nemici. Il combattimento risulterà lungo, ma tecnicamente non complesso.
Usate poi la vicina piattaforma di teletrasporto per raggiungere un altro Black Knave (guardiano), attorniato da suoi scagnozzi. Il resto del dungeon si ridurrà ad una ripetizione dei combattimenti visti finora, l'utilizzo continuo dei teletrasporti sarà un veloce contorno. Verrete infine interrotti da una scena d'intermezzo, come da tradizione.

Battaglia Finale

La battaglia finale è scomponibile in tre sotto-battaglie: la prima vi vede fronteggiare in contemporanea il Sun King e il Black Knight; focalizzatevi sul Sun King, colpendolo principalmente con Divine Blade, cercando di mantenere il livello di Mana di Leonard sempre elevato, stessa cosa per i suoi HP - dovrete curarlo almeno 3 volte per essere certi che non muoia.
Dopo aver sconfitto il Sun King, dovrete concentrare la vostra attenzione su Black Knight, utilizzando Caesar. Usate la mossa "Thrust", data la debolezza del nemico nei confronti di questo colpo - non sarà neppure necessario rifornire di punti magia il vostro personaggio. Durante la seguente battaglia, consigliamo di sfruttare un soggetto capace di usare la balestra, colpendo ripetutamente l'avversario con magie di tipo oscuro, mentre curate il vostro personaggio.
Per l'ultimo combattimento, dovrete anzitutto equipaggiare il vostro personaggio con l'Elder Hammer, necessario per poter infliggere una buona quantità di danni al nemico. Il suo punto "sensibile" corrisponde alla testa - si tratta del foro di colore nero che avete già incontrato nell'isola di Red Horn. Continuate a curare ripetutamente il vostro personaggio, mantenendolo sempre sopra i 500 punti vita e 30 punti magia.
Dal punto di vista della difesa, dovrete prestare attenzione al suo attacco speciale - Fefnir: quando il suo corpo comincerà a lampeggiare, allontanatevi il più possibile ed alzate al massimo le vostre difese, in questa maniera le chances di schivare l'attacco saliranno moltissimo (3 attacchi su quattro saranno da voi schivati). Questo insieme di accorgimenti vi consentirà di completare facilmente la battaglia e il gioco!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prologo

Soluzione Video - Archduchy of Faria

TI POTREBBE INTERESSARE