Dune II: The Building of a DynastyLa soluzione completa di Dune II: The Building of a Dynasty 

Parte 3

QUANDO IL GIOCO SI FA DURO!
Seguendo le indicazioni date finora, non dovreste avere grosse difficoltà ad arrivare al settimo livello. Da questo livello, e, in modo più marcato, dall'ottavo, si fanno sentire le differenze tra una Casa e l'altra: quindi ci concentreremo sulle tattiche delle diverse fazioni in lotta per Arrakis, visto che le tecniche generali di difesa e di attacco non cambiano tanto dal sesto al nono livello.

Politica Generalev
Cercate di costruire il massimo numero di Harvester possibile, e di accumulare nei Depositi quanta più Spezia potete: verso la fine dell'ottavo livello scoprirete che i giacimenti di Spezia si esauriscono e che dovrete andare avanti solo con quella già estratta. Mentre espandete la base, privilegiate l'aspetto difensivo, costruendo le torrette lanciamissili (che oltretutto non sono contate come unità da combattimento) come descritto prima e raccogliendo le nuove unità nei punti in cui vi attaccano i nemici (infatti dovrete vedervela con due basi nemiche per volta). Dall'ottavo livello, è consigliabile costruire lo Spazio Porto, perché è necessario per disporre del Palazzo; comunque rimane valido il consiglio di limitare gli acquisti, visto che spesso troverete dei prezzi da pirati. Il Palazzo è vitale per completare felicemente lo scenario, perché per avere qualche possibilità di eliminare il nemico dovrete prima indebolirlo con l'arma segreta a vostra disposizione.

La Casa Harkonnen
Se giocate come Atreides o come Ordos, dovete fare grande attenzione ai missili degli Harkonnes. Questo micidiale missile a lunga gittata piomba senza preavviso (per fortuna non troppo spesso) sulla vostra base, puntando sul Construction Yard e distruggendo tutti gli edifici e le unità nel raggio di sei-sette caselle. Per fortuna (o per sfortuna, se siete degli Harkonnen), è tanto potente quanto impreciso: salvate la partita appena iniziate lo scenario, quindi costruite e fortificate le vostra base seguendo i consigli già dati, e aspettate che cada il primo missile: se centra l'obiettivo, vi conviene caricare di nuovo lo scenario e ritentare. Se invece fallisce (avete circa una possibilità su tre), salvate e continuate a giocare. Quindi, appena possibile, costruite l'industria pesante e subito dopo un'unità di costruzione mobile. Speditela quindi lontano dal Costructian Yard (cercate una zona rocciosa abbastanza grande lontana anche dalle basi nemiche) e costruite lì un nuovo Construction Yard, e un po' più lontano un duplicato degli edifici più importanti (il Palazzo, la Fabbrica Pesante, ecc), in modo da potervi riprendere nel caso in cui arrivi un missile puntato meglio del solito. In ogni caso, per evitare danni troppo vasti da essere riparati in tempo utile, non mettete vicino al Construction Yard nessun edificio di importanza vitale, in particolar modo il Palazzo. Se invece siete della casata degli Harkonnen, tenete presente la scarsa precisione del vostro mega-missile, salvate prima di lanciarlo e ricaricate in caso di completo fallimento. Nel caso la base nemica sia molto estesa, puntatelo ovviamente al centro. Se vi trovate senza corrente elettrica o senza il radar, cercate di essere veloci con il mouse: tenendo il tasto sinistro premuto lo scrolling sara più veloce e potrete puntare a 'occhio'...

La Casa degli Atreides
L'asso nella manica degli Atreides è la fanteria Freeman, che personalmente ritengo l'arma segreta più efficace. Due palazzi sono l'ideale per questa casa, ma anche uno solo spesso è sufficiente per vincere, contro i due-tre necessari per gli Ordos e i quattro degli Harkonnen. I Freeman sono truppe che non rispondono ai vostri ordini, ma si muovono autonomamente alla ricerca di unità nemiche, che distruggono con impressionante velocità! Se riuscite ad utilizzare questa fanteria speciale con intelligenza, spazzerete via tutti i mezzi nemici che difendono ia base avversaria o osano attaccare il vostro perimetro senza perdere quasi nessun mezzo. All'inizio della partita vi conviene lasciarle a loro stesse, visto che i nemici isolati abbondano tra le dune poste tra voi e la base nemica. Invece, verso la fine dello scenario, quando restano solo poche unità nemiche, dovrete prima cercarle con i vostri mezzi tradizionali e poi mandargli contro i Freeman. Se poi li utilizzate insielne ai lanciamissili ed ai Sonic Tank, distruggerete ogni tipo di difesa nemica. Ricordatevi però che dovrete distruggere da soli gli edifici della base, perché i Freeman attaccano solo le unità militari. Se invece non giocate con gli Atreides, non attaccate direttamente i Freemam che spesso non sono utilizzati bene dal computer, ma concentrate i vostri sforzi sul Palazzo stesso.

La Casa degli Ordos
Gli Ordos dispongono di gruppi di sabotatori incredibilmente abili nell'attaccare gli edifici avversari. Se giocate con gli Ordos, dovete pensare ai Sabotatori come a delle buone truppe che danno molto fastidio al nemico, ma che non sono sufficienti ad indebolire o addirittura distruggere il nemico. Sono piuttosto deboli, quindi colpite le basi del nemico lateralmente, in modo da evitare i mezzi nemici, oppure create un corridoio sgombro di unità e torrette nemiche tra la vostra base e quella nemica. Probabilmente, giocando con gli Ordos, risulta più difficile arrivare alla fine degli ultimi due scenari proprio a causa dell'elevato numero di sabotatori che non riesce a sopravvivere al tragitto tra il palazzo e il bersaglio. Se invece vi trovate dall'altra parte della barricata non preoccupatevi troppo dei sabotatori Ordos; basta mettere qualche unità difensiva supplementare sui lati della base e scoprire il loro abituale tragitto - niente a che vedere con il missile degli Harkonnen!

La Raccolta della Spezia nelle ultime due Missioni
Indipendentemente dalla Casa per cui giocate, scoprirete che la Spezia ad un certo punto dell'ottavo scenario si esaurisce e che quindi dovrete cavarvela con i crediti già accumulati. Quando non c'e più Spezia in giro, disfatevi di tutti gli Harvester tranne uno, che può servirvi nel caso in cui troviate della Spezia vicino alle basi nemiche. Riparate solo le torrette lanciarazzi, perché altrimenti vi ritroverete con i nemici sotto il Construction Yard in pochi minuti. Evitate invece di riparare le fabbriche (a meno che non siano proprio sul rosso), lo Spazio Porto, le Centrali Elettriche (basta che ne funzioni una sola per poter continuare a giocare - perderete però il radar) e il Construction Yard. Il Palazzo è l'unico edificio veralnente indispensabile, perché continuerà, ad intervalli regolari, a sfornare nuove armi. Utilizzate queste per indebolire il nemico, mentre dovrete mettere al riparo le altre unità militari, perché non potrete più comprarle, costruirle o ripararle quando non avrete più crediti, e saranno finiti da un pezzo quando potrete attaccare con qualche possibilita di vittoria. Il radar probabillnente sarà inutilizzabile quindi nelle fasi finali della battaglia dovrete farne a meno. In queste due missioni, è fondamentale la costruzione delle torrette lanciarazzi, che dovrete posizionare in modo da impedire alle unità nemiche di raggiungere la parte attiva della base. La tattica delle torrette posizionate lontano dalle costruzioni, ma a breve distanza tra loro (un paio di quadretti tra loro al massirno) è quella che dà i risultati migliori.

L'Attacco Finale
Utilizzate dei Trike (costano poco e sono veloci) per scoprire la locazione della base avversaria, e per esplorare il territorio tra le due basi. Cercate una piattaforma rocciosa abbastanza grande a metà strada, mandateci un'unità mobile di costruzione e mettete su un nuovo Construction Yard. Appena l'avrete completato, costruite sul lato più vicino alla base nemica delle torrette lanciamissili, quindi accumulate tutte le unità possibili (tenete presente che c'è un massimo sia per le unità che per gli edifici, quindi distruggete i mezzi e le costruzioni che sono obsoleti o non vi servono più) in questo punto. Individuate il punto debole della base nemica, e iniziate la sua demolizione distruggendo con i lanciamissili le torrette difensive - infatti i lanciamissili hanno una gittata più lunga di una casella delle torrette. Quando poi il nemico è abbastanza debole (iniziano a scarseggiare le unità avversarie), utilizzate, se possibile, Missiii o Freeman per indebolire maggiormente il punto dove intendete attaccare in forze e dove avete già demolito le torrette. Quindi spostate tutte le unità in massa, cercando di colpire il più velocemente possibile i Devastator, i Deviator ed i lanciamissili nemici. I lanciamissili ed i Sonic Tank vanno usati per colpire le torrette nemiche, lasciando alle altre unità il compito di difenderli. Se però il nemico arriva troppo vicino, ritirateli o spostateli in un punto abbastanza sicuro. Fate anche attenzione a non perdere i Cargo, che provvedono a ritirare le unità danneggiate e a riportarle al loro posto quando sono state riparate. Quando state perr finire i crediti, riparate solo ed esclusivamente le unità militari e le torrette più vicine al nemico, lasciando pure che i depositi e le raffinerie si guastino, insieme ai Construction Yard, alle Centrali Elettriche e alle Fabbriche, anche fino a distruggersi. Continuate a martellare il nemico cercando di evitare di ritirarvi: se voi avete finito i crediti, il vostro avversario non starà certo meglio! Alla fine riuscirete a sfondare la linea difensiva del nemico, e, una volta distrutti il Palazzo, le Fabbriche ed il Construction Yard, avrete la vittoria in tasca!

Parte 1

LE PRIME MISSIONI
La difficoltà maggiore in Dune II consiste nel bilanciare la produzione di Spezia, difendendo gli Harvester dagli attacchi esterni, e la gestione della guerra contro i vostri spietati avversari. Visto che i vostri nemici partono con la base già costruita, e quindi non hanno problemi difensivi, né per costruire gli edifici dovrete concentrarvi, almeno all'inizio dello scenario, nella difesa della base e nella raccolta di spezia. In particolare, le prime due missioni risultano davvero semplici, soltanto se non perdete tempo a combattere il nemico e non sperperate i crediti ottenuti: infatti, prima di tutto dovete limitare la produzione di unità militari, perché per mettervi sulla difensiva vi bastano una decina di Quad posizionati in punti chiave, come descritto più avanti; in secondo luogo, non dovete assolutamente costruire edifici inutili, visto che il vostro obiettivo consiste semplicemente nel raggiungere la quota di spezia richiesta.

La Gestione della Base
Una volta posizionate le unità diiensive, dedicatevi quindi ad espandere la base: il cuore della vostra colonia è il Costruction Yard, che deve essere protetto a tutti i costi. Circondatelo quindi con gli altri edifici visto che, almeno nei primi livelli, i nemici possono colpire solo gli obiettivi esterni. Inoltre evitate, se possibile di costruire gli edifici sulla roccia, costruendo prima la base di cemento. Costruite un paio di Centrali Energetiche, e infine posizionate le Raffinerie, cercando di metterle sempre sui lati esterni della base, possibilmente negli angoli, in modo da permettere agli harvester di entrare o uscire più velocemente. Concentratevi poi sulla costruzione, in ordine di importanza, di depositi, radar e, se possibile, industria leggera e qualche altro 'optional'. Non prendete neanche in considerazione l'idea di addestrare truppe di fanti, che sono lente, deboli e possono essere schiacciate dai mezzi corazzati del nemico.

La Difesa del vostro tenitorio
Noterete che gli attacchi del nemico arrivano sempre dalla stessa direzione e sono diretti verso un punto particolare: infatti i giocatori controllati dal computer, anche se molto più potenti, sono fin troppo metodici e ripetitivi. Posizionate i vostri mezzi militari a sei-sette caselle dal lato che subisce con maggior frequenza gli attacchi, lasciando solo un paio di mezzi leggeri sugli altri lati. Quando arriva un'ondata di nemici (che diventa sempre più potente ad ogni nuovo attacco), posizionate le vostre unità a 'V' (con il vertice verso la base e le punte verso il nemico), in modo da accerchiarli e colpirli in più punti contemporaneamente. Evitate poi di seguire i nemici in fuga: all'inizio le unità militari danneggiate non possono essere riparate, perciò non rappresentano più un grosso pericolo. Se volete raggiungere un alto punteggio, dovrete attaccare il nemico, tuttavia, con le scarse armi che potrete costruire in queste due missioni, il risultato può essere disastroso: il nemico, in tutti gli scenari, esqusi gli ultimi due ha sempre qualche arma in più, e, visto che parte con la base già preconfezionata dai programmatori, non ha certo problemi difensivi. Ricordatevi che per avere qualche spcranza di distruggere la base nemica dovrete attaccare in massa, e che una sconfitta totale dei vostri mezzi militari renderebbe vulnerabile la vostra base.

I Giacimenti di Spezia
Mandate in giro qualche Trike per trovare la Spezia. Indicativarnente, vi conviene cercare i giacimenti di Spezia dalla parte opposta a quella da cui arrivano i nemici (visto che i veicoli avversari seguono la strada più diretta tra la loro base la vostra) per minimizzare il rischio di attacchi da parte delle Case Rivali, e vicini a zone rocciose, in modo da poter spostare rapidamente gli Harvester se si avvicina un Verme della Sabbia. Naturalmente, è ancora meglio se sono vicini alla base. E' inutile lasciare delle unità a difesa degli harvester, visto che i Vermi della Sabbia non potete eliminarli neanche con i mezzi più potenti, e i mezzi degli avversari, semmai si dovessero far vedere, generalmente non attaccano i raccoglitori di Spezia. Man mano che espandete la vostra base, cercate di costruirla lasciando 'strisce' libere tra un edificio e l'altro, in modo da creare delle strade per gli Harvester e per i mezzi da guerra così non perderete dei preziosi secondi per aggirare l'intera base.

LA SlTUAZlONE SI COMPLICA... Le rimanenti sette missioni hanno come obiettivo la totale eliminazione del nemico dal territorio assegnatovi: per la precisione, è sufficiente demolire tutte le sue costruzioni, in quanto eventuali truppe e torrette difensive superstiti non contano. Come abbiamo detto prima, la base del nemico è già pronta sin dall'inizio del livello, e oltretutto il computer sembra avere una incredibile fortulla nel trovare la vostra installazione. Dovrete quindi mettervi sulla difensiva, costruendo molte unità militari, fin quando non ne avrete abbastanza per tentare un attacco. Ma naturalrnente non è tanto semplice...

La Base
Scoprirete che ad ogni nuova missione potrete costruire dei nuovi edifici e delle nuove unità militari: generalrente per vincere una missione bisogna sfruttare al massimo queste opportunità, quindi costruite sempre i nuovi edifici per poter avere le unità più avanzate; l'unica eccezione è lo Spazio Porto, che fino all'ottavo livello è praticamente inutile. Costruite quindi la solita serie di Centrali Elettriche a Vento, Raffinerie e Depositi, dedicandovi più tardi alle altri installazioni. Personalmente ritengo il muro perirmetrale pressoché inutile: l'unico impiego efficacie consiste nel deviare l'attacco dei nemici e costringerli a fare un giro più lungo sotto i vostri attacchi. Oltretutto spesso è d'impaccio ai vostri mezzi, perché si incastrano tra una crepa e l'altra, e dovrete spostarli quasi manualmente. Non crediate che le basi completamente circondate da muri siano più diferldibili delle altre: esistono le armi a lungo raggio e i caccia.
Un mezzo particolarmente utile, anche se passa quasi inosservato è il Cargo specie se utilizzato insieme alla Repair Facility: vi permette di raccogliere la Spezia molto più velocemente, e oltretutto vi permette di costruire le Raffinerie al centro della Base invece che all'esterno, come nelle prime missioni, in modo da renderle meno vulnerabili. Se avete la Repair Facility, che serve per rimettere a nuovo le vostre unità danneggiate, potrete recuperare i mezzi colpiti molto rapidamente. Inoltre circondando le Repair Facility o le Raffinerie con altri edifici o muri, obbligherete i Cargo a riportare le vostre unità, una volta riparate o scaricate, proprio dove le hanno raccolte. Chiaramente dovrete stare attenti a non rimallere senza Cargo perché altrimenti perderete le unità chiuse vicino alle Raffinerie o alle Repair Facility.

La Difesa della Base (missioni 3, 4 e 5)
Preparatevi quindi a difendere la base in modo efficacie: dal momento in cui il nemico scopre la locazione della vostra colonia al primo attacco in forze passa poco tempo quindi non perdete istanti preziosi in esplorazioni fantasiose o inutili costruzioni: disponete piuttosto le vostre unità come descritto per i primi due livelli, accumulandole cioé a difesa del lato che sosterrà con ognii probabilità gli attacchi nemici. Per quello che riguarda gli edifici, preoccupatevi, oltre che dei Depositi, anche di costruire le fabbriche che vi consentono di avere le unità militari più potenti, e di aggiornare (Upgrade) gli edifici già esistenti appena possibile. Dalla quinta missione avrete a disposizione le torrette difensive: sono sicuramente la difesa migliore, visto che sono corazzate e controllate dal computer. Se avete abbastanza crediti, potete costruite una fila di torrette a qualche casella di distanza (due o tre caselle sono sufficienti) dalla vostra base. Tuttavia questo tipo di torrette non basta a bloccare gli attacchi dei nemici, e dopo un paio di ondate, probabilmente i mezzi nemici riusciranno a sfondare la linea difensiva delle torrette; unite quindi a questa linea difensiva un buon numero di mezzi mobili da combattimento. Se avete abbastanza pazienza, potete posizionare le vostre unità sui iati della linea di torrette, e spostarli solo quando i mezzi nemici sono già vicii alle torrette: in questo modo li accerchierete e li colpirete alle spalle, e, visto che non sanno organizzarsi (attaccano il nemico più vicino, puntando però sempre verso la base) li eliminerete in poco tempo perdendo un numero relativamente basso di unità.

Le torretre lanciarmissili (sesta misslone).
Dalla sesta missione in poi invece potrete costruire le torrette lanciamissili, che, se posizionate nella maniera opportuna, riescono da sole a bloccare gli assalti dei nemici. Una volta scoperto il punto di arrivo degli attacchi dei nemici, costruite una linea di torrette, lasciando tre caselle di distanza tra una torretta e l'altra e quattro o cinque caselle tra il perimetro della base e le torrette lanciamissili. Quindi, appena avete i crediti necessari, costruite una torretta lanciamissili adiacente agli edifici della base ogni tre della 'linea': in questo modo sfrutterete un doppio campo d'azione, perché se un mezzo nemico si avvicina e tenta di arrivare alla base, ignorando le torrette (come accade quasi sempre), viene colpito sia mentre si avvicicina alla base e passa attraverso alla linea di torrette, sia quando arriva nei pressi della base. Inoltre potrete colpirlo con i missili anche mentre attacca gli edifici della base, distrulggendolo in poco tempo e senza nessuna perdita. Inoltre, costruendo una linea di torrette distanziate ma continue, potrete abbattere i caccia nemici molto facilmente.
Naturalmente dovrete preoccuparvi di riparare, o di rimpiazzare, le torrette tra un attacco e l'altro (passano dai tre agli otto minuti tra un'ondata e l'altra, quindi fate conto di avere meno di cinque minuti).

Parte 2

La Spezia
Per raccogIiere abbastanza Spezia dovrete avere almeno tre Harvester sempre attivi; visto che per produrli è necessaria la fabbrica pesante, che è disponibile solo dal quarto livello e il cui costo di produzione comunque, sia in tempo che in crediti è notevole, è molto più conveniente produrre tre raffinerie, con le quali vi verranno gentilmente omaggiati tre Harvester. Tenete inoltre presente che se i vostri Harvester diventano gradita merenda dei Vermi, no verranno sostituiti dalla vostra Casa (a meno che non rimaniate senza neanche un Harvester).
Per evitare la scomparsa dei vostri trebbia- sabbia, dal quarto livello in poi è bene non perdere mai di vista i Radar, che vi avvertono con un buon anticipo dell'avvicinarsi dei Vermi della Sabbia. La frequenza di attacchi aumenta insieme al livello, e diventa ancora maggiore se giocate con gli Ordos. Se poi siete della casa deglii Harkonnen sono guai! L'unico modo per liberarsi dei Vermi è di attirarli lontano dagli Harvester, possibilmente verso la base nemica: infatti i Vermi spariscono solo dopo aver inghiottito sette o otto unità. Per difendere i vostri Harvester dai rari attacchi del nemico bastano i Quad, o anche i Trike, che impegnano il nemico mentre allontanate l'Harvester e fate accorrere rinforzi. Prima dell'attarco finale, se vi avanzano tre o quattro unità, potete cercare i campi di Spezia sfruttati dal nemico, per distruggergli gli Harvester o quanto meno rallentargli la raccolta (non con la fanteria, perché viene facilmente schiacciata dai cingoli degli Harvester).

All'attacco!!!
Il vostro obiettivo finale deve comunque rimanere la distruzione della base nemica; non è facile disabilitarla, perchè sin dall'inizio è già pronta e ben difesa. Non potrete quindi seguire la tattica del vostro avversario che manda incessanti ondate, relativamente piccole, di mezzi d'attacco generalmente in modo disordinato e abbastanza ripetitivo. Dopo aver predisposto la difesa della base con torrette e mezzi, e programmato la raccolta della Spezia, potrete concentrarvi sulla corsa agli armamenti, ricordandovi però di mantenere al meglio le difese e curare che gli Harvester non facciano una brutta fine. Costruite un paio di fabbriche leggere e, dal quarto scenario, almeno una pesante. Quindi iniziate a produrre le unità più avanzate (carri armati, lanciarazzi, carri d'assedio, ecc) e raggruppatele nella zona che subisce gli attacchi del nemico (generalmente è il punto più vicino alla base nemica). Quando ne avrete una decina, potrete disfarvi delle unità obsolete (Quad, Trike, Fanteria, ecc), mandandole o alla ricerca della base nemica, oppure a distruggere gli Harvester del nemico o ancora ad attirare l'attenzione dei Vermi della Sabbia. Quando avrete scoperto la locazione della base nemica, cercate di girare intorno al suo perimetro, in modo da trovare eventuali 'falle': infatti la base non si espande nel corso dello scenario, e necessariamente un lato sarà più sguarnito degli altri.
Una volta raggiunto un numero abbastanza alto di unità (15-20 fino al quinto livello, 25-30 per il sesto) avvicinatevi alla base nemica, fermandovi solo sulla roccia (altrimenti basta un solo Verme della Sabbia per distruggere i vostri sogni di gloria! Attaccate quindi la base nemica, cercando prima di far fuori le unità che la difendono, attirandole fuori dal raggio delle torrette, poi le torrette lanciarazzi, e infine colpendo gli edifici. Se possibile, distruggete prima le Fabbriche Pesanti, poi quelle Leggere, quindi i depositi, le Ramnerie, il Construction Yard e poi gli altri edifici. Probabilmente perderete molte unità, specie se la strada è sbarrata dalle torrette, ma se riuscirete a distruggere almeno le Fabbriche ed il Construction Yard (che il computer usa molto poco), avrete finalmente vinto la battaglia: dovrete vedervela solo con le unità militari che il nemico ha nascosto prima del vostro attacco.

Le Unità Avanzate
Al sesto livello farete la conoscenza di qualche arma particolare, di cui è meglio conoscere i pregi e i punti deboli. Prima di tutto vi troverete davanti le torrette lanciarazzi: sono molto pericolose, e dovrete cercare di attirare i mezzi nemici posti a difesa della base fuori dal loro raggio di tiro. Colpitele poi con i carri armati, cercando però di evitare di perdere troppi mezzi. Un'altra unità, che per voi sarà disponibile solo dal settimo livello, è il lanciamissili. E' letale come le torrete in più si muove ed ha la cattiva abitudine di demolire le vostre difese prima che voi possiate colpirlo. Il suo punto debole è proprio il raggio d'azione: avvicinatevi, prferibilmente da dietro, con un mezzo veloce (il carro armato 'normale', per esempio), e scoprirete che a corto raggio non può colpire con i suoi micidiali razzi. Il Sonic Tank degli Atreides sono particolarmente adatti per colpire contemporaneamente diversi bersagli che avanzano in colonna: per questo è meglio metterli a difesa della base oppure sui lati dello schieramento attaccante. Se giocate come Ordos, potrete cattuare i mezzi del nemico, attaccandoli costantemente con i vostri Deviator. Ma fate molta attenzione, perché i Deviator sono fragili e costano molto, e l'effetto del gas verde spesso è limitato a poche decine di secondi.

Sommario della Soluzione

Parte 1
Parte 2
Parte 3

TI POTREBBE INTERESSARE