La soluzione completa di Spartan: Total Warrior  0

Atto 1


Capitolo 1: The Storm Breaks

Ignorate i piccoli guerrieri romani all'inizio di questa battaglia e focalizzate la vostra attenzione solo sui tre centurioni, usando le scudate per farli indietreggiare e poi attaccandoli quando si riprendono; se verrete e circondati dai soldati, usate il vostro attacco multiplo per poi tornare a concentrarvi solo sui centurioni poiché, anche se attaccherete gli altri soldati, essi continueranno ad arrivare a ondate. Per proteggere gli spartani che portano le bombe, correte davanti ad essi e respingete tutti i romani che attaccheranno; quando le bombe verranno posate, colpitele per accendere la miccia e poi scappate via. Se uno dei suddetti spartani comincia ad urlare, correte via lontano da lui poiché stava per esplodere. Fatto ciò, pulite l'area successiva dai romani per procedere con i seguenti due obiettivi: proteggere il re Leonida e il cancello. Concentratevi primariamente sulla difesa del cancello, poichè il vostro re sa cavarsela benissimo da solo; quando i vostri compagni moriranno in battaglia essi riappariranno poco dopo, per cui non allarmatevi, ma limitatevi a tirare la leva vicino al cancello per permettere ai rinforzi di unirsi alla battaglia. Comunque, anche se il re Leonida è abbastanza resistente, non è invincibile; tenete d'occhio la barra della sua energia e, se diminuisce di maniera pericolosa, fate entrare altri soldati all'interno dell'area e poi i dirigetevi verso di lui ed aiutatelo a fronteggiare i romani. Dopo circa 3 min di combattimento di obiettivi saranno completati e dovrete affrontare il boss di questo primo livello: Talos.
Per sconfiggerlo dovrete fare essenzialmente due cose. Proteggete il calderone di olio bollente dall'attacco dei romani finché non sia pronto all'uso e, quando i vostri compagni vi daranno il segnale, tirate la leva per versare il suddetto voglio sopra le truppe romane che attaccano le mura; allo stesso modo, quando i vostri compagni vi diranno che la catapulta è pronta, azionatela per colpire direttamente il gigante Talos. Dopo tre colpi il nemico verrà sconfitto e finirete così il primo capitolo.

Capitolo 2: A Spartan Welcome

Il primo vostro ordine sarà quello di trovare il modo di infiltrarvi nell'accampamento romano: usate qualsiasi elemento di via copertura mentre vi avvicinate alle mura, nascondendovi anche dietro il vostro scudo. Una volta raggiunte le suddette mura, saltate dentro la trincea e raccogliete le frecce infuocate dal baule per poi usarle contro i vicini barili esplosivi, e provocare così un'apertura nel muro. Mentre seguirete Castor all'interno dell'accampamento, usate e barili esplosivi a vostro vantaggio ed uccidete velocemente i romani con le frecce per evitare che diano l'allarme; nell'area successiva, lasciate che il vostro compagno pulisca la zona dai nemici mentre eviterete i colpi della ballista. Appena l'area sarà sicuro, uccidete i soldati che controllano la suddetta ballista e, dopo esservi addentrati più a fondo dell'accampamento, usate ancora la tattica dei barili per sbarazzarvi velocemente dei nemici ed ottenere la vostra nuova prima arma: le lame di Atena.
Ora il vostro compito è quello di proteggere gli spartani appena liberati e condurli fuori dall'accampamento sani e salvi; conducete il gruppo ed uccidete qualsiasi Romano si ponga tra voi e l'uscita, non dimenticando di usare il vostro attacco fulmineo quando verrete a pacati da un gruppo copioso di nemici. Poco dopo vidi ritroverete nel mezzo della parte più complicata di questa missione. Per prima cosa, fate saltare la ballista romana innescando la bomba vicina ad essa, poi attraversate il ponte di corsa ed eliminate i due soldati che operano sulla ballista nelle vicinanze. Fatto ciò, usatela per respingere le forze romane, aspettando che i gruppi di nemici si avvicinino alla fine del ponte per colpirli; quando le munizioni finiranno, passate alla ballista seguente e, nel caso finiste i colpi anche di questa prima dello scadere dei 3 minuti, scendete lungo il ponte e assicuratevi di non fate passare nessun nemico. Se anche solo uno riuscirà a sfuggirvi, la missione fallirà; al contrario, se riuscirete a tenerli tutti al di là del ponte allo scadere del conto alla rovescia, completerete la missione.

Capitolo 3: The last stand

Dopo aver superato le trincee, camminate vicini al muro sulla sinistra e fatevi strada per raggiungere la ballista e gli arcieri poco più in alto; avanzate nascondendomi dietro il vostro scudo poiché le frecce arriveranno veloci e, se vi colpiranno, saranno mortali. Rendete inoffensive due balliste e, nell'area successiva, dovrete uccidere sei centurioni in mezzo alla battaglia; adottate la stessa tattica del capitolo uno, usando l'attacco multiplo per farvi strada e colpendo i centurioni con lo scudo per farli perdere la difesa e poi attaccarli. Fate anche attenzione al marchingegno di Medusa, poiché i suoi raggi potranno trasformarvi in pietra. Fatto ciò, distruggete le casse alla base delle prime due torri di arcieri non molto distanti per attivare degli esplosivi e farle saltare; per buttare giù la terza, salì per la scalinata principale e superate i raggi fino a che raggiungerete delle altre casse. Ripetete il procedimento usato per le precedenti due torri e, una volta distrutta anche la terza, aiutate Castor ad aprire la porta che conduce al tetto; seguite ora la strada, attaccando i romani che vi si faranno incontro, e, quando arriverete nel tempio, alzate lo scudo poiché sarete circondati da un gruppo di arcieri che cominceranno a scoccare le loro frecce contro di voi. Usate il vostro arco contro di essi e, dopo averli uccisi tutti, dovrete affrontare il generale Crassus, il boss di questo livello.
Questa è una battaglia difficile, non soltanto perché il generale è un nemico posto, ma anche perché avrete solo 5 min per poterlo sconfiggere. Prima di tutto tentate di rimanere fuori dalla piattaforma centrale poiché se no la nebbia di Medusa vi danneggerà; assicuratevi poi che la vostra barra sia al massimo, in quanto è l'unico modo di sopravvivere agli attacchi del generale. Per far ciò, uccidete tutti i romani nell'area, anche quelli pietrificati, e poi equipaggiate le lame di Atena per affrontare il boss; usate il calcio per farlo indietreggiare e poi attaccatelo normalmente fino a che non comincia a bloccare i vostri colpi. Quando ciò accadrà, usate nuovamente il calcio e ripetete la strategia descritta sopra finché non l'avrete sconfitto; una volta morto, riceverete lo scudo di Medusa e completerete così il primo atto.

Atto 2 - Capitoli 1-3


Capitolo 1: The Badlands

Avanzate con cautela attraverso l'orda di barbari fino a raggiungere le tende, dove dovrete cercare i bracieri(indicati con dei cerchi) e rovesciarli con un calcio, facendo incendiare le suddette tende; fatto ciò il cancello che conduce all'area successiva si aprirà. Ora dovrete distruggere le tre grotte dei nemici, entrando in ognuna di esse e bloccando gli attacchi dei barbari fino a raggiungere i bracieri in fondo. Dopo aver rovesciato i bracieri in ognuna delle grotte, dirigetevi nell'area successiva e alzate il ponte usando la leva; trovate poi le frecce infuocate e colpite i barili esplosivi vicino al burrone per creare un ponte per voi i vostri alleati. Avanzate uccidendo di barbari e, per incendiare le successive tende, salite nella parte superiore del livello e controllate nella zona vicino alle casse fino a trovare un altro braciere; come in precedenza, rovesciatelo e, così facendo, incendierete tutta l'area circostante e completerete l'obiettivo. Ripetete questa procedura anche nella cittadina successiva, bruciando almeno cinque capanne prima del cancello che conduce avanti nel gioco; sul livello più basso dell'area successiva, sarete poi inseguiti da un nemico molto difficile da uccidere. Evitati i suoi attacchi e usate lo scudo di Medusa per tenerlo occupato mentre tirate la leva e liberate i vostri compagni; ora che avrete guadagnato dei rinforzi, circondatelo e, dopo averlo ucciso, pulite e l'area dai nemici e muovetevi verso l'obiettivo seguente. Dopo aver attraversato qualche altro ponte raggiungerete un villaggio con tre bauli; e in quello al centro troverete la chiave della prigione. Prendetela e tornate indietro alle celle per liberare i prigionieri, poi combattete semplicemente barbari mentre uscite per completare il capitolo.

Capitolo 2: The Wild Bunch

L'inizio di questa missione vi vede impegnati nel combattere un gruppo di berserkers all'interno di un anello di fuoco; usate il vostro colpo multiplo per spedirli tra le fiamme e siate veloci a parare i loro colpi per impedire che facciano lo stesso con voi, poiché se toccherete una fiamma morirete istantaneamente. Una volta morti, dovrete proteggere i due negozi di grano dalle ondate barbariche: la migliore strategia è suonare la campana vicino a uno dei due negozi per chiamare rinforzi e poi proteggere l'altro negozio usando la combinazione attacco multiplo/parata. Ricordatevi di suonare la campana ogni qualvolta il campo di battaglia si riempì di nemici. Dopo che avrete resistito abbastanza,2 giganti attaccheranno il campo e toccherà a voi respingerli usando tutti i vostri colpi; una volta uccisi completerete un altro obiettivo.
Ora vi toccherà proteggere gli ultimi cittadini dall'attacco dei barbari e, per far ciò, correte in giro per la città uccidendo tutti i puntini rossi che appaiono sul vostro radar il più velocemente possibile; dopo averli eliminati tutti, assicuratevi che la vostra barra sia al massimo prima di entrare nel campo ed affrontare il boss del livello: Beowulf.
La miglior strategia per combattere questo nemico è quella di caricarlo, usare una combo standard e poi bloccare i suoi attacchi; quando lo sentirete gridare tenetevi pronti ad evitare il suo attacco a distanza e poi caricatelo come descritto in precedenza. Dopo un po' di tempo Beowulf chiamerà dei berserkers per aiutarlo: usate il vostro attacco multiplo per tenerli alla lontana e continuate a concentrarvi sul boss. Quando la sua barra vitale sarà circa a metà, il barbaro comincerà a tirare palle di fuoco; usate le vostre frecce per interrompere questo tipo di attacchi e poi caricatelo ed attaccatelo per finirlo. Fatto ciò, uccidete i barbari rimasti nell'area per completare questo capitolo.

Capitolo 3: The Ruin of Heroes

Fatevi strada attraverso i nemici che vi attaccheranno usando le vostre mosse e standard di attacco e difesa, scaricando sui nemici un colpo ad area nel caso vi ritroviate circondati; procedete fino a quando vi ritroverete rinchiusi in una stanza. Per fuggire azionate i tre interruttori che troverete e colpite i tre bersagli corrispondenti con le frecce; una volta liberi, continuate a farmi strada combattendo fino a raggiungere una stanza piena di guerrieri non morti. Non fermatevi a combatterli ma procedette attraverso la stanza e premete i quattro interruttori che bloccheranno la porta(uno di essi è nascosto dietro alcune casse); appena la porta si aprirà, uscite e, nella stanza successiva, raggiungete il centro, nascondendovi dietro lo scudo per evitare le frecce degli arcieri, fino a trovare alcune casse. Distruggetele e fatte esplodere la bomba dentro di esse per far entrare e non morti dentro la stanza, creando così due fazioni opposte che cominceranno a combattersi tra loro; sfruttate ciò a vostro vantaggio e, dopo aver pulito la stanza, continuate fino a raggiungere l'area successiva piena di non morti, dove vi dovrete concentrare sulla struttura a forma di bara da cui sembrano uscire. Una volta distrutta, uccidete i rimanenti guerrieri non morti e poi uscite per affrontare il boss di questo livello: Nemesis.
Il modo più facile di sconfiggere questo boss è aspettare che i globi appaiano nella stanza; ora immobilizzate Nemesis usando lo scudo di Medusa e colpitelo tre volte(non quattro, altrimenti uscirà dallo stato di immobilità). Mentre il boss è ancora in capacità atto a muoversi, girate la stanza e recuperate le sfere, poi e ripetete questo procedimento finché Nemesis non sarà distrutto.

Atto 2: Capitoli 4-6


Capitolo 4: The Ghost of Troy

L'inizio di questo livello vi vedrà impegnati nel combattere ancora dei guerrieri non morti che, come prima, dovrete ignorare per concentrarvi sui punti di apparizione degli stessi; per distruggerli detonate le bombe vicine alle bare e, dopo averle eliminate tutte, fate esplodere l'ultima bomba vicino all'uscita per proseguire. Ora dovrete trovare il baule contenente la chiave per aprire l'uscita; cercate in tutta la stanza, distruggendo ogni nemico che apparirà dinanzi a voi, e, una volta nell'area successiva, scendete lungo la strada d destra e usate le frecce incendiarie per distruggere i barili esplosivi nella zona sottostante. Dopo aver innescato una reazione a catena ed aver aperto un'altra strada, seguitela e tirate la leva in fondo ad essa per uscire; dopodichè incontrerete i vostri alleati e dovrete affrontare delle altre ondate di non morti. Uccideteli tutti fino ad abbattere l'assassino che apparirà tra essi, poi aiutate Castor ad aprire la porta a est ed uscite dall'area insieme ai vostri soldati.
Nella stanza successiva tirate la leva per rivelare due bersagli, sparateli, avanzate e ripetete tutto questo per un paio di volte per poter proseguire; fatto ciò, continuate a farvi strada uccidendo i nemici nelle aree successive fino ad arrivare nella stanza con gli assassini. Qui usate lo scudo di Medusa per immobilizzare gli altri nemici mentre vi concentrate sugli assassini e, una volta morti, pulite la camera e procedete nella stanza finale; per completare il livello dovrete uccidere tutti i soldati non morti presenti in questa zona, alzando lo scudo quando un guerriero particolare comincerà ad urlare per proteggervi dal seguente attacco di fuoco. Continuate così fino a che non avrete sterminato tutti i non morti e il livello sarà completo.

Capitolo 5: La Sentinella

La strategia principale qui consiste nel decapitare ciascuna testa e poi attaccare la gola con le frecce incendiarie; l'unico modo per tagliare le teste è usare un attacco speciale, il chè significa che dovrete ricaricare la vostra barra d'attacco ogni tanto. Ciò può essere fatto evitando gli attacchi delle teste e colpendole una volta che si tornano indietro; potete usare anche le colonne per evitare i suddetti attacchi, ma dopo un po' esse verranno distrutte, e questo potrebbe essere un male visto che vi serviranno per la parte finale della battaglia. Dopo aver distrutto la maggior parte delle teste piccole, la testa principale apparirà; quando ciò accadrà dovrete essere agili ed evitare i suoi attacchi di fuoco a tutti i costi, per poi attaccarla nello stesso modo con cui avete agito in precedenza con le altre teste. Eliminatela per completare la battaglia.

Capitolo 6: La Resistance

Inizierete questo capitolo con il difficile obbiettivo di proteggere Archimede dall'attacco dei romani; usate il vostro radar e uccidete qualsiasi romano che appaia, tenendo d'occhio la vita dell'inventore nella parte in alto a destra dello schermo. Fatto ciò, seguite la strada fino al bivio e qui prendete la strada a destra fino a raggiungere la locanda di Bacco; cercate l'uomo al piano superiore, parlategli e prendete il vostro obbiettivo successivo: uccidere i romani che avanzano.
Non dovrete lasciare entrare nessun romano nella piazza o lasciarlo scappare per cui,appena vedrete un puntino rosso sul radar allontanarsi, focalizzatevi su di esso finchè non è stato abbattuto; dopo che avrete ucciso quattro gruppi di romani, 'obbiettivo saràcompleto e potrete procedere nel gioco. Tornate ora indietro alla piazza, trovate Koinos e preparatevi ad affrontare altri nemici; dovrete impedire a 15 romani di aggiungere alcune case della città e, per far ciò, tenete bene d'occhio il vostro radar e, se vi sentirete a corto di tempo, usate il vostro arco o lo scudo di Medusa per colpire i nemici a distanza. Una volta completato anche questo obbiettivo è ora di andare a cercare Archimede e di scortarlo via da qui.
Durante questa missione, rimanete vicini all'inventore poichè, se vi allontanerete troppo, appariranno alcuni romani e lo uccideranno; state comunque attenti alla vostra energia, visto che alla fine della strada dovrete affrontare tre ondate enormi di nemici prima di poter completare l'obbiettivo. Usate ogni santuario lungo la strada per mantenere alta la vostra barra della vita e, una volta sconfitte le ultime ondate di romani, il secondo atto sarà concluso.

Atto 3: Capitoli 1-3


Capitolo 1: Revolution

Correte più velocemente possibile all'inizio di questo capitolo, visto che avrete solo 45 secondi prima dell'inizio dell'esecuzione; seguite i vostri compagni e preparatevi alla battaglia appena troverete i prigionieri. Rovesciate i bracieri per tenere i romani a distanza e poi continuate a seguire Castor e Pollux fino a trovare cinque sorelle della rivoluzione; dopo averle liberate, tornate dai vostri due compagni e parlate al vostro contatto per venire a conoscenza della posizione di Acrisius, che troverete seguendo il punto verde sulla vostra mappa. Prendete la chiave da lui, incontrate i vostri compagni davanti al santuario e, dopo aver raccolto la pozione d'invisibilità, infiltratevi nella prigione mentre i vostri amici tengono a bada le guardie all'esterno; innescate le bombe per uccidere i romani e interrompere l'allarme e, fatto ciò, resistete uccidendo tutti i romani che cominceranno ad entrare. Dopo averli eliminati tutti, riunitevi ai vostri alleati e scortate i prigionieri nell'edificio sicuro per completare questo obbiettivo.
Ora, dopo aver resistito la successiva imboscata nemica, usate lo scudo di Medusa per pietrificare i nemici fino a quando saranno tutti morti, e così potrete recuperare un'altra chiave; tornate indietro alla magione di Sejanus, dove dovrete vedervela contro di lui e le sue guardie. Appena vedrete formarsi un vortice vicino al vostro personaggio, scappate via alla svelta e andate a nascondervi per evitare di essere colpiti; fatevi strada tra tre ondate di nemici per poi attivare l'occhio di Apollo e completare il livello.

Capitolo 2: The Eye of Apollo

L'obbiettivo principale qui è attivare quattro cristalli; per attivare il primo, seguite semplicemente i vostri alleati su per la rampa uccidendo i romani che troverete per strada. Tirate la leva che troverete nella stanza per esporre il cristallo, ma fate attenzione a Sejanus che apparirà e comincerà ad attaccarvi. Alzate lo scudo per difendervi e poi raggiungete la rampa che conduce alla stanza del secondo cristallo, dove troverete quattro assassini; uccideteli, liberate il secondo cristallo e procedete verso il terzo. Difendetevi dagli arcieri sulla strada riparandovi dietro il vostro scudo, attivate il terzo cristallo e dirigetevi verso il quarto. Anche qui usate lo scudo per difendervi dagli attacchi di Sejanus, evitando di combattere mentre siete sul tetto per concentrarvi nell'attivare gli specchi agli angoli dello stesso; fatto ciò, dovrete vedervela con Ladon.
Salite sull'arma fulminante e usatela per colpire Ladon quando sarà a portata, facendo attenzione a non sprecare i colpi, poichè la suddetta arma avrà bisogno di tempo per ricaricarsi tra un colpo e l'altro. Tenete d'occhio la vostra mappa e fate attenzione alle palle di fuoco, eliminando in fretta i nemici che le sparano e facendo attenzione ai romani che vi attaccheranno; quando sentirete i vostri alleati che vi avvertono, scendete dalla torrretta e uccidete i nemici per completare questa battaglia ed affrontare Sejanus.
Per sconfiggere questo boss dovrete seguire questa tattica: bloccate il suo attacco del fulmine, correte verso di lui, bloccate il suo primo attacco fisico e, dopo aver schivato il secondo, usate una combo standard con le spade. A questo punto Sejanus alzerà lo scudo; non colpitelo ma aspettate che si teletrasporti e usi un attacco speciale, poi ripetete l'intera sequenza di mosse finchè non lo avrete ucciso.

Capitolo 3: The Gates of Saturn

Durante questo attacco dovrete far molta attenzione ai comandi che riceverete: quando i vostri compagni vi diranno di nascondervi, fatelo usando il vostro scudo. Muovetevi solo quando sarà sicuro e, una volta raggiunta la prima postazione delle balliste, innescate la bomba per farla saltare; fatto ciò, dirigetevi alla seconda postazione e salite sulla ballista. Sparate 4 colpi in ognuna delle aperture del castello, poi arrampicatevi sulle mura prima dell'arrivo degli arcieri e preparatevi a difendere i vostri compagni con le bombe; state davanti a loro usando gli attacchi ad area per uccidere i romani. Quando vi avvicinerete agli obiettivi i nemici arriveranno più velocemente, per cui usate lo scudo di Medusa per immobilizzarli e dare più tempo così ai vostri alleati; dopo aver innescato bombe, andate avanti uccidendo i nemici con le frecce rosse sulla testa, difendendovi poi con lo scudo mentre uccidete gli arceri.
Arriverete alla tomba di Senjanus, dove verrete attaccati da dei soldati non morti che dovrete uccidere con la lancia di Achille; dopo averne uccisi circa 20 verrete attaccati da un'altra ondata di romani, che dovrete continuare a combattere fino a che troverete la scala che conduce alla torre di legno. Salite, tirate la leva in cima ad essa e poi percorrete la rampa per raggiungere l'interruttore successivo che, una volta attivato, completerà l'obbiettivo corrente; ora dovrete affrontare le sacerdotesse, e no potrete usare mosse speciali durante questo combattimento. Usate principalmente il vostro arco per sconfiggerle e, una volta morte, curatevi prima di teletrasportarvi fuori dalla stanza; ripetetevi ora contro due sacerdotesse e poi uccidete le guardie davanti al cancello per completare l'obbiettivo.
Scendete ora lungo la rampa per far entrare i vostri alleati e cominciare la battaglia successiva, dove dovrete uccidere i generali nemici; concentratevi su di essi e, a battaglia conclusa, andate a cercare Castor e seguitelo, sbloccando le porte che incontrerete sulla vostra strada. Vi ritroverete così in una stanza chiusa a fronteggiare vari arcieri e nemici con in mano delle torce; uccideteli tutti usando l'arco, sconfiggete le sacerdotesse che troverete successivamente e, una volta morta l'ultima di esse, dovrete affrontare di nuovo Sejanus.
Per questa battaglia usate la stessa strategia che avete adottato nel precedente scontro contro di lui; l'unica differenza qui è che Sejanus evocherà dei guerrieri non morti invece che usare attacchi a distanza.

Atto 3: Capitoli 4-5


Capitolo 4: Death & Circuses

E' giunto il momento di cercare un'uscita da questo posto: tornate indietro all'inizio del livello, dove troverete alcune frecce incendiarie che dovrete usare sui barili esplosivi che avrete sorpassato da poco; dopo averli fatti saltare, percorrete la strada appena creatasi fino a raggiungere un gruppo di arcieri. Affrontateli finchè due pretoriani non appariranno e sbloccheranno il cancello: sconfiggete anche questi due nuovi nemici e procedete attraverso i suddetti cancelli. Nella stanza successiva raccogliete la chiave, aprite il cancello e troverete una pozione della rabbia nel mezzo della stanza; prendetela per scatenare un'enorme battaglia, dove dovrete usare la suddetta pozione e le vostre mossi speciali per trasformare il campo di battaglia in un lago di sangue. Fatto ciò, attraversate il ponte che conduce alle mura nord dopo aver abbattuto l'ultimo romano e nascondetevi dietro le casse che troverete sulla strada mano a mano che vi avvicinerete alla postazione delle balliste; azionate l'interruttore vicino ad essa per interrompere il flusso di gas velenoso che vi bloccava in precedenza la strada, poi seguite il passaggio rimanendo un attimo indietro per guardare la battaglia. Dopo che i vostri nemici si saranno picchiati a vicenda abbastanza, saltate nella mischia e finiteli; dopo che un gladiatore avrà distrutto il muro con una carica, uscite dal passaggio appena creatosi e, nella nuova area, azionate i tre interruttori per uscire dalla stanza.
Affrontate i romani che avanzano fino a trovare una chiave, che poi dovrete usare per aprire il cancello sud, poi innescate la vicina bomba per fare un buco nel pavimento e creare così un'altra via di fuga; giù di sotto verrete attaccati da degli arceri, che dovrete eliminare con i vostro arco e delle frecce trovate sul luogo mentre vi dirigerete verso la scala. Salitela e troverete sei celle, una delle quali contiene i vostri compagni spartani; azionate l'interruttore per generare una battaglia di massa e usate le vostre mosse speciali ad area per far sopravvivere almeno qualcuno dei guerrieri spartani appena liberati. Fatto ciò seguite i vostri alleati e azionate l'interruttore che troverete per aprire il cancello finale ed affrontare il Minotauro.
C'è un modo molto facile per sconfiggere questo boss senza troppi problemi: attiratelo vicino alle casse, usate lo scudo di Medusa per immobilizzarlo e poi innescate le bombe all'interno delle suddette casse. Se la bomba esplode mentre il Minotauro è ancora paralizzato, essa causerà molti più danni del normale. Ripetete la procedura per archiviare velocemente un'altra vittoria.

Capitolo 5: Gods of Battle

All'inizio di questo livello avrete un minuto per salvare la ferita Electra e, quando la troverete, usate i vostri attacchi ad area per sbarazzarvi dei romani che vi attaccheranno; fatto ciò, avrete un minuto di tempo per trovare Castor. Usate la vostra mappa per farvi strada verso la sua posizione, evitando i nemici quando possibile e, dopo che lo avrete liberato, rimanete lì e combattete finchè non sbloccherà la porta e potrete scappare. Ignorate i nemici nella zona successiva, correndo avanti per recuperare le frecce incendiarie e sparare ai barili esplosivi per aprire un passaggio più avanti; dopo aver azionato un interruttore e esser entrati nella successiva battaglia, vedrete due portatori di bombe romani in piedi vicino ad alcuni esplosivi su uno dei lati del livello. Usate una freccia infuocata su uno di essi per farlo esplodere, innescando una reazione a catena che creerà un passaggio che ci permetterà di raggiungere l'altro lato del colosseo; qui dovrete difendere un cancello per due minuti mentre i vostri compagni cercano di sbloccarlo. State davanti a cancello finchè non si apre, poi entrate e salite le scale dirigendovi a nord, distruggendo tutte le casse che troverete per scoprire il passaggio che conduce all'area successiva. Ora fatevi strada attraverso i corridoi fino a raggiungere una stanza piena di esplosivi, dove dovrete far detonare la bomba nell'angolo, facendo poi attenzione agli effetti dell'esplosione; facendo ciò ucciderete la maggior parte dei nemici nella stanza e vi troverete così ad affrontare il boss di fine gioco: il dio Ares.
Come intuitivo, questa battaglia non è cosa facile. Per prima cosa equipaggiate le lame di Atena, poi andategli sotto e usate il calcio per farlo indietreggiare; a questo punto attaccatelo con le vostre mosse speciali finchè non inizierà a bloccare i vostri colpi, poi fermatevi e aspettate che torni nella sua posizione iniziale. Ad un certo punto Ares creerà delle immagini illusorie di sè, che vi causeranno danni ma che potranno essere distrutte con un solo colpo; usate i calci e poi colpitele per farle svanire. Quando Ares inizierà a usare il suo attacco di fuoco, allontanatevi da lui e schivate poi il suo attacco, girando poi dietro di lui per fargli qualche danno; il dio infatti non potrà difendersi o attaccare mentre starà controllando il fuoco. Quando sarete vicini a sconfiggere Ares, esso incomincerà a evocare mostri in suo soccorso: ignorateli il più possibile poichè non riuscirete mai a sconfiggerli tutti(continueranno a riappiarire una volta uccisi). Concentratevi sul dio usando la strategia descritta in precedenza e non avrete problemi a sconfiggerlo e a finire così il gioco.

Sommario

Atto 1
Atto 2: Capitoli 1-3
Atto 2: Capitoli 4-6
Atto 3: Capitoli 1-3
Atto 3: Capitoli 4-5