Command & Conquer: GeneralsLa soluzione completa di Command & Conquer: Generals 

Scrivere una guida passo passo per le missioni in single player di questo gioco sarebbe stata una burla in quanto non sono molto difficili e sopratutto perchè, essendo questo un gioco portato verso il multiplayer, se non riuscite ad aquisire una tattica in grado di battere il computer come sperate di cavarvela in rete? Bene quindi credo che vi sarà più utile una serie di consigli generali infarciti con alcuni relativi alle varie fazioni presenti, piuttosto che una soluzione al completamento delle missioni che come vedrete giocando non costituiscono certo il fulcro del gioco.

Strategie Generali

Innanzitutto bisogna che siate onesti con voi stessi e siate in grado di dire se siete dei giocatori esperti o dei novellini. Nel primo caso dubito che abbiate cercato aiuto in questa guida e l'unico consiglio che posso darvi è che la pratica porta alla perfezione, quindi l'unico modo per essere imbattibili è allenarsi in Skirmish contro le Brutal armies o in multiplayer con i guru di questo gioco. Nel caso che invece apparteniate alla seconda categoria, allora benvenuti e spero di potervi essere utile.
Primo passo nel mondo di Generals è ricordarsi che ogni strategico ha una base prestampata e una forma assolutamente originale, questo vale dal più scadente al più rinomato. E il qui presente non fa eccezione. Dunque gettiamo le basi, prendete una mappa qualsiasi, possibilmente ampia e mettetevi ad una estremità, indi mettete un nemico di basso livello agli antipodi e un alleato di media potenza abbastanza vicino a lui ma non troppo o lo distruggerà troppo velocemente. Inoltre settate la velocità di gioco al massimo. Bene una volta caricato preparatevi a questa specie di tutorial. Prima cosa, sia che abbiate scelto una fazione in prerogativa di un'altra la prima cosa da fare è costruire una fonte di energia.
Volendo se avete abbastanza soldi costruitene due che vi tornerà utile in seguito. Fatto ciò cercate il più vicino supply zone e costruitevi vicino ma senza esagerare un punto di raccolta costruendo due bulldozer di raccolta o quattro lavoratori. Ora avete energia e una fonte di guadagno, quindi potete cominciare a pensare all'esercito. Ma da chi deve essere composto questo esercito? Beh qui dipende da voi. Se volete seguire la strategia classica sempre valida e che per carità funziona, beh allora semplicemente createvi un esercito in queste proporzioni: due quinti carri armati misti (mitragliatori e cannoni), un quinto armi pesanti (missili), un quinto esercito di terra misto ed un quinto armate aeree, quest'ultime a meno che non siate U.S.A. avranno solo funzione incursiva. Con una tattica di attacco simile potete star certi che avete alte possibilità di districarvi in qualsiasi situazione.
Ovviamente lo schema da seguire è mandare in prima linea i carri, poi la fanteria, indi le armi pesanti nelle retrovie, chiamando gli aerei quando vi avvicinate allo scontro in modo da fargli colpire o tutti una costruzione oppure un nemico ciascuno, che in quest'ultimo caso se non lo distruggeranno lo indeboliranno di certo molto. Questa è la stretegia classica che vi può tornare utile per imparare i rudimenti del gioco e che vi basterà nella maggior parte dei casi a vincere le missioni contro il computer. Una volta appresa tale strategia potete farla vostra e personalizzarla in modo da renderla efficace anche nel multiplayer. Ad esempio un modo di variare è costruire un esercito con fanteria pesante, carri armati con mitragliatori e una buona flotta aerea. Ovviamente questa è solo una delle combinazioni possibili. Comunque qualsiasi sia la vostra scelta di strategia una volta costruite le basi del vostro esercito cioè, un esercito che sia in grado almeno di difendervi dai primi timidi attacchi nemici, dovete assolutamente espandervi.
Avete bisogno di risorse e di certo non le otterrete continuando a costruire unità di raccolta con un unico punto di raccolta. Il primo passo verso l'espansione è vedere la dislocazione delle supply zone e degli eventuali giacimenti di petrolio, che vi ricordo che per catturare i quali avrete bisogno degli hacker o della fanteria leggera addestrata con l'apposita abilità. Una volta adocchiato i più vicini punti di espansione mandate un costruttore con una scorta per costruire un punto di raccolta. Nel caso giochiate con la Cina ricordatevi di costruire un punto di raccolta ogni due-tre raccoglitori perchè i raccoglitori cinesi possono scaricare il loro carico solo uno per volta. Mi raccomando, è fondamentale avere i propri punti di espansione protetti contro eventuali attacchi nemici che potrebbero tagliare drasticamente le vostre entrate.
E senza soldi non potete mica costruire un esercito. Ultimo consiglio generale che vi dò è di evitare, se possibile, di costruire tutte le vostre strutture vicine, questo perchè nelle missioni avanzate o nel multiplayer o nello Skirmish mode insomma in qualsiasi situazione in cui si possono utilizzare le armi di distruzione di massa quali la bomba atomica, la tempesta SCUD ed i vari bombardamenti a tappeto, se le vostre costruzioni saranno abbastanza distanziate questi attacchi risulteranno estremamente meno efficaci.

Strategie Specifiche

In questo capitolo di C&C sono presenti tre fazioni opposte, ognuna con caratteristiche peculiari e con debolezze particolari. Diciamo che la fazione più equilibrata è sicuramente quella U.S.A., in quanto ha dei costi relativamente bassi ed ha una gamma di unità molto versatili, inoltre il suo sistema di raccolta è quello più efficace anche se non il meno costoso. Le altre due fazioni presenti invece sono molto meno stabili in quanto una pecca in eccesso e l'altra in difetto.
La Cina è basata su di un attacco di terra massiccio e letale ma ha bisogno di tempo e di abbondanti risorse per la costruzione delle unità. Infine i G.L.A. sono le unità più deboli se non amministrate da mani esperte, e sono più adatte alla guerriglia, in quanto le unità sono molto poco costose e molto veloci, ma deboli sia in attacco che in difesa. Micidiali negli attacchi mordi e fuggi nello scontro a fuoco diretto vengono spazzati via. Ed ora vediamo più nello specifico le tre fazioni.

U.S.A.

Come dicevo nell'introduzione questa scelta di gioco è consigliata chi gioca per le prime volte in quanto consente di mettere in pratica tutte le combinazioni possibili per quanto riguarda la struttura dell'esercito. I punti di forza di questa fazione sono sicuramente il veloce sistema di raccolta basato sugli elicotteri e l'utilissimo reparto aereo, proprio per quanto riguarda gli elicotteri da combattimento che contrariamente agli aerei non hanno bisogno di tornare alla base e sono letali contro i carri armati semplici che non hanno misure di contraerea.
Ovviamente contro le strutture di terra di contraerea e contro la fanteria pesante sono dei facili bersagli, ma alcuni carri di supporto possono essere in grado di ovviare a questo problema. Per quanto riguarda le altre unità sono tutte unità di media potenza, degne di nota solo la fanteria semplice che con le granate flash può mettere ko ampi battaglioni di fanteria nemica e le jeep della croce rossa in grado di guarire i soldati feriti.

CHINA

La fazione cinese è la mia preferita in quanto è tecnicamente potente e "stupida". L'attacco cinese è basato su tre parole chiave: potenza, potenza ed ancora potenza. I punti di forza cinesi sicuramente sono l'alto livello di difesa delle unità di raccolta e le unità di terra di tipo carro armato, oltre al lanciafiamme.
Con i cinesi c'è poco da pensare, in quanto il reparto aereo è composto da un'unica unità, il Mig, che è utile solo come incursore contro altre unità in quanto il danno che causa è molto basso e agli edifici fa praticamente un baffo. Quindi bisogna puntare tutto sui carri. Ovviamente se parliamo di carri, impossibile non fare riferimento agli overlord, l'unità più letale del gioco. Un overlord ha una altissima potenza di attacco mista con una difesa eccellente, inoltre può essere modificato con l'aggiunta di alcuni pezzi che rendono il tutto più letale. Tre overlord con gatling tengono testa ad un intero esercito nemico ed un overlord con bunker caricato di fanteria pesante distrugge carri come fosse una falciatrice.
E se questo non bastasse l'overlord può passare sopra ad i carri di media e piccola entità. Ovviamente non è una unità perfetta, in quanto è molto lenta e diventa facile preda delle incursioni aeree e delle armi pesanti. Anche se a questi difetti si ovvia utilizzando i carri armati semplici per le armi pesanti e quelli con le gatling per gli aerei, per non parlare del lanciafiamme contro la fanteria. In conclusione la fazione cinese è imbattibile nello scontro diretto in ampi spazi senza coperture dove chi la dura la vince, mentre nella guerrigli urbana o di tipo mordi e fuggi soffre un pò.

G.L.A.

Ho lasciato per ultima la fazione ribelle in quanto è a mio parere la scelta più ostica per questo gioco. Questa fazione ha delle importanti caratteristiche che la rendono fluida e veloce ma che allo stesso tempo la vedono diventare debole nell'attacco diretto. I punti di forza sono certamente il costo bassissimo delle unità oltre alla possibilità di utilizzare le unità di raccolta come unità costruttrici e viceversa, anche se quest'ultime essendo unità di fanteria sono molto vulnerabili.
E stà proprio qui la pecca. Questa è una fazione basata sulle unità veloci e deboli oltre che sulla fanteria e sullo spostamento di quest'ultima. Se è pur vero che in aiuto di questa filosofia vi siano gli utili tunnel in grado di spostare le unità molto velocemente da un punto ad un altro della mappa, di contro c'è il fatto che purtroppo servono una alta quantità di unità per procurare davvero dei danni al nemico. Mi spiego meglio, le uniche unità davvero letali sono le unità esplosive di tipo kamikaze, in grado di procurare ingenti danni, ma quest'ultime primo sono monouso e secondo devono arrivare intatte sull'obiettivo, e questo diventa difficile sopratutto con i kamikaze di fanteria, che sono eccessivamente vulnerabili.
In soccorso di ciò arriva l'unità folla nella quale si possono imboscare i kamikaze e farli arrivare a destinazione, ma anche questo trucco non riesce sempre. Inoltre come carri quello più utile è quello all'antrace che è letale contro le unità di fanteria nemiche ed amiche, quindi bisogna prestarci attnezione. Insomma in conclusione la G.L.A. è la fazione dedicata a chi cerca uno stile di guerriglia mordi e fuggi dove si può usare molta fantasia negli attacchi e la consiglio solo a chi ha già un certa esperienza nel gioco.

Sommario della Soluzione

Introduzione
Strategie Generali
Strategie Specifiche
U.S.A.
CHINA
G.L.A.

TI POTREBBE INTERESSARE