Thief: The Dark ProjectLa soluzione completa di Thief: The Dark Project 

MISSIONE DI ADDESTRAMENTO
Il vostro primo compito è usare le ombre per muovervi senza farvi vedere. Camminate per la stanza tenendo d’occhio il misuratore di luminosità al centro dello schermo in basso. Prima di uscire date un’occhiata al pavimento: le parti coperte da un tappeto vi permettono di muovervi più silenziosamente rispetto a quando camminate sopra il metallo. Seguite il tappeto e salite le scale. In cima prendete le armi e iniziate a tirare frecce contro i bersagli, poi allenatevi con la spada. Fate pratica nel bloccare gli attacchi dell’avversario. Prendete la chiave dal tavolo ed usatela per aprire la porta. Arrampicatevi sulla corda e saltate su una piattaforma, correte ed oltrepassate con un salto l’interruzione nel percorso. Allenatevi e cercate di imparare tutti questi movimenti, perché la prossima volta che li dovrete usare un singolo errore vi potrebbe essere fatale. La missione introduttiva termina con l’attraversamento della porta rossa.

IL MANIERO DI LORD BAFFORD
Camminate in avanti e vi troverete presto in un’area aperta con un grosso edificio, che è quello in cui dovete entrare. Di fronte a voi c’è l’ingresso principale, sorvegliato da tre guardie. Per trovare l’ingresso alle fognature andate a destra, aggirando la casa. Passate oltre ai primi due tombini, girate a sinistra, oltrepassate la porta ed entrate nel terzo tombino. In basso girate a destra, percorrete il corridoio a destra, entrate nella porta ed uscite da questa piccola stanza, girate a destra altre due volte e salite la scala. Qui c’è una guardia, e avete bisogno della chiave che porta appesa alla cintura. Entrate nella porta che ora potete aprire e saltate nel pozzo.
Nuotate ed uscite dall’acqua nell’area a destra, salite nella cantina del maniero, entrate nei due magazzini facendo attenzione alla guardia. Avvicinatevi alla fessura nella finestra e quando la guardia sarà andata verso destra, avrete via libera. Uscite ed andate a destra fino in fondo al corridoio, girate a destra e vi troverete in un’altra serie di magazzini. Se guardate a sinistra quando entrate nella prima stanza, vedrete una guardia a sorveglianza di un’uscita. Colpitela con una freccia nel collo per sbarazzarvene e salite le scale verso il piano terra.
Uscite dalla porta ed andate a destra, oltrepassate la stanza con il servitore che sta dormendo, girate a destra e camminate fino alla fine del corridoio. Girate a destra e proseguite fino alla porta rossastra. Raggiungete la fine anche di questo corridoio, girate a sinistra, ignorate le scale e salite invece la seconda rampa che vedete sulla sinistra, continuate a salire fino al secondo piano, percorrete il corridoio ed entrate nella biblioteca. Uscite dall’altra porta ed uscite sul corridoio, pattugliato da due guardie, ma nel punto in cui vi trovate ora non vi possono vedere. Aspettate che passino oltre e recuperate la chiave che uno di loro porta alla cintura, poi muovetevi nella nicchia sulla destra e scendete le scale. Abbattete la guardia e prendete lo scettro appeso dietro al trono.
Uscite dalla sala del trono e tornate nel corridoio. Girate a destra due volte, entrate nella camera di Bafford e rubate tutto ciò che trovate. Uscite nel corridoio e girate a destra. Superate il corridoio a sinistra, aprite la porta, entrate nella biblioteca ed uscite dall’altro lato. Prendete le prime scale a destra, salite e scendete, girate a sinistra. Andate ancora a sinistra e proseguite fino a vedere l’interruttore su uno dei pilastri. Attivatelo per aprire un cancello posteriore ed andarvene.

FUGA DALLA PRIGIONE DI CRAGSCLEFT
Saltate nella pozza e nuotate nell’unica direzione possibile. Uscite dall’acqua ed iniziate a camminare seguendo i binari. Al bivio andate prima a destra, poi a sinistra. Allo slargo prendete la strada a destra. Arrivate all’area aperta con un dispositivo, saltate sulla sporgenza nel muro evitando lo zombie. Percorretela fino a raggiungere la stanza con i tre cadaveri. Proseguite costeggiando il muro a sinistra, nell’angolo c’è un’altra sporgenza che porta ad una stanza alta con un ponte distrutto. Arrivate all’altra estremità percorrendo la strada in basso, salite sul ponte e percorrete i binari. A sinistra troverete un pulsante per l’ascensore: premetelo e fuggite giù per il corridoio a destra. Arrivate all’area aperta con la scala a destra, entrate nella porta e nel salire colpite con un paio di frecce le due guardie. Entrate nella porta a destra ed attraversate la stanza macchinari arrivando al corridoio dietro: seguitelo a destra e svoltate la prima a destra. State entrando nella fabbrica da una passerella sopraelevata, scendete le scale e passate molto, molto lentamente alle spalle del fabbro. Entrate nella prigione.
Due guardie stanno parlando del blocco di celle 4. Nascondetevi e rubate la chiave, poi scivolate alle spalle della guardia ferma ed entrate nella prigione. Seguite i segnali verso i blocchi 3 e 4. Andate al blocco 4, uccidete la guardia con una freccia, entrate nel corridoio posteriore e dopo che la guardia sarà passata, correte verso il piano superiore. Azionate l’interruttore per aprire la porta della cella di Cutty, poi scendete le scale e raggiungetelo nella prima cella a sinistra. Purtroppo Cutty sta molto male e non può evadere. Come ricompensa però vi dice che nel quartier generale degli Hammerite sono custoditi gli appunti di un altro ladro, Felix, che vi possono essere d’aiuto nel rubare l’Horn of Quintus.
Dal piano terra del blocco 4 distraete con una freccia rumorosa la guardia sulla destra e raggiungete così il blocco 1. Uccidete la guardia e guadagnate l’accesso. I resti di Issyt sono al secondo piano, nella seconda cella. Raccogliete la mano di Issyt e scendete, seguendo l’indicazione che porta ai dormitori. In cima alle scale c’è un’ampia stanza con una guardia, evitatela e salite le scale a destra. Percorrete il corridoio, girate a sinistra, entrate nella porta ed aprite quella immediatamente a destra. Percorrete il corridoio, entrate dalla porta ed abbassatevi. Rubate la chiave alla guardia ed esplorate il suo ufficio per trovare dei tesori e gli appunti di Felix. Scendete alla prigione, poi tornate alla fabbrica. Ripercorrete la strada fatta all’andata, arrivate all’ascensore, premete il secondo pulsante dall’alto per farlo salire al terzo piano e seguite l’unica strada fino alla scala. Scendetela, seguite il corridoio, azionate l’interruttore sul muro per aprire una grata ed uscire.

MUCCHIO D’OSSA
Evitate il cadavere di fronte a voi, scendete e seguite il tunnel verso l’area aperta con la corda. Scendetela lentamente e saltate sulle sporgenze alle pareti. A sinistra c’è un passaggio, saltateci e salite le scale. Girate a destra e seguite il corridoio, girate a sinistra quando raggiungete il fondo, camminate nella larga stanza ed uscite dal passaggio a destra. Salite le rampe di scale ed arrivate alla cripta. Avvicinatevi all’urna accovacciati, in modo che la trappola con le frecce non vi colpisca. Salite la scalinata verso la stanza successiva. Scivolate giù con la corda ed andate a sinistra, dove c’è un forziere, poi tornate indietro e saltate in acqua. Nuotate fino a raggiungere l’altra sponda, aprite i forzieri ed andate a destra. Scendete nel buco e spostatevi non appena raggiungete il fondo per non venire schiacciati dal masso. Entrate nell’apertura a destra.
Entrate nella caverna: è lineare e non c’è pericolo di perdersi. Quando arrivate all’incrocio a T, aspettate che il nemico vada a destra ed entrate nel tunnel a sinistra. Quando arrivate nella grossa caverna, aggiratela fino a trovare un’apertura dalla sfumatura verdastra, uscite e raggiungete un’altra ampia caverna con una sporgenza. Percorretela ed uscite dall’apertura rossastra a sinistra. Qui ci sono diverse tombe, che contengono l’Horn of Quintus ed alcune gemme. Camminate nelle catacombe, svoltando sempre a destra. Usate l’acqua santa se sentite il bisogno di sbarazzarvi di alcuni degli zombie, ma risparmiate le frecce di fuoco. Arriverete in una stanza con molti zombie: correte velocemente verso la rampa al centro, uccidete lo zombie in cima e seguite il corridoio. Evitate le palle di fuoco e girate sempre a destra, quando possibile. Ad un certo punto arriverete ad una stanza circolare con delle scale: salitele e raggiungete l’unica uscita.
Entrate nelle caverne, alla prima apertura girate a destra, poi a sinistra. Continuate a tenere la destra e dovreste arrivare all’ingresso della cripta. Uccidete i nemici con l’arco e salite sulle scale per raggiungere il punto in alto, dove si trova l’Horn of Quintus.

ASSASSINI
Seguite i due uomini per scoprire chi è il mandante del vostro presunto omicidio. Mantenetevi a distanza nel caso si voltino e perché non si insospettiscano quando calpestate un suolo più rumoroso, specialmente mentre attraversate il ponte metallico. Alla fine del pedinamento arriverete fuori dalla tenuta del boss Ramirez: il problema adesso è riuscire ad entrare. Nascondetevi fino al momento in cui le guardie proseguono la ronda. L’intera area è pesantemente sorvegliata, ma per fortuna ci sono anche molti punti d’ombra in cui rifugiarvi. Percorrete il sentiero a destra. La ghiaia è abbastanza rumorosa, ma potete sfruttare questo problema a vostro vantaggio, per richiamare l’attenzione della guardia nel punto sbagliato. Correte a destra e fermatevi nell’angolo del giardino. Entrate nella porta sul muro esterno e salite le scale. Salite sul tetto e scivolate sul balcone. Da qui aprite la porta ed entrate nella biblioteca. Il libro che sporge a destra del camino attiva un passaggio segreto. Entrate, ascoltate la conversazione tra le guardie, poi tornate in biblioteca ed uscite in corridoio. Entrate nella porta a destra, poi uscite sul corridoio. Dopo aver girato il secondo angolo, girate a destra ed aprite la porta in fondo. Questa è la camera di Ramirez, rubate tutto il possibile, spegnete il fuoco nel camino e chinatevi per entrarvi. A sinistra c’è un interruttore che apre un passaggio segreto: esploratelo. Tornate al corridoio e alla fine girate a destra. Derubate tutto ciò che è contenuto in queste due stanze, ritornate al corridoio ed andate ancora a destra. Attraversare il reliquiario degli Hammerite e scendete le scale verso il piano terra, che è molto ben sorvegliato. Quando la via è libera, scendete le scale ed uscite nel corridoio. Girate a sinistra. Entrate nella prima porta a destra e nella stanza dei trofei di Ramirez. Lasciate la porta aperta e quando vedete la guardia passare, diretta a sinistra, uscite ed entrate nella porta a sinistra. Percorrete tutto il corridoio e girate a sinistra. Scendete le scale verso il sotterraneo.
Seguite il corridoio fino all’intersezione a T, girate a destra ed aprite la porta con la chiave color bronzo. Andate a sinistra, la prima apertura a sinistra è la stanza che state cercando: Ramirez si trova qui. Se siete abbastanza silenziosi, non si accorgerà della vostra presenza e potrete ucciderlo con una freccia senza ulteriori problemi. Prendete la chiave dallo scaffale e quella alla sua cintura, usandole per aprire i due scrigni della stanza. Ora potete tornare indietro. Ripercorrete al contrario la strada che avete fatto per arrivare fino a qui, raggiungete quindi la biblioteca all’ultimo piano, uscite sul balcone e buttatevi in acqua. Lasciatevi trasportare dalla corrente, che vi riporta alla piattaforma in legno da cui siete passati mentre pedinavate gli scagnozzi di Ramirez. Fate attenzione alle guardie nei paraggi. Tirate una freccia rumorosa per distrarle, salite la scaletta e fuggite via lungo la strada principale verso il punto da cui eravate partiti.

LA SPADA
Girate l’angolo e tirate una freccia di corda sul tetto in legno. Salite sul balcone, esplorate le stanze ed arrivate ad un corridoio sorvegliato da alcune guardie. Entrate nella prima porta a destra, forzate la cassaforte nella parte inferiore del pilastro. Tornate al corridoio e girate a destra, salite le scale. In cima saltate nel corridoio a destra, girate l’angolo ed entrate nella prima porta a sinistra. Aprite la porta sul lato opposto e indietreggiate per evitare la trappola. Prendete il denaro, poi tornate nel corridoio. Entrate anche nella stanza a destra, poi tornate nel corridoio ed andate a destra. Oltrepassate con un salto la trappola nel pavimento e da qui esplorate tutte le stanze che trovate. Quando arrivate alla prima serie di doppie porte, apritele e scendete. Ci sono delle torce da spegnere, e una guardia che porta alla cintura la chiave che vi serve, prendetegliela. Tornate al secondo piano, uscite in corridoio e con questa chiave aprite la porta sulla destra per salire all’ultimo piano.
Dalla rampa di scale girate a sinistra seguendo il corridoio. Entrate nella stanza con lo spazio vuoto e saltate sull’altra piattaforma. Alla fine del tunnel vi troverete sopra un corridoio sorvegliato da una guardia. Saltate sulla corda e da qui nell’altro tunnel, uccidete le due guardie che vedete al termine del percorso. Scendete nel corridoio e camminate verso l’estremità della piattaforma: sotto c’è un’ampia stanza ottagonale e di fronte a voi, sospesa nel vuoto, c’è la Spada di Constantine. Tirate una freccia di corda sul soffitto verdastro della stanza e in questo modo potrete recuperare la spada. Tornate sulla sporgenza da cui siete arrivati e tornate indietro. Ritornate alla stanza con il vuoto, usate la corda nel corridoio per passare dall’altra parte. Quando sarete usciti dai tunnel verdi e sarete tornati nel corridoio, salite la rampa a sinistra. Proseguite a sinistra fino ad arrivare ad una stanza bizzarra, superatela e procedete dritti, girando poi a destra. Questo tunnel porta alle scale che avete salito per arrivare al terzo piano. Scendete al primo piano e tornate dal punto in cui siete arrivati per portare a termine la missione.

LA CATTEDRALE MALEDETTA
Iniziate nell’angolo a sud-ovest della mappa. Salite la collina e girate a destra, entrando nell’edificio in rovina per trovare un piatto. Tornate al punto di partenza ed proseguite dritti, andate a sinistra e seguite la strada fino alla rampa con gli zombie. Salite velocemente e dirigetevi verso il muro, troverete un’insegna divelta, con scritto De Perrin Street. Correte via, evitando il nemico, entrate in una delle due aperture nel muro e saltate in acqua. Girate a destra e nuotate nell’apertura subacquea, percorrete il tunnel e salite sulla pedana nel mezzo e da qui saltate sul punto più vicino, dove si trova una chiave. Lanciate una freccia corda sulle assi del soffitto, saliteci sopra ed arrivate alla piattaforma in fondo, poi entrate nella casa in rovina. Uccidete tutti gli zombie che vi stanno aspettando. Superate il ponte a sinistra e scendete lungo Market Street. Arrivate al ponte in legno sulla sinistra, oltrepassatelo e andate a sinistra, entrando nell’edificio distrutto e recuperando il bottino. Andate a sinistra e proseguite fino alla porta, attraversatela e continuate, ritornando sulla strada. Più avanti, evitate gli spiriti degli Hammerite, salite la scalinata e raggiungete l’esterno della cattedrale.
Per recuperare l’Occhio dovete trovare la grotta dei Guardiani ed accendere le torce accanto alla statua. Tornate all’ingresso principale e scendete giù verso la strada. Girate a destra e dirigetevi verso le rovine da cui siete già passati. Tornate al ponte in legno, ma prima di arrivarci noterete un altro ponte sulla sinistra, che porta direttamente alla grotta dei Guardiani. Quando siete nella grotta, tirate una freccia in una delle travi sul soffitto, salite in questo modo sul piedistallo, assicurandovi di stare nell’area a forma di chiave. Accendete le due torce con le frecce di fuoco e si aprirà un pannello sul muro. Entrate in questa apertura, camminate fino alla porta sbarrata. Ci sono un paio di piedistalli con accanto delle statue in rovina. Il piedistallo a destra apre la porta, quello a sinistra toglie le sbarre, ma sfortunatamente nessuno dei due rimane attivo abbastanza a lungo da attivare entrambi i dispositivi contemporaneamente. Raccogliete allora delle parti di statua e posizionatele sul piedistallo di destra, salite su quello di sinistra e correte all’interno della porta (dentro c’è un interruttore che se premuto la manterrà aperta d’ora in poi). Scendete le scale e girate l’angolo a destra, correte per non farvi colpire dalla trappola con le frecce, arrivate alla porta ed apritela. Il muro dietro di voi ha iniziato ad avvicinarsi per schiacciarvi, quindi fate in fretta. Entrate nella porta a sinistra, leggete le due pergamene, prendete la chiave di pietra dal tavolo e quella d’oro dal pavimento. Dietro la porta c’è uno strano tavolo ottagonale ed un libro. La chiave che vi serve è quella di pietra che avete appena raccolto. Prendete il tesoro.

LA CITTÀ PERDUTA
Comprate una pozione per il respiro e il maggior numero possibile di frecce d’acqua. Girate l’angolo a destra, saltate nel piccolo corso d’acqua e nuotate attraverso l’apertura a destra. Riprendete fiato e bevete una pozione per il respiro prima di affrontare la sezione successiva. Lasciatevi trasportare dalla corrente, aggirate l’angolo a destra e scendete all’apertura a sinistra. Riemergete e salite sulla sponda. Saltate la cascata, attraversate l’apertura e lasciatevi cadere sulla sporgenza in basso. Camminate verso l’intersezione a T. Prendete la strada a sinistra e seguite i tunnel fino al tetto della biblioteca della città. Arrivate all’apertura, lasciatevi cadere ed attraversate la porta. Nella seconda stanza uscite da una finestra e dirigetevi all’obelisco. Evitate le guardie, arrampicatevi sull’edificio a sinistra e camminate sopra i tetti fino all’ultima abitazione. Oltrepassate l’arco e proseguite sui tetti fino a quando non troverete un balcone con un’apertura a destra. Saliteci, e seguite il percorso, oltrepassando un piccolo corso di lava ed arrivando al tetto più largo. Saltate giù ed uscite dal cancello a sinistra. Di fronte avete un grosso obelisco. Armatevi di frecce d’acqua e dirigetevi nel centro della città.
Spegnete i fuochi ed entrate nella prima apertura a destra, salite le scale ed attraversate la porta a destra. Mantenete la destra, scivolando in un buco sul lato dell’edificio. Seguite il percorso fino al prossimo obelisco. Camminate tra i mausolei, poi saltate di cripta in cripta. Esplorate l’accampamento, trovando il medaglione e il diario. Entrate nella grossa cripta, in cui si trova il Talismano dell’Acqua.
Scendete le scale, oltrepassate l’interruzione del percorso con una freccia corda, rimanete abbassati. Sotto la prima rampa di scale c’è una trappola. Saltate nel buco nell’angolo a sinistra ed entrate nella stanza. Entrate nell’ultima stanza a sinistra prima delle scale e prendete la leva dal piedistallo. Tornate alla stanza principale e scendete le scale. Entrate in acqua ed andate a prendere il Talismano, poi tornate indietro ed uscite dalla cripta. Tornate al centro città, uscite dalla porta oltre l’obelisco.
Dal centro prendete la salita a sinistra, entrando in tutti gli edifici possibili, superate lo stretto ponte e saltate il piccolo torrente di lava. Scendete la rampa e girate a destra, entrate nella porta ed uscite in corridoio. Esplorate l’area, scendete le scale ed arrivate al macchinario in cui dovete inserire la leva che avete preso nella cripta. Azionatela e si abbasserà un ponte che porta dall’arena al centro città, raggiungetelo, ma prima di andarvene esplorate l’area e prendete tutto il bottino che riuscite a trovare.
Oltre il ponte andate dritti, usate i binari per attraversare la lava. Saltate sulle macerie per salire sull’edificio in rovina e scendete le scale a destra ed andate all’accampamento abbandonato. Seguite la strada, girate a destra ed arrivate nell’area dove c’è la statua affondata nella lava. Attraversate la lava e raggiungete il punto più in alto. Entrate nella finestra e saltate sulle piattaforme, lasciandovi poi cadere al suolo. Attraversate la porta ed arrivate alla Torre Elementale. Entrate, salite due rampe di scale. Uscite dalla finestra e raggiungete la sporgenza all’esterno, sulla quale camminerete alla ricerca di una trave che si trova proprio sopra una finestra. In questo modo potete raggiungere il terzo piano anche se la scala è interrotta, e prendere il Talismano del Fuoco. Scendete dalla torre.
Tornate all’arena e da qui al centro città. Ritornate nell’area del mercato con il grosso obelisco, andate dritti e girate a destra. A sinistra vedrete un cancello in rovina, entrate nell’apertura del muro a destra, proseguite e tornate al balcone del quartiere residenziale. Tornate al punto di partenza del livello per portare a termine la missione.

SOTTO COPERTURA
Girate a sinistra e poi a destra. Oltrepassate l’arco ed andate vero l’Hammerite al cancello, mostrandogli la pergamena che vi permette di entrare nel tempio. Ogni area contrassegnata con un martello rosso è per voi off-limits. Una volta dentro, aggirate la gigantesca statua al centro ed aprite la porta sull’altro lato rispetto all’ingresso. C’è una lunga scalinata che porta verso il basso, ma non potete andarci, entrate quindi nella porta a destra. Ci sono una pergamena e un libro sul tavolo. Uscite dalla porta a sinistra, camminate lungo la balconata ed arrivate al reliquiario. Sul supporto ci sono tre oggetti, quello al centro è il Primo Martello. Non prendetelo, tornate invece alla grossa scalinata e scendete.
Ci sono molte guardie nell’area, e dovete cercare di non farvi scoprire. Girate due volte a destra e seguite il corridoio. Entrate nella prima porta a destra (è una delle porte con il martello rosso, quindi fate attenzione). All’interno c’è un sacerdote molto aggressivo, tramortitelo con una freccia gas e chiudetevi la porta alle spalle, possibilmente prima che il sacerdote faccia abbastanza trambusto da richiamare l’attenzione delle guardie. Prendete la chiave e il martello, uscite nel corridoio e girate a sinistra. Salite di sopra. Ritornate al reliquiario ed uscite dalla porta accanto agli artefatti. Proseguite fino a raggiungere una porta chiusa a chiave: la chiave che avete rubato è un passe-partout ed apre qualunque porta in tutto il tempio. Aprite la porta e poi lo scrigno, e leggete la pergamena contenuta in esso. Per raggiungere i talismani dovete azionate i 5 interruttori nascosti. Uno è nella vecchia cucina, il secondo nella stanza delle torture dell’Inquisitore, il terzo in giardino, il quarto nel cimitero e il quinto nel reliquiario.
Andate alla grande scalinata, scendete e percorrete il corridoio della stanza del sacerdote, ma senza entrarvi. Prendete il primo corridoio a sinistra e scendete le scale verso il magazzino. Aspettate che la guardia passi e seguitela da una certa distanza, entrando nella stanza a sinistra, la vecchia cucina ora convertita in stanza del tesoro. Raccogliete il bottino e premete l’interruttore dietro il muro cadente. Uscite e percorrete di nuovo il corridoio, stando dietro alla guardia. Entrate nella stanza a destra, dove l’inquisitore sta dormendo, e camminate piano sul tappeto per non svegliarlo. Entrate nella stanza delle torture: dietro la rastrelliera c’è il secondo interruttore. Uscite nel corridoio a destra che vi porta giù alla cripta. Trovate la scala che porta su al magazzino e trovatene un’altra che vi porta ancora più su. Salite la grossa scalinata, uscite da una delle due aperture ed andate a destra. Non preoccupatevi degli Hammerite, questa è un’area in cui potete girare tranquillamente. Ma cercate di essere da soli quando azionate l’interruttore. Dirigetevi al muro opposto all’ingresso e girate a destra. Muovetevi tra gli alberi e guardate sotto la grondaia: lì si trova l’interruttore. Premetelo, poi tornate all’interno. Andate al cimitero e seguite la strada. Entrate nella seconda tomba in fondo e guardate in alto per trovare il quarto interruttore. Azionatelo e già che ci siete prendete le urne contenute nella tomba. Andate al reliquiario, camminate sul piedistallo a destra. Il quinto ed ultimo interruttore sta nella parte posteriore del piedistallo con il teschio. Un suono vi confermerà che tutti gli interruttori sono stati attivati. Scendete la scalinata che porta ai sotterranei, prendete il corridoio a lato ed uscite all’aperto, dove si trovano i Talismani. Se avete con voi il martello della stanza del sacerdote, apparirà un ponte. Attraversatelo ed entrate nella cella a sinistra. Attivate l’interruttore per aprire le sbarre, ma i talismani sono protetti da un campo di forza. Per disattivarlo leggete l’orazione che avete rubato ad inizio missione. Se questo vi permette di prendere i Talismani, purtroppo attiva anche l’allarme, e dovete fuggire via il più in fretta possibile. Superate di corsa la scalinata, girate a sinistra, uscite sulla balconata e saltate oltre il muro sul tetto sottostante. La missione ha termine quando raggiungete la strada.

RITORNO ALLA CATTEDRALE
Usate i quattro talismani sulle relative statue ed entrate nella porta. Attraversate altre due porte e nella stanza stretta forzate la porta a destra. Dopo aver preso il bottino, tornate all’ingresso della cattedrale. Evitate le doppie porte a destra ed aprite invece la porta opposta. Proseguite e tornate nella stanza lunga, entrando nella porta a sinistra. Nella stanza successiva ci sono tre o quattro zombie e tre spettri. Attirate l’attenzione di tutti quanti e lanciate una flash bomb per eliminarli. Correte verso l’altare ed entrate nella porta a destra. Prendete le frecce nella fontana e l’acquasanta nell’angolo. Oltrepassate l’altare ed aprite la porta sull’altro lato. Salite le scale ed aprite la porta in cima. Camminate sulla trave, esplorate tutte le stanze rubando tutto ciò che vedete. Arrivate alla porta chiusa a chiave, apritela, prendetene il contenuto ed uscite, lasciandovi cadere sulla piattaforma sottostante. Aprite la porta, percorrete la balconata e vedrete l’Occhio alla vostra altezza. Saltate in cima al piedistallo del martello per prenderlo, poi lasciatevi cadere al piano terra.
Uscite dal retro della cattedrale e trovate il cancello del chiostro. Non salite le scale, ma girate a destra e seguite il fantasma. Aprite la porta ed uscite in giardino, dove incontrerete lo spirito di Murus. Oltrepassatelo e girate a destra, scendete di un piano e lo rincontrerete, vi chiederà di recuperargli il rosario. Andate a sinistra e salite le scale. Entrate in St. Yora, girate a destra e salite le scale, arrivando al sarcofago e facendo attenzione agli zombie. Uscite in corridoio, girate a sinistra ed entrate nella prima porta sulla destra. Andate in fondo alla stanza ed aprite il forziere per prendere il rosario. Tornate indietro da Murus, che vi chiede di portargli il simbolo sacro, che potrete creare usando il macchinario che si trova a St. Tennor. Ritornate al chiostro ed entrate in St. Tennor. Seguite il corridoio fino alla fine e nell’ultima stanza c’è il macchinario. Prendete il martello dal pavimento (a destra), piazzatelo sotto il macchinario e tirate la leva a sinistra, poi quella di destra per incidere il simbolo sull’oggetto. Nei paraggi recuperate anche il libro di preghiere sulla balconata e la candela, poi tornate da Murus, che vi chiede di incontrarvi nel cimitero, accanto alla sua tomba.
Tornate al chiostro ed entrate nell’edifico di fronte all’arco. Scendete nel sotterraneo, prendete l’ascensore e in cima uscite sul balcone. Lasciatevi cadere ed aprite lo scrigno blu per trovare la chiave del cimitero. Tornate all’ascensore e scendete al piano inferiore. Entrate nella porta ed andate a sinistra. Salite le scale, arrivate all’osservatorio e leggete il libro sul tavolo. Gettate il simbolo sacro che avete creato nell’acqua per santificarlo. Scendete le scale e l’ascensore ed andate al cimitero. Aprite il cancello ed esplorate il cimitero fino a quando non incontrerete Murus, che vi spiegherà nel dettaglio cosa fare. Dovete toccare la pietra tombale con il rosario, posizionare la candela sulla pietra e leggere la preghiera. In questo modo darete la benedizione alla tomba e Murus potrà riposare in pace. Murus vi consegna la chiave per l’armeria che si trova nel piano superiore della cattedrale. Ritornate all’interno di St. Yora, uscite nel giardino e da qui entrate nella cattedrale. Salite al terzo piano ed aprite la porta in cima. Nell’armeria trovate una pergamena, alcune frecce e dell’esplosivo, che userete per far saltare il cancello del chiostro. posizionatelo, allontanatevi e lanciate una delle frecce di fuoco. Uscite per portare a termine la missione.

FUGA!
Cominciate nell’area esterna al giardino di Constantine. Quando siete venuti qui l’ultima volta, c’era una porta che non si apriva. Adesso è aperta, ma prima di entrarci raccogliete tutti gli oggetti che possono tornarvi utili. Scendete le scale ed entrate a destra o sinistra, è indifferente. In entrambi i casi accucciatevi per non farvi scoprire dalla creature che incontrerete. Tirate una freccia corda sul soffitto ed arrampicatevi sul balcone. Saltate nella piccola nicchia, usando le frecce gas sul maggior numero possibile di creature sottostanti. Quando avete finito scendete e riprendetevi la freccia corda. Uscite a sinistra e proseguite a sinistra fino al fondo cieco. Entrate in acqua a raccogliere le frecce, poi tornate alle scale. Andate all’uscita più a destra, percorrete il tunnel e quando arrivate all’intersezione a T, girate a destra. Lanciate una freccia corda sulla volta ed arrampicatevi. Saltate sulla piattaforma ed esplorate la zona. Attraversate il tunnel, in fondo c’è una freccia gas che vi sarà quasi indispensabile. Tornate di sotto e recuperate la freccia corda. Tornate all’intersezione a T e proseguite nella stanza seguente. Percorrete il tunnel, tirate una freccia di fuoco sull’elementale ed usate una freccia corda per raggiungere le varie piattaforme.
Prendete il tunnel a sinistra ed arrivate nella stanza dominata dall’albero al centro, usate una freccia corda per salire sulla piattaforma, entrate nell’albero e leggete il libro, che è il diario di Constantine. Uccidete i nemici poi tornate per terra, salite la rampa e all’intersezione a T girate a sinistra, Adesso vi trovate nei sotterranei, entrate nella stanza e nel corridoio. Uccidete tutti i nemici. Arrivati alla fine del corridoio, girate a destra e poi a sinistra, attraversate il pavimento in metallo, girate a sinistra e salite la scala. Percorrete tutto il corridoio e liberatevi dei nemici, cercando di conservare una freccia gas per dopo. Arrivate alla porta che vi fa accedere ad una serie di scale. Salite al primo piano della casa di Constantine, ma sfortunatamente è quasi tutto chiuso e potete solo entrare in una porta. Seguite il corridoio fino in cucina, tirate una freccia gas al nemico di guardia ed entrate nella sala da pranzo. Uccidete l’altro nemico, uscite in corridoio e dietro l’angolo colpite con una freccia gas la creatura che incontrate. Prendete la prima porta a destra, che porta all’esterno e così terminate la missione.

STRANI COMPAGNI DI LETTO
Iniziate la missione fuori dal tempio degli Hammerite, ma tutto sembra diverso, ovunque ci sono morte e distruzione. Entrate nel tempio ed esplorate le due stanze laterali. Aprite la porta del tempio e date un’occhiata dentro: un paio di nemici stanno perlustrando l’area. Andate verso il reliquiario, aprite la porta con il grimaldello. Salite su ciò che rimane dell’altare e scendete la scala verso i sotterranei del tempio. Evitate i nemici e prendete i passaggi a sinistra. Ci sono un paio di stanze, ma non ci sono porte dietro cui nascondervi. Arrivate all’Hammerite sotto uno sciame di insetti: dietro c’è una fontana rovesciata di acquasanta. Imboccate il passaggio a destra e scendete le scale. In fondo arriverete in un’area circolare su tre livelli, e voi vi trovate in quello superiore. A destra c’è una porta per cui serve una chiave che non avete, quindi entrate nell’apertura sull’altro lato. Scendete di un livello, sul lato opposto c’è una nicchia con altre due stanze. In una c’è dell’acqua, l’altra ha un pavimento trasparente. Percorrete il tunnel che porta ad una lunga scala a spirale. Arrivati in fondo una guardia vi riconosce e vi parla della situazione attuale del tempio: il gran sacerdote è stato rapito e gli Hammerite non possono salvarlo, pena la sua vita. Ma qualcuno come voi può aiutarli... la guardia vi consegna chiave e mappa e vi incarica del salvataggio.
Tornate in cima all’area circolare, tornate alla porta chiusa ed apritela con questa chiave. Entrate nell’apertura di fronte, girate a sinistra e percorrete l’area, evitando le stanze al centro, spegnendo le torce e nascondendovi dalla guardie. Scendete le scale. Ci sono tre uscite: prendete quella a sinistra, attraversate la stanza alle spalle dei nemici ed uscite a destra, entrando nella stanza con gli insetti. Evitate la stanza a destra, andate invece dritti ed uscite dall’altra parte, nella stanza con lo scheletro. Entrate nella porta a sinistra, superate i nemici di spalle ed andate a destra. Avvicinatevi al sacerdote privo di sensi, neutralizzando il nemico con una freccia gas, tiratene poi un’altra agli altri due nemici, quando si troveranno vicini l’uno all’altro. Prendete il sacerdote ed uscite dal lato opposto rispetto a dove siete entrati. Siete al primo piano, girate a sinistra e salite la rampa. Arriverete in un’area con una specie di molo improvvisato. Appoggiate il sacerdote sulla zattera e salite a bordo. Tirate la leva e comincerete a percorrere il torrente trascinati dalla corrente. Portate il sacerdote a riva e posatelo accanto alla finestra a forma di martello.

NEL MEZZO DEL CAOS
Seguite la strada e scendete le scale. Girate a sinistra ed oltrepassate i nemici correndo, arrivate alla stanza ricavata nella roccia, entrate nella porta a sinistra e lasciatevi cadere sulla piattaforma sottostante. Seguite le piattaforma fino all’apertura successiva e da qui proseguite fino a quando non vedrete dei grossi cristalli blu che fuoriescono dal pavimento. Cercate di non toccarli, sono pericolosi. Muovetevi con cautela sul ghiaccio, raggiungete la terraferma e proseguite nell’area seguente, molto più complicata. Dovete percorrere una lastra di ghiaccio in pendenza con i cristalli blu di prima. Camminate all’indietro per frenarvi nella scivolata. In fondo, girate a destra. Gettate acqua sull’elementale quando si avvicina, poi attraversate il ponte sulla lava. Girate a destra nella caverna successiva, poi scendete la ripida rampa. Quando vi sentite pronti, lasciatevi cadere.
La rampa è a tutti gli effetti una pista da slalom: la prima parte è di pietra, ma si tramuta presto in ghiaccio. Arrivati in fondo, girate a destra e procedete. Saltate nella cascata e quando riemergete siete trasportati da una corrente piuttosto forte: è meglio se raggiungete in fretta la riva. State attenti alla nicchia a sinistra per riprendere fiato e proseguite nella corrente. Arrivate finalmente in una larga pozza d’acqua. Posizionatevi al centro e nuotate verso il basso: cadrete fuori dalla vasca, direttamente in cima al piedistallo e nell’acqua sottostante. Lasciate che la corrente vi riporti in superficie e raggiungete la terraferma.
Procedete verso l’area dominata dal grandissimo albero ed aggiratelo da destra, trovandone l’ingresso. Salite sulle sporgenze tirando frecce corda e quando arrivate in cima, uscite dall’apertura. Vi trovate ora in una lunga stanza con delle luci viola ai lati, correte per evitare i proiettili che vi vengono sparati contro. Arrivate poi ad una serie di caverne, quasi tutte piene di lava, e dovete percorrerle rimanendo vicini ai bordi. Raggiungete la piattaforma con i cristalli blu. Proseguite ed arriverete a quello che sembra un fondo cieco, ma se guardate verso l’alto vedrete alcune liane su cui vi potete arrampicare e scendere dall’altro lato permettendovi di entrare nell’area dove si trova Constantine. Davanti a voi c’è una stella a sette punte disegnata al suolo. Constantine sta lanciando degli incantesimi sui piedistalli di ognuna delle punte di questa stella, l’Occhio si trova sull’ottavo piedistallo, al centro. Tutto quello che dovete fare è raggiungere l’Occhio e sostituirlo con la gemma falsa prima che Constantine abbia il tempo di portare a termine l’incantesimo. Aspettate che si volti e lanciate alcune frecce muschio per attutire i vostri movimenti. Andate a scambiare l’Occhio vero con quello finto e altrettanto silenziosamente tornate a nascondervi. Aspettate che Constantine finisca l’incantesimo e si renda conto che le cose non funzionano come dovrebbero: la falsa gemma gli si rivolterà contro e lo ucciderà.

Sommario della soluzione

MISSIONE DI ADDESTRAMENTO
IL MANIERO DI LORD BAFFORD
FUGA DALLA PRIGIONE DI CRAGSCLEFT
MUCCHIO D’OSSA
ASSASSINI
LA SPADA
LA CATTEDRALE MALEDETTA
LA CITTÀ PERDUTA
SOTTO COPERTURA
RITORNO ALLA CATTEDRALE
FUGA!
STRANI COMPAGNI DI LETTO
NEL MEZZO DEL CAOS

TI POTREBBE INTERESSARE