La Soluzione di Soul Calibur V  5

Anche la quinta edizione non avrà più segreti!

Attenzione

La soluzione si basa sulla versione americana per Xbox 360 del gioco, quindi è possibile trovare delle divergenze nella versione italiana e/o in altre piattaforme.

Primo Episodio

Ricordatevi anzitutto che Patro è specializzato negli attacchi in "verticale", ovvero dotati di una buona capacità di raggiungere le zone sopraelevate; è invece piuttosto deficitario negli attacchi "orizzontali". Uno dei suoi attacchi più semplici ed efficaci vi vede premere avanti, B, B, B. A+B e indietro può invece essere usato per colpire in velocità, A+B e indietro vi consentirà di attaccare basso.
Prestate sempre e comunque attenzione alla vostra barra "Critical": la mossa "Critical" di Patro è di facile esecuzione, risulterà sufficiente essere negli immediati paraggi del nemico; è inoltre non-bloccabile non-schivabile, la dovrete usare tutte le volte in cui è disponibile.
Il combattimento vi vedrà fronteggiare tre serie consecutive di ribelli. Non esiste una strategia specifica per riuscire a combatterli con successo; il problema principale è rappresentato dai ribelli dotati del set di mosse di Astaroth, data la loro capacità di usare delle "cariche" in grado di schivare gli attacchi sopraelevati e di livello "medio" - focalizzatevi dunque su colpi bassi o verticali. Nel caso in cui vi troviate in difficoltà, una soluzione semplice ed efficace consiste nell'effettuare continue prese - pur non essendo spettacolare, è capace di infliggere seri danni a qualsiasi nemico.

Secondo Episodio

Ve la vedrete con Zwei. In questo combattimento, si limiterà ad utilizzare la sua spada. Dato il suo scarso raggio di movimento, si muoverà progressivamente verso di voi creando una specie di "cerchio" immaginario. Il metodo di combattimento più adeguato vi vede infliggere un singolo colpo orizzontale a Zwei, andando così a stordirlo. Avendolo messo KO, è consigliabile una combinazione di basso + AB. L'approccio generalizzato dovrà essere fortemente offensivo, dato che il set di mosse a disposizione di Zwei è in questo caso piuttosto limitato.

Terzo Episodio

Ve la vedrete con Voldo. Si tratta di un personaggio che, pur lento ed incapace di colpire a medio raggio, dispone di attacchi fortemente concentrati in una unità di tempo. Per questo motivo è essenziale non farvi trovare impreparati se/quando deciderà di colpire: dovrete schivare gli attacchi alla massima velocità. Tuttavia, il vostro personaggio dispone di un notevole vantaggio: la sua barra Critical è piena a metà dall'inizio del combattimento. Mirate dunque a riempirla velocemente con pochi attacchi mirati, così da poter sferrare subito una Critical e dimezzare i punti-vita del vostro avversario.
Prestate attenzione ad una particolarità di Voldo: può attaccare pur dandovi le spalle; questa caratteristica diventa particolarmente spinosa quando tentate un attacco alle spalle "a colpo sicuro": Voldo potrebbe contrattaccare e cogliervi completamente impreparati. In ogni caso, avendolo attaccato subito con la Critical, sarà per voi sufficiente muovervi in avanti e colpirlo 4-5 volte con attacchi non bloccabili e/o contrattaccando ai suoi (rari) diretti tentativi di offesa.

Quarto Episodio

Ve la vedrete qui con Siegfried. Trattasi di avversario molto lento, ma dotato di una buona capacità di effettuare attacchi a medio-lungo raggio. Dovrete assolutamente evitare che riesca a colpirvi più volte: la sua lentezza lo rende svantaggiato nell'effettuare un colpo iniziale, ma quando la combo partirà, sarà molto difficile riuscire a fermarla. Consigliamo di usare più volte dei colpi verticali, essendo le sue mosse "orizzontali" piuttosto complesse da schivare. La tattica d'attacco migliore vi vede minimizzare i benefici tratti da Siegfried nella sua capacità di attaccare da lontano. Dovrete dunque cercate di attaccarlo primariamente da (molto) vicino.

Video - Trailer di lancio

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Quinto Episodio

Prenderete in questo caso il controllo di Pyrrha. E' un personaggio caratterizzato da un limitato raggio d'azione, a causa della sua corta spada. Tuttavia, disponendo di uno scudo, le sue capacità difensive risultano essere notevoli. La sua velocità d'attacco è anche notevole, Pyrrha risulta capace di infliggere grandi danni a corto raggio. La strategia più adeguata vi vede dunque muovervi sempre nelle vicinanze del nemico ed attaccare senza soluzione di continuità.
Il combattimento a breve distanza vi espone alla possibilità di prese. Ricordatevi dunque di prestare attenzione allo "scintillio dorato" che appare attorno ai due personaggi durante una presa e che indica la possibilità da parte vostra di interromperla: per le prese orizzontali, l'interruzione avviene premendo A+G; per le prese verticali, B+G. Due combinazioni d'attacco che favoriscono Pyrrha sono il Guard Impact+Forward Strike (A+B -> avanti, avanti+B) e il Plasma Blade - contrattacco basato sulla schivata+attacco immediato. Il Critical Edge di Pyrrha è molto difficile da schivare o bloccare, anche se non tanto quanto quello di Patro: conviene tenerlo da parte per i momenti di difficoltà dell'avversario, così da essere sicuri che il colpo vada a segno.
Affronterete qui tre personaggi. Il primo è Xiba: personaggio simile a Phyyha, ma molto più lento. La sua staffa viene utilizzata per il combattimento a medio raggio, dunque riuscendo ad avvicinarvi al massimo, otterrete un notevole vantaggio, grazie sia allo scudo che alla velocità d'attacco del vostro personaggio. Andrete dunque ad affrontare Natsu. Si tratta di un personaggio specializzato nel combattimento a corto raggio, contrariamente a Xiba. E' tuttavia del tutto incapace di effettuare una buona guardia. E' dunque consigliabile avvicinarsi alla massima velocità e cominciare a colpire prima che lui possa prendere una minima iniziativa. Ve la vedrete infine con Mitsurugi. Utilizza uno stile di combattimento molto semplice, costituito da colpi offensivi verticali. Risulta dunque efficace cercare di infliggere colpi direzionati verso le sue gambe e/o in generale parte bassa del corpo; è inoltre molto sensibile ad ogni genere di contrattacco.

Sesto Episodio

Anche questo livello vi vede fronteggiare un set di tre personaggi. Il primo è una versione personalizzata di Siegfried, particolarmente capace nell'infliggere danni da lontano ed effettuare combo; come il Siegfried standard, risulta tuttavia deficitario nella velocità. Il metodo migliore per conseguire una veloce vittoria consiste nell'attendere un suo colpo, schivarlo velocemente, poi correre subito verso il nemico e colpirlo a ripetizione. Quando vi avvicinerete, Siegfried tenterà di passare ad un approccio più difensivo: dovrete dunque variare il vostro angolo d'attacco, mirando prima verso l'alto, poi verso il basso.
Il secondo avversario sarà Yan Leixia. Analogamente a Pyrrha, utilizza una spada corta - ma non è dotata di scudo; è tuttavia leggermente più veloce di Pyrrha e predilige sempre gli attacchi ravvicinati. Consigliamo dunque di focalizzarvi su attacchi bassi, che vi consentiranno di stenderla a terra, così da poterla ripetutamente colpire senza rischiare un contrattacco (lei, dal canto suo, non potrà in alcun modo interrompere i vostri colpi, non essendo dotata di scudo).
L'ultimo nemico sarà Hilde: dispone di ben due tipi di armamentario, ma fortunatamente non risulta essere troppo veloce nel loro utilizzo. E' specializzata negli attacchi a lungo raggio; data l'opposta preferenza di Pyrrha, è fortemente consigliabile cercare di avvicinarsi al massimo a Hilda - non fatelo però senza giudizio: dovrete prima attendere un attacco di Hilda, schivarlo, poi correre velocemente verso Hilda e colpirla a ripetizione. Quando Hilda riuscirà ad allontanarsi nuovamente, dovrete ripetere questa procedura, fino alla sua sconfitta.

Settimo Episodio

Tornerete qui ad utilizzare Patroklos. Dovreste essere riusciti a capire la generale operatività di questo personaggio. L'avversario, in questo frangente, è Tira: dispone in linea pratica di due set di mosse, collegate al suo umore - umore positivo, oppure negativo. Tutti i round saranno cominciati con un umore positivo; alcuni attacchi causeranno una transizione all'umore negativo. Quando l'umore sarà positivo, Tira camminerà con il busto ben eretto e dimostrando una certa felicità; quando l'umore è negativo, la sua testa sarà rivolta verso il basso. L'umore negativo le conferisce un notevole aumento sia della velocità, che delle capacità offensive e difensive.
La chiave per ottenere una facile vittoria consiste nell'avvicinarsi velocemente quando Tira è di buon umore, attirare un suo colpo, schivarlo e poi effettuare un veloce contrattacco. A questo punto, è molto probabile che l'umore di Tira vada a peggiorare e lei diventi notevolmente aggressiva: potrete dunque sfruttare Guard Impact di Patro per attenuare l'impatto dei suoi colpi, attendendo che il buon umore torni a regnare sovrano e voi possiate attaccare in libertà.

Ottavo Episodio

Dovrete combattere nuovamente contro Tira. Stavolta, l'intelligenza artificiale è stata migliorata: sia l'aggressività che la velocità di Tira saranno notevolmente superiori alla vostra precedente esperienza. Inoltre, Tira comincerà ogni round da un umore pessimo, ed entrambi i combattenti cominceranno il loro combattimento con le barre "Critical" al massimo. Consigliamo dunque di usare subito questa disponibilità. Tira, infatti, farà subito partire uno dei suoi attacchi più letali: un lancio, seguito da un salto che colpirà Patro facendolo sprofondare all'interno del suolo. Dovrete assolutamente bloccarlo o schivarlo, pena la perdita di metà del totale dei vostri punti-vita. Per il resto, il combattimento può essere considerato simile al precedente - l'avversario dovrà dunque essere preferibilmente colpito nei momenti di buon umore.

Nono Episodio

Astaroth è un avversario dotato di notevolissime capacità di infliggere danni e di colpire a medio-lungo raggio, ma scarsa velocità. E' fortemente vulnerabile a corto raggio, specialmente contro avversari veloci. Il tipico pattern d'attacco di Astaroth è costituito da una combo che viene completata da una presa, dopo la quale verrete schiacciati a terra. Di regola, è praticamente impossibile riuscire ad interrompere una di queste combo, e tale regola rende Astaroth un avversario estremamente complesso.
Anzitutto, dovrete prepararvi ad utilizzare una grande quantità di mosse capaci di interrompere le combo. Astaroth tenterà usualmente di effettuare dei lanci verticali, essendo questi più dannosi rispetto al corrispondenti orizzontali. Ma, essendo Patro specializzato nel combattimento verticale, li riuscirà a spezzare piuttosto frequentemente. Dopo aver interrotto un suo attacco, conviene avvicinarsi utilizzando Justice Step e colpire poi Astaroth da vicinissimo, sicché egli non abbia modo di contrattaccare.
Passando ad un approccio più attivo (non esclusivamente basato sul contrattacco), sarebbe consigliabile variare notevolmente la provenienza altitudinale dei vostri colpi - alternando medio, alto e basso. In questo modo, colpirete sinergicamente i due punti deboli di Astaroth, ovvero la sua incapacità di combattere a distanza ravvicinata e la sua scarsa velocità.

Decimo Episodio

Tornerete qui ad utilizzare Pyrrha. Il vostro avversario sarà Voldo. Diversamente dalla sua precedente incarnazione, utilizzerà stavolta appieno i suoi poteri. Fortunatamente, la barra Critical di Phyrra sarà mezza piena, mentre Voldo non dispone di alcuna facilitazione. Cercate dunque di riempirla immediatamente, per poi avvicinarvi al nemico ed usare Brave Edge per concludere il primo round.
Come nella sua precedente incarnazione, la problematicità di Voldo consiste nella sua tendenza ad utilizzare delle complicate posizioni aderenti al terreno; dovrete dunque focalizzare fortemente i vostri attacchi verso il terreno sottostante. Dalla vostra, potete contare sull'incapacità di Voldo nell'effettuare attacchi orizzontali: quasi tutti i suoi colpi possono solo colpire verticalmente, dunque consigliamo di avvicinarvi prontamente, poi muovervi di lato durante un suo attacco e colpirlo con la massima forza possibile, per poi passare ad usare una combo (B+B). Ripetendo continuamente una tattica di questo tipo, riuscirete con facilità ad ottenere la vittoria.

Undicesimo Episodio

Utilizzerete in questo caso il personaggio "Pyrrha Omega". Si tratta di una "Versione 2.0" della Pyrrha standard, più complessa da utilizzare ma enormemente più efficace nell'infliggere danni ai nemici. Il livello risulta dunque essere piuttosto complicato, posto che dovrete vedervela con Nightmare - un personaggio che, come indicato dal nome, si può rivelare un vero "incubo". Cercate anzitutto di imparare la mossa che combina avanti-rotolamento-b, oppure Nemesis Step + attacco verticale. La seconda è specialmente utile per contrattaccare i colpi nemici, posto che Nemesis Step può essere usato come schivata.
Passando alla battaglia vera e propria, l'aggressività di Nightmare verrà in questo caso mantenuta ad un livello piuttosto basso. Tuttavia, nonostante la scarsa aggressività e lentezza, Nightmare è dotato di un notevole "momento" - non appena comincerà a colpirvi, non riuscirete in alcun modo a fermarlo e sarà in grado di esaurire la vostra barra di HP in pochissimo tempo. Essendo Nightmare specializzato negli attacchi a medio-lungo raggio, un personaggio come Pyrrha dovrà naturalmente preferire dei colpi ravvicinati. Il problema principale nell'effettuare attacchi ravvicinati è dato dalla combinazione di Critical Edge e Guard Impact, che l'avversario tenderà periodicamente ad utilizzare. Evitate le prese se/quando vedrete il nemico lampeggiare in verde.

Dodicesimo Episodio

Dovrete qui imparare a controllare un nuovo soggetto, ovvero Zwei. E' dotato di un set di mosse peculiare. L'avversario contro cui combatterete sarà Patroklos, personaggio che avete già imparato a conoscere. La particolarità di Zwei, di cui abbiamo parlato in precedenza, è la possibilità di "evocare" un lupo a sua assistenza, nominato Ein. Può essere rilasciato dopo la maggior parte dei colpi, e va a raddoppiare i danni inflitti da Zwei, aumentando anche la capacità di movimento orizzontale e verticale. E' utilizzabile solo come integrazione agli attacchi standard, dunque evitate ogni tentativo di utilizzo durante i colpi "speciali".
Inizierete la battaglia con la barra "Critical" completamente piena, e potrete subito sperimentare la Critical Edge di Zwei. Il suo utilizzo è estremamente semplice, così come la sua capacità di raggiungere zone dello schermo molto lontane dalla posizione corrente del vostro personaggio. E' consigliabile impiegarlo subito dopo aver effettuato una combo, sicché il nemico non abbia alcuna chances di pararlo o schivarlo.

Tredicesimo Episodio

Dovrete qui utilizzare la versione 2.0 di Patroklos, ovvero Alpha Patroklos - una versione più avanzata del Patroklos standard. E' dotato di una discreta quantità di nuove mosse: Dawn Haze al posto di Justice Step, assieme a Twilight Haze. Entrambe le mosse risultano essere molto potenti, e spesso formano lo step iniziale per cominciare una combo. Uno degli attacchi più semplici a disposizione di Alpha combina basso-giù-diagonale-A+A+A; nonostante la sua apparente basilarità, riesce a colpire il nemico da qualsiasi posizione (specialmente verso il basso, situazione che risulta determinante nei combattimenti contro Zwei).
Il livello dell'IA di Zwei sarà in questo livello notevolmente superiore a quanto avete sperimentato in precedenza; utilizzerà molto frequentemente l'assistenza di Ein - un pattern di combattimento generalmente efficace vi vede preferire un approccio difensivo in attesa della scomparsa di Ein, per poi passare all'attacco non appena Zwei si troverà completamente solo, alla vostra mercé. Cercate di attaccarlo da vicino, così da massimizzare l'efficacia delle vostre abilità naturali.

Quattordicesimo Episodio

L'avversario seguente sarà Ivy, combattente a medio-lungo raggio dotato di una strana arma, combinazione tra spada e frusta. Poiché il vostro personaggio è invece specializzato negli attacchi a corto raggio, dovrete cercare di avvicinarvi velocemente ed attaccare Ivy, al contempo sfuggendo alle sue frustate.
Il pattern d'attacco più usato da Ivy la vede accovacciarsi, per poi lanciare verso di voi la sua frusta e cercare di controllare i vostri movimenti dopo avervi "presi". Data la notevole capacità di Alpha Patroklos di colpire le gambe dei nemici, un altro buon metodo per ottenere un notevole vantaggio verso Ivy consiste nel tuffarsi giù per schivare i suoi attacchi e colpirla poi velocemente alle gambe, facendola cadere a terra. Appena sarà a terra, potrete colpirla a ripetizione senza paura di contrattacchi, sfruttando Dawn o Twilight Haze. Ivy cercherà inoltre di colpirvi mentre siete a terra. Per evitare di subire danni, potrete rotolare lateralmente. Ma sarà bene tornare subito a "premere" per un attacco, rimanendo nelle sue immediate vicinanze.

Quindicesimo Episodio

Uno dei primi combattimenti realmente giudicabili come complessi. Dovrete affrontare ben quattro avversari in sequenza, ognuno dei quali dotato di un notevole livello di intelligenza artificiali. Fortunatamente, non vi saranno combattimenti contemporanei: l'avversario n-esimo comparirà solo dopo che il combattimento n-1-esimo sarà stato ultimato con successo. I quattro nemici saranno Leixia, Natsu, Maxi e Xiba. Prima di cominciare, consigliamo di allenarvi ulteriormente nell'utilizzo di Alpha Patroklos, così da raggiungere un buon livello di maestria nell'utilizzo delle sue mosse.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )


Lexia è un avversaria specializzata nel combattimento a corto raggio, dotata di una spada orientale come arma preferenziale. Pur non essendo significativamente potente, le sue combo sono piuttosto complesse da schivare, dunque - spesso e volentieri - vi troverete a subire una serie di danni non particolarmente significativi, ma che possono lentamente diminuire il vostro livello di punti vita. In generale, consigliamo un approccio fortemente offensivo, che vi consenta di sfruttare l'elevato rapporto tra la vostra capacità di infliggere danni e le scarse capacità difensive del nemico. Passerete dunque a combattere contro Natsu. Analogamente a quanto visto per Leixia, Natsu si muoverà in cerchio per schivare i vostri attacchi. Fermare la sua attività non risulterà semplicissimo: consigliamo di utilizzare un veloce attacco orizzontale per interrompere i suoi tentativi, seguito da un veloce movimento nei suoi immediati paraggi, che dovrà essere completato da una serie di combo molto dannose.
Passerete dunque a Maxi. Trattasi di un nemico capace di correre e spostarsi in ogni direzione, molto complesso da combattere. E' inoltre capace di effettuare delle veloci combo difficili da schivare. Tuttavia, è caratterizzato da un punto debole assolutamente notevole: non dispone di colpi a medio-lungo raggio; il suo raggio di efficacia è limitato ad una regione adiacente al suo corpo, anche un minimo allontanamento azzera quasi completamente le sue chances di colpirvi. Dunque, utilizzando il vostro Alpha Patroklos, dovrete cercare di attaccare quasi esclusivamente dalla media distanza. Un altra caratteristica piuttosto scocciante, tipica di Maxi, è la capacità di interrompere i vostri attacchi, grazie alla sua notevole velocità; per questo motivo, consigliamo di usare molto frequentemente le combinazioni che partono con Dawn Step, specialmente a medio raggio: sono praticamente impossibili da bloccare e spesso stordiscono il nemico, dunque vi permettono di colpirlo mentre si trova a terra, senza dover subire interruzioni di sorta.
Avendo eliminato Maxi, rimarrà solo Xiba. La sua intelligenza artificiale è notevolmente aumentata, rispetto al combattimento precedente - soprattutto in termini difensivi, e di contrattacco. Ricordatevi però che Alpha Patro dispone di un notevole vantaggio su Xiba nel combattimento ravvicinato, dunque consigliamo di fare ricorso a questo punto debole del nemico per riuscire ad ottenere il risultato desiderato - in parole povere, un approccio offensivo basato su continue combo dovrebbe garantirvi una veloce vittoria.

Sedicesimo Episodio

E' il livello ove avverrà la grande sfida tra Alpha Patroklos e Pyrrha Omega. La battaglia risulterà ancora più complessa rispetto alla precedente. Prima di cominciare, consigliamo fortemente di migliorare le vostre abilità di controllo di Alpha Patroklos, specialmente nell'esecuzione di Just Guard - vi servirà per ribattere efficacemente i frequenti tentativi d'attacco dell'avversario. Pyrrha Omega è un combattente dotato di ottime abilità e di grande potenza, specialmente a medio e corto raggio. In generale, è fortemente sconsigliato il movimento laterale: quasi tutti i suoi colpi, disponendo di una buona capacità "orizzontale", riusciranno comunque a raggiungere il vostro personaggio e dunque a danneggiarlo. Due dei suoi colpi più utilizzati sono Nemesis Strike e Styx Cannon - entrambi si sviluppano in verticale e riescono a raggiungere un'ampia zona (relativamente alla posizione del personaggio); tuttavia, in entrambi i casi una guardia-media sarà sufficiente a rendere l'offensiva inutile.
Ricordatevi inoltre che Pyrrha Omega utilizzerà quasi esclusivamente degli attacchi elevati e medi, non tenterà mai di colpirvi con attacchi bassi. Sfruttate dunque la Dawn Stance per schivare la maggior parte degli attacchi. Ricordate inoltre che Pyrrha Omega non dispone di una grande quantità di attacchi orizzontali: rimanendo lontani, non riuscirà quasi mai a colpirvi; d'altro canto, neppure voi disponete di attacchi "da lontano" di grande qualità, dunque dovrete forzatamente rischiare, di tanto in tanto.

Diciassettesimo Episodio

L'intero episodio è costituito da una singola scena d'intermezzo. Quando sarà finita, interagite con l'unica icona presente sullo schermo per passare al combattimento seguente.

Diciottesimo Episodio

La difficoltà aumenta ancora, raggiungendo il suo picco massimo all'interno della modalità Storia. Dovrete in questo episodio affrontare due distinti gruppi di battaglie. All'inizio, dovrete vedervela con un gruppo di tre Malfested personalizzati. Poi vi troverete di fronte a Nightmare, stavolta con una buona IA e una potenza massima. I tre guerrieri iniziali non risulteranno essere problematici: dovrete combatterne solo uno per ogni round e la loro capacità di difesa è notevolmente bassa - non dovrebbero rallentarvi in maniera significativa. La problematica vera è rappresentata da Nightmare, un avversario - come dice il nome - veramente da incubo. Il personaggio che voi andrete ad utilizzare è Zwei, dunque Nightmare sarà sia più potente che più veloce di voi. Per il primo combattimento, la vostra barra del Critical sarà completamente piena: usatela subito per ottenere un vantaggio notevole, facendo immediatamente "pendere" la sorte della battaglia a vostro favore.
Consigliamo di utilizzare la mossa "Brave Edge" di Zwei per riuscire ad infliggere danni con facilità. E' importante evitare l'utilizzo di mosse "superflue" che tendono ad esporre i vostri personaggi ai rapidi contrattacchi di Nightmare. Dunque, si può dire che un approccio difensivo è fortemente preferibile rispetto ad uno offensivo. Un'altra buona tattica, che vi può spesso consentire di evitare danni e contemporaneamente danneggiare il nemico, consiste nello spostarsi lateralmente in seguito ad un attacco di Nightmare (sfruttando uno dei tanti side-step a disposizione di Zwei), dunque caricare Ein ed attaccare il nemico; tale combinazione risulta più efficace se utilizzata in seguito a colpi a medio/lungo raggio, dato che - a corto raggio - Nightmare tenderà ad utilizzare spesso i Guard Impact che vanno ad incrementare la sua barra Critical, evoluzione che dovrete cercare di evitare. In generale, un approccio calcolato, difensivo e poco impulsivo vi consentirà di completare questa battaglia con successo, ma non stupitevi nel caso in cui dobbiate ripeterla più e più volte.

Diciannovesimo Episodio

Confrontata con il precedente complesso combattimento contro Nightmare, la battaglia contro Phrrha Omega risulterà molto semplice. Si tratta di una replica della sedicesima battaglia, pur con un avversario notevolmente più aggressivo. Consigliamo l'utilizzo massiccio della schivata bassa a disposizione di Alpha Patroklos, vi consentirà di schivare la maggioranza delle combinazioni di Pyrrha, per poi sferrare un forte attacco di persona, preferibilmente ravvicinato.

Ventesimo Episodio

Utilizzando Alpha Patroklos, ve la vedrete con Elysium. Piuttosto peculiarmente, Elysium utilizzerà unicamente lo stile di combattimento di Pyrrha Omega. La differenza principale tra i due soggetti è data dalla Critical Edge, molto più potente nel caso di Elysium se confrontata con quella di Pyrrha Omega. E' infatti capace di colpirvi qualsiasi sia il vostro posizionamento lungo l'arena di gioco - sia che siate seduti, sia che vi troviate a terra o in aria; fortunatamente, un'azione di guardia sarà sufficiente ad annullare ogni danno da esso causato.
Un'altra peculiarità di Elysium è la notevole precisione in sede di contrattacco: quando/se i vostri tentativi di colpirla non andranno a buon fine, la risposta sarà sempre devastante, spesso condita da combo + presa finale. E' dunque consigliabile evitare un approccio eccessivamente offensivo, poiché vi esporrebbe a questo genere di situazioni. Un tipo di attacco che crea notevoli difficoltà ad Elysium è il movimento laterale - l'intelligenza artificiale non riesce a contrastarlo. Combinare un veloce movimento laterale ad una combo alto-alto-A+A vi permette di avere la certezza di mettere a segno il colpo.
Consigliamo di risparmiare l'energia Critical per l'ultimo round: la grandezza dell'arena diminuirà in maniera notevole e con una Critical ben piazzata potreste riuscire a vincere, gettando Elysium fuori dal ring. In generale, durante questo ultimo round dovrete cercare di avere sempre le spalle verso il centro del ring, e - da questa posizione - spingere virtualmente Elysium verso l'esterno. Riuscirete quasi sicuramente a trovare il momento perfetto per eseguire la Critical e portare a termine il combattimento, andando così a godervi il filmato finale!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Episodio 4

Soluzione Video - Episodi 12 & 13