La Soluzione di Duke Nukem Forever: The Doctor Who Cloned Me  0

Torneremo ad essere gli unici, veri Duke Nukem!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana.

Rude Awakening

Cominciata la Campagna di gioco, vi ritroverete ad essere legati ad una sedia. Anzitutto, evitate di guardare alla vostra destra, verso il tavolo - nel caso in cui lo facciate dovrete affrontare una maggior quantità di nemici. Dopo un pò, un robot entrerà in scena e cercherà di uccidervi - dovrete premere in sequenza e velocemente i tasti che verranno indicati sullo schermo per liberarvi dalla morsa del nemico meccanico, per poi sparare verso la testa del robot, così da terminarlo immediatamente. Prendete dunque la sua pistola, date un calcio alla porta, ed incamminatevi lungo il successivo corridoio.
Alla sua fine, sarà necessario girare a sinistra, e procedere all'interno del foro sul muro. Dunque, camminate verso le finestre - noterete una battaglia in corso all'esterno. Localizzate il barile esplosivo, dunque mirate e sparate aldilà del cancello per causare la sua distruzione, facendo a pezzi anche la porta. Superatela, dunque dirigetevi verso la stanza a destra di questa nuova zona di gioco. Potrete ivi notare un cartello che segnala il numero "1503". Dirigetevi dunque verso la sala di sicurezza sulla destra, esaminate la grande porta metallica.
E' necessario inserire una combinazione per aprirla - si tratta del numero prima rilevato, ovvero 1503; la combinazione va inserita usando il pad sulla destra. Quando la porta sarà stata aperta, dovrete usare la forza per aprire anche le porte dell'ascensore, per poi interagire con la sua tastiera e scendere, andando così a concludere la missione.

Going Down

Guardatevi attorno, nell'attesa che l'ascensore si fermi. Quando si sarà fermato, cominciate a procedere lungo la città, esaminando il monitor alla vostra destra. Andate dunque ad ascoltare Proton, poi continuate avanti, ignorando le porte attorno a voi - prima di entrare, dovrete infatti girare a sinistra, e scendere una scaletta. Muovetevi dunque lungo la seguente rampa di scale, fino a localizzare un gruppo di tubi che percorre la parte laterale dell'edificio. Sul muro, dovreste vedere l'entrata ad un condotto di ventilazione; sparate verso la barriera, poi entrate effettivamente nel condotto e cominciate a percorrerlo. Uccidete il topo a sinistra, dunque rompete la barriera del condotto a destra, continuando avanti fino ad un corridoio semi-distrutto. Sparate agli estintori sul muro, in questa maniera esploderanno ed andranno ad azzerare il fuoco. Muovetevi dunque attraverso le successive porte, fino a localizzare un nuovo potente oggetto, l'Expander.
Ora uscite attraverso l'unico set di porte rimasto, preparandovi ad un combattimento. Uccidete il primo gruppo di nemici, dunque muovetevi lungo le successive piattaforme, continuando uniformemente l'opera di eliminazione degli avversari. Raggiunta la fine dell'ultima piattaforma, un nemico di dimensioni considerevoli vi attaccherà. Saltate verso una delle colonne e/o uno dei muretti attorno a voi, così da ottenere un po' di copertura; sparate dunque al nemico, causando la sua definitiva sconfitta; è fortemente preferibile utilizzare l'RPG, arma capace di causare molti più danni a colpo - e che vi consente dunque di non uscire eccessivamente e troppo frequentemente allo scoperto.
Entrate dunque nella stanza piena di cadaveri, procedete aldilà del secondo gruppo di porte, che vi conduce al seguente livello del gioco.

Video - Trailer

In Security

Dopo aver osservato le sfere volanti, muovetevi nella stanza davanti a voi. Prendete a destra, superate la prima "scannerizzazione", dunque la seconda - dovrete in questo caso attendere un po' più di tempo. Quando anche questa seconda sarà stata completata, continuate verso il terzo "stadio". Le luci diventeranno più tenui, e diversi nemici cominceranno ad invadere la zona di gioco, provenendo in misura maggiore dal soffitto: mirate nella sua direzione per riuscire ad ucciderli prima che si avvicinino a voi.
Avendoli eliminati, si attiveranno dei laser; schivateli, dunque tornate indietro da dove siete venuti, aprendo le porte con la forza (ovvero distruggendole). Continuate a schivare i laser, scendete giù con un salto, poi accovacciatevi per passare facilmente attraverso i condotti di ventilazione. Schivate ancora i laser, muovendovi poi verso la successiva stanza.
Uccidete il possibile in questa stanza, fittamente infestata dagli alieni - non è necessario eliminarli tutti, data la loro notevole quantità. Sparate dunque all'oggetto che blocca la vostra uscita, poi muovetevi sempre avanti, fino a localizzare una piccola entrata in alto, sempre sul muro. Per raggiungerla dovrete utilizzare come "leva" l'oggetto che si trova sul muro accanto all'entrata; saltati dunque nell'apertura, accovacciatevi per riuscire a raggiungere la stanza seguente; bevete la salsa visibile sul tavolo per aumentare i vostri HP e la vostra potenza di fuoco, dunque procedete verso la stanza piena di cadaveri - attenzione al dottor Proton che verrà visualizzato sul monitor. Superate le porte, per avere così accesso alla fabbrica.

The Clone Carousel

Procedete all'interno della stanza di grandi dimensioni, facendovi strada verso sinistra; sul pavimento, potrete recuperare uno "Shrink Ray", un raggio che può essere utilizzato per diminuire le dimensioni dei vostri avversari. Attenzione però anche alla torrette nei vostri immediati paraggi - schivate i suoi colpi ed eliminate il soggetto che la sta controllando. Leggermente più avanti, potrete trovare un monitor; usatelo per ascoltare il discorso di Proton.
I robot andranno dunque ad attivarsi; usate le torrette per eliminare ognuno dei robot in zona; consigliamo di scaricare su di essi tutta la vostra potenza di fuoco non appena entreranno nella stanza, per evitare di doverne affrontare più di uno in contemporanea, situazione che vi potrebbe creare delle complicazioni inattese - ad esempio, la torretta potrebbe surriscaldarsi. Sulla destra potrete dunque udire un'esplosione, degli alieni entreranno in zona; uccidete tutti i nemici, usando anche il "raggio rimpicciolente" per eliminare gli avversari più grossi, proprio dopo averli rimpiccioliti.
Quando il percorso sarà libero da ostacoli, procedete avanti, salendo le scale. Leggete dunque il giornale per ricevere un bonus in termini di HP e di capacità d'attacco. Superate le varie doppie porte, fino a raggiungere un checkpoint. Continuate dritti dopo il checkpoint, parlando con il ragazzo posizionato nei pressi della porta. Aprite le porte con la forza, localizzando un ascensore aldilà di esse. Saltateci dentro e lasciatevi trasportare verso il basso. Entrate dunque nella stanza piena di cadaveri, attivate i controlli sul tavolo, distruggete la finestra già semi-distrutta, dunque utilizzate il carosello per muovervi lungo la stanza, lasciandovi trasportare verso la sua cima. Saltate dunque sulla passerella, entrate nella stanza successiva, distruggete la finestra crepata.
Attivate i controlli e saltate sul secondo carosello; saltate dunque verso il centro, evitando le incombenti macchine. Muovetevi avanti, saltando dunque sul terzo carosello; quando vi troverete abbastanza in alto, continuate verso la cima del precedente, dunque spostatevi verso la passerella dietro la porta. Interagite con i controlli della porta, causando così il rilascio del soggetto che dovevate liberare. Purtroppo, il tutto non andrà come sperato: verrà infatti schiacciato da una specie di pressa.
Continuate dunque tranquillamente avanti, superando la porta; guardate la scenetta, durante la quale andrete ad apprendere che Proton sta creando dei cloni di voi stessi. Attivate i controlli ed aprite una delle vicine piattaforme di lancio; sconfiggete il vostro stesso clone, premendo i tasti che appariranno sullo schermo. Saltate dunque sulla piattaforma di lancio per proiettarvi verso il livello successivo.

Me, Myself and I

Cominciate a procedere verso la struttura di allenamento. Muovetevi dritti in avanti, a sinistra della stanza, poi superate la porta. Potrete dunque interagire con il campo da basket, con la zona di allenamento per il corpo-a-corpo e la zona di allenamento con i pesi - vi consentiranno di aumentare il vostro ego. Muovetevi poi lungo il corridoio principale, dunque verso il corridoio che conduce alla sala riunioni. Verrà dunque svelato un piano; recuperate il video, dunque attivate i controlli. Inserite il video nella telecamera che scenderà giù, dunque guardate il video di sicurezza dell'Area 51; quando i cloni saranno distratti, procedete verso la camera di test, al secondo piano.
Muovetevi attraverso le porte, entrando nell'area di combattimento. Sarà necessario sconfiggere il clone per poter avanzare; prendete la pistola al centro della stanza, uccidete dunque il clone. Altri due cloni giungeranno in zona; recuperate la shotgun, liberatevi della seconda ondata di cloni. Una terza ondata arriverà, uno di questi cloni sarà dotato di un raggio di rimpicciolimento; prendete il vostro ed usatelo immediatamente, sicché egli non possa usare il suo su di voi; avendolo ucciso, muovetevi verso la seconda zona di combattimento.
Dovrete qui combattere contro alcuni alieni; ne entreranno inizialmente due: recuperate il laser al centro della stanza, uccidete gli alieni uno ad uno, mentre entrano. Ridate dunque la vostra arma, e fatevi strada verso la terza area di combattimento - che sarà anche l'ultima. Altri gruppi di alieni entreranno nella sala, voi dovrete recuperare l'Impregnader al centro della stanza e sparare verso gli alieni di piccole dimensioni usando questa specifica arma.
Dopo quest'ultimo test, il dottor Proton andrà finalmente ad individuarli. Gli allarmi si avvieranno, e diversi altri alieni giungeranno in zona. Lasciatevi cadere su una delle piattaforme attorno a voi, usate dunque i tunnel per arrivare ai condotti di ventilazione. Lasciatevi dunque cadere nella sala dei film, uccidete i cloni e sconfiggete tutti gli altri robot. Tornate indietro da dove siete entrati, continuate ad uccidere i cloni e i robot, fino a raggiungere una porta che andrà ad esplodere. Dopo l'esplosione, dovrete trovare un altro modo per uscire - ma non sarà difficile, potrete sfruttare i condotti di ventilazione visibili accanto alla porta.

Meat Grinder

Muovetevi lungo il condotto d'aria - piuttosto infestato da nemici; rompete la barriera, così da avere accesso alla zona successiva. Verrete immediatamente rimpiccioliti. Usate la ventola per lanciarvi verso il tetto. Uccidete i topi, dunque tornate a percorrere il condotto di ventilazione. Saltate lungo le scatole, usate la sedia, dunque lanciatevi verso i controlli. Attivate l'interruttore, uscite dalla stanza, inizializzate il de-contaminatore. Lanciatevi verso l'altro pannello di controllo, dunque esaminate la mano dello scienziato morto.
Entrate nel centro di cura intensiva, usate la rampa all'angolo della stanza per arrivare al tavolo. Saltate lungo i mobili per arrivare allo scaffale, dunque lasciatevi cadere verso la macchina. Cominciate a guidarla in avanti, usando i periodici "boost" per lanciarvi nelle rampe.
Continuate lungo i tunnel, schivando tutti gli ostacoli e sopratutto le parti meccaniche girevoli, fino a raggiungere il secondo livello. Schivate tutte le parti semoventi, magari usando il boost per aumentare periodicamente la vostra velocità. Lasciatevi cadere giù, poi continuate sempre a schivare, attendendo l'apertura di una porta. Entrate, usate il boost per superare la rampa e distruggere il vetro, poi ancora boost lungo i vari burroni, fino a raggiungere un corso d'acqua. Lasciatevi cadere al suo interno.

The Doctor Is In

Nuotate attraverso il tunnel, cercando di farvi strada verso la superficie, fino a riuscire ad uscire dal bagno. Potrete dunque andare ad incontrare Dylan. Cominciate a seguirlo, fino a che verrà rimpicciolito. Quando avrà completato il suo rimpicciolimento, procedete verso destra e lasciatevi cadere giù. Utilizzate dunque l'oggetto luminoso sul pavimento, vi consentirà di tornare alla vostra grandezza standard.
Ora prendete Dylan e lanciatelo nel condotto di ventilazione. Superate le varie porte, attendendo che Proton cominci a parlare con voi. Dovrete dunque evitare le sfere volanti, cercando di distruggerle prima che riescano a raggiungere la vostra posizione. Noterete anche delle munizioni ai lati della stanza, che ovviamente consigliamo di recuperare. Dunque, il dottore entrerà in scena, usando un ragno meccanico. Sparate subito una forte raffica di colpi verso questo ragno, prima che cominci a caricare. Quando comincerà ad attaccarvi dovrete infatti subito rifugiarvi dietro una qualsiasi copertura, ed usare gli interruttori attorno a voi per rilasciare delle bombe nei dintorni, che lo andranno a colpire. Dovrete anche schivare i suoi laser e i suoi altri attacchi standard.
Comunque, quando lo avrete gettato a terra, camminate verso di lui per finirlo, e poi togliere la testa al Dr. Proton. Guardate dunque il monitor ed ascoltate il discorso del generale - vi dirà che gli alieni si sono nuovamente raggruppati, in un'altra zona. Tornate indietro, andando a localizzare Dylan.

Magic Carpet Ride

Procedete verso la piattaforma fluttuante usando i suoi controlli. Mentre siete in movimento, schivate i laser saltando ed accovacciandovi. Dei nemici vi attaccheranno da sinistra, saltando sulla piattaforma stessa; uccideteli, cercando comunque di rimanere sempre sopra alla piattaforma. Quando l'assalto sarà terminato, spostate lateralmente l'oggetto che ostruisce il vostro passaggio, così da poter continuare avanti senza troppi problemi. Schivate tutti i laser, cercando di raggiungere la grande porta davanti a voi. Quando la piattaforma interromperà la sua corda, uscite verso destra, recuperate il raggio congelante dalla scatola, uccidete i nemici che raggiungono la zona di gioco.
Un ascensore scenderà dal centro, un nemico è presente al suo interno - uccidete l'avversario e poi saltate nell'ascensore, recuperando tutti gli esplosivi. Saltate sull'ascensore in questione, uccidete tutto ciò che vi attaccherà, dunque guardate la scenetta successiva - l'ascensore si romperà, cadrà giù, ma voi vi salverete. Dunque uscite fuori e salite la scaletta, aprite la porta, raggiungendo la stanza successiva. Usate il computer per migliorare il vostro ego, dunque girate l'interruttore ed uccidete i nemici nella stanza seguente.
Tornate da Dylan, saltate sulla piattaforma, schivando i laser che incombono da ogni direzione. Raggiungerete infine la fine del tunnel, che corrisponde alla fine del livello.

Video - Gameplay

Drunken Crane Master

Attivate nuovamente la piattaforma, procedete aldilà delle porte metalliche, lasciatevi poi trasportare avanti. Quando il meccanismo si fermerà, saltate giù; gli avversari vi attaccheranno, partendo dal lato opposto: uccideteli tutti, un nemico volante dunque entrerà, usate un RPG per ucciderlo. Saltate dall'altro lato, prendete Dylan e lanciatelo aldilà del cancello, verso la scaletta. Crescerà di misura, tornando ad essere "normale", e vi aprirà il cancello.
Superate dunque il burrone, arrivando al montacarichi. Fatelo scendere fino al terreno, saltateci sopra, dunque spostate tutti gli oggetti che stazionano sul vostro percorso, così da poter raggiungere il lato opposto del burrone senza troppi problemi. Arrivati in zona, entrate aldilà della porta; uccidete il nemico in vostra attesa, poi continuate avanti fino a raggiungere una stanza di controllo. Premete l'interruttore, uccidete i nemici, tornate alla piattaforma fluttuante ed attivatela. Fatevi dunque trasportare fino all'uscita.

All Your Base

Procedete fino alla cima di questa struttura (verrete portati dalla piattaforma); lì troverete il generale. Saltate dalla piattaforma, muovetevi verso l'esterno, saltate subito dietro un muretto per ottenere una buona copertura dai colpi dei nemici; sparate verso i barili esplosivi ed usate le torrette per distruggere le navi da guerra che raggiungono la vostra zona.
Nel caso in cui abbiate bisogno di munizioni, potrete trovarle nella cassa, sul retro del camion. Avendo distrutto tutte le navi, e ucciso i nemici, dovrete entrare nell'edificio successivo. Seguite il generale lungo il retro, muovetevi verso la grande porta metallica, eliminate i nemici attorno a voi e procedete aldilà della porta, che si sarà ora aperta.

The Burning Bush

Nonostante il generale decida di scendere dall'autobus, voi dovrete necessariamente seguire la strada fangosa che conduce all'inizio di questa missione. Conducete l'autobus lungo il percorso che arriva all'edificio; dunque uscite, entrate in quel di Burning Bush. Parlate con la prostituta per chiederle cosa vuole che voi facciate. Sarà necessario anzitutto attivare il generatore, poi aiutare le "ragazze", e liberare lo scantinato da ogni presenza ostile.
Dirigetevi dunque verso il retro dell'edificio, aprite la porta che conduce allo scantinato, date dei pugni ai topi per ucciderli - attenzione però anche all'alieno, dietro alla porta iniziale dello scantinato, lui richiede armi di livello più potente. Comunque, avendo ucciso tutti i topi, uscite dallo scantinato per cominciare ad andare in cerca di benzina per il generatore; si dovrebbe trovare aldilà della staccionata, all'interno della casa "distaccata" ove sono conservati gli oggetti necessari al lavoro. Recuperata la benzina, tornate al Burning Bush per aiutare le ragazze, aprite le porte per localizzare un tizio che urla alle ragazze - camminate verso di lui e tirategli un pugno. Salite dunque le scale, localizzando un'altra ragazza che sta venendo presa a male parole - all'interno del bagno. Tirate un pugno anche a questo soggetto.
Dunque tornate dalla scienziata, procedete poi verso l'esterno per localizzare Dylan, si trova all'interno della roulotte con la porta rossa. Tornate dunque dalla ragazza nella capanna, ed entrate, completando il capitolo.

Teleportation Spire

Usate l'ascensore per scendere verso la base; fatto ciò, dovrete correre verso la struttura adibita a teletrasporto. Accanto alla prima porta, potrete anche notare un Expander; superate questa prima porta, localizzando così un raggio congelante. Gli alieni andranno a teletrasportarsi nella vicina struttura; uccideteli non appena giungono in scena, così da evitare una loro potenzialmente pericolosa accumulazione. Quando saranno tutti morti, la mappa comincerà a segnalare un checkpoint. Avvicinatevi alla piattaforma di teletrasporto, continuate ad uccidere le ondate di alieni che giungeranno in scena. Dirigetevi dunque verso la sala di controllo, ove dovrete attivare l'interruttore; voi dovrete essere sparati sulla luna, mentre Dylan si occuperà di mantenere integra la struttura che ospita il teletrasporto. Salite dunque sulla piattaforma di teletrasporto per essere proiettati verso la luna.

Duke Side of the Moon

Superate le porte che potete vedere davanti a voi, mirando subito agli alieni che lavorano sulla destra - dovrete ucciderli, notando come abbiano rapito delle ragazze, visibili sul monitor. Procedete dunque verso sinistra, attivate l'interruttore, lasciandovi così cadere verso un vicino veicolo. Prendetene subito il controllo per guidarlo aldilà delle grandi porte metalliche, arrivando così alla superficie della luna.
Investite tutti gli alieni che si oppongono alla vostra folle corsa; seguite il sentiero che percorre la luna, arrivando dunque ad una zona ove è possibile saltare. Attivate il boost, così da poter tranquillamente "fluttuare" grazie alla semi-assenza di gravità. Continuate ancora a seguire il sentiero; localizzerete infine una base aliena, e contemporaneamente il vostro veicolo non avrà più benzina. Uscite da esso, cominciando a camminare lungo la superficie della luna - ricordatevi che la mancanza di ossigeno vi impedisce di respirare, dunque dovrete rimanere all'interno dei "flussi" di ossigeno che vengono creati dagli alieni.
Ovviamente, gli alieni stessi cominceranno ad attaccarvi in massa; voi dovrete ucciderli mentre seguite i flussi, fino a raggiungere un veicolo distrutto, che contiene anche una certa quantità di munizioni. Recuperate la batteria a celle dal retro del veicolo distrutto, riportandola al vostro Moon Rover - usate le piattaforme "morbide" per darvi sufficiente slancio e fare ritorno al veicolo. Alcuni nemici si saranno raggruppati attorno ad esso, uccideteli tutti, dunque posizionate la batteria al suo interno. Saltate nuovamente nel veicolo, che ora funzionerà, ed usatelo per viaggiare lungo il cratere. Sfruttate la rampa per saltare aldilà del tentacolo, seguite il sentiero che vi condurrà all'imperatrice aliena. Cominciate subito ad attaccarla, mirando alle sue gambe; dopo un pò, sarà costretta a mettersi in ginocchio, a causa della mancanza di supporto da parte delle sue gambe. Lanciate dunque la Moon Rover nel foro che diverrà visibile, "entrando" effettivamente nel corpo dell'imperatrice aliena. Equipaggiate l'RPG e cominciate ad attaccare le sue ovaie; ogni volta che ne distruggerete una, verrete lanciati fuori dal corpo dell'imperatrice stessa.
Quando sarà di nuovo in ginocchio, cercate di proiettare nuovamente la Moon Rover nel foro principale, tornando all'interno. Ripetete questa procedura fino a che rimarrà una sola ovaia; avendo distrutto anche questa, verrete lanciati fuori. Saltate sulla Moon Rover e lanciatevi un'ultima volta all'interno della bocca dell'imperatrice aliena, per andare poi a godervi la scena finale!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Prologo

Soluzione Video - Finale