9.2

Redazione

9.2

Lettori (635)


  • 664
  • 16
  • 610
  • 255

The Legend of Zelda: Skyward SwordLa Soluzione di The Legend of Zelda: Skyward Sword 14

Mai più alcun ostacolo insuperabile tra la spada di Link e il cielo!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana.

Capitolo 1: Skyloft

Dopo il risveglio, prendete i soldi dall'armadio accanto alla porta. Uscite all'esterno, parlate con i personaggi attorno a voi. Superate la porta principale per raggiungere Skyloft. Sinistra, correte lungo le casse e saltate aldilà  del burrone per superare il facile tutorial. Collocate la cassa sul muro per riuscire a salvare il gatto. Dirigetevi dunque verso la statua della divinità . Parlate con Zelda; dovrete ora cercare la Loftwing, ma prima dovrete parlare con Horwell, che potrete incontrare lungo la via verso l'accademia.
Conversate poi con Pipit, uscite dalla porta e procedete aldilà  del cancello. Quando Goose se ne andrà , tornate alla Knight Academy. Parlate con la ragazza, uscite e andate a nord, entrando nella sala di allenamento. Parlate con il comandante del cavalieri per provare ad allenarvi con la spada.
Poi uscite e procedete verso la caverna nord-est, segnata sulla mappa. Uccidete il primo nemico, scalate il muro usando i rampicanti sulla sinistra. Procedete dritti, guardate la scenetta con Zelda come protagonista. Sempre avanti per trovare la Loftwing; tagliate tutte le corde che la connettono alla finta "gabbia" per renderla disponibile. Vi verranno dunque fornite delle istruzioni sul volare: saltate dal bordo e premete "giù" sul pad digitale. Agganciatevi al Loftwing, tenendo in mano la statua. Arriverete infine alla cerimonia con Zelda. Vi getterà  di nuovo dal burrone: girate il wiimote in maniera tale da allinearvi al cerchio al suolo, usando poi la tela per atterrare con dolcezza.

Capitolo 2: Sword of the Goddess

Uscite dalla stanza, salite le scale verso il secondo piano seguendo la ragazza. Vi troverete di fronte ai Remlit, creature che diventano ostili durante la notte - dovrete stordirli con qualche colpo, così da poter procedere senza problemi (ma non sarà  possibile ucciderli!). Salite la collina; giunti in cima, saltate con rincorsa per superare i due burroni, arrivando infine alla statua della Dea. Usate il passaggio segreto per entrare all'interno della camera associata.
Avvicinatevi alla spada, premete A per interagire con essa, dunque muovete verticalmente il Wiimote per estrarla. Parlate con Gaepora, assieme a Fi vi verrà  chiesto di andare a cercare Zelda nel mondo "reale". Prendete la tavoletta smeraldo, dunque caricate la vostra spada (puntando il wiimote verso l'alto), e colpite la criniera della dea. Potrete infine collocare la tavoletta, aprendo il portale dimensionale.
Apparirà  una colonna di luce verde, che segna l'entrata alla foresta. Saltate sul Loftwing per raggiungerla. Prima, tuttavia, consigliamo di andare a parlare con Owlan per ottenere lo scudo di legno. Avvicinatevi dunque ad un burrone qualsiasi, tuffatevi e chiamate il Loftwing. Saltate in corrispondenza della colonna di luce. Procedete a destra, fino ad una porta sigillata. Per cercare di aprirla, cominciate a scendere giù. Arrivati ad una stanza, avvicinatevi all'aculeo-sigillo al centro. Colpitelo con la spada, diversi fori si apriranno al suolo, usate l'aria emessa per procedere verso l'alto. Superate dunque la porta prima bloccata, arrivando al tempio sigillato. Parlate con la vecchia signora, dunque procedete aldilà  della porta che ella aprirà  per voi.
Attenzione ai Bokobin - utilizzate con frequenza lo scudo per bloccare i loro attacchi. Avendoli uccisi, parlate con Gorko. Continuate poi a muovervi verso la foresta, venendo interrotti da un grande tronco, che potrete muovere in avanti per creare una specie di enorme "scalino" che vi consentirà  di salire lungo il burrone davanti a voi, avendo accesso alla foresta.

Capitolo 3: Faron Woods

Correte velocemente verso la corda, aggrappatevi ad essa, poi muovete lateralmente il wiimote per ottenere un certo slancio. Premete A per proiettarvi in avanti. Respingete i Bokoblin che cercano di attaccare la creatura della foresta, che poi scapperà . Procedete lungo la collina, seguendo la creatura. Colpite i funghi per farla uscire allo scoperto. La troverete infine dietro un albero, alla fine del sentiero.
Parlatele, vi dirà  di andare a parlare con Bucha, il capo. Per trovarlo, procedere dritti e usate i massi per neutralizzare i Deku Baba. Arriverete ad una cascata popolata da un nuovo nemico - l'Octorok. Sconfiggetelo, poi procedete lungo la collina a sinistra. Tagliate la pianta a cui è connessa la corda, così da lanciarvi verso la residenza di Bucha. Vi dirà che vi aiuterà  a trovare Zelda, ma prima dovrete per lui trovare gli altri Kikwi nascosti. Muovetevi accovacciati lungo lo spazio accanto a Bucha fino ad un'alcova. Scalate i rampicanti, muovetevi lungo la corda, respingete i Bokoblin e rotolate dentro l'albero per far uscire un Kikwi. Poi usate il "nuovo" rampicante per tornare indietro. Procedete fino alla foresta, poi - invece di continuare fino a Michi - deviate verso destra e saltate lungo le piattaforme, fino ad un sentiero. Altre piattaforme a sinistra, liberatevi degli Octorok, saltate nel foro a terra, localizzando così Oolo - uno dei Kikwi.
Saltate poi verso sinistra e ripercorrete la collina scalata prima. Invece di rimanere sul sentiero, tagliate a sinistra lungo l'erba alta. Salite ancora fino ad una pozza, poi saltate lungo le piattaforme fino ad un tempio, da percorrere nella sua interezza, localizzando dunque dei rampicanti sulla destra.
Scalateli, recuperando il frutto per la resistenza. Tagliate l'erba per rintracciare il Kikwi. Tornate da Bucha che vi darà finalmente la fionda. Seguendo le sue istruzioni, sparate con la fionda verso la vicina pianta di edera. Poi tornate indietro verso la piattaforma, ed avvicinatevi alla statua dell'uccello (che funge da save point), nei pressi di un altro rampicante. Buttatela giù, poi agganciatevi ad essa per superare il burrone, arrivando al sentiero che conduce a Deep Woods. Percorretelo; giunti al burrone, prima di attraversalo consigliamo di colpire il nido d'api, così da non essere punti durante l'attraversamento.
Poi sinistra, buttate giù il tronco, e continuate fino ad un'altra corda. Consigliamo di toccarla, per poi scuotere il Wiimote e causare la caduta del Bokoblin, così da poterla attraversare in tranquillità . Arriverete ad un'altra statua-save point, buttate giù anche questa, e procedete lungo l'ennesima corda. Parlate con Gorko, seguite le sue semplici istruzioni per sbloccare il cubo della dea, dunque colpitelo per attivarlo nel pieno della sua potenza.
Scendete lungo le successive piattaforme facendovi strada verso il tempio, premendo e spostando sempre i tronchi per creare delle scorciatoie. Troverete un secondo cubo, attivatelo, poi sparate con la fionda verso il cristallo sopra le porte che - in sequenza - si pareranno di fronte ai vostri occhi: si apriranno e voi potrete procedere avanti.

Capitolo 4: Skyview Temple

Scendete lungo le scale fino al primo piano. Usate la fionda per stordire il Deku Baba, scalate i rampicanti, colpite l'interruttore per aprire la porta. Entrati nella stanza seguente, avvicinatevi all'occhio sul muro. Dovrete ora brandire la spada e disegnare dei cerchi in aria, davanti all'occhio - perderà  l'orientamento e sbloccherà  la porta davanti a voi. Procedete verso la passerella centrale della successiva stanza, sterminate i Walltulas, dunque notate le due porte laterali bloccate: dovrete esplorarle entrambe per trovare la chiave e procedere. Mirate la fionda verso l'interruttore a destra, colpitelo. Lasciatevi cadere nel pozzo, accovacciatevi e procedere lungo il passaggio a sinistra, fino a una stanza nascosta. Colpite il cristallo con un bastone Deku, causando l'aumento del livello dell'acqua nel salone principale.
Tuffatevi e nuotate sotto la passerella che conduce alla porta successiva. Colpite il cristallo nascosto sotto al cancello per liberarvi la via. Procedete avanti, dunque sparate ai rampicanti sulla destra per crearvi una via di fuga saltando tra i rampicanti. Colpite la pancia degli Skulltulla, terminandoli sicché possiate percorrere il ponte. Collocatevi a metà  del ponte, mirate la fionda all'interruttore sull'alcova a sinistra, causando la risalita del livello dell'acqua nella camera principale. Superate la porta sul lato opposto del ponte, arrivando ad un'alta piattaforma. Recuperate la mappa del dungeon dalla cassa del tesoro. Saltate giù; ora che il livello dell'acqua è al massimo, potrete saltare sul pilastro che funge da scala per arrivare ai rampicanti. Scalateli fino ad una porta. Superatela, terminate lo Skulltulla al centro della stanza, poi localizzate i due occhi nei pressi del cancello: posizionatevi in mezzo ad essi e muovete in maniera circolare la spada per confonderli, poi prendete la chiave dalla cassa.
Riportate la chiave alla prima camera dell'acqua, usatela sull'unica porta rimasta bloccata. Avanti, sparate all'interruttore di cristallo, poi ancora avanti. Dovrete vedervela con Stalfos: consigliamo un approccio fortemente offensivo, i suoi colpi sono potenti ma la sua difesa è scarsa. Preso il Beetle, puntatelo verso il foro in alto, per poi guidarlo fino al cristallo da voi prima colpito e aprire la porta. Usciti, prendete a destra e localizzate la porta con la statua dell'uccello accanto ad essa. Puntate il Beetle verso una delle due entrate del tunnel, guidatelo aldilà  dei Deku Baba per arrivare ad un cristallo nascosto, che andrà  a de-sigillare la porta. Correte verso la porta seguente, dunque terminate lo Skulltula che scenderà  dal soffitto. Scalate i rampicanti a destra. Spaccate il blocco sospeso sulla piattaforma, poi spostatelo verso la fine della piattaforma, e collocatelo in maniera tale che sia giusto davanti allo "sguardo" della sentinella. Ora l'occhio in alto vi può vedere: potrete confonderli tutti e tre contemporaneamente, causando l'apertura del cancello davanti a voi. Aprite poi la cassa del tesoro e recuperate la chiave al suo interno. Tornate indietro verso la zona centrale, sparando al cristallo per aumentare il livello dell'acqua (quando non saprete come procedere).
Giunti alla zona centrale, superate l'uovo, localizzando la porta bloccata. Usate il Beetle per terminare i Deku Baba che pendono dal soffitto. Saltate sulla corda e camminate (con attenzione) verso il lato opposto del burrone. Superate la porta, salite verso la barriera di legno, da rompere con la spada. Avanti verso la camera seguente, terminate il serpente Staldra colpendolo sempre alla testa. Avanti ancora, terminate i Bokoblin mentre percorrete la passerella. Saltate il burrone, poi destra per localizzare una corda che procede lungo un altro burrone: cominciate a percorrerla, nonostante l'inseguimento da parte di un Bokoblin. Sul lato opposto troverete una porta bloccata gigante, non apribile al momento; dunque scalate i rampicanti a destra. Tagliate la corda in loro corrispondenza, si muoverà  verso di voi: saltateci su per raggiungere l'ultima parte dei rampicanti, dunque fatevi strada lungo l'albero.
Sparate ai rampicanti curvati visibili in alto, usateli poi per proiettarvi verso l'alcova in alto. Prelevate il cubo dalla cassa, dunque salite i vicini rampicanti così da poter tornare alla corda, e superatela per tornare alla porta che avete prima sorpassato, ma ove ora potete entrare grazie al cubo appena recuperato. Fatevi dunque strada verso i recessi del dungeon.

Boss: Ghirahim
Iniziato il combattimento, l'avversario getterà subito a terra la spada - ma non per questo diventerà semplice sconfiggerlo; periodicamente riuscirà infatti a bloccare la vostra spada con le sue mani, e voi dovrete girare velocemente il wiimote per riuscire a rimuoverla. E' però possibile confonderlo usando proprio questa caratteristica: mentre sta guardando la vostra spada, dovrete muovere il wiimote in cerchio per confonderlo, poi colpirlo non appena muoverà lentamente verso di voi la sua mano. Ripetete la procedura fino a quando evocherà la sua spada. Disporrà principalmente di due attacchi: uno lo vede evocare quattro pugnali che verranno poi scagliati verso di voi - consigliamo di usare lo scudo per pararli, schivare è complicato. L'altro attacco lo vede caricarvi in maniera diretta, per poi colpire con una spada - questo colpo può essere schivato muovendovi lateralmente all'ultimo momento, sicché egli vada a piantare la spada a terra, e voi lo possiate colpire con forza sulla nuca. Ripetete la procedura per sconfiggerlo.

Prelevato il contenitore di cuori, avvicinatevi alla porta sul lato opposto della stanza per arrivare alle sorgenti. Colpite la "cresta" con un colpo di spada per ottenere la tavoletta di rubino, che vi donerà l'accesso ad una nuova zona di gioco quando la userete sulla statua della dea.

Video - Trailer di lancio

The Legend of Zelda: Skyward Sword - Trailer di lancio The Legend of Zelda: Skyward Sword - Trailer di lancio

Capitolo 5: Elding Volcano

Usate la più vicina statua per proiettarvi verso le nuvole, così da collocare le tavolette all'interno del santuario e proiettarvi dunque verso Eldin, regione colorata in rosso. Dopo essere atterrati, procedete a destra al bivio. Respingete il Chu Chu, saltate sulle piattaforme rocciose sparse lungo il lago di lava, fino ad una caverna - attenzione alla "marea" della lava, che la farà scendere e salire periodicamente.
Raggiunta la caverna seguente, consigliamo di recuperare i fiori-bomba da terra per distruggere le pile di detriti nei dintorni. Usciti dalla caverna, potrete interagire con un'altra statua-checkpoint. Seguite dunque la curva verso sinistra, parlate con il Mogma.
A destra, potrete affrontare un Pyrup: per terminarlo dovrete lanciare un fiore-bomba nel suo "foro", sulla parte alta della sua testa. Dunque ancora avanti, attenzione ai Pyrup che si nascondono all'interno delle conchiglie - dovrete lanciare la bomba nel foro sopra la conchiglia per poterli eliminare, posto che la conchiglia funge da esoscheletro. Salite dunque le piattaforme per arrivare in cima all'altopiano.
Recuperate il pezzo di cuore, poi fate esplodere i massi che bloccano il flusso di lava davanti a voi. Correte poi lungo il ponte di ossa, molto velocemente per evitare che cada nella sottostante lava. Salite poi verso i condotti sulla sinistra, usateli per procedere ulteriormente verso l'interno caverna.
Saltate ripetutamente, raggiungendo un altro passaggio che continua a scendere lungo la caverna. Noterete una specie di foro sulla destra, e un Mogma sulla sinistra - parlate con lui, vi dirà che alcuni mostri si sono collocati nel foro in maniera permanente, facendone la loro tana; dovrete raggiungerli e sconfiggerli. Salite sulla vicina torre, dunque parlate con il precedente Mogma. Vi darà uno strumento utile per scavare nel terreno, usatelo in corrispondenza dei fori segnati da una X. Al seguente bivio, procedete a destra. Usate il fiori-bomba per terminare il Pyrup, dunque scavate in corrispondenza delle tre buche per trovare un condotto di ventilazione, che dovrete utilizzare per procedere fuori dalla caverna. Parlate con il Mogma in vostra attesa, superate il ponte e prendete uno dei fiori-bomba. Lanciatelo verso il muro di rocce dietro alla vicina torre, facendo esplodere il muro stesso. Recuperate la cassa, continuate a salire fino ad un pendio sabbioso. Data la notevole pendenza, dovrete cercare di massimizzare la vostra velocità, magari scendendo leggermente e prendendo così una specie di "rincorsa".
Arrivati in cima, attenzione al Bokoblin, lancerà dei massi al vostro avvicinarvi: attendete il momento in cui avrà alzato un masso sopra la sua testa, poi sparate il Deku Seed con la vostra fionda per stordirlo, sicché il masso gli cada in testa. Nei pressi del successivo gruppo di Bokoblin, dovrete collocare un fiore-bomba accanto alla grande torre, poi far esplodere i detriti che bloccano la caverna, e quindi usare la torre come "ponte" per superare il burrone.
Scalate dunque i rampicanti, arrivando ai piedi di un pendio, che conduce infine ad un tempio. Parlate con i Mogma per ottenere delle informazioni sulla chiave, vi diranno che dovrete recuperare i pezzi all'interno del tempio per riuscire a trovarla. Usate anzitutto il Dowsing per localizzare il primo pezzo in una delle buche all'esterno del tempio. Continuate poi dritti, usate i fiori-bomba per far esplodere la torre in basso, prendendo il secondo pezzo. Tornate verso l'entrata del tempio e superatela, guardate verso il pendio dal balcone, notando una pila di detriti che potrete distruggere con una bomba, recuperando la chiave nell'alcova che diverrà visibile in seguito all'esplosione.
Continuate ora verso est fino all'accampamento di Bokoblin. Fate esplodere la torre, eliminate i Bokoblin, dunque usate la torre stessa per superare un altro burrone. Scendete verso la piccola piattaforma a sinistra, poi aggrappatevi al muro per superare la pozza di lava sottostante. Seguite i rampicanti verso destra, poi premete l'interruttore per causare l'estensione del ponte.
Consigliamo dunque di correre velocemente lungo la successiva zona di gioco, dato l'elevatissimo calore che la caratterizza. Al bivio, destra, scendete lungo il pendio rimanendo sempre sulla destra per trovare una piattaforma che conduce ad alcuni getti di acqua calda; attendete che il più vicino si attivi, poi saltateci sopra per raggiungere un altro frammento di chiave. Continuate la discesa lungo il pendio; poi girate a destra, arrivando ad una caverna. Fate rotolare un fiore-bomba lungo la stanza per distruggere i detriti dall'altro lato, così da poter prendere l'ultimo frammento di chiave.
Dunque uscite dalla caverna, prendete a destra localizzando un altro geyser che vi riporterà in cima - prima di usarlo, fate esplodere i detriti sulla sinistra per crearvi una scorciatoia che vi permetterà di tornare qui facilmente. Entrate poi nel tempio.

Capitolo 6: Earth Temple

Procedete dritti, poi saltate aldilà  delle pietre per superare il magma, fino a localizzare un Mogma depresso: Ledd - il suo compagno - è proceduto avanti nell'esplorazione del tempio, senza che lui riuscisse a stargli dietro. Tornate alla stanza precedente, salite le scale a sinistra. Saltate sulle piattaforme lanciate in aria dai geyser di lava. Tagliate le due corde che reggono il ponte, poi mirate al terzo con il Beetle, e sparate per attivarlo. Sconfitto il Lizalfos, sparate ai fiori-bomba attorno alla statua per causare il rilascio di una sfera, da usare per superare la lava.
Rotolate in senso antiorario, fino a trovare Ledd. Parlate con lui, vi dirà  che ha perso la sua sacca di bombe - per trovarla, accovacciatevi e procedete lungo il vicino stretto vicolo, entro il quale Ledd non riesce a passare; prendete un fiore-bomba, tornate indietro e fate esplodere i massi che bloccano il passaggio.
Sconfitti i Lizalfos, potrete recuperare la sacca di bombe. Riportatela a Ledd; vi dirà  che la potete tenere! Prima di continuare, riempitela di fiori-bomba. Saltate di nuovo sulla sfera, muovetevi ora in senso orario lungo la stanza. All'estremo ovest, scendete e avvicinatevi alla piattaforma che viene "sollevata" dal flusso di magma: lanciate una bomba per causare l'esplosione anche del vicino muro di roccia, potrete così prelevare un teschio dorato.
Tornati nelle sfera, rotolate ancora verso nord fino ad un interruttore che protrude da un blocco sul sentiero; rotolateci sopra, causando la salita di una vicina piattaforma che crea delle scale verso la porta sopra di voi - non sufficienti tuttavia a raggiungerla.
Rotolate poi verso il centro, salite le scale a ovest, usate una bomba per distruggere i detriti. Percorrete le piattaforme solidificate per continuare avanti, poi saltate sulla piattaforma rocciosa alla fine. Lasciatevi trasportare verso l'alto. Di nuovo nella camera centrale, muovetevi in senso anti-orario superando Ledd, fino ad un vicolo cieco. Usate delle bombe sul vicino muro per rivelare una stanza segreta. Scendete ancora lungo il flusso di lava, uccidete i Bokoblin sulla piattaforma semovente. Fate esplodere il muro finto a sinistra, rivelando un sentiero. Percorretelo fino al cancello rosso, usate il Beetle per tagliare le corde, poi fatevi strada lungo il tunnel, arrivando ad una seconda corda.
Attenzione alla statua del dragone - emetterà  periodicamente lava, che dovrete per forza schivare - pena l'istantanea morte del vostro personaggio. Tornati alla camera centrale, rotolate verso il successivo interruttore, attivando il resto delle scale, ottenendo così l'accesso al centro del tempio. Correte il più velocemente possibile lungo il pendio, schivando i massi. Giunti in cima, procedete lungo lo spazio a destra, accovacciati. Salite le scale, lanciate una bomba verso il muro distrutto, così da poter raggiungere l'alcova - da usare per riposare un po' nella vostra lotta contro i massi in caduta.
Correte verso la testa di dragone, poi salite le scale che conducono nella direzione opposta e fatevi strada lungo il pendio usando i frutti della resistenza. Recuperate la scultura del dragone, attenzione però al masso che verrà  immediatamente emesso dalla statua a forma di serpente, subito sopra di voi - correte giù lungo il pendio e poi lungo le scale per evitarlo. Il masso distruggerà  la testa del dragone e voi potrete accedere al boss.

Boss: Scaldera
Trattasi di sfera gigante di magma avvolta in un esoscheletro roccioso. Inizialmente, si getterà  lungo l'arena cercando di schiacciarvi; dopo un po', comincerà  a salire e pulsare: lanciatele una bomba in questo istante, stordendola e facendola scendere nuovamente lungo il pendio. Inseguitela: quando aprirà la bocca per inalare del gas, lanciate un'altra bomba, proprio nel suo esofago. Romperete così parte dell'armatura, rivelando l'occhio interno, punto debole: colpitelo con la spada, ripetutamente. Dovrete poi ripetere ad libitum questa strategia, fino alla sconfitta del nemico. Recuperate il cuore, superate dunque la porta in cima al pendio. Dopo la scenetta, caricate lo Skyward Strike per procedere, ottenendo la tavoletta di ambra.

Capitolo 7 - Lanayru Desert

Tornate alla statua della dea, collocate al giusto posto la tavoletta di ambra, all'interno del santuario ove avete trovato la spada della dea. Apparirà  una colonna di luce di colore ambra, proprio sopra al deserto di Lanayru. Usatela per arrivare alle miniere di Lanayru. Prelevate il cubo della dea, poi procedete dritti. Spingete avanti il vecchio carrello, creerà  un ponte che vi consentirà  di superare il burrone.
Dovrete affrontare un Chu giallo: attenzione alla sua capacità  di lanciare cariche elettriche. Giunti all'area seguente, muovete il carrello a destra fino alla fine della corda. Poi sparate verso cristallo al centro. Tornate ora indietro saltando sul medesimo carrello per arrivare ad una diversa stanza. Per superare le sabbie mobili, lanciate una bomba verso il carrello retto dalla statua robot, così da farlo scendere e usarlo come supporto. Ripetete la procedura nella camera successiva.
Lanciate delle bombe rotanti per polverizzare gli Electro Spumes, dunque correte verso la successiva isola usando i frutti-resistenza come guida, procedendo in senso orario. Alla fine della stanza, esplorate il passaggio a sinistra e gettate una bomba per liberarlo dai detriti, attivando una pietra cambia-tempo. Tornate alla stanza dalle sabbie mobili, polverizzate i detriti che bloccano il carrello, poi spostate il carrello verso i binari e fatevi strada verso il deserto di Lanayru.
Procedete verso nord, aumentando (quando possibile) la velocità  per evitare di cadere nelle sabbie mobili. Arrivati alle gabbie, noterete come una di esse contenga una pietra cambia-tempo. Per ottenerla, dovrete correre verso il muro distrutto, saltare poi su una delle gabbie e lanciare una bomba nel buco in alto, sicché i detriti vengano polverizzati e voi possiate prendere la pietra. Usandola, potrete riportare in vita uno dei robot intrappolati nella gabbia, assieme ad altri soggetti ostili: terminate gli ostili, il robot amico vi fornirà  l'"Hook Beetle", che vi permette di prendere e portare piccoli oggetti.
Dovrete ora dirigervi verso la cresta di Hylian a ovest. Consigliamo di notare la linea di sabbie mobili associata alle statue-cestino a ovest, usandola per procedere verso l'obiettivo con facilità  (magari servendovi dell'Hook Beetle per recuperare i fiori-bomba e lanciarli verso i cestini).
Successivamente, vi dovrete servire dei gusci di Amphibius. Entrate dunque nel tempio del tempo. Attivate la pietra del tempio, superate il primo burrone usando i "nuovi binari". Poi mandate il Beetle verso la parte bassa della struttura rocciosa a ovest, premete l'interruttore-cristallo, causando l'apertura del cancello che blocca i binari. Prendete il fiore-bomba dal cactus, volate verso la cima dell'albero morto e lanciate la bomba del foro - il masso sottostante contiene una delle gemme!
Andrete dunque purtroppo a notare che l'entrata principale al tempio del tempo è bloccata - non potete passare. Dovrete trovare un altro modo per entrare, attraverso la miniera Lanayru. Dopo aver guardato la mappa fornita dal robot, interagite con la vicina pietra cambia-tempo per attivare il carrello e usatelo per procedere a est. Usate la mappa fornita dal robot per capire quali zone non sono coperte da sabbie mobili.
Dopo una breve scenetta, vi verrà  richiesto di attivare tre generatori. Il primo è il generatore dell'acqua: procedete a ovest, localizzando alcune statue dotate di un "cesto" che potrete usare a mo' di piattaforma - usate la mappa fornita dal robot per capire il percorso da seguire, sfruttando anche un passaggio segreto dietro a uno dei muri. Nonostante il generatore appaia distrutto, potrete utilizzare la pietra dietro al muro per ripristinarlo. Avvicinatevi dunque alla console e inserite la spada, poi giratela di 90° per attivare il generatore.
Passando al secondo generatore, guardate verso nord, localizzando la crepa sul muro; dovrete distruggere quel muro per poter procedere. Spaccate la roccia al centro della stanza, colpite la roccia cambia-tempo, dunque muovete le conchiglie elettriche verso gli interruttori dall'altro lato della stanza, caricando così il generatore.
Per il terzo generatore, muovetevi verso sud-est, tirate la leva e percorrete la scorciatoia che vi farà tornare all'entrata. Proseguite nella più vicina sala del generatore, ora accessibile; saltate su un Ampilus per navigare lungo sabbie mobili fino ad un interruttore arrugginito. Colpitelo con l'Hook Beetle, sicché gli Ampilus si trasformino il conchiglie elettriche che potrete usare per caricare il generatore.
Tornate dunque al grande meccanismo di chiusura; usate la spada per indirizzare le diverse serrature (acqua, fuoco, fulmine) verso i punti cardinali corrispondenti ai generatori: la serratura dell'acqua andrà rivolta a sinistra, quella del fuoco in basso a destra, del fulmine in alto. Procedete all'interno della struttura che verrà così rivelata.

Capitolo 8 - Lanayru Mining Facility

Colpite ripetutamente gli aracha con la vostra spada, poi usate l'Hook Beetle per trasportare i fiori-bomba in cima al pilastro, così da rilasciarli nella statua a sinistra e poter superare le sabbie mobili. Tirate la leva, poi via dritti, premete uno dei blocchi verso la piattaforma in alto. Entrati nella stanza, destra, lanciate una bomba verso le casse facendole esplodere. Saltate avanti e salite la scaletta, prendete la chiave dalla cassa.
Tornati alla stanza precedente, usate la chiave per sbloccare la porta a sinistra. Sinistra ancora, camminate lungo il nastro trasportatore disattivato. Salite la scaletta, dunque premete il vicino interruttore. Sparate alla pietra cambia-tempo per attivare le macchine nella stanza. Verranno riattivati però anche i guardiani meccanici: colpiteli nell'occhio per disattivarli. Correte poi lungo i nastri trasportatori, tirate la leva alla loro fine, superate la porta arrivando al magazzino. Saltate lungo i cestini per raggiungere il lato opposto del magazzino, recuperando il sifone. Saltate lungo le casse a destra, usate il sifone per rimuovere la sabbia dalla porta e aprirvi la via. Rimuovete il blocco, tornando ad una stanza già visitata. Usate il sifone per rimuovere la sabbia dal blocco a sinistra, poi saltate sul vicino interruttore per aprire la seconda porta.
Correte velocemente lungo le sabbie mobili verso l'angolo sud-est della stanza, rimuovete la sabbia che circonda la pietra cambia-tempo, poi colpitela. Saltate sulla piattaforma, poi colpite le parti rosse dei denti magnetici per guidare la piattaforma.
Usate dunque il sifone sulla ventola sopra il cancello, facendolo aprire. Poi usatelo per muovere la piattaforma davanti a voi, sicché possiate salirci. Saltate dunque sulla scaletta seguente, e usate ancora il sifone sulla vicina ventola, causando l'apertura del cancello. Arrivati alle successive piattaforme, potrete spazzare via la sabbia da uno dei cancelli, rivelando un'altra pietra del tempo da attivare usando la fionda.
Sconfiggete l'Armos, prendete la mappa dalla cassa. Nella successiva stanza, localizzate le pile di sabbia a ovest; spazzate via la seconda per rivelare un passaggio, prendete a sinistra, dritti, destra. Superate la stanza sabbiosa, premete l'interruttore alla sua fine, poi entrate nella nuova porta. Spazzate via la sabbia dal carrello minerario e colpite la pietra cambia-tempo, saltate sul carrello che comincerà a muoversi. Sparate anche dell'aria verso la ventola per aprirvi il cancello successivo.
Aldilà della porta, attenzione ai Beamos; avendoli sconfitti, procedete verso il sentiero a sinistra e usate ancora il sifone per rivelare la presenza di un altro carrello. Percorrete i nastri trasportatori fermi, scalate le piante di rampicanti sul muro, poi usate l'aria emessa dalle valvole per salire. In cima, destra, lanciate un po' di bombe verso le statue per crearvi un passaggio verso il lato opposto del burrone.
Rimuovete la sabbia che copre l'ennesima pietra cambia-tempo, attivatela, dunque saltate sul nastro trasportatore che avrà ora cominciato a muoversi. Tirate la leva e saltate sulla piattaforma, colpendo anche gli aculei rossi sopra di voi per farvi strada. Arrivati ai successivi interruttori, premete prima quello all'estrema sinistra, poi quello all'estrema destra, dunque quello al centro.
Procedete dentro il cancello che si aprirà, rimuovete il blocco arancione per rivelare la scaletta, recuperate l'Ancient Circuit (che funge praticamente da chiave). Scendete al livello inferiore, procedete lungo la scorciatoia appena aperta, entrando nella porta a ovest. Destra, colpite la pietra all'interno del successivo carrello minerario. Alla fine di questo percorso, inserite il circuito nel lucchetto per aprirlo.

Boss: Moldarach
Il punto debole del boss è rappresentato dalle "iridi" contenute all'interno dei suoi artigli giganti - il pattern generale vi vede attendere che i suoi occhi diventino rossi, poi schivare il suo tentativo d'attacco, e quindi colpire gli artigli fino a causare la caduta completa delle braccia, evento che renderà l'occhio al centro del tutto vulnerabile.

Avendo ucciso il boss, potrete procedere lungo il passaggio segreto che connette al tempio del tempo. Attivate la pietra, saltate sul carrello, e procedete verso il livello seguente.

Capitolo 9 - Instrument for the Goddess

Avrete ora l'arpa della dea, e dovrete parlare con la vecchia signora all'interno del Sealted Temple. Giunti in zona, vi potrà unicamente insegnare la canzone. Muovete il telecomando del Wii avanti e indietro, facendo in modo che il movimento corrisponda al movimento della signora. Suonando la canzone verrà rivelato un secondo cancello del tempo - prima di poterlo superare dovrete migliorare la vostra spada. Dopo una scena d'intermezzo, vi troverete a combattere con l'imprisoned.

Boss: The Imprisoned
Il vostro obiettivo è attaccare ripetutamente il "sigillo" a forma di aculeo sulla testa del nemico. Attaccate anzitutto le sue dita dei piedi, tre per ogni piede. In questo modo l'avversario non riuscirà più a muoversi, e cadrà a terra, sulla sua schiena. Potrete dunque colpire l'aculeo sulla sua testa con dei colpi mirati verso l'alto. Seguite poi i movimenti indicati sullo schermo per ri-sigillarlo.

Parlate nuovamente con la vecchia signora. Vi dirà di andare a parlare con il maestro Gaepora, dicendovi che si trova nella torre della luce, nella piazza sul bordo sud di Skyloft. Per poter attivare la torre sarà necessario "puntare" i due mulini a vento nella sua direzione. Uno di essi non è perfettamente funzionante - manca il movimento centrale. Per recuperarla, sarà necessario andare da Gondo e donargli un fiore antico; in questo modo vi presterà il robot Scrapper, che può recuperare oggetti di grandi dimensioni dalla superficie della terra per consegnarli a voi. Per trovare il meccanismo dovrete tuffarvi verso l'entrata del tempio della terra, localizzare la torre che avete abbattuto per prendere il secondo pezzo della chiave, e guardarvi attorno. Avendolo preso, dite a Scrapper di portare il meccanismo verso il secondo mulino a vento, mentre Jakamar si dovrà occupare della sua riparazione. Usate poi il sifone per allineare il mulino a vento alla torre di luce, attivandolo.
Ora che è attiva, salite fino alla cima della torre di luce e tirate fuori l'arpa. Suonatela a ritmo, usando l'anello di luce pulsante (a terra) come punto di riferimento. La torre sparerà dunque un raggio di luce verso le nuvole, e voi potrete viaggiare al suo interno. Arriverete all'isola delle canzoni. Per ricomporre il ponte, dovrete riallineare le sue tre parti, e allinearle poi alla torre. Anzitutto bloccate i pezzi (usando la leva centrale per spostarli) fino ad allinearli; dunque accertatevi che, quando premete la leva al centro, nessuna delle barriere si muova verso l'alto bloccando l'obelisco. Avendolo allineato, continuate a ruotarlo fino a udire un "click" che segnala la corrispondenza con la torre. Superatelo dunque per arrivare all'entrata della torre stessa. La Soluzione di The Legend of Zelda: Skyward Sword

Capitolo 10 - Lake Floria

Entrati nel tempio tra le isole di Songs, usate la vostra spada per attivare la cresta della dea, parlate dunque con la versione in miniatura della statua della dea. Vi insegnerà una nuova canzone. Uscite dunque dal tempio, dirigendovi verso Faron Woods.
Dovrete dunque trovare un portale per il mondo spirituale, nascosto nella foresta. Fortunatamente è stato aggiunto alla vostra mappa, dunque seguite le indicazioni da essa fornite per raggiungerlo. Usate l'armonica per attivare il portale, dunque eseguite la canzone che vi è stata recentemente insegnata per causare la sua progressiva apertura; quando sarà aperto del tutto, inserite la spada al suolo tenendo premuto il tasto A e sbattendo il telecomando della Wii per essere risucchiati nel reame di Farore.
Il vostro obiettivo in zona sarà prelevare 15 lacrime di Farore senza essere scoperti dai guardiani. Di seguito le zone ove è possibile rintracciare le lacrime:

-una proprio davanti a voi dopo essere usciti dal cerchio protettivo;
- una sulla piattaforma panoramica;
- una terza tra le radici dell'albero accanto al punto d'inizio; salite poi lungo le radici e i rampicanti per trovarne un'altra sulla piattaforma in cima.
- Un'altra sull'isoletta circondata d'acqua, usate l'albero per procedere.
- Aldilà di questa isoletta potrete trovare un piccolo foro in cui accovacciarvi e procedere, prelevando anche qui la lacrima.
- Poi un'altra è accanto al foro ove trovaste Oolo.
- Dunque subito a destra, seguite il sentiero che conduce all'albero; attendete che la marea sia in secca per correre lungo il lembo di terra e prendere la lacrima.
- Percorrete dunque le vicine piattaforme per una lacrima, poi salite lungo il pendio.
- Arrivati in cima, potrete prelevare una lacrima dall'alcova sulla sinistra.
- Poi procedete verso l'entrata alla foresta per un'altra, e dunque esaminate il tronco nei pressi di una delle radici, premendolo giù per creare una scorciatoia verso il portale.
- Un'altra lacrima si trova sul bordo della piscina, mentre la successiva è dall'altro lato del burrone, dopo aver percorso la stretta corda tesa tra i due suoi estremi.
Tornate dunque all'entrata del reame per ottenere il primo dono sacro, la bilancia del dragone dell'acqua. Dirigetevi dunque verso la più profonda pozza d'acqua da voi incontrata, ai piedi del grande albero. Tuffatevi dentro per andare poi a raggiungere le radici dell'albero. Nuotate lungo le bolle d'aria, poi - giunti alla camera principale - nuotate verso i rampicanti a destra. Scalateli, poi saltate su una delle piattaforme più vicine, e puntate il sifone verso la piattaforma sul lato opposto, e sparate dell'aria per farle allontanare l'una dall'altra; disattivando il flusso d'aria torneranno ad avvicinarsi, e voi potrete saltare per raggiungere infine l'uscita.
Fuori dall'albero, girate a sinistra e salite lungo le piattaforme. Giunti in cima, usate la fionda per sconfiggere i Walltula. Scalate i rampicanti fino ad una piattaforma a sinistra, poi sparate ai Walltula da qui raggiungibili. Ricominciate a salire, arrivando ad un'altra entrata.
Davanti a voi un Moblin, consigliamo di non affrontarlo, preferendo semplicemente correre dritti lungo la piattaforma. Procedete poi a sinistra, respingendo i Keese fino a raggungere alcuni rampicanti. Usateli per salire in cima. Parlate con il Kikwi in alto a destra (svegliandolo con un seme Deku). Dirigetevi dunque verso il portale da lui indicato, lungo la strada percorsa per raggiungere il Kikwi, accanto alla cascata. Tuffatevi per arrivare al lago Floria.
Verrete subito trasportati verso un fiume sotterraneo, arrivando ad una pozza. Seguite Parella, rompendo la barriera di legno con un colpo secco. Parlate con lei e poi procedete verso le camere sacre del dragone dell'acqua. Polverizzate tutti i detriti attorno a voi, una delle pile nasconde la via per procedere avanti. Continuate poi a seguire Parella lungo i tunnel.
Saltate poi fuori dall'acqua per superare il successivo cancello. Arrivati nella stanza popolata dal Cranioc (l'enorme pesce), colpite la cicatrice sulla sua testa per danneggiarlo in maniera seria. Poi entrate nella porta sbloccata da Parella, arrivando al santuario del dragone. Vi dirà di essere ferita a causa della battaglia contro i demoni, e di necessitare di acqua sacra per recuperare le forze. L'acqua sarà recuperabile dalla sorgente di Skyview all'interno del corrispondente tempio. Usate la statua all'esterno della camera del dragone per tornare indietro alla massima velocità. Scendete le scale verso la camera acquatica, deviate a destra superando la prima porta, tuffatevi in acqua e accovacciatevi per procedere lungo il corridoio in basso a sinistra. Aldilà di esso troverete una zona che potrete scavare con il vostro strumento di escavazione, recuperando così una chiave.
Potrete così avere accesso alla grande camera centrale, usando la scorciatoia verso la camera del boss per evitare ulteriori combattimenti. Liberatevi dei tre Stalfos, si aprirà dunque la porta verso la sorgente di Skyview. Prelevate l'acqua sacra, tornate dal dragone dell'acqua per donarle l'acqua e farvi strada verso il successivo dungeon.

Capitolo 11 - Lanayru Sand Sea

Guadate l'iscrizione sulla tavoletta accanto alla statua, vi dirà di esaminare i simboli attorno ad essa. Uscite fuori dall'acqua e procedete in senso anti-orario lungo il perimetro della stanza, localizzando una porta e tirando la vicina leva per aprirla. Scendete giù e prendete a sinistra. Giunti alla statua, colpite anzitutto il gioiello in cima, poi quello più in basso, poi sinistra, poi destra.
Ancora avanti, scalate i rampicanti nell'angolo sud della stanza, poi saltate verso il lilypad per voltarlo e procedere. Nuotate verso le barriere di legno, recuperate la chiave aldilà della porta. Potrete così sbloccare la porta alla base della statua. Scendete dunque verso la sottostante stanza e percorrete il tubo lungo un corridoio che conduce alla parte più alta della stanza. Saltate verso la camera della statua, dunque procedete all'interno della porta frontale.
Scendete di un livello attraverso il foro sul pavimento, sconfiggete lo Stalmaster, ottenendo così la frusta - la potrete usare per aprire le valvole. Tornate alla camera principale, per ora.
Procedete verso la zona est della stanza, superate la porta da cui siete entrati in precedenza, usando la frusta per superare i burroni - agganciandovi agli ornamenti sul muro. Tuffatevi dunque in acqua e nuotate verso la cascata, e ruotate la piattaforma con la frusta per poter così arrivare all'interruttore sul muro, attivandolo sempre con la frusta. Fatevi dunque strada verso il tunnel sotterraneo.
Nuotate fino alla sua fine, poi colpite l'interruttore (visibile tra le barre) con la frusta. Superato il cancello, saltate verso i rampicanti, sempre grazie alla frusta. Aggrappatevi ai rampicanti associati al pilastro rotante, poi fatevi trasportare verso la successiva piattaforma. Saltate aldilà del burrone, poi sulla vicina leva per aprire il cancello. Lanciatevi dunque verso l'ennesima serie di rampicanti e aprite la valvola per attivare il risucchio della vicina piscina. Saltate per farvi risucchiare.
Colpite gli Skulltulla sul tetto per rivelare un tunnel sotterraneo sotto una delle piattaforme. Proiettatevi al suo interno, nuotate lungo il passaggio, usate la frusta per recuperare la chiave agganciata al fianco della guardia Bobkin. Usatela sulla vicina porta, poi saltate in acqua. Nuotate verso est, poi fate ruotare la piattaforma usando la frusta e salite lungo gli scalini fino a raggiungere alcuni rampicanti.
Scalateli, seguite il sentiero fino ad un tunnel, nuotate dunque fino ad una valvola. Giratela, poi tornate indietro fino ai rampicanti sulla parte est della stanza; usate la frusta per girare la vicina piattaforma, poi procedete verso la leva, anch'essa da girare con la frusta per aprire il cancello successivo, verso la camera centrale.
Fatevi strada verso la valvola, giratela per raggiungere una scorciatoia subacquea. Poi localizzate l'enorme leva nei paraggi e giratela con la frusta, facendo scendere una statua e donandovi l'accesso alle catacombe. Attenzione qui ai Bokoblin maledetti: sarà necessario un colpo "letale" per finirli, non bastano i colpi standard. Procedete lungo il sentiero a est, percorrete la palude usando le piattaforme. Usate il Beetle per raggiungere l'interruttore di cristallo dentro la formazione rocciosa, facendolo passare per gli occhi.
Tornate indietro e procedete verso la caverna che ora non è più coperta dalle cascate. Prendete la bomba-fiore e sparatela verso il masso semi-distrutto sulla spirale a destra, creando così una nuova pietra. Superate per la terza volta la palude usando le piattaforme. Scalate le colonne, arrivando ad una piattaforma sopraelevata. Usate la frusta per girare la leva a destra e a sinistra facendo girare così le colonne. Procedete verso la piattaforma precedentemente non raggiungibile, salite sulla colonna e ripetete la procedura sull'altra leva, aprendovi l'accesso verso una nuova zona.
Seguite il sentiero principale, arrivando ad una stanza con una sola corda che scende dal soffitto. Cominciate a scalarla, mentre i Bokoblin vi rincorrono. Non è possibile combatterli, ma potrete usare il telecomando della Wii (sbattendolo) per buttarli giù. Giunti alla luce, uscite dalle caverne, poi riposizionate la statua. Prendete la cassa che era intrappolata sotto ad essa, poi deviate verso sinistra e tirate la leva per sollevare nuovamente la statua. Tornate dentro la zona da cui siete appena usciti, aprite le valvole, dunque avvicinatevi alla cassa e prendete l'idolo. Avendo preso l'idolo e attivato tutte le valvole, tornate alla statua e usate i geyser come supporto per arrivare al sigillo. Distruggetelo, dunque girate le quattro valvole in zona, facendo alzare la testa della statua fino al soffitto; potrete così raggiungere la sala del boss.

Boss: Koloktos
Nonostante sia visivamente spaventevole, il boss non risulterà troppo ostico. Durante la prima fase, vi attaccherà usando le sue braccia (la sua notevole quantità di braccia). Schivate i colpi, poi mirate direttamente ai legamenti dell'avversario, usando la frusta per distruggerli. Riuscirete in tal modo a rendere visibile il suo "nucleo" di colore rosso, potrete dunque correre verso di esso e cominciare ad infliggere seri danni.
Dopo aver subito un po' di danni, farà emergere delle gambe e comincerà a muoversi lungo la zona di gioco. Nonostante il cambiamento di forma, la strategia base per riuscire a sconfiggerlo rimane identica, ovvero colpire i suoi legamenti ad libitum fino ad esporre nuovamente il nucleo, colpendo poi a morte il boss. Prelevate dunque il cuore e procedere verso la camera poco più avanti, contenente la fiamma sacra. Guardate la scenetta per ottenere la spada lunga della dea.

Capitolo 12 - Navigare il Sand Sea

Dovrete anzitutto tornare al tempio nelle Isole di Song per imparare "Nayru's Wisdom". Dovrete dunque localizzare il portale della sfida, si trova all'interno della miniera di Lanayru, davanti al generatore nord - usate l'arpa per causare la sua comparsa.
Sarà ora necessario localizzare una grande quantità di "lacrime". Preso il controllo del personaggio, salite le scale per recuperare la prima lacrima. Continuate verso l'entrata alla struttura centrale, percorrete l'anello esterno per ottenere la seconda lacrima. Procedete aldilà  del muro rotto sul lato sud del tempio, usando poi i rampicanti sul lato est per arrivare in cima e prelevare la lacrima. Saltate verso l'entrata, poi sulla piattaforma a sinistra ove si trova il generatore, trovando anche qui una lacrima.
Saltate nuovamente indietro, poi tornate al punto iniziale, muovetevi verso est lungo il sentiero sommerso, localizzando una lacrima a sinistra rispetto all'incrocio. Sempre avanti lungo il sentiero, scalate il muro dal lato ovest, prendete la lacrima. Girate verso ovest, localizzando la successiva lacrima alla fine del segmento di muro successivo - aspettate però che il primo Watcher si muova lontano da voi, per poi correre avanti e nascondervi sul muro che esce da destra, attendendo che il nemico passi, per poi correre a prendere la lacrima.
Sud, aspettate che il livello dell'acqua scenda, poi saltate sul carrello minerario per arrivare all'ennesima lacrima. Poi ancora sud, scalate il muro usando il carrello a destra come supporto. Prendete a nord, saltate sulle gabbie, premete il carrello minerario verso la gabbia e poi salite fino alla lacrima. Scalate anche il muro più vicino per un'altra lacrima. Tornate indietro lungo il muro, girate a sinistra, saltate verso l'albero all'estremo sud per trovare un'altra lacrima. L'ultima si trova sul sentiero che conduce all'entrata del deserto, purtroppo circondata da Watcher - muovetevi in cerchio per trovare l'unica zona non sorvegliata dai nemici, dunque scattate velocemente per recuperare l'oggetto senza essere visti.
Otterrete in tal modo la balestra. Vi consentirà  di raggiungere il mare di sabbia di Lanayru; procedete verso la zona ovest del deserto, arrivando alle cascate di sabbia. Noterete dei bersagli sui muri di pietra: possono essere colpiti dalla balestra. Aperto il passaggio, procedete al suo interno. Parlate con il Goron per ottenere la chiave, poi procedete verso la barca e attivate la pietra cambia-tempo per riportare in vita il capitano.
Usate la nave per raggiungere la zona segnata da una X sulla mappa. Usate la balestra per agganciarvi alla roccia che protrude dal suolo, le piante che popolano le sue fenditure possono essere usate come bersaglio. Superate dunque il ponte, localizzate la protuberanza a nord, da agganciare con la frusta, e proiettatevi verso l'alto. Usate poi i bersagli della balestra per continuare l'agevole salita. Spazzate via la sabbia che ostruisce l'entrata alla camera, scoprendo una cassa del tesoro che contiene la mappa del mare.
Uscite e sfruttate la teleferica per tornare alla barca. Verrà  aggiunta sulla mappa una nuova X, che conduce al porto. Sbarcate ed entrate, entrate nell'edificio a destra. Saltate sul carrello, dunque attenzione: posizionate Link in maniera tale da spostare il peso verso il retro del carrello, per diminuire l'estrema velocità. Saltate poi su un analogo secondo carrello, arrivando ad una specie di cantiere. Entrate e spazzate via la sabbia; dovrete combattere un Moldarach, del tutto analogo al precedente simile boss sconfitto.
Parlate con Skipper, dovrete dirigervi verso la residenza dei pirati. Entrate nella porta a destra rimuovendo la sabbia che la blocca, superate i nemici, dunque prelevate la sfera cambia-tempo (si tratta di un cristallo cambia-tempo portatile!) - vi consente di neutralizzare le sabbie mobili e le barriere di filo spinato. Procedete dritti fino ad un salone pieno di sabbia, usate la sfera per risucchiarla, dunque scalate la rampa sulla sinistra e saltate sulle formazioni rocciose che appariranno all'abbassarsi della marea di sabbia. Tirate la leva per disattivare la barriera elettrica, dunque - nella seguente stanza - lasciate a terra la sfera per entrare nella porta a sinistra, poi spostate il blocco qui presente verso l'interruttore, e tornate a prendere la sfera per procedere avanti.
Lasciate dunque la sfera cambia-tempo nell'angolo nord-ovest, sicché la sua aura penetri il muro sul retro. Tornate alla precedente stanza, notando la presenza di una nuova leva attivata dalla sfera: tiratela per aprire una nuova porta. Recuperate la sfera e procedete all'interno della stanza, raggiungendo finalmente la camera finale, ove potrete collocare la sfera per riportare in vita l'intero edificio. Tornate da Skipper, dovrete ora localizzare la nave invisibile: seguite il segnale acustico di Dowsing, quando l'intensità  sarà  divenuta elevatissima dovrete sparare con il cannone per causare la comparsa della nave che state cercando, osservando dunque la scena di fine capitolo.

Capitolo 13 - Sandship

Boss: Scervo
Entrate nella porta a ovest, scendete le scale fino ad una stanza piena di sabbia. Rimuovetela con il sifone, esaminate i simboli a terra. Vi indicano la direzione dei colpi che dovrete infliggere al blocco per "sbloccarlo": colpitelo da sotto, sopra, sotto, destra. Prendete la chiave e usatela sulla porta prima bloccata, sul ponte. Usate dei colpi diretti e dei colpi con lo scudo per sconfiggere Scervo, dunque recuperate la balestra dalla cassa.

Usatela per attivare i "nuovi" interruttori indicati da Fi. Colpite la pietra cambia-tempo che apparirà. Esaminate poi l'albero maestro, notando un altro obiettivo da colpire con una freccia. Salite lungo la teleferica. Voltatevi e sparate una freccia verso il successivo obiettivo, poi proiettatevi lungo un'altra teleferica. Inserite la spada nel condotto dell'albero, giratela di 90 gradi per sbloccare la pietra cambia-tempo.
Saltate verso il ponte, sparate una freccia verso l'obiettivo subito sopra la zattera, causando la sua discesa. Tornate nella nave, poi raggiungete la stanza ove si trovavano le sabbie mobili. Entrate nell'apertura a sinistra, guardate attraverso la grata sul soffitto, colpite la pietra temporale e recuperate la mappa. Superate le sabbie mobili, sparate una freccia attraverso la ventola ferma, entrate nella porta che si aprirà, muovete il blocco tra le ventole e saltate sull'interruttore. Sparate una freccia attraverso l'altra ventola inattiva, colpendo un nuovo interruttore Colpite ancora la pietra cambia-tempo per attivare uno dei generatori nella stanza dei motori. Entrate poi nella seconda porta a sinistra, nel medesimo corridoio. Premete il blocco sull'interruttore, poi salite sui pannelli scoperti per arrivare alla zattera. Sparate all'interruttore in alto per riportarla su, colpite dunque la pietra temporale, riportatevi giù e fiondatevi nella seconda stanza del generatore. Sparate una freccia attraverso la grata sul soffitto, poi riattivate il generatore. Tornate al corridoio.
Attivati entrambi i generatori, potrete andare a liberare il robot. Scendete la scaletta agganciata all'apertura sinistra della stanza, poi proseguite nell'apertura seguendo i corridoi, fino alla sala del motore, prestando attenzione ai pistoni. Salite la scaletta alla fine di questa zona, lanciate la frusta verso l'obiettivo a sinistra, superate il burrone e continuate verso la sala dei motori. Superate altri pistoni, poi salite la scaletta e usate la frusta per proiettarvi verso la cima dei pistoni stessi, percorrendoli in alto. Tirate la leva, creando una scorciatoia, poi usate la scaletta per procedere e liberare il robot, che vi donerà una chiave.
Tornate al ponte, salite le scalette a est e colpite la pietra temporale. Aprite la porta bloccata usando la "nuova" chiave. Scendete le scale e - rimanendo al sole - puntate la balestra verso la pietra cambia-tempo, attivandola. Si aprirà anche un pannello, attraverso il quale potrete lanciare una freccia che colpirà un interruttore. Superate dunque la porta arrivando alla stanza seguente, prendete la statua del polipo e - dirigendovi verso la porta del boss, dall'altro lato della nave - inseritela nell'ingranaggio principale, avendo accesso al cuore della nave. Dopo una scenetta, la nave verrà attaccata da tentacoli giganti. Colpiteli con la spada per farvi strada verso il ponte, cominciando la battaglia

Boss: Tentalus
Colpite i tentacoli con la spada, facendo emergere Tentalus. Il suo occhio è il punto debole: sparate una freccia proprio in mezzo ad esso, stordendolo; correte poi verso l'occhio e colpitelo con la spada. I tentacoli cercheranno di prendervi, voi dovrete continuare a muovervi in continuazione per evitare la loro presa. Nel caso in cui veniate catturati, dovrete sbattere violentemente il Wiimote per liberarvi. Quando Tentalus comincerà  a distruggere la nave, cercate di farvi strada verso l'alto, così da colpire più facilmente l'occhio; la strategia generale deve comunque rimanere la medesima, fino alla dipartita del nemico.

Prelevate dunque il cuore e attivate la cresta della dea con un colpo di spada. Guardate la scena di fine capitolo.

Capitolo 14 - The Volcano

Tornate alla isola delle canzoni, attivate la cresta della Dea, imparando la nuova melodia. Dovrete dunque dirigervi al cancello della prova del vulcano di Eldin; si trova accanto alla statua di salvataggio che introduce all'ascesa al vulcano. Inserite la spada nel portale per cominciare le prove. Dovrete eseguire le seguenti azioni:

- Uscite dalla zona sicura, aspettate che il guardiano si avvicini, correte velocemente avanti per prendere la lacrima.
- Tornate indietro, entrate nel tunnel a destra, poi uscite a destra e prendete la lacrima dalla parte bassa dei rampicanti. - Salite su, superate l'entrata al tunnel, altra lacrima.
- Tornate nel tunnel, saltate nel getto d'aria, poi sud e prendete la lacrima dalla piattaforma a sinistra.
- Poi scivolate verso destra, raggiungendo una piattaforma; saltate a sinistra e lasciatevi trasportare dall'aria fino alla lacrima.
- Saltate sul sentiero tra i due segmenti di terra, correte su per recuperare l'altra lacrima.
- Scivolate giù e seguite il sentiero saltando lungo le piattaforme, lasciatevi cadere a sinistra, correte lungo il ponte e salite a destra per prendere la lacrima.
- Correte indietro e superate il ponte, salite a sinistra, percorrete le due piattaforme, prendete la lacrima in cima al teschio.
- Saltate giù e salite fino al livello più alto, recuperate la lacrima dal frutto della luce.
- Saltate e aggrappatevi alla corda, poi proiettatevi verso la lacrima, salite ancora su e superate il Mogma, e prendete una seconda lacrima dalla piccola piattaforma nei paraggi.
- Scendete verso il sentiero sottostante, poi avanti dritti verso il guardiano, localizzando la lacrima sul pilastro connesso a voi da una corda, che potrete raggiungere usando il foro alla vostra sinistra; subito fuori dal foro potrete anche prendere un'altra lacrima.
- Procedete verso nord, superate il ponte pattugliato dal Watcher, poi un secondo ponte a destra, scalate i rampicanti e superate il tunnel, lasciandovi trasportare dal getto d'aria, tornando all'inizio del reame. Destra, percorrete un altro passaggio, saltate usando la piattaforma e recuperate la lacrima lungo il pendio.
- Correte verso sinistra per un'altra lacrima.
- Ora, per salire il pendio con successo, dovrete procedere dritti senza mai fermarvi, è l'unico modo per non essere intercettati dai Watcher tutt'attorno a voi; recuperate dunque l'ultima lacrima al centro dell'altopiano.

Come regalo, otterrete degli orecchini che vi permettono di essere immuni al fuoco del nucleo del vulcano. Ora dirigetevi verso l'area calda del nucleo, prendendo il sentiero a destra, arrivando così all'interno del vulcano; portate con voi due bottiglie vuote. Scalate la collina subito dopo la statua di salvataggio, lasciatevi cadere dalla piattaforma e superate il burrone a sinistra. Percorrete il successivo passaggio davanti a voi, recuperando dell'acqua dalla sorgente usando le bottiglie. Tornate dentro il vulcano, sinistra, dentro la caverna. Avvicinatevi all'idolo di rana e versate dell'acqua nella sua bocca, disattivando la barriera di fuoco.
Esaminate dunque il soffitto sulla sinistra per localizzare dei rampicanti, da usare per salire ulteriormente, grazie alla balestra, trovando così il secondo idolo-rana ove versare l'acqua. Salite poi verso il santuario del fuoco, notando un idolo enorme, che non potete soddisfare con i vostri attuali mezzi. Dovrete andare al bacino d'acqua di proprietà  dell'associato dragone, Lake Floria.
Andateci e dite a Scrapper di prendere l'acqua per voi; purtroppo atterrerà  alla base della montagna, piuttosto che direttamente nel santuario. Dovrete proteggerlo durante la scalata; al bivio prendete a sinistra, salite fino alla cima, colpite immediatamente i Dark Keese prima che possano interagire con Scrapper. Dunque godetevi la scena finale del capitolo.

Capitolo 15 - Fire Sanctuary

Entrati nel santuario, colpite subito il frutto sopra la pozza di lava. Saltate sulla piattaforma, colpite il successivo frutto per ripetere il processo. Prendete la chiave dalla cassa. Entrate nella porta in basso, scendete le scale. Altra porta, destra. Percorrete la lava secca, poi saltate sulla piattaforma a destra, percorretela e scendete, entrate nella porta a sinistra. Avanti, notate il foro sul muro ovest ove potrete mandare il Beetle a prendere un fiore-bomba, per poi gettarlo sulla pietra emetti-lava bloccata. Sparate dunque al frutto in alto per creare una piattaforma, da usare per procedere sul magma liquido.
Entrate nella stanza ora sbloccata, destra, prendete la chiave alla fine del corridoio. Tornate nella stanza precedente, entrate nell'unica porta bloccata, infilzate uno dei frutti sulla vostra spada, poi salite verso la leva in alto, lanciate il frutto verso la testa della rana. Quando la barriera di foco sarà scesa, procedete verso la camera seguente, scendete e combattete i Magmanos (usando i frutti in alto per solidificarli). Poi entrate nella porta che si aprirà, scendete le scale, tirate la leva per rilasciare il Mogma. Vi verranno dati i Mogma Mitt, dei guanti che vi consentono di scavare il suolo.
Nei paraggi noterete tre fori richiusi, usate subito i Mogma Mitt per scavare, uno di essi conduce infatti ad un tunnel sotterraneo, da cui potrete recuperare un fiore-bomba, da lanciare verso i detriti davanti a voi, così da polverizzare il possibile.
Tornati in superficie, troverete un altro passaggio da aprire, poi un interruttore per aprire il cancello. Uscite dal foro e procedete aldilà del cancello. Destra, premete l'interruttore alla fine del corridoio, poi fatevi strada all'interno del dungeon, verso est - troverete un altro foro "estendibile", nella successiva stanza. Scendete giù fino ad un interruttore, premetelo. Poi fatevi strada verso il frutto dell'acqua lungo il sentiero ora accessibile, infilzatelo con la spada e lanciatelo verso la rana, disattivando alcune barriere di fuoco. Tirate la leva per rilasciare il secondo Mogma, prendete la mappa dalla cassa, usandola per capire quale dei muri è "falso" e può essere fatto esplodere con una bomba. Poi scavate il foro per trovarvi di fronte a Moldorm, da uccidere colpendo tre volte la sua coda.
Uscite dunque dal lato opposto e prendete la chiave dalla cassa. Tornate alla statua di salvataggio, accanto alla quale c'è una porta bloccata, ora accessibile grazie alla chiave. Lasciate cadere il frutto nella lava, solidificandola e potendola così facilmente superare; salite poi le scale. Entrate a ovest, seguite il sentiero a destra e tuffatevi nel foro alla sua fine. Sinistra, premete l'interruttore per aprire il cancello, poi avanti. Catturate il Mogma attendendolo nei pressi di un incrocio, recuperando il cuore.
Usciti, prendete a sinistra e gettate un frutto nella lava, formando una piattaforma solida. Superate il cancello ora aperto, lasciatevi trasportare dalla piattaforma, poi cominciate a scavare in corrispondenza del foro accanto alla statua di salvataggio, percorrete il tunnel per arrivare in cima allo schermo, e recuperate il fiore-bomba, facendo esplodere la barriera alla fine del tunnel stesso, per poi correre subito indietro per evitare il flusso di lava incombente.
Premete l'interruttore, superate il cancello e scendete le scale. Rilasciate il frutto nella lava, creando una piattaforma da usare per arrivare alla zona centrale della stanza. Destra, salite le scale fino a raggiungere due statue. Saltate nella bocca della statua dormiente, poi liberatevi dei due nemici e procedete lungo le successive piattaforme, fino ad una porta che conduce ad una torre. Salite fino alla camera in cima.
Scavate nel vicino tunnel, poi attivate il primo pad luminoso. Destra, attivate il secondo. Scendete ed evitate il pad subito sopra il fiore-bomba, facendo invece rotolare la bomba verso l'alto per liberare la roccia, e consentirvi l'accesso al terzo pad.
Il quarto è accanto alla bomba, il quinto in alto a sinistra, superato il tunnel. Percorrete tutto il tunnel per andare a prendere il cristallo misterioso. Poi entrate nella porta a ovest e collocate il cristallo misterioso sul santuario, per accedere al boss.

Boss: Demon Lord Ghirahim
L'inizio del combattimento è simile alla precedente sfida con Ghirahim, il boss cercherà di "seguire" i vostri movimenti. Per confonderlo, dovrete tenere la spada proprio davanti a voi, aspettare che si proietti verso di voi e usare la spada per colpirlo improvvisamente. Passerà ad una seconda fase, in cui evocherà due spade per rinnovare il suo attacco, assieme agli usuali pugnali - consigliamo di usare in continuazione degli attacchi "rotanti", per respingere tutti i pugnali in arrivo. Il momento migliore per attaccarlo è subito dopo che si sarà schiantato al suolo, dovrete avvicinarvi immediatamente, per colpirlo mentre è stordito.

Quando batterà in ritirata, prendete la fiamma di Din per migliorare le capacità della vostra spada.

Video - Laynaru Desert

The Legend of Zelda: Skyward Sword - Video "Lanayru Desert" The Legend of Zelda: Skyward Sword - Video "Lanayru Desert"

Capitolo 16 - The Power of the Gods

Ottenuta la Master Sword, andate a parlare con l'anziana signora custode del Sealed Temple. Purtroppo, prima di procedere all'apertura del Gate of Time, dovrete sconfiggere l'Imprisoned.

Boss: The Imprisoned
Stavolta l'Imprisoned è dotato di braccia, ma voi disponete di una nuova arma - una specie di catapulta costruita da Groose. I suoi colpi consentono di stordire l'Imprisoned, sicché voi possiate poi attaccare i suoi piedi. Quando sarete riusciti a metterlo KO tagliando le dita dei piedi, dovrete scendere al livello inferiore, tornare indietro, usare il vicino condotto di ventilazione per arrivare al grosso "aculeo" sigillante, e colpirlo tre volte per inserirlo nella testa dell'Imprisoned. Ripetete dunque le mosse che verranno mostrate sullo schermo per eseguire la magia che lo riporrà sotto custodia.

Potrete ora entrare nel Gate of Time per incontrare Zelda, che benedirà la vostra spada. Dopo la scenetta, parlate con Gaepora e con Owlan. Vi dirà di andare a cercare delucidazioni in quel di Thunderhead. Sarà necessario avere un'abilità chiamata Spiral Charge, dovrete essere addestrati tramite un breve percorso ad ostacoli, per potere ottenerla.
Dirigetevi dunque verso la Lumpy Pumpkin, chiedendo al proprietario come attirare Levias all'esterno. Dovrete portare la zuppa all'isola arcobaleno, fatelo fare a Scrapper.
Levias si sollverà in aria, e voi dovrete cercare di "prelevare" il parassita che lo controlla. Usate Spiral Charge sui quattro "bulbi oculari" che escono dai suoi lati, poi avvicinatevi per colpire il parassita - Bilocyte. Respingete il veleno da lui sputate con la Master Sword, in maniera tale che impatti contro il suo occhio, lo stordisca, e vi consenta di colpirlo con tutta calma. Avendolo messo definitivamente KO, parlate con Levias per capire cosa fare per trovare la Triforce. Vi dirà di unire le canzoni dei tre dragoni elementali, per creare la canzone dell'eroe.

Capitolo 17 - Fire Dragon

Il dragone del fuoco risiede in cima al vulcano. Purtroppo mentre cercate di raggiungerla, il vulcano stesso esploderà, dunque vi ritroverete alla sua base senza equipaggiamento. Uscite dalla cella usando i Mogma Mitts, poi procedete dritti seguendo le indicazioni del vostro amico Mogma. Per prendere il primo oggetto (il sifone), seguite la guardia Bobkin che procede verso l'alto, poi girate a sinistra per trovare un tunnel Mogma. Rimuovete gli ostacoli fino all'uscita, poi nord verso una torre di guardia, localizzando un altro tunnel Mogma lungo la staccionata: entrateci e procedete fino all'uscita, trovando la cassa con il sifone.
Potrete così raffreddare il magma che blocca le vicine piattaforme, e seguirle verso l'alto. Seguite la prima guardia Bokoblin che troverete, fino ad un tunnel Mogma, popolato da un Moldrom - che avete già combattuto nel santuario del fuoco. Usciti fuori, troverete una cassa con la simil-balestra (Clawshot). Usatela subito sulle le liane attorno a voi, per proiettarvi in avanti, fino ad arrivare ad un flusso di magma. Saltate su una delle piattaforme che lo percorrono, poi appena possibile procedete sulla terraferma, e usate ancora la balestra per arrivare ad una torre di guardia. Prendete uno dei fiori-bomba e lanciatevi verso la torre per distruggerla, recuperando dunque la frusta dalla cassa.
Avvicinatevi al ponte ove avete incontrato Impa, usate la frusta per tirare fuori il seme di Peahat dal suolo, dunque usatelo ancora per proiettarvi aldilà del burrone. Distruggete tutto ciò che ostruisce il passaggio a destra, poi saltate nel flusso d'aria per essere condotti alla cima. Sud, verso il tempio della terra; invece di entrare, procedete a sinistra subito dopo aver superato la base Bokoblin.
Saltate sulle piattaforme di lava solidificate, poi lanciate un fiore-bomba verso la torre, e saltate per recuperare la fionda dalla cassa. Tornate su usando i peahat. Avviatevi verso il tempio della terra, usando la fionda per stordire i nemici. Scavate lungo il tunnel accanto alla torre, prendendo la sacca per le bombe alla sua fine. Distruggete dunque l'ultima torre, procedete verso la cima del vulcano, recuperando tutti gli oggetti che vi mancano.
Per parlare con il dragone del fuoco, dovrete partire dalla stanza con i Cursed Spume e procedere a destra lungo il ponte levatoio. Parlate con il dragone per ottenere la canzone dell'eroe.

Capitolo 18 - Thunder Dragon

Dall'entrata delle miniere Lanayru, usate la balestra per proiettarvi verso lo scavatore Goron. Parlate con lui, dunque usate gli obiettivi per la balestra sulla sinistra per arrivare alla caverna. Entrate nel foro creato dal Goron. Mirate il Beetle verso il fiore-bomba in cima al cactus, sparate, facendo esplodere i detriti. Prendete la chiave da una delle protuberanza del burrone sottostante (usando il Beetle), sfruttatela per aprire la porta davanti a voi.
Entrate, poi sparate alla pietra cambia-tempo sul carrello aldilà del burrone. Seguite dunque il carrello lungo il suo percorso, premendo tutti gli interruttori e usando i rampicanti che appariranno.
Completato il percorso, liberatevi dei nemici, cercando di non disattivare la pietra cambia-tempo. Avvicinandovi al cancello, usate la frusta sulla leva, potendo poi procedere verso la stanza seguente. Superate i burroni facendo ricorso alla frusta, dunque attendete che i carrello cambia-tempo passi attraverso il cancello elettrificato, e passate anche voi. Spingete la leva, terminate i Beamos, dunque tirate la successiva leva usando la frusta.
Seguite le piattaforme all'esterno, posizionando anche una bomba sulla roccia che apparirà  lungo il percorso per evitare di essere sbalzati nel burrone. Quando il carrello raggiungerà  la fine del percorso, riporterà  in vita il dragone - parlate con lui. Scendete lungo la parete del burrone, arrivando alle cascate di sabbia a sud. Troverete lì l'albero secco; localizzate la pietra cambia-tempo in mezzo alle pile di sabbia, che dovranno essere spazzate via facendo ricorso al sifone, così da poter colpire la pietra stessa. Riportate indietro il tempo, notando come l'albero diventi un seme. Ora dovrete portarlo alla specie di "serra" all'interno del Sealed Temple, ma dovrete prima passare attraverso il cancello del tempo, così da poter velocizzare la sua crescita. Portate dunque l'enorme frutto al dragone del fulmine, curandolo.

Capitolo 19 - Water Dragon

Dirigetevi verso le Sealed Grounds.

Boss: The Imprisoned
Schivate le onde shock saltando, poi usate la catapulta di Goose per colpire il nemico; quando sarà stordito, andate a colpire i suoi piedi. Dopo aver subito alcuni colpi, l'avversario si proietterà verso il cielo, volando. Colpitelo ancora con la catapulta di Goose, facendolo cadere a terra e infilzandolo poi nella testa con l'aculeo. Dovrete dunque lanciare voi stessi dalla catapulta verso la testa dell'Imprisoned per riuscire a infilare l'aculeo nei meandri del suo cervello; ripetete infine le indicazioni sullo schermo per finirlo definitivamente.

Catapultatevi dunque verso le Faron Woods. Avvicinatevi al Great Tree, salite in cima, parlate con il dragone dell'acqua. Il vostro obiettivo sarà ora recuperare le note musicali per creare la sua canzone. Prima di tuffarvi in acqua, consigliamo di esaminare i lilypad nella zona nord-est del grande albero: girandoli tutti ne troverete uno che contiene una delle note. Comunque, partendo dalla posizione del saggio Kikwi, tuffatevi in acqua per cominciare la ricerca. Le note sono posizionate nei seguenti luoghi:

- prendete le prime otto note nuotando velocemente verso l'area davanti a voi;
- scendete verso l'albero a est per altre otto;
- nuotate a ovest, superando Parella, e recuperate la grande nota viola dentro l'albero davanti a voi;
- sotto le radici del medesimo albero ne troverete altri, di colore giallo;
- la vicina strada che conduce al burrone sud ne contiene quattro di colore viola;
- continuate verso ovest, superando le bolle velenose; ne troverete altre quattro sempre viola;
- poi destra, nuotate vicini al suolo per trovarne due rosse;
- voltate a nord, quattro azzurre;
- salite percorrendo le bolle, sia velenose che non, trovando due note viola tra le zolle erbose laterali;
- nuotate verso nord percorrendo il sentiero circolare e recuperando le quattro note attorno ad esso;
- prendete il pesce accanto al muro e lanciatelo addosso al muro per scoprire una nota verde;
- est, poco sopra rispetto al terreno troverete otto note azzurre, poi accanto alla piattaforma vicina quattro note rosa;
- muovetevi attorno al grande albero per trovare una grande nota azzurra sotto una radice, poi una rossa sotto la zona di pattuglia;
- procedete verso il saggio Kikwi chiedendo di ottenere l'abilità "radar" per le note, poi nuotate verso ovest, percorrete il tunnel che conduceva a Ooolo per trovare otto note verdi;

Tornate dal dragone dell'acqua per farvi insegnare la canzone.

Capitolo 20: Sky Keep

Presi i frammenti della canzone dai tre dragoni, per completare il tutto dovrete andare da Levias in quel di Thunderhead, per poi agganciarvi alla sua schiena. Dovrete dunque usare la musica per avere accesso all'ultima sfida, in quel di Skyloft. Il cancello associato si trova nella piazza centrale, ai piedi della torre della luce. Inserite la vostra spada per arrivare al regno silenzioso della dea. Dovrete ora rintracciare, come ormai solito, una grande quantità  di lacrime. Di seguito alcune indicazioni:

- la prima è davanti a voi, salite poi le scale a sinistra;
- recuperate la seconda davanti al guardiano, a sinistra;
- procedete a est, altro guardiano, altra lacrima;
- dunque un'altra sotto all'albero poco più avanti;
- seguite il sentiero, poi destra alla fine della strada, arrivando all'entrata dell'accademia dei cavalieri; saltate sulla scatola e usate i rampicanti per arrivare alla lacrima;
- prendete a destra, scendete, premete il blocco per far cadere un'altra lacrima;
- scendete le scale, saltate giù a destra, aspettate che il Watcher proceda verso il lato opposto del ponte, dunque recuperare la lacrima dall'altro lato del tubo;
- quando il Watcher sarà  fuggito nella direzione opposta, potrete prendere l'altra lacrima;
- saltate lungo le piattaforme, recuperate la lacrima accanto al guardiano;
- tornate indietro lungo il lago, poi sinistra, superando i due Watcher, salite le scale e andate a sinistra per trovare la lacrima sul ponte;
- seguite il sentiero verso sinistra, arrivando ad una lacrima circondata da quattro Watcher, aspettando che se ne vadano per prenderla;
- tornate indietro e continuate verso sud lungo il pendio, fino al mulino a vento, poi lasciatevi cadere giù per un'altra lacrima, superate la porta e deviate verso sud;
- prelevate la lacrima al cimitero, poi tornate alla torre della luce e prendete l'ultima lacrima in cima ad essa.

Otterrete così la pietra delle prove, necessaria a sbloccare il nascondiglio della triforza. Purtroppo, ne servono due, ovvero quella recuperata e la sua equivalente "gemella". La pietra si trova nell'occhio di una statua, accanto al lago. Andate dunque a parlare con la statua della dea e collocate la pietra per rivelare l'entrata a Sky Keep. Usate la balestra per procedere verso l'entrata. Prelevate subito la mappa dalla cassa al centro della stanza. Procedete lungo il passaggio a destra, dunque muovete la tavoletta nella sua sede per modificare la posizione della prima stanza, poi muovete anche quella che si trova alla sua sinistra, creando un secondo passaggio. Superate la porta per entrare nel tempio.
Destra, usate la frusta per superare il burrone, poi tagliate l'erba che ferma la successiva corda, così da potervi proiettare dall'altro lato. Scalate i rampicanti usando la balestra, usando i fiori-bomba per terminare i Pyrup. Saltate lungo le piattaforme e tirate la leva per creare una scorciatoia. Giunti alla sala macchine, prendete la sfera cambia-tempo, poi scendete le scale. Lasciate a terra la sfera, salite la scaletta, tirate la leva in cima.
Lasciatevi cadere giù e recuperate la sfera. Collocatevi sull'interruttore, aprendo la botola; inserite lì la sfera, poi salite nuovamente la scaletta, arrivando al lato opposto del nastro trasportatore. Premete l'interruttore per causare l'uscita della sfera. Rilasciate la sfera sulla piattaforma in alto, poi muovetela usando il sifone. Saltate sull'interruttore per aprire il cancello che blocca il procedere della piattaforma, poi sparate con la balestra verso l'interruttore sul muro, recuperate la sfera e procedete verso la seguente stanza.
Tirate la leva per creare una scorciatoia, avvicinatevi al nastro trasportatore, saltate sull'interruttore aprendo la botola, gettate la sfera. Guardate il muro in alto, e colpite velocemente gli interruttori per sbloccare una tavoletta manipola-stanze. Con la tavoletta, girate in senso orario tutte le stanze sulle colonne a sinistra; muovete giù di uno spazio la stanza al centro. Prendete la stanza al centro-destra e muovetela al centro. Prendete la stanza nell'angolo in basso a sinistra e muovetela al centro-sinistra. Tornate indietro attraverso la stanza della foresta per raggiungere una nuova stanza - la sala della terra.
Sinistra, strisciate lungo la stretta apertura. Al bivio, ancora sinistra. Lanciate una bomba nel tunnel, aprendovi la via avanti. Accovacciatevi e procedete ancora, colpite il pistone, tornate indietro. Scavate per uscire dal foro, poi - giunti all'aperto - girate a sinistra. Uccidete il Lizalfos, lanciate una bomba nella caldera della statua, causando la sua caduta. Poi lasciate cadere una bomba lungo il piano inclinato, verso un'altra statua. Scivolate anche voi, premete l'interruttore e scalate i rampicanti. Tagliate gli alberi sui pilastri a sinistra, poi - usando il Beetle - portate una bomba dal pilastro a destra verso la pentola della statua sul pilastro a sinistra. Attivate il primo cristallo, poi usate il Beetle per tornare al secondo cristallo (tra gli alberi), attivate anche quello.
Entrate nella porta che si aprirà , cominciate a scavare la tana. Usate la bomba al centro per distruggere le rocce a destra e in alto a sinistra. Salite in cima e premete il pistone, poi tornate da dove siete venuti e uscite dal sotterraneo. Destra, procedete lungo il nuovo sentiero sulla sinistra, entrate nel tumulo Per sconfiggere Dreadfuse dovrete usare la stessa strategia usate per terminare Scervo. Entrate poi nella stanza a sinistra. Raggiunta la tavoletta, muovete le stanze attorno alla vostra stanza in senso anti-orario per due spazi, così da allineare la sala del coraggio alla porta ovest della stanza ove vi trovate ora, e potervi entrare.
Entrate nella porta al centro della stanza; respinti i nemici, inserite la vostra spada nella cresta di Farore, al centro della stanza, avendo accesso alla triforza del coraggio. Tornate alla stanza ove avete trovato la chiave, avvicinandovi nuovamente alla tavoletta. Ruotate nuovamente tutte le stanze in senso anti-orario, sicché la camera del potere sia raggiungibile uscendo a ovest. Prendete a sinistra, colpite il frutto dell'acqua per creare una piattaforma, fatevi trasportare verso l'interruttore all'estrema destra.
Colpite un altro frutto per creare un'altra piattaforma. Saltateci sopra, premete l'interruttore sopra la pietra, fermando il flusso di magma. Saltate verso sinistra, tirate la leva per creare una scorciatoia. Ennesimo frutto da colpire, ennesima piattaforma da seguire. Poi premete l'interruttore di cristallo sopra la pietra demoniaca, e il frutto, dunque piattaforma superando la curva, poi saltate sulla piattaforma in salita.
Mandate indietro il Beetle per premere l'interruttore di cristallo per fermare il flusso di lava. Colpite il frutto davanti a voi, saltate sulla piattaforma, fatevi trasportare fino alla fine del corridoio. Scalate a sinistra, poi inserite la spada nel simbolo di Din, prendendo la triforza del potere. Usciti, tirate l'ultima leva per creare una scorciatoia e tornare alla stanza-chiave. Usate la tavoletta per ruotare tutto tre volte a destra, entrate a ovest, raggiungendo la sala iniziale. Dunque usate la tavoletta qui presente per spostare la stanza in basso-centro verso sinistra, poi ruotare tutte le stanze sul perimetro esterno di uno spazio in senso orario. Tornate alla stanza-chiave, muovete le due stanze a sinistra di uno spazio verso l'alto, creando un sentiero che conduca alla sala della saggezza. Percorretelo.
Correte a destra, verso la sfera cambia-tempo. Portatela verso il lato opposto della stanza, collocandola sul segno al suolo. Tornate alla zona ove si trovava la sfera, sparate una freccia verso l'interruttore. Prendete la sfera ed entrate nella porta ora aperta. Percorrete il corridoio e lasciate a terra la sfera quando dovrete superare le sabbie mobili. Collocatevi sull'interruttore e sparate una freccia all'obiettivo.
Tornate indietro con la sfera in mano, destra, saltate sui pilastri che appariranno, dunque lanciate avanti la sfera prima di agganciarvi all'appiglio più vicino, aprendo in tal modo la porta verso il simbolo Nayru. Godetevi la scena di fine capitolo.

Capitolo 21 - Realm of the Past

Seguite Ghirahim nel Gate of Time, poi uscite dal tempio di Hylia per cominciare l'inseguimento. Sconfiggete le ondate di nemici, prestando particolare attenzione agli arcieri Bokoblin.

Boss: Ghirahim
Durante la prima fase, colpitelo ripetutamente fino a fargli raggiungere il bordo della piattaforma magica, poi fatelo cadere giù con un ultimo colpo. Quando cadrà, usate un colpo finale per danneggiarlo di più. Poi ripetete la procedura, facendolo scendere di livello in livello, sempre più in basso. Evocherà infine una spada. Colpite direttamente la spada a ripetizione, contrattaccherà ma voi potrete proteggervi grazie allo scudo. Quando sarà stordito, colpite il gioiello sul suo petto. Evocherà poi una spada più grande, voi dovrete colpire la parte centrale per esporre un nucleo magico, sensibile ai danni - colpitelo ancora fino a romperlo del tutto, e poi mirate al gioiello sul petto per finirlo. Sfortunatamente, Demise apparirà e dovrete combattere anche lui.

Boss: Demise
Si tratta di un avversario estremamente aggressivo; dovrete basare l'intera strategia di combattimento sullo Shield Bash, per riuscire a garantirvi un po' di spazio di manovra. Sarà infatti necessario bloccare tutti i suoi colpi per poter ottenere una qualche "apertura" ed effettuare un veloce attacco con la Master Sword. Dopo aver inflitto 25 colpi, passerete alla seconda fase del combattimento: dei fulmini cominceranno a piovere sull'arena, e la forza del nemico aumenterà. Voi dovrete schivare i fulmini (potrete vedere il nemico che li "carica" mandando energia verso l'alto), e bloccare come fatto prima i suoi colpi. Tuttavia, per colpirlo dovrete anche voi volgere la spada verso il cielo e attendere che un fulmine la colpisca, per poi indirizzare l'energia verso Demise, stordendolo e infliggendo seri danni. Infine, cadrà a terra e potrete effettuare un colpo finale, sconfiggendolo e potendovi godere la scena di fine gioco!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prendere il Loftwing

Soluzione Video - La Foresta